Volley Maschile Joomla! - il sistema di gestione di contenuti e portali dinamici http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=category&id=91&layout=blog&Itemid=718 Thu, 21 Jun 2018 19:35:25 +0000 Joomla! 1.5 - Open Source Content Management it-it B/1 - Savam Volley Letojanni scatenata sul mercato: arriva Andrea Saraceno. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16329:b1-savam-volley-letojanni-scatenata-sul-mercato-arriva-andrea-saraceno&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16329:b1-savam-volley-letojanni-scatenata-sul-mercato-arriva-andrea-saraceno&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 E’ Andrea Saraceno il nuovo colpo di mercato della Savam Costruzioni Volley Letojanni, che potrà essere utilizzato sia nel ruolo di martello ricettore che in quello di opposto, vista la sua grande prestanza fisica e le sue forti doti di attaccante.

Capacità che dal prossimo mese di settembre metterà in mostra all’interno dello scacchiere letojannese che, nelle scorse ore, si è arricchito appunto di un nuovo tassello, visto e considerato che la società ha chiuso definitivamente la trattativa per portare in riva allo Jonio un giocatore di grande esperienza, nonostante sia un classe 1996, e che dopo diversi contatti ha optato per una piazza ambiziosa - come quella peloritana - dove ormai è considerato di casa.

Un paese che lo ha adottato nel corso dei mesi estivi e che adesso lo abbraccerà anche d’inverno, alla luce del fatto che la dirigenza ha voluto assicurarsi da subito le sue prestazioni, in virtù di quattro stagioni disputate sui parquet di serie B2 e B1, ottenendo sempre risultati lusinghieri. Una salvezza tranquilla lo scorso anno con il Volley Valley Catania (serie B), dove ha lasciato il segno essendo stato impiegato con costanza e avendo mantenuto una media di 16 punti a partita. Tre anni fa, invece, una militanza nel sestetto del Tremestieri Etneo, in serie B1 e l’annata precedente in B2 sempre con i catanesi.

Curriculum di tutto rispetto, dunque, per un atleta strappato alla concorrenza di altre squadre (che avevano puntato gli occhi proprio su di lui) ma che a partire dal mese di settembre si presenterà agli ordini di mister Fernando Centonze, tecnico che conosce bene il P2 catanese e su cui punterà molto probabilmente sin dall’inizio.

“Ho avuto la possibilità di trasferirmi in altre squadre - ha dichiarato a caldo Saraceno -, ma venire a Letojanni è stata la scelta più giusta che potessi fare adesso. Conosco l’ambiente e l’allenatore e voglio dare il mio apporto. Mi sento bene e abbastanza carico per affrontare una stagione sportiva che nasconderà molte insidie: per questo mi farò trovare pronto in qualsiasi situazione. Faremo un grande campionato. Me lo sento”. Parole di grande afflato, quindi, in attesa che la stessa dirigenza effettui ulteriori colpi di mercato che possano ancora ampliare la qualità del gruppo.

]]>
info@sportjonico.it (di "Enrico Scandurra") Volley Maschile Tue, 19 Jun 2018 11:32:23 +0000
B/1 - Tani Frinzi Russo e il Papiro Fiumefreddo insieme per il quarto anno di fila. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16324:b1-tani-frinzi-russo-e-il-papiro-fiumefreddo-insieme-per-il-quarto-anno-di-fila&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16324:b1-tani-frinzi-russo-e-il-papiro-fiumefreddo-insieme-per-il-quarto-anno-di-fila&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Con la promozione in Serie B ancora calda, raggiunta al termine di un'intensissima finale play-off vinta sono al tie-break contro il Volley Palermo, il Papiro Volley e Tani Frinzi Russo ufficializzano il matrimonio anche per la prossima stagione sportiva, la quarta consecutiva con Tani alla guida.

"Dopo una vittoria del genere e aver riportato la squadra in serie B, al termine di una stagione intensa ed esaltante, continueremo insieme il lavoro iniziato due anni fa, in una società che dopo tre anni per me non è formata solo da dirigenti, ma da amici".

Per il il Presidente Davide Massimino "Tani rappresenta il primo pilastro da cui partire, per costruire la nuova stagione che certamente sarà difficile, ma come sempre cercheremo di fare la nostra, di far crescere i nostri ragazzi e centrare la salvezza.

]]>
info@sportjonico.it (di "Comunicato Stampa") Volley Maschile Sun, 17 Jun 2018 10:52:19 +0000
B/1 - Maurizio Schifilliti, Carmelo Mazza e Giuseppe Mastronardo vestiranno ancora la maglia della Savam Volley Letojanni. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16323:b1-maurizio-schifilliti-carmelo-mazza-e-giuseppe-mastronardo-vestiranno-ancora-la-maglia-della-savam-volley-letojanni&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16323:b1-maurizio-schifilliti-carmelo-mazza-e-giuseppe-mastronardo-vestiranno-ancora-la-maglia-della-savam-volley-letojanni&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Il primo colpo di mercato, la Savam Costruzioni Volley Letojanni l’ha già messo a segno. Ma adesso, dopo la chiusura della trattativa per portare in riva allo Jonio il martello ricettore catanese Giuseppe Boscaini, la società letojannese ha fatto chiarezza anche in merito alle conferme di giocatori, che da diversi anni fanno parte integrante della squadra.

Un zoccolo duro rappresentato dal palleggiatore classe 1991, Maurizio Schifilliti, dal 38enne P4, Carmelo Mazza, e dallo schiacciatore messinese Giuseppe Mastronardo, che dopo alcuni incontri con la dirigenza locale hanno deciso di continuare la loro carriera tra le fila della compagine peloritana.

Una notizia che era nell’aria già da qualche settimana ma che è stata confermata nelle scorse ore, quando i vertici della Savam si sono riuniti, assicurandosi anche per la stagione 2018/2019 le prestazioni di uno Schifilliti che, per il quinto anno consecutivo, ha sposato il progetto ambizioso dei letojannesi e sarà punto di riferimento in cabina di regia, oltre che essere riconfermato capitano. Ma la novità importante sarà costituita molto probabilmente dallo spostamento di Mazza nel ruolo di opposto, che ha ricoperto con risultati più che soddisfacenti ai tempi in cui giocava nel Trapani e nell’Alessano. A ragione di ciò, il tecnico Fernando Centonze, sin dalle prime partite, punterà su un P2 di esperienza e qualità, dopo due campionati nel corso dei quali l’atleta ha agito da banda.

Per Mastronardo si tratta anche di una riconferma dopo che il giocatore aveva fatto parte del roster promosso dalla serie C alla B2. Lo scorso anno un ritorno a Letojanni, dunque, dove è riuscito a ritagliarsi un posto all’interno della rosa grazie al suo impegno e al suo contributo come uomo-spogliatoio, nonostante la forte concorrenza.

Giocatori che partiranno, quindi, dall’inizio del mese di settembre per una nuova avventura e che avranno come obiettivo principale quello di stupire ancora, disputando un torneo di alto livello. E a sostegno di ciò il fatto che nei prossimi giorni la società potrebbe effettuare ulteriori acquisti, oltre a confermare atleti che possano dare il massimo a partire dalla metà del mese di ottobre.

]]>
info@sportjonico.it (di "Enrico Scandurra") Volley Maschile Sun, 17 Jun 2018 08:03:30 +0000
B/1 - Il catanese Giuseppe Boscaini il primo colpo ad effetto della Savam Volley Letojanni. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16320:b1-il-catanese-giuseppe-boscaini-il-primo-colpo-ad-effetto-della-savam-volley-letojanni&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16320:b1-il-catanese-giuseppe-boscaini-il-primo-colpo-ad-effetto-della-savam-volley-letojanni&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Dopo la conferma di coach Fernando Centonze , arriva il primo colpo di mercato per la Savam Volley Letoianni che vede il sodalizio del Presidente Salvatore Soraci ai nastri di partenza del campionato di Serie B il cui via è previsto a metà ottobre. Un nome altisonante e di indubbio valore che ha militato nelle ultime tre stagioni a Lagonegro, di cui una in B1 e due in serie A2, e che risponde al nome di Giuseppe Boscaini, catanese classe 1986, con alle spalle un passato glorioso in squadre di serie B2 e B1 dimostrando di essere un vincente oltre che un titolare inamovibile.

Chi è Giuseppe Boscaini? - classe 1986, schiacciatore originario di Catania. All’età di sei anni si avvicina alla pallavolo nella squadra dell’oratorio di Pedara. A 18 anni la sua prima esperienza lontano da casa, a Nicosia (Enna) in Serie B che lo porta a indossare le casacche di squadre di Serie B2 e B1 siciliane come Messina, Catania e Gela.  Arriva l’esperienza calabrese con il Cinquefrondi, trampolino di lancio per debuttare in Serie A con il Lagonegro dove ha conquistato in tre stagioni altrettante promozioni dalla B2 alla B1.

La prossima stagione il forte martello catanese indosserà la  maglia della squadra letojannese, dove ritroverà colleghi di vecchia data come Nicola D’Andrea, Maurizio Schifilliti e Carmelo Mazza che rappresenteranno anche per la stagione 2018/2019 lo zoccolo duro da cui ripartire.

“Sono abbastanza soddisfatto per come si è conclusa la trattativa - ha dichiarato nelle scorse ore il giocatore originario di Pedara - perché a Letojanni troverò un ambiente molto caldo dove poter scrivere un’altra pagina di storia della mia carriera e anche dei miei nuovi compagni. La mia scelta di ritornare in Sicilia e proprio in riva allo Jonio è stata dettata dalla voglia di riavvicinarmi alla mia terra ma soprattutto dal fatto che la società con cui ho firmato è molto seria ed ambiziosa. Come del resto lo sono io”.

Scheda Giocatore – Giuseppe Boscaini

Ruolo: Schiacciatore

Altezza: 188 cm.

Nascita: 11/10/1986

Luogo: Catania (CT)

2018-2019          B       Savam Volley Letojanni

2017-2018         A2     Geosat Geovertical Lagonegro

2016-2017         A2     Basi Grafiche Geosat Lagonegro

2015-2016         B1     Rinascita Volley Lagonegro (PZ)

2014-2015         B1     Pallavolo Jolly Cinquefrondi (PZ)

2013-2014         B1     Misterbianco

2012-2013         B1     Messina

2011-2012         B2     Messina

2010-2011         B1     Catania

 

]]>
info@sportjonico.it (di "Enrico Scandurra") Volley Maschile Fri, 15 Jun 2018 18:27:32 +0000
La "Serie B" ritorna a Fiumefreddo: l'Alch Papiro rimonta il Lauria Palermo nella finale play-off. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16310:la-qserie-bq-ritorna-a-fiumefreddo-lalch-papiro-rimonta-il-lauria-palermo-nella-finale-play-off&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16310:la-qserie-bq-ritorna-a-fiumefreddo-lalch-papiro-rimonta-il-lauria-palermo-nella-finale-play-off&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 All’inferno e ritorno. L’Alch Papiro Fiumefreddo torna in serie B al termine di un match al cardiopalma contro i palermitani del Medtrade Lauria. A decidere le sorti dei bianco-blu è stato il tie break dopo che il sestetto di coach Tani Frinzi Russo era andato sotto di ben due set. La forza del gruppo pallavolistico e la grinta del pubblico fiumefreddese, giunto in massa al “pala-Maira” di San Cataldo, hanno fatto la differenza facendo esplodere la festa a fine gara. Soddisfazione immensa tra i tifosi, la dirigenza e i giocatori per un traguardo accarezzato, assaporato e finalmente raggiunto che riporta il roster del presidente Davide Massimino nella terza serie nazionale di volley maschile.

La gara - Partenza diesel per il Papiro, domato sul parquet dagli avversari con un Facchetti in grande spolvero; saranno infatti 25 i punti finali dello schiacciatore gialloblu. Si lotta punto a punto nel primo set chiuso sul 23-25 a favore del Medtrade. Anche il secondo parziale, nonostante la timida reazione fiumefreddese, va al Palermo che comincia a sperare di fare l’impresa. L’impresa in realtà la compirà l’Alch Papiro scrivendo un’altra delle pagine più belle di questa società.

Dal terzo set sale in cattedra Alberto Gavazzi. L’opposto, originario della terra nissena, metterà a referto ben 26 punti totali, frutto di una prestazione monstre da incorniciare. Il doppio 25-13 fa volare l’incontro al tie break. Finale che è una bolgia assoluta dove ad ogni punto messo a segno i tifosi di Fiumefreddo esultavano felici. L’ultimo, realizzato da Dario Sanalitro, fa scattare l’invasione di campo, bagno di folla per una formazione che si è ripresa quello che era suo, la Serie B.

“Abbiamo iniziato molto contratti – commenta coach Frinzi Russo – anche perché il Palermo ha giocato veramente bene. Il doppio 25-23 subìto era difficile da recuperare perché anche mentalmente poteva incidere. All’inizio del terzo set ho detto ai ragazzi semplicemente che avevano fatto soltanto quattro punti in più di noi ed eravamo lì. Infatti da quel momento abbiamo iniziato a difendere meglio e a murare di più l’opposto e i centrali riuscendo a vincere i successivi parziali con un punteggio abbastanza netto e a fare nostra questa promozione. Dopo la festa programmeremo la prossima stagione con i dirigenti, che ormai dopo tre anni sono diventati degli amici, e sono fiducioso che tutto andrà per il verso giusto”.

“L’anno scorso abbiamo perso la serie B al tie break – afferma il vice presidente e direttore sportivo Nunzio Currenti – e oggi siamo a riconquistarla proprio al quinto set. La storia dello sport è curiosa a volte. Dovevamo soffrire fino alla fine, ci eravamo complicati la vita però va detto che Palermo è stato veramente bravo perché ha difeso benissimo, ci ha chiuso bene e non ha mollato anche perché non aveva niente da perdere. Noi siamo stati straordinari e ci siamo sbloccati al momento giusto. Epico Gavazzi autore di una prestazione di altissimo livello nonostante i suoi 23 anni. Mastronardo, Patti e Simone Lombardo riconquistano la B quattro anni dopo. Dedichiamo questa vittoria al nostro Isidoro Nicotra. Un plauso al mio mister Frinzi Russo che ha rifiutato proposte da mezza serie B accettando il 7 giugno dell’anno scorso a scatola chiusa un progetto vincente”.

“Questa partita ricalca la filosofia e il modo di vivere del Papiro – commenta il direttore generale Giuseppe Nucifora – rispetto a quello che abbiamo vissuto quest’anno. E’ stato bello e sofferente vincere così ma i ragazzi per quello che hanno dato e per l’impegno che ci hanno messo meritavano di vincerlo questo campionato. Onore al Palermo perché ha giocato alla grande. Per la stagione che abbiamo fatto non poteva esserci un epilogo diverso. Grazie al nostro settimo giocatore in campo, il nostro pubblico. L’allenatore rimarrà ufficialmente anche la prossima stagione perché ne abbiamo parlato e in questi giorni vedremo di iniziare a programmare la prossima stagione”.

Il roster al completo: Michele Mastronardo, Giorgio Pappalardo, Pietro Leonardi, Giuseppe Nucifora (centrali); Dario Sanalitro, Andrea Chiesa, Davide Lombardo (banda); Andrea Fichera e Mattia Sabella (registi); Alberto Gavazzi e Sebastiano Patti (opposti); Simone Lombardo e Francesco Monforte (liberi); coach Tani Frinzi Russo.

Organigramma: Davide Massimino (presidente); Nunzio Currenti (vice presidente e direttore sportivo); Giuseppe Nucifora (direttore generale); Andrea Massimino (segretario e tesoriere); Pippo Cannavò, Carmelo Beccaria, Salvo Coco, Domenico Bolledi, Riccardo Bonanno, Mario Lizzio, Andrea Romano, Fabio Maugeri (dirigenti).

ALCH PAPIRO FIUMEFREDDO    3          MEDTRADE LAURIA PALERMO    2

Fiumefreddo: Fichera 3, Sanalitro 14, Pappalardo 6, Leonardi 8, Gavazzi 26, Patti, S. Lombardo (L1), D. Lombardo, Chiesa 12. Ne: Mastronardo, Nucifora, Monforte (L2), Sabella. All. Frinzi Russo

Palermo: La Malfa 5, Arone 6, Becciani (L1), D’Aniello, Miculi 1, Giorlando 9, Ganci 7, Allegra, Traina (L2), Sibani 1, Gambino, Calì 5, Facchetti 25. All. Piras

Arbitri: Guglielmo Puglisi e Martina Rossino di Ragusa

Parziali set: 23-25; 23-25; 25-15; 25-15; 15-6

]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Famà" ) Volley Maschile Sun, 10 Jun 2018 12:50:10 +0000
Atletico Volley Gupe al settimo cielo: settimo posto in finale nazionale Under 20 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16293:atletico-volley-gupe-al-settimo-cielo-settimo-posto-in-finale-nazionale-under-20&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16293:atletico-volley-gupe-al-settimo-cielo-settimo-posto-in-finale-nazionale-under-20&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 L’Atletico Volley Gupe è nel gotha della pallavolo giovanile italiana. Si conclude con la settima posizione l'avventura di Agropoli, dove il sodalizio etneo è stato impegnato nella finale nazionale Under 20 maschile, conclusasi domenica 3 giugno. Un risultato più che soddisfacente quello ottenuto da Fichera e compagni capaci di combattere ad armi pari con i migliori vivai pallavolistici, ottenendo la prima piazza tra i club non di Serie A.

Altro elemento di rilievo per la squadra di Petrone è la composizione del roster, quasi interamente di marca Atletico Gupe. Ad eccezione dei prestiti di Bazzano e Ndrecaj, rispettivamente provenienti da Virtus Floridia ed Universal, il resto della rosa è nato e cresciuto sotto la direzione della società che quest'anno è riuscita a piazzare in tutte le categorie giovanili una squadra in finale regionale. Ad ulteriore conferma del buon lavoro svolto c'è anche il dato relativo agli anni di nascita: ad eccezione dei due nati nel 1998 infatti il resto del roster è ancora Under 19, con la preziosa presenza anche di un componente 2001. Tutti elementi che permettono di essere ancor più orgogliosi del risultato raggiunto in Salento, dove i gupini hanno conquistato di diritto un ruolo da protagonisti.

«Siamo la prima società non di A ad essere presenti in graduatoria -sottolinea l'allenatore Fabrizio Petrone-. Ho lavorato con ragazzi strepitosi che hanno unito alla tecnica grande cuore e grande testa. È stato un torneo nel quale abbiamo avuto un grossissimo dispendio di energie, avendo giocato anche 18 set in 24 ore: questo in alcune occasioni ha avuto importante rilevanza. In semifinale 5-8 posto ad esempio con un pizzico di attenzione e forze in più avremmo potuto vincere, ma fa parte del gioco ed alla fine non possiamo che essere soddisfatti per questo settimo posto. Colgo l’occasione infine per ringraziare le società Virtus Floridia ed Universal, che con i prestiti di Bazzano e Ndrecaj ci hanno permesso di avere due preziose armi in più da schierare in campo».

La rosa: Andrea Fichera (K), Marco De Costa, Carlo Mollica, Saverio Valentino, Giuseppe Bazzano, Giordano Scalisi, Alessandro Melia, Federico Testa, Gerald Ndrecaj, Sebastiano Maugeri, Fabrizio D’Urso, Gabriele Cannavò.

All. Fabrizio Petrone. 2° All. Dario Petrone. Preparatore: Dario Giuffrida. Scout Man: Roberto Arena.

]]>
info@sportjonico.it (di "Federica Susini") Volley Maschile Wed, 06 Jun 2018 12:24:22 +0000
Serie C - L'Alch Papiro Fiumefreddo concede il bis con la Morgan Barcellona: è in finale play-off. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16274:serie-c-lalch-papiro-fiumefreddo-concede-il-bis-con-la-morgan-barcellona-e-in-finale-play-off&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16274:serie-c-lalch-papiro-fiumefreddo-concede-il-bis-con-la-morgan-barcellona-e-in-finale-play-off&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 E finalissima sarà. L’Alch Papiro Fiumefreddo infligge la seconda sconfitta consecutiva nel giro di sette giorni al Morgan Barcellona e accede al match atteso da un’intera stagione. Il sestetto di coach Tani Frinzi Russo, davanti all’infuocato pubblico presente al palazzetto di via Amendola, cala sul parquet un pesante tris di set nonostante il break del terzo parziale a vantaggio degli avversari.

Adesso per Simone Lombardo e compagni si profila l’ultimo atto in campo neutro, che si disputerà domenica 10 giugno con l’ipotesi Caltanissetta, contro l’altra vincitrice di campionato e rispettiva semifinale playoff Medtrade Lauria Palermo.

La gara: Primi due set dove i padroni di casa impongono fortemente il loro gioco superando agevolmente i barcellonesi con lo stesso risultato (25-14). Ottimi Gavazzi (miglior realizzatore dell’incontro con 23 punti a referto), Chiesa (15), Sanalitro (13). Non è servito al sestetto ospite il tentativo di recupero di Gitto con quattro centri consecutivi dopo il primo time out sull’11-7. Nel terzo parziale il 9-2 iniziale dei bianco-blu sembra chiudere la contesa ma il Morgan Barcellona si rifà sotto e mette la freccia. Finale palpitante dove il Papiro annulla ben 4 set ball arrendendosi poi sul 23-25. Superfluo il quarto e ultimo set con la vittoria facile dei fiumefreddesi che concludono sotto la tribuna ad applaudire i propri tifosi e festeggiare la conquista della finale.

Intervista post-gara: “Il 25-23 per il Barcellona ogni partita ci sta – commenta con un sorriso coach Tani Frinzi Russo – tra coppa e semifinale è andata così. Però chi ha visto la partita si è divertito perché ha trovato una squadra motivata, caricata, in forma e che a tratti ha fatto vedere un gran bel gioco. Sono soddisfatto dei ragazzi e dobbiamo mantenere la stessa voglia e concentrazione per altre due settimane acciacchi permettendo. Dopo nove mesi di allenamenti è normale che qualcuno risenta delle fatiche sostenute. Sono fiducioso per la finale anche se si tratta di una partita secca in campo neutro e nello sport può succedere di tutto. Dicevo ai ragazzi che la coppa è stato solo un piccolo traguardo, quello vero è il salto in serie B. La settimana di stop potrebbe creare qualche piccolo problema ma dobbiamo essere bravi noi a far si di mantenere questo stato di forma”.

ALCH PAPIRO FIUMEFREDDO    3          WG MORGAN BARCELLONA    1

Fiumefreddo: Fichera 3, Sanalitro 13, Pappalardo 9, Leonardi 5, Gavazzi 23, Patti, S. Lombardo (L1), D. Lombardo, Chiesa 15. Ne: Mastronardo, Zammataro, Monforte (L2), Sabella. All. Frinzi Russo

Barcellona: Costantino (L1), Marchetta 1, Galdino, Trifilò 6, Di Lorenzo (L2), Crisafulli 7, Gitto 11, Accetta 1, Fontanot 4, Rucci 1. Ne: Mazzeo, Saccà. All. Caristi

Arbitri: Gabriele Mantegna e Giuseppe Salvatore Virga di Palermo

Parziali set: 25-14; 25-14; 23-25; 25-13

]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Famà" ) Volley Maschile Mon, 28 May 2018 09:20:20 +0000
Fernando Centonze anche la prossima stagione allenerà il Volley Letojanni. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16258:fernando-centonze-anche-la-prossima-stagione-allenera-il-volley-letojanni&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16258:fernando-centonze-anche-la-prossima-stagione-allenera-il-volley-letojanni&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Adesso è ufficiale. Dopo varie riunioni, intercorse tra la dirigenza della Savam Costruzioni Volley Letojanni e lo staff tecnico, nelle scorse ore è giunta la notizia che era nell’aria da diverso tempo.

Fernando Centonze è stato confermato infatti anche per la stagione 2018/2019 sulla panchina della squadra letojannese, che ha guidato già per tre anni consecutivi, ottenendo risultati lusinghieri sia nel primo campionato di serie B2 che nei successivi tornei di B.

Tre anni di successi, insomma, che la società jonica vuole che continuino anche per la prossima stagione, visto che Centonze ha dimostrato qualità importanti, soprattutto nella gestione delle risorse a sua disposizione, raggiungendo il secondo posto il primo anno, i play-off per il salto di  categoria in A2 il secondo e la terza posizione nel campionato appena trascorso. Ciò, dopo che nei primi mesi il sestetto letojannese era stato affidato a Flavio Ferrara, poi esonerato per far posto appunto a Centonze.

Da gennaio in poi la guida tecnica era stata infatti assegnata a quest’ultimo che conosceva ormai alla perfezione dirigenti e giocatori con i quali, domani sera, cenerà in uno dei ristoranti del centro per concludere un’annata di tutto rispetto. Il giorno dopo, invece, la stessa società si getterà già a capofitto sul mercato per cercare di portare in riva allo Jonio atleti che possano dare continuità al progetto iniziato ormai da quattro anni e che lo stesso sodalizio sportivo ha intenzione di portare ancora avanti.

Si lavorerà in sintesi su nuovi acquisti che potranno rinforzare lo scacchiere base che Centonze ha allenato nel corso degli ultimi mesi.

]]>
info@sportjonico.it (di "Enrico Scandurra") Volley Maschile Wed, 23 May 2018 14:48:41 +0000
Semifinale Play-off: Primo round al Papiro Fiumefreddo che sbanca Barcellona (3-1). http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16251:semifinale-play-off-primo-round-al-papiro-fiumefreddo-che-sbanca-barcellona-3-1&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16251:semifinale-play-off-primo-round-al-papiro-fiumefreddo-che-sbanca-barcellona-3-1&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Al Palazzetto di via Scarpaci l’Alch Papiro Fiumefreddo espugna il parquet del Morgan Barcellona aggiudicandosi gara 1 della semifinale playoff per il salto in serie B. Il sestetto di coach Tani Frinzi Russo vince 3-1 un match molto teso e che all’inizio ha riservato qualche sofferenza ai biancoblu. Adesso testa a sabato 26 per il ritorno in terra fiumefreddese che in caso di vittoria potrebbe significare accesso alla finalissima.

Come detto la partenza non è stata delle migliori per la formazione ospite che ha pagato cari gli errori in ricezione e alla battuta. La squadra allenata da Caristi, così, ha preso in mano le redini del gioco e ha conquistato il parziale pur con un margine minimo (25-23). Nel secondo il Papiro prende le misure agli avversari e, malgrado lo svantaggio iniziale di quattro lunghezze, riesce a capovolgere il risultato con Gavazzi (miglior realizzatore dell’incontro con 15 punti a referto) e Pappalardo. Nel terzo set il 12-7 del secondo time out non fa presagire nulla di buono ma Sanalitro con tre punti di fila riesce a rimettere in partita i suoi. Nel finale è il capitano Sebastiano Patti a chiudere il discorso sul 23-25. Il quarto e ultimo parziale si risolve agevolmente per i fiumefreddesi che non possono fare altro che andare ad esultare sotto il settore ospite davanti ai propri tifosi.

“Siamo riusciti a trovare la quadratura del cerchio – commenta coach Frinzi Russo – quasi a metà del secondo set perché all’inizio abbiamo commesso troppi errori diretti soprattutto nel servizio. Mi aspettavo una squadra come il Barcellona così motivata, ben messa in campo e ben allenata. Devo fare loro i miei complimenti, rispetto alla coppa Sicilia li ho visti molto cresciuti. E’ stata una vera e propria battaglia.

I primi due set sono stati belli tirati poi quando la partita è andata avanti i nostri movimenti sono stati fatti nel miglior modo possibile e abbiamo messo in pratica quello che abbiamo provato durante le settimane che precedevano questo incontro. Qui oggi c’era un ambiente caldo ma mi ha fatto molto piacere vedere un’accoglienza così corretta nei nostri confronti. Il Barcellona merita tanto e non è finita qui perché tra sette giorni al ritorno li troveremo ancora più grintosi. Sarebbe bello chiudere il discorso la prossima settimana ma è molto difficile perché ci hanno studiato tanto apportando delle modifiche tattiche ad hoc e per questo devo fare un plauso a mister Caristi. Non sarà facile ma ci proveremo per avere una settimana in più in modo tale da ricaricare meglio le batterie”.

WG MORGAN BARCELLONA    1          ALCH PAPIRO FIUMEFREDDO    3

Barcellona: Mazzeo 1, Costantino (L1), Marchetta 5, Galdino, Trifilò 8, Di Lorenzo (L2), Gitto 14, Accetta 15, Fontanot 9, Rucci 2. Ne: Biondo, Saccà, De Francesco. All. Caristi

Fiumefreddo: Fichera 2, Sanalitro 12, Pappalardo 8, Leonardi 9, Gavazzi 15, Patti 1, S. Lombardo (L1), D. Lombardo, Chiesa 14. Ne: Mastronardo, Monforte (L2), Sabella. All. Frinzi Russo

Arbitri: Andrea Caronna e Antonio Tanania di Palermo

Parziali set: 25-23; 16-25; 23-25; 12-25

]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Famà" ) Volley Maschile Mon, 21 May 2018 08:16:35 +0000
Atletico Gupe vince il titolo regionale Under 20 Maschile http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16239:atletico-gupe-vince-il-titolo-regionale-under-20-maschile&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16239:atletico-gupe-vince-il-titolo-regionale-under-20-maschile&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 L'Atletico Volley Gupe trionfa a San Cataldo e si laurea campione regionale Under 20. Dopo il meritato successo in ambito provinciale, il roster a disposizione di Petrone si conferma anche sul palcoscenico regionale superando in semifinale i pari età della Pallavolo Mazara e poi, in finale, i quotatissimi modicani a disposizione di Donato Borgese, capace di riunire alla propria corte alcuni tra i giovani più in vista del panorama ibleo e non solo. Una corazzata, quella modicana, che in finale ha però dovuto cedere le armi a Fichera e compagni, abili nel raggiungere l'obiettivo con grinta e determinazione.

«Avevo raccomandato ai ragazzi di mettere nel borsone anche testa e cuore - spiega Fabrizio Petrone -, ed i ragazzi mi hanno ascoltato. La prestazione infatti è stata eccellente con un plauso speciale per il nostro capitano, Andrea Fichera, e per Carlo Mollica e Marco De Costa. Un ringraziamento va anche ai due ragazzi in prestito, Peppe Bazzano e Gery Ndrecaj, a cui va il merito di aver mostrato attaccamento ai valori Gupe nonostante l'appartenenza a Floridia ed Universal. Ma in generale i complimenti vanno estesi a tutto il gruppo, composto per la maggior parte da Under 19 e Under 18. Estrema la nostra felicità per la vittoria, abbiamo scritto una delle più belle pagine della recente storia pallavolistica. Non partivamo da favoriti ma abbiamo raggiunto il risultato grazie al lavoro di un gruppo umile, determinato e concreto capace di superare nella fase provinciale i ragazzi della Messaggerie e ieri alla finale regionale Modica. Adesso ci attende la fase nazionale, dove avremo l'opportunità di confrontarci con il gotha della pallavolo nazionale».

Il successo raggiunto dai gupini infatti non permette loro di conquistare solo l'ambito riconoscimento regionale, ma anche di staccare il pass per la finale nazionale di categoria che si giocherà dal 31 maggio al 3 giugno ad Agropoli.

La rosa: Andrea Fichera (K), Marco De Costa, Carlo Mollica, Saverio Valentino, Giuseppe Bazzano, Giordano Scalisi, Alessandro Melia, Federico Testa, Gerald Ndrecaj, Sebastiano Maugeri, Fabrizio D’Urso, Gabriele Cannavò. All. Fabrizio Petrone. 2° All. Dario Petrone. Preparatore: Dario Giuffrida. Scout Man: Roberto Arena.

]]>
info@sportjonico.it (di "Federica Susini") Volley Maschile Tue, 15 May 2018 19:36:36 +0000
Fipav Me: tre giorni di formazione, memorial "Enrico Torri" , un weekend con Manu Benelli. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16220:fipav-me-tre-giorni-di-formazione-memorial-qenrico-torriq-un-weekend-con-manu-benelli&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16220:fipav-me-tre-giorni-di-formazione-memorial-qenrico-torriq-un-weekend-con-manu-benelli&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Il prossimo weekend la provincia di Messina sarà palcoscenico di importanti iniziative sportive che coinvolgeranno l’intero territorio: tre giorni di Formazione, Qualificazione e Aggiornamento rivolto ai tecnici, alle atlete ed alle scuole del territorio, organizzati dal Comitato Territoriale Fipav di Messina.

Si parte giovedì 10 maggio con il 2º “Memorial Enrico Torri”, un triangolare Under 18 Maschile che si disputerà alla Palestra Juvara per ricordare il compianto ex presidente della Fipav Messina che per tantissimi anni è stato un punto di riferimento per l’intero movimento.

Venerdì 11 Maggio presso PalaBucalo di S.Teresa di Riva prenderà il via il percorso formativo dedicato agli Smart Coach, nuova “qualifica” tecnica Fipav che, dalla stagione 2018/2019, sarà obbligatoria per operare con i bambini dai 5 ai 12 anni di età.

SmartCoach anche sabato 12 maggio questa volta con il canale esclusivo dedicato ai Docenti Scolastici; la Fipav Messina “aprirà” loro le porte del PalaRussello di Gravitelli a partire dalle ore 9.00. Nel pomeriggio la “carovana” del volley messinese si sposterà sulla fascia tirrenica, alla palestra Ciantro di Milazzo dalle 15 alle 17. La Selezione Territoriale Femminile, neo campione regionale, sarà protagonista di un momento di qualificazione.

Il nostro intenso weekend si concluderà domenica 13 maggio, con il secondo momento di aggiornamento riservato agli allievi allenatori ed allenatori di 1° grado. Dalle ore 9.00 alle ore 13.00 presso la palestra del Cus UniMe il ruolo del palleggiatore sarà il protagonista dei due moduli. Il C.T. Fipav Messina consentirà partecipazione in qualità di “uditore” (nessuna quota di iscrizione prevista) anche ai tecnici di 2º e 3º grado e agli allenatori già in regola con gli aggiornamenti 2017/2018.

Comune denominatore di tutti i nostri eventi sarà la presenza di Manuela Benelli, storica atleta della nazionale italiana, considerata la più titolata giocatrice di pallavolo della storia del volley nazionale grazie ai suoi undici scudetti vinti, le sei “coppa italia”, due “coppa dei Campioni”, alla “coppa CEV” e al “Campionato mondiale per club”. In più, ha collezionato la bellezza di 325 presenze in nazionale. Nel 2013 Manu Benelli ha fondato l’ASD Volley Accademy, la prima scuola dedicata ai palleggiatori in Italia e in Europa.

In concomitanza agli eventi di sabato e domenica, si svolgeranno le finali regionali Under 16 di pallavolo femminile, nelle città di Patti e Montagnareale, dove si affronteranno la Saracena Volley (Società ospitante), la Kondor Catania, il Volley Giavì Pedara e la Snai Capaci.

Maggiori chiarimenti ed ulteriori informazioni verranno pubblicate sui canali social e sul sito istituzionale www.fipavmessina.it del Comitato territoriale Fipav Messina.

]]>
info@sportjonico.it (di "Comunicato Stampa") Volley Maschile Wed, 09 May 2018 12:09:25 +0000
Serie C - Sconfitta indolore nel derby con il Giarre per i "Campioni" del Papiro Fiumefreddo nell'ultima di campionato. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16206:serie-c-sconfitta-indolore-nel-derby-con-il-giarre-per-i-qcampioniq-del-papiro-fiumefreddo-nellultima-di-campionato&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16206:serie-c-sconfitta-indolore-nel-derby-con-il-giarre-per-i-qcampioniq-del-papiro-fiumefreddo-nellultima-di-campionato&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Ultima di campionato per il già vincitore del girone B di serie C di volley maschile Alch Papiro Fiumefreddo che, nel derby contro la New Image Giarre, cade al tie break. Tra le mura amiche del palazzetto di via Amendola sono i giarresi a trionfare chiudendo in bellezza la loro stagione e gettando le basi per il prossimo futuro. Il sestetto di coach Tani Frinzi Russo, invece, si proietta ai playoff preparandosi alla delicata trasferta di Barcellona Pozzo di Gotto valevole come gara 1 della semifinale degli spareggi per il salto in B.

Nel primo parziale ben sei set ball annullati dalla formazione ospite fanno presagire un pomeriggio difficile per i bianco-blu che vincono 25-21 sfruttando la giornata di grazia di Gavazzi (25 centri totali e un set vinto praticamente da solo). Nel secondo sale in cattedra Bonaccorsi, autentico trascinatore della New Image e man on the match con 32 punti a referto, che annichilisce gli avversari. Terzo set che va a favore del Papiro sotto le schiacciate di Sanalitro (19) e Chiesa (21). Quarto parziale che è una lotta punto a punto fino al colpaccio giarrese. Il tie break è una girandola di emozioni. Avanti i padroni di casa che si portano sul massimo vantaggio di 8-4. Poi la rimonta del sestetto di Calcabotta che inchioda sul 14-14 prima di aggiudicarsi i vantaggi e chiudere le ostilità.

“Non temo – commenta coach Frinzi Russo – ripercussioni psicologiche negative per i playoff dopo questa sconfitta. A tratti abbiamo giocato veramente bene ma il Giarre era davvero in palla. Faccio i complimenti a Davide Calcabotta che ha trasformato la squadra rispetto all’andata specialmente nello spirito. Avevano molti infortunati in precedenza ma da quando sono rientrati a pieno regime hanno fatto 10 vittorie su 12 partite con un ruolino di marcia impressionante e oggi hanno dimostrato di essere una squadra che avrebbe potuto lottare per i playoff.

Dal canto nostro dobbiamo cercare di recuperare Leonardi e Pappalardo per prepararli in vista dei playoff e proseguire con la squadra rodata della stagione. Abbiamo inserito il giovane centrale Zammataro, alla sua seconda partita da titolare, e di lui sono molto contento. Nella prossima fase saranno tutte partite difficili e dovremo andare a Barcellona con il piglio giusto, senza farci prendere dal nervosismo di una squadra abituata a vincere sempre e a tutti i costi. Le partite come quella di oggi ci fanno capire che dobbiamo soffrire, sudare e mettercela tutta in qualsiasi momento”.

ALCH PAPIRO FIUMEFREDDO    2          NEW IMAGE GIARRE    3

Fiumefreddo: Mastronardo 6, Fichera 7, Sanalitro 19, Gavazzi 25, Patti, S. Lombardo (L1), D. Lombardo, Zammataro 2, Chiesa 21, Monforte (L2), Sabella. Ne: Leonardi, Biondo. All. Frinzi Russo

Giarre: Arpaia 16, Bellitto (L1), Bonaccorsi 32, Calcabotta 3, Lopresti 2, Nicolosi 7, Rizzo 1, Spampinato 2. Ne: Buscemi, Longo (L2), Pagano, Torrisi. All. Calcabotta

Arbitri: Danilo Guarnaccia ed Edoardo Guarnaccia di Catania

Parziali set: 25-21; 23-25; 25-20; 22-25; 15-17

]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Famà" ) Volley Maschile Mon, 07 May 2018 15:47:23 +0000
B/1- Sembrava una formalità, invece la Savam Letojanni vince al tie-break http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16188:b1-sembrava-una-formalita-invece-la-savam-letojanni-vince-al-tie-break&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16188:b1-sembrava-una-formalita-invece-la-savam-letojanni-vince-al-tie-break&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Sembrava dovesse essere una formalità. Una gara da vincere ad occhi chiusi e senza alcun problema. E invece le previsioni della vigilia non sono state rispettate. Anche se alla fine la vittoria che doveva arrivare è giunta al tie-break. Con grande fatica e un pizzico di orgoglio che non guasta mai. Se la Savam Costruzioni Volley Letojanni è infatti riuscita ad avere la meglio per 3 a 2 sull’Universal Catania molto merito va sicuramente alla determinazione messa in campo soprattutto nel quarto e quinto set. Prima dei quali i catanesi di mister Lopis avevano quasi pensato che l’ultima trasferta del loro campionato potesse essere un piatto prelibato da gustare con un 3 a 1 netto.

Cosa che non è accaduto proprio per il ritorno di un Letojanni che, con i 2 punti conquistati ieri, sul parquet del Pala “Letterio Barca”, riuscirà a terminare il proprio torneo al terzo posto in classifica. Un risultato lusinghiero e che è stato ottenuto aritmeticamente contro gli etnei che, a loro volta, avranno la possibilità di arrivare a quota 42, nell’ultima gara di campionato. Dall’altra parte, la Savam sarà di scena a Lamezia Terme, contro il Raffaele nell’ultimo match della regoular season. Ma di ciò se ne parlerà solo mercoledì, quando la squadra si ritroverà in via Monte Bianco per prepararsi, appunto, all’ultima fatica. Per il momento in casa Letojanni ci si gode il meritato successo, anche se di misura, dopo un inizio di primo set non eccezionale.

Il primo parziale cominciava infatti con un punto a punto e con entrambi i sestetti che giocavano bene in tutti i reparti. Ma sul 5 pari, l’Universal vivacizzava il gioco e riusciva a sorpassare i locali sul 9 a 6, complice una ricezione locale non perfetta e un attacco che stentava a decollare. Sul 13 a 10 per l’Universal, Centonze chiamava a rapporto i suoi, operando un doppio cambio: fuori Corso e Schifilliti, dentro D’Andrea e Degli Esposti.

Nonostante tutto, il set rimaneva nelle mani degli ospiti che con Maccarone e Balsamo scavavano un solco di ben 4 lunghezze (17 a 13 per i catanesi), mettendo in seria difficoltà la difesa letojannese. I padroni di casa cercavano di ritornare in scia ma andavano sotto sul 19 a 14. Da qui in poi solo Universal che continuava a macinare gioco e ad arrivare sul 22 a 16, preludio del 25 a 18, confezionato con un ace di Maccarone.

Si andava pertanto al secondo round che vedeva i letojannesi più intraprendenti e precisi in ogni fondamentale. E il risultato era sotto gli occhi di tutti, visto che sul 6 a 3 a proprio favore, la Savam ingranava la quinta, mettendo pressione sugli etnei, sia sotto rete che sulle corsie laterali. Così si registrava il 10 a 5 e 16 a 10 per i locali che spiazzavano gli avversari, andando sul 19 a 14 nell’arco di pochi minuti. Cinque lunghezze che venivano mantenute fino al 25 a 17 finale, firmato da Schipilliti su alzata di Degli Esposti.

Pareggio, dunque, e testa al terzo set che vedeva un Letojanni molto più dimesso rispetto a quello precedente e un Catania pronto a confezionare il 4 a 1 iniziale a suo favore. Ma la Savam si rifaceva sotto agganciando sul 5 a 5. Poi time-out di Lopis per far ricaricare le pile ai suoi e al rientro in campo Letojanni avanti grazie alle alzate di Degli Esposti e alle stoccate di Mazza, Schipilliti e D’Andrea, che riuscivano a fare 12 a 7, mantenendo un vantaggio che, a lungo andare, veniva compromesso dal ritorno dell’Universal. Quest’ultima si rimetteva sulla retta via e riusciva a pareggiare i conti sul 12 a 12 e subito dopo ad andare in vantaggio per 15 a 12, grazie ad un filotto in battuta di Balsamo che ribaltava il risultato. Su questo punteggio Centonze rigettava nella mischia D’Andrea al posto di Corso. Con il passare del tempo i locali recuperavano terreno, riuscendo ad agganciare sul 19 pari un Universal che alla fine ingranava la marcia e superava gli avversari per 25 a 21, dopo un errore in ricezione ed un muro sbagliato da parte degli jonici.

Si andava perciò al quarto set che iniziava con un testa a testa fino al 4 pari. Poi una maggiore reattività dei letojannesi conduceva questi ultimi sull’8 a 4 e subito dopo sul 12 a 7, grazie a muri sontuosi ed attacchi potenti. Il Catania tentava l’aggancio e ci riusciva sul 17 pari, complici errori in fase di costruzione. Così si andava verso un testa a testa fino al 21 a 21, quando si registrava il sorpasso locale. Ovvero il 25 a 23 definitivo dopo una schiacciata di Mazza che andava ad impattare sul muro ospite.

A questo punto si alzava il sipario del tie-break che, dopo il 6 pari, sorrideva ai locali, visto che dall’8 a 7 in poi il Letojanni diventava più combattivo e giungeva al definitivo 15 a 8 grazie ad un ace di Schipilliti. Partita vinta, dunque, con l’orgoglio di sempre e soprattutto con la veemenza di una squadra che adesso dovrà superare l’ostacolo “Raffaele Lamezia” per chiudere in bellezza un’altra stagione da 10 in pagella.

SAVAM COSTRUZIONI VOLLEY LETOJANNI: Schifilliti 4, Schipilliti 10, Mazza 14, Ruggeri L1, Nicosia L2, Remo 11, Mastronardo, Princiotta 12, Degli Esposti 2, Corso 8, D’Andrea 8. N.e. Scollo. ALL.:  Centonze

UNIVERSAL CATANIA: Nicolosi 8, Maccarone 19, La Rosa, Balsamo 4, Arezzo 16, Battiato 10, Di Grazia, Cavalli L1, Zannini, Guadagnino, Ndrecaj 9. N.e. Ragusa, Spalletta L2. ALL.: Lopis

SET: 18-25, 25-17, 21-25, 25-23, 15-8

ARBITRI: Rizzica di Lamezia e Gaetano di  Rende

]]>
info@sportjonico.it (di "Enrico Scandurra") Volley Maschile Sun, 29 Apr 2018 22:24:40 +0000
Atletico Gupe in corsa in tutte le categorie giovanili. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16180:atletico-gupe-in-corsa-in-tutte-le-categorie-giovanili&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16180:atletico-gupe-in-corsa-in-tutte-le-categorie-giovanili&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Vincere...è un gioco da ragazzi per la Gupe Volley. Una stagione ricca di soddisfazioni per il sodalizio etneo che, in collaborazione con l’Atletico Volley, è riuscito a qualificarsi a tutte le finali regionali giovanili, dall’Under 14 fino all’Under 20.

Gupe ancora in corsa pure nei campionati ancora alle fasi interritoriali con l’Under 18 di Fabrizio Petrone pronta ad affrontare il triangolare di qualificazione che si terrà domenica 6 maggio a Montagnareale (ME) contro Lavalux e Mazara. Frutti di un lavoro che sin dalla fondazione ha una precisa filosofia di pensiero. L’intero movimento è infatti focalizzato sulla crescita del settore giovanile e non è un caso se la Gupe è oggi l’unica realtà siciliana a poter vantare questi risultati.

«Il dato ancor più interessante è che non si tratta di un evento occasionale – spiega Fabrizio Petrone, anima della Gupe insieme al Prof. Saro Gulisano -. La storia recente della Gupe ci vede infatti sempre, o quasi sempre presenti, in tutte le finali regionali, arrivando con gruppi diversi alle finali nazionali».

Qual è il segreto del successo? «La nostra è prima di tutto una scuola di pallavolo e per nostra scelta cerchiamo di ridurre al minimo la pratica del prestito giovanile, preferendo far disputare i campionati ai prodotti del vivaio. Solo provando in prima persona queste esperienze infatti i ragazzi hanno la possibilità di crescere e migliorare. Anche lo scheletro della nostra prima squadra è infatti formato da ragazzi provenienti dal nostro settore giovanile».

Merito anche della squadra tecnica che collabora con lei ed il Prof. Gulisano… «Certo. I risultati arrivano anche grazie al lavoro dei tecnici che stanno crescendo dietro di noi. C’è infatti un bel ricambio generazionale dal punto di vista tecnico. Oltre Dario Petrone, primo allenatore dell’Under 14 e selezionatore federale, c’è tanto orgoglio per i progressi di Dario Giuffrida, secondo tecnico della prima squadra ed allenatore di successo nel beach volley, ma anche Marco De Costa, Federico Testa e Alessandro Magrì, oltre che quello di Roberto Arena che aldilà dell’apporto alla Serie B2 è quotidianamente al lavoro al fianco del Prof. Gulisano con la formazione Under 16».

 

 

 

]]>
info@sportjonico.it (di "Federica Susini") Volley Maschile Sat, 28 Apr 2018 08:19:47 +0000
B/1 - La Savam Costruzioni Letojanni cerca la vittoria contro l'Universal Catania. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16178:b1-la-savam-costruzioni-letojanni-cerca-la-vittoria-contro-luniversal-catania&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16178:b1-la-savam-costruzioni-letojanni-cerca-la-vittoria-contro-luniversal-catania&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Dare seguito effettivo a quanto espresso sabato scorso contro il Modica, confermando i miglioramenti ottenuti nel corso di tutto il girone di ritorno. Per la Savam Costruzioni Volley Letojanni la gara contro i modicani di una settimana fa è stato infatti un vero e proprio antipasto di quello che si prevede contro l’Universal Catania e il Raffaele Lamezia, il 5 maggio.

Non potrà essere che così infatti, visto che capitan Schifilliti e compagni dovranno mettere in campo tutta la rabbia trattenuta dopo la sconfitta con il Cinquefrondi, vincendo entrambe le gare a disposizione e mantenendo un terzo posto che vale tanto dal punto di vista simbolico. Un obiettivo stagionale che dovrà essere ottenuto aritmeticamente sabato, alle ore 18, contro un Universal Catania che viene da una netta vittoria contro la Callipo Vibo Valentia e che possiede al suo interno elementi di grande spessore come il palleggiatore Balsamo e l’opposto Maccarrone, i centrali Battiato e il P4 Arezzo (quest’ultimo è stato uno degli artefici della promozione della Messaggerie Catania dalla serie B alla A2), intenzionati a fare bottino pieno, anche se non lottano ormai da tempo per alcun obiettivo.

Per il momento i catanesi sono appaiati a quota 28 punti mentre il Letojanni, che disputerà la sua ultima gara stagionale al Pala “Letterio Barca”, è appostato a quota 47. Motivo per cui i ragazzi di mister Lopis punteranno a ben figurare davanti al pubblico locale, anche se i messinesi saranno tutti a disposizione, compresi Schipilliti e Scollo che vengono da infortuni più o meno leggeri. Sull’impiego dal primo minuto di questi ultimi lo staff tecnico non ha ancora sciolto le riserve ma di sicuro a partita in corso sia il centrale che il P4 avranno la possibilità di farsi valere.

Così come il secondo libero Nicosia che proprio all’andata debuttò contro l’Universal. Un giocatore che da gennaio scorso ha portato freschezza al reparto e che ha sempre disputato ottimi campionati di serie B1 e B2, dando un grande apporto in fase di ricezione. Un libero insomma che ha dato una grossa mano d’aiuto ad una squadra, quella letojannese, che nel corso della settimana si è allenata, sia dal punto di vista atletico che tecnico, visionando i filmati delle partite giocate finora dagli etnei.

Tutto questo in modo da poter mettere in atto le necessarie contromisure per stoppare le offensive di un sestetto bene amalgamato e che creerà non pochi problemi ad una Savam intenzionata a blindare, come detto già, il terzo gradino della classifica. Due gare considerate dalla società jonica vere e proprie finali che, se vinte, porterebbero i letojannesi ad ottenere gli ennesimi risultati positivi. Il primo dei quali dovrà essere raggiunto, appunto, sul rettangolo locale in un match che sarà arbitrato da Rizzica e Gaetano di Reggio Calabria.

 

]]>
info@sportjonico.it (di "Enrico Scandurra") Volley Maschile Fri, 27 Apr 2018 15:00:52 +0000