3^ Categoria Joomla! - il sistema di gestione di contenuti e portali dinamici http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=category&id=90&layout=blog&Itemid=378 Sun, 21 Jul 2019 13:50:04 +0000 Joomla! 1.5 - Open Source Content Management it-it Primi arrivi in casa dell'Usd Provinciale: l'attaccante Sturiale e il portiere La Rocca. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=18129:primi-arrivi-in-casa-dellusd-provinciale-lattaccante-sturiale-e-il-portiere-la-rocca&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=18129:primi-arrivi-in-casa-dellusd-provinciale-lattaccante-sturiale-e-il-portiere-la-rocca&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 In attesa di conoscere la categoria, terza o seconda, l’Usd Provinciale neo compagine peloritana che ha prelevato il titolo dagli amici dell’Atletico Aldisio muove i primi passi nelle operazioni di mercato con l’intento di allestire una compagine ben attrezzata per affrontare nei modi migliori la prossima stagione.

In quest’ottica il club peloritano del Presidente Summa nel giro di poche ore ha concluso due trattative di mercato: un giocatore di esperienza  l’attaccante Alessandro Sturiale e un giovane portiere, classe 2002 Antonio La Rocca. Due volti nuovi per mister Marcello Giliberto che guiderà la compagine dell’Usd Provinciale nel prossimo campionato, due innesti da inserire nello scacchiere già collaudato del blocco dell’Atletico Aldisio della passata stagione.

Alessandro Sturiale: classe ’86 un attaccante d’esperienza con alle spalle campionati di Eccellenza e Promozione, inizia a muovere i primi passi nelle giovanili del Camaro facendo tutta la trafila, all’età di  16 anni esordisce in prima squadra. E’ il trampolino di lancio che lo porta al Real Messina in Eccellenza dove si mette subito in luce siglando ben 17 reti nonostante la giovane età.  In ogni estate diventa l’oggetto di desiderio di diversi club che lo portano ad indossare le maglie di Società blasonate come la Spadaforese, Villafranca e Itala dove è uno dei protagonisti del cammino vincente della compagine jonica che vince a suon di record il campionato di 1^ Categoria.

Il passato ritorna sulla strada del bomber messinese che ritorna a vestire la maglia del Camaro.  Poi l’attività lavorativa lo porta a calcare i campi della Terza Categoria con la maglia del Messinaudace dove si aggiudica per due anni consecutivi la classifica cannonieri con oltre 30 reti. Dai campionati Figc a quelli provinciale MSP con l’Atletico Cameris dove vince due campionati e una coppa dello Stretto. uequel

Antonio La Rocca: un classe 2002 proveniente dal Gescal, sarà il giovane La Rocca a difendere la porta giallorossa dell’Usd Provinciale. Una carriera ancora “verde” ma già indicativa. Di scuola Camaro, infatti è cresciuto nelle giovanili del Camaro, poi l’esperienza pur breve con la Pgs Luce, nella stagione appena trascorsa esordisce in prima squadra con il Gescal nel campionato di Promozione.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 3^ categoria Thu, 18 Jul 2019 20:26:52 +0000
Il centrocampista Francesco Amendola è il primo acquisto della matricola San Paolo 2015. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=18128:2019-07-18-18-05-27&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=18128:2019-07-18-18-05-27&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 Il San Paolo 2015 mette a segno il suo primo acquisto della nuova stagione sportiva che vede i gialloblù del Presidente Salvatore Cento ai nastri di partenza del campionato di Terza Categoria della Delegazione di Messina.

Arriva un ragazzo del quartiere Francesco Amendola, un giocatore di esperienza che ha sposato in toto il progetto della nuova realtà sportiva messinese. “Mi impegnerò al massimo per aiutare la squadra a raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati, ho accettato da subito il progetto perché il richiamo della squadra del tuo quartiere non può essere ignorato”. Queste le prime dichiarazioni del nuovo volto in casa San Paolo, il trequartista Francesco Amendola che ha tanta voglia di mettersi in gioco.

La carriera: Il neo centrocampista gialloblù ha iniziato nelle giovanili del Calcio Catania disputando il campionato Giovanissimi, poi l’esperienza con la maglia del Milazzo (Giovanissimi), per approdare nella squadra “Allievi” dell’Acr Messina.  Sempre nella categoria Allievi veste la casacca dello Sporting Club Messina, quella della Juniores per esordire in prima squadra partecipando prima al campionato di Terza Categoria poi in quello di Seconda. Nella stagione 2016-17 approda in Prima Categoria con la maglia dell’Atletico Messina. Nel suo girovagare nelle varie categorie una breve parentesi nella squadra di calcio a 5 della Siac Messina.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 3^ categoria Thu, 18 Jul 2019 18:02:06 +0000
Un giovane tecnico per il Real Rocchenere: Giancarlo Miuccio. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=18073:un-giovane-tecnico-per-il-real-rocchenere-giancarlo-miuccio&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=18073:un-giovane-tecnico-per-il-real-rocchenere-giancarlo-miuccio&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 Era stato già annunciato da qualche mese, adesso con la partenza ufficiale della stagione agonistica (1 Luglio 2019) arriva la conferma che ad allenare la matricola Asd Real Rocchenere al suo primo campionato di Figc di Terza Categoria della Delegazione di Messina,  sarà il tecnico santateresino Giancarlo Miuccio.

Una scelta maturata da tempo dai dirigenti con in testa il Presidente Sergio Allegra Garufi che già alla fine di Aprile avevano trovato l’intesa di affidare la panchina ad un tecnico giovane ma di sicuro affidamento.

“ L’Asd Real Rocchenere, nella stagione del ritorno sui campi di calcio, ha deciso di affidare la gestione tecnica della prima squadra al mister Giancarlo Miuccio – si legge in una breve nota della Società – allenatore dalla comprovata esperienza calcistica. A lui e al suo staff vanno i migliori auguri per la stagione che sta per iniziare”.

Chi è Giancarlo Miuccio? Professor Isef,  Allenatore di Base UEFA B ultima esperienza alla guida degli Allievi Provinciali del Valdinisi Calcio.  Nel suo curriculum, oltre a conseguire il “patentino di allenatore”,  ha preso parte a diversi corsi di aggiornamento, vanta esperienze come tecnico e preparatore atletico di:  Interclub Barracca, Sportinsieme, Savoca, Jonica sia a livello giovanile che in prima squadra.

E’ stato preparatore atletico di diverse Società joniche in fase di preparazione al campionato, nella stagione 2014-15 ha messo le basi al successo finale della Polisportiva S. Alessio promossa in Prima Categori,  come allenatore giovanili  ha vinto diversi campionati regionali con lo Sportinsieme e ultimo con la Valdinisi. La sua crescita professionale lo porta nella  stagione 2015-16 a far parte dello staff tecnico della Jonica come vice di Mimmo Moschella nel campionato di Promozione.

Quindi prende corpo il progetto del Real Rocchenere, un altro mattone inserito dopo quello del “battesimo” lo scorso 6 Marzo 2019 quando Sergio Allegra Garufi, Theo Di Blasi, Salvatore Garufi e Ignazio Garufi hanno annunciato agli sportivi della riviera jonica la costituzione della nuova realtà calcistica del comprensorio: Asd Real Rocchenere.  Dalla costituzione della Società con i colori sociali rosanero, alla scelta dell’allenatore, adesso il terzo step, uiequello quello del parco giocatori, anche se da diverse settimane i dirigenti del Real sono attivi nella composizione della rosa da affidare al tecnico Giancarlo Miuccio.

In attesa di conoscere i “giocatori”, la Società ha fissato la data del 6 Settembre 2019, giorno in cui verrà presentata ufficialmente la realtà del Real Rocchenere, sarà reso noto l’organigramma societario e l’intera rosa. La location il Main Palace Hotel di Roccalumera, la prima uscita ufficiale, dove l’Asd Real Rocchenere incontrerà gli sportivi, gli appassionati, i media e le amministrazioni comunali.

Di Mimmo Muscolino

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 3^ categoria Mon, 08 Jul 2019 18:12:11 +0000
Ritorna in vita il club storico dell'Usd Provinciale: Marcello Giliberto è l'allenatore. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=18040:2019-07-01-20-01-55&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=18040:2019-07-01-20-01-55&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 Rinasce in Riva allo Stretto un club storico dove diverse generazioni hanno indossato la sua casacca calpestando i campi di gioco non solo messinesi ma anche regionali fino agli inizi degli anni’80 scrivendo importanti pagine calcistiche cittadine, adesso a distanza di quasi 40 anni ritorna a risplendere il vessillo dell’Usd Provinciale, grazie alla volontà dei dirigenti dell’Atletico Aldisio compagine che negli ultimi due anni ha disputato il campionato di Terza Categoria, nell’ultima stagione con la disputa della semfinale  play-off contro il Riviera Nord. Nella prossima stagione sportiva 2019-20 saranno i colori giallorossi dell’Usd Provinciale a rappresentare il rione Sud di Messina, il campo di gioco sarà il “Despar Stadium”.

Dalla realtà esistente dell’Atletico Aldisio alla nuova denominazione dell’Usd Provinciale con l’obiettivo di presentare domanda di ripescaggio in Seconda Categoria visto il piazzamento nella griglia play off ottenuto e alla vittoria della coppa disciplina del proprio girone. Questa è l’intenzione del Presidente Lino Summa, volontà condivisa anche dal VicePresidente Lillo Arcolaci e dagli altri dirigenti tra cui vi è anche la presenza di una vecchia gloria dell’Acr Messina, ovvero Antonino Summa.

Nuovi e vecchi dirigenti si sono messi già al lavoro per allestire il nuovo organico, il primo passo è stato la scelta del “timoniere” del nuovo Usd Provinciale che guiderà i colori giallorossi nella prossima stagione sportiva 2019-20 (Terza o Seconda Categoria). Tutti d’accordo di affidare la prestigiosa panchina al giovane tecnico al 35enne Marcello Giliberto alla sua prima esperienza da allenatore sulla panchina dell’Atletico Aldisio porta i colori giallorossi alla disputa della semifinale play-off. Un tecnico dalle idee chiare, con un passato vissuto come giocatore con maglie importanti come quella del Gescal, Nuova Gazzi e Uragano Cep, oltre ad avere conseguito il  patentino UEFA B   nel corso di allenatore tenutosi a Messina con gente del calibrò come l’ex giocatore dell’Acr Messina Alessandro Parisi.

Dalla base dell’Atletico Aldisio al progetto ambizioso dell’Usd Provinciale con la speranza di ritornare a far brillare i colori giallorossi con alle spalle diversi campionati di categoria superiore con la storica vittoria del campionato di Promozione nella stagione 1965-66 con 46 punti , due punti in più dell’immediata inseguitrice il Floridia.  Il declino nella stagione 1979 -80  dove nel campionato di Promozione conquista 18 punti con il penultimo posto in graduatoria è retrocessione  in Prima Categoria.

di Mimmo Muscolino

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 3^ categoria Mon, 01 Jul 2019 19:57:27 +0000
Nuova realtà messinese in Terza Categoria (19-20), i colori del "quartiere" San Paolo. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=18039:2019-07-01-18-11-21&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=18039:2019-07-01-18-11-21&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 Lo sport come attività sociale, lo sport come aggregazione sociale, il calcio la passione dei giovani, ma non solo, anche di chi già da tanto tempo ha messo le scarpette al chiodo, ma il feeling del terreno di gioco, non si dimentica mai, ecco che un gruppo di amici,  dopo diversi anni d’impegno in campionati amatoriali, hanno deciso di fare il grande salto, ovvero prendere parte ad un campionato organizzato dalla Figc. La palestra è stata già fatta, dal quel 2015 quando è nata la Società “esibendosi” in campionati Uisp, onorando i colori del propria squadra che rappresenta un “quartiere” della città di Peloritana.

Ai nastri di partenza della prossima stagione agonistitca 2019-20 del campionato di Terza  Categoria del Comitato di Messina ci sarà la nuova realtà calcista dell’Asd San Paolo 2015 con l’obiettivo di dar voce ad un quartiere difficile, dopo qualche anno in campionati amatoriali arriva il grande passo.

Da oggi (1 luglio 2019) è partita ufficialmente la stagione che vede nella figura di Presidente Salvatore Cento che insieme ad altri appassionati si sta muovendo  già da subito per arrivare ai nastri di partenza “prontissimi”per questa nuova avventura che vede coinvolti Fausto Nasso (Direttore Marketing), Pasquale Mafrici (Direttore Generale) e Giuseppe Dottore (Public Relations Manager) solo per citarne alcuni, infatti nei prossimi giorni sarà reso l’organigramma completo di questa nuova realtà cittadina.

C’è tanta euforia nel nuovo progetto “Faremo di tutto per allestire una rosa competitiva e soprattutto che rispecchi le nostre caratteristiche umane ci ha dichiarato il Direttore Marketing Fausto Nasso.

Fa eco il Direttore Generale Pasquale Mafrici: “Sarà un campionato difficile dove andremo con poca esperienza, il nostro obiettivo sarà quello di valorizzare i ragazzi del posto ripartendo appunto dal capitano e vice Angelo Fragapane e Dino Dottore e dalle colonne insostituibili Luca Santini e Roberto Calderone, monitorando tante possibili entrate anche nel ruolo dirigenziale”.

Non è da meno l’entusiasta Giuseppe Dottore - public relations manager – “si lavorerà fin da subito con unione di intenti per fare grande San Paolo e il San Paolo”.

L’entusiasmo è tanto e le premesse sembrano buone, la squadra si avvarrà della consulenza esterna del tecnico Jonathan Cento, questo è già un “biglietto da visita” che il San Paolo fa sul serio all’insegna dello spirito sportivo.

Di Mimmo Muscolino

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 3^ categoria Mon, 01 Jul 2019 18:07:51 +0000
La Civitas Linguaglossa annuncia l'accordo con il centrocampista Alessando Monforte e l'attaccante Marco Calì. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17913:2019-05-24-10-32-41&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17913:2019-05-24-10-32-41&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 Arrivano i primi colpi di mercato per la nuova stagione sportiva 2019-20 anche se ancora siamo a Maggio, ovviamente manca la firma (si può fare a partire dal 1 Luglio 2019), ma l’impegno è stato preso con tanto di annuncio sancito con la presentazione dei due nuovi giocatori con la maglia ufficiale.

La Società che già si è messa al lavoro per la prossima stagione è la Civitas Linguaglossa del Presidente Antonino Barone appena retrocessa in Terza Categoria, mentre i due nuovi giocatori di un certo spessore tecnico ma soprattutto con il marchio di portafortuna nel vincere campionati (due di fila nelle ultime due stagioni con la casacca della Nike Giardini e Robur Letojanni con la promozione in Prima Categoria), adesso tentano la tripletta con la maglia del Linguaglossa al di là del campionato che disputerà. Infatti il Presidente Tonino Barone con i suoi collaboratori con in panchina Davide Spartà, vogliono rilanciare il calcio nel paese etneo, stanno valutando se effettuare la domanda di ripescaggio in Seconda oppure acquistare un titolo di Prima Categoria, se sarà Terza Categoria, l’obiettivo non cambia: vincere il campionato.

Per loro si tratta di un piacevole ritorno sono entusiasti di ritornare a vestire la casacca del Linguaglossa non hanno potuto dire di no alla chiamata dove si sentono a casa loro. I due giocatori in questione sono il centrocampista Alessandro Monforte e l’attaccante Marco Calì nell’ultimo campionato hanno brindato al salto di categoria in Prima Categoria con la maglia della Robur, adesso il ritorno nel club etneo con l’obiettivo di fare qualcosa di importante.

Chi è Alessandro Monforte: Centrocampista classe ’87 di Giardini Naxos con un palmares ricco di campionati vinti, ma anche un giocatore dal piede caldo, ancor giovanissimo vince il campionato di Promozione con l’Us Fiumefreddo (2005-06), nel 2008-09 vince il campionato di Prima Categoria con il Trappitello, poi due anni in Promozione.

Dal Trappitello allo Sporting Club Giardini dove vince il campionato di Terza Categoria segnando 8 reti. L’anno successivo in Seconda Categoria mette a segno 14 reti, poi il passaggio al Giardini Naxos (11 reti) sempre in Seconda Categoria.

Poi due stagioni in Prima Categoria con il Calatabiano con la vittoria del campionato nel 2015-16. Da Calatabiano a Linguaglossa nella stagione 2016-17 mettendo a segno ben 16 reti perdendo la finale play-off.

Lascia Linguaglossa per vestire la maglia della Nike Giardini in Seconda Categoria (2017-18) nove gol è vittoria del campionato, la scorsa stagione con la Robur protgonista per il ritorno in Prima della squadra di Carmelino Laganà con 10 reti e 3 rigori trasformati.

Palmares: 1 Campionato di Promozione 2005-06 (Us Fiumefreddo), 1 Campionato di 1^ Categoria 2008-09 (Trappitello), 2015-16 (Calatabiano), 2 Campionati di 2^ Categoria 2018-19 (Robur Letojanni) e 2017-18 (Nike Giardini), 1 Campionato di 3^ Categoria 2011-12 (Sporting Club Giardini).

Chi e Marco Calì: Attaccante classe ’85 per lui si tratta di un ritorno con i colori biancorossi “sono molto contento di ritornare a Linguaglossa – ci ha dichiarato il bomber giardinese - ringrazio la Robur alla quale auguro le migliori fortune, però qui aLinguaglossa è come se fosse casa mia , non potevo rifiutare, qualsiasi categoria faccia”.

Marco Calì arriva a Linguglossa a Dicembre del 2015 dallo Sporting Club Giardini (ritiratosi dal campionato di 2^ Categoria), segna 8 reti disputando la finale play-off, la stagione successiva nove gol realizzati ancora una finale play-off persa. In passato ha vestito le maglie del Giardini Naxos due anni in Promozione (3 reti), poi passa alla Robur Letojanni (Prima Categoria) due stagioni con 20 reti segnati.

Nella stagione 2005-06 alla Desport 2000 di Gaggi in Terza Categoria dove sigla 27 reti vincendo il campionato. Artefice della scalata del Trappitello dalla Terza alla Prima Categoria dal 2006 al 2009 con 62 reti siglate.

Nel 2009-10 con i suoi 26 reti contribuisce alla vittoria del campionato di Terza Categoria dell’Asd Letojanni, la stagione successiva passa ai cugini della Robur 14 reti, 12 in campionato e 2 in Coppa Trinacria. Nel 2011-12 il richiamo della squadra del suo paese lo Sporting Club Giardini in Terza Categoria (17 reti) è vittoria del campionato, poi il ritorno a Letojanni in Seconda (7 reti).

Nel 2013-14 inizia con lo Sporting Club Giardini in Prima Categoria (8 reti), a Dicembre va all’Agostiniana (1 rete) per fare ritorno allo Sporting che riparte dalla Terza Categoria (35 reti) è vittoria del campionato. A Dicembre 2015 con il ritiro dello Sporting Giardini il passaggio al Linguaglossa, nella stagione 2017-28 giocata con la Nike Club Giardini (6 reti) e la scorsa stagione con la Robur (3 reti) con la doppia promozione in Prima Categoria.

Palmares: 1 Campionato di 1^ Categoria 2008-09 (Trappitello), 2 Campionati di 2^ Categoria 2018-19 (Robur Letojanni), 2017-18 (Nike Giardini), 4 Campionati di 3^ Categoria 2012-13 (Sporting Club Giardini), 2009-10 (Asd Letojanni), 2006-07 (Trappitello), 2005-06 (Desport Gaggi).

Di Mimmo Muscolino

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 3^ categoria Fri, 24 May 2019 10:23:31 +0000
Atletico Aldisio: "Tanto rammarico per il traguardo non raggiunto, ma consapevoli di aver dato tutto", le parole di mister Marcello Giliberto. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17912:atletico-aldisio-qtanto-rammarico-per-il-traguardo-non-raggiunto-ma-consapevoli-di-aver-dato-tuttoq-le-parole-di-mister-oliva&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17912:atletico-aldisio-qtanto-rammarico-per-il-traguardo-non-raggiunto-ma-consapevoli-di-aver-dato-tuttoq-le-parole-di-mister-oliva&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 L’Atletico Aldisio chiude la stagione con il pareggio (2-2) nella semifinale play-off sul campo del Riviera Nord, una stagione tutto sommato si può considerare positiva per la compagine peloritana allenata dal giovane tecnico Marcello Giliberto unica formazione capace di battere per due  volte la capolista Atletico Pagliara, lottando per gran parte del campionato per il primato, poi se così possiamo dire un calo più mentale che fisico nell’ultimo mese che hanno fatto scivolare dal secondo al quinto posto alla fine della regular season del campionato di Terza Categoria.

Tanto rammarico per il traguardo non raggiunto, ma consapevoli di aver dato tutto – ci ha dichiarato l’allenatore dell’Atletico Aldisio – un giovane tecnico 35enne messe le scarpette al chiodo per problemi fisici alla schiena che lo hanno indotto a lasciare il terreno di gioco anzitempo, ma la sua voglia, la sua passione, l’aria che si respirava negli spogliatoi gli sono rimaste dentro il suo DNA,  momenti vissuti indossando le maglie del Gescal, Nuova Gazzi e Uragano Cep.

Il lavoro lo porta a lasciare Messina per il Friuli, ma il suo amore verso il calcio rimane sempre nel suo cuore, ecco che appena rientrato nella sua terra, inizia la sua esperienza nei campionati amatoriali cittadine, provando anche nell’esperienza del Calcio a 5, ma a lui mancava l’aria che durante, ma soprattutto la domenica si respirava negli spogliatoi di una squadra a calcio a 11. Tutt’altra cosa!! Ecco che nel suo percorso s’imbatte l’Atletico Aldisio, la scorsa stagione come dirigente,  nell’ultima stagione in panchina con tanto di patentino conseguito in estate nel corso di allenatore tenutosi a Messina con gente del calibrò come l’ex giocatore dell’Acr Messina Alessandro Parisi.

Questo in sintesi il percorso dell’allenatore Marcello Giliberto che ha guidato è portato alla disputa della semifinale play-off l’Atletico Aldisio con il sogno svanito della finalissima per il salto di categoria.

Proprio dalla semifinale persa inizia la nostra chiacchierata con l’allenatore peloritano, allora mister un risultato che vi ha lasciato tanta amarezza?  “Assolutamente c’è tanta amarezza per non a vere raggiunto il traguardo, c’è l’abbiamo messa tutta, abbiamo giocato un’ottima gara, purtroppo il 2-2 non ci ha premiato”.

Il risultato del campo vi ha condannato avevate un solo risultato disponibile la vittoria, non ha nulla da rimproverare ai suoi ragazzi?I ragazzi hanno dato l’anima per tutti i 90’ credendoci fino alla fine riuscendo per ben due volte a portarsi in vantaggio, poi se vogliamo senza alcuna polemica, ci è stato annullato un gol regolare su punizione diretta, pur giocando un’ottima gara ci siamo dovuti arrendere consapevoli di aver dato il massimo”.

Voi avete concluso il campionato in quinta posizione, ma siete stati in lotta per il primo posto per un certo periodo poi il calo nell'ultimo scorcio di campionato cosa è successo?E’ vero siamo stati per gran parte in lotta con l’Atletico Pagliara che non ha mollato mai,  vincendo entrambe le gare. Secondo me non c’è stato un calo fisico, ma una questione mentale di appagamento soprattutto dopo la vittoria sul campo dell’Atletico Pagliara, nell’ultimo mese su sette incontri abbiamo subito cinque sconfitte che ci fatto perdere delle posizioni in classifica. Il mio rammarico non è stata la posizione finale in campionato, ma la finale mancata, questa la mia amarezza”.

Possiamo dire un campionato positivo, con un primato particolare siete stati l'unica squadra a battere per due  volte l'Atletico Pagliara?Un risultato prestigioso, l’orgoglio di aver battuta la capolista ma non ha portato alla vittoria finale”.

In vista della prossima stagione diciamo che sta smaltendo le tossine accumulate durante la stagione? “Una stagione sportiva pesante in tutti i punti di vista, un ruolo a 360 gradi, adesso mi riposo e ricaricare le batterie”.

Pensando alla prossima stagione la Società sta pensando ad un eventuale ripescaggio? “Questo non sta a me deciderlo ma spetta alla Società, non so qual è l’intenzione, ovviamente ancora è prematuro parlare del futuro, quello che posso dire l’Atletico ha i titoli per fare domanda di ripescaggio, oltre alla semifinale play-off abbiamo vinto anche la Coppa Disciplina”.

Di Mimmo Muscolino

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 3^ categoria Fri, 24 May 2019 07:20:45 +0000
Respinto il reclamo dell'Atletico Aldisio. Quattro giornate di squalifica a Ciatto (Antillese) e tre a Boemi (Città di Francavilla). http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17768:respinto-il-reclamo-dellatletico-aldisio-quattro-giornate-di-squalifica-a-ciatto-antillese-e-tre-a-boemi-citta-di-francavilla&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17768:respinto-il-reclamo-dellatletico-aldisio-quattro-giornate-di-squalifica-a-ciatto-antillese-e-tre-a-boemi-citta-di-francavilla&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 Il Giudice Sportivo ha respinto il reclamo proposto dall’Atletico Aldisio in merito la gara persa sul terreno amico (3-0) con la Virtus Rometta. Il motivo del ricorso secondo la Società peloritana che la Virtus Rometta “ abbia inserito in distinta il calciatore LISA Biagio, minore degli anni 16, in violazione all'art. 34 c.3 NOIF, in assenza della preventiva autorizzazione del Comitato Regionale LND. Per per aver altresì inserito in distinta quale assistente di parte il Sig. COSTA Domenico, persona che non risulterebbe nell'organico della Società ASD Virtus Rometta, in violazione dell'art. 17 c. 5 NOIF”.

Il Giudice espletati gli opportuni accertamenti ha respinto il reclamo della Soc. ASD Atletico Aldisio, addebitando la relativa tassa se non versata; Confermare il risultato conseguito in campo (0-3). Tale decisione in quanto:  il calciatore LISA Biagio della ASD Virtus Rometta è stato autorizzato a partecipare a gare organizzate dal Comitato Regionale Sicilia LND con Comunicato no 264 del 18.01.2019 pag. 2;  il Sig. COSTA Domenico è inserito nell'organigramma della Soc. ASD Virtus Rometta tesserato in qualità di dirigente fin dal 09.11.2018”

Giocatori Squalificati

Quattro Giornate: Giuseppe Ciatto (Antillese) “Espulso per doppia ammonizione, assumeva contegno offensivo ed irriguardoso nei confronti dell'arbitro. A fine gara lo attendeva fuori dal terreno di gioco, reiterando il contegno offensivo”.

Tre Giornate: Antonio Boemi (Città di Francavilla) “Per contegno minaccioso nei confronti di un avversario nonchè per avergli rivolto una espressione di intolleranza razziale”.

Una Giornata: Giovanni Tosto (Città di Francavilla), Barry Alhassane e Andrea Caruso (Riviera Nord), Vitotrio Billè (Sc Sicilia).

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") 3^ categoria Wed, 10 Apr 2019 17:30:14 +0000
L'Atletico Pagliara può "virtualmente" festeggiare la "Promozione"in Seconda Categoria. Spadaro fa esultare il Città di Roccalumera. Il Riviera Nord alla fine doma il Pompei. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17741:latletico-pagliara-puo-qvirtualmenteq-festeggiare-la-qpromozioneqin-seconda-categoria-spadaro-fa-esultare-il-citta-di-roccalumera-il-riviera-nord-alla-fine-doma-il-pompei&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17741:latletico-pagliara-puo-qvirtualmenteq-festeggiare-la-qpromozioneqin-seconda-categoria-spadaro-fa-esultare-il-citta-di-roccalumera-il-riviera-nord-alla-fine-doma-il-pompei&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 L’Atletico Pagliara è virtualmente in Seconda Categoria, a tre giornate dalla fine il vantaggio sull’immediata inseguitrice l’Atletico Aldisio è di ben 12 lunghezze, ma pende il rincorso dei peloritani contro la gara persa con la Virtus Rometta, in caso di parere favorevole il distacco passerebbe a - 9, solo una formalità il tutto sarebbe rinviato di una settimana nella gara contro il fanalino di coda del Pompei, basta non perdere ed è matematicamente Seconda Categoria.

Risultato storico per la giovanissima Società paglierina che dopo due anni di attività approda per la prima volta in Seconda Categoria, sfiorata la scorsa stagione, fatale la sconfitta nei play-off, adesso è diventata realtà con un cammino impressionante fatta di ben 51 punti conquistati, con 17 vittorie e due sconfitte (guarda caso entrambe con l’Atletico Aldisio), con la miglior difesa solo 15 reti incassati con un enorme vantaggio sulle rivali.

In quel di Pagliara si brinda al salto di categoria voluta con un’attenta programmazione fatta dai quei “pazzi sognatori” che nell’estate del 2017 dopo tanti anni di assenza hanno riportato il calcio giocato a Pagliara. Il sogno di quell’estate è diventato realtà, grazie all’impegno di tutti ancor più unito dopo l’amarezza di un anno fa, adesso la gioia in attesa di dare ufficialmente il via ai festeggiamenti dopo la gara con il Pompei (salvo sorprese!!), poi la grande festa per festeggiare il  prestigioso risultato raggiunto davanti ai propri tifosi nella gara casalinga contro il Città di Francavilla.

L’Atletico Pagliara brinda al successo, ma le prossime tre gare saranno decisive per quanto riguarda la lotteria dei play-off, ben cinque squadre sono in lotta per occupare uno dei quattro posti che permettono di entrare dalla finestra nel campionato di Seconda Categoria.

Una bagarre che vede coinvolte sei compagini racchiuse nell’arco di tre punti, dall’Atletico Aldisio (39 punti), al Città di Roccalumera (38) alla coppia Antillese – Riviera Nord (37), infine il Città di Francavilla con 36 punti. In caso di provvedimento favorevole da parte del Giudice, l’Atletico Aldisio metterebbe quasi al sicuro il secondo posto che vale la disputa delle due gare play-off sul terreno amico.

Tutto può succedere, anche perché nelle prossime tre gare ci sono in calendario anche degli scontri diretti: ad iniziare da domenica (Città di Francavilla – Riviera Nord), alla penultima (Città di Roccalumera – Antillese), per finire all’ultima giornata (Antillese – Atletico Aldisio). Quindi tutto è ancora in gioco, dal secondo al quinto posto.

Le gare di domenica: Ovviamente iniziamo dalla gara della capolista Atletico Pagliara vinta in rimonta su un’ottima Antillese, proprio gli ospiti sbloccano il risultato con Andrea Leo (18^), la reazione dei padroni di casa arriva alla mezz’ora con Omar Omettere che sigla il momentaneo pareggio. Nemmeno il tempo di esultare che l’Antillese si riporta nuovamente in vantaggio, grazie ad un calcio di rigore assegnato e trasformato da Sebastiano Mastroeni. Gara vivace con rapidi rovesciamenti di fronte, prima dell’intervallo arriva il pareggio della capolista grazie al sinistro vincente di Briguglio. Si va al riposo sul punteggio di (2-2).

Nella ripresa l’Atletico Pagliara ha un’altra marcia, inizia a macinare gioco rendendosi pericoloso con La Rocca che vede la risposta del palo.  Il pressing dei padroni di casa viene premiato al 75’ quando Leo calibra un perfetto lancio per capitan La Rocca, nonostante l’età ancora è duttile, stop a seguire con conclusione di destro vincente per il 3-2 che rimane fino al triplice fischio finale.

Entusiasmo alle stelle per la capolista per il successo che vale la Seconda Categoria, invece, una frenata per l’Antillese reduce da ben sette risultati utili consecutivi (cinque vittorie e due pareggi), imbattuta nel 2019. Una sconfitta che frena la rincorsa verso il secondo posto all’Antillese che viene superata in graduatoria dal Città di Roccalumera ed raggiunta dal Riviera Nord.

Il Città di Roccalumera vince ed indirettamente fa un favore ai cugini dell’Atletico Pagliara, superano per 4-3 l’Atletico Aldisio, la compagine del Presidente Antonio Sterrantino è in piena lotta per un posto play-off, ma non solo nel mirino anche il secondo posto che dà la possibilità di disputare le gare di semifinale ed finale sul terreno amico.  Una gara emozionante, con alternanza di reti, sono gli ospiti a sbloccare il risultato con Biodun, poi arriva l’uno-due di Davide Sparacino. Gara equilibrata, sempre aperta, l’Atletico perviene al pareggio con Franceschino, ecco salire in cattedra l’esperto attaccante Gianluca La Speme che riporta il Città di nuovo in vantaggio. L’Atletico non molla, ci pensa Pollina a riequilibrare il risultato.  Il pareggio sembrava cosa fatta, invece arriva l’eurogol di Giuseppe Spadaro che fa volare il Città di Roccalumera in terza posizione.

Appena fuori dal podio  il Riviera Nord che ha dovuto faticare più del dovuto per avere la meglio sul fanalino di coda Pompei che cede ai padroni di casa solo nel finale, apre le marcature al 22’ Antonio Licata, il raddoppio arriva al 38’ con Marcello Ruello.

Ad inizio ripresa accorcia le distanze per gli ospiti Di Blasi, poi tocca a Carreri portare sul 2-2 il Pompei. I locali ripartono nuovamente all’assalto riuscendo a perforare il reparto difensivo a 10’ dalla fine grazie alla rete di Romeo, a tempo scaduto arriva il 4-2 di Marcello Ruello per lui doppietta personale.

Parità con la divisione della posta nella gara tra Olivarella e Città di Francavilla (1-1), un pari sostanzialmente giusto tra due compagini che hanno giocato a viso aperto alla ricerca del risultato pieno. E’ il Città di Francavilla a sbloccare il risultato sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Di Natale.La reazione dell’Olivarella non si fa attendere, non riesce a colpire l’attenta retroguardia ospite che crolla su calcio di punizione di Cambria per il meritato pareggio (1-1) dei bianconeri di casa che non vincono da ben sei  partite.

Colpo esterno della Sc Sicilia (1-0) sul campo della Virtus Rometta che interrompe la striscia positiva di ben quattro risultati utili consecutivi, decide un calcio di rigore nella ripresa trasformato da Castellano.

Nella gara che sembrava a portata di mano, dopo aver battuto l’Atletico Aldisio e Città di Roccalumera, i giallorossi di Rometta crollano sul terreno amico con i peloritani della Sc Sicilia.

Ultima gara in calendario ha visto la larga vittoria dello Sportiamo Villafranca (7-1) sul campo del Rometta: a timbrare il derby tirrenico la tripletta di Abatriatico, la doppietta di La Maestra ed i gol di Bombaci e Mangano.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 3^ categoria Tue, 02 Apr 2019 13:49:08 +0000
Colpo esterno della Virtus Rometta in casa dell'Atletico Aldisio. Il Pagliara sempre più vicino alla Promozione. Vittorie per Antillese e Città di Roccalumera. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17689:colpo-esterno-della-virtus-rometta-in-casa-dellatletico-aldisio-il-pagliara-sempre-piu-vicino-alla-promozione-vittorie-per-antillese-e-citta-di-roccalumera&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17689:colpo-esterno-della-virtus-rometta-in-casa-dellatletico-aldisio-il-pagliara-sempre-piu-vicino-alla-promozione-vittorie-per-antillese-e-citta-di-roccalumera&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 Sorpresa nella 18^ giornata del campionato di Terza Categoria del Comitato di Messina, cade in casa l’Atletico Aldisio ad opera della Virtus Rometta (3-0) che concede il bis dopo una settimana, possiamo dire i giallorossi romettesi sono l’ammazza grandi, dopo il Città di Roccalumera è toccato alla vicecapolista reduce a sua volta del colpaccio la settimana scorsa sul campo della capolista Atletico Pagliara.

A quattro giornate dalla fine, il campionato ritorna ad essere in pieno possesso dell’Atletico Pagliara (+9) dai peloritani, certo scendere in campo 24 ore dopo è conoscere il risultato della rivale, è stato un vantaggio enorme per i ragazzi della coppia Famulari – Spadaro, anche se impegnati sul campo non certo difficile della Sc Sicilia.  Dopo la sconfitta interna contro la “bestia nera” Atletico Aldisio, la capolista era chiamata al pronto riscatto, ma soprattutto non commettere altri passi falsi, ecco che arriva il secco poker che porta ad un passo al salto di categoria.

Una giornata che ha riaperto anche i giochi per quanto riguarda la lotta play-off, adesso nella lotteria è stato “risucchiato” anche l’Atletico Aldisio che vede minacciato il suo secondo posto da una formidabile Antillese alla suo settimo risultato utile  consecutivo (6-3) al Riviera Nord che scivola fuori al momento della griglia play-off (34 punti), i biancorossi sono stati scavalcati in graduatoria dal Città di Roccalumera (35) vittorioso sul campo dello Sportiamo Villafranca (5-1) e dal Città di Francavilla (3-0) sul Rometta che non si è presentato. Ultime giornate al cardiopalma per conquistare un posto play-off.

L’ultimo gara in programma tra Pompei e Olivarella, per i padroni di casa è arrivato il primo punto stagionale (2-2) dopo 17 sconfitte consecutive.

Colpaccio della Virtus Rometta in casa dell’Atletico Aldisio (0-3) : Forse la gara vinta sul campo dell’Atletico Pagliara aveva illuso i giocatori di casa, oggi completamente fuori partita, diciamo sono rimasti negli spogliatoi. Una sconfitta senza alibi con una Virtus Rometta arrivata al Garden Sport con le ali dell’entusiasmo, grazie alla vittoria sul Città di Roccalumera, questo doveva essere un biglietto da visita per i padroni di casa.

Invece ad esultare meritatamente sono stati i ragazzi di capitan Maurizio Venuto che hanno dimostrato grande solidità, spirito di squadra, ma soprattutto sacrificio che hanno portato alla doppietta di Leo Lisa e al gol di Samuele Previti. Al triplice fischio vittoria prestigiosa per la Virtus Rometta, ridimensionamento per l’Atletico.

Dal scivolone interno, né approfitta prontamente la capolista Atletico Pagliara che riprende la sua marcia (16 vittoria) vincendo 4-0 sul campo della Sc Sicilia, primo tempo concluso sul doppio vantaggio, al gol di Braga Briguglio alla mezz’ora che sblocca il risultato, risponde dopo 10’ Omettere per il raddoppio. Nella ripresa arriva il tris su rigore di Emanuele Leo ( 71’), il poker lo realizza Antonio Scarci (75’).

Continua a risalire la classifica l’Antillese che si aggiudica lo scontro diretto con il Riviera Nord con un punteggio tennistico in una gara dove gli avversari non hanno mollato fino al triplice fischio finale. A sbloccare il risultato sono stati gli ospiti che al 7’ si sono portati in vantaggio grazie alla rete di Palmisano.

L’Antillese colpita a freddo rischia di subire il 2-0 ma la traversa ferma la conclusione di Baidy.  Scampato il pericolo, i padroni di casa si riorganizzano è mettono a segno uno-due che ribalta il risultato, prima ci pensa Paratore a pareggiare (27’) poi su rigore sigla il vantaggio Sebastiano Mastroieni. Il Riviera Nord al 42’ ristabilisce l parità con Wally lesto a mettere in rete un bel lancio di Arico’ (2-2). Prima dell’intervallo, arriva il nuovo vantaggio antillese su calcio di rigore che viene trasformato ancora una volta da Mastroieni.

Ad inizio ripresa ci pensa con una splendida punizione dal limite Aricò a far esultare per il (3-3) il Riviera Nord. L’Antillese non demorde riprende a macinar giocare da un’incursione dalla sinistra arriva il gol di Thomas Paratore (4-3). Il Riviera reagisce va vicino al pareggio con Aricò.

Nel tentativo di recuperare lascia ampi spazi alle ripartenze dei locali che vanno in rete ancora con Mastroieni (5-3) e capitan Luca Crupi (6-3) sempre leader della classifica cannonieri (17 reti). (guarda la classifica marcatori)

Pronto riscatto del Città di Roccalumera dopo il tonfo della settimana scorsa sempre sul versante tirrenico, una vittoria netta 5-1 sul campo dello Sportiamo Villafranca grazie alle reti di Tella, Gianluca La Speme, Campione, SpadaroSparacino. Il gol della bandiera dei locali lo firma Montalbano.

Arriva il primo punto stagionale per il Pompei nel pareggio casalingo (2-2) con un rimareggiato Olivarella, con i padroni di casa che si erano portati sul doppio vantaggio, grazie alle retei Castillo e Raffaele, nella ripresa arriva la doppietta di Agostino Pagano.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 3^ categoria Tue, 26 Mar 2019 10:47:44 +0000
L'Atletico Aldisio espugna Pagliara, perde il Città di Roccalumera, il Città di Francavilla aggancia i play-off. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17651:latletico-aldisio-espugna-pagliara-perde-il-citta-di-roccalumera-il-citta-di-francavilla-aggancia-i-play-off&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17651:latletico-aldisio-espugna-pagliara-perde-il-citta-di-roccalumera-il-citta-di-francavilla-aggancia-i-play-off&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 Lo possiamo dire con certezza, l’Atletico Aldisio è la “bestia nera” dell’Atletico Pagliara, la capolista subisce la sua seconda sconfitta stagionale, questa volta sul terreno amico. All’andata era finita 3-2 per l’Aldisio, nel retourn-match altra vittoria per i peloritani per 2-1, un successo in rimonta che consente di ridurre il distacco dai primi della classe.

Adesso il divario è sceso a sei punti, Atletico Pagliara 45, Atletico Aldisio 39. Un distacco di sei lunghezze quando mancano cinque gare alla fine. Campionato riaperto? Nel calcio tutto è possibile, un buon margine di sicurezza per i pagliarini da difendere. L’ultima giornata di campionato ha visto la sconfitta a sorpresa del Città di Roccalumera (2-0) sul campo della Virtus Rometta.

Un scivolone che costa caro ai ragazzi di mister Brigandì che in un colpo solo si sono visti superati in graduatoria dall’Antillese che ha vinto( (3-1) in casa dell’Olivarella con il capocannoniere del torneo autore di una doppietta: Luca Crupi. (guarda la classifica marcatori). Adesso l’Antillese al suo sesto risultato utile consecutivo sale quota 34 punti in coabitazione con il Riviera Nord (2-1) alla Sc Sicilia. Un successo che permette ai peloritani di scavalcare in classifica il Città di Roccalumera. Il passo falso del Città di Roccalumera (32 punti), consente al Città di Francavilla (2-1) allo Sportiamo Villafranca di agganciare in quinta posizione i roccalumeresi.  I verdetti maturati alla sesta di ritorno, rimette tutto in gioco per quanto riguarda anche le gerarchie della griglia dei play-off.

La partita di cartello dell’ultima giornata era senz’altro quella che si giocava al Comunale di Pagliara, di fronte la prima della classe Atletico Pagliara è la seconda forza del torneo Atletico Aldisio arrivato in quel di Pagliara con un distacco di -9, al termine dei 90’ è stato ridotto a – 6 che riapre in sostanza i giochi per quanto riguarda il salto in Seconda Categoria.

Eppure la gara si mette subito bene per la capolista che si porta in vantaggio con una rete di Puglisi sugli sviluppi di un calcio di rigore, poi sfiora il raddoppio con il sempre verde Marcello Rinati che si vede deviare in angolo la sua conclusione, nel finale della prima frazione Braga supera il portiere in uscita, ma la sfera esce di poco fuori dallo specchio della porta completamente sguarnita.

L’Atletico Pagliara non è riuscita a chiudere la gara nella prima frazione,  nella ripresa sono gli ospiti che partono subito in pressing, grinta e determinazione che mettono in difficoltà i padroni di casa che si devono arrendere su calcio di rigore trasformato da Pollina. Adesso l’Aldisio ci crede nella vittoria che arriva grazie al duo Biodun che ispira il tiro al volo di Tripi che supera il portiere pagliarino Piero Sturiale. In poco meno di cinque minuti, risultato ribaltato in favore dell’Atletico Aldisio, uno-due che mette a tappeto la capolista.

Il Città di Roccalumera era chiamato al pronto riscatto dopo la sconfitta nel derby di domenica scorsa con i cugini del Pagliara sul campo del sempre ostico Virtus Rometta che doma la resistenza dei ragazzi del Presidente Sterrantino solamente nella ripresa, grazie all’intuizione vincente di Samuele Previti e Leo Lisa che regalano il terzo successo consecutivo ai propri sostenitori.

Del passo falso roccalumerese ne approfittano prontamente i due inseguitori, ovvero il Riviera Nord che vince con disinvoltura e con autorità la gara casalinga con Sc Sicilia e l’Antillese che passa sul campo dell’Olivarella (3-1). Per i biancorossi del Riviera Nord non è stato facile domare la resistenza dei cugini della Sc Sicilia che tengono sul fiato sospeso i tifosi presenti sugli spalti.

Ad sbloccare il risultato della gara è stato Affè. Sembrava fatta, invece non è stato così, arriva il pareggio della Sc Sicilia grazie al tiro volo di La Manna. Ci pensa allora Aricò a timbrare il tabellino che vale il sorpasso (2-1) con una spettacolare giocata. Minuti finali al cardiopalma, alla fine arriva il triplice fischio finale che  regala vittoria e terzo posto in classifica alla squadra del Presidente Denaro.

Continua la risalita dell’Antillese al suo sesto risultato utile consecutivo, ci pensa il “bomber” principe Luca Crupi a mettere a segno una doppietta ed al gol di Andrea Leo, i locali si erano portati in vantaggio con Cambria.

I gol di Di Natale e Manitta regalano non solo la vittoria al Città di Francavilla (2-1) allo Sportiamo Villafranca, ma l’agganciano al quinto posto in piena  lotta play-off, grazie alla sconfitta del Città di Roccalumera. Il gol dei tirrenici porta la firma di Emiliano Mici.

Non si è disputata la gara Rometta – Pompei, anzi è stata rinviata per ‘inagibilità dell’impianto sportivo causa il vento di questi giorni che ha provocato una serie di danni alla struttura.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 3^ categoria Tue, 19 Mar 2019 10:18:04 +0000
Quattro giornate di squalifica per Gualtieri (Città di Roccalumera). Tre turni a Trimarchi (Virtus Rometta). http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17617:quattro-giornate-di-squalifica-per-gualtieri-citta-di-roccalumera-tre-turni-a-trimarchi-virtus-rometta&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17617:quattro-giornate-di-squalifica-per-gualtieri-citta-di-roccalumera-tre-turni-a-trimarchi-virtus-rometta&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 I provvedimenti disciplinari dell’ultima giornata del campionato di Terza Categoria di Messina riguardanti le gare di Domenica 10 Marzo 2019.

Giocatori Squalificati

Quattro Giornate: Luigi Gualtieri (Città di Roccalumera) “Espulso per doppia ammonizione, assumeva contegno aggressivo, intimidatorio ed oltremodo minaccioso nei confronti dell'arbitro avvicinandosi a breve distanza. Atteggiamento ripetuto nell'uscire dal terreno di gioco e reiterato da bordo campo ed alla fine della gara”.

Tre Giornate: Trimarchi (Virtus Rometta) “ per condotta violenta nei confronti di un calciatore avversario”

Una Giornata: Villari (Città di Roccalumera), De Pasquale (Olivarella).

Squalifica Dirigenti

Paolo Saija (Virtus Rometta) fino al 28 Marzo 2019 “ per contegno offensivo nei confronti dell’arbitro a fine gara”

Multa Società

10,00 Euro Città di Roccalumera “ per non aver provveduto alla manutezione della porta dello spogliatoio dell’arbitro”

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") 3^ categoria Thu, 14 Mar 2019 19:30:27 +0000
L'Atletico Pagliara vince il derby con il Città di Roccalumera (decide Leo). Il Riviera Nord vince sul campo dell'Atletico Aldisio. Poker di reti per l'Antillese e Città di Francavilla. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17612:latletico-pagliara-vince-il-derby-con-il-citta-di-roccalumera-decide-leo-il-riviera-nord-vince-sul-campo-dellatletico-aldisio-poker-di-reti-per-lantillese-e-citta-di-francavilla&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17612:latletico-pagliara-vince-il-derby-con-il-citta-di-roccalumera-decide-leo-il-riviera-nord-vince-sul-campo-dellatletico-aldisio-poker-di-reti-per-lantillese-e-citta-di-francavilla&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 C’era molta attesa per il derby della Valle del Dinarini, tra i padroni di casa del Città di Roccalumera e la capolista Atletico Pagliara, gara valevole per la 5^ giornata di ritorno  del campionato di Terza  Categoria di Messina.

A decidere il derbyssimo con tanti ex sul terreno del Comunale roccalumerese a metà della ripresa è stato Emanuele Leo. Ma il protagonista in assoluto per una vittoria che vale una fetta “promozione” è stato senz’altro il portiere pagliarino Interdonato capace ad ipnotizzare dagli undici metri Zagarella.  La gara era in pieno recupero con la capolista in vantaggio per 1-0, nell’assalto finale della squadra di mister Carmelo Brigandì l’arbitro assegna un calcio di rigore al Città di Roccalumera che ha la possibilità di equilibrare l’incontro. Sugli spalti (una buona presenza di pubblico), in campo e in panchina il pathos è al  mille, siamo al 95’ arriva il fischio dell’arbitro, Zagarella contro Interdonato, parte il tiro con la sfera che viene calamitata dall’estremo difensore ospite che fa esultare i tifosi pagliarini che si aggiudicano come nella gara di andata il derby con i cugini del Città di Roccalumera.

Tre punti pesanti che consolidano ancora ulteriormente il primato della squadra del duo Famulari – Spadaro che ormai vedono all’orizzonte il traguardo della “Promozione in Seconda Categoria”. Ben nove sono i punti di vantaggio sull’immediata inseguitrice l’ Atletico Aldisio (sconfitto in casa 3-1 dal Riviera Nord). Un buon margine da difendere nelle prossime sei gare he mancano alla conclusione, in un torneo dove la capolista ha vinto 15 gare su 16 gare, una sola sconfitta con la miglior difesa del campionato con 11 reti incassati. Possiamo dire manca la certezza matematica, il sogno sta per avverarsi in casa Atletico Pagliara.

Il derby è stato deciso al 70’  dalla combinazione tra Navarria e Emanuele Leo che a tu per tu con il portiere di casa, lo trafigge per l’esultanza dei supporters della capolista. Vince l’Atletico, una sconfitta che brucia per i roccalumeresi che rimangono in terza posizione (32 punti), con il distacco invariato nei confronti dell’Atletico Aldisio (sempre a +4), mentre alle spalle si fanno sotto il Riviera Nord e l’Antillese (4-1) alla Virtus Rometta, adesso ad una sola lunghezza.

Rientra nei giochi play-off anche il Città di Francavilla che cala un poker al Pompei, sesti (29 punti) a soli tre lunghezze dal Città di Roccalumera. Vince lo Sportiamo Villafranca (2-1) al Rometta è guida il secondo  troncone della classifica. Perde l’Olivarella (3-1) sul campo della Sc Sicilia.

Perde contattato dalla capolista l’Atletico Aldisio che si fa imporre un secco 3-1 dai cugini del Riviera Nord in formazione di emergenza.  Gara intensa, combattuta, subito emozionante con il palo colpito dagli ospiti con Wally. Ci pensa Aricò (10’) con un tiro da fuori supera Duca è porta  in vantaggio i biancorossi del Riviera. La reazione della vicecapolista non si fa attendere, al 21’ arriva il pareggio grazie all’invenzione di Tripi. Al 35’ occasione per l’Aldisio di portarsi in vantaggio su calcio di rigore per fallo su Pollina.

Dal dischetto Tripi manda la sfera alto sopra la traversa con il risultato che rimane sul punteggio di (1-1). Ad inizio ripresa arriva il vantaggio del Riviera con Wally abile ad intuire una indecisione difensiva dei padroni di casa.  Al 65’ la traversa salva l’Atletico Aldisio ad opera di Aricò. Il 3-1 arriva al 75’ grazie a Aliotta con una splendida semirovesciata mandando la sfera all’incrocio dei pali.

Non prende sottogamba la gara contro il fanalino di coda del Pompei la squadra dell’Alcantara del Città di Francavilla che rifila ben quattro reti, grazie alla doppietta del solito Vaccaro, in gol anche Grimaldi e Silvestro. Vince anche l’Antillese che rivede la zona play-off, contro il Rometta (4-1), grazie alla doppiette di Luca Crupi (nuovo capocannoniere.....guarda la classifica generale) e Thomas Paratore.

Sorride lo Sportiamo Villafranca (2-1)  alla Virtus Rometta che si era portata in vantaggio grazie alla rete di Venuto. Ci pensa Mangano a pareggiare, Ramuglia a siglare il sorpasso.

Sorride anche la Sc Sicilia (3-1) all’Olivarella  passata in vantaggio con De Pasquale, poi si scatena con una doppietta La Manna a ribaltare il risultato,  poi il gol di Bonanno che chiude la gara.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 3^ categoria Wed, 13 Mar 2019 20:13:27 +0000
Ritorna il calcio a Rocchenere dopo 16 anni: nuova società calcistica "Asd Real Rocchenere": Presidente Sergio Allegra Garufi. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17602:ritorna-il-calcio-a-rocchenere-dopo-16-anni-nuova-societa-calcistica-qasd-real-rocchenereq-presidente-sergio-allegra-garufi-&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17602:ritorna-il-calcio-a-rocchenere-dopo-16-anni-nuova-societa-calcistica-qasd-real-rocchenereq-presidente-sergio-allegra-garufi-&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 La “Rocchenere” calcistica ritorna in campo, nella prossima stagione sportiva 2019-20 sarà ai nastri di partenza del campionato di Terza Categoria del Comitato di Messina. Dopo tanti anni di assenza la popolosa frazione del Comune di Pagliara, grazie ad un  gruppo di amici, ma soprattutto di appassionati di “pallone” hanno deciso di far sventolare i colori della nuova realtà calcistica sui campi della riviera jonica e dell’intera provincia messinese: Asd Real Rocchenere.

La stagione 2002-03 è stata l’ultima apparizione della mitica U.S. Rocchenere  che rappresentava i colori della frazione “Rocchenere”, dopo 16 anni possiamo decisamente affermare “Ritorna il calcio a Rocchenere” il battesimo della nuova compagine Mercoledi 6 Marzo 2019, una data da ricordare per la popolazione sportiva di Rocchenere, ma possiamo dire per tutti gli sportivi del comprensorio jonico.  Il Presente è frutto dei ricordi del passato vissuti in prima persona, infatti, a dar vita al nuovo sodalizio sportivo  non poteva non essere che lui, ovvero Sergio Allegra Garufi insieme ad un gruppo di appassionati hanno deciso di far tornare in auge il nome della Rocchenere Calcistica.

Lo scorso 6 Marzo 2019 il battesimo dell’Asd Real Rocchenere con la costituzione della nuova Società che vede nella figura di Presidente Sergio Allegra Garufi. Nel Consiglio Direttivo spiccano i nomi di Theo Di Blasi, noto professionista della zona impegnato da sempre in ambito sportivo, di Salvatore Garufi, volto conosciuto negli ambienti calcistici della riviera per la militanza in diverse squadre e del giovane Ignazio Garufi, figlio del presidente storico del Rocchenere Gianfranco Garufi. Questo il primo passo della nuova realtà calcistica, la rosa dei giocatori e l'intero organigramma verrà reso noto tra qualche mese alla presentazione ufficiale della squadra.

Cosa ha spinto questi sportivi di abbracciare questo nuovo progetto calcistico, quando ancora ci sono i campionati in corso, il tutto ci viene illustrato proprio dal Presidente Sergio Allegra Garufi: " Tradizione e Innovazione: sono queste i concetti chiave alla base del nuovo progetto – ci dichiara un entusiasta  numero uno del club - Rocchenere è stata, fino ai primi anni del duemila, una delle realtà del panorama calcistico della riviera Jonica. Ricordando dunque la nostra tradizione calcistica ci è sembrato opportuno riprendere laddove si era interrotto creando un movimento sportivo che, a distanza di più di tre lustri, riporti Rocchenere nel calcio e al contempo il calcio a Rocchenere visto che la nuova proposta mira non solo alla creazione della squadra di calcio ma a configurarsi come un vero e proprio punto di riferimento per i giovani del territorio e in generale per l'intera popolazione".

Nel Consiglio Direttivo spiccano i nomi di Theo Di Blasi, Salvatore Garufi e del giovane Ignazio Garufi ? "Sono onorato di avere tre validi collaboratori. Theo e Salvatore sono due veri e propri propulsori; il loro impegno, la loro disponibilità e la loro energia sono finalizzati alla resa massima del progetto. Ignazio, nonostante la giovane età, si è subito mostrato entusiasta del progetto mettendosi all'opera al fine di organizzare al meglio la nuova società.  La sua presenza e il suo senso di appartenenza ci riempie di orgoglio e sottolinea ancora di più il legame con la storica squadra dell'U.S. Rocchenere".

]]>
info@sportjonico.it (di "Giuseppe Carpo") 3^ categoria Mon, 11 Mar 2019 16:18:00 +0000
Una giornata a Traore (Riviera Nord) e Barbaro (Atletico Aldisio). Stop al dirigente Billà (Atletico Pagliara). http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17550:una-giornata-a-traore-riviera-nord-e-barbaro-atletico-aldisio-stop-al-dirigente-billa-atletico-pagliara-&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17550:una-giornata-a-traore-riviera-nord-e-barbaro-atletico-aldisio-stop-al-dirigente-billa-atletico-pagliara-&catid=90:terza-categoria&Itemid=378 In Terza Categoria della Delegazione di Messina i provvedimenti disciplinari dell’ultimo turno (Domenica 24 Febbraio 2019):

Giocatori Squalificati

Una Giornata: Traore (Riviera Nord), Barbaro (Atletico Aldisio),

Squalifica Dirigenti

Francesco Billà (Atletico Pagliara) e Gaetano Lisa (Virtus Rometta), fino al 5 Marzo 2019 “ per proteste nei confronti dell’arbitro”

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") 3^ categoria Wed, 27 Feb 2019 23:00:02 +0000