Volley Maschile Joomla! - il sistema di gestione di contenuti e portali dinamici http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=category&id=91&layout=blog&Itemid=718 Mon, 20 Nov 2017 02:05:03 +0000 Joomla! 1.5 - Open Source Content Management it-it B/1 - Secco 3-0 della Savam Volley Letojanni sul parquet della Volley Valley Catania. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15312:b1-secco-3-0-della-savam-volley-letojanni-sul-parquet-della-volley-valley-catania&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15312:b1-secco-3-0-della-savam-volley-letojanni-sul-parquet-della-volley-valley-catania&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 L’importante era vincere. E così è stato. Anche se il bel gioco offerto nelle prime due giornate di campionato non si è assolutamente visto. Quella disputata ieri, al Pala “Pietro Mascagni” di Catania, contro il Volley Valley è stata infatti una gara in cui la Savam Costruzioni Volley Letojanni (serie B, girone H) doveva ottenere i 3 punti. In un  modo o nell’altro. Raggiungere insomma la vittoria per ricominciare un ciclo di affermazioni che possano far prendere coscienza dei propri mezzi ad un roster - quello costituito da Schifilliti e compagni - che, sul rettangolo di gioco etneo hanno raggiunto l’obiettivo sperato, vincendo 3 a 0 al cospetto del solito manipolo di tifosi letojannesi.

Un match nel corso del quale coach Flavio Ferrara ha avuto conferma del fatto che la migliore forma fisica sia ancora da trovare, così come quella relativa agli ingranaggi tattici che non sono apparsi del tutto ”ossigenati”. Ma di questo si discuterà ovviamente domani pomeriggio al Pala “Letterio Barca”, dove gli atleti si ritroveranno per la prima seduta di allenamento settimanale, in vista del prossimo avversario, il Partanna, che arriverà sabato alle ore 18 sul parquet di via Monte Bianco con l’intento di fare punti.

Per il momento comunque testa all’analisi della partita di ieri, iniziata sotto i migliori auspici e con un Letojanni che partiva con il vento in poppa, sfruttando le assenze di Cortina e Bandieramonte tra le fila della squadra di Bonaccorso, che dopo aver subito gli attacchi dalla linea opposta (fino al 7 a 3 per i letojannesi), ritornavano a galla grazie a qualche errore di troppo degli ospiti e si appostavano sull’8 pari. Da qui, a causa di numerose invasioni compiute da Mazza e compagni, i peloritani andavano sul 13 a 11 ma i locali recuperavano terreno e imprimevano la marcia fino a giungere al pareggio sul 20 a 20, dopo un testa a testa che terminava con un 25 a 23 a favore dei messinesi, grazie a 5 attacchi di un Mazza in grande spolvero.

Il secondo parziale cominciava sempre con il Letojanni in vantaggio di 3/4 lunghezze sugli avversari, fino a quando Saitta (il migliore tra i suoi) rimetteva ordine nella sua metà campo, tentando di risalire la china. Sull’8 a 4 per gli ospiti, dopo due battute sbagliate di Saraceno, i locali ritornavano a giocare meglio e a mettere giù palloni pesanti con un unico risultato: parziale di 4 a 1 sugli uomini di Ferrara e set sempre in perfetto equilibrio anche a causa di parecchi passaggi a vuoto, una costante pure nel primo round. Poi punto a punto fino al 16 a 15, quando capitan Schifilliti and company procedevano verso una vittoria quasi scontata, visto il 21 a 16 a proprio favore a cui si arrivava grazie al contributo fondamentale del giovane centrale Pino.

Tutto sembrava andasse per il verso giusto, alla luce di un 22 a 18 che prendeva però una piega inaspettata. Sul 22 a 19, i letojannesi subivano infatti un calo d’attenzione e il Volley Valley arrivava addirittura sul 23 a 22. A questo punto Ferrara chiamava time-out. Al ritorno in campo la sua squadra si ricomponeva e andava a vincere per 25 a 23 dopo due punti realizzati da un Mazza  Princiotta che si dimostravano anche in questo caso decisivi.

Completamente nelle mani del Letojanni il terzo ed ultimo round, anche se in tale set i passaggi a vuoti si palesavano ancor di più, con una percentuale di ricezione buona (70%) e un attacco che andava in affanno, anche se, dopo un tete a tete, il punteggio si manteneva sul pari (13 a 13). Poi i letojannesi uscivano cuore e grinta necessari e scavavano, minuto dopo minuto, un solco di ben 4 lunghezze che aumentava a 5, concedendo la vittoria per 25 a 18 ai danni di un Volley Valley che, prima sbagliava in ricezione e poi si trovava davanti un D’Andrea che a muro dava i 3 punti ai suoi compagni. E adesso  testa al Partanna, avversario tosto e che sabato prossimo arriverà in terra messinese per far bella figura.

VOLLEY VALLEY CATANIA: Platania 4, Saitta 11, Genovese 10, Di Franco 3, Scuderi 3, Chiesa (L1), Mancuso (1), saraceno (15).N.e. Bandieramonte, Buremi, Gazzarà, Bonelli. ALL.: Bonaccorso

SAVAM COSTRUZIONI VOLLEY LETOJANNI: Schipilliti 2, Schifilliti 3, De Esposti, Corso 12, D’Andrea 4, Pino 4, Princiotta 14,  Mazza 13, Remo 4, Ruggeri (L). N.e. Mastronardo e Scollo. ALL.: Ferrara

SET: 23-25, 23-25, 18-25

ARBITRI: Galia di Trapani e Tanania di Palermo

]]>
info@sportjonico.it (di "Enrico Scandurra". ) Volley Maschile Sun, 19 Nov 2017 17:14:21 +0000
B/1 - La Gupe si aggiudica al tie-break il derby catanese con l'Universal. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15310:b1-la-gupe-si-aggiudica-al-tie-break-il-derby-catanese-con-luniversal&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15310:b1-la-gupe-si-aggiudica-al-tie-break-il-derby-catanese-con-luniversal&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Allo Sporting Center non si passa. Spinti dall’assordante tifo della struttura battiatota, i ragazzi della Gupe si aggiudicano il primo derby etneo della stagione con una mirabolante vittoria al tie break. Se infatti Bonsignore e compagni si sono mostrati abili a conquistare la vittoria del primo e del secondo parziale, c’è da registrarsi anche il pericoloso black out accaduto durante la terza frazione di gioco, durante la quale gli ospiti hanno approfittato della situazione tentare il ribaltone.

Archiviato un terzo set da dimenticare, il gruppo di Petrone si è ricompattato durante il parziale successivo, riuscendo a giocare nonostante il risultato finale un’ottima pallavolo. Un parziale influenzato pure dai cartellini esibiti dal direttore di gara nei confronti dell’allenatore Petrone e del ds Smario, costretti ad abbandonare anzitempo il rettangolo di gioco. Ma è appunto al tie break che arriva la risposta del gruppo. Nella difficoltà la Gupe tira fuori il meglio di sé, condotta dai senatori Bonsignore e Saglimbene. Si spegne così la rimonta dell’Universal, che incassa con una fucilata di Saglimbene il definitivo 15-13.

«Una partita combattuta – racconta il ds Massimo Smario -. Dispiace per ciò che è accaduto durante il quarto set ma, guardando al risultato, non possiamo che essere felici della vittoria. Mi ha fatto piacere vedere con quanta grinta i ragazzi abbiano cercato di riprendere in mano la partita, recuperando ogni pallone come se fosse quello decisivo. Per andare avanti e continuare a crescere dobbiamo imparare a rimanere solo più concentrati durante la partita ed evitare di complicarci la vita».

Gupe Battiati-Universal Catania 3-2

Gupe: Saglimbene 21, Bonsignore 10, Raso F. 20, Bertone 7, Raso A. 5, Petrone S. 0, Mollica 0, Testa 2, Petrone D. 1, Scalisi 0, Zappalà 0, Maugeri ne,Trombetta (Lib 1), De Costa (Lib. 2). All. Petrone.

Universal: Battiato 14, Maccarrone 14, Bottino 16, Nicolosi 12, Ndrecaj 2, Balsamo 3, La Rosa 8, Ragusa ne, Zannini 0, Di Grazia ne, Guadagnino 0, Cavalli (Lib.1), Spalletta (Lib. 2). All. Lopis.

Arbitri: Spartà e Santangelo di Catania.

Set: 25-20, 25-23,15-25, 20-25, 15-13.

]]>
info@sportjonico.it (di "Federica Susini".) Volley Maschile Sun, 19 Nov 2017 16:59:21 +0000
La Pgs Luce cade a Sciacca. I locali si impongono in tre set. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15309:la-pgs-luce-cade-a-sciacca-i-locali-si-impongono-in-tre-set&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15309:la-pgs-luce-cade-a-sciacca-i-locali-si-impongono-in-tre-set&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 La Pgs Luce esce battuta da Sciacca e torna a casa senza punti. Una partita tirata in ogni parziale, infatti, alla fine, si conclude con il successo dei locali in tre set e la consolazione, per gli ospiti, di averci provato senza tuttavia essere riusciti a concretizzare gli sforzi perpetrati.

Il copione dell’intero match è sostanzialmente uno e si ripete durante ogni ripresa: padroni di casa avanti e compagine guidata da coach Caravello costretta ad inseguire. Sebbene due tempi necessitino dei vantaggi per decretare la formazione vincitrice, appare mancare la zampata vincitrice, quella in grado di assestare un vero e proprio scossone alla sfida.

Volley Club Sciacca – Pgs Luce 3-0
Parziali Set: 26-24/32-30/25-21

]]>
info@sportjonico.it (di "Comunicato Stampa") Volley Maschile Sun, 19 Nov 2017 16:56:06 +0000
B/1 - Gupe-Universal è molto più che un derby allo Sporting Center. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15297:b1-gupe-universal-e-molto-piu-che-un-derby-allo-sporting-center&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15297:b1-gupe-universal-e-molto-piu-che-un-derby-allo-sporting-center&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Gettare alle spalle la prestazione di Lamezia e ripartire consapevoli delle proprie potenzialità. È questo il diktat con il quale è necessario affrontare il derby contro l’Universal. Al di là della rete tanti volti noti, incroci e amicizie che superano il rettangolo di gioco.

In campo però sarà necessario mettere da parte i rapporti personali e dare il massimo, con la consapevolezza che quello del Sporting Center S. M. della Mercede è un parquet difficile per tutti. «Oltre ad avere il fascino del derby sarà una gara interessante anche per motivi tecnici - spiega il tecnico Fabrizio Petrone -. Dopo il Volley Catania in A2 infatti, noi e l’Universal rappresentiamo la massima espressione del professionismo in città. Questa stracittadina inoltre arriva per noi in un momento particolare: dopo la partita di Lamezia non vediamo l’ora di riscattarci. Vogliamo fare e bene ed offrire uno spettacolo adeguato al pubblico che siamo certi ci sosterrà durante tutta la gara».

SERIE C. Domenica alle 17 nuova sfida per i ragazzi del Prof. Saro Gulisano, attesi alla Pitagora di Misterbianco dai colleghi della Messaggerie. Un progetto simile a quello dell’Atletico Volley Gupe, ma con alcune individualità che, approfittando dell’esperienza raccolta in Serie A2, potranno risultare determinanti per il risultato.

]]>
info@sportjonico.it (di "Federica Susini".) Volley Maschile Fri, 17 Nov 2017 18:57:49 +0000
B/1 . Cade in casa la Savam Volley Letojanni, il Conad Lamezia vince 3-0. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15268:b1--cade-in-casa-la-savam-volley-letojanni-il-conad-lamezia-vince-3-0&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15268:b1--cade-in-casa-la-savam-volley-letojanni-il-conad-lamezia-vince-3-0&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 La risposta che doveva giungere, dopo la sconfitta per 3 a 1 riportata contro il Pozzallo, lo scorso sabato, alla fine non è arrivata. Non è servito a nulla giocare fra le mura amiche e con un pubblico numeroso, oltre che con la rabbia dentro, scaturita proprio dalla debacle ragusana. Ed era pertanto quasi scontato che, senza essere decisivi nei momenti topici e a proprio favore, la partita contro la favorita al salto di categoria sarebbe stata impossibile da vincere.

E così è stato, visto che ieri pomeriggio, al Pala “Letterio Barca”, la Savam Costruzioni Volley Letojanni ha dovuto cedere le armi ad una Conad Lamezia che ha dimostrato il suo valore, sia tecnico che tattico, battendo 3 a 0 i ragazzi di mister Flavio Ferrara, dopo circa un’ora e mezza di gioco. Una sconfitta, quella concretizzatasi sul rettangolo di casa, che era stata preventivata alla vigilia ma che sicuramente poteva maturare in maniera diversa. Anche se gli avversari degli jonici sono da considerare dei veri e propri alieni che hanno messo in atto tutte le indicazioni fornite dal loro mister Vincenzo Nacci.

Tecnico che ha avuto a sua disposizione elementi come Alborghetti e Turano, oltre che Zito e Spescha, che hanno militato sempre in categorie superiori alla B e che quindi hanno dato un apporto fondamentale per il raggiungimento della vittoria. Dal canto suo, la Savam ha, invece, prodotto poco, soprattutto nel secondo set, ma in quello successivo è riuscita quanto meno a mettere in difficoltà gli avversari, giocando una buona pallavolo in tutti i reparti. Tutto ciò non è bastato anche perché i calabri hanno avuto la possibilità di cambiare assetto nel corso di tutta la partita, con l’inserimento di giocatori partiti dalla panchina.

Primo Set: Una gara che iniziava sotto i migliori auspici per i letojannesi che, dopo un punto a punto fino al 15 pari, venivano raggiunti e superati di tre lunghezze nell’arco di pochi secondi (18-21) da una Conad che sfruttava gli errori in difesa e in ricezione di Schifilliti and company. Oltre che battute ed attacchi sbagliati che portavano i locali a subire un 25 a 21 che sapeva di beffa, visto l’equilibrio dei primi minuti.

Secondo Set: Nel secondo parziale le cose cambiavano, con il Letojanni che cominciava con uno sprint di 3 punti sugli ospiti. Secondo dopo secondo gli avversari ritornavano a far sentire la propria presenza, ingranando una marcia che li portava avanti di 4 punti (4 a 8). Da qui in poi era solo monologo Lamezia che, sospinto da uno Zito in stato di grazia in difesa e da un Dal Campo che metteva giù palloni a ripetizione, scavava un solco di ben 7 lunghezze, portandosi sul 21 a 14 a proprio favore. I messinesi apparivano stanchi e sfiduciati ma tentavano di rimettersi sulla retta via. A causa di grossi problemi in ricezione e in attacco, il Lamezia conduceva però fino al definitivo 25 a 19.

Terzo Set: Tutt’altra storia il terzo round, nel corso del quale gli uomini di Ferrara tentavano di cambiare le sorti della gara, giocando  bene in tutti i fondamentali e spaventando non di poco gli ospiti, che marciavano punto a punto fino al 6 a 6. Poi, locali con il vento in poppa e set che procedeva spedito, con Mazza e compagni che suonavano la carica, andando prima sull’11 a 9 e subito dopo sul 17 a 14, lasciando intendere che la situazione stesse mutando. Ma si trattava solo di un fuoco di paglia, visto che con l’entrata in campo di Geatano, l’illusione di poter vincere la frazione di gioco svaniva sotto i colpi di Turano, Alborghetti e Spescha che, sul 19 a 19, imprimevano la svolta, concludendo sul 25 a 23 finale, dopo un attacco vincente e un errore di Princiotta.

Un 3 a 0 netto, dunque, che arriva ad una settimana dal prossimo match, che vedrà impegnati i letojannesi nella delicata trasferta in quel di Catania contro il Volley Valley. Partita da vincere a tutti i costi per riprendere fiducia nei propri mezzi e soprattutto per continuare un campionato finora dal sapore agrodolce.

SAVAM COSTRUZIONI VOLLEY LETOJANNI: Schipilliti 3, Schifilliti 3, Princiotta 10, Remo 8, Mazza 9, D’Andrea 1, Corso  5, Degli Esposti, Ruggeri L.  N.e.: Mastronardo, Scollo, Pino. ALL.: Ferrara

CONAD VOLLEY LAMEZIA: Alfieri, Alborghetti 8, Spescha 15, Turano 5, Dal Campo 9, Garofalo 1, Zito L, Bruno  10, Gaetano 1, Beccaro, Sarpong, Polignino 1. ALL.: Nacci

SET: 21-25; 19-25; 23-25

ARBITRI: Ciaccio di Leonforte e Pampalone di Palermo

]]>
info@sportjonico.it (di "Enrico Scandurra". ) Volley Maschile Mon, 13 Nov 2017 18:14:26 +0000
Serie C - Arriva la terza vittoria per il Papiro Fiumefreddo (3-1) al Volley Gela. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15252:serie-c-arriva-la-terza-vittoria-per-il-papiro-fiumefreddo-3-1-al-volley-gela&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15252:serie-c-arriva-la-terza-vittoria-per-il-papiro-fiumefreddo-3-1-al-volley-gela&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Terza vittoria nel campionato di serie C per il Papiro Fiumefreddo che infligge un netto 3-1 agli avversari del Volley Gela. Tra le mura amiche del palazzetto di via Amendola il sestetto di coach Tani Frinzi Russo incamera altri tre punti importanti per provare a risalire la classifica e continuare ad inseguire l’obiettivo del ritorno in B.

I fiumefreddesi, spinti dal solito caloroso pubblico locale, non partono col piede giusto infatti nel primo set nonostante il massimo vantaggio ottenuto sul 16-12 si fanno rimontare dai martelli Blanco e Palmeri cedendo nel finale 22-25.

Nel secondo parziale, però, l’equilibrio permane fino al 13-13 quando gli ospiti di coach Cammilleri si ritrovano due lunghezze avanti per un’invasione dubbia fischiata ai padroni di casa con conseguente rosso per proteste a capitan Peppe Nucifora. Alberto Gavazzi (miglior realizzatore totale con 22 punti) e Andrea Chiesa (grande mattatore dell’incontro con 11 punti insieme ai 13 di Dario Sanalitro) con grinta  riusciranno a conquistare il pareggio con un 25-21.

La rimonta verrà completata nei successivi parziali (25-23 il terzo e 25-16 il quarto) non senza qualche sbavatura difensiva fortunatamente non determinante ai fini della vittoria.

“I fondamentali in attacco hanno funzionato – commenta coach Frinzi Russo – mentre sulla seconda linea stiamo avendo qualche problema. Stranamente però perché nella prima parte della preparazione e nelle amichevoli questa cosa non si era mai palesata come invece accaduto nelle ultime due gare. Dobbiamo risolverlo perché con cali di questo genere rischiamo di perdere con chiunque.

Nulla togliere al Gela che ha meritato le quattro vittorie che ha conquistato finora. Una squadra messa bene in campo, tosta e con giocatori di categoria come Blanco, Palmeri e De Vita difficile da affrontare e ci sta anche di soffrire. Il Papiro è vivo perché ci alleniamo tanto e ci crediamo. La pallavolo è uno sport parecchio psicologico. Oggi siamo andati a tratti e dobbiamo cercare di evitare queste debolezze mentali. Domenica saremo ad Acireale e speriamo di vincere per essere pronti al match casalingo contro l’Augusta”.

ALCH PAPIRO VOLLEY    3          ECOPLAST VOLLEY GELA    1

Fiumefreddo: Mastronardo, Fichera 3, Sanalitro 13, Pappalardo 9, Leonardi 5, Gavazzi 22, Nucifora 2, Patti, Chiesa 11, S. Lombardo (L1). Ne: Bizzini, Monforte (L2), Sabella. All. Frinzi Russo

Gela: Aliotta 3, Blanco 12, Brigandì 3, Cassarà, De Vita 4, Incorvaia (L2), Marino (L1), Palmeri 14, Puccio 1, Tilaro 3. Ne: Iapichello, Incarbone, Nicoletti. All. Cammilleri

Arbitri: Comunale e Burrascano di Messina

Parziali set: 22-25; 25-21; 25-23; 25-16

]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Famà".) Volley Maschile Mon, 13 Nov 2017 06:37:18 +0000
Serie C - Pgs Luce corsara. A Mazzara, locali rimontati e sconfitti 3-1 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15226:serie-c-pgs-luce-corsara-a-mazzara-locali-rimontati-e-sconfitti-3-1&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15226:serie-c-pgs-luce-corsara-a-mazzara-locali-rimontati-e-sconfitti-3-1&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 La Pgs Luce espugna Mazzara del Vallo, portando a casa tre punti fondamentali per il proseguo della stagione.

Vincere non era impresa agevole, come conferma un primo set in cui, nella parte centrale, i padroni di casa trovano il break decisivo. Nonostante uno svantaggio destinato a non essere più ricucito, gli ospiti già a fine parziale crescono e cambiano ritmo. I presagi, così, si tramutano in realtà non appena si rientra sul terreno di gioco.

Acquisita la parità, la compagine guidata da coach Caravello non si fermerà ed uno dopo l’altro inanellerà i set utili ad ottenere l’intera posta. Pochi dettami, eseguiti con estremo ordine e lucidità hanno rappresentato ricetta estremamente efficace. L’ incisività in battuta ha obbligato i dirimpettai a soluzioni scontate, un muro solido ha arginato le folate offensive dei locali.

Il successo meritato consente, adesso di guardare con fiducia crescente al prossimo impegno.

Mazzara Volley – Pgs Luce 1-3

Parziali Set: 5-13/23-25/18-25/20-25

]]>
info@sportjonico.it (di "Comunicato Stampa") Volley Maschile Sun, 05 Nov 2017 16:39:51 +0000
B/1 - Gupe - Modica 3-0: lo Sporting Center si conferma portafortuna della Gupe. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15224:b1-gupe-modica-3-0-lo-sporting-center-si-conferma-portafortuna-della-gupe&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15224:b1-gupe-modica-3-0-lo-sporting-center-si-conferma-portafortuna-della-gupe&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Lo Sporting Center S. M. della Mercede continua a portare fortuna alla Gupe, che travolge il Modica e porta a casa bottino pieno. Riparte dal campo di casa dunque il cammino dei ragazzi allenati da Fabrizio Petrone che durante le ultime due gare, giocate lontano dal proprio fortino, avevano faticato a trovare la strada della vittoria.

Una gara, quella contro i modicani, durante la quale Bonsignore e compagni sono stati capaci di mostrare la propria superiorità su un avversario sceso in campo con il coltello fra i denti. Sono ancora i fratelli Raso a mettersi in evidenza nel parziale, sbloccatosi dopo il 7-7 grazie al turno di battuta dell’opposto Francesco, supportato dal gemello Andrea, abile a trovare spunti preziosi in prima linea.

Al secondo set si scalda pure il braccio del neoacquisto Eros Saglimbene, oltre che quello di capitan Walter Bonsignore: i due diventano inarrestabili da posto 4, per la gioia del pubblico che dagli spalti incita senza sosta i propri beniamini. La tensione si abbassa invece durante il successivo rientro in campo, con gli uomini di Sgarlata pronti a rifarsi sotto. Un calo durato solo sino a metà gioco: è il punto del 18-16, messo a segno al termine d’uno scambio spettacolare, ad aprire la strada per la vittoria dei locali, al secondo trionfo stagionale.

«In casa siamo abili a sfruttare il fattore campo – commenta il presidente Avv. Andrea Lo Faso -. I parziali sono stati abbastanza netti, abbiamo espresso un buon gioco e nonostante il leggero calo di tensione all’avvio del terzo set possiamo dire di aver disputato una gara tranquilla, come dovrebbe essere ogni uscita casalinga. Sono felice di registrare la crescita del gruppo, che partita dopo partita continua a migliorare. Siamo sulla strada giusta».

GUPE BATTIATI-VOLLEY MODICA 3-0

Gupe: Saglimbene 13, Raso F. 12, Bonsignore 10, Bertone 5, Raso A. 7, Petrone S. 1, Petrone D 0, Trombetta (L1), De Costa (L2). Ne: Mollica, Scalisi, Zappalà, Maugeri, Testa. All. Petrone.

Modica: Di Pasquale 14, Bocchieri 0, Pappalardo 2, Turlà 0, Battaglia 11, Incatasciato 0, Vitanza 5, Melilli 3, Modica 4, Di Luca 0, Curridori 0, Assenza (L1), Dormiente (L2). All. Sgarlata.

Arbitri: Tanania di Palermo e Galia di Trapani.

]]>
info@sportjonico.it (di "Federica Susini".) Volley Maschile Sun, 05 Nov 2017 07:27:04 +0000
B/1 - La Gupe torna tra le mura amiche contro Modica. L'Atletico Guper a Giarratana. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15214:b1-la-gupe-torna-tra-le-mura-amiche-contro-modica-latletico-guper-a-giarratana&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15214:b1-la-gupe-torna-tra-le-mura-amiche-contro-modica-latletico-guper-a-giarratana&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Si torna a casa. Dopo il doppio turno in trasferta che ha portato un solo punto nelle casse degli etnei, la Gupe torna a riassaporare l’affetto del Pala Sporting Center Santa Maria della Mercede e lo fa sabato 4 novembre alle 17.00.  L’avversario designato è il Modica di mister Enzo Sgarlata: ancora a secco di punti, i giovani della Contea arriveranno sul parquet battiatota con l’intenzione di dare filo da torcere ai locali, rinvigorito dalla discreta prestazione offerta in casa contro Cosenza durante il turno precedente.

Una fase di crescita che sta attraversando anche la Gupe: la gara contro Cinquefrondi, (costata ai calabresi un’ammenda di 140 euro, ndr.) ha infatti permesso ai catanesi di far quadrato. Nella difficile situazione creatasi in Calabria, Bonsignore e compagni hanno trovato la forza per reagire, dando allo stesso tempo una svolta al campionato: «Dopo la sconfitta subita durante il secondo turno a Partanna – spiega capitan Bonsignore -, a Cinquefrondi abbiamo dimostrato di aver ritrovato i giusti automatismi, nonostante questo ci abbia portato a raccogliere un punto. Domani inoltre torneremo a giocare in casa, ed il nostro pubblico ci ha sempre portato fortuna. Avremo di fronte una squadra che non ha iniziato bene il campionato ma che può contare su nomi importanti. Per quel che ci riguarda c’è la volontà di portare a casa l’intera posta in palio, ma soprattutto continuare a crescere dal punto di vista del gioco».

In casa torna anche il laboratorio de “La Cinci”: questa volta i piccoli supporter Gupe saranno chiamati a partire dalle ore 16.00 a realizzare in compagnia degli animatori i pon pon da utilizzare successivamente per incitare i ragazzi in campo.

SERIE C. Prova esterna per l’Atletico Volley Gupe. La “cantera” della prima squadra, sarà di scena domenica 5 novembre alle 18.30 al Palazzetto Comunale di Giarratana, contro i locali attualmente a quota 4 punti. Per i ragazzi del Prof. Gulisano primo impegno “soft” dopo le corazzate Agira, Papiro e Giarre.

]]>
info@sportjonico.it (di "Federica Susini".) Volley Maschile Fri, 03 Nov 2017 19:43:59 +0000
B/1 - La Savam Volley Letojanni nella tana del Pozzallo in una trasferta difficile. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15210:b1-la-savam-volley-letojanni-nella-tana-del-pozzallo-in-una-trasferta-difficile&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15210:b1-la-savam-volley-letojanni-nella-tana-del-pozzallo-in-una-trasferta-difficile&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Due gare, sei set vinti, zero persi, sei punti ed una marcia inarrestabile che si è interrotta soltanto sabato scorso in occasione del turno di riposo imposto dalla Federazione nazionale. Per la Savam Costruzioni Volley Letojanni (serie B, girone H), che, per circa 14 giorni ha potuto rifiatare in vista del delicato trittico di partite contro Pozzallo, Conad Lamezia e Volley Valley Catania, il torneo appena iniziato ha regalato già le prime soddisfazioni.

Una società intenzionata ad ottenere risultati positivi come quelli raggiunti lo scorso anno, con l’obiettivo di portar lustro ad una piazza che si prepara a vivere un’altra esaltante avventura sportiva. E per questo motivo mister Flavio Ferrara, nel corso delle ultime sedute di allenamento al Pala “Letterio Barca”, ha voluto concentrarsi su tecnica e tattica, lavorando in tutti i fondamentali anche oggi pomeriggio.

Domani capitan Schifilliti e compagni effettueranno, invece, la rifinitura e prepareranno sotto tutti i punti di vista il match contro un Pozzallo, rinforzatosi molto rispetto alla scorsa annata e che ha confermato Prefetto alla guida tecnica. Un roster, quello ragusano, al cui interno sono presenti elementi di alto livello, come l’opposto Salerno, i centrali Fasanaro e Muscarà e il martello ricettore Amore, che lo scorso sabato sono scesi in campo, facendo bottino pieno pure contro una Tonno Callipo Vibo Valentia alla sua seconda uscita stagionale, dopo il tonfo proprio con i letojannesi.

Questi ultimi, dopo le affermazioni contro il Palermo e - come già detto - contro i vibonesi, dovranno pertanto essere in grado di mantenere la scia dei tre punti a partita che - stando a quanto dichiarato da Ferrara - risulta importantissima, alla luce del fatto che i sestetti militanti in queste categorie hanno alzato il loro livello tecnico. E per far in modo che l’intera compagine jonica continui sulla stessa linea, Ferrara ha già visionato in anteprima i filmati delle partite giocate dai ragazzi di Prefetto, che hanno vinto tutte e tre le gare finora disputate, senza perdere nemmeno un set, e meritando ampiamente la testa della classifica (9 punti).

Una squadra davvero tosta e ben amalgamata, costruita per rimanere al vertice della graduatoria e contro cui Mazza and company dovranno alzare le barricate, opponendosi al meglio delle proprie possibilità. Tutto questo in un palazzetto dove giungerà, come al solito, un nutrito gruppo di tifosi letojannesi che partiranno nella tarda mattinata dal casello autostradale di Taormina per arrivare a destinazione, entro le ore 18. Proprio quando Galletti e Lentini di Catania fischieranno d’inizio di  un match che si preannuncia spigoloso.

]]>
info@sportjonico.it (di "Enrico Scandurra". ) Volley Maschile Thu, 02 Nov 2017 21:36:27 +0000
B/1 - Sconfitta al tie break per la Gupe a Cinquefrondi. Un punto prezioso su un parquet difficile. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15182:b1-sconfitta-al-tie-break-per-la-gupe-a-cinquefrondi-un-punto-prezioso-su-un-parquet-difficile&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15182:b1-sconfitta-al-tie-break-per-la-gupe-a-cinquefrondi-un-punto-prezioso-su-un-parquet-difficile&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Ci sono delle gare in cui non conta il risultato, ma l’atteggiamento in campo. Cinquefrondi-Gupe Catania si annovera tra queste. Nonostante la vittoria sfumata al tie break, i catanesi hanno infatti dimostrato d’aver imboccato la strada giusta per proseguire al meglio il campionato, conquistando un punto preziosissimo su un campo difficile come quello cinquefrondese.

Perso il primo set, Bonsignore e compagni si sono stretti l’un l’altro e complici i preziosi innesti dalla panchina sono stati capaci di rialzare la testa, aggiudicandosi secondo e terzo parziale. A quel punto, sarebbe bastato stringere i denti ancora un attimo per fermare le bordate del micidiale Laganà, vero mattatore del Cinquefrondi con i suoi 40 punti. Uno sprint che è invece mancato, ma del quale non può farsi una colpa un gruppo che ha dimostrato di saper lottare unito in un clima infuocato. Dagli spalti le minacce dei dirigenti avversari hanno infatti disturbato ininterrottamente la gara, costringendo perfino l’arbitro ad interrompere il gioco per alcuni minuti.

«Guardiamo il bicchiere mezzo pieno – è il commento del ds Massimo Smario -. La squadra in campo ha reagito bene e tutti i ragazzi chiamati in causa dalla panchinahanno dato il loro buon contributo. Rimane il rammarico di non aver giocato in un bel clima: per tutta la durata della gara i nostri sono stati disturbati, in campo ed in panchina, da urla e minacce di dirigenti avversari seduti sugli spalti. Uno spettacolo indegno al quale, tengo a precisare, non imputiamo il risultato finale. Adesso non annunciamo vendetta, anzi, accoglieremo con piacere la squadra durante la terza giornata di ritorno. Noi facciamo sport».

Cinquefrondi-Gupe Volley 3-2

Cinquefrondi: Dall’Agnol 11, Laganà 40, Koch Nardi 9, Aprile 6, Bellucci 5, Chillemi 8, Foti 0, Imbesi 1, Limberger 0, Salomone (L1), Santacroce (L2), Concolino ne, Bonati ne, Varano ne. All. Polimeni.

Gupe Volley: Bonsignore 12, Saglimbene 20, Raso F. 16, Raso A. 6, Bertone 8, Petrone S. 2, Scalisi 0, Mollica 1, Petrone D. 1, Trombetta (L1), De Costa (L2), Maugeri ne, Giuffrida ne, Testa ne. All. Petrone.

Set: 25-21, 26-28, 20-25, 25-21, 15-6.

Arbitri: Scavelli di Catanzaro e Donato di Lamezia Terme.

]]>
info@sportjonico.it (di "Federica Susini".) Volley Maschile Mon, 30 Oct 2017 18:36:46 +0000
Serie C - La Pgs Luce parte bene ma alla distanza si smarrisce. Passa, 3-2, il Volley Partinico. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15181:serie-c-la-pgs-luce-parte-bene-ma-alla-distanza-si-smarrisce-passa-3-2-il-volley-partinico&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15181:serie-c-la-pgs-luce-parte-bene-ma-alla-distanza-si-smarrisce-passa-3-2-il-volley-partinico&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Capovolgimenti di fronte continui, premiano, alla fine, il Volley Partinico che, al PalaRescifina, piega al tie – break una combattiva Pgs Luce.

A partire meglio sono i padroni di casa, determinati a proseguire lungo il percorso tracciato già la settimana scorsa. Il primo set testimonia, infatti, progressi e buoni propositi ed è condotto a destinazione, nonostante qualche fallo di troppo. Secondo e terzo parziale, tuttavia, sono di altro tenore e un calo di concentrazione e attenzione, misto al ritorno degli avversari, favorisce la rimonta.

Il colpo subito sveglia la truppa guidata da Peppe Caravello che a muro torna a girare, guadagnandosi la meritata parità. Si giunge alla quinta ripresa, dove il 10 – 7 si rivelerà vantaggio importante ma non sufficiente a respingere il ritorno dei rivali che porteranno a casa la gara.

Pgs Luce – Volley Partinico 2-3
Parziali Set: 25-23/ 23-25/ 19-25/ 25-17/ 13-15

]]>
info@sportjonico.it (di "Stefania Ferlazzo") Volley Maschile Mon, 30 Oct 2017 18:09:55 +0000
Serie C - Netto successo del Papiro Volley (3-0) all'Usco Gravina. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15170:serie-c-netto-successo-del-papiro-volley-3-0-allusco-gravina-&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15170:serie-c-netto-successo-del-papiro-volley-3-0-allusco-gravina-&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Naviga a punteggio pieno l’Alch Papiro Volley che conquista la seconda vittoria consecutiva nel girone B del campionato di serie C maschile di pallavolo.

La formazione di Fiumefreddo, dopo lo scotto della retrocessione della passata stagione, prosegue il cammino della risalita esordendo tra le mura amiche del palazzetto di via Amendola. Con la conferma per il terzo anno consecutivo del coach Tani Frinzi Russo, di buona parte del roster e con il ritorno dello storico capitano Giuseppe Nucifora, i fiumefreddesi hanno tutte le carte in regola per giocarsi il salto di categoria.

Dopo la prima giornata di pausa e la seconda vinta in trasferta contro la Gupe la vittima odierna è stata l’Usco Gravina battuto 3-0 senza particolari patemi d’animo. Sugli scudi le prestazioni di Chiesa (con 13 centri) e Gavazzi (9).

ALCH PAPIRO VOLLEY    3          U.S.C.O. GRAVINA    0

Fiumefreddo: Mastronardo 1, Fichera 3, Sanalitro 4, Pappalardo 7, Leonardi 6, Gavazzi 9, Nucifora, Patti, Chiesa 13, Sabella 1, S. Lombardo (L1). Ne: D. Lombardo, Monforte (L2). All. Frinzi Russo

Gravina: Agostino 2, Pappalardo 7, Dato 1, Valenti 3, Fichera 3, Nicotra, Dell’Arte, Terranova 11, Indelicato 2. Ne: Contrafatto, Fisichella, Di Lorenzo.

Arbitri: Cavallaro e Cantarella di Catania

Parziali set: 25-14; 25-15; 25-14

]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Famà".) Volley Maschile Sat, 28 Oct 2017 21:51:53 +0000
B/1: - La Savam Volley Letojanni non lascia scampo alla Callipo Vibo Valentia. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15158:b1-la-savam-volley-letojanni-non-lascia-scampo-alla-callipo-vibo-valentia-&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15158:b1-la-savam-volley-letojanni-non-lascia-scampo-alla-callipo-vibo-valentia-&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 Se l’obiettivo principale da raggiungere era la vittoria piena senza particolari problemi di gestione, tutto è andato come da previsione. Se si voleva far bella figura davanti al proprio pubblico, dando spettacolo e giocando un match di alto livello, anche tale risultato è stato ottenuto. Tutto come da previsione e senza alcuna sorpresa, ma con la certezza assoluta che la Savam Costruzioni Volley Letojanni potrà davvero recitare un ruolo fondamentale nel corso di un campionato, quello del girone H di serie B, che quest’anno sarà molto più impegnativo rispetto agli anni scorsi. E questo si è notato al Pala “Letterio Barca”, dove i letojannesi di mister Flavio Ferrara sono riusciti ad aver la meglio su una Tonno Callipo Vibo Valentia giovanissima e che ha disputato un’ottima gara, malgrado fosse composta da elementi inesperti ma con un grande futuro davanti.

Una squadra, quella di Antonio Chirumbolo, giunta in Sicilia per fare lo sgambetto ad un Letojanni che ha dato prova di forza e compattezza nei momenti topici della gara, sfruttando gli errori individuali di Salmena e compagni e dominando alla grande sia nel primo che nel secondo set, grazie ad una ricezione pressoché inespugnabile, muri efficaci (ben 7 complessivi) e un attacco davvero ad alti livelli. Il tutto condito da una cornice di tifosi che hanno assistito alla prima partita stagionale di una compagine che, sabato prossimo osserverà un turno di riposo prima di ritornare in campo a Pozzallo, il 4 novembre, e subito dopo in casa con la Conad Lamezia.

Ma al di là del calendario che nasconde un trittico di ferro, quella di ieri è stata una gara d’esordio tra le mura amiche che ha fornito ulteriori indicazioni positive ad un allenatore che, dopo Palermo ha avuto la conferma di come il roster a suo disposizione sia altamente competitivo. Tutto questo alla luce di un inizio di 1° set quasi perfetto, con capitan Schifilliti, Princiotta e Mazza di banda, Remo e Schipilliti centrali, Ruggeri in ricezione e Corso sulla linea opposta che cominciavano con il vento in poppa e sempre in avanti di almeno di 2 lunghezze.

I ragazzi di Chirumbolo tentavano di giocare al meglio, sfruttando i pochi errori commessi dai locali che sul 9 a 6 subivano il servizio della Callipo. Nell’arco di pochi secondi si arrivava al 16 pari e da qui il Letojanni prendeva definitivamente il largo, scavando un solco di 6 punti fino al 25 a 19 finale.

Secondo parziale quasi identico, con una partenza punto a punto fino al 7 pari. Poi il ritorno dei siciliani che, grazie ad ottime difese e ricezioni del reparto arretrato, riuscivano ad imbastire meglio la manovra, dando fluidità al gioco sulle linee opposte. E questo produceva un notevole distacco che rimaneva intatto dal 20 a 13 in poi; cioè dal momento in cui Degli Esposti e D’Andrea rilevavano Corso e Schifilliti. Risultato? Un 25 a 17 per gli jonici che, nel terzo set, faticavano oltremodo per ottenere l’intera posta in palio.

Al ritorno sul rettangolo di gioco gli uomini di Ferrara accusavano un calo fisico e mentale che li portava a sbagliare qualche battuta in più. I calabresi ne approfittavano ma i locali riuscivano a tornare a galla sul 18 a 16 a proprio favore, proprio nel momento in cui D’Andrea e Degli Esposti ritornavano ai loro posti, così come fatto nel parziale precedente. Sul 19 pari un muro e due ricezioni sbagliate del Vibo portavano la Savam sul 23 a 20, prima della botta di Mazza e della difesa errata dei calabri che davano la vittoria  per 25 a 21 ad un Letojanni che, con questo secondo 3 a 0 netto, ha dato l’impressione di esserci in tutti i fondamentali.

SAVAM COSTRUZIONI VOLLEY LETOJANNI: Schipilliti 10, Schifilliti 3, Ruggeri (L), Corso 11, Mazza 16, Princiotta 6, Remo 6, D’Andrea 2, Degli Esposti. N.e. Scollo, Mastronardo, Pino. ALL.: Ferrara

TONNO CALLIPO VIBO VALENTIA: Montesanti 2, Foti 1 Raffaele 1, Salmena 12, Sorrenti 2, Barbera 8, Paradiso 6, Mafrica 1, Barbuto (L1). Vivona, Morelli, Cugliari (L2). ALL.: Chirumbolo

SET: 25-19; 25-17; 25-21

ARBITRI: Giordani e Priolo di Catania

]]>
info@sportjonico.it (di "Enrico Scandurra". ) Volley Maschile Wed, 25 Oct 2017 21:10:45 +0000
Serie C - La Pgs Luce Volley al debutto si aggiudica (3-0) il derby con il Team Volley Messina. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15129:cm-la-pgs-luce-volley-al-debutto-si-aggiudica-3-0-il-derby-con-il-team-volley-messina&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15129:cm-la-pgs-luce-volley-al-debutto-si-aggiudica-3-0-il-derby-con-il-team-volley-messina&catid=91:volley-maschile&Itemid=718 All’esordio fra le mura amiche la Pgs Luce si aggiudica il derby con il Team Volley Messina, festeggiando al contempo il primo acuto nel campionato di Serie C.

Il 3-0 premia i ragazzi guidati da coach Caravello, bravi a controllare la gara per larghi tratti ed a reagire quando gli attacchi ospiti hanno preso a farsi più intensi. L’avvio è combattuto fino all’11 pari, poi, Giliberto e compagni centrano il break giusto, portandosi così in vantaggio. Tornati in campo, il set si snoda lungo un canovaccio simile e nella sua parte centrale sono ancora, gli atleti in blu ad instaurare fra sé e gli avversari un gap destinato a non ricucirsi.

La maggiore determinazione ospite, mista ad un calo dei padroni di casa, favorisce l’incertezza dell’ultimo parziale. Fughe e agganci si susseguono fino ai vantaggi, momento in cui ad emergere è la maggiore esperienza biancoazzurra.

Pgs Luce – Team Volley Messina 3-0

Parziali Set: 25-16/25-18/26-24

]]>
info@sportjonico.it (di "Comunicato Stampa") Volley Maschile Sun, 22 Oct 2017 20:05:17 +0000