Volley Maschile Joomla! - il sistema di gestione di contenuti e portali dinamici http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=category&id=91&layout=blog&Itemid=718 Fri, 14 Dec 2018 18:30:18 +0000 Joomla! 1.5 - Open Source Content Management it-it B/1 - Incredibile Savam Volley Letojanni, sfiora l'impresa a Palmi, va sul 2-0 poi cede al tie-break. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17116:b1-incredibile-savam-volley-letojanni-sfiora-limpresa-a-palmi-va-sul-2-0-poi-cede-al-tie-break&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17116:b1-incredibile-savam-volley-letojanni-sfiora-limpresa-a-palmi-va-sul-2-0-poi-cede-al-tie-break&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Serviva una vittoria piena per mantenere la prima posizione in classifica. E ovviamente una prestazione al di sopra dei propri limiti. Cosa che c’è stata per ben due set. Due parziali vinti che sembravano potessero essere l’anticamera di un 3 a 0 netto e senza storia. Ma così non è stato, visto e considerato che la Savam Costruzioni Volley Letojanni non è riuscita ad avere la meglio su un Palmi vittorioso per 3 a 2 alla fine di una gara durata poco più di due ore.

Un match combattutissimo che si è risolto solo al tie-break in un Pala “Surace” fortino inespugnabile di una squadra, quella calabra, che ha saputo risollevarsi dalle sabbie mobili di una probabile debacle. Capitan Schifilliti e compagni hanno infatti dimostrato, ieri, tutto il loro valore nei primi due set, buttando via il terzo proprio sul più bello e cedendo il passo al Palmi nei restanti round.

Un’impresa faraonica riuscita solo a metà e che non si è concretizzata, complici le prove altisonanti degli ex Laganà, Schipilliti e Remo che si sono letteralmente caricati la propria squadra sulle spalle, conducendola ad un’affermazione che è valsa l’aggancio al Letojanni, a quota 20 punti in graduatoria. Classifica che vede adesso al primo posto il Modica, a 21 punti, che ieri si è sbarazzata nell’arco di un’ora e mezza del Pozzallo, e al secondo posto, in comproprietà proprio con i siciliani di Centonze, i calabresi di Polimeni.

Primo Set: Proprio questi ultimi iniziavano al meglio il primo set nonostante, a lungo andare, il Letojanni cominciasse a giocare bene su tutti i fronti, riuscendo ad agganciare i reggini sul 7 pari. Da qui un punto a punto fino al 12 a 12 quando il sestetto locale si appropriava delle redini del gioco e viaggiava sul 15 a 12. Poi di nuovo parità (15 a 15) e testa a testa fino al 20 a 20: un equilibrio che veniva rotto da tre attacchi del Palmi che si portava sul 23 a 20, ad un passo dalla vittoria del set. Pasciuta, a muro, confezionava il 24 a 20 ma proprio su questo risultato, il Letojanni recuperava terreno, pareggiando sul 24 a 24 grazie a due muri di D’Andrea e ad un attacco di Saraceno. Ci pensava poi Bonsignore con un ace a fare 25 a 24, prima del definitivo 26 a 24 grazie ad un attacco errato di Laganà. Doccia fredda per il Palmi e via al secondo parziale che aveva inizio con il Letojanni con il piede premuto sull’acceleratore.

Secondo Set: Si partiva con un 4 a 1 ma a poco a poco i padroni di casa rispondevano presente e andavano in vantaggio sull’8 a 6 grazie ad un Laganà che suonava la carica. La Savam non ci stava e passava sul 18 a 16, mentre il Palmi colpiva nei punti più deboli dell’avversario, portandosi sul punteggio di 19 a 19. Gli jonici, a questo punto, avanzavano di nuovo con Saraceno che dipanava la matassa, mettendo a segno i punti del 24 a 21 e del 25 a 22.

Terzo Set: Si apre sempre con un testa a testa iniziale (4 a 4 e 8 a 8) fino a quando i locali ingranavano la marcia e si portavano sull’11 a 8 e poi sul 13 a 10. In mezzo un doppio cambio operato da Polimeni (rivelatosi poi decisivo) che gettava nella mischia Remo e Carbone al posto di uno spento Pasciuta e di Russo. I letojannesi reagivano pareggiando i conti (14 a 14) e superando la squadra nero verde sul 16 a 14. Ma il Palmi, proprio nel momento meno propizio, piazzava subito ben sette ace con Schipilliti e Laganà che conducevano i casalinghi a vincere il set per 25 a 18 e a riaprire i giochi.

Quarto Set: Si ripartiva, quindi, con il Palmi superlativo a muro e a servizio, con un risultato evidente: Letojanni sotto pressione e locali che andavano sul 6 a 1 nell’arco di pochi minuti. Boscaini e Bonsignore tentavano di mettere giù palloni pesanti ma si scontravano con un Palmi che teneva duro e che viaggiava sul 15 a 11 e poi sul 18 a 15. A questo punto i nero-verdi affondavano il coltello nella piaga, giungevano sul 21 a 16 a proprio favore e facevano loro anche il quarto set per 25 a 19 grazie al solito Laganà (33 punti totali per lui).

Tie-Break: Si andava dunque al tie-break nel corso del quale si registrava una partenza sprint del Palmi che, dopo il 4 a 1 iniziale, si rilassava favorendo il ritorno degli ospiti che riuscivano ad avvicinarsi considerevolmente (9 a 7). Ma nell’arco di qualche secondo i locali andavano in vantaggio sul 10 a 7, vincendo alla fine per 15 a 8. Gara spettacolare sotto tutti i punti di vista e a cui seguirà adesso un match da tre punti: ovvero quello di sabato prossimo, contro il Pozzallo, che per la Savam sarà tra l’altro l’ultimo del 2018. Match dove sarà vietato sbagliare.

FRANCO TIGANO VOLLEY PALMI: Laganà 33, Schipilliti 14, Remo 10, Pasciuta 3, Russo 5, Saturnino L1, Agostini 13, Illuzzi 3, Carbone 3. N.e. Martinez, Amato, Di Salvo, De Santis L2, Concolino. ALL.: Polimeni

SAVAM COSTRUZIONI VOLLEY LETOJANNI: Schifilliti 3, Mazza, Tomasello, Ruggeri L1, Alderuccio, Bonsignore 9, Boscaini 14, Saraceno 22, D’Andrea11, Fasanaro 13. N.e. Bertone, Mastronardo, Andronico L2. ALL.: Centonze

SET: 24-26, 22-25, 25-18, 25-19, 15-8

ARBITRI: Morello di Catanzaro e Scavelli di Lamezia Terme

]]>
info@sportjonico.it (di "Enrico Scandurra". ) Volley Maschile Sun, 09 Dec 2018 18:21:47 +0000
BM- Il Papiro Fiumefreddo non si fa sorprendere (3-0) alla Gupe Catania. Top-score Andrea Chiesa. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17111:bm-il-papiro-fiumefreddo-non-si-fa-sorprendere-3-0-dalla-gupe-catania-top-score-andrea-chiesa&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17111:bm-il-papiro-fiumefreddo-non-si-fa-sorprendere-3-0-dalla-gupe-catania-top-score-andrea-chiesa&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Ultima casalinga prima della sosta natalizia per il Papiro Fiumefreddo che incassa altri tre punti infliggendo un 3-0 al fanalino di coda Gupe. Al palazzetto di via Amendola il sestetto allenato da coach Tani Frinzi Russo bada al sodo e nonostante qualche sbavatura ottiene il massimo risultato al cospetto di una formazione avversaria agguerrita che ha dato battaglia fino all’ultimo.

Diventano dieci i punti di margine sulla zona retrocessione con la prossima difficile sfida in trasferta a Palmi contro una compagine creata per il salto di categoria. Sugli scudi Andrea Chiesa, top score dell’incontro con 17 punti a referto e il solito Gavazzi (11) come ottimo è stato anche l’apporto degli altri schiacciatori Buremi e Andronico.

Post-gara con coah Frinzi Russo (Papiro): “La Gupe ha sempre lottato, come in tutte le gare che finora ha disputato, senza mai mollare dando sempre filo da torcere a tutti. Noi non abbiamo fatto una gran partita, siamo stati molto nervosi ma servivano assolutamente i tre punti e sono arrivati. Siamo stati bravi per poi alla fine giocare molto bene in break, battuta-muro anche se persiste qualche problema nel cambio palla.

Andare a Palmi con questo ampio margine sulla zone basse è un’ottima cosa perché ci permetterà di attuare la nostra pallavolo senza pressioni. Dobbiamo salvarci presto e arrivare ad una classifica consona alle nostre aspettative. Comunque andrà sarà un bel Natale per noi”.

PAPIRO FIUMEFREDDO    3          VOLLEY CATANIA GUPE    0

Fiumefreddo: Sabella, Pappalardo 8, Leonardi 2, Gavazzi 11, Andronico 3, Patti, Dell’Arte 1, Lombardo (L1), Buremi 3, Chiesa 17. Ne: Isidoro, Monforte (L2), Rapisarda, Nicotra. Coach: Tani Frinzi Russo

Gupe: Sulfaro 1, Ferraccù 4, Speziale 4, E. Coppola (libero), Mollica 13, Petrone 1, Testa 7, Fichera 1, T. Coppola, Sanfilippo 3, Valentino 3. Ne: Bazzano. Coach: Fabrizio Petrone

Arbitri: Amenta di Floridia e Galletti di Catania

Parziali set: 25-20; 25-20; 25-21

Alessandro Famà

]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Famà") Volley Maschile Sun, 09 Dec 2018 12:02:36 +0000
B/1 - La capolista Savam Volley Letojanni nella tana del Tigano Volley Palmi degli ex secondi in classifica, http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17099:b1-la-capolista-savam-volley-letojanni-nella-tana-del-tigano-volley-palmi-degli-ex-secondi-in-classifica&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17099:b1-la-capolista-savam-volley-letojanni-nella-tana-del-tigano-volley-palmi-degli-ex-secondi-in-classifica&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Sarà la partita della verità. Uno scontro diretto che si preannuncia già infuocato e che vedrà opposte la prima e la seconda della classe. Le due squadre che fin qui hanno recitato il ruolo più importante e che adesso si sfideranno in un match da tutto esaurito.

Sabato, alle ore 18, al Pala “Surace”, ci sarà molto probabilmente una cornice di pubblico delle grandi occasioni, visto che a scontrarsi saranno un Franco Tigano Volley Palmi e una Savam Costruzioni Volley Letojanni intenzionate a fare il colpaccio. Una partita che staff tecnico e società letojannese vogliono a tutti i costi far loro per allungare in classifica e mantenere la prima posizione in graduatoria. Per il momento gli jonici di mister Centonze sono appostati a quota 19 punti, a +1 proprio dai calabresi di Polimeni che però hanno già osservato un turno di riposo.

Per questo motivo la squadra reggina punterà al sorpasso, forte di uno zoccolo duro composto da tre ex giocatori di una Savam che ha già visionato i video delle partite giocate fin qui dai calabri, lavorando nel corso delle quattro sedute settimanali di allenamento su ogni dettaglio. Contro il sestetto palmese, che già a luglio scorso non aveva nascosto le sue velleità di promozione, potrebbero essere infatti i particolari a fare la differenza. E proprio in questa direzione si è mosso lo stesso Centonze che, nel corso della settimana, ha intensificato il lavoro tecnico e tattico, in vista di un match che vedrà dall’altra parte della rete l’opposto Laganà che ha militato tra le fila del Letojanni per due stagioni, così come il centrale Remo, e l’attaccante Schipilliti che in Sicilia ci è rimasto per ben quattro annate.

Nel corso delle quali i successi non sono di certo mancati, anzi si sono succeduti di anno in anno, conducendo la Savam a giocarsi pure gli spareggi per la serie A2. Risultati che al Pala “Letterio Barca” non sono di certo passati inosservati e che ormai fanno parte integrante della storia della società locale. Un sodalizio che si sta preparando alla delicata sfida, cercando di migliorare ancor di più l’intesa tra i reparti, anche se il gruppo ha già raggiunto nelle ultime quattro gare la quadratura del cerchio. E a dimostrazione di ciò vi sono le quattro vittorie consecutive incamerate contro il Palermo, il Partanna, il Raffaele Lamezia e il Morgan Barcellona. Tutte battute grazie alla determinazione e alla voglia di far bene in un campionato molto equilibrato.

Soprattutto nei piani alti della classifica, dove anche Modica, Universal Catania e Palermo saranno molto probabilmente in grado di lottare fino all’ultimo per un posto al sole, visto che finora hanno mostrato tutto il loro valore, malgrado siano andati a sbattere in qualche giornata storta. Nulla di allarmante comunque, visto e considerato che i tempi per spiccare definitivamente il volo in classifica non sono ancora maturi e da qui alla fine tutto potrà accedere.

Intanto testa alla gara di Palmi che domani sarà arbitrata da Morello di Catanzaro e Scavelli di Lamezia Terme.

]]>
info@sportjonico.it (di "Enrico Scandurra". ) Volley Maschile Thu, 06 Dec 2018 20:16:44 +0000
B/1 - La capolista Savam Volley Letojanni fa suo il derby con la Morgan Barcellona (3-1). http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17064:b1-la-capolista-savam-volley-letojanni-fa-suo-il-derby-con-la-morgan-barcellona-3-1&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17064:b1-la-capolista-savam-volley-letojanni-fa-suo-il-derby-con-la-morgan-barcellona-3-1&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Le aspettative della vigilia non sono state tradite. Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Al cospetto di una Morgan Barcellona in partita solo nel secondo set, la Savam Costruzioni Volley Letojanni ha raccolto anche questa volta tre punti fondamentali in ottica classifica, vincendo per 3 a 1 contro un sestetto tirrenico tutt’altro che facile da battere.

Un’affermazione che arriva ad una settimana esatta dal delicato scontro diretto con il Palmi degli ex Laganà, Schipilliti e Remo: un match che si preannuncia già infuocato, visto che sul parquet calabrese si incontreranno la prima e la seconda della classe. Il Letojanni, appunto, ed il Palmi, rispettivamente a quota 19 e 18 punti in graduatoria. Classifica che, dopo il trionfo di ieri pomeriggio, non ha subìto grossi stravolgimenti, con i letojannesi che hanno dimostrato per l’ennesima volta le proprie potenzialità di fronte ad un avversario scorbutico.

Contro i barcellonesi di mister Caristi, capitan Schifilliti e compagni hanno infatti disputato una partita quasi perfetta, ad eccezione del secondo set nel corso del quale il sestetto degli ex Degli Esposti, Scollo e Corso si sono ben disimpegnati, riuscendo a vincerlo con il punteggio di 25 a 22.

Primo Set: Dominio assoluto della Savam che iniziava il set con molti errori in battuta. Servizi sbagliati anche dal Barcellona che, sul 5 pari, perdeva consistenza e si lasciava avvolgere dai tentacoli dei padroni di casa che riuscivano a passare in vantaggio sul 10 a 7 e poi sul 13 a 7. A  questo punto Caristi chiamava a raccolta i suoi ma il Letojanni continuava a macinare gioco e il risultato era solo uno: 20 a 8 e dodici punti di vantaggio che venivano suggellati da un attacco di D’Andrea ed una battuta errata di Corso per il 25 a 14 dei locali.

Secondo Set: Si andava così al secondo parziale che cominciava con un Barcellona più vivo e con un Letojanni in difficoltà. Così Accetta e compagni andavano sul 4 a 1, giocando meglio in attacco e sbagliando quasi nulla anche a servizio. Gli jonici non ci stavano e pareggiavano i conti sul 7 a 7 grazie ad ottimi muri e ad una difesa sempre attenta: da qui in poi seguiva un testa a testa che si risolveva sul 22 a 22, quando due attacchi dei barcellonesi ed una ricezione difettosa del Letojanni portava il Morgan a vincere il parziale per 25 a 22.

Terzo Set: Nel terzo round la situazione sembrava precipitasse da un momento all’altro ma sul 7 pari Centonze inseriva Saraceno per Mazza. Scelta che veniva premiata, visto che da qui in poi il Letojanni suonava la carica e nell’arco di qualche minuto passava in vantaggio sul 15 a 12, prendendo il largo (20 a 14) e facendo proprio il set con il punteggio di 25 a 19 grazie ad un siluro e ad un muro di Boscaini.

Quarto Set: A questo punto c’era solo da affondare il coltello nella piaga, ovvero vincere anche il quarto parziale che iniziava con i locali avanti prima sul 6 a 2 e poi sul 10 a 4 grazie ad una percentuale di punti in attacco davvero impressionante.

Il Barcellona vacillava e tentava di opporsi ma gli jonici aumentavano il distacco (16 a 6) con i soliti Bonsignore e Boscaini (36 punti in due) e con un Saraceno in grande spolvero.

Alla fine il set si chiudeva con un eloquente 25 a 12 grazie ad un muro e ad un attacco di un onnipresente D’Andrea. Gara, dunque, quasi a senso unico e a cui seguirà, come detto già, quella di Palmi. Sfida che se vinta potrebbe proiettare il Letojanni a +4 proprio dai reggini.

Savam Costruzioni Volley Letojanni     3    Morgan Barcellona   1

Parziali Set: 25-14, 22-25, 25-19, 25-12.

SAVAM COSTRUZIONI VOLLEY LETOJANNI: Mazza 5, Schifilliti 5, Ruggeri L1, Fasanaro 9, D’Andrea 14, Saraceno 7, Boscaini 20, Bonsignore 16. N.e. Bertone, Alderuccio, Mastronardo, Andronico L2, Tomasello. ALL.: Centonze

MORGAN VOLLEY BARCELLONA: Aiello 1, Scollo 12, Filoramo 4, Cavallaro, Mastrolembo L1, Corso 13, Trifilò  1, Saccà 5, Mancuso, Accetta 7, Degli Esposti. N.e. Princiotta. ALL.: Carist

ARBITRI: Rossino di Modica e Cardaci di Brolo

GUARDA LE INTERVISTE POST GARA A NICOLA D'ANDREA, MAURIZIO SCHIFILLITI E GIUSEPPE BOSCANINI


]]>
info@sportjonico.it (di "Enrico Scandurra". ) Volley Maschile Sun, 02 Dec 2018 14:58:45 +0000
B/1 - La capolista Savam Letojanni all'esame derby con la Morgan Barcellona di tanti ex. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17055:b1-la-capolista-savam-letojanni-allesame-derby-con-la-morgan-barcellona-di-tanti-ex&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17055:b1-la-capolista-savam-letojanni-allesame-derby-con-la-morgan-barcellona-di-tanti-ex&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 La prossima settimana sarà quella della verità. Su questo non c’è dubbio. La Savam Costruzioni Volley Letojanni avrà infatti l’opportunità di testare ancora meglio la propria compattezza e i progressi fatti nell’ultimo mese contro l’attuale seconda in classifica: il Palmi di mister Polimeni.

Una gara ovviamente importante a cui, nonostante tutto, capitan Schifilliti e compagni non stanno particolarmente pensando, visto che sabato, alle ore 18, al Pala “Letterio  Barca”, ci sarà anche questa volta da soffrire. Sette giorni prima della trasferta in terra calabra, ovvero tra circa 48 ore, il sestetto guidato da mister Centonze dovrà infatti vedersela contro il Morgan Barcellona degli ex.

Un derby messinese che si prevede già infuocato e che suscita mille ricordi positivi per un Letojanni, intenzionato a mantenere la testa della classifica, dopo averla ottenuta la scorsa domenica vincendo contro il Raffaele Lamezia e in virtù della contemporanea sconfitta dell’Universal Catania ad opera del Modica. I catanesi di Lopis osserveranno tra l’altro un turno di riposo e questo per il Letojanni rappresenta una ghiotta occasione di allungare in graduatoria rispetto alla formazione catanese.

Un obiettivo che gli jonici non vogliono lasciarsi scappare ma che verrà sicuramente ostacolato proprio dal Barcellona di Princiotta e compagni. Giocatore, quest’ultimo, pilastro importante del Letojanni per ben quattro stagioni, nel corso delle quali ha ottenuto due promozioni, dalla serie C alla B2 e dalla B2 alla B unica, oltre a disputare i play-off per andare in A2.Risultati sportivi che la società letojannese e gli stessi tifosi non hanno di certo dimenticato, così come non hanno rimosso il ricordo di Scollo, Corso e Degli Esposti, tutti elementi presenti nella rosa del Longano e che hanno giocato per diversi anni in riva allo Jonio, lasciando sempre un’ottima impronta.

Sarà dunque quasi un derby … del cuore, con Centonze che molto probabilmente potrà schierare dal primo minuto l’opposto Mazza, infortunatosi lievemente durante la gara con il Partanna, avendo a disposizione tutti i suoi atleti che stanno dimostrando di aver superato le prime difficoltà, raggiungendo così la giusta amalgama. Tredici elementi con i quali, domani sera, il tecnico salentino visionerà i filmati delle partite giocate finora dai barcellonesi. Dopodiché via all’ultima seduta di allenamento prima dell’incontro che sarà arbitrato da Rossino di Ragusa e Cardaci di Brolo.

]]>
info@sportjonico.it (di "Enrico Scandurra") Volley Maschile Thu, 29 Nov 2018 21:13:31 +0000
B/1 - Dalla terra calabra arriva il primato solitario della Savam Letojanni: secco 3-0 al Raffaele Lamezia. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17032:b1-dalla-terra-calabra-arriva-il-primato-solitario-della-savam-letojanni-secco-3-0-al-raffaele-lamezia&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17032:b1-dalla-terra-calabra-arriva-il-primato-solitario-della-savam-letojanni-secco-3-0-al-raffaele-lamezia&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Tre punti per viaggiare in prima, tre punti per continuare la striscia di risultati utili consecutivi, tre punti per sognare in grande. Ha assunto questi connotati il 3 a 0 che la Savam Costruzioni Volley Letojanni ha rifilato sabato pomeriggio  ad un Raffaele Lamezia completamente in balia delle onde e mai in partita.

In un’ora e mezza di gioco i ragazzi di mister Centonze hanno infatti tramortito un sestetto, quello calabrese, che non ha saputo reagire per niente alle continue scorribande di Schifilliti e compagni. Una squadra che ha messo in vetrina anche sul parquet di San Pietro a Maida tutta la qualità e la determinazione espresse nelle gare precedenti e che l’hanno portata a conquistare il primo posto in classifica, a quota 16 punti. Risultato maturato al termine di un match dominato dal primo all’ultimo secondo grazie alla compattezza e alla straordinaria maturità, dimostrata dai siciliani al cospetto di un avversario comunque non irresistibile.

Prima posizione in solitaria ottenuta anche in virtù della sconfitta dell’Universal Catania per 3 a 1 ad opera dell’Atria Partanna, formazione ostica battuta la scorsa settimana proprio dai letojannesi. Un successo impreziosito da quello raggiunto ieri e che parla da solo.

Primo Set: In sostanza non c’è stata partita, visto che il Letojanni iniziava alla grande il primo set, attaccando da più parti e approfittando di diversi errori di formazione dei locali che sembravano completamente “in trance” e in grave difficoltà in tutti i reparti. Gli ospiti sfruttavano ovviamente la situazione, macinando gioco e arrivando sull’8 a 1 in pochi minuti. I padroni di casa non reagivano e così i siciliani riuscivano ad aumentare il vantaggio, andando prima sul 13 a 4 e poi sul 17 a 8. Il set scorreva via veloce, il Letojanni arrivava fino al 21 a 13 grazie a buone trame di gioco e chiudeva sul punteggio di 25 a 19 con una staffilata di Boscaini e un attacco di D’Andrea.

Secondo Set: Si andava così al secondo parziale, fotocopia identica del primo. La Savam cominciava a mettere giù palloni pesanti, giungendo subito sull’8 a 2; i locali si riprendevano un po’ (11 a 8) ma gli jonici ritornavano sul pezzo, arrivando addirittura sul 19 a 8 e poi sul 22 a 9 e chiudendo in bellezza sul 25 a 14 dopo un servizio sbagliato dei lametini.

Terzo Set: Il terzo ed ultimo round iniziava sempre con il Letojanni in vantaggio seppur con qualche problema (5 a 3) ma lentamente i messinesi ritornavano con prepotenza a fare la partita, colpendo nei punti deboli degli avversari che si ritrovavano così in svantaggio di 9 lunghezze (14 a 5). Gli ospiti mantenevano il vantaggio fino al 19 a 10 e poi, grazie ad un attacco e ad un muro di D’Andrea, chiudevano i giochi vincendo il set per 25 a 15.

Gara totalmente in mano alla Savam che non ha deluso le aspettative e che, adesso, dovrà preparare il derby con il Morgan Barcellona. Squadra che sabato prossimo giungerà al Pala “Letterio Barca” per mettere in difficoltà una capolista sempre più convinta dei propri mezzi.

RAFFAELE LAMEZIA: Graziano 4, Citriniti 5, Leone 3, Torchia 2, Porfida 3, Sacco L, Paradiso, Procopio 5, D’Amicis, Del Carpio 4. ALL.: Ferraro

SAVAM COSTRUZIONI VOLLEY LETOJANNI: Schifilliti 1, Saraceno 12, Fasanaro 6, D’Andrea 9, Ruggeri L1,  Boscaini 15, Bonsignore 10. N.e. Alderuccio, Andronico L2, Bertone, Mastronardo, Tomasello, Mazza. ALL.: Centonze

SET: 25-19, 25-14, 25-15

ARBITRI: Sodano di Reggio Calabria e Rizzica di Taurianova

]]>
info@sportjonico.it (di "Enrico Scandurra". ) Volley Maschile Mon, 26 Nov 2018 16:38:07 +0000
B/1 - Successo sfiorato per il Volley Catania Gupe, il Cosenza vince al tie-break. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17027:b1-successo-sfiorato-per-il-volley-catania-gupe-il-cosenza-vince-al-tie-break&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17027:b1-successo-sfiorato-per-il-volley-catania-gupe-il-cosenza-vince-al-tie-break&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Sfugge per un soffio, o come impone la pallavolo per due, la prima vittoria stagionale di Volley Catania Gupe. Un 2-3 dalle mille chiavi di lettura quello che ha preso vita sul parquet dello Sporting Center S. M. della Mercede di S. Agata li Battiati nel pomeriggio di sabato.

In campo infatti due formazioni molto diverse: da una parte, quella di casa, un gruppo giovane e con tanta voglia di dimostrare il proprio valore in campo, dall’altra un team esperto e consapevole dei propri mezzi, che al momento giusto ha saputo far valere questi valori in campo. Questa la sintesi di una gara durata quasi 3 ore, con alti e bassi che hanno visto Volley Catania Gupe fare il bello ed il cattivo tempo.

La gara: Dopo la fase d’avvio in equilibrio infatti, i ragazzi di Petrone alzano il ritmo e guidati da capitan Mollica trovano lo sprint che vale la vittoria del primo parziale. L’equilibrio in campo ritorna protagonista pure al secondo parziale, con i catanesi che sprecano il pallone del possibile 29-27 lasciandosi sfuggire poi il set sul 28-30. Al rientro in campo ancora una tegola per Petrone, capitan Mollica è costretto all’ennesimo forfait, dettato nuovamente da l’insistente fastidio al ginocchio. In campo i compagni faticano a riprendere il filo del gioco permettendo agli avversari di approfittare della situazione (10-17). La quadratura però arriva, con Testa in grande spolvero ed una fase muro-difesa in evidente miglioramento. L’impeto Volley Catania Gupe diventa così incontenibile pure per i più navigati avversari e la situazione torna a favore dei padroni di casa.

Il vantaggio tuttavia è solo momentaneo: Cosenza vende cara la pelle e torna in campo in maniera agguerrita. Mille è una furia, Le Fosse lo segue a ruota. L’assenza di Mollica invece torna a pesare fra le fila dei locali, che questa volta non riescono a trovare per tempo la reazione corretta. Si va al tie break. Partita nella partita, il tie break è lo specchio dell’intera gara. Alto equilibrio di valori sul parquet, anche questa volta Volley Catania Gupe ha in mano la palla del possibile 15-13. L’attacco ospite però non si contiene ed ai vantaggi sono proprio gli ospiti a spuntarla.

“La strada è quella giusta – spiega mister Petrone al termine del match -. I ragazzi hanno mostrato miglioramenti ma anche la discontinuità tipica di quest’età. Lavoreremo per far sì che le prestazioni diventino sempre più incisive e questa partita per me è già un segnale, un passo avanti nel nostro percorso”.

VOLLEY CATANIA GUPE-COSENZA 2-3

Volley Catania Gupe: Mollica 14, Ferraccù 14, Testa 17, Sulfaro 6, Speziale 1, Sanfilippo 3, Fichera 3, Petrone 9, Valentino 3, Coppola T. 0, Coppola E. (L1), Giuffrida (L2). All. Petrone.

Cosenza: Mille 25, Le Fosse 16, Beghelli 8, Longo V. 4, Caracciolo 5, Ruggieri 9, Longo F. 2, Gallo 1, Bongiorno 2, Berruti 4, Fabbriano (L1), Scilla (L2). All. Perri.

Arbitri: Privitera e Grasso di Siracusa.

Set: 25-20, 28-30, 25-21, 15-25, 14-16.

]]>
info@sportjonico.it (di "Federica Susini".) Volley Maschile Sun, 25 Nov 2018 17:05:32 +0000
B/1 - Buona prestazione per il Papiro Fiumefreddo, ma vince il Modica (3-1). Il Papiro a -5 dalla zona rossa. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17025:b1-buona-prestazione-per-il-papiro-fiumefreddo-ma-vince-il-modica-3-1-il-papiro-a-5-dalla-zona-rossa&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17025:b1-buona-prestazione-per-il-papiro-fiumefreddo-ma-vince-il-modica-3-1-il-papiro-a-5-dalla-zona-rossa&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Nonostante una grande prestazione il Papiro Fiumefreddo esce con le ossa rotte dalla sfida contro il Modica. Al palazzetto di via Amendola finisce 3-1 in favore degli ospiti che vanno ad agganciare il primo posto in classifica lasciando il sestetto di coach Tani Frinzi Russo a -5 dalla zona retrocessione.

Ieri sera si respirava un’aria particolare sul parquet perché capitan Patti e compagni hanno affrontato quella squadra che due stagioni fa, vincendo a Fiumefreddo all’ultima giornata, ha sancito la matematica retrocessione in serie C.

Partenza sprint per i padroni di casa che nel primo set vincendo 25-18 sembrano far presagire una vittoria importante. Invece nel secondo parziale la formazione di Peppe Bua costringe ai vantaggi i fiumefreddesi e il 26-28 finale è un contraccolpo psicologico non indifferente.

Nel terzo set la lotta è incredibile, si arriva di nuovo ai vantaggi che sorridono sempre ai modicani. Il quarto parziale vede il Fiumefreddo non arrendersi fino all’ultimo, fino a quella palla murata fuori che consegna i tre punti agli avversari.

Fine della storia. 98 punti totali Papiro, 97 Modica. Con questa voglia la salvezza non sarà una chimera.

PAPIRO FIUMEFREDDO    1          AVIMECC MODICA    3

Fiumefreddo: Sabella, Pappalardo 13, Leonardi 10, Gavazzi 19, Andronico 6, Patti, Dell’Arte 5, Lombardo (L1), Buremi, Chiesa 12. Ne: Isidoro, Monforte (L2), Rapisarda, Nicotra. Coach: Tani Frinzi Russo

Modica: Calabrese, Cavalli (L1), Chillemi, Melilli, Modica, F. Raso, Torre, Tulone, A. Raso. Ne: Cicero, Dormiente (L2), Sortino, Turlà. Coach: Nico Agricola

Arbitri: Emma di Enna e Notarstefano di Caltanissetta

Parziali set: 25-18; 26-28; 24-26; 23-25

Alessandro Famà

]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Famà".) Volley Maschile Sun, 25 Nov 2018 16:41:56 +0000
B/1 - Volley Catania Gupe riceve la visita del Cosenza per la settima di campionato. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17009:b1-volley-catania-gupe-riceve-la-visita-del-cosenza-per-la-settima-di-campionato&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17009:b1-volley-catania-gupe-riceve-la-visita-del-cosenza-per-la-settima-di-campionato&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Settimo appuntamento stagionale per Volley Catania Gupe Serie B. I giovanissimi di Petrone troveranno dall’altra parte della rete l’Area Brutia Cosenza, formazione a quota sei lunghezze in classifica. Gli ultimi tre punti in particolare sono quelli conquistati appena sei giorni fa, nella sfida contro la Morgan Barcellona di Andrea Caristi. Ancora nulla invece nelle casse dei catanesi che tuttavia a Palermo hanno espresso una buona pallavolo contro un team sicuramente più attrezzato ed esperto.

L’esigua differenza in classifica dunque lascia ben sperare in casa VCG, con mister Petrone che analizza così la gara: «I nostri avversari, come noi, lottano nella seconda parte della classifica – spiega l’allenatore etneo -. Quello di domani è quindi un test importante, anche se arriviamo in una condizione fisica ancora non al top. Ad esclusione delle sfide contro Palmi e Universal inoltre, con il match di domani parte un ciclo di gare delicate contro squadre che sembrerebbero essere più alla nostra portata, seppur sempre più navigate rispetto a noi.

Ad esempio proprio tra le fila del Cosenza ci saranno due schiacciatori come Mille e Le Fosse, atleti sicuramente di buon livello. I miei ragazzi però stanno maturando giornata dopo giornata e la differenza in campo non la fa solo l’età ma anche la tecnica e la voglia di combattere. Dobbiamo imparare a portare in campo più cuore e più grinta perché possono essere solo questi gli ingredienti in grado di colmare il gap fra noi ed il resto delle formazioni di categoria».

Il match si svolgerà sul parquet dello Sporting Center S. M. della Mercede di S. Agata Li Battiati sabato 24 novembre alle ore 17.00.

]]>
info@sportjonico.it (di "Federica Susini".) Volley Maschile Fri, 23 Nov 2018 18:48:11 +0000
B/1 - Il Savam Letojanni in terra calabra sul parquet del Raffaele Lamezia in cerca di punti salvezza. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17005:b1-il-savam-letojanni-in-terra-calabra-sul-parquet-del-raffaele-lamezia-in-cerca-di-punti-salvezza&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17005:b1-il-savam-letojanni-in-terra-calabra-sul-parquet-del-raffaele-lamezia-in-cerca-di-punti-salvezza&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Vincere per continuare la striscia di risultati positivi iniziata con la gara di Palermo e e per tentare l'aggancio al primo posto in classifica. Questi gli obiettivi che la Savam Costruzioni Volley Letojanni vorrà ottenere domenica, contro il Raffaele Lamezia, dopo aver battuto la scorsa settimana per 3 a 0 un Partanna molto ridimensionato rispetto alle prime uscite stagionali.

E per raggiungere la vittoria contro i calabresi di mister Ferraro servirà anche stavolta la solita determinazione e la qualità nel gioco espresse nel corso delle ultime due partite. Gare entrambe vinte e che hanno fatto comprendere un pò a tutti gli altri roster del girone come i letojannesi di mister Centonze abbiano migliorato di gran lunga la tenuta fisica oltre ad aver trovato la giusta quadratura del cerchio.

L'intesa tra i reparti sta crescendo di parecchio e questo è sotto gli occhi di tutti, così come i risultati positivi, che stanno arrivando uno dopo l'altro. Ma per ottenere un posto in prima intorno ai mesi di aprile e maggio ci vorrà la giusta costanza in un campionato che risulta già molto equilibrato.

Per ora, dunque, testa al Raffaele che, a dispetto della sua classifica (penultimo a 2 punti con una vittoria per 3 a 2 sul Vibo Valentia e quattro sconfitte), rappresenta un banco di prova importante per Schifilliti e compagni. Una formazione calabra che andrà affrontata con i dovuti accorgimenti del caso senza sottovalutare alcun dettaglio.

D'Altronde il sestetto avversario vanta al suo interno elementi di esperienza come l'opposto Porfida, i centrali Citriniti e Procopio e il libero Sacco; tutti giocatori che hanno disputato sempre campionati di serie B1 e B2 e che cercheranno di creare problemi all'armata jonica che partirà da Letojanni intorno all'ora di pranzo per arrivare a San Pietro a Maida giusto in tempo per ambientarsi in un palazzetto, scelto dalla società locale per l'indisponibilità della palestra di Lamezia.

Intanto, oggi pomeriggio, Centonze terrà la sua ultima seduta di allenamento e subito dopo visionerà i filmati delle partite giocate finora dagli avversari, in modo da poter capire  più a fondo come opporsi al gioco di un Lamezia alla disperata ricerca di punti salvezza. Una gara che si preanuncia, quindi, molto calda e che sarà arbitrata da Sodano di Reggio Calabria e Rizzica di Taurianova.

]]>
info@sportjonico.it (di "Enrico Scandurra". ) Volley Maschile Fri, 23 Nov 2018 18:19:53 +0000
B/1 - La Savam Letojanni doma la resistenza di un ostico Partanna: secco 3-0. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16988:b1-la-savam-letojanni-doma-la-resistenza-di-un-ostico-partanna-secco-3-0&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16988:b1-la-savam-letojanni-doma-la-resistenza-di-un-ostico-partanna-secco-3-0&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Tutto come da previsione. Senza particolari problemi, e soprattutto con una prestazione da urlo, la Savam Costruzioni Volley Letojanni si è sbarazzata, nell’arco di poco più di un’ora di gioco, di un Partanna ostico e ben organizzato.

Un match, quello giocato ieri pomeriggio al Pala “Letterio Barca”, terminato per la cronaca 3 a 0 per i ragazzi di mister Centonze e che ha confermato come la squadra jonica sia migliorata considerevolmente dal punto di vista fisico e tecnico, affinando sempre più l’intesa fra i vari reparti rispetto alle prime uscite stagionali. E a conferma di ciò vi è senza dubbio l’ottima prova di gruppo di ieri, sostenuta dal fatto che i trapanesi hanno disputato un ottimo primo set, mettendo in difficoltà i padroni di casa anche nel secondo.

Alla fine, però, la vittoria è stata servita su un piatto d’argento nel terzo set, quando i locali, adesso a quota 14 punti in classifica in attesa del prossimo impegno in trasferta contro il Raffaele Lamezia, hanno letteralmente demolito la squadra di Ragona, schiacciando completamente ogni possibile rimonta. Un set, l’ultimo, dominato da Schifilliti e compagni e terminato 25 a 20 a differenza del primo e nel secondo parziale, nel corso dei quali il divario tra le due formazioni è stato meno netto. E a sostegno vi sono i punteggi finali: 27 a 25 il primo e 25 a 21 il secondo per i locali rappresentano alla meglio una partita giocata sul filo dell’equilibrio, spezzatosi poi con un perentorio e definitivo 3 a 0.

Primo Set: Una gara che iniziava appunto con le due squadre che andavano a braccetto fino all’8 a 8 e che attaccavano senza remora gli spazi lasciati liberi. Il Partanna forzava il servizio e metteva in difficoltà la formazione letojannese. Dall’altro lato i padroni di casa accusavano i colpi ma rimanevano incollati agli avversari fino al 14 a 14. Poi, complici alcuni errori dei locali, i trapanesi riuscivano a mettere giù palloni pesanti, soprattutto con Caracci e Roccazzella (29 punti totali in due), e ad andare sul 17 a 14.

Ma i letojannesi non ci stavano e ritornavano di prepotenza pareggiando sul 18 a 18. Sul 22 a 22 Centonze operava un doppio cambio: Saraceno su Schifilliti e Tomasello su Fasanaro. Da qui in poi si andava sempre punto a punto. Almeno fino al 25 a 25, quando un attacco di D’Andrea ed un muro di Boscaini portavano la Savam a vincere il set per 27 a 25.

Secondo Set: Doccia fredda per il Partanna, dunque, che iniziava il secondo parziale con il freno a mano tirato. Sul 5 a 3 per gli jonici, Lumia e compagni riuscivano a riemergere, anche se a fatica, pareggiando sull’8 a 8 un set che scorreva via veloce con il Letojanni cosciente di poter far propria la posta in palio. E così, sull’11 a 9 per la squadra di casa, Bonsignore si faceva notare per la sua precisione nell’appoggiare palloni pesanti sul terreno di gioco. Su questo risultato Mazza si infortunava al polpaccio della gamba sinistra e al suo posto Centonze gettava nella mischia Saraceno. Il Partanna avanzava e faceva 14 a 14 ma il solito Bonsignore e il neo entrato Saraceno portavano il Letojanni sul 18 a 14 e poi sul 20 a 16. I padroni di casa non sbagliavano un colpo e i bianco blu tentavano di risalire, prima del 24 a 20 firmato da D’Andrea e del 25 a 20 su attacco sbagliato del Partanna.

Terzo Set: Si andava pertanto al terzo set, di marca assolutamente letojannese, visto che i locali andavano subito in vantaggio sul 7 a 0 e addirittura sul 9 a 1 e sul 12 a 3 grazie ad ottimi muri e ad attacchi sontuosi. Ancora dominio completo nei minuti successivi che scorrevano veloci, con gli uomini di Centonze che giungevano sul 15 a 7 e poi sul 19 a 10.

Nove lunghezze di vantaggio dilapidate in parte dal ritorno del Partanna che riusciva solo a scalfire il gioco di una Savam che concludeva, vincendo per 25 a 20 anche il terzo round dopo un pallonetto di Boscaini, un servizio errato degli ospiti e un attacco dell’onnipresente Bonsignore.

Vittoria meritata quindi e importantissima che proietta il Letojanni ai piani alti della classifica, complice la sconfitta per 3 a 1 del Palmi ad opera del Modica. Un’affermazione che la dice lunga sull’equilibrio in un campionato con sorprese una dietro l’altra.

SAVAM COSTRUZIONI VOLLEY LETOJANNI: Schifilliti 1, Mazza 2, Tomasello, D’Andrea 12, Bonsignore 14, Fasanaro 5, Ruggeri L1, Andronico L2, Saraceno 4, Boscaini 10. N.e. Mastronardo, Alderuccio Bertone. ALL.: Centonze

ATRIA VOLLEY PARTANNA: Costanzo, Banaouas 11, Caracci 15, Roccazzella 14, Lumia 4, Atria N., Atria G. 3, Nastasi L1, Cappadonna 1. N.e. Marchese, Laudicina, Valfrè L2. ALL.: Ragona

SET: 27-25, 25-21, 25-20

ARBITRI: Spartà e Santangelo di Catania

]]>
info@sportjonico.it (di d"Enrico Scandurra") Volley Maschile Sun, 18 Nov 2018 21:20:37 +0000
Volley Catania Gupe: i ragazzi di Petrone sfideranno Vermiglio e Co. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16977:volley-catania-gupe-i-ragazzi-di-petrone-sfideranno-vermiglio-e-co&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16977:volley-catania-gupe-i-ragazzi-di-petrone-sfideranno-vermiglio-e-co&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Quando Valerio Vermiglio, nuova bandiera del volley palermitano, vinceva nel 1995 il suo primo tricolore con la maglia del Treviso, nessuno degli uomini a disposizione di Fabrizio Petrone era ancora nato.

Come chiave di commento per la quinta sfida stagionale di Volley Catania Gupe basta questo dato per comprendere quale sarà il grado di esperienza portato in campo dalle due formazioni di scena al PalaOreto domenica 18 novembre alle 18.00. Non per questo però Mollica e compagni dovranno avere timore reverenziale di fronte ad una delle squadre sicuramente più in palla del torneo.

«Andremo a Palermo consapevoli di affrontare una squadra ben strutturata e rafforzata rispetto allo scorso anno – spiega il direttore generale Massimo Smario -. Siamo sereni e giorno dopo giorno cresciamo sempre di più grazie al lavoro, sia individuale che di squadra. Abbiamo un bel gruppo che ha ovviamente bisogno di rodardi per esprimersi al meglio. Questo sono squadra che piacciono a noi, squadre su cui lavorare con passione ed intensità. Ai ragazzi diciamo che prima di tutto devono essere capaci di divertirsi per poter rendere al massimo ed esprimere un gioco frizzante e fresco. Siamo fiduciosi del fatto che i risultati arriveranno, grazie al lavoro di tutti».

]]>
info@sportjonico.it (di "Federica Susini".) Volley Maschile Fri, 16 Nov 2018 19:21:03 +0000
Impresa della Savam Volley Letojanni in terra palermitana: battuto al Tie-brek Palermo. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16966:impresa-della-savam-volley-letojanni-in-terra-palermitana-battuto-al-tie-brek-palermo&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16966:impresa-della-savam-volley-letojanni-in-terra-palermitana-battuto-al-tie-brek-palermo&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Alla vigilia il pronostico parlava chiaro: Palermo favorito e Letojanni battuto già in partenza. Un risultato su cui tutti avrebbero potuto scommettere ma che alla fine non si è concretizzato. Le cose, ieri, al Pala “Oreto” si sono messe infatti sui binari opposti. Si è passati da una probabile sconfitta netta ad un exploit meritato e

ottenuto grazie alla complicità di tutti gli atleti di una Savam che ha dato il massimo su un campo difficile e quasi inespugnabile.

Si sono dovute sudare le proverbiali sette camicie prima di avere ragione di una contesa che sin dalle prime battute sembrava vertere su di una bilancia. E così è stato fino all’ultimo, quando i ragazzi di mister Centonze hanno impreziosito la loro prestazione con una vittoria giunta solo sul 3 a 2 dopo un’altalena di emozioni suggellate da un punto di Fasanaro e da quello finale di Bonsignore. Risultato: 20 a 18 per il Letojanni e festa grande sugli spalti, dove i tifosi ospiti hanno vissuto momenti di tensione proprio negli ultimi istanti di gara.

Primo Set: Un match giocato ad armi pari e che iniziava con le due formazioni votate all’attacco. Si apriva dunque un punto a punto che durava solo lo spazio di 20 punti, visto che sul 10 a 10 la Savam ingranava la marcia e cominciava a mettere in seria difficoltà la compagine di casa. Il Palermo si manteneva comunque a galla, giocando una quantità di palloni importanti da entrambe le bande oltre che dal centro e dalla linea opposta, ma era la squadra ospite a passare in vantaggio e a tenerlo ben saldo fino al 16 a 10. Da qui in poi, infatti, una serie di indecisioni arbitrali a sfavore degli jonici, unite a delle buone giocate dei rosanero, permettevano a questi ultimi di avvicinarsi sensibilmente agli avversari, ma, sul 22 a 21, i letojannesi si superavano e con la costanza e la dovuta precisione mettevano a terra palloni su palloni riuscendo a vincere il set per 25 a 23.

Secondo set: Shock Palermo e via al secondo parziale che iniziava con la Savam in svantaggio per 5 a 3 che veniva recuperato in tempo record. Poi a sorpresa il tecnico palermitano Ferro spostava Teresi al centro e Brucia da opposto e questa si rivelava una scelta importante, visto che da quella posizione l’attaccante cominciava a mettere giù palloni pesanti (27 in totale) già nell’immediato, costringendo la formazione ospite agli straordinari. Da qui in poi infatti i padroni di casa viaggiavano punto a punto fino al 18 pari, proprio quando Schfilliti and company riuscivano a sganciarsi e ad andare sul 20 a 18.  Ma il testa a testa riprendeva, almeno fino al 23 pari, quando Vermiglio chiudeva il set sul 25 a 23 per i suoi.

Terzo Set: Tutto da rifare dunque per la Savam che apriva il terzo tempo positivamente, visto che andava subito in vantaggio per 4 a 1 e poi per 7 a 4. Poi time-out tecnico di Ferro e un Palermo rinvigorito che riusciva a ristabilire la parità sul 10 a 10. A questo punto era la stessa squadra di casa ad andare avanti ma, sul 19 a 19, due punti di Mazza portavano i messinesi sul 21 a 19 prima di un ennesimo pari locale. Il set andava per le lunghe e si risolveva soltanto sul 26 a 24 per il Palermo, dopo un’altalena di emozioni.

Quarto Set: A questo punto il Palermo sembrava avere in cassaforte le chiavi della partita e invece, dopo un testa a testa iniziale (2 a 2 e 6 a 6) nel quarto set il Letojanni recitava alla perfezione il copione dettato da Centonze, attaccando bene gli spazi e difendendo alla grande. Prova ne era il 10 a 7 per i letojannesi che giocavano bene a muro e in attacco, sfruttando qualche errore di troppo dei locali. La Savam giungeva così nell’arco di poco tempo, prima sul 16 a 13 e poi sul 19 a 14, con il Palermo che sbagliava molto a servizio e i peloritani che ne approfittavano, andando così sul 23 a 16 prima del definitivo 25 a 18 firmato da Mazza e D’Andrea su ace.

Tie-Break: Si andava pertanto alla lotteria del tie-break nel corso del quale si registrava un ulteriore punto a punto fino al 6 pari, quando il Palermo invertiva la rotta e viaggiava a vele spiegate verso un perentorio 12 a 9. Ma da qui in poi avveniva tutto e il contrario di tutto, visto che il Letojanni prima riusciva a piazzare il colpo del 13 a 13 e poi con Boscaini avrebbe potuto allungare sul 14 a 13 se l’arbitro Grossi di Roma, coadiuvato da Di Tullio, non avesse ritenuto fuori dal campo l’ultima schiacciata. Errore madornale che rischiava di far affondare l’equipaggio Savam che risorgeva prontamente, andando in vantaggio sul 17 a 16 e pareggiando i conti sul 18 a 18. Proprio su questo punteggio, prima Fasanaro e poi Bonsignore su muro chiudevano i giochi per il definitivo 20 a 18.

Vittoria importante e soprattutto sudatissima e meritata che proietta adesso i messinesi al terzo posto in classifica, a quota 10 punti, in vista dell’impegno con il Partanna del prossimo sabato. Gara casalinga anch’essa da vincere a tutti i costi per rimanere incollati al treno play-off.

MEDISYSTEM VOLLEY PALERMO: Blanco 12, Pizzini 1, Vermiglio 2, Garofalo 8, Gruessner 9, Teresi 3, Brucia 27, Lombardo 2, La Rosa 16, Burriesci L1. N.e. Pavone, Bellone, Sutera L2. ALL.: Ferro

SAVAM COSTRUZIONI VOLLEY LETOJANNI: Schifilliti 5, Saraceno, Fasanaro 11, D’Andrea 6, Boscaini 20, Tomasello, Ruggeri L1, Mazza 28, Bonsignore 18. N.e. Bertone, Andronico L2, Mastronardo. ALL.: Centonze

SET: 23-25, 25-23, 26-24, 18-25, 18-20

ARBITRI: Grossi e Di Tullio di Roma

]]>
info@sportjonico.it (di "Enrico Scandurra". ) Volley Maschile Mon, 12 Nov 2018 21:33:16 +0000
B/1 - Il Papiro Fiumefreddo s'impone 3-0 sul Vibo Valentia con una super prestazione di squadra. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16954:b1-il-papiro-fiumefreddo-simpone-3-0-sul-vibo-valentia-con-una-super-prestazione-di-squadra&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16954:b1-il-papiro-fiumefreddo-simpone-3-0-sul-vibo-valentia-con-una-super-prestazione-di-squadra&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Prima vittoria piena da tre punti, seconda in campionato, per il Papiro Fiumefreddo che supera tra le mura amiche del palazzetto di via Amendola il Vibo Valentia. Il sestetto di coach Tani Frinzi Russo s’impone per tre set a zero portandosi a quota sette punti in classifica. Da segnalare l’ottimo rientro di Giosuè Andronico che servirà per il proseguo della stagione e la forma smagliante dei martelli Alberto Gavazzi e Andrea Chiesa. Sugli scudi anche il centrale Pietro Leonardi, autore di una gara perfetta con ben 13 punti a referto che lo eleggono top score dell’incontro.

“Vittoria fondamentale per noi – afferma coach Frinzi Russo – perché la prossima settimana osserviamo il turno di riposo e dovremo seguire le altre formazioni in campo. Essere a sette punti è positivo e sono soddisfatto perché dopo la “batosta” della rimonta che abbiamo subito domenica scorsa i ragazzi hanno reagito bene, si sono allenati benissimo e hanno risposto alla grande.

Questo è un buon motivo per prepararsi ancora meglio e con serenità in questi quindici giorni prima di giocare in casa col Modica. Sono contento di riavere a disposizione Andronico, non è facile stare fermi a guardare gli altri per un mese senza poter giocare.

Giosuè a Cosenza ha giocato il quarto e il quinto set mentre in questa gara è entrato quasi da subito e dato che si tratta di un giocatore molto tecnico sarà una pedina fondamentale. Lo conosco perché tre anni fa era già qui con me al Papiro e il suo è un rientro voluto per dare un contributo importante alla nostra stagione”.

PAPIRO FIUMEFREDDO    3          TONNO CALLIPO VIBO VALENTIA    0

Fiumefreddo: Sabella, Pappalardo 7, Leonardi 13, Gavazzi 11, Andronico 4, Patti 1, Dell’Arte 4, Lombardo (L1), Buremi, Chiesa 12. Ne: Isidoro, Monforte (L2), Rapisarda, Nicotra. Coach: Tani Frinzi Russo

Vibo Valentia: Sorrenti 2, Cugliari 1, Vommaro, Ingenuo, P. Battaglia 5, R. Battaglia 5, Focosi 10, Kolev 2, Armenante 7, Barbuto (libero). Ne: Montesanti Coach: Nico Agricola

Arbitri: Galia di Trapani e Tanania di Palermo

Parziali set: 25-19; 25-14; 25-19

]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Famà".) Volley Maschile Sun, 11 Nov 2018 17:23:06 +0000
La Savam Volley Letojanni all'esame Palermo con la corazzata di Vermiglio. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16939:la-savam-volley-letojanni-allesame-palermo-con-la-corazzata-di-vermiglio&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16939:la-savam-volley-letojanni-allesame-palermo-con-la-corazzata-di-vermiglio&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Servirà la solita determinazione. Il solito spirito di abnegazione. Quello che ha permesso finora di vincere tre partite e di essere lì con le altre compagini che reciteranno un ruolo importante in chiave promozione.

E per far questo la Savam Costruzioni Volley Letojanni dovrà appunto battere il Palermo di mister Ferro (dopo aver sconfitto la scorsa settimana la Gupe Battiati Catania per 3 a 0) in una gara, quella di domenica alle ore 17, nel corso della quale i ragazzi di Centonze si misureranno con una formazione che al suo esordio in campionato aveva ceduto le armi alla corazzata Universal Catania ma che, con l’arrivo di Vermiglio, è riuscita a risollevarsi e ad inanellare due vittorie piene contro Cosenza e Modica.

Un nome, quello dell’ex Nazionale italiano per 12 anni al servizio di squadre di serie A1 in Italia e all’Estero, che ha fatto aumentare il livello qualitativo del roster palermitano già di per sé competitivo, viste le presenze del centrale Blanco, dell’opposto Gruessner e dei posti 4, Garofalo e La Rosa. Tutti giocatori che hanno sempre disputato campionati di serie B1 e B2 e che scenderanno sul parquet del Pala “Oreto”, dove la Savam tenterà di fare il colpaccio che segnerebbe una svolta importante in vista delle prossime gare, proiettandola in alta classifica. Qualora, invece, i letojannesi steccassero contro gli uomini di Ferro, la situazione cambierebbe di molto, con un ridimensionamento che significherebbe passo indietro in termini di risultati e dunque una classifica parecchio diversa.

Qualcosa di cui in casa Savam è vietato parlare, visto e considerato che nelle tre sedute settimanali di allenamento Centonze ha catechizzato i suoi, lavorando sulla tecnica e sulla tattica e illustrando i pochi punti deboli degli avversari su cui andare a colpire nei momenti topici del match. Per questo motivo lo stesso tecnico letojannese ha già visionato i filmati delle partite giocate finora dai palermitani.

Gli stessi che Schifilliti e compagni avranno l’occasione di vedere questo pomeriggio, mentre per domani è prevista la consueta rifinitura in vista della partita che si terrà, come detto già, domenica, alle ore 17, e che sarà arbitrata da Grossi e Di Tullio di Roma.

]]>
info@sportjonico.it (di "Enrico Scandurra". ) Volley Maschile Fri, 09 Nov 2018 22:17:46 +0000