2 ^ Categoria Joomla! - il sistema di gestione di contenuti e portali dinamici http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=category&id=89&layout=blog&Itemid=364 Wed, 22 Nov 2017 09:11:03 +0000 Joomla! 1.5 - Open Source Content Management it-it Frena un incerottato Akron Savoca, il Città di Roccalumera impone il pareggio: 0-0. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15332:frena-un-incerottato-akron-savoca-il-citta-di-roccalumera-impone-il-pareggio-0-0&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15332:frena-un-incerottato-akron-savoca-il-citta-di-roccalumera-impone-il-pareggio-0-0&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Termina con un risultato ad occhiali l’atteso match della settima giornata del campionato di Seconda Categoria, al Comunale di Rina di fronte la capolista Akron Savoca e il Città di Roccalumera.

Alla vigilia c’erano le premesse di assistere ad una gara di spessore, invece, i 100 spettatori presenti sugli spalti hanno potuto assistere ad un’incontro privo di azioni degne di nota, tanto agonismo con i due portieri mai impegnati seriamente. Alla fine è 0-0 che può stare bene agli ospiti allenati da mister Carmelo Cacciola che parte con una formazione guardinga chiude gli spazi lungo la linea difensiva dove i vari De Luca e Famulari sbattono ripetutamente. A centrocampo il motorino Emmanuele Aquino, il migliore in campo per gli ospiti ha messo in difficoltà la coppia Lo Cascio-Bercolli.

Sul fronte savocese, mister Mangiò presenta uno schieramento d’emergenza soprattutto nel reparto difensivo (infortunati Santisi e Biella) con la scelta tattica di far giocare in difesa capitan Nico Rovito coadiuvato da Fabrizio Lo Giudice e Antonio Settimo che hanno ingabbiato il numero nove avversario, ex di turno Dario Cannata.

Né viene fuori una gara blanda con le due squadre bloccate, anzi si annullano a vicenda, tanto che nella prima frazione solo un’episodio degno di nota che poteva cambiare il volto alla gara: siamo al 28’ quando De Luca su un suggerimento dalla destra  tenta di sorprendere con “un colpo di tacco” il portiere Trimarchi.  Per il resto nulla, anzi al 19’ una punizione dalla distanza di Rovito vede la pronta respinta di Trimarchi ed un tiro da dimenticare di Danilo Lo Conti, per il resto il buio totale.

Nella ripresa il tema tattico non cambia, l’Akron pur avendo un maggiore possesso palla, non riesce a superare la linea difensiva ospite, mister Mangiò decide di spostare in avanti nel suo ruolo naturale capitan Rovito inserendo il sempre verde Sergio Maimone in difesa.  Dopo pochi minuti, mister Cacciola effettua la contromossa, fuori Domenico Campagna al suo posto Marcantonio Prestipino.

Da questo momento cambia l’atteggiamento del Città di Roccalumera più propositivo, anche se si rende pericoloso solo in un’occasione con Dario Cannata che non riesce a finalizzare una manovra corale della squadra Aquino-Campagna-Cannata conclusione che lambisce il palo della porta difesa da Malino. Unico brivido della ripresa, poi è la volta di un altro ex in campo Fabio Cutroneo mandando in campo da Cacciola al posto di Aquino, anche sulla sponda savocese in campo forze fresche come Vitale e Crupi. Non succede nulla fino al triplice fischio finale del direttore di gara che ha diretto discretamente una gara non facile da gestire e molto spigolosa.

Akron Savoca    0      Città di Roccalumera  0

Akron Savoca: Malino, Lo Giudice, Settimo, Chillemi (63’ Maimone), Lo Conti, Bercolli, R. Trimarchi ( 22’ E. Trimarchi, 75' Vitale), Rovito, Lo Cascio, De Luca ( 84’ Crupi), Famulari. All: Peppe Mangiò.

Città di Roccalumera: Trimarchi, Saccà, Cincotta, Leopardi, Puglisi, R. Burgio, R. Campagna, D. Campagna ( 65’ Prestipino), Cannata, Aquino (76’ Cutroneo), Omettere. All: Carmelo Cacciola.

Arbitro: Yassine Laabadi di Acireale.

Ammoniti: R. Trimarchi e Rovito (Akron Savoca), Cannata, Leopardi e Saccà (Città di Roccalumera).

Espulso: Santi Saccà doppia ammonizione (Città di Roccalumera).

Fotogallery della gara sulla pagina facebook: Sportjonico Giornale Sportivo


]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 2^ categoria Mon, 20 Nov 2017 21:47:08 +0000
La Pgs Luce cala il poker, la capolista Ludica Lipari si deve arrendere. A Bisconte finisce 4-1. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15326:la-pgs-luce-cala-il-poker-la-capolista-ludica-lipari-si-deve-arrendere-a-bisconte-finisce-4-1&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15326:la-pgs-luce-cala-il-poker-la-capolista-ludica-lipari-si-deve-arrendere-a-bisconte-finisce-4-1&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Su un campo pesante, alla prima occasione, i locali passano. Occhino in area di rigore è atterrato dall’intervento del difensore ospite e per l’arbitro è rigore. Dal dischetto capitan Corrieri è freddo e spiazza il portiere. Il vantaggio galvanizza i padroni di casa che non accennano a diminuire la pressione.

La sponda di Occhino è così raccolta da Mutto ma il tiro, dal limite, sorvola la traversa. Giunta dalla distanza alleggerisce il forcing, tuttavia, la conclusione è abbondantemente larga. Ben più ghiotta la chance capitata a Licari qualche minuto più tardi: imbeccato tutto solo, a tu per tu con Faranda, deposita a lato. La compagine isolana aumenta i giri del motore nel finale di frazione L’atteggiamento mutato, non reca, comunque, in dote i frutti sperati e al riposo si va con la Pgs avanti.

In avvio di ripresa è ancora Licari a creare insidie, complice un disimpegno imperfetto della retroguardia arancione, ma il tiro, ciccato, si spegne fuori. Sono prove generali, perché. con la botta dal limite di Coluzzi, gli ospiti pareggiano. Abate di testa prova a ristabilire distanze e gerarchie: non ottiene i frutti desiderati.

Dall’altra parte, Marino, lanciato in campo aperto, salta Faranda ma si defila troppo e non trova la porta. Sturnilo e Rosi vanno vicini al bersaglio grosso: l’imprecisione è minima. Zagarella, su punizione, trova un braccio, costringendo il direttore di gara a fischiare il secondo penalty di giornata. Corrieri, questa volta, si fa ipnotizzare ma sulla ribattuta di Orto, Zagarella trova il tap in giusto. Trascorre qualche istante e il numero nove si traveste da assist man servendo Andaloro per il 3-1. Con le squadre lunghe è Vaccaro a chiudere la pratica, dimostrandosi cinico nel battere Orto in uscita.

Il successo è linfa vitale per la compagine di mister Pavone che acquisisce fiducia e consapevolezza nei propri mezzi.

]]>
info@sportjonico.it (di "Comunicato Stampa") 2^ categoria Mon, 20 Nov 2017 14:03:20 +0000
L'Itala con un super Zouhir nella ripresa doma (4-1) il Città di Calatabiano. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15322:litala-con-un-super-zouhir-nella-ripresa-doma-4-1-il-citta-di-calatabiano&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15322:litala-con-un-super-zouhir-nella-ripresa-doma-4-1-il-citta-di-calatabiano&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Torna a sorridere l’Itala, dopo tre sconfitte consecutive riassapora il gusto della vittoria grazie al secco poker ai danni del Città di Calatabiano che ha retto solo nella prima frazione di gara conclusasi sul punteggio di 0-0.

Poi nella ripresa si scatena un certo Amine Zouhir è la formazione italese prende il volo per la sua seconda vittoria casalinga (anche stagionale) che proiettano i ragazzi di mister Geraci a quota otto punti.

Di Contro il Città di Calatabiano sul campo italese conferma il trend negativo fuori casa (tre sconfitte su tre gare disputate, rimane fermo a quota nove punti in graduatoria.

Eppure la formazione etnea gioca bene chiudendo i vari spazi alla manovra dei padroni di casa, diciamo che la prima frazione di gara è prevalso il tatticismo dei due allenatori con le squadre che si sono annullate a vicende. Ad un primo tempo avaro di emozione, una ripresa ricca di colpi di scena con un protagonista in assoluto: il centrocampista di casa Amine Zouhir.

A sbloccare la gara è stata una sfortuna autorete di un difensore ospite sugli sviluppi di un corner che mette fuori causa Ferrara. Il gol cambia completa il volto della gara, adesso i locali sono più intraprendenti, al 62’ arriva il raddoppio su un perfetto diagonale di Zouhir. Il Città di Calatabiano reagisce al 68’ riapre la gara con Davide Burrascano complice anche un’ingenuità del portiere Geraci. Adesso la gara diventa equilibrata, il Città crede alla rimonta, forcing etneo con l’Itala che riesce a limitare i danni, ecco che sale in cattedra Zouhir due colpi di testa vincenti che nell’arco di tre minuti mettono al sicuro una vittoria importante per i ragazzi di Geraci: all’86’ sigla il 3-1 all’89’ timbra il 4-1 per una tripletta personale.

Ancora emozioni nel finale calcio di rigore per il Città di Calatabiano che potrebbe accorciare le distanze con Brian, ma Geraci para la trasformazione dagli undici metri.

Itala     4     Città di Calatabiano    1

Marcatori: 50’ autorete di Lombardo, 62’, 86’ e 89’ Zouhir, 68’Burrascano.

Itala: Geraci, Cassisi, Iuperca, Freni, Iurianello, Casella (74’ Roma), Caminiti, Di Leo (87’ Friddi), Fleres ( 77’ La Paro), Zouhir, Sorrenti. All: Geraci.

Città di Calatabiano: Ferrara, Sturiale, La Fauci ( 66’ D’Antonio), La Rosa, D’Amore, Lombardo, Burrascano, Fatty, Brian, Puglisi ( 83’ Furnari), Bevacqua. All: Benedetto.

Arbitro: Buda di Messina.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mirko Crisafulli") 2^ categoria Mon, 20 Nov 2017 11:45:21 +0000
Il tridente Calì-Monforte-Cantarella piega un forte Fasport: Nike Giardini a due punti dalla vetta. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15321:il-tridente-cali-monforte-cantarella-piega-un-forte-fasport-nike-giardini-a-due-punti-dalla-vetta-&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15321:il-tridente-cali-monforte-cantarella-piega-un-forte-fasport-nike-giardini-a-due-punti-dalla-vetta-&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Terza vittoria su tre gare per la Nike Giardini che sul terreno amico supera con un secco 3-1 l’ostico Fasport che riapre la gara con Curcio, poi arriva il gol in contropiede di Cantarella che regala tre punti importanti alla squadra allenata da mister Andrea Cerra che riduce a due punti il distacco dalla capolista Akron Savoca fermata in casa dal Città di Roccalumera.  Solo una gara perfetta per il Nike Giardini per superare una forte squadra come quella della Fasport, rivale per la vittoria finale.

Una gara ben giocata da entrambe le compagini con un primo tempo di marca giardinese, la ripresa la Fasport ha messo in difficoltà i padroni di casa che alla fine porta a casa il successo. La prima frazione di gara sono i padroni di casa a macinare gioco ma non riesco a essere incisivi in fase di conclusione, al 18’ Monforte ha la possibilità di sbloccare il risultato ma non riesce a deviare in rete. Il gol arriva cinque minuti più tardi: siamo al 25’ quando Marco Calì è abile a deviare in rete un preciso assist di Monforte.

La reazione ospite arriva su calcio piazzato con Restuccia,  con Di Pietro che neutralizza.  Il raddoppio arriva al 60’ su un splendido pallonetto di Alessandro Monforte (alla sua prima rete stagionale). Sembrava fatta per i ragazzi di Cerra, ma non è dello stesso avviso il Fasport che accorcia con una splendida rete di Curcio al 70’ con una bordata da 25 metri.  Adesso la gara diventa vibrante, gli ospiti adesso credono al pareggio pressano i giardinesi che chiudono i conti all’87’ con un micidiale contropiede finalizzato da Cantarella che mette il sigillo alla vittoria.

Una gara perfetta, dove il migliore in campo per i giardinesi  è stato senz’altro il neo acquisto lo svincolato il centrocampista Davide Spartà, ultimo colpo del direttore sportivo Calì, nell’ultima stagione nelle file del Linguaglossa.

Nike Giardini   3   Fasport  1

Marcatori: 25’ Calì, 60’ Monforte, 70’ Curcio, 87’ Cantarella.

Nike Giardini: Di Pietro, D’Allura, Nocera (88’ Campagna), Spartà, Barresi, Sciacca, Lo Iacono, Cantarella, Monforte, Antonuzzo, Calì. All: Andrea Cerra.

Fasport: Tavilla, Tringali, De Luca, Sergi, Mastrojanni, Bonamonte, Curcio, Cudraro (70’ Munafò), Bonfiglio, Restuccia, Scopelliti. All: Peditto.

Arbitro: Maccarone di Acireale.

 

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 2^ categoria Mon, 20 Nov 2017 11:05:48 +0000
Un rigore ad inizio gara decide Calcio Furci - Atletico Francavilla: Garofalo fa esultare gli alcantarini. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15302:un-rigore-ad-inizio-gara-decide-calcio-furci-atletico-francavilla-garofalo-fa-esultare-gli-alcantarini&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15302:un-rigore-ad-inizio-gara-decide-calcio-furci-atletico-francavilla-garofalo-fa-esultare-gli-alcantarini&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Perde ancora in casa la squadra allenata da Mimmo Ucchino, questa volta è l’Atletico Francavilla ha espugnare il “Luigi Papandrea” dopo il Nike Giardini e il Fasport Itala.  Un gol dopo pochi minuti dal fischio d’inizio  taglia le gambe ai padroni di casa, in una partita molto fallosa con tanti ammoniti e due espulsioni.

Primo Tempo: Dopo una fase di studio, la gara si sblocca all’8’ quando il direttore di gara Naccari della sezione di Messina assegna un calcio di rigore alla squadra ospite: il portiere furcese Lundi vede sopraggiungere l’attaccante Valerio Vaccaro, lo contrasta lo sgambetta è lo manda giù per l’arbitro è rigore.  Dagli undici metri non sbaglia Garafalo per il vantaggio della formazione allenata da Orsina.

Subito il gol i ragazzi di Mimmo Ucchino accusano il colpo, è ancora il Francavilla ad andare al raddoppio in diverse occasioni con la sfera che esce di poco dalla porta difesa da Lundi. Il Calcio Furci, non sta a guardare ed è proprio sul finire del primo tempo che sfiora il pareggio con Andrea Fleres in due circostanze calciando fuori da pochi passi dalla porta avversaria.

Secondo Tempo: I padroni di casa partono subito forte, cercano di raddrizzare il risultato ma ogni sforzo risulta vano, di contro l’Atletico Francavilla cerca di limitare il raggio d’azione dei furcesi alzando un muro difensivo ed utilizzando  la tattica delle palle lunghe per i suoi attaccanti.

Rispetto la prima frazione di gara, la ripresa è molto fallosa, in effetti il gioco  viene tante volte spezzettato da falli che portano a cartellini gialli e a due rossi per il capitano furcese Gianpaolo Agnone e Campo per il Francavilla, per gli ospiti dalla panchina Orsina.

Forcing finale dei furcesi, ma arriva il triplice fischio finale che sancisce la vittoria degli ospiti che salgono a quota sette punti, mentre il Calcio Furci rimane a quota tre, rimandando alla prossima gara l’appuntamento con la prima vittoria stagionale.

Il prossimo turno i giallorossi furcesi  affronteranno fuori casa l’Antillese, gli alcantarini riceveranno la visita del Fiumedinisi.

Calcio Furci     0    Atletico  Francavilla  1

Marcatore: 8’ Garofalo su rigore.

Calcio Furci: Lundi, Ralli, D’Urso, Giuffrida, Ingegneri, Ciaccia, Fleres, Agnone, Giannetto, Rapisarda, A. Proteggenti,. All: Mimmo Ucchino.

Atletico Fracavilla: Indiana, G. Vaccaro, Mangano, Di Natale, Silvestro, S. Brunetto, FF. Campo, G. Santoro, Alexandru, V. Vaccaro, Garofalo. All: Isidoro Orsina.

Espulsi: Agnone (Calcio Furci), Campo (Atl. Francavilla).

Arbitro: Naccari di Messina.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mim. Rig.") 2^ categoria Sun, 19 Nov 2017 09:01:39 +0000
Stangata per l'Antillese: multa, due giornate di squalifica del campo, sette giornate a Lo Conti, 4 a Rizzo e 3 a Cardone. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15271:stangata-per-lantillese-multa-due-giornate-di-squalifica-del-campo-sette-giornate-a-lo-conti-4-a-rizzo-e-3-a-cardone&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15271:stangata-per-lantillese-multa-due-giornate-di-squalifica-del-campo-sette-giornate-a-lo-conti-4-a-rizzo-e-3-a-cardone&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Stangata per la Pol. Antillese: multa di 300,00, squalifica del campo per due giornate, squalificato il presidente e tre giocatori: Lo Conti (sette giornate), Rizzo (quattro) e Cardone (tre).

Vediamo nel dettaglio i provvedimenti adottati dal Giudice Sportivo in merito alla gara Antillese – Akron Savoca (2-1 per gli ospiti), con i locali che hanno contestato la direzione dell’arbitro, il cui referto fa fede per la giustizia sportiva.

Multa di 300,00 euro e squalifica del campo per due gare: “Per avere, propri calciatori, identificati e non, cercato di impedire all'arbitro di raggiungere il proprio spogliatoio; nonchè per avere, propri sostenitori introdottisi attraverso un cancello deliberatamente aperto, raggiunto lo stesso arbitro colpendolo con diversi violenti calci in varie parti del corpo, il tutto a fine gara; e, ancora, per mancata predisposizione di adeguato servizio d'ordine”.

Squalificato il Presidente Claudio Bongiorno: fino al 5 Dicembre 2017 “ Per grave contegno irriguardoso nei confronti dell'arbitro”.

Sette giornate a Brian Lo Conti: “Per avere spintonato l'arbitro e per avere assunto contegno offensivo e minaccioso nei confronti dello stesso”.

Quattro giornate a Cristian Rizzo: “Per grave contegno minaccioso nei confronti dell'arbitro, a fine gara”.

Tre Giornate a Carmelo Cardone: “Per contegno irriguardoso ed offensivo nei confronti dell'arbitro, a fine gara”.

Gli altri provvedimenti adottati dal Giudice Sportivo:

Squalifica Giocatori

Sette Giornate: Brian Lo Conti (Antillese)

Tre Giornate: Cardone (Antillese)

Quattro Giornate: Rizzo (Antillese)

Due Giornate: Tavilla (Itala)

Una Giornata: D’Agostino (Robur), Tamà (Limina)

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") 2^ categoria Wed, 15 Nov 2017 19:19:44 +0000
Sul Campo dello Stefano Catania la Pgs Luce cade per 2-0 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15264:sul-campo-dello-stefano-catania-la-pgs-luce-cade-per-2-0&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15264:sul-campo-dello-stefano-catania-la-pgs-luce-cade-per-2-0&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 E’ sfortunata la Pgs Luce che impegnata in trasferta, sul campo dello Stefano Catania, cede 2-0 ai padroni di casa. Un gol per tempo per regalare il successo ai locali e condannare, invece, i ragazzi guidati da Filippo Pavone.

La sfida non parte male e nella fase d’avvio sono gli ospiti a fare il ritmo e a dimostrare una leggera supremazia territoriale a coronamento della quale arrivano le occasioni di Occhino, Andaloro e Zagarella. Nel momento migliore, come spesso accade, a segnare sono, tuttavia, gli avversari, lesti, con Mandanici, ad approfittare di un’incertezza difensiva.

Nella ripresa, la stanchezza si fa sentire favorendo una maggiore scollatura tra i reparti e l’allungamento delle compagini. Mangano ci prova dalla distanza ma il portiere fa il miracolo, dall’altra parte, Genovese non sbaglia, sebbene la sua conclusione non appaia irresistibile. Il risultato non muterà più, nonostante in diverse circostanze Corrieri e compagni se gettino in avanti nel tentativo di scardinare un parziale negativo.

]]>
info@sportjonico.it (di "Comunicato Stampa") 2^ categoria Mon, 13 Nov 2017 17:47:36 +0000
Marvin Costa porta il Limina sul 2-0, Giannetto su punizione e Agnone su rigore riportano il Calcio Furci sul 2-2. L'Arbitro migliore in campo. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15248:marvin-costa-porta-il-limina-sul-2-0-giannetto-su-punizione-e-agnone-su-rigore-riportano-il-calcio-furci-sul-2-2-larbitro-migliore-in-campo-&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15248:marvin-costa-porta-il-limina-sul-2-0-giannetto-su-punizione-e-agnone-su-rigore-riportano-il-calcio-furci-sul-2-2-larbitro-migliore-in-campo-&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Al 95’ il centrocampista Gianpaolo Agnone, il giocatore più esperto della formazione giallorossa si assume la responsabilità di calciare un calcio di rigore concesso dal direttore di gara per un fallo di mano in area liminese: siamo sul punteggio di 2-1 in favore dei padroni di casa, il Calcio Furci ha la possibilità di completare la rimonta è conquistare il terzo pareggio consecutivo fuori dal Luigi Papandrea. L’emozione è tanta sia in campo che sugli spalti, gli occhi sono puntati su di loro, il portiere Giancarlo De Clò e il centrocampista furcese, undici metri li separano, fischio dell’arbitro attimi con il fiato sospeso……poi l’esultanza dei furcesi di Mimmo Ucchino che fanno festa per un insperato pareggio.

Eppure si era messa bene per il Limina che in vantaggio di due reti (doppietta di Costa) sembrava avere in pugno la gara, invece i giallorossi spronati da Mimmo Ucchino dalla panchina giocano un brutto scherzo ai più quotati avversari che sono costretti a giocare gran parte della ripresa in inferiorità numerica per espulsione di Tamà.

Migliore in campo l’arbitro: Possiamo dire senz’altro c he il migliore in campo non è stato nessuno dei 22 giocatori, ma il direttore di gara, il sign. Mola della sezione di Acireale che si è confermato all’altezza della situazione, non facile gestire una gara molto sentita, giocata a ritmi molto bassi, per certi verso anche molto fallosa, qui è stato bravo l’arbitro nel sapere gestire l’incontro senza esitare ad estrarre il cartellino giallo e il rosso per Tamà,  un arbitro da 8.

La gara: Dicevamo non è stata una gara esaltante, giocata a ritmi bassi, molto spezzettata, con pochi tiri in porta con tanti errori a centrocampo. Al 25’ è Costa che porta in vantaggio i padroni di casa: sulla rimessa di Lundi con i piedi la palla viene intercetta dai liminesi,  il numero nove di casa  Costa approffitta della disattenzione della difesa ospite è sigla il gol del vantaggio: 1-0.  Al 45’ è il Furci che si propone con Rapisarda che sfiora di testa il 1-1.

Nel secondo tempo Ucchino lascia Fleres negli spogliatoi e fa entra il giovane Caminiti. E’ proprio il neo entrato  che sfiora il pareggio: da una palla  rasoterra da sinistra non riesce a deviare in gol ad un passo dalla linea di porta. Al 67’ la svolta della partita l’espulsione di Tamà lascia il Limina in 10, dopo un  minuto arriva il raddoppio del Limina, ancora Costa che approfitta di uno svarione centrale della  difesa ospite è si presenta davanti a Lundi è porta a due le reti della formazione allenata da Filippo Ragusa.

A questo punto il Limina crede di aver messo in cassaforte i tre punti , calano di tensione, invece, il Furci di Ucchino che sprona i suoi ragazzi che la partita dura  fino al 90’: risultato arrivano i due gol, prima accorcia su punizione di Giannetto che prima se la procura è poi batte De Clò con un bolide, al 95’ l’arbitro concede il rigore che fa pareggiare il Furci sacrosanto per un fallo di mano trasformato da Agnone. Esultano i furcesi , molto rammarico per il Limina.

Limina   2  Calcio Furci  2

Marcatori: 25’ e 68’ Costa, 90’ Giannetto, 95’ Agnone su rigore

Limina: De Clò, Miano, Visalli, Ciatto, Occhino, Russo, L. D’Amico, R. D’Amico, M. Costa, Saglimbeni, Carpillo. All: Filippo Ragusa.

Calcio Furci: Lundi, Ingegneri, D’Urso, A. Proteggente, Ciaccia, Giannetto, Fleres, Agnone, Giuffrida, Rapisarda, G. Occhino. All: Mimmo Ucchino.

]]>
info@sportjonico.it (di "M. Rig") 2^ categoria Mon, 13 Nov 2017 05:19:27 +0000
La Pgs Luce trova il primo acuto stagionale. Rosmarino piegata in rimonta 3-2 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15178:la-pgs-luce-trova-il-primo-acuto-stagionale-rosmarino-piegata-in-rimonta-3-2&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15178:la-pgs-luce-trova-il-primo-acuto-stagionale-rosmarino-piegata-in-rimonta-3-2&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Carattere, grinta e determinazione. La Pgs batte 3-2, in rimonta, la Rosmarino e può festeggiare la prima vittoria del suo campionato.

Che non sia una passeggiata, per la compagine guidata da Filippo Pavone, lo si capisce sin dall’avvio: già al 2’ Mollica si ritrova a tu per tu con l’estremo difensore di casa ma calcia alto. Passa un minuto e Vaccaro risponde: sul tiro dal limite ci mette una pezza Belligno e devia in corner. All’8’ Corrieri su punizione scalda i guantoni del portiere ospite, lo stesso, a parti invertite, fa Gugliotta. Al 33’ La Rosmarino passa, la botta di Barca non appare irresistibile ma sorprende Micari e vale lo 0-1. Al 36’ lo spunto di Vaccaro premia Andaloro ma l’attaccante impatta male di testa e la sfera termina sul fondo.

Nella ripresa, le folate ospiti proseguono e, al 12’, Mollica, in contropiede, raddoppia. Gugliotta al 18’ spreca l’occasione per il tris, mentre, dal lato opposto, Andaloro è cinico e accorcia le distanze. La Pgs, galvanizzata dalla rete, si getta in avanti: Mutto approfitta di una distrazione di Vitanza ma conclude fuori. E’ il 24’ e sono prove generali di parità. Su un corner la sfortunata deviazione di Princiotta mette fuori causa Belligno e si traduce nel 2-2.

Mangano e Gugliotta provano a portare acqua ai rispettivi mulini ma sono imprecisi e sfortunati. Ci penserà Corrieri al 43’, allora, a fissare il risultato finale. Andaloro apparecchia, il numero 5 prende la mira e fa esplodere la gioia dei suoi.

Per la formazione di casa è acuto che fa morale e classifica, agli ospiti rimane la magra consolazione della prestazione.

]]>
info@sportjonico.it (di "Stefania Ferlazzo") 2^ categoria Mon, 30 Oct 2017 06:01:37 +0000
Il gol di Barca fa sorridere la Robur, poi la zampata di Proteggente per il pari del Calcio Furci. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15173:il-gol-di-barca-fa-sorridere-la-robur-poi-la-zampata-di-proteggente-per-il-pari-del-calcio-furci&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15173:il-gol-di-barca-fa-sorridere-la-robur-poi-la-zampata-di-proteggente-per-il-pari-del-calcio-furci&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Si dividono la posta in palio la Robur del patron Carmelino Laganà e il Calcio Furci del Presidente Maccarrone, un punto che fa muovere la classifica ad entrambe le squadre. Succede tutto nella ripresa, al gol di Barca risponde Proteggente, risultato di 1-1 che rimane invariato fino al triplice fischio dell’arbitro Yassine Laabadi di Acireale, ottima la sua direzione di gara, una prestazione da 7.

Al “Mario Lo Turco” per la quarta giornata del campionato di Seconda Categoria, si affrontano le ultime due della graduatoria, entrambe le compagini cercano punti per risalire la classifica, alla fine un punto a testa, il primo per la Robur, il secondo punto stagionale per il Calcio Furci sempre conquistato fuori casa.

La gara: Un’incontro dai due volti, una prima frazione che non ha suscitato particolari emozioni, al contrario la ripresa, oltre alle due marcature, non sono mancate le occasioni per andare in rete.

Dicevamo un primo tempo senza tanta emozione,  le squadre non hanno mai concluso un tiro in porta degno di cronaca, solo il Calcio Furci si è reso pericoloso con Proteggente’: l’attaccante furcese  vince un rimpallo con un avversario, a tu per tu con il portiere Tommaso Cirino, ma il suo tiro è alto sopra la traversa, una ghiotta occasione sprecata,  poco meno a due metri dalla linea bianca.

Nella ripresa  comincia bene la  Robur di mister Alessio Camarda che dopo 10 minuti sblocca la gara con il suo centravanti Thomas Barca che da pochi passi fulmina l’incolpevole Lundi. Il gol galvanizza i locali che hanno la possibilità di chiudere la partita, sempre con Barca, ma il suo pallonetto va a colpire il palo interno della porta difesa da Lundi.

Scampato il pericolo,  la squadra di Mimmo Ucchino, riacciuffa il pareggio al 65’ con Proteggente che fulmina Cirino in uscita. Nel finale non mancano le emozioni sia del Furci che della Robur che avrebbero portato i primi tre punti in cassaforte. Ci proveranno nella prossima gara, il Calcio Furci riceverà Mercoledi 1 Novembre la compagine italese del Fasport, la Robur giocherà sul campo del Fiumedinisi.

Robur    1     Calcio Furci    1

Marcatori: 55’ Barca, 65’ A. Proteggente.

Robur Letojanni: Tommaso Cirino, Saglimbeni, Marco Tamà, D’Agostino, Riccobene, Mobilia, Domenico Cirino, Ardizzone, Barca, Iervolino, Smiroldo. All: Alessio Camarda.

Calcio Furci: Lundi, Occhino, Lo Conte, Ralli, Giuffrida, D’Urso, Fleres, Agnone, Giannetto, Catania, A. Proteggente. All: Mimmo Ucchino.


]]>
info@sportjonico.it (di "M.Riga") 2^ categoria Mon, 30 Oct 2017 03:46:00 +0000
Limina - Akron Savoca: un derby che non conosce il segno "X". http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15168:limina-akron-savoca-un-derby-che-non-conosce-il-segno-qxq-&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15168:limina-akron-savoca-un-derby-che-non-conosce-il-segno-qxq-&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Sarà l’acese Salvatore Di Giovanni il direttore di gara del derby della Valle dell’Agrò di Domenica 29 Ottobre in quel di Limina al Comunale “A. Saglimbeni” tra la compagine locale dell’Asd Limina del Presidente Antonio Puglisi e l’Akron Savoca del patron Massimo Santoro.

Come tutti i derby, il risultato sembra incerto, la compagine di casa si presenta  con i  gradi di capolista del Girone D, con sette punti, un punto in più dell’ex capolista Akron Savoca. Una gara molto attesa che nessuno vuole perdere, in campo da entrambe le parti diversi ex, quindi una gara dal sapore particolare.

Il cammino delle due squadre: Il Limina arriva al confronto da imbattuta, due vittorie (all’esordio sul campo del Città di Roccalumera 2-0, la vittoria in casa 2-1 sul Città di Calatabiano), un pareggio 0-0 sul campo dell’Itala.  Con quattro gol segnati e uno subito. Risultato: per la prima volta nella sua partecipazione al campionato di Seconda Categoria (seconda stagione) il Limina occupa la prima posizione. Primato che vuole mantenere nella gara con l’Akron Savoca, ex capolista che arriva dalla bruciante sconfitta interna (4-0) con il FaSport.

La squadra savocese ha collezionato in queste prime tre giornate, due vittorie 1-0 alla Nike Giardini e la vittoria per 2-1 sul campo della Robur, appunto la sconfitta con la Fasport.   Uno score di tre gol fatti e cinque subiti.  Da questo primo da dato i numeri parlano di un attacco migliore e di una miglior difesa del Limina, una differenza +3, contro -2 per l’Akron.

Chi deciderà il derby? Leggendo i tabellini delle prime tre giornate sul fronte liminese su quattro gol fatti, quattro marcatori diversi (Ciccio Carpillo, Marvin Costa, Lorenzo D’Amico e Paolo Saglimbeni), invece, in casa savocese, troviamo Carmelo De Luca con due reti e una rete di Ivan Bercolli.

Saranno loro a decidere il derby? Oppure una zampata vincente di Riccardo D’Amico o del capitano savocese Nico Rovito?

Un derby che non conosce il segno “X”: Nei precedenti incontri, ci sono state sempre vittorie tra Limina e Akron Savoca, mai un pareggio, finora due incontri disputati che ha visto una vittoria per parte.

Nella stagione 2013-14 campionato di Terza Categoria vince l’Akron Savoca per 3-1, era il 10 Gennaio 2014, protagonista dell’incontro, l’attuale tecnico savocese Peppe Mangiò autore di una tripletta (30’, 44’ e 65’), per i liminesi nel finale all’82’ il gol di Filippo Saglimbene.  Si giocava per la 10^ di andata con i savocesi al secondo posto (23 punti a -4 dalla capolista Siac Messina), mentre il Limina occupava il nono posto con 10 punti.

Nella stagione 2016-17 campionato di Seconda Categoria vittoria dell’Asd Limina per 2-1, apre le marcature al 60’ su calcio di rigore Antonino Spadaro, il pareggio al 63’ di Thomas Paratore, il  gol vittoria al 70’ di Visalli. Al derby l’Akron Savoca arrivava da capolista (12 punti), il Limina sesto posto con 10 punti, dopo il triplice fischio finale il sorpasso in classifica: Limina 13 ( quarto posto),  Akron 12 che scivola dal primo al quinto posto.

Altra curiosità del derby: Finora le due squadre si sono incontrate ben quattro volte, due volte a Limina e due volte in quel di Rina,  risultato due  vittorie per parte, la curiosità nella stagione 2013-14 quella della Terza Categoria, l’Akron Savoca ha vinto entrambe le gare: vittoria all’andata a Limina (3-1) e vittoria al ritorno 3-0. La scorsa stagione in Seconda Categoria, è stato il Limina a vincere entrambe le  gare, 2-1 quella casalinga, con lo  stesso punteggio lo scorso 20 Marzo con i  gol di Marvin Costa e Thomas Paratore, per l’Akron Antonino Spadaro.

Un derby favorevole a mister Ragusa: Dai precedenti incontri, l'allenatore del Limina Filippo Ragusa ha uno score in proprio favore nei confronti del collega savocese Peppe Mangiò. Due gare due vittorie, maturate nella passata stagione.

Domenica come finirà? Sarà il campo a dare il verdetto definitivo.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 2^ categoria Sat, 28 Oct 2017 07:48:42 +0000
Saccone apre le danze, risponde Andaloro. Ad Alcara, una sfortunata Pgs Luce pareggia 1-1 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15141:saccone-apre-le-danze-risponde-andaloro-ad-alcara-una-sfortunata-pgs-luce-pareggia-1-1&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15141:saccone-apre-le-danze-risponde-andaloro-ad-alcara-una-sfortunata-pgs-luce-pareggia-1-1&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Raccoglie il secondo pareggio consecutivo la Pgs Luce, impegnata in trasferta, sul campo dell’Alcara. L’ottima partenza della formazione allenata da mister Pavone si traduce nelle occasioni capitate a Mangano e Mutto, ma non reca in dote il vantaggio sperato.

A trovare la rete, come spesso accade nel calcio, sono, al contrario, i padroni di casa che dalla conclusione dalla lunga distanza di Lorenzo Saccone, traggono il massimo profitto. Messa la testa avanti, i locali si impegnano a proteggere il prezioso bottino, sfruttando anche le dimensioni ridotte del terreno. Per gli ospiti diventa, allora, complicato trovare varchi, malgrado il costante possesso del pallino del gioco.

Nella ripresa il copione non muta: Mangano sfiora l’acuto così come, su punizione Corrieri. Abbate in due circostanze è sfortunato mentre, per la legge del contrappasso, si esalta il portiere avversario. Andaloro a metà frazione trova lo spiraglio giusto, ripristinando, una meritata parità. Da quel momento sarà assedio continuo, ma il fortino dell’Alcara non cederà ed il parziale rimarrà invariato fino al triplice fischio.

]]>
info@sportjonico.it (di "Stefania Ferlazzo") 2^ categoria Mon, 23 Oct 2017 18:01:24 +0000
Limina e Akron Savoca in vetta alla classifica. Prima vittoria in assoluto della Nike Giardini. In parità il derby Fasport-Itala. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15089:limina-e-akron-savoca-in-vetta-alla-classifica-prima-vittoria-in-assoluto-della-nike-giardini-in-parita-i-lderby-fasport-itala&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15089:limina-e-akron-savoca-in-vetta-alla-classifica-prima-vittoria-in-assoluto-della-nike-giardini-in-parita-i-lderby-fasport-itala&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Una coppia al comando nel Girone D del campionato di Seconda Categoria, il Limina e l’Akron Savoca che vincono rispettivamente in casa (2-1) con il Città di Calatabiano, a Letojanni 2-1 in casa della Robur.  Con due gol nella ripresa la Nike Giardini brinda al primo successo in assoluto in Seconda Categoria contro un ottimo Giovanile Mascali. Né vinti né vincitori in quel della Valle dell’Alcantara tra l’Atletico Francavilla e il Città di Roccalumera chiamati al pronto riscatto dopo la sconfitta d’esordio, alla fine (1-1).

Senza gol, idientici punteggi (0-0) i due derby jonici, la stracittadina tra la neopromossa Fasport Itala e la blasonata Itala di tanti ex, l’altro derby Fiumedinisi con il morale alto dopo la vittoria all’esordio a Mascali e il Calcio Furci al debutto in campionato (domenica scorsa ha osservato un turno di riposo). Riguardo il turno di riposo, nella seconda giornata ha visto la Pol. Antillese ferma ai box.  Una giornata caratterizzata da tre pareggi, una vittoria casalinga (Nike) ed un’esterna (Akron Savoca).

Due formazioni al comando a punteggio pieno Limina e Akron Savoca, di contro due formazioni all’ultimo posto con zero punti (Robur e Giovanile Mascali).

La copertina della giornata va al Limina e Akron Savoca che si sono confermate dopo le vittorie alla prima di campionato, i liminesi guidati da mister Filippo Ragusa con un gol per tempo hanno portato a casa una vittoria che è stata dedicata al compianto attaccante degli anni ’80, Peppino Galifi, recentemente scomparso all’età di 57 anni , proprio ad inizio gara, i familiari hanno donato alla Società Limina in suo onore un defrillatore.

Alla prima in casa non poteva non segnare lui, l’idolo di  casa Paolo Saglimbeni dopo un giro dell’orologio, un diagonale che non perdona il portiere ospite. Il raddoppio arriva ad inizio ripresa: lancio delle retrovie per M. Costa controllo di petto appoggio per Francesco Carpillo che avanza di quel poco, appena in area con il suo piattone mette nell’angolino alla destra del portiere etneo. Partita chiusa, no perché arriva dopo pochi minuti un calcio di rigore che Simone Brian si procura e che poi trasforma. Ma il risultato di 2-1 rimane fino al triplice fischio finale con il Limina capolista.

Da Limina a Letojanni, per l’incontro Robur- Akron Savoca: si decide tutto nella ripresa con il gol che sblocca il risultato siglato da Carmelo De Luca. Siamo al 72’, ma la reazione della formazione di mister Alessio Camarda non si fa attendere, ed arriva il pareggio di Parisi.  I savocesi, non demordono, a quattro minuti dalla fine trovano con un gran tiro da fuori di Ivan Bercolli il gol-partita e il primato in classifica.

Altro incontro di cartello della giornata si giocava a Francavilla tra due formazioni quella di casa e il Città di Roccalumera chiamati a riscattarsi prontamente dalla sconfitta all’esordio. Il Città di Roccalumera di mister Carmelo Cacciola parte forte è trova il vantaggio al 25’ con Dario Cannata. Si mette sui binari giusto la gara per i roccalumeresi, ma il vantaggio dura poco, infatti al 40’ arriva il pareggio della formazione alcantarina con Tosto. Parità che rimane tale anche nella ripresa, anche se le due squadre hanno cercato di superarsi a vicenda.

Solo nella ripresa la Nike Giardini riesce a domare la resistenza di una coriacea Giovanile Mascali che va sotto ad inizio ripresa con un tocco sotto porta di Gianluca Manitta che sfrutta a pieno un assist di Lojacono. Il raddoppio arriva al 77’,  grazie ad una prodezza di Cantarella una semi-sforbiciata con il pallone che s’insacca nell’angolino alla destra del portiere ospite. Arrivano i primi punti per la NiKe Giardini che si riscatta prontamente dopo la sconfitta subita con l’Akron.

Nella giornata di Sabato, in anticipo si sono disputati i due derby, come tutti i derby sono stati combattuti sia dal punto di vista del gioco che agonisticamente. Alla fine tra Fiumedinisi – Calcio Furci e Fasport – Itala divisione della posta.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 2^ categoria Mon, 16 Oct 2017 20:27:58 +0000
Antillese - Atl. Francavilla non omologata. Un turno a Giandolfo (Fiumedinisi) e Leopardi (Città di Roccalumera). http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15056:antillese-atl-francavilla-non-omologata-un-turno-a-giandolfo-fiumedinisi-e-leopardi-citta-di-roccalumera&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15056:antillese-atl-francavilla-non-omologata-un-turno-a-giandolfo-fiumedinisi-e-leopardi-citta-di-roccalumera&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Provvedimenti Disicplinari relativi alla Prima  Giornata disputata Domenica 8 Ottobre del campionato di Seconda  Categoria  – Girone D.

Non omologata la gara Antillese – Atletico Francavilla finita sul campo per 1-0 in favore dei padroni di casa: “ In attesa di accertamenti sulla posizione di tesseramento di calciatore sanzionato della Società Atletico Francavilla partecipante alla gara, si soprassiede ad ogni decisione in ordine alla omologazione della stessa.

Giocatori Squalificati:

Una Giornata: Pietro Giandolfo (Fiumedinisi), Felice Leopardi (Città di Roccalumera)

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") 2^ categoria Wed, 11 Oct 2017 20:43:02 +0000
Esordio con il botto del Limina che va a vincere sul campo del Città di Roccalumera: in gol Costa e Lorenzo D'Amico. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15026:esordio-con-il-botto-del-limina-che-va-a-vincere-sul-campo-del-citta-di-roccalumera-in-gol-costa-e-lorenzo-damico-&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15026:esordio-con-il-botto-del-limina-che-va-a-vincere-sul-campo-del-citta-di-roccalumera-in-gol-costa-e-lorenzo-damico-&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 La prima giornata metteva di fronte una delle favorite alla vittoria finale, i padroni di casa del Città di Roccalumera e la possibile outsider il Limina. Al termine dei 90’ a festeggiare con una vittoria l’esordio nella prima giornata del campionato di Seconda Categoria sono stati i ragazzi di mister Filippo Ragusa con il classico risultato di 2-0 espugna il Comunale di Roccalumera.

Due gol per tempo che fanno incamerare i primi tre punti della stagione, di contro i padroni di casa si devono arrendere ad un calcio di rigore concesso dal direttore di gara al 35’ per un fallo di Anthony Omettere ai danni del bomber liminese Marvin Costa. Dagli undici metri Costa contro Gianluca Trimarchi, con fredezza ed precisione l’attaccante liminese mette alla spalle dell’estremo difensore locale. Un rigore ha sbloccato una gara fino a quel momento orfana di spunti particolari, anche se i ragazzi di mister Carmelo Cacciola hanno tenuto bene il campo, con un maggiore possesso palla, al di là del tentativo a rete nei primi minuti di gara, nel taccuino non viene riportato azioni da menzionare.

Nella ripresa, il Città parte con più vena va vicino al pareggio al 56’ quando il neo entrato Aquino fa partire dal limite un fendente di destro con Giarcarlo De Clò compie una miracolosa parata.  Gli ospiti rispondono con Marvin Costa che a tu per tu con  Trimarchi tenta  un pallonetto per superare l’estremo difensore che salva la propria porta.  La gara vive di ottimi sprazzi di gioco, con il Città che cerca di arrivare al pareggio, con gli ospiti chiusi nella propria metà campo con un’ottima organizzazioni chiudeva gli spazi, pronti a colpire nelle ripartenze come quando Ciccio Carpillo si rende pericoloso in area avversaria ma il suo tiro debole sfiora di poco il palo. Sull’altro fonte il tentativo di Fabio Cutroneo con la sfera sopra la traversa.

Al 75’ arriva il raddoppio degli ospiti: protagonista Lorenzo D’Amico il suo destro dal limite  risulta vincente con la sfera che s’infila nell’angolino basso della porta difesa da Trimarchi che nulla può per evitare la rete.Il gol liminese, taglia le gambe ai ragazzi di Carmelo Cacciola che possono brindare al loro primo successo stagionale, un buon biglietto per l’esordio casalingo della prossima stagione davanti ai proprio sostenitori.

Il prossimo turno, il Città di Roccalumera cercherà di conquistare punti nella trasferta di Francavilla, il Limina cercherà di bissare il successo nella gara casalinga contro il Città di Calatabiano.

Città di Roccalumera   0    Limina    2

Marcatori: 35’ M. Costa su rigore, 75’ Lorenzo D’Amico.

Città di Roccalumera: Trimarchi, Di Bella, Omettere, Frontaurea, Rocco Burgio, Cincotta, F. Cutroneo, Prestipino, Cannata, Briguglio,  Campagna. All: Carmelo Cacciola.

Limina: De Clò, Miano, Visalli, Occhino, Ciatto, Russo, Lorenzo D'Amico, Riccardo D’Amico, Costa, Saglimbeni, Carpillo. All: Filippo Ragusa.

Arbitro: Diego Buda di Messina

Guarda: L'intervista realiazzata da Giuseppe al difensore Lorenzo D'Amico e all'attaccante Ciccio Carpillo.


]]>
info@sportjonico.it (di "Giuseppe Carpo". ) 2^ categoria Sun, 08 Oct 2017 22:05:47 +0000