motori Joomla! - il sistema di gestione di contenuti e portali dinamici http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=category&id=96&layout=blog&Itemid=296 Sat, 24 Feb 2018 14:07:16 +0000 Joomla! 1.5 - Open Source Content Management it-it Il pilota messinese Andrea Nucita sarà ai nastri di partenza della 86^ edizione del Rally di Montecarlo. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15592:il-pilota-messinese-andrea-nucita-sara-ai-nastri-di-partenza-della-86-edizione-del-rally-di-montecarlo&catid=96:motori&Itemid=296 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15592:il-pilota-messinese-andrea-nucita-sara-ai-nastri-di-partenza-della-86-edizione-del-rally-di-montecarlo&catid=96:motori&Itemid=296 Andrea Nucita, navigato da Marco Vozzo, parteciperà al Rally di Monte-Carlo a bordo di un’Abarth 124 rally del Team Bernini Rally. Il  pilota messinese di S. Teresa di Riva sarà ai nastri di partenza della 86° edizione del Rally di Montecarlo, prima prova del Campionato del mondo Rally che si disputerà dal 22 al 28 gennaio 2018.

Andrea Nucita vincitore nella propria classe al Monza Rally Show e al RGT al Rally 2 Valli, protagonista lo scorso anno nel Trofeo Abarth 124 Rally Selenia, sarà al via con una Abarth 124 rally nella categoria R-GT.

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") motori Mon, 01 Jan 2018 21:04:36 +0000
SGB Rallye, ottima prestazione per Giuseppe e Michele Antinoro in trasferta a Sperlonga http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15579:sgb-rallye-ottima-prestazione-per-giuseppe-e-michele-antinoro-in-trasferta-a-sperlonga&catid=96:motori&Itemid=296 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15579:sgb-rallye-ottima-prestazione-per-giuseppe-e-michele-antinoro-in-trasferta-a-sperlonga&catid=96:motori&Itemid=296 Soddisfazione in casa SGB Rallye per la più che buona prestazione messa in campo da Giuseppe e Michele Antinoro che portano la loro Peugeot 106 rally gruppo A a piedi del podio di classe dopo un avvio tutto in salita.

Ottima gara quella messa in atto dal duo Antinoro, con Giuseppe al volante ed il figlio Michele a dettare le note dell’impegnativa prova denominata “La Magliana”, nella nona edizione del Rally di Sperlonga. Prova altamente tecnica e molto veloce, parecchio selettiva, che ha messo a dura prova il prestigioso elenco partenti, che ha dato spettacolo nel dieci chilometri cronometrati gremiti di pubblico per l’occasione. Gara tutta all’attacco per i portacolori della scuderia nebroidea del presidente Gulino, costretti ad inseguire dopo un testacoda nei primi metri della prima prova. Ottimi comunque i riscontri cronometrici che hanno permesso di portare a casa un positivo quarto posto di classe A5 a pochissimo dal podio.

“Correre fuori Sicilia ha sempre un sapore particolare – commenta Giuseppe Antinoro – accresce certamente stimoli diversi. Abbiamo partecipato ad una gara molto tecnica ed impegnativa per la prima volta, e tutto sommato siamo soddisfatti per quanto ottenuto. Peccato per aver perso quasi un minuto nel primo passaggio a causa di una testacoda, senza quello avremmo certamente puntato a vincere la classe, invece ci siamo dovuti accontentare di arrivare ai piedi del podio”.

Sulla stessa lunghezza d’onda Michele Antinoro navigatore di papà Giuseppe: “Avevamo certamente come obiettivo quello di arrivare e così è stato. Certo resta il rammarico per l’inconveniente avuto dopo i primi metri, ma va bene così fa parte anche questo delle gare. Un sentito grazie da parte nostra alla Scannella Racing che come sempre è stata impeccabile nella preparazione e nella gestione della nostra Peugeot 106 rally gruppo A. Adesso faremo tesoro di questa paura per pianificare la prossima stagione nella quale speriamo di essere protagonisti”.

Soddisfazione anche dal Ds della scuderia Mauro Gulino: “Chiudiamo bene una stagione ricca di successi, nella quale siamo stati certi ed assoluti protagonisti, come sempre del resto, negli ultimi anni del panorama motoristico siciliano. Approfitto per fare i migliori auguri da parte di tutto il consiglio direttivo e del presidente per un sereno Natale a tutti i nostri affezionati associati”.

]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Denaro") motori Mon, 25 Dec 2017 21:03:38 +0000
Il santateresino Daniele Settimo nominato Presidente della Commissione Rally. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15556:il-santateresino-daniele-settimo-nominato-presidente-della-commissione-rally&catid=96:motori&Itemid=296 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15556:il-santateresino-daniele-settimo-nominato-presidente-della-commissione-rally&catid=96:motori&Itemid=296 Molte conferme e qualche importante novità tra i Presidenti di Commissione indicati venerdì scorso durante la riunione della Giunta Sportiva Aci, svoltasi a Roma. Il presidente di Automobile Club d’Italia Sticchi Damiani ha infatti indicato i presidenti delle varie commissioni di settore. Tra le novità la nomina come presidente della Commissione Rally di Daniele Settimo, che succede così a Peter Zanchi.

Daniele Settimo, nato 47 anni fa a Santa Teresa Riva in provincia di Messina, già componente del Consiglio Sportivo Nazionale, del Comitato Esecutivo e della Commissione Rally dell’allora CSAI prima come componente e poi come vicepresidente, affianca questo incarico a quello che già detiene di presidente della Commissione Progetto Giovani di Acisport.

L’elenco completo dei Presidenti e dei Componenti delle varie Commissioni sarà pubblicato a breve

]]>
info@sportjonico.it (di "Comunicato Stampa") motori Mon, 18 Dec 2017 22:40:50 +0000
Lanzalaco Junior e la SGB Rallye brillano alla Ronde di Gioiosa http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15516:lanzalaco-junior-e-la-sgb-rallye-brillano-alla-ronde-di-gioiosa&catid=96:motori&Itemid=296 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15516:lanzalaco-junior-e-la-sgb-rallye-brillano-alla-ronde-di-gioiosa&catid=96:motori&Itemid=296 Con la quinta edizione della Ronde di Gioiosa si chiude un avvincente ed emozionante campionato siciliano rally 2017, tra i tanti piloti in gara brilla il debuttante Giovanni Lanzalaco. La SGB Rallye conquista l’argento tra le scuderie in territorio Siciliano.

In una giornata notevolmente condizionatz dal mal tempo, a brillare tra tutti i piloti al via è stato il giovanissimo e debuttante assoluto Giovanni Lanzalaco.

Il neo pilota, diciannovenne, figlio d’arte di Carmelo, neo campione siciliano assoluto, ha fatto registrare una prestazione da vero talento del volante chiudendo al sesto posto assoluto e trionfando sia nel gruppo N sia nella classe N3, lasciando alle sue spalle parecchie vetture ben più performanti della sua e tanti esperti piloti. Alle note del giovanissimo Giovanni l’esperto Antonio Marchica, fidato navigatore del padre, che è riuscito sapientemente a infondere da una parte la giusta carica al pilota e dall’altra, con la sua esperienza, lo ha condotto ad un risultato davvero sorprendente.

“Grande risultato, dire che sono felicissimo è riduttivo, è la mia prima gara in assoluto, tranne un piccolissimo test svolto qualche settimana fa per conoscere e regolare la macchina, non avevo mai fatto altro. E’ stato tutto un susseguirsi di emozioni, ho avuto un ottimo feeling con la prova ed anche con le difficili condizioni meteo che hanno reso l’asfalto molto viscido, un grazie grande a mio papà, senza i suoi consigli non saremmo certo qui a commentare questo risultato, così come senza il mio grandissimo navigatore non avrei mai potuto fare così bene.

E’ stato un weekend perfetto, peccato per la terza prova, potevamo confermare certamente la quinta posizione assoluta, ma un problema al supporto del cambio ha notevolmente compromesso la prova, ma non ci lamentiamo, fa parte delle gare e siamo felicissimi del nostro sesto assoluto finale, vincendo tra l’altro sia la classe N3 che il gruppo N. Che dire?! Non credo si potesse far meglio, adesso la voglia è diventata tantissima, speriamo di poter ripetere presto questa splendida esperienza e di cominciare un bel percorso”. Questo il commento a caldo del giovanissimo Giovanni Lanzalaco.

Sfortunata la prova del pilota messinese Alessandro Zullo che a bordo di una performante Renault New Clio R3C preparata dal team La Barbera e con alle note l’esperto e affidabile Luigi Aliberto ha chiuso al quinto posto di classe una gara condizionata da una scelta errata di gomme. Buon quarto posto in classe A6, a bordo di una storica Opel Corsa GSI, per gli esperti Bruno Costantino e Carmelo Perna nonostante un testacoda sulla seconda prova speciale che ha condizionato il seppur buon risultato finale.

Secondo posto in classe RS 2.0 per il veloce Alessio Pandolfino navigato da Nicola Segreto a bordo di una Peugeot 206 racing start, gestita dall’Autotecnica Racing di Leo Salpietro.  Quarto posto, a pochi secondi dal podio di classe N1, per il giovane Tindaro Papa che navigato da Alessio Merenda ha fatto segnare anche un ottimo secondo posto nell’ultima prova speciale a solo tre decimi dal vincitore di classe, con la piccola Peugeot 106 rally dell’Autotecnica Racing .

Con questa bella gara si conclude una più che positiva annata “rallystica” per la SGB Rallye del presidente Gulino, che malgrado qualche sfortuna di troppo e svariati “cambi” di scuderia da parte di suoi associati nel corso della stagione, conquista un ottimo secondo posto assoluto di scuderia nella classifica siciliana dietro agli amici della CST Sport del presidente Luca Costantino ai quali vanno i complimenti per l’ottimo risultato raggiunto.

 

]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Denaro") motori Tue, 12 Dec 2017 20:25:33 +0000
Il mazarese Girolamo Ingardia vince lo Slalom Cefalù Corse http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15267:il-mazarese-girolamo-ingardia-vince-lo-slalom-cefalu-corse&catid=96:motori&Itemid=296 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15267:il-mazarese-girolamo-ingardia-vince-lo-slalom-cefalu-corse&catid=96:motori&Itemid=296 Girolamo Ingardia, grazie a tre manche strepitose, ha vinto, su una Fiat Cinquecento motorizzata Suzuki, la prima edizione dello Slalom Cefalù Corse. Il podio è stato completato da Nicolò Incammisa e Salvatore Giunta.

Un pallido sole autunnale ha fatto da proscenio alla prima edizione dello Slalom Cefalù Corse, gara di slalom, organizzata dall’associazione sportiva Cefalù Corse in collaborazione con la Asd Karting Club Triscina, disputatasi oggi lungo la Sp 54 bis che dalla cittadina normanna conduce al santuario di Gibilmanna. Al termine di tre entusiasmanti manche di gara è stato, a sorpresa, il mazarese Girolamo Ingardia, su Fiat Cinquecento motorizzata Suzuki, ad imporsi. Il portacolori della scuderia Trapani Corse ha migliorato la propria prestazione ad ogni manche di gara, lasciando ben poco ai propri avversari.

econda piazza per Nicolò Incammisa, compagno di scuderia del vincitore, che, con l'asfalto reso viscido dalle piogge degli scorsi giorni, nulla in più ha potuto chiedere alla propria Radical Sr 4 non certo a proprio agio sulle strade scivolose. Il podio è stato completato dalla Fiat 126 Maxi del messinese Salvatore Giunta. Buono il risultato di Santi Leo che, a bordo di una Radical Sr4, ha preceduto la formula Gloria condotta da Danilo Castiglione che ha concluso la “Top Five”.

Salvatore Caristi si è imposto nel Gruppo A. Rosa di successi per i piloti locali Antonio Pizzo, Salvatore Lo Gioco e Giovanni Esposito, al successo rispettivamente nei Gruppi N, E1 Italia e Racing Start.

Tra le storiche il più veloce è stato invece Ciro Barbaccia, al via con una Fiat X1/9. Solo ventiquattro i concorrenti classificati, molti scoraggiati dal maltempo dei giorni che hanno preceduto la manifestazione hanno preferito non affrontare la trasferta cefaludese.

“Siamo soddisfatti per la riuscita della manifestazione – ha detto Francesco Giardina una delle anime motrici della Cefalù Corse – il pubblico, nonostante la giornata autunnale, è accorso numeroso per assistere alla gara, speriamo di poter riproporre lo slalom anche il prossimo anno”.

Classifica Generale

  1. Ingardia Girolamo Fiat Cinquecento Suzuki punti 135,68

  2. Incammisa Nicolò Radical Sr 4 punti 137,24

  3. Giunta Salvatore Fiat 126 Maxi punti 138,93

  4. Leo Santi Radical Sr 4 punti 146,38

  5. Caltagirone Danilo Formula Gloria punti 148,66

  6. Caristi Salvatore Peugeot 106 punti 150,87

  7. Miccichè Angelo Formula Gloria punti 153,74

  8. Pizzo Antonio Peugeot 106 punti 153,97

  9. Buemi Carmelo Peugeot 106 punti 156,88

  10. Lombardo Mariano Fiat 126 Giannini punti 158,63

]]>
info@sportjonico.it (di "Giuseppe Livecchi") motori Mon, 13 Nov 2017 18:07:28 +0000
SGB Rallye in grande spolvero al Tindari Rally con Lanzalaco campione regionale assoluto http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15237:sgb-rallye-in-grande-spolvero-al-tindari-rally-con-lanzalaco-campione-regionale-assoluto&catid=96:motori&Itemid=296 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15237:sgb-rallye-in-grande-spolvero-al-tindari-rally-con-lanzalaco-campione-regionale-assoluto&catid=96:motori&Itemid=296 Splendida prestazione nel rally di casa, per la scuderia nebroidea del presidente Gulino. Tutti i portacolori hanno dimostrato il loro elevato valore con piazzamenti eccellenti ed hanno così permesso alla scuderia di chiudere al secondo posto nella speciale classifica della competizione. Carmelo Lanzalaco, grande protagonista della gara, si laurea campione siciliano assoluto rally e campione regionale di categoria N3. Tutto rinviato invece per la classifica regionale assoluta delle scuderie che si deciderà solamente dopo l’ultima prova del campionato siciliano.

Superlativa gara del nisseno Carmelo Lanzalaco che in coppia con Antonio Marchica ha condotto la sua Renault Clio Rs al secondo posto di classe n3 conquistando matematicamente e con una gara di anticipo l’assoluto del Trofeo Rally Sicilia, dopo aver già vinto la classe N3, inoltre Marchica si aggiudica anche l’assoluto tra i navigatori, sempre del campionato siciliano. Grazie a questo risultato l’equipaggio composto da Lanzalaco e Marchica si piazza anche al primo posto del trofeo Reanault Corri con Clio di 4 zona. Nella stessa classe ottimo terzo posto di Vincenzo Raccuja e Antonino Schepis a bordo di una Renault Clio Rs del team Blueorange.

“Sono davvero molto felicecommenta Carmelo Lanzalacola stagione era iniziata un po’ in sordina e per questo è ancora più bello essere riusciti a vincere tutti questi titoli. E’ stato un campionato duro ed avvincente, con momenti difficili, dove magari la voglia di mollare era tanta. Per questo ringrazio tutto il team della Delirio Motorsport e la scuderia SGB Rallye, soprattutto nella persona di Mauro Gulino, che è stato capace di darmi gli input e gli stimoli giusti per coronare questo splendido sogno che è realtà”.

Qualche noia di regolazione rallenta la corsa del duo agrigentino formato da Maurizio Mirabile e Calogero Calderone, alla fine ottimi secondi di classe e noni assoluti con la Renault Clio Super1600 della factory M-Sport.

“Gara dura e selettiva, abbiamo avuto qualche piccolo problema con il setup della vettura, ma dopo averlo risolto ci siamo presi in ogni caso un ottimo risultato. Sapevamo che era una gara impegnativa e per questo va bene così” – queste le impressioni di Maurizio Mirabile.

Grande vittoria in classe A5 per il barbiere volante Nicol Ridolfo che in coppia con Antonio Tumeo ha portato la sua Peugeot 106 rally, gestita dall’autotecnica racing di Leo Salpietro, al primo posto di classe, seguito al terzo posto da un sorprendente Ludovico Barbera, che in coppia con il figlio Giovanni nonostante qualche cavallo in meno rispetto alla concorrenza ha portato al sua Peugeot 205 rally sul gradino più basso del podio.

Quinto posto per gli esperti Antonio Monastra e Roberto Adriano su Peugeot 106 rally seguiti dal campione siciliano in carica Giammarco Foti, che in coppia con Alessandro Tascone ha portato la sua Peugeot 205 rally al sesto posto di classe.

“Che soddisfazione, non se ne poteva più di fare i conti con la sfortuna – commenta un raggiante Nicol Ridolfo – finalmente siamo al posto che meritiamo. Quest’anno avevo un po’ perso le speranze, la sfortuna ci ha accompagnato praticamente sempre, questo weekend invece è stato quasi perfetto e ci siamo tolti una bella soddisfazione. Grande come sempre il mio fido navigatore Antonio Tumeo, impeccabile come ogni gara, e sempre al top anche la gestione della vettura da parte dell’Autotecnica Racing, pronta ad ogni intervento con professionalità e competenza. Un ringraziamento particolare anche alla mia scuderia ed a Mauro Gulino come sempre al top in quanto a gestione della gara. Speriamo adesso di riprendere su questa scia anche per le prossime gare”.

Ottimo debutto in una delle classi più ostiche e affollate, la classe N2, per il vincitore del Rally Italia Talent 2017 Federico Puleo, che in coppia con l’esperta Giorgia Ascalone ha portato la Peugeot 106 rally dell’Autotecnica Racing al nono posto su ventiquattro equipaggi al via, facendo registrare un miglioramento continuo dei tempi prova dopo prova.

“E’ stata più impegnativa del previsto, per me di fatto questa è come se fosse stata la mia prima gara e devo dire che non sono soddisfatto pienamente. La classe N2, come già sapevo, è molto agguerrita e numerosa, non possiamo dire che il risultato è negativo, però avremmo voluto fare di più. Siamo soddisfatti di aver abbassato costantemente il tempo e siamo consapevoli di avere certamente meno esperienza soprattutto nella conoscenza delle prove, quindi va bene cose. Un ringraziamento oltre che alla mia scuderia, va certamente a tutto lo staff dell’Autotecnica Racing, preciso e perfetto nella gestione della vettura. Speriamo di rivederci prossimamente”. Questo il commento di Federico Puleo nel post gara.

Nella stessa classe N2, ottima prova per i termitani Filippo Indovina e Gianfranco Vallelunga che hanno portato la loro Peugeot 106 rally all’undicesimo posto di classe, seguiti al sedicesimo posto dal rientrante Cristian Pagana che in coppia con Daniele Tricoli ha dovuto fare i conti con qualche problema di gioventù della sua nuova Peugeot 106 rally.

Amari ritiri per Gabriele Pandolfino e Giovanni Lauro, costretti al ritiro quando erano saldamente al secondo posto di classe con la loro Peugeot 206 racing start, per i giovanissimi Andrea Borrello e Bartolo Truglio anche loro traditi da un problema meccanico della loro Peugeot 205 di classe A5 mentre occupavano la seconda posizione di classe e infine ritiro sulla prima prova speciale per una leggera toccata per il debuttante Dario Salpietro in coppia con l’esperto Michele Marturano su Peugeot 106 rally di classe N1.

]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Denaro") motori Tue, 07 Nov 2017 19:19:37 +0000
Nebrosport a due colori al 3° Tindari Rally http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15219:nebrosport-a-due-colori-al-3d-tindari-rally-&catid=96:motori&Itemid=296 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15219:nebrosport-a-due-colori-al-3d-tindari-rally-&catid=96:motori&Itemid=296 Prestazione dal doppio volto per la scuderia Nebrosport, in occasione della terza edizione del Tindari Rally del 28 e 29 ottobre 2017. Sebbene i tanti trofei aggiudicati, la cattiva sorte ha comunque recitato un ruolo da antagonista nelle prestazioni di diversi alfieri rossoblù.

Giovanni Scolaro e Desireè Calabria, si sono dovuti arrendere alla dea bendata sulle strade della prima speciale a causa della rottura di un semiasse della loro Peugeot 106 Rally, che non gli ha permesso di varcare la bandiera a scacchi finale.

Poco fortunata anche per la coppia composta da Gianfranco Starvagi e Francesco Rosselli, che sulla penultima prova accusano un problema elettrico alla Peugeot 205 Rally e chiudono la kermesse al decimo posto di classe.

Nebrosport pigliatutto in classe N2, con entrambi gli equipaggi ad occupare i gradini più alti del podio al termine di un duello memorabile e serratissimo. Tra le due performanti Peugeot 106, a trionfare è la vettura di Giuseppe Leonte e Francesco Vercelli, seguita dalla vettura gemella di Andrea Biondo e Alessio Formica.

Binomio vincente quello formato da Francesco Di Stefano ed Angelica Giamboi, che portano la loro Peugeot 106 Rally alla vittoria di classe RS 1.6, al 38esimo posto assoluto e secondo di gruppo Racing Start. Rimanendo nella stessa classe, strappano applausi anche le Peugeot 106 Rally di Antonello Foti e Salvino Lo Cascio da una parte, sfiorando il podio di classe, raggiungendo il quarto piazzamento RS 1.6 e il 58esimo assoluto, e Nicola Midili in coppia con Samuele Di Pino dall’altra che nonostante il testa coda nel corso dell’ultima prova che ha compromesso la gara, si è classificato al terzo posto di classe e 56esimo della generale.

La dea bendata ha messo nuovamente il bastone fra le ruote della Peugeot 106 di Francesco Cannizzaro e Francesco Tricoli, costretti ad issare bandiera bianca dopo la prima speciale, a causa di numerose noie meccaniche che non gli hanno permesso di tagliare il traguardo finale.

Grandissima soddisfazione per la prestazione di Santo Fallo e Andrea Adamo, che chiudono le classifiche della Nebrosport con una vittoria in classe RS 1.150, grazie ad una gara superba sfoggiata a bordo della loro Fiat 500 Sporting.

]]>
info@sportjonico.it (di "Comunicato Stampa") motori Fri, 03 Nov 2017 20:12:15 +0000
Nebrosport corsara al 9° Slalom delle Fonti Scillato http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15157:nebrosport-corsara-al-9d-slalom-delle-fonti-scillato&catid=96:motori&Itemid=296 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15157:nebrosport-corsara-al-9d-slalom-delle-fonti-scillato&catid=96:motori&Itemid=296 Una funambolica prestazione della Nebrosport messa in mostra alla nona edizione dello Slalom delle Fonti Scillato - svoltosi il 21 e 22 ottobre 2017 - ha consentito alla scuderia santangiolese il dominio incontrastato della classe S7.

Protagonisti indiscussi della gara madonita, sono stati Andrea Adamo e Tullio Danzi. Andrea, al volante di Renault R5 GT Turbo, è riuscito a centrare l'obiettivo della vigilia, vincendo la classe di appartenenza e classificandosi al 23esimo posto assoluto. Tullio, alla guida di Fiat Uno Turbo, si è classificato sul secondo gradino di classe e 31esimo della generale, migliorando a dismisura il personale score stagionale.

]]>
info@sportjonico.it (di "Comunicato Stampa") motori Wed, 25 Oct 2017 20:58:29 +0000
Matteo Salpietro e Ninni Rotolo incoronati Re siciliani della montagna http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15154:matteo-salpietro-e-ninni-rotolo-incoronati-re-siciliani-della-montagna&catid=96:motori&Itemid=296 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15154:matteo-salpietro-e-ninni-rotolo-incoronati-re-siciliani-della-montagna&catid=96:motori&Itemid=296 Una stagione lunga e difficile che ha visto i due portacolori della scuderia SGB Rallye centrare a pieno il loro obiettivo stagionale, la vittoria nel campionato siciliano velocità montagna di categoria.

Stagione da incorniciare quella del giovane pilota e preparatore di Sinagra, Matteo Salpietro, che alla sua prima partecipazione assoluta in questa difficile specialità ha impressionato tutti gli addetti ai lavori dimostrando che quando c’è talento ci si adatta subito a tutto. Un percorso lungo e difficile quello che ha portato il dirigente della scuderia SGB Rallye a laurearsi campione siciliano, iniziato con una vittoria al debutto alla cronoscalata Cefalù-Gibilmanna, primo appuntamento di campionato, passando per il trionfo con record di categoria alla Monte Erice, dove Salpietro ha ottenuto la vittoria sia in gara 1 che in gara 2, alla bella prestazione della Coppa Nissena dove ha vinto gara 2 con il miglior crono di categoria. Un totale di 11 gare con 11 podi, senza mai un ritiro, collezionando quattro vittorie, sei secondi posti e un terzo posto.

A coronamento della splendida stagione, con risultato ottenuto domenica 15 ottobre nell’ultima gara di campionato velocità montagna, la cronoscalata Giarre Montesalice Milo, il giovane pilota di Sinagra, si è laureato, appunto, campione siciliano nella categoria A1400. Salpietro ha concluso la salita Giarre Milo, al secondo posto amministrando in tranquillità il suo vantaggio in campionato, portando così la sua Peugeot 106 rally preparata dalla factory di famiglia, l’Autotecnica Racing ad essere la migliore vettura di classe in ambito territoriale, una vettura sviluppata in corso di campionato, allestita interamente da zero in collaborazione anche con il preparatore e presidente della SGB Rallye Giuseppe Gulino, nata prevalentemente per i rally e quindi non proprio adatta a questo tipo di specialità, ma che Salpietro ha saputo sfruttare al meglio per farla diventare la migliore del lotto.

“Sono strafelice – commenta Salpietro – abbiamo costruito una vittoria perfetta, siamo stati davvero bravi. Per prima cosa devo assolutamente ringraziare tutto il team, tutti i ragazzi dell’Autotecnica Racing (diretta dal papà Leo ndr) e della scuderia SGB Rally, questa è una vittoria di tutti, è vero io sono stato bravo dentro l’abitacolo, ma tutti sono stati impeccabili fuori, in questo percorso di crescita che ci ha portato gara dopo gara ad essere sempre più competitivi. Abbiamo corso con una macchina totalmente nuova, sviluppata per i rally ed adattata sempre più durante il campionato a questo tipo di specialità rendendola alla fine perfetta. Per me sono state tutte gare nuove, percorsi mai fatti e questo mi gratifica ancora di più. Un ringraziamento speciale a Mauro Gulino direttore sportivo di SGB Rallye ed al suo grande presidente Pippo Gulino, sempre presenti ed accanto a me in tutta la stagione. Un grazie sentito anche al mio main sponsor “Pizza & Sfizi – di Capo d’Orlando” fondamentale per poter affrontare una stagione al top”.

Un risultato di grande rilievo se si tiene conto che per il pilota e preparatore di Sinagra si trattava della prima stagione in assoluto in questa specialità, lui che di solito si cimenta solo nei rally e raramente negli slalom. Dopo la vittoria in campionato Salpietro si concederà un ritorno al primo amore, ovvero ai rally con la partecipazione a Dicembre al prossimo Ronde di Gioiosa Marea a bordo di una Peugeot 106 rally di classe A1600 con al suo fianco l’inseparabile Michele Marturano.

Una stagione difficile invece per l’altro portacolori della scuderia nebroidea Ninni Rotolo, l’esperto anche se giovanissimo pilota ha dovuto fare i conti con un pò di sfortuna che lo ha privato della possibilità di lottare nel campionato italiano, ma che comunque non gli ha tolto la possibilità di primeggiare ancora una volta nel campionato siciliano di classe E2SS1000 per il secondo anno consecutivo e di laurearsi anche lui campione siciliano velocità montagna.

Rotolo, che non ha preso parte all’ultimo atto stagionale per un ritardo di consegna dei ricambi del motore della sua vettura, costantemente aggiornata ed al top, ha vinto il campionato soprattutto grazie alle belle prestazioni di inizio stagione, tra cui il secondo posto assoluto e la vittoria di classe alla Cefalù-Gibilmanna e la vittoria in gara 2 alla Monte Erice.

“Stagione dolce-amara quella di quest’anno – commenta Ninni Rotolo – il livello è stato molto alto e ci è mancata un pizzico di fortuna. Abbiamo costantemente rialzato la vettura, rendendola al top assoluto della categoria e per questo ringrazio immensamente tutto il team che ha duramente lavorato per questo, in particolare Filippo Indovina e Carmelo Scaramozzino e tutta la Himera Corse. Un grazie infinito a tutti i miei sponsor dai più grandi ai più piccini, tutti fondamentali per stare dove siamo, in particolare Bellaville Solution, Carabillò Petroli e Farmacie Curreri. Sempre al top la mia scuderia SGB Rallye, con il direttore sportivo Mauro Gulino che ringrazio in modo particolare, sempre presente al mio fianco in ogni momento del campionato. Siamo stati ai vertici anche quest’anno, è sempre difficile ripetersi quando si vince, ma non ci possiamo lamentare, abbiamo portato a casa il titolo siciliano e siamo nei piani alti dell’italiano. Adesso ci prendiamo il meritato riposo, così a mente serena prenderemo in considerazioni eventuali salti di categoria per provare a dire la nostra anche nella classe regina con una macchina ancora più potente e performante”.

]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Denaro") motori Wed, 25 Oct 2017 20:34:55 +0000
Nebrosport con entusiasmo al 9° Slalom delle Fonti Scillato http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15119:nebrosport-con-entusiasmo-al-9d-slalom-delle-fonti-scillato&catid=96:motori&Itemid=296 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15119:nebrosport-con-entusiasmo-al-9d-slalom-delle-fonti-scillato&catid=96:motori&Itemid=296 Grande attesa per la scuderia santangiolese Nebrosport, in procinto di affrontare con grande competitività la nona edizione dell’Autoslalom delle Fonti Scillato, in programma tra sabato 21 e domenica 22 ottobre 2017.

La kermesse organizzata dall’Automobile Club di Palermo, con la collaborazione del Team Palikè Palermo e dall’Associazione Targa Racing Club Cerda, avrà validità per il Campionato Automobilistico Siciliano e farà da ultima tappa del 19° Challenge Palikè 2017. Per i colori rossoblù, faranno parte della competizione due abilissimi alfieri.

Una sfida tutta librizzese, che si rinnova in classe S7 trai driver Tullio Danzi ed Andrea Adamo. Il primo sfiderà le postazioni madonite su Fiat Uno Turbo, con l’obiettivo di migliorare i già buoni risultati ottenuti allo Slalom di Castelbuono.

Il secondo, scenderà in gara al volante Renault R5 GT Turbo, cercando di replicare e migliorare il secondo piazzamento di classe conquistato nel corso dello Slalom Principe di Belmonte.

]]>
info@sportjonico.it (di "Comunicato Stampa") motori Fri, 20 Oct 2017 20:57:21 +0000
Trofeo Abarth 124 rally: Andrea Nucita trionfa in categoria R-GT del Rally Due Valli. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15109:trofeo-abarth-124-rally-andrea-nucita-trionfa-in-categoria-r-gt-del-rally-due-valli&catid=96:motori&Itemid=296 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15109:trofeo-abarth-124-rally-andrea-nucita-trionfa-in-categoria-r-gt-del-rally-due-valli&catid=96:motori&Itemid=296 l Rally Due Valli, ultima prova stagionale del Trofeo Abarth 124 rally Selenia svoltasi nel fine settimana appena trascorso, ha visto il trionfo di Andrea Nucita al volante della Abarth 124 rally, conquistando inoltre un ottimo settimo posto assoluto e precedendo nettamente tutte le altre auto a 2 ruote motrici.

Il pilota siciliano interrompe così la striscia positiva di Fabio Andolfi, già campione del monomarca, che ha concluso la prova scaligera alle spalle di Nucita, dimostrando grande affidabilità della 124 rally nonostante la foratura nella seconda giornata. Il vincitore dell’Under 23, Andrea Modenesi, è stato costretto al ritiro alla fine della seconda tappa. Da segnalare l’uscita di strada a 3 prove dal termine da parte dell’Abarth 500 R3T di Nicola Schileo.

]]>
info@sportjonico.it (di "Matteo Milani") motori Thu, 19 Oct 2017 20:07:03 +0000
Federico Puleo, vincitore di “Italia Rally Talent”, al via del “Tindari Rally” con SGB Rallye http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15107:federico-puleo-vincitore-di-italia-rally-talent-al-via-del-tindari-rally-con-sgb-rallye&catid=96:motori&Itemid=296 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15107:federico-puleo-vincitore-di-italia-rally-talent-al-via-del-tindari-rally-con-sgb-rallye&catid=96:motori&Itemid=296 Federico Puleo, palermitano classe 1987, di professione medico ortopedico e fresco vincitore della categoria under35 dell’edizione 2017 di Aci Rally Italia Talent, una sorta di “grande fratello” dei motori promosso da Aci sport per scoprire nuovi talenti delle quattro ruote sarà al via del Tindari Rally con i colori della scuderia nebroidea SGB Rallye.

Il medico palermitano e la scuderia SGB Rallye hanno, infatti, stretto un accordo che permetterà allo stesso di prendere parte al prossimo Rally del Tindari, in programma il 28 e 29 Ottobre prossimo a bordo della Peugeot 106 Rally di classe N2 targata SGB Rallye e gestita dall’Autotecnica Racing di Leo Salpietro.

Soddisfazione è stata espressa dal direttore sportivo della scuderia Mauro Gulino, da sempre attivo ed attento alla crescita dei giovani rallysti ed appassionati che anche per la prima volta si vogliono cimentare in questo sport. “Per noi che abbiamo sempre avuto un occhio di riguardo verso i giovani e verso gli esordienti con il solo obiettivo di avvicinarli al nostro amato sport sarà un piacere vedere Federico vestire i colori della nostra grande famiglia. Una famiglia che ha visto negli anni transitare tutti i migliori piloti siciliani ed essere un punto di riferimento per chi pratica questo sport o vuole iniziare a farlo.” Queste le parole del Direttore Sportivo Mauro Gulino a conclusione dell’accordo con il talentuoso pilota.

Puleo, grazie alla vittoria del talent targato Aci Sport, ha gareggiato al Rally di Roma Capitale a bordo di una Abarth 500 R3T ufficiale, conquistando la vittoria in classe R3T ed ha scelto per dare continuità al suo progetto nei rally di partecipare all’interessante gara organizzata dalla CST Sport  che vedrà la sede logistica proprio a San Piero Patti, dove anche la scuderia SGB Rallye ha la propria sede sociale.

“Quando la passione dei motori scorre nelle tue vene, è davvero difficile tenerla a bada – commenta Federico Puleo – fin da piccolo i motori sono stati nella mia vita, ma in una specialità differente. Ho iniziato i primi passi a 16 anni tra le moto, dieci anni intensi di agonismo nazionale nella specialità Enduro nella quale ho preso parte praticamente a tutte le sue cilindrate, ma ancora non mi sentivo appagato. Nel frattempo, pur esercitando l’impegnativa professione di medico ortopedico, ho trovato il tempo per coronare un altro sogno nel cassetto, partecipare ad un rally.

L’esperienza era poca, solo qualche apparizione in pista con auto stradali, ma la voglia ed il desiderio di farlo è stato più grande e così è iniziata la partecipazione al programma Italia Rally Talent, dove sono riuscito a vincere la mia categoria under 35 coadiuvato alle note da Alessandro Cervi. Da qui il premio per la vittoria, la partecipazione alla prova di Campionato Italiano al Rally Roma Capitale, che rally ragazzi… E’ stata una prova davvero tosta, impegnativa, difficile, tecnica. Le condizioni meteo non ci hanno certamente aiutato, ma alla fine siamo stati molto bravi, pur con qualche piccola sbavatura dovuta alla poca esperienza, ma siamo riusciti a portare la vittoria a casa. Adesso affrontiamo il Tindari Rally con la voglia di far bene, di non commettere errori e di cercare di conquistare un posto nel podio di una classe N2 che sappiamo essere sempre molto combattuta. Un ringraziamento alla SGB Rallye, scuderia che sapevo già essere molto vicina ai giovani ed a chi si avvicina sempre di più come me a questo sport. Speriamo di essere competitivi e di poterci divertire al massimo”.

Ph: sito web RallyItaliaTalent.it

]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Denaro") motori Thu, 19 Oct 2017 19:46:45 +0000
Weekend travagliato per la Nebrosport alla 19^ Giarre-Milo http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15115:weekend-travagliato-per-la-nebrosport-alla-19-giarre-milo&catid=96:motori&Itemid=296 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15115:weekend-travagliato-per-la-nebrosport-alla-19-giarre-milo&catid=96:motori&Itemid=296

Un fine settimana da incubo per la Nebrosport alla 19esima edizione della Cronoscalata Giarre-Montesalice-Milo del 13-14-15 ottobre 2017, costretta fare i conti con degli sfortunati imprevisti di gara.

Weekend travagliato per il driver Salvatore Scibilia, la cui gara si è conclusa anzitempo. Nella giornata di sabato, dopo gara 1, delle noie al cambio lo hanno costretto a saltare gara 2 della stessa sessione di prove. Domenica, in gara 1 e gara 2, ha poi sofferto dei problemi di setup alla vettura, portando comunque a termine la Cronoscalata con un quarto posto di classe E1 Ita 1600 Turbo e 35esimo assoluto.

]]>
info@sportjonico.it (di "Comunicato Stampa") motori Wed, 18 Oct 2017 20:25:15 +0000
SGB Rally protagonista al 2° Rally Terre di Pirandello http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15064:sgb-rally-protagonista-al-2d-rally-terre-di-pirandello&catid=96:motori&Itemid=296 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15064:sgb-rally-protagonista-al-2d-rally-terre-di-pirandello&catid=96:motori&Itemid=296 Ottimi risultati nella seconda edizione del rally Terre di Pirandello per la scuderia nebroidea SGB Rallye, nonostante lo sfortunato ritiro del forte pilota Alfonso Di Benedetto, privato quasi certamente dell’ennesima vittoria assoluta. Grandissima prestazione per Carmelo Mattina che conquista un notevole secondo posto assoluto.

Una grande gara, quella messa in atto dall’esperto Carmelo Mattina in coppia con il consigliere della scuderia, Christian Carrubba. Mattina, ha debutto al volate di una potente Mitsubishi Lancer evo IX, ha saputo regalare grandi soddisfazioni e con una gara in crescendo ha portato a casa un sorprendente secondo posto assoluto, secondo di classe e gruppo con il rammarico di aver perso tempo prezioso nelle prime due prove.

“Sono felicissimo, non poteva andare meglio. Peccato davvero per il primo giro di prove, la pochissima esperienza a bordo di questa vettura mi ha fatto decidere di iniziare con cautela e purtroppo questo ha compromesso quella che poteva essere una bellissima vittoria assoluta. Abbiamo posto le basi per far bene, e non vediamo l’ora di risalire in macchina. Un grazie speciale al mio perfetto navigatore ed a tutta la nostra scuderia” – queste le impressioni post gara di Carmelo Mattina.

Ennesima gara da incorniciare per Carmelo Lanzalaco e Antonio Marchica che hanno dominato una difficile e affollata classe N3, vincendo la classe e piazzandosi al terzo posto di gruppo e nono posto assoluto, chiudendo matematicamente, con due gare di anticipo, il Trofeo Rally Sicilia di classe, laureandosi dunque campioni siciliani di N3.

“Ci siamo presi una bellissima rivincita – commenta Carmelo Lanzalaco – queste strade sono davvero toste ed impegnative, non poteva essere gara migliore. La classe era abbastanza combattuta, siamo stati bravi ad entrare nelle prove con la giusta mentalità. Molto probabilmente saremo presenti al Tindari per cercare sempre più di migliorarci e di festeggiare il titolo siciliano”.

Soprendente vittoria in classe A5 al suo debutto assoluto alla guida nei rally per il giovanissimo figlio d’arte Michele Antinoro che ,ben coadiuvato nel sedile di destra dal bravo Salvatore Giglio, ha saputo portare la Peugeot 106 rally ad un meritata vittoria.

“Sensazione davvero bella, abbiamo cercato di essere pronti per questo debutto ed evidentemente abbiamo lavorato bene. Siamo partiti utilizzando la testa, ma vedendo che i tempi venivano fuori ottimamente, abbiamo deciso di provarci e siamo stati premiati. Continueremo così con l’umiltà che ci ha contraddistinto, senza tralasciare nulla al caso. Un grazie a tutti coloro che ci sono stati vicini in questo bel weekend di gara”.

Vittoria anche in classe N1 dove l’esperto Salvatore Posante ha portato ai vertici di classe una Peugeot 106 rally ben navigato dal debuttante Vincenzo Tedesco.

“Siamo scesi in pista con l’obiettivo di testare bene la nostra vettura, ma siamo stati bravi a riuscire a gestirla bene ed a portarla addirittura alla vittoria. Sono abituato a guidare macchine ben più performanti, ma questa gara è stata davvero divertente” – questo il commento di Posante nel post gara.

Gara sfortunata infine per il fortissimo pilota di Canicattì Alfonso Fofò Di Benedetto coadiuvato alle note dall’esperto Roberto Longo, la loro Mitsubishi Lancer evo IX ha alzato bandiera bianca per rottura del differenziale autobloccante nel corso della seconda ps quando l’equipaggio si trovava facilmente in testa alla gara.

]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Denaro") motori Fri, 13 Oct 2017 17:51:42 +0000
La Nebrosport al via della 19^ Giarre-Milo http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15063:la-nebrosport-al-via-della-19-giarre-milo&catid=96:motori&Itemid=296 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15063:la-nebrosport-al-via-della-19-giarre-milo&catid=96:motori&Itemid=296 Ennesima tappa impegnativa per la scuderia Nebrosport, ai nastri di partenza della 19esima edizione della Cronoscalata Giarre-Montesalice-Milo.

La gara, in programma dal 13 al 15 ottobre 2017, verrà allestita dall’Automobile Club Acireale e dalla scuderia Giarre Corse e sarà valida quale ultima tappa del Trofeo Italiano Velocità Montagna Sud. La ‘tre giorni’ avrà inizio venerdì con le verifiche tecnico-sportive presso Santa Venerina. Sabato si procederà con due salite di prova, per poi inoltrarsi domenica alle due manche di gara.

Per la compagine  santangiolese, affronterà le salite catanesi il veloce Salvatore Scibilia. A bordo di Fiat Uno Turbo di classe E1 Ita 1600 Turbo, il pilota torrese scenderà in pista con l’ambizione di portare a casa un’ottima prestazione e riscattare la sfortunata gara di Erice.

]]>
info@sportjonico.it (d) motori Fri, 13 Oct 2017 17:48:03 +0000