VolleyFemminile Joomla! - il sistema di gestione di contenuti e portali dinamici http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=category&id=92&layout=blog&Itemid=382 Fri, 18 Jan 2019 19:06:45 +0000 Joomla! 1.5 - Open Source Content Management it-it B/2 - Secondo successo per la Planet Strano Pedara (3-0) in casa del Castelvetrano. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17283:b2-secondo-successo-per-la-planet-strano-pedara-3-0-in-casa-del-castelvetrano&catid=92:pallavolo&Itemid=382 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17283:b2-secondo-successo-per-la-planet-strano-pedara-3-0-in-casa-del-castelvetrano&catid=92:pallavolo&Itemid=382 La Planet Strano Light centra per il secondo successo consecutivo. E dopo Terrasini, conquista i tre punti pieni a Castelvetrano in casa di una delle ultime in classifica del girone I di Serie B2 femminile. Senza l’infortunata Polito, e a ranghi ridotti per le molte indisponibilità, è arrivata una vittoria che consente alle etnee di salire al settimo posto a quota sedici punti, quando il calendario prevede l’ultima gara del girone d’andata: sabato 19 gennaio a Pedara sfida al Nola, fanalino di coda, per continuare la scia positiva.

Coach Francesco Andaloro: “Pur trattandosi di un avversario di bassa classifica, non era una trasferta facile e la mia squadra ne era consapevole, soprattutto per via delle numerose assenze. Adesso pensiamo al Nola con la speranza di qualche rientro in organico”.

Castelvetrano – Planet Strano Light 0-3

Castelvetrano: Saladino, Patti, Mattozzi, Grassadonia, Cintura, Vullo, Crescente, Luraghi (L). All.: Calcaterra.

Planet: Giuffrida 3, Bellapianta 12, Asero 8, Perticone 1, Rapisarda 6, Boffi 19, Bonaccorso (L1). Ne Polito.  All.: Andaloro.

Arbitri: Lanzilli e Aleo

Set: 20-25, 16-25, 21-25

]]>
info@sportjonico.it (di "Giuseppe Signorino") VOLLEY FEMMINILE Mon, 14 Jan 2019 13:02:15 +0000
B/2 - In terra calabra arriva il "Titolo d'Inverno" per l'Amando Volley: 3-0 all'Energia Pizzo. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17280:b2-in-terra-calabra-arriva-il-qtitolo-dinvernoq-per-lamando-volley-3-0-allenergia-pizzo&catid=92:pallavolo&Itemid=382 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17280:b2-in-terra-calabra-arriva-il-qtitolo-dinvernoq-per-lamando-volley-3-0-allenergia-pizzo&catid=92:pallavolo&Itemid=382 Alla vigilia si intravedevano nubi neri sulla costa calabrese prima della difficile trasferta di Pizzo. Le avversarie in gran forma e reduci da 5 vittorie consecutive;  l’assenza del capitano, che non è potuta essere della partita (ma presente a sostenere le compagne), per un noiosissimo e virulento stato influenzale; i temuti palloni mikasa che le giocatrici odiano, e dulcis in fundo i rumorosi e calorosi tifosi Napitini.  Tutto spazzato via da un Uragano, dal vento impetuoso che risponde al nome di Amando Volley, dell’Amando volley 2018/2019, griffata Farmacia Schultze – Villa Zuccaro

I sestetti all'inizio: Camiolo sostituisce Rania con Casale, che si mette a disposizione della causa delle bianco-azzurre (oggi in tenuta gialla da trasferta). Si parte con Agostinetto in regia, Bertiglia opposto, Casale e Marino come schiacciatrici, ma a sorpresa è l’atleta etnea ad essere schierata da S1. Mercieca e Richiusa si collocano al centro, e la Fez Foscari agisce da libero. Davide Monopoli risponde con la palermitana Mercanti in palleggio, Bruno opposta, Sara Speranza e Filacchioni di banda, le esperte Labate e De Franco al centro, libero Saieva.

Primo Set: Mentre le tifoserie usano l’artiglieria pesante per far capire chi è più rumoroso e caloroso, si comincia con la Farmacia Schultze – Villa Zuccaro subito pimpante con super Richiusa e il tecnico locale costretto a chiamare il primo discrezionale sul 1-6. Le santa teresine continuano a testa bassa, difese al limite dell’impossibile, ottima correlazione muro-difesa, contro-attacchi fulminanti, battute spinte a cercare la ricettrice meno forte e il divario si amplia. 7-15 e secondo time out di Monopoli. Sul 12-20 Camiolo stoppa le velleità di rimonta avversarie, chiama a raccolta le sue giocatrici e il set viene chiuso con l’ingresso in campo di De Luca per Agostinetto. Subito efficace la roccalumerese, ottimo primo servizio, quindi un ace, ed ancora alzate smarcanti per le attaccanti. Sta cercando di carpire i segreti alla più esperta giocatrice veneta la nostra atleta a chilometro zero. Risultato finale 12-25.

Secondo Set: Secondo parziale sulla falsariga del precedente. In pochi minuti si va sul 5-8 con 2 ace consecutivi di Richiusa. Primo discrezionale di Monopoli sul 7-11, dopo un ace ed un attacco di mitraglia Bertiglia dalla seconda linea. Una super Marino, che è sembrata a suo agio nel nuovo ruolo, tanto da essere efficace come non mai (17 punti per Lei), consente di allungare e l’Amando si porta sul 10-19 con il secondo time out di Pizzo.  Sul 11-21 , Camiolo fa entrare Grillo per Foscari e Siracusano per Marino in battuta. Prima flotting della messinese vicina ai nove metri e free ball chiusa da Bertiglia. Quindi un Ace a dimostrazione che tutte le ragazze in questa squadra sono importanti. Pizzo accorcia un poco ma si chiude sul 14-25.

Terzo Set: quilibrato fino al 13 pari. Piccolo allungo del Santa Teresa con Agostinetto in battuta e time out locale (13-16). Il divario non verrà più colmato dalle Calabresi. Sul 15-17 tripletta di Bertiglia (top scorer di giornata) Schiacciata, muro, pallonetto.  Sul 16-20 Dodaro per De Franco e sul 16-21 De Luca per Richiusa in battuta. Si chiude sul 20-25, con il delirio degli oltre 70 tifosi al seguito, che hanno gridato e cantato fino a coprire i tamburi avversari.

Abbiamo parlato poco di Matilde Mercieca, che avrà saltato 1000 volte oggi, toccando 1001 palloni a muro; Sara Casale chirurgica negli attacchi, puntuale in ricezione e difesa. La Foscari su percentuali altissime in ricezione.  Le ragazze della panchina sempre pronte quando chiamate in causa e calorose a sostenere le compagne. In mezzo la regia sapiente di Giulia Agostinetto, che fa sembrare facili le sue alzate impossibili, e che rende efficace il gioco delle sue attaccanti, senza dimenticare che con il suo muro non si passa.  Mister Camiolo ben coadiuvato dal suo staff, che ben ha gestito la situazione d’emergenza.

Campioni D’Inverno con una settimana di anticipo e qualificazione per la semi-finale di Coppa Italia. Prima però restiamo concentrati sul campionato. Sabato 19 al Palabucalo c’è da superare l’ostacolo Kondor delle ragazze terribili di mister Giovannetti e della sempre temibile Graziella Lo Re.

MEDIOLANUM ENERGIA PIZZO – FARMACIA SCHULTZE/VILLA ZUCCARO 0-3 (12-25; 14-25; 20-25)

MEDIOLANUM ENERGIA PIZZO: Bruno, Sapone, Filacchioni, Speranza, Drago, Dodaro, Mercanti, De Franco, Labate, Varcasia, Saieva L1

FARMACIA SCHULTZE-VILLA ZUCCARO: De Luca 1, Rania, Sturniolo, Casale 3, Mercieca 3, Agostinetto 1, Richiusa 8, Siracusano 1, Marino 17, Bertiglia 19, Foscari L1, Grillo L2

Arbitri : Morello e Scavelli

]]>
info@sportjonico.it (di "Comunicato Stampa") VOLLEY FEMMINILE Mon, 14 Jan 2019 12:23:47 +0000
Perde 3-0 il Messina Volley sul parquet della Pol. Nino Romano. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17278:perde-3-0-il-messina-volley-sul-parquet-della-pol-nino-romano&catid=92:pallavolo&Itemid=382 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17278:perde-3-0-il-messina-volley-sul-parquet-della-pol-nino-romano&catid=92:pallavolo&Itemid=382 Si conclude con il risultato di 3-0 (25-20; 26-24; 25-16), per la Polisportiva Nino Romano, il match della 10ª Giornata di Serie C girone B, che ha visto il Messina Volley impegnato in trasferta nella Palestra Comunale Ciantro di Milazzo.

Nel primo set padrone di casa subito avanti con un +4 (4-0) grazie all’ace di Rachele Frucella e i punti di Michela Musicò e Alice Maccotta. Il Messina Volley reagisce accorciando a -2 (7-5) con l’ace di Adriana Mento, i due punti (con un muro) di Francesca Cannizzaro e una palla a terra di Giovanna Biancuzzo. Capitan Gloria Scimone trova il pari (8-8), ma due volte A. Maccotta ed Emanuela Passalacqua ridanno il +4 (12-8) alla Pol. Nino Romano, con mister Danilo Cacopardo a chiamare il primo time-out. Successivamente le tirreniche realizzano un nuovo break di 4 punti che gli consente di ottenere il +8 (18-10) con i due ace di Frucella e A. Maccotta e la palla a terra di Aricò. Il Messina Volley accorcia a -5 ed è coach Mauro Maccotta a chiamare la pausa. Un doppio punto (con un ace) della Biancuzzo fissa il risultato sul 22-19, ma con un ace Chiara Napoli ottiene il set point (24-19). Il Messina Volley annulla il primo, ma Musicò chiude a favore della propria squadra il primo set (25-20).

Il secondo si apre in equilibrio fino all’8 pari, quando le padrone di casa si portano a +3 (11-8) grazie ai due ace di Frucella. Cacopardo chiama la pausa che porta i sue frutti (11-11) con i due ace di Cannizzaro. Le padrone di casa ritrovano subito il loro ritmo gara e con Aricò e due ace di A. Maccotta realizzano il +4 (15-11) con Cacopardo a chiedere la secondo pausa. A rientro, il muro di Scimone accorcia -1 (15-14) con M. Maccotta chiedere il time-out.

La Polisportiva Nino Romato torna +3 (17-14) con il Messina Volley pronto a pareggiare (17-17) con un doppio punto di Giulia Mondello. Sempre Mondelllo, con un ace, porta avanti le ospiti (20-21), con M. Maccotta a richiedere la pausa. Al rientro A. Maccotta trova il pari (22-22) e Cannizzaro, con un ace, realizza il set point per le ospiti (23-24). Musicò annulla e A. Maccotta dà il vantaggio alle locali (25-24) che, successivamente, chiudono il parziale per 26-24 e si portano sul 2-0.

Nel terzo si assiste subito al break della squadra locale (+3; 4-1) con il pallonetto di A. Maccotta e il punto di Aricò. Due acuti di Musicò portano il vantaggio a +5 (7-2) con Cacopardo a chiedere la pausa. Al rientro aumenta il gap a +9 (12-3) con due ace di Musicò e il muro di Aricò. Cacopardo chiama di nuovo time-out e due punti di Mondello accorciano a -8 (13-5). Un muro di Mondello trova il -6 (16-10), ma due ace di Musicò ristabiliscono le distanze (+9; 20-11). Un break delle ospiti accorcia a -7 (21-14) con M. Maccotta chiamare la pausa. Al rientro Ilenia Vallefuoco e Musicò realizzano il +8 (23-15), con A. Maccotta a fissare il match ponint (24-15). Cannizzaro lo annulla, ma Passalacqua chiude la partita sul 25-16.

Nel prossimo turno le giallo-blu torneranno fra le mura amiche del “PalaRescifina” in un delicato match contro l’Ot Services, mentre la Polisportiva Nino Romano farà visita alla Saracena Lavalux.

Pol. Nino Romano – Messina Volley 3-0 (25-20; 26-24; 25-16)

Pol. Nino Romano: A. Maccotta 13, Vallefuoco 2, Guardo (Cap.), Napoli 1, Passalacqua 4, Aricò 8, Musicò 14, Cuzzocrea, Fleres, Manzo, Frucella 4, Lo Duca (Lib. 1), Pirrone (Lib. 2). All. Maccotta, 2° All. Campagna.

Messina Volley: Marra, Mento 3, Mondello 8, Laganà, Sorbara, Cannizzaro 11, Biancuzzo G. 4, Scimone (Cap.) 10, Orlando, Spadaro, Bonfiglio (Lib.1), Biancuzzo Y. (Lib. 2). All. Cacopardo.

Arbitri: Nibail e Cardaci.

]]>
info@sportjonico.it (di "Pietro Fazio") VOLLEY FEMMINILE Sun, 13 Jan 2019 18:52:54 +0000
B/2 - Avanti di due set, la Life Electronics Giarre si fa rimontare dal Reghion Reggio Calabria, la vittoria arriva al tie-break. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17277:b2-avanti-di-due-set-la-life-electronics-giarre-si-fa-rimontare-dal-reghion-reggio-calabria-la-vittoria-arriva-al-tie-break&catid=92:pallavolo&Itemid=382 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17277:b2-avanti-di-due-set-la-life-electronics-giarre-si-fa-rimontare-dal-reghion-reggio-calabria-la-vittoria-arriva-al-tie-break&catid=92:pallavolo&Itemid=382 Il big match del Pala Cannavò se lo aggiudicano le ragazze della Life Electronics Giarre che battono al tie break il Reghion di Reggio Calabria. Con questo risultato, però, il sestetto allenato da Claudio Mantarro aggancia in classifica al terzo posto le avversarie ma rimane ugualmente dietro. Per rimanere in scia playoff sarà importante il prossimo match ad Agrigento in casa dell’Aragona.

E dire che le giarresi avevano iniziato alla grande la sfida imponendo un doppio 25-19 alle ospiti ed esaltando il neo acquisto Marcela Nielsen, argentina ex Santa Teresa di Riva in B1 (ben 31 punti a referto e miglior giocatrice). Da lì in poi arriva un calo mentale per le padrone di casa che cedono il terzo parziale alle giocatrici di Salvago.

Nel quarto set vanno ancora avanti le calabresi ma Giarre non ci sta e tenta una rimonta che riesce soltanto a metà fino al 22-24 poi concluso 22-25. Al tie break si gioca sul filo del rasoio punto a punto fino al momento decisivo del 13-13 in cui il colpo di coda Life Electronics porterà al 15-13.

LIFE ELECTRONICS GIARRE    3          VOLLEY REGHION    2

Giarre: Rotella, Barone 8, Milici 8, S. Tracinà, K. Tracinà 9, Leone 13, Chiesa 12, Nielsen 31, Marletta 2, Gueli (L1), Motta. Ne: Famoso (L2). Coach: Claudio Mantarro

Reghion: Romeo, Tortora 12, Mucciola (L1), Ragonesi 7, Cherecova 2, Borghetto 4, C. Angilletta (L2), Dimitrova 5, Saporito 11, Speranza 17. Ne: A. Angilletta. Coach: Massimo Salvago

Arbitri: Martorino di Floridia e Angeloni di Siracusa

Parziali set: 25-19; 25-19; 19-25; 22-25; 15-13

Alessandro Famà

]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Famà" ) VOLLEY FEMMINILE Sun, 13 Jan 2019 18:47:18 +0000
B/1 - Clamoroso al Palabucalo: colpo del Palmi che supera il Santa Teresa Volley al tie-break. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17276:b1-clamoroso-al-palabucalo-colpo-del-palmi-che-supera-il-santa-teresa-volley-al-tie-break&catid=92:pallavolo&Itemid=382 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17276:b1-clamoroso-al-palabucalo-colpo-del-palmi-che-supera-il-santa-teresa-volley-al-tie-break&catid=92:pallavolo&Itemid=382 Come nelle interviste pre-gara avevano ammonito sia il libero Lanzi che la schiacciatrice Ghezzi a questo punto del torneo non c’è da sottovalutare alcun avversario, nemmeno coloro che gravitano nelle zone basse della classifica perché la voglia di risollevarsi dalle zone calde unita alla volontà di ben figurare contro le squadre di vertice fanno moltiplicare le forze. E ciò è accaduto in questa dodicesima giornata di andata dove le tre squadre al penultimo posto con11 punti hanno tutte vinto battendo fior di avversari. Sant’Elia ha sconfitto Modica, Bari ha avuto la meglio su Isernia e nel nostro caso Palmi ha espugnato il Palabucalo.

Era dallo scorso campionato, dalla gara contro Aprilia del 3 marzo 2018, che il Santa Teresa Volley non usciva sconfitta tra le mura amiche.

Le padrone di casa così venivano schierate dal coach Jimenez: Mordecchi in palleggio, Raquel Ascensao opposta; Lanzi libero con Cassone e Marlene Ascensao centrali; Lestini e Ghezzi di banda. Le calabresi rispondevano con Buonfiglio e Floridi di banda, Perata in palleggio e Di Tommaso opposta, Carrozza libero, Travaglini con l’ex Simona La Rosa ad attaccare dal centro.

Primo set equilibrato in avvio. Un errore al servizio della La Rosa dà il massimo vantaggio interno per il 14-12. A questo punto del set assistiamo alla fuga decisiva delle ospiti che sfruttano il servizio di Isabella Perata, che mette a segno anche tre ace, e porta le sue sul 14-19. Jimenez cambia la Ghezzi con Gloria Santin; la veneta resterà in campo fino alla fine della contesa. Timido recupero delle rosso-blu che si avvicinano sul 21-23 (Di Tommaso attacca sulla rete) ma il time-out chiamato dal coach ospite Santacaterina dà i frutti sperati: prima Lara Floridi e poi un attacco fuori della Santin consegnano, meritatamente, il primo parziale alle ospiti.

Nel secondo set accenno di fuga delle ospiti che si portano sul 2-5 grazie alla solita Lara Floridi. Le ragazze di casa recuperano: un muro di Marlene dà il 6-6. L’equilibrio si spezza quando le locali iniziano a raggranellare qualche punto di vantaggio: ace della Mordecchi per il 13-10, altro ace di Raquel per il 18-13, diagonale della Lestini per il 20-16. L’obiettivo sembra a portata di mano ma le ospiti prima agguantano la parità sul 20-20 finché si portano avanti su un attacco fuori di Raquel (21-22).

A questo punto Jimenez ricorre nuovamente alla Ghezzi, schierandola da opposto, in luogo della stessa Raquel. La partita si fa vibrante ed equilibratissima; ciascuna squadra sembra lì lì per aggiudicarsi il set con Monica Lestini cercatissima dalle compagne. Il set si chiude sul 28-30 per le calabresi grazie prima alla Travaglini e poi a un muro della Lestini con palla fuori dal campo.

Il terzo set è un monologo rosso-blu con la Lestini in grande spolvero nelle fasi iniziali. Un felice turno al servizio per la Mordecchi (3 ace) lancia le sue sul 12-4. Poi è 15-5 sulla diagonale della Santin. Una bella diagonale della Ghezzi dà alle sue un rassicurante vantaggio, 19-7. Non c’è partita e il set si chiude sul 25-12 con firma finale di Gloria Santin.

Il primo arbitro, Amenta, che ha mal arbitrato (una giornata no può capitare a tutti), capace alla fine di scontentare entrambe le squadre, entrambe le panchine e la tifoseria e che con decisioni molto discutibili a favore, o contro, di entrambe le squadre ha contribuito ad innervosire gli animi ha fin qui distribuito due cartellini rossi ed uno giallo.

Ma passiamo ad analizzare il quarto set. Sul 3-5 ancora un cartellino rosso, stavolta ai danni di Monica Lestini che protesta per una mancata deviazione concessa ai più apparsa evidente. Le ospiti allungano e si portano sul 3-10 grazie ad un altro cartellino rosso (il quarto della gara) stavolta ai danni del coach Jimenez. Mister spagnolo che sul 4-12 chiama il time-out. Le ragazze di casa, moltiplicano le forze per arginare non solo le avversarie ma anche gli episodi sfortunati contro cui stanno sbattendo dal secondo set fin qui e recuperano alla grande: dopo un attacco fuori della Santin è il turno al servizio di Erika Ghezzi che porta le sue sul 12-13 quando un’invasione a rete di Marlene spezza il trend vincente (12-14). Ma la rimonta è nell’aria e si concretizza con un gran muro della Cassone per il 18-17. Il time-out chiamato da Santacaterina non sortisce effetto. Un muro della Lestini porta le sue sul 22-17. Reazione delle calabresi tardiva, una conclusione di Erika Ghezzi dà il set e la parità al Santa Teresa.

Si va al quinto set. La partenza è buona per le locali che vanno al cambio campo sul risultato di 8-4 (attacco vincente della Ghezzi). Massimo vantaggio interno sull’11-6 (la Di Tommaso attacca sull’asticella) e ospiti capaci di recuperare la parità grazie a diversi errori in attacco delle locali e a una doppia in palleggio della Mordecchi. Sul 12-11 ennesima assurda decisione arbitrale su un attacco della Ghezzi col secondo arbitro costretto ad intervenire platealmente per invertire la decisione del suo collega. Una fast di Marlene porta le locali sul 14-13 che però non chiudono la gara. Tre punti in fila per le ospiti, di cui due di Ilenia Buonfiglio che chiudono set e gara sul risultato di 14-16 e match 2-3 per le ospiti.

Giò Volley Aprilia che coi risultati di oggi è praticamente certa della qualificazione alla Final Four di Coppa Italia di categoria avendo, ad una giornata dal termine del girone d’andata, quattro punti di vantaggio sia su Santa Teresa che Su Fiamma Torrese. Cerignola gioca domani ma è sei punti sotto ed ha perso lo scontro diretto con le laziali.

Sanitaria Si.Com Prestasì Santa Teresa – Expert Palmi 2-3

Parziali: 21-25, 28-30, 25-12, 25-22, 14-16

Santa Teresa Volley: Monzio Compagnoni, Santin 11, Marlene Ascensao 11, Mordecchi 11, Lestini 27, Ghezzi 5, Cassone 8, Raquel Ascensao 3, Lanzi (L). N.e. Moschella. All: Jimenez

Expert Palmi: La Rosa 6, Travaglini 12, Floridi 15, Di Tommaso 18, Perata, Barone (L), Buonfiglio 12, Mastrogirolamo, Carrozza 1. All: Santacaterina

Arbitri: 1) Amenta, 2) Galletti

]]>
info@sportjonico.it (di "Orazio Leotta") VOLLEY FEMMINILE Sat, 12 Jan 2019 22:52:41 +0000
B/1 - Per il S.Teresa Volley arriva l'Ekuba Palmi al Palabucalo. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17267:b1-per-il-steresa-volley-arriva-lekuba-palmi-al-palabucalo&catid=92:pallavolo&Itemid=382 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17267:b1-per-il-steresa-volley-arriva-lekuba-palmi-al-palabucalo&catid=92:pallavolo&Itemid=382 Turno casalingo per il Santa Teresa Volley nella penultima gara d’andata del girone D del campionato di volley femminile di serie B1. A far visita alle santateresine saranno le calabresi dell’Expert Ekuba Palmi che attualmente occupano il terzultimo posto con soli 11 punti, stessi punti del PVG Bari e dell’Assitec Sant’Elia.

Tutto lascia pensare che ci possano essere le condizioni per il pronto ed immediato riscatto per le ragazze del duo Racco-De Caro che sono reduci dalla netta sconfitta di sabato scorso ad Isernia da dove le santateresine sono tornate per la seconda volta in questa stagione a mani vuote come già era accaduto a Cerignola.

Tuttavia, come sostiene il libero delle rosso-blu Silvia Lanzi, “non dobbiamo assolutamente pensare che si tratterà del classico incontro testa-coda; non possiamo neanche permettercelo, da squadra di vertice quali noi siamo, di sottovalutare un avversario come il Palmi che fra l’altro annovera tra le sue fila giocatrici di valore. Naturalmente intendiamo riscattarci dopo la sconfitta di Isernia ma come in tutte le gare non sarà facile neanche questa volta; così come tenteremo fino all’ultimo di riconquistare entro la fine del girone d’andata la prima piazza, circostanza che ci permetterebbe di disputare la fase finale della Coppa Italia di categoria, ma purtroppo stavolta non dipenderà solo da noi”.

Paradossalmente proprio il Palmi si pone come arbitro che deciderà quale tra Aprilia e Santa Teresa concluderà al primo posto il girone d’andata in quanto affronterà le siciliane prima e le laziali nell’ultima d’andata.

Anche l’attaccante Erika Ghezzi concorda con la sua compagna di squadra: “il Palmi è un avversario da prendere con le pinze. Tutte le partite nascondono delle insidie. A Isernia ad esempio, dove comunque una sconfitta ci può stare, è andato tutto benissimo alle padrone di casa e tutto storto a noi circostanze che unite a qualche nostro acciacco hanno dato vita a una sconfitta quantomeno imprevista in termini di parziali e di gioco offerto. Siamo tuttavia pronte per ripartire e invertire la rotta a nostro favore. Giocare nel nostro palazzetto ci dà una grande carica in quanto sentiamo da molto vicino l’affetto del nostro pubblico che ci sostiene sempre”.

L’appuntamento con tutti gli amanti del volley della riviera ionica è per sabato 12 gennaio alle 17.30 al Palabucalo.

]]>
info@sportjonico.it (di "Orazio Leotta") VOLLEY FEMMINILE Fri, 11 Jan 2019 19:04:53 +0000
B/2 - La capolista Farmacia Schultze Villa Zuccaro in trasferta in terra calabra. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17266:b2-la-capolista-farmacia-schultze-villa-zuccaro-in-trasferta-in-terra-calabra&catid=92:pallavolo&Itemid=382 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17266:b2-la-capolista-farmacia-schultze-villa-zuccaro-in-trasferta-in-terra-calabra&catid=92:pallavolo&Itemid=382 Sabato 12 gennaio alle ore 18:00 affronterà a Pizzo Calabro la Mediolanum Energia, che con 17 punti occupa la 6^ posizione in classifica . Dopo un inizio disastroso (3 punti dopo 6 giornate) le calabresi hanno cambiato marcia e sono reduci da 5 vittorie consecutive comprese le due trasferta sui difficili campi della Kondor e del Link Napoli.

E’ sicuramente uno scoglio arduo quello che dovranno superare Agostinetto e compagne, forse il più duro dopo la vittoriosa trasferta con Aragona della terza giornata.  Pizzo, che ha inquadrato la squadra dopo l’arrivo di Labate, per lei parecchi anni in A2,  dalla fine di novembre ad oggi ha tenuto il passo di Aragona e della stessa Amando

In sala stampa Piero Camiolo conferma quanto sopra detto: “Andremo ad incontrare Sabato una squadra ostica, con elementi di categoria superiore. Oltre alla Labate spiccano la palermitana Mercanti in regia, e Sara Speranza che ho avuto modo di allenare qualche anno fa a Roma.  Partita difficile e se consideriamo che avranno uno stimolo in più perché giocano in casa, e perché incontrano la capolista, dovremo dare il massimo, restando concentrati, per non subire delle sorprese”.

Come al solito gli Eagles hanno organizzato la trasferta con auto e pulman per sostenere la squadra del cuore

]]>
info@sportjonico.it (di "Comunicato Stampa") VOLLEY FEMMINILE Fri, 11 Jan 2019 18:55:29 +0000
Si conclude l'esperienza santateresina per Marcela Nielsen, si trasferisce al Giarre Volley. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17264:si-conclude-lesperienza-santateresina-per-marcela-nielsen-si-trasferisce-al-giarre-volley&catid=92:pallavolo&Itemid=382 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17264:si-conclude-lesperienza-santateresina-per-marcela-nielsen-si-trasferisce-al-giarre-volley&catid=92:pallavolo&Itemid=382 Motivazioni legate a sopraggiunte esigenze di lavoro che non consentirebbero all’atleta argentina di partecipare alle lunghe trasferte che un campionato di serie B1 comporta hanno fatto sì che Marcela Nielsen abbia preso la decisione di scendere di categoria pur di continuare a praticare lo sport che ama.

La Nielsen ha scelto il Volley Giarre sia perché non distante dalla sua dimora abituale sia perché il suo arrivo nella cittadina etnea è stato caldeggiato da alcune giocatrici con le quali l’argentina è legata da rapporti di amicizia di lunga data quali il libero Rossana Gueli, la palleggiatrice Paola Rotella e la schiacciatrice Roberta Chiesa.

Marcela Nielsen si è già congedata dalla Sanitaria Si.Com Prestasì non prima di aver tessuto le lodi per le compagne di squadra e per l’allenatore Antonio Jimenez col quale, in questi mesi di permanenza a Santa Teresa di Riva, è ulteriormente migliorata dal punto di vista tecnico grazie ai suoi consigli e alla sapienza tattica.

L’argentina auspica il meglio per la società santateresina augurando a tutto lo staff, dirigenziale e tecnico, di poter raggiungere i migliori risultati possibili in questa stagione e in quelle a venire.

]]>
info@sportjonico.it (di "Orazio Leotta") VOLLEY FEMMINILE Thu, 10 Jan 2019 18:47:43 +0000
Francesca Cannizzaro: “Il Messina Volley affronterà la prossima gara con la consapevolezza che possiamo migliorare” http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17260:francesca-cannizzaro-il-messina-volley-affrontera-la-prossima-gara-con-la-consapevolezza-che-possiamo-migliorare&catid=92:pallavolo&Itemid=382 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17260:francesca-cannizzaro-il-messina-volley-affrontera-la-prossima-gara-con-la-consapevolezza-che-possiamo-migliorare&catid=92:pallavolo&Itemid=382 Per la decima giornata di Serie C girone B, presso la Palestra Comunale Ciantro di Milazzo, si affronteranno le padrone di casa della Polisportiva Nino Romano e il Messina Volley.

Le ragazze di mister Maccotta provengono dalla vittoria esterna contro il CUS Unime che gli ha consentito di agganciare la quarta piazza in classifica con 16 punti, mentre le atlete di coach Cacopardo cercheranno il pronto riscatto dopo la sconfitta interna contro La Saracena che le ha collocate all’ottavo posto con 11 punti.

A presentarci il match di sabato prossimo è l’opposto gialloblu Francesca Cannizzaro: “Nonostante la sconfitta dell’ultimo match ci sono stati molti miglioramenti rispetto alle precedenti partite, soprattutto dal punto di vista della continuità. Sappiamo che ci sono ancora molti aspetti su cui allenarci e per questo dobbiamo non demordere nei momenti di difficoltà e neanche adagiarci sugli allori quando siamo in vantaggio. Affronteremo la prossima partita con la consapevolezza che possiamo sempre fare qualche passo in avanti ed avere maggiore fiducia in noi stesse e di chi ci sta vicino. Non precludiamoci nulla”

]]>
info@sportjonico.it (di "Pietro Fazio") VOLLEY FEMMINILE Thu, 10 Jan 2019 18:26:36 +0000
B/2 - Ritorna alla vittoria la Planet Strano Pedara, espugnata Terrasini al tie-break. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17250:b2-ritorna-alla-vittoria-la-planet-strano-pedara-espugnata-terrasini-al-tie-break&catid=92:pallavolo&Itemid=382 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17250:b2-ritorna-alla-vittoria-la-planet-strano-pedara-espugnata-terrasini-al-tie-break&catid=92:pallavolo&Itemid=382 La Planet Strano Light ritrova il sorriso e la vittoria con l’inizio del nuovo anno. Batte 3-2 il Terrasini e raggiunge l’ottavo posto dopo tre sconfitte consecutive. Adesso i punti sono tredici, all’orizzonte un’altra trasferta, stavolta nel trapanese, a Castelvetrano sabato 12 gennaio: di fronte, per la penultima giornata d’andata, ci sarà la penultima in classifica.

Sorpasso Planet a Terrasini dopo il momentaneo svantaggio del primo set, poi parità avversaria e quindi vittoria al tie break indiscutibile col punteggio di 9-15. Coach Francesco Andaloro commenta così l’affermazione a mente serena: “Abbiamo iniziato il 2019 con una buona prestazione, è vero che venivamo da tre ko di fila ma evidenzio che le avversarie erano le prime tre in classifica. Di fronte alle squadre al nostro livello riusciamo a esprimerci bene anche se i punti a Terrasini potevano essere tre e non due, non solo per le dinamiche delle fasi finali dei set persi ma anche in virtù di questioni relative a non perfetta forma fisica di alcune atlete: dopo aver perso Parpaglioni un mese fa per la rottura di un crociato, in corso di gara Boffi ha riscontrato un problema a un dito e Polito (in foto) un risentimento muscolare. Entrambe hanno stretto i denti e lottato, a loro va il plauso mio e di tutta la squadra, in generale per una trasferta lunga e “innevata” che ci ha sottratto molte energie. Guardiamo partita dopo partita, consapevoli di aver disputato una prova corale, frutto di una intensa voglia di tornare a vincere”.

Volley Terrasini-Planet Strano Light 0-3

Terrasini: Caruso 8, Loiacono (L), Russo 3, Spanò 1, Di Pisa 6, Incognito 11. Anzà 15, Flores 5, La Parola 10, Ferro 13, Collura 7. All.: Daccardi.

Planet: Polito 23, Giuffrida 8, Bellapianta 19, Perticone 4, Rapisarda 9, Boffi 20, Bonaccorso (L1). Ne Asero, Foti, Pennisi, Viola (L2).  All.: Andaloro.

Arbitri: Santabarbara e Paris

Set: 25-23, 17-25, 22-25, 25-22, 9-15

]]>
info@sportjonico.it (di "Giuseppe Signorino") VOLLEY FEMMINILE Mon, 07 Jan 2019 19:51:21 +0000
Fipav Messina:Aftermovie ufficiale del trofeo delle piazze. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17247:fipav-messinaaftermovie-ufficiale-del-trofeo-delle-piazze&catid=92:pallavolo&Itemid=382 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17247:fipav-messinaaftermovie-ufficiale-del-trofeo-delle-piazze&catid=92:pallavolo&Itemid=382 Il Comitato Territoriale Fipav Messina comunica la pubblicazione dell'aftermovie ufficiale del Trofeo delle piazze, all'interno della pagina facebook Volley in Me - Comitato Territoriale Fipav Messina. Con la seguente autorizziamo e chiediamo la condivisione e diffusione del video esclusivamente tramite condivisione diretta dello stesso solo dalla nostra pagina facebook (sopra citata, ndr), all’interno delle vostre pagine ufficiali.

Presumiamo che sia interesse di tutti noi cittadini condividere le bellezze della nostra città, arricchita da sport e sano divertimento dei più piccoli. Il video, oltre a raccontare dei sorrisi di grandi e piccoli, delle emozioni di tutti coloro che hanno preso parte all'evento, esplora le meraviglie della città di Messina, delle sue piazze.

E' un tour di bellezza, che si intreccia con lo sport ed il divertimento. E' un mix di emozioni e colori, un'esplosione di vita.

]]>
info@sportjonico.it (di "Comunicato Stampa") VOLLEY FEMMINILE Mon, 07 Jan 2019 19:32:31 +0000
La Saracena si aggiudica il match (3-0) sul campo del Messina Volley http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17246:la-saracena-si-aggiudica-il-match-3-0-sul-campo-del-messina-volley-&catid=92:pallavolo&Itemid=382 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17246:la-saracena-si-aggiudica-il-match-3-0-sul-campo-del-messina-volley-&catid=92:pallavolo&Itemid=382 Fra le mura amiche del “PalaRescifina”, il Messina Volley cede il passo contro la vicecapolista La Saracena Lavalux. Partita combattuta fino alla fine da entrambe le compagini con le atlete di coach Agata Licciardello a consolidare la seconda piazza in classifica. Al di là del risultato le giovani ragazze di mister Danilo Cacopardo disputano un ottimo match dimostrando la crescita di qualità che già si era visto nelle precedenti partite.

Primo Set: Nel primo set le giallo-blu partono bene con un +3 (4-1) frutto di due palle a terra di Giulia Mondello ed un punto a testa di Adriana Mento e Giovanna Biancuzzo. Si assiste alla reazione delle ospiti che pareggiano grazie a due spunti (un ace) di Noemi Agnello e uno di Emma Carnazza. Capitan Valeria Foraci porta avanti La Saracena (5-6) e Claudia Ferraccù consolida a +3 (7-10). Le padrone di casa reagiscono e in due occasioni si avvicinano a +1 con Mento (9-10) e Mondello (10-11), ma Agnello ritrova il +3 (10-13) prima che capitan Gloria Scimone riporti a -1 (13-14) il Messina Volley. Le giallo-blu concretizzano il momento pareggiando e portandosi avanti di 1 punto (15-14) con coach Licciardello a chiedere la pausa. Al rientro l’ace di Mento dà il +2 (16-14) al Messina Volley con Carnazza ad accorciare. Biancuzzo fissa il 18-16 locale e con questo elastico si va fino al 22-20 firmato da Mento. Agnello pareggia (22-22) con Cacopardo a chiedere il time-out. Al rientro Agnello prima e Carnazza dopo chiudono il parziale a favore delle ospiti.

Secondo Set: Il secondo si apre come il primo e cioè con un +3 (4-1) delle padrone di casa siglato da Francesca Cannizzaro, Scimone ed il muro di Michela Laganà. Il Messina Volley riesce a mantenere più o meno questo vantaggio fino al pareggio (7-7) grazie ai punti di Elena Merlo e di Valeria Foraci. Cannizzaro riporta avanti le giallo-blu (9-7), ma Cristina Do Matto pareggia. Altri due spunti della Cannizzaro e la fast di Biancuzzo ridanno il +3 (12-9) al Messina Volley, con Licciardello a chiamare il time-out.

Al rientro Scimone sigla il +4 (13-9) locale, ma le ospiti realizzano un break di nove punti che gli consente di capovolgere il risultato e portarsi sul 18-13 a proprio favore con protagoniste Agnello con 4 punti e Do Matto (ace) e Carnazza con uno. L’ace di Agnello vale il +7 ospite (14-21). Il Messina Volley cerca la reazione e due punti di Scimone (con un ace) accorciano il gap a -4 (19- 23). Al rientro dal time-out ospite Chiara Lisciandro realizza il set point (19-24) con Martina Marra ad annullarlo. Il punti di capitan Foraci chiude il set e porta La Saracena sul d-2-0.

Terzo Set: Il set successivo si apre con il +4 (0-4) ospite ottenuto grazie ai punti di Agnello, Do Matto e Merlo (ace). Le padrone di casa reagiscono e trovano il pari (7-7) grazie a tre punti della Cannizzaro (con un ace) e uno di Mento. Un pallonetto di Laganà dà il +2 alle locali (10-8) e successivamente le padrone di casa allungano a +4 (13-9). Le ospiti reagiscono e trovano il pari (15-15) per poi portasi avanti con un muro di Carnazza e la fast di Valeria Foraci (15-17). Sempre un muro di capitan Foraci trova il +3 (16-19) e un altro muro però di Laganà fissa il risultato sul 19 pari. Ancora Valeria Foraci (muro e punto) riporta avanti le ospiti (19-22), mentre Biancuzzo accorcia (21-22). Il pallonetto di Merlo è il preludio al 24-21 ospite con capitan Scimone ad annullare il primo match point. Il punto di Agnello (25-22) chiude la partita in favore della Saracena.

Con questa vittoria il team di Brolo mantiene la seconda posizione in classifica con 6 punti di svantaggio dalla capolista Teams Volley Catania, mentre il Messina Volley occupa l’ottava piazza con 11 punti. Nel prossimo turno le giallo-blu faranno visita alla Polisportiva Nino Romano, mentre La Saracena ritornerà al “Rescifina” contro il Mondo Giovane.

Messina Volley – La Saracena Lavalux 0-3 (22-25; 20-25; 22-25)

Messina Volley: Marra 1, Mento 6, Mondello 5, Laganà 4, Sorbara, Cannizzaro 9, Interdonato, Biancuzzo 6, Scimone (Cap.) 8, Spadaro, Bonfiglio (Lib. 1). All. Cacopardo, 2° All. Donato.

La Saracena Lavalux: Do Matto 5, Lisciandro 1, Foraci Val. (Cap.) 15, Cannestracci 1, Merlo 3, Milazzo, Lamonica, Ferraccù 1, Carnazza 7, Agnello N. 12, Tumeo. Foraci Ver. (Lib. 1), Agnello I. (Lib. 2). All. Licciardello, 2° All. Klinec.

Arbitri: Sozzi (Catania) e Ricceri (San Giovanni La Punta)

]]>
info@sportjonico.it (di "Pietro Fazio") VOLLEY FEMMINILE Mon, 07 Jan 2019 19:21:36 +0000
Fipav Messina: Grandissimo successo per la prima tappa di HDEme con Oscar Maghella. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17245:fipav-messina-grandissimo-successo-per-la-prima-tappa-di-hdeme-con-oscar-maghella&catid=92:pallavolo&Itemid=382 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17245:fipav-messina-grandissimo-successo-per-la-prima-tappa-di-hdeme-con-oscar-maghella&catid=92:pallavolo&Itemid=382 Si è conclusa, con enorme interesse, la prima tappa del nuovo percorso di qualificazione ideato dal Comitato Territoriale Fipav di Messina. Presso la Cittadella Sportiva Universitaria del CUS Unime ASD, il professore Oscar Maghella ha chiuso la serie di interventi previsti nel primo weekend di formazione di HDEme, l’accademia del volley messinese.

L’entusiasmo delle atlete coinvolte e la partecipazione dei tecnici che hanno assistito alle attività di qualificazione, sono il giusto “termometro” per misurare quanto di buono è stato messo in piedi dal Presidente Zurro e dallo Staff del C.T. Fipav Messina.

Proprio Oscar Maghella, responsabile dei processi selettivi della Federazione Italiana Pallavolo, ci ha raccontato le sue emozioni: "Ringrazio il Comitato Teritoriale Fipav di Messina per l'invito, ho trovato un un gruppo di lavoro con atlete molto recettive, con cui abbiamo svolto un ottimo percorso, dove ho ricavato sensazioni molto positive". Maghella poi, si è soffermato sulla qualificazione dei tecnici: "I tecnici che operano nel settore giovanile sono fondamentali per la crescita delle atlete.

Investire in questo ambito, a mio avviso, è doveroso. In questi due giorni ho visto che il C.T. di Messina sta investendo con grande energia e con grande forza, soprattutto grazie all'opera del Presidente Zurro e del Responsabile settore scuola e promozione Venuto".


]]>
info@sportjonico.it (di "Comunicato Stampa") VOLLEY FEMMINILE Mon, 07 Jan 2019 19:04:05 +0000
Brutto tonfo per il Santa Teresa Volley, pesante sconfitta a Isernia con Europea 92. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17235:brutto-tonfo-per-il-santa-teresa-volley-pesante-sconfitta-a-isernia-con-europea-92-&catid=92:pallavolo&Itemid=382 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17235:brutto-tonfo-per-il-santa-teresa-volley-pesante-sconfitta-a-isernia-con-europea-92-&catid=92:pallavolo&Itemid=382 La neve non ha portato fortuna alle ragazze di mister Jimenez che escono tramortite dall’impatto contro le molisane dell’Europea 92 Isernia. Troppa Isernia, in giornata di grazia, per le santateresine o semplice giornata no da archiviare il più in fretta possibile? Sarà il prosieguo di campionato a dirlo.

Le siciliane non hanno sicuramente giocato ai loro consueti livelli apparendo sovente in difficoltà in ricezione, uno dei loro punti di forza, e raramente incisive a muro. Alle isernine è parso invece andare tutto per il meglio; hanno difeso l’indifendibile, hanno contenuto al meglio il servizio della Mordecchi, hanno letto bene i movimenti in fast della Ascensao apparendo in difficoltà talvolta solo al cospetto degli attacchi di Monica Lestini.

A nulla sono valsi gli avvicendamenti di Ghezzi con Santin e di Nielsen con Raquel Ascensao in termini di risultato; santateresine sconfitte senza se e senza ma nel peggior sabato agonistico della stagione in corso.

I sestetti all'inizio: le padrone di casa con Carlozzi (opposta), Miotti (palleggio), Boffa (libero), Ragone e l’albanese Alikaj di banda, Modestino e Babatunde centrali. Rosso-blu che rispondevano con Lanzi (libero), Mordecchi in palleggio e Nielsen opposta, Cassone e Marlene Ascensao centrali e Ghezzi/Lestini di banda.

Primo set: Isernia fa subito intendere che a muro non ci sarà partita. Sulle braccia tese della Modestino si infrangono le velleità di Marlene prima e Mordecchi dopo, poi è anche la Carlozzi a dire no alla Ghezzi ed è subito 4-1. Il 9-4 è firmato Valeria Carlozzi e Jimenez ricorre al primo time-out. Lo imita il coach molisano Montemurro quando le ospiti si rifanno sotto sul 10-7. Marlene Ascensao tiene le sue a distanza di tre punti dalle isernine per il 13-10 ma poi prende il via l’allungo decisivo delle padrone di casa che si portano finanche sul 21-10 con Modestino al servizio che piazza tre ace. Nel frattempo Gloria Santin subentra a Erika Ghezzi. Lestini regala qualche bella giocata ma il set termina grazie all’attacco vincente della Babatunde. Irriconoscibili le santateresine in totale balìa dell’avversario.

Secondo set. L’avvio è delle padrone di casa che raggiungono il massimo vantaggio di 8-4 grazie alla centrale Babatunde. Reazione delle ospiti che riescono per la prima volta in partita a portarsi avanti: 9-10 su attacco vincente di Erika Ghezzi. Si va avanti punto a punto fino al 18-18 poi le locali riprendono la marcia: ace della Ragone, pallonetto della Lestini murato dalla Alikaj, Nielsen murata ed è mini break 21-18; vantaggio di tre punti che perdura fino al 23-20 quando due consecutivi attacchi fuori, di Ghezzi prima e della Santin dopo chiudono il set sul 25-20.

Nel terzo set Jimenez schiera dapprincipio la Santin in luogo della Ghezzi e Raquel Ascensao in luogo della Nielsen. Le ospiti partono meglio e mantengono qualche punto di vantaggio sulle isernine almeno fino al 7-11 (invasione a rete della Modestino). Poi inesorabile il lento ma costante recupero delle locali che raggiungono la parità sul 12-12 (pallonetto della Modestino) e poi ingranano la marcia massima costringendo Jimenez al secondo time-out ravvicinato sul 16-13 (tap-in della Ragone). Lestini tiene in partita le sue piazzando diagonali vincenti e riportando il Santa Teresa vicinissimo alle molisane sul 21-20.

Ma le isernine sono determinate a non concedere nulla e prima Alikaj, poi due volte la Modestino fanno volare le grigio-fucsia. Un attacco fuori di Monica Lestini fissa il punteggio sul 25-21.

Europea 92 Isernia – Sanitaria Si.Com Prestasì Santa Teresa 3-0 (25-15, 25-20, 25-21)

Europea 92 Isernia: Modestino 12, Ragone 9, Miotti, Carlozzi 8, Alikaj 9, Boffa (L), Babatunde 10. N.e. Taddei, Simeone, Guarino, Delfino. All: Montemurro

Santa Teresa Volley: Santin 4, Marlene Ascensao 6, Mordecchi, Ghezzi 4, Lestini 16, Cassone 6, Nielsen 2, Lanzi (L), Raquel Ascensao 3. N.e. Surace, Monzio Compagnoni, Moschella (L2). All: Jimenez

Arbitri: Pescatore (1), Mannarino (2)

]]>
info@sportjonico.it (di "Orazio Leotta") VOLLEY FEMMINILE Sat, 05 Jan 2019 22:20:52 +0000
Doppia esultanza per l'Amando Volley: vince 3-0 con il Termini Imerese, sale a +4 dall'Aragona. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17234:doppia-esultanza-per-lamando-volley-vince-3-0-con-il-termini-imerese-sale-a-4-dallaragona&catid=92:pallavolo&Itemid=382 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17234:doppia-esultanza-per-lamando-volley-vince-3-0-con-il-termini-imerese-sale-a-4-dallaragona&catid=92:pallavolo&Itemid=382 In una gelida serata, ma con il calore dei tifosi a rendere magico l’ambiente, la Farmacia Schultze – Villa Zuccaro si impone per 3 a 0 contro la temibile Ard Termini Imerese, squadra dimostratasi ostica, come previsto, e che non ha mollato in nessuno dei 3 parziali.

I sestetti iniziali: Camiolo parte con il solito sestetto: Agostinetto in regia, Bertiglia opposto, Mercieca e Richiusa al centro, Rania e Marino schiacciatrici e Foscari libero. Pirrotta schiera Seggiotti in palleggio, Li Muli opposto, Amatori e Miceli al centro, Cavicchioli e la Lombardo in posto quattro e la Catalano libero.

Primo Set: Partenza sprint delle palermitane nel primo set (1-4).  L’Amando si scuote e riprende in mano le redini dell’incontro e con Mercieca in battuta si porta sul 12-8. Pirrotta chiama i 2 timeout, inserisce la Bruno per la Cavicchioli ma non riesce a contrastare la corazzata santa-teresina che chiude il set sul 25-19, malgrado una certa fallosità in battuta (5 errori punto dai 9 metri).

Secondo Set: Nel secondo parzialeTermini riprende con il sestetto che aveva chiuso il primo set con la Bruno in luogo della Cavicchioli. Inizio punto a punto fino al 11-10. Poi una serie in battuta di Giulia Agostinetto crea un solco che risulterà decisivo (21-13) con la chiusura sul 25-18. Da segnalare gli ingressi in campo di Siracusano e De Luca per Richiusa e Bertiglia.

Terzo Set: Nel 3° set Pirrotta mischia ulteriormente le carte ed inserisce la schiacciatrice Scarpulla al posto della Bruno. Le squadre vanno a braccetto e la Ard in alcuni frangenti riesce anche  sorpassare e staccare la Farmacia Schultze- Villa Zuccaro, tanto da costringere Camiolo a a chiamare i primi 2 discrezionali della partita (13-14 e 17-17).

Entra anche Casale per Marino sul 13-12 (scambio completato sul 19-20), ma soprattutto, fa il suo ingresso in campo Giulia De Luca sul 20 pari e,  come spesso accade, risulta decisiva.    3 battute pungenti mettono in difficoltà le avversarie e portano punti alle santa-teresine.

Quindi un Ace con la palla che pizzica la linea dei 9 metri, ed ancora una battuta che non viene ricostruita bene dalla squadra rosa-nera e chiusura per il visibilio dei coraggiosi tifosi che hanno sfidato il gelo per seguire la squadra del cuore.

Rania decisiva in alcuni frangenti importanti (nominata migliore in campo “Casa Del Corredo” dai giornalisti presenti). Precisa Selene Richiusa che ormai non rappresenta più una novità. Mitraglia Bertiglia top scorer con 14 punti e Giulia Agostinetto a gestire il gioco con maestria. Bene tutte le altre anche se non citate espressamente. Evidenziamo, dall’altro lato, l’ottima prestazione della Lombardo con i suoi 19 punti.

Con l’Aragona che perde due set in casa contro Kondor, i punti sulla seconda sono ora 4, i conti si fanno alla fine, ma una cosa è certa. L’Amando fa 10 su 10.

FARMACIA SCHULTZE/VILLA ZUCCARO – ARD TERMINI IMERESE    3-0 (25-19; 25-18; 25-20)

FARMACIA SCHULTZE/VILLA ZUCCARO: De Luca 1, Rania 10, Sturniolo, Casale, Mercieca 5, Agostinetto 3, Foscari L1, Siracusano, Richiusa 9, Grillo L2, Marino 6, Bertiglia 14. All. Camiolo, Vice all. Scala

ARD TERMINI IMERESE: Berlingheri L2, Amatori 7, Bruno 4, Palmieri, Li Muli 2, Seggiotti 2, Cavicchioli , Di Fresco, Miceli 1, Catalano L1, Lombardo 19, Scarpulla 2. All. Pirrotta, Vice all. Pilota

Arbitri: Angeloni e Martorino da Siracusa

]]>
info@sportjonico.it (di "Comunicato Stampa") VOLLEY FEMMINILE Sat, 05 Jan 2019 22:10:08 +0000