2 ^ Categoria Joomla! - il sistema di gestione di contenuti e portali dinamici http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=category&id=89&layout=blog&Itemid=364 Sun, 18 Feb 2018 05:19:52 +0000 Joomla! 1.5 - Open Source Content Management it-it Un Calcio Furci cinico con Ingegneri e Rapisarda superano 2-0 la Robur. Nel finale Lundi para un rigore a Saglimbeni. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15854:un-calcio-furci-cinico-con-ingegneri-e-rapisarda-superano-2-0-la-robur-nel-finale-lunda-para-un-rigore-a-saglimbeni&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15854:un-calcio-furci-cinico-con-ingegneri-e-rapisarda-superano-2-0-la-robur-nel-finale-lunda-para-un-rigore-a-saglimbeni&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Che bel colpo messo a segno dal Calcio Furci nella 17^ giornata del campionato di Seconda Categoria: supera al Papandrea per 2-0 la Robur Letojanni,  un successo che fa balzare i ragazzi di mister Mimmo Ucchino dall’ undicesima (14 punti) all’ottava posizione,  in un colpo solo superano il Città di Calatabiano ed agganciano il Fiumedinisi e la Robur Letojanni a quota 17 punti.

Il terzo successo casalingo porta la firma di Matteo Ingegneri e Enrico Rapisarda, invece, per i roburini la possibilità di riaprire il match su calcio di rigore con Filippo Saglimbeni che  trova i guantoni di un super Francesco Lundi, per la Robur si tratta della sesta sconfitta esterna.

Al termine dei 90’ vince il Calcio Furci senza sudare troppo,  anzi la squadra di mister Ucchino è stata cinica sfruttando  quelle poche occasioni capitate.  La Robur dal canto suo sperava di portare via i tre punti dal Luigi Papandrea, è già dalle prime battute i ragazzi di Camarda giocano meglio a centrocampo, ma le azioni andavano a sbattere contro la difesa furcese con Giuffrida a primeggiare in area locale.

Alla prima occasione il Calcio Furci passa in vantaggio:  al 17’  calcio d’angolo per i padroni di casa calciato da Agnone a rientrare  con la sfera sulla linea di porta  con Cirino che non  riesce a prendere la palla,  è lesto Ingegneri ben appostato sulla linea a metterla  dentro.

Questa è l’unica azione sul taccuino da parte del  Furci nei primi 45’, mentre la Robur è stata pericolosa con Donato, il suo tiro, un bel diagonale che  passa vicino al palo di Lundi.  Al 45’ è il talentuoso Filippo Saglimbeni che entra in area dalla destra , ma il suo tiro va fuori di poco. Quindi si va all’intervallo con i locali in vantaggio per 1-0.

Nella ripresa  la musica non cambia il Furci dietreggia mentre i ragazzi di Camarda cercano di riacciuffare il risultato con il Furci che parte di rimessa,  al 65’ l’arbitro Barbagallo ferma Cutroneo in sospetto fuorigioco.

Al 75 ‘ la Robur va vicino al pareggio: Filippo Saglimbeni si libera bene in area il suo diagonale viene intercettato da un intervento miracoloso di Lundi con le punta delle dita, mandando la sfera in angolo.

Con la Robur in pressing, mister Ucchino prende le contromisure, manda in campo Caminiti e Rapisarda al posto di Bitto e Cutroneo. E’  proprio dai piedi dei due neo entrati   al 90’ i locali mettono al sicuro il risultato:  Caminiti si libera dalla destra dopo aver superato diversi avversari da un pallone a Rapisarda che è lesto a mettere dentro con il portiere in uscita.

Ma non è finita, al  92’ l’arbitro  concede un calcio di rigore molto generoso alla Robur per atterramento in area di Saglimbeni , batte quest’ultimo Lundi intuisce e para.  Subito dopo l’arbitro  concede una punizione dal limite dell’area alla Robur,  tira ancora Saglimbeni il pallone passa vicino all’incrocio dei pali difesi da Lundi.

Ultima possibilità per gli ospiti per andare in rete, arriva il triplice fischio finale dell’ottimo Barbagallo della sezione di Acireale che sancisce la vittoria del Furci che porta a casa punti preziosi che  fanno classifica e morale per i ragazzi  di casa che ancora oggi hanno dimostrato che se la possono giocare con tutti.

Miglior in campo tutta la difesa del Furci con Giuffrida e Lundi insuperabili, un elogio anche ai  compagni di reparto  Ingegneri, Pino e Occhino.  Sul fronte della Robur, al di là del rigore sbagliato, Filippo Saglimbeni.

Calcio Furci   2      Robur   0

Marcatori: 17’ Ingegneri, 90’ Rapisarda.

Calcio Furci: Lundi, Pino,  G. Occhino, Giannetto, Ingneri, Giuffrida, Fleres, Agnone, Bitto, C. Cutroneo, D’Urso. All: Mimmo Occhino

Robur Letojanni: T. Cirino, Lo Turco, S. Saglimbeni, Donato, Riccobene, D’Agostino, Massimo Tamà, Marco Tamà, Sgroi, F. Saglimbeni, Ciocarlan. All. Alessio Camarda.

Arbitro: Barbagallo di Acireale.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mi.Rig.") 2^ categoria Sat, 17 Feb 2018 20:22:47 +0000
2^ Cat. - Una giornata a Mamazza (Atl. Francavilla), La Guzza (Giovanile Mascali), Mileti (Città di Calatabiano). http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15817:2-cat-una-giornata-a-mamazza-atl-francavilla-la-guzza-giovanile-mascali-mileti-citta-di-calatabiano&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15817:2-cat-una-giornata-a-mamazza-atl-francavilla-la-guzza-giovanile-mascali-mileti-citta-di-calatabiano&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Poco lavoro per il Giudice Sportivo per il campionato di Seconda Categoria – Girone D.

Una Giornata: Mamazza (Atletico Francavilla), Mileti (Città di Calatabiano), Gerardo La Guzza (Giovanile Mascali).

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") 2^ categoria Fri, 09 Feb 2018 20:53:45 +0000
2^ Cat. - Fasport indigesta per l'Akron Savoca. Settebello dell'Antillese. Il Limina con Costa esulta con l'Itala. La Robur continua a stupire come l'Atletico Francavilla. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15788:2-cat-fasport-indigesta-per-lakron-savoca-settebello-dellantillese-il-limina-con-costa-esulta-con-litala-la-robur-continua-a-stupire-come-latletico-francavilla-&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15788:2-cat-fasport-indigesta-per-lakron-savoca-settebello-dellantillese-il-limina-con-costa-esulta-con-litala-la-robur-continua-a-stupire-come-latletico-francavilla-&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 La 16^ giornata del campionato di Seconda Categoria – Girone D -  valevole per la terza di ritorno, ha dato degli spunti davvero interessanti, possiamo dire che ha dato i primi scossoni nei piani alti della classifica. Innanzitutto si conferma con fatica al comando della classifica il Limina (3-2) sull’Itala portando così la striscia positiva a quattro giornate (tutte vittorie), segue ad un punto il Nike Giardini (1-0) al Calcio Furci, vittoria doveva essere, vittoria è stata, nonostante  una prova non certo brillante.

Brutta sconfitta per l’Akron Savoca in quel di Itala, i savocesi cadono sotto i colpi di un scatenato Cristian Restuccia (tripletta per lui) per un 4-1 finale che allontana l’Akron dalla vetta che scivola in terza posizione a -4 dalla capolista Limina,  ma che fa salire le quotazione del Fasport Itala che aggancia la quarta  posizione (25 punti) la Giovanile Mascali che perde (2-0) a Letojanni con la Robur. In continua crescita  la compagine dell’Atletico Francavilla che ormai si è portato ad un solo punto dalla griglia dei play-off (24) che ha affondato la resistenza del Città di Calatabiano.  Una giornata splendente per l’Antillese con un strepitoso Sebastiano Mastroieni autore di ben quattro reti, per un 7-0 finale ai danni di un Città di Roccalumera sempre più in crisi.

Fasport Itala……indigesta all’Akron Savoca (3-2): Sembra strano, ma è così,  tra la gara di andata e quella di ritorno, i savocesi hanno incassato ben 8 gol dalla compagine allenata da Lorenzo Peditto con super protagonista Restuccia. Sappiamo come  finita, data vinta poi a tavolino dal Giudice Sportivo all’Akron Savoca quella disputata in quel di Rina. Invece, ieri l’Akron esce pesantemente sconfitta sotto i colpi di un scatenato Restuccia che apre le marcature alla mezz’ora con un bolide su punizione dal limite. Al 40’ il raddoppio di Scopelliti che supera con un abile pallonetto il portiere Malino. I ragazzi di Mangiò prima dell’intervallo accorciano le distanza con Carmelo De Luca. Nella ripresa  ancora il centrocampista Cristian Restuccia al 65’ trasforma un calcio di rigore (3-1), con il Savoca proiettato in avanti alla ricerca del gol per poter rientrare in partita, arriva il 4-1 dei padroni di casa, ancora protagonista lui, ovvero il beniamino di casa Restuccia con un tiro dal limite supera Malino per la sua dodicesima perla stagionale. Arriva il triplice fischio finale che sorride alla Fasport alla sua sesta vittoria casalinga, di contro per i savocesi quarta sconfitta fuori casa. Alla ripresa del torneo, la Fasport farà visita alla Giovanile Mascali, l’Akron riceverà la visita della capolista Limina.

La Robur con Ciocarlan frena la rincorsa della Giovanile Mascali (2-0): Che dire della vittoria dei ragazzi di mister Alessio Camarda maturata nella ripresa grazie alla doppietta di Viki Ciocarlan che fa volare la Robur a quota 17 punti in nona posizione, ma soprattutto, il successo è la conferma dell’ottimo stato di salute del club letojannese del Presidente Carmelino Laganà.

Fino a qualche mese fa, la Robur veniva data per spacciata, invece, adesso i numeri parlano chiaro:  nelle ultime sette gare ha conquistato ben 15 punti, solo due sconfitte in casa con l’Antillese, la settimana scorsa sul campo dell’Akron. Come si vuol dire..l’appetito vien mangiato. Intanto ieri dopo che la prima frazione si è conclusa sul risultato ad occhiali, ad inizio ripresa da una punizione calciata da Alberto Smiroldo respinta dal portiere arriva come un falco Ciocarlan che sotto porta mette alle spalle del portiere. Un gol che fa esplodere il Mario Lo Turco,  la reazione della Giovanile Mascali c’è , ma prima del triplice fischio finale arriva il definito 2-0 timbrato ancora da Ciocarlan. Prossimo Turno: Calcio Furci – Robur e Giovanile Mascali – Fasport.

Il Limina sul doppio vantaggio, si fa rimontare poi arriva il sigillo di Costa (3-2) all’Itala: Quando sembrava fatta per la formazione di mister Geraci di portare a casa un prezioso punto conquistato sul campo della capolista, invece, non è stato così.  Sotto di due reti al termine della prima frazione di gara con i liminesi in gol con la coppia di bomber targati Marvin Costa (18’) colpo di testa vincente su assist di Riccardo D’Amico e la conclusione vincente (36’) di Carpillo che porta il risultato sul 2-0. Ad inizio ripresa gli ospiti accorciano con un centrocampista di razza Joseph Caminiti, aprendo in sostanza la gara, così è stato dopo 4’ arriva il colpo di testa vincente di Di Leo. In quattro minuti, l’Itala ribalta la gara, adesso crede anche nella possibilità di espugnare il Comunale, ma non fa i conti con un certo Lorenzo D’Amico quando manca poco meno di 5’ dalla fine, parte in velocità semina gli avversari con una serpentina ubriacante per appoggiare un pallone “scottante” al bomber Marvin Costa il suo tocco felpato e preciso non lascia scampo al portiere Geraci…….con l’urlo liberatorio dei sostenitori di casa.

Con il minimo sforzo il Nike Giardini targato D’Allura doma (1-0) il Calcio Furci: L’importante per i giardinesi era conquistare i tre punti che sono arrivati, nonostante una prestazione non brillante contro un Furci che non ha fatto niente per poter impensierire la squadra giardinese che ha sbloccato il risultato al 10’ grazie all’intuizione vincente di Carmelo D’Allura , poi la frenesia di mettere al sicuro il risultato, ha portato i vari Monforte, Calì e Cantarella ha non essere piuttosto lucidi sotto rete.

L’Antillese cala il “settebello” al Città di Roccalumera (7-0): Come dimostra il risultato non c’è stata gara tra i due contendenti, oltre alla differenza tecnica in campo, oggi c’era un giocatore davvero scatenato, un certo Sebastiano Mastroieni in giornata di vena, protagonista di un poker che ha stordito la squadra roccalumerese che già dopo 10’ va sotto: fallo su Crupi dal dischetto trasforma Sebastiano Mastroieni, passano 4’ concde il bis con un gran tiro dal limite.

Il Città è frastornato, va sotto ancora al 19’ con una zampata di Matthias Puglisi. Non è finita al 28’ perfetto traversone dalla sinistra di Crupi per la deviazione ancora una volta vincente del centravanti di casa, oggi ogni suo tocco diventa luccicante per la gioia dei tifosi locali che esultano ancora al 40’ quando l’ex di turno Thomas Crementi confenziona un assist per Sebastiano Mastroieni che sigla la sua quaterna personale portando il risultato sul 5-0. Nella ripresa arriva le altre due marcature che portano la firma di G. Mastroeni e Cristian Rizzo.

Atletico Francavilla continua la scalata nei piani alti della classifica: Quarta vittoria di fila per la formazione della Valle dell’Alcantara di mister Orsina che liquida con il classico dei risultati (2-0) nel derby il Città di Calatabiano. Un gol per tempo, apre al 24’ Alexandru chiude all’80’ Dario Garofalo che regalano un successo che proietta l’Atletico Francavilla nei piani alti della graduatoria e si propone come una seria candidata ad un posto nella griglia dei play-off. Il Città di Calatabiano continua nel suo trend negativo (sesta sconfitta consecutiva), l’ultima vittoria risale al 9 Dicembre 2-0 al Calcio Furci. Nelle prossime tre gare si conosceranno le ambizioni dei ragazzi di Orsina: Itala, Savoca e Giovanile Mascali.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 2^ categoria Mon, 05 Feb 2018 16:49:23 +0000
2^ Cat. - Tre allenatori squalificati (Cerra, Barbagallo e Peditto). Tre giornate a Vasta (Fasport). Due a Viscusso (Mascali). http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15757:2-cat-tre-allenatore-squalificati-cerra-barbagallo-e-peditto-tre-giornate-a-vasta-fasport-due-a-viscusso-mascali&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15757:2-cat-tre-allenatore-squalificati-cerra-barbagallo-e-peditto-tre-giornate-a-vasta-fasport-due-a-viscusso-mascali&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Le decisioni del giudice sportivo del Comitato Siculo riguardanti l'ultimo  turno del campionato di Seconda Categoria - Girone D - delle gare disputate Sabato 27 e Domenica 28 Gennaio.

Giocatori Squalificati

Tre Giornate: Francesco Vasta (Fasport) “Per contegno offensivo e minaccioso nei confronti dell'arbitro, a fine gara.

Due Giornate: Viscuso (Giovanile Mascali)

Una Giornata: Giandolfo (Fiumedinisi),  Paolo Di Pietro (Nike Giardini), Sparacino (Città di Roccalumera), Donato (Robur), Di Natale (Atletico Francavilla), Munafò (Fasport)

Squalifica Allenatori

Lorenzo Peditto (Fasport) fino al 5 Marzo 2018 “Per contegno irriguardoso ed offensivo nei confronti dell'arbitro.

Andrea Cerra (Nike Giardini) fino al 25 febbraio 2018 “Per contegno offensivo nei confronti dell'arbitro”.

Leonardo Barbagallo (Giovanile Mascali) fino al 15 Febbraio 2018 “Per proteste nei confronti dell'arbitro.

Squalifica Dirigenti

Antonio Paiano (Robur) fino al 25 Febbraio 2018 “Per contegno irriguardoso nei confronti dell'arbitro, reiterato a fine gara.

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") 2^ categoria Wed, 31 Jan 2018 20:43:12 +0000
2^ Cat. - Pareggia il Nike Giardini, il Limina riconquista la vetta. La Robur fa tremare l'Akron vincente con Aquino. Pari nel derby d'Itala. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15742:2-cat-pareggia-il-nike-giardini-il-limina-riconquista-la-vetta-la-robur-fa-tremare-lakron-vincente-con-aquino-pari-nel-derby-ditala-&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15742:2-cat-pareggia-il-nike-giardini-il-limina-riconquista-la-vetta-la-robur-fa-tremare-lakron-vincente-con-aquino-pari-nel-derby-ditala-&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Sin dalla composizione del Girone la convinzione di tutti gli addetti i lavori “sarà un campionato equilibrato”, così si è dimostrato sin dalla prima giornata, con nessuna formazione capace di prendere saldamente in mano il primato, siamo giunti alla 15 giornata, 2^ di ritorno è il raggruppamento D del campionato di Seconda Categoria ancora una volta cambia la leadership: adesso è il Limina al comando con 28 punti, grazie al successo (1-0) nel fortino catanese del Città di Calatabiano con una rete del suo giocatore di classe, ovvero Marvin Costa.

Per i liminesi, si tratta di un ritorno in vetta alla classifica (sesta volta), infatti i ragazzi di mister Filippo Ragusa sono stati in testa insieme all’Akron Savoca alla prima e seconda giornata, per ritornare all’ottava e nona (sempre in compagnia dei savocesi), alla decima invece da soli, per farci ritorno alla seconda di ritorno sfruttando pienamente il pareggio dell’ex capolista Nike Giardini (i ragazzi di Cerra dopo una settimana lasciano la leadership) nello scontro diretto sul campo della Giovanile Mascali, gara caratterizzata da tre rigori, con i giardinesi raggiunti in pieno recupero che li ha fatti scivolare in seconda posizione a -1 dai liminesi.

Al secondo posto troviamo anche l’Akron Savoca in una gara spettacolare con il risultato altalenante contro un’ottima Robur che ha retto bene poi è crollata (rimasta in dieci a metà  ripresa) si deve arrendere alle due magie di Emanuele Aquino. I savocesi passano in vantaggio, poi subito la rimonta della squadra di Alessio Camarda, poi  dal cilindro savocese  in zona Cesarini arrivano i gol che valgono il secondo posto in graduatoria a -1 dalla capolista Limina. Di contro un’ottima Robur che ha fatto tremare i savocesi che interrompe la striscia di tre vittorie consecutive consentendogli di allontanarsi dall’ultimo posto, adesso può vantare un vantaggio di +6 dal Città di Roccalumera.

Limina primo con 28 punti, Nike Giardini e Akron Savoca 27, a seguire il Giovanile Mascali in quarta posizione che rimane in scia a quota 25 punti con gli etnei che hanno retto l’urto contro la capolista Nike Giardini.

Rallenta la rincorsa verso l’alta classifica il Fasport Itala che si fa raggiungere a tempo scaduto dai cugini dell’Itala, adesso la formazione di Lorenzo Peditto è quinta (22 punti) ed occupa la quinta posizione utile per i play-off, ma l’intento è quello di migliorare la classifica, le prossime due gare saranno decisive per le ambizioni della formazione della Fasport: Akron Savoca in casa e Giovanile Mascali fuoricasa, qui si giocano una fetta del campionato.

La gara contro l’Itala come tutti i derby è stato duro sfuggito solo nel finale con la formazione di Geraci che conquista un importante punto per la sua deficitaria graduatoria, un punticino che le permette di portarsi a +2 dal Città di Roccalumera.

Proprio sul campo del Città di Roccalumera arriva la vittoria dell’Atletico Francavilla alla sua terza vittoria consecutiva (2-0) è si propone come una pretendente ad un posto play-off con i suoi 21 punti graduatoria. La formazione dell’Alcantara è in ascesa reduce dalle vittorie sul Limina e Antillese cercherà di sfruttare gli scontri diretti casalinghi (Akron Savoca, Nike e Fasport) per dire la propria. Sul fronte opposto, un Città di Roccalumera alla sua quinta sconfitta consecutiva, l’ultimo risultato positivo il 10 Dicembre (1-1) con il Fiumedinisi.

Mentre la squadra di Carmelo Brigandì quando sembrava ad un passo di essere protagonista per entrare nella lotta nei play-off, sono arrivate tre sconfitte consecutive, l’ultima nel derby con il Calcio Furci, alla sua seconda vittoria al Luigi Papandrea grazie ad un scatenato C. Cutroneo protagonista di un eurogol,  un successo importante per i furcesi in ottica salvezza (14 punti) che le permettono di agganciare la Robur, portandosi in una posizione più tranquilla, mentre la compagine del Presidente Caminiti (17  punti) nonostante le buone prestazioni, non porta punti in classifica, prossimo incontro (17 Febbraio) a Nizza arriva il Nike Giardini, il prossimo turno il Fiumedinisi riposa.

Statistiche campionato: Akron Savoca e Fasport sono le uniche due formazioni che non hanno mai perso in casa (5 vittorie e 2 pareggi), insieme al Limina (4 vittorie e 3 pareggi). Mentre il Città di Calatabiano, non ha mai pareggiato in casa (5 vittorie e 2 sconfitte) come il Nike Giardini (6 vittorie e 1 sconfitta).   Per il resto il miglior attacco è quello della Nike Giardini (27), subito dopo il Limina (26), il peggiore quello del Città di Roccalumera (7). Miglior reparto difensivo quello dell’Akron Savoca (13) a seguire il trio con 15 reti subiti (Limina, Nike e Giovanile).

Altro fatto curioso restando in tema di numeri, in casa il Fasport ha subito solo 2 reti, miglior difesa casalinga a seguire l’Akron con 5 reti.

Un gol per tempo è il Calcio Furci doma il Fiumedinisi (2-0): Un buon Fiumedinisi che sul terreno furcese mette in mostra un ottimo gioco soprattutto nella prima frazione di gara, ma non riesce a finalizzare in rete quanto prodotto, al contrario i padroni di casa sono stati cinici nel sfruttare l’occasioni per portare a casa i tre punti. Al 29’ dopo che Agnone non sfrutta una ghiotta occasione, al 30’  Cristian  Cutroneo sfugge dalla sinistra a due avversari entra in area da posizione defilata conclude a rete con il portiere ospite che  respinge come può, arriva Rapisarda a due passi dalla porta vuota la mette dentro. Il raddoppio arriva all’ 83’ Cutroneo stoppa e tira in porta dal limite destro dell’area di rigore con  il pallone che si infila sotto l’incrocio dei pali sul lato opposto, per il portiere non c’è nulla da fare.

Tre rigori nel big match di Mascali alla fine è 1-1: Quando ormai sembrava fatta per la capolista Nike Giardini in vantaggio per 1-0 grazie al rigore trasformato al 35’ da Cantarella per fallo su Lo Iacono, arriva il gol del pareggio dei padroni di casa al 94’ sempre su calcio di rigore trasformato da Aiello. Nell’intermezzo della trasformazione dei due calci di rigore, al 60’ altro penalty concesso dal direttore di gara in favore della Giovanile Mascali per fallo del portiere Di Pietro sull’attaccante di casa (fallo da ultimo uomo ed espulsione), al suo posto mister Cerra manda Scuderi che compie l’impresa.

Un risultato di parità che lascia l’amaro in bocca ai ragazzi di mister Cerra che si vedono sfuggire una vittoria forse meritata per la qualità di gioco espresso, senza nulla togliere al Giovanile Mascali che ci ha creduto fino alla fine.

Carpillo costruisce, Costa finalizza, il Limina espugna Calatabiano (0-1): Una lampo dei due più esperti giocatori Ciccio Carpillo e Marvin Costa, il Limina porta a casa i tre punti che valgono il primato in classifica. La gara si decide dopo sei minuti quando Carpillo fa partire dai suoi piedi un preciso lancio in verticale a bucare la difesa avversaria per Costa abile a sfruttare il suggerimento appena in aerea fa partire un diagonale con la sfera che si insacca sul lato opposto della porta di Ferrara.

Per il resto la gara non ha riservato particolari emozioni, diciamo che il Città di Calatabiano ha cercato sino al triplice fischio finale il gol nella prima frazione con Antonuzzo (due volte) e con Lu Vito. Nella ripresa l’esperto attaccante di casa ha insidiato più di una volta la porta di De Clò sempre attento a non farsi sorprendere.

C’è da dire che nel finale di gara, il Limina reclama un calcio di rigore ai danni di Costa: l’attaccante liminese ruba la sfera all’indeciso portiere Ferrara, mentre sta per calciare in porta viene letteralmente strattonato dal numero uno di casa, per il direttore di casa non ci sono gli estremi, come nella precedente azione non ha dato un calcio di rigore ai padroni di casa per un presunto fallo di mano (anzi di braccio da posizione ravvicinata), forse la regola compensazione. Alla fine arriva il triplice fischio finale è il Limina brinda al primato.

Akron Savoca nel segno di Aquino per domare la Robur (4-2): Eppure la gara si era messa sui giusti binari per i padroni di casa che sbloccano il risultato dopo cinque minuti quando il direttore di gara assegna un calcio di rigore per atterramento su FAmulari, dal dischetto realizza lo specialista Carmelo De Luca. La reazione dei roburi non si fa attendere  al 25’ arriva il pareggio: perfetto suggerimento di Saglimbeni per Ciorcolan perfetto il suo diagonale con Malino sorpreso. Prima dell’intervallo arriva il sorpasso: il capitano savocese commette fallo, il direttore di gara assegna il calcio di rigore agli ospiti che viene trasformato da Iervolino.

Nella ripresa la gara è intensa, al 58’ arriva il pareggio savocese: punizione dalla sinistra di Rovito con la sfera che arriva in area dove il portiere ospite Cirino è tentennante nella respinta arriva Carmelo De Luca sottoporta mette in rete. Nel frattempo la Robur rimane in dieci per l’espulsione di Donato, quando il pareggio sembrava cosa fatta, sale in cattedra Aquino che porta alle stelle l’Akron: all’86 per il vantaggio  e al 91’ mette al sicuro il risultato realizzando la sua prima doppietta e primi gol con la maglia savocese.

Nella ripresa il Città di Roccalumera cede all’Atletico Francavilla (0-2): Un equilibrio che viene spezzato al 60’ quando il direttore di gara concede un calcio di rigore alla squadra ospite trasformato da Garofalo. La squadra di casa, reagisce con tutte le sue forze, ma non trova il guizzo vincente, con l’intera squadra proiettata in avanti arriva il raddoppio dell’Atletico Francavilla con Boemi che finalizza una lunga corsa fino a depositare il pallone nella porta lasciata sguarnita da Trimarchi che si era portato in area avversaria.

In Zona Cesarini l’Itala riacciuffa il pari nel derby con la Fasport (1-1): Che sarebbe stato un derby difficile, agonistico e duro, non c’erano dubbi alla vigilia, così si è dimostrato nell’arco dei 90’ con la formazione ospite a portarsi in vantaggio al 60’ quando Restuccia imbecca di precisione Sergi per il vantaggio. La reazione dell’Itala non si fa attendere, ci prova più volte, rischia anche di subire il raddoppio,  dopo la ghiotta occasione fallita da Kanotè, al 92’ arriva il sospirato pareggio di Sorrenti. Con un finale dopo il triplice fischio finale da non raccontare……

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 2^ categoria Mon, 29 Jan 2018 09:51:16 +0000
Un gol di Rapisarda ed un eurogol di C. Cutroneo il Calcio Furci vince (2-0) il derby con il Fiumedinisi. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15736:un-gol-di-rapisarda-ed-un-eurogol-di-c-cutroneo-il-calcio-furci-vince-2-0-il-derby-con-il-fiumedinisi-&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15736:un-gol-di-rapisarda-ed-un-eurogol-di-c-cutroneo-il-calcio-furci-vince-2-0-il-derby-con-il-fiumedinisi-&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Il Calcio Furci brinda al secondo successo casalingo lo fa nel derby con il Fiumedinisi: un gol per tempo apre Rapisarda chiude con un eurogol di  Cristian Cutroneo. Un successo importante per la compagine del Presidente Maccarrone, tre punti che allontanano dalla zona calda i furcesi (14) a + 6 dall’ultimo posto occupato dal Città di Roccalumera.

Di contro un Fiumedinisi alla sua terza sconfitta consecutiva, eppure i ragazzi di mister Carmelo Brigandì non hanno demeritato,  il tabellino indica la vittoria del Furci (2-0) contro una  compagine  ben solida a centrocampo,  è quando ha perso il suo capitano Bongiorno (per infortunio),  si è sentito il peso della sua mancanza a ricucire il gioco per la squadra.

Primo Tempo: La  prima occasione è per il Fiumedinisi un retro passaggio di Spadaro mette in seria  difficoltà Lundi, il portiere di casa riesce a  respinge con le mani un pallone che stava per finire  in rete. Avvio di gara in mano ospite: punizione calciata da Briguglio con la sfera che termina sopra la traversa.

Nei primi trenta minuti in campo si è visto solo la squadra ospite,  un  Fiumedinisi che macina gioco, però senza creare occasioni da rete,  diciamo solo possesso palla.  Le incursioni del Fiumedinisi sbattono  contro  l’attenta difesa del Furci del trio Spadaro-Ingegneri- Occhino.

Bisogna attendere il 29’ quando il Furci entra in area ospite con  Giannetto che crossa dalla destra un pallone che taglia  la difesa con la sfera che arriva sul  palo opposto dove sopraggiunge Agnone che sbaglia a tu per tu con il giovane portiere Altieri una facile occasione.

Il Calcio Furci passa in vantaggio: L’azione di Giannetto con Agnone che non finalizza è il preludio al gol che sblocca la gara.  Azione iniziata da Cristian  Cutroneo che sfugge dalla sinistra a due avversari entra in area da posizione defilata conclude a rete con il portiere ospite che  respinge come può, arriva Rapisarda a due passi dalla porta vuota la mette dentro.

Secondo Tempo: Nella ripresa la squadra di  Mimmo Ucchino entra in campo più organizzata regge bene l’urto degli avversari senza rischiare niente, anzi è al 83’ quando Cutroneo esce fuori dal cilindro un eurogol: stoppa e tira in porta dal limite destro dell’area di rigore con  il pallone che si infila sotto l’incrocio dei pali sul lato opposto, per il portiere non c’è nulla da fare. (2-0)

Sotto di due gol, il Fiumedinisi non demorde,  cerca  il gol per poter riaprire la partita, ma l’attenta difesa furcese  è il portiere Lundi, oggi  sono insuperabili . Arriva il triplice fischio dell’arbitro Pettinato, ottima la sua prestazione. Per i furcesi il migliore in campo Cutroneo e il reparto difensivo con un super Ingegneri.

Il prossimo turno il Calcio Furci farà visita alla Nike Giardini, mentre il Fiumedinisi  osserverà un turno di riposo,poi la gara casalinga contro il Nike Giardini.

Calcio Furci   2      Fiumedinisi    0

Marcatori: 30’ Rapisarda, 83’ C. Cutroneo

Calcio Furci: Lundi, Proteggente, Ucchino, Spadaro, Ingegneri, Giannetto, Fleres, Agnone, Giuffrida, C. Cutroneo, Rapisarda. All: Mimmo Ucchino.

Fiumedinisi: Altieri, Ucchino, Scarcella, Buongiorno, Coledi, Ant. Zanino, Sparacino, Briguglio, Di Blasi. All: Carmelo Brigandì.

Arbitro: Pettinato di Messina.

]]>
info@sportjonico.it (di Mi.Rig.") 2^ categoria Sun, 28 Jan 2018 20:19:15 +0000
2^ Cat. - Undici i giocatori fermati dal Giudice. Due giornate a S. Saglimbeni (Robur) e Saccà (Città di Roccalumera). http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15716:2-cat-undici-i-giocatori-fermati-dal-giudice-due-giornate-a-s-saglimbeni-robur-e-sacca-citta-di-roccalumera&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15716:2-cat-undici-i-giocatori-fermati-dal-giudice-due-giornate-a-s-saglimbeni-robur-e-sacca-citta-di-roccalumera&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Le decisioni del Giudice Sportivo relative all’ultimo turno del campionato di Seconda Categoria – Girone D:

Giocatori Squalificati

Due Giornate: Salv. Saglimbeni (Robur), Saccà (Città di Roccalumera)

Una Giornata: Lo Giudice, Cannata e Lo Conti (Akron Savoca), Musumeci (Giovanile Mascali), D’Allura (Nike Giardini), Freni (Itala), Alexandru (Atletico Francavilla), Puglisi (Città di Roccalumera), Scopelliti (Fasport)

Squalifica Assistenti Arbitro

Maurizio Tamà (Robur) fino al 30 Aprile 2018 “Per contegno aggressivo nei confronti dell'arbitro”.

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") 2^ categoria Wed, 24 Jan 2018 19:57:13 +0000
Amaro sfogo del Presidente Tino Sturiale (Nike Giardini): "Il Primato è frutto del nostro lavoro, nessun regalo..." http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15712:amaro-sfogo-del-presidente-tino-sturiale-nike-giardini-qil-primato-e-frutto-del-nostro-lavoro-nessun-regaloq&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15712:amaro-sfogo-del-presidente-tino-sturiale-nike-giardini-qil-primato-e-frutto-del-nostro-lavoro-nessun-regaloq&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Il Nike Giardini è la nuova capolista del campionato di Seconda Categoria  - Girone D – stagione sportiva 2017-18,  un traguardo raggiunto alla prima di ritorno grazie alla vittoria di misura sull’Akron Savoca arrivata al Comunale giardinese con il titolo di capolista al fischio d’inizio, al termine dei 90’ ha ceduto il testimone alla formazione giardinese di mister Andrea Cerra.

Un  traguardo inseguito sin dalla prima giornata per il Nike compagine che è stato costruito in estate per lottare per la vittoria finale, certo quello che conta è essere primi alla 26^ giornata, intanto il sodalizio del Presidente Tino Sturiale si gode il primato: 26 punti in classifica, frutto di otto vittorie , dure pareggi e tre sconfitte, con il miglior attacco (26) con Salvo Cantarella “bomber” della squadra con otto reti. I meriti del primato va senz’altro ai giocatori e al loro timoniere il giovane Andrea Cerra, ma soprattutto al Presidente Tino Sturiale che ha creduto nel progetto:

Tutti i 26 punti che costituiscono il nostro primato in classifica sono il frutto dei duri sacrifici sostenuti dai nostri atleti durante il corso della stagione – ci ha dichiarato il numero uno del club giardinese – supportati dall’attenta guida tecnica di Andrea Cerra che ha costruito un ingranaggio capace di perfezionarsi nel corso delle settimane e dei mesi”.

Il primato in classifica arriva in una gara dove non avete giocato al massimo? La gara è stata difficile, forse non abbiamo disputato una delle miglior gara della stagione, ma nessuno ci ha regalato niente”.

Una gara contro l’Akron  forse influenzata da alcune decisioni arbitrali? Ripeto la Società Nike Giardini non ha mai ricevuto nessun regalo o favori nel corso della stagione. Il nostro campionato è stato caratterizzato da arbitraggi discutibili ma abbiamo sempre reagito con le uniche risposte che contino davvero nel calcio, quelle del campo. Non è la buona o la cattiva sorte a determinare l’esito di un campionato così come non sono i direttori di gara a segnare i gol o a sbagliare una marcatura. Sono il duro lavoro e lo spirito di squadra a fare sempre la differenza e noi scendiamo sempre in campo con questa consapevolezza”.

Presidente grazie della sua disponibilità, le faccio i complimenti per il primato, anche se nelle sue parole si avverte del rammarico, una strana amarezza,  eppure avete vinto una gara che vale il primo posto in campionato? Non è nel mio costume lamentarmi, però quando succedono delle cose che vanno a ledere l’immagine della nostra società ma soprattutto dei nostri atleti con certi pregiudizi non veritieri sul loro comportamento in campo, allora non ci sto, non c’è stata nessuna provocazione da parte del nostro giocatore D’Allura nei confronti del giocatore savocese Cannata, sono state reciproche e nello scontro che né è seguito è stato il nostro centrocampista a subire una  gomitata al volto, ma non solo,  non ci sto quando si afferma che noi abbiamo vinto grazie all’aiuto dell’arbitro, il sig. Contrafatto un arbitro di categoria superiore e uno dei migliori.

Ecco il mio rammarico, la mia amarezza su certi pregiudizi non veritiere, ripeto la nostra posizione in classifica  non è frutto di nessun regalo o di nessuna casualità bensì di un’accurata programmazione e di un duro e costante allenamento sul campo. Vorrei fare le mie congratulazioni all’ Akron Savoca una grande squadra, un organico di spessore, al di là della sconfitta lotteranno fino all’ultimo per la vittoria del campionato. Congratulazioni vanno anche ai dirigenti savocesi per il loro signorile comportamento ciò dimostra il reciproco rispetto tra le due Società”

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 2^ categoria Tue, 23 Jan 2018 23:11:56 +0000
Il Nike Giardini supera(1-0) l'Akron Savoca per la prima volta al comando. Vola il Limina, bene il Fasport. La Robur vince in rimonta. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15703:il-nike-giardini-super-1-0-lakron-savoca-per-la-prima-volta-al-comando-vola-il-limina-bene-il-fasport-la-robur-vince-in-rimonta&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15703:il-nike-giardini-super-1-0-lakron-savoca-per-la-prima-volta-al-comando-vola-il-limina-bene-il-fasport-la-robur-vince-in-rimonta&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 La prima giornata di ritorno ha riservato delle sorprese che hanno dato uno scossone alla classifica: la prima volta del Nike Giardini che vincendo lo scontro diretto con l’ex capolista Akron Savoca guida il Girone D del campionato di Seconda Categoria. La sconfitta all’Akron Savoca costa cara, in un colpo solo scivola dal primo posto in terza posizione, scavalcato oltre dalla neo capolista Nike, anche dal Limina (vittorioso 4-0 sul Città di Roccalumera) ed agganciato sul terzo gradino dalla Giovanile Mascali vittorioso (3-1) sull’ostico campo del Fiumedinisi.

Una classifica corta le prime quattro battistrada sono separate solamente da  due punti dai 26 del Nike Giardini, per passare a 25 punti del Limina e 24 della coppia Savoca-Mascali. Per dire cambia il vertice della graduatoria, ma il tema di fondo è sempre lo stesso,  massimo equilibrio in un torneo dove fino a questo momento non c’è una “ammazza campionato”, ma alternanza, adesso in testa c’è la formazione di Andrea Cerra, tra l’altro la principale favorita alla vigilia per la vittoria del campionato, soffrirà come le ex capoliste il gradino più alto della classifica? Basta aspettare il prossimo turno che prevede: Giovanile Mascali – Nike Giardini primo banco di prova per Marco Calì & compagni.

Dietro le battistrada si fa strada il Fasport Itala, per  la prima volta nella griglia dei play-off (2-0) al Città di Calatabiano, quinto posto con 21 punti, quindi in scia delle prime in classifica, formazione da non sottovalutare che potrebbe inserirsi nella lotta di vertice. Per il Città di Calatabiano ancora allergico alle gare in trasferta, al contrario fra le mura amiche dove ha conquistato cinque vittorie su sei gare: il Limina prossimo avversario degli etnei è avvisato!!.

Una giornata che ha sancito la seconda sconfitta consecutiva dell’Antillese sconfitta (3-2) sul campo insidioso dell’Atletico Francavilla. Una sconfitta pesante per i ragazzi di mister Mastroieni, adesso fuori dalla griglia play-off (-3), che si vedono rallentare il percorso verso l’alta classifica.

Altra nota positiva della prima giornata di ritorno, la conferma della Robur che pur  soffrendo contro l’Itala conquista la sua terza vittoria consecutiva (3-2),  un passo incredibile quello messo in atto dai ragazzi di mister Camarda nelle ultime cinque gara hanno vinto quattro volte è perso una volta, conquistando ben 12 punti che li ha portati fuori dalla zona calda della classifica (14 punti). Invece, va tutto storto per l’Itala che adesso si  trova in zona pericolante, deve cambiare registro per evitare brutte sorprese, già dalla prossima g ara, non certo facile il  derby con il lanciato Fasport.

La prima di ritorno ha confermato la “crisi” del Città di Roccalumera in caduta libera (quattro sconfitte nelle ultime quattro gare), ultimo posto in classifica con 8 punti. Una crisi che sembra non trovare via d’uscita.

Nike Giardini – Akron Savoca (1-0): La prima giornata metteva di fronte la prima e la seconda della classe, in una gara dove si sono registrate ben quattro espulsioni: tre nelle file savocesi Lo Giudice, Cannata e Lo Conti, una nelle file di casa D’Allura. Espulsioni che hanno pesato nell’economia del risultato finale che ha visto la vittoria della formazione di Andrea Cerra, grazie all’intuizione vincente di Salvo Cantarella alla mezz’ora. Una volta in vantaggio la compagine giardinese ha saputo controllare la reazione della formazione savocese allenata da mister Peppe Mangiò che pur in inferiorità numerica (in otto), ha saputo reagire sfiorando anche il pareggio.  Oltre alle tre espulsioni che ha costretto Mangiò a modificare l’assetto tattico, sul punteggio di 0-0 l’Akron si è visto annullare un gol a Famulari (apparso regolare) non secondo il direttore di gara. Forse se convalidato poteva cambiare il destino della gara.

Robur Letojanni – Itala (3-2): Una gara ricca di colpi di scena, con il risultato in bilico che alla fine ha dato l’intera posta in palio alla formazione di casa. Una prima frazione di assoluta marca ospite con la Robur in difficoltà ma brava a contenere gli avversari, ma soprattutto un ceto Kanoutè che porta in vantaggio la formazione di Geraci con una parabola che inganna il numero uno letojannesse.

L’Itala prima e dopo il gol sbaglia diverse occasioni, ma la Robur riesce a riacciuffare il pareggio (1-1) su calcio di rigore per fallo commesso da Kanoutè, dagli undici metri non sbaglia Iervolino. Ma oggi, un certo Kanoutè in stato di grazia si fa trovare al posto giusto per deviare di testa in rete un traversone dalla destra. Nella ripresa arriva il pareggio della Robur con una bella intuizione con un tiro a volo di destro di Ciorcolan con la sfera all’angolino alla destra di Cucinotta. La gara adesso, rispetto la prima frazione è in mano ai padroni di casa che trovano il jolly su calcio di punizione dalla distanza: è Alberto Smiroldo a calciare direttamente in porta, un tiro non irresistibile ma efficace visto che la sfera rimbalza davanti al portiere mettendolo fuori causa.

Limina – Città di Roccalumera (4-0): I ragazzi di mister Ragusa, non sottovalutano il fanalino di coda del Città di Roccalumera che soccombe dopo 20’ grazie al sempre presente Ciccio Carpillo. E’ nella ripresa che il Limina dilaga, al 55’ arriva il raddoppio di M. Costa, poi ci pensa ancora una volta il sempreverde attaccante Ciccio Carpillo sul finale arriva la seconda prodezza personale di Costa.

Fasport Itala – Città di Calatabiano (2-0): Un gol per tempo è la formazione italese riesce a mettere in bacheca tre punti preziosi contro un ottimo Calatabiano che ha sfiorato in più di una occasione di portarsi in vantaggio, ma è la squadra di casa che sblocca il risultato con il numero nove Bonfiglio. A metà della ripresa arriva il capolavoro di Curcio: azione iniziata da Restuccia che dalla destra smista corto per Bonfiglio che mette in moto con una precisa verticalizzazione Curcio che s’incunea nell’assetto centrale difensivo ospite appena entra in area non lascia scampo al portiere avversario, mettendo al sicuro il risultato.

Fiumedinisi – Giovanile Mascali (1-3): La formazione del Presidente Caminiti non riesce a fermare il Giovanile Mascali che con un scatenato Sgroi (doppietta) e Foresta espugnano il Comunale nizzardo è continua nel suo cammino di alta classifica. Seconda sconfitta consecutiva fra le mura amiche per il Fiumedinisi in gol con Caminiti, dopo l’Akron Savoca perde con il Mascali…..due gare che potevano cambiare il campionato dei padroni di casa.

Atletico Francavilla – Pol. Antillese (3-2): Gara ricca di gol, alla fine ad esultare sono i padroni di casa che vanno in rete per ben due volte con Garofalo e una volta con Valerio Vaccaro per l’Antillese ci pensa Matthias Puglisi.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 2^ categoria Mon, 22 Jan 2018 01:02:48 +0000
2^ Cat. - L'Akron Savoca da outsider è "Campione D'Inverno". Fiumedinisi la rivelazione. Delusione Itala e Antillese. Che rimonta la Robur. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15668:2-cat-lakron-savoca-da-outsider-e-qcampione-dinvernoq-fiumedinisi-la-rivelazione-delusione-itala-e-antillese-che-rimonta-la-robur&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15668:2-cat-lakron-savoca-da-outsider-e-qcampione-dinvernoq-fiumedinisi-la-rivelazione-delusione-itala-e-antillese-che-rimonta-la-robur&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 In estate l’Akron Savoca era stato inserito nella griglia di una possibile out-sider per la vittoria del campionato, altri team partivano con i favori dei pronostici (Nike Giardini, Antillese e Città di Roccalumera), risultato che al giro di boa, è arrivato il primo verdetto della stagione 2017-18 del campionato di Seconda Categoria – Girone D, ovvero il titolo di “Campione d’Inverno”.

A chiudere in testa alla classifica dopo 13 giornate non una delle squadre favorite,  bensì la squadra rivelazione di questo scorcio di campionato, ovvero l’Akron Savoca del Presidente Massimo Santoro che conquista a pieno merito il “Titolo d’Inverno” con 24 punti, sette vittorie, 3 pareggi e due sconfitte, con 20 reti realizzati e la miglior difesa solo 10 gol subiti, ma non solo per ben 11 giornate i ragazzi di mister Peppe Mangiò sono stati sempre primi in classifica. Traguardo tagliato con un punto in più sul Nike Giardini (23 punti) secondo miglior attacco (25) che dopo una partenza a singhiozzo ha trovato il ritmo giusto, confermandosi in linea agli obiettivi estivi.

Un campionato molto equilibrato, in pochi punti ci sono ben quattro formazioni, chiude sul podio il girone di andata un’altra out-sider, ovvero il Limina (22 punti), subito dopo il Giovanile Mascali che dopo qualche innesto nel mercato di dicembre ha raggiunto l’alta classifica (21 punti).

L’ultimo posto utile per i play-off troviamo la coppia formata dalla Pol. Antillese e Fasport Itala (18 punti), con la formazione del Presidente Claudio Bongiorno allestita per fare un campionato importante, tra infortuni, squalifche vari, ha condotto questa prima parte di campionato un po’ a singhiozzo, adesso si trova in una posizione non certo preventiva alla vigilia, ma ha tutte le caratteristiche nel girone di ritorno di poter recuperare posizioni in classifica, anche come detto, è un campionato molto equilibrato. Subito dopo troviamo l’ottimo Fiumedinisi (17 punti) possiamo dire la rivelazione del campionato che chiude in settima posizione pronto nel girone di ritorno ad inserirsi nella lotta play-off se qualche “big” fa cilecca.

In ottava posizione troviamo il Città di Calatabiano (16), una squadra dai due volti, forte tra le mura amiche 5 vittorie e 1 sconfitte, fragile fuori casa un solo punto, adesso è arrivato il bomber Lu Vito a far  cambiare rotta, potrebbe diventare una mina vagante del campionato. Secondo le aspettative il campionato dell’Atletico Francavilla (15 punti) nono posto in classifica.

Non è invece cosi per due squadre partite con altri ambizioni come il Città di Roccalumera (ultimo posto con 8 punti) e l’Itala (penultimo posto con 9 punti), una sorpresa in negativo per gli addetti ai lavori, il calcio d’estate è una cosa poi è il campo a dare i verdetti visto il campionato disputato i frutti sono negativi.

Erano partiti per una salvezza tranquilla il Calcio Furci (11 punti) in linea di massima sta mantenendo il passo, un team dai due volti, fatica a fare punti al Luigi Papandrea, mentre fuori casa riesce a raccogliere punti, su tutti l’impresa della vittoria sul campo dell’Antillese. Infine la Robur di Letojanni del patron Carmelino Laganà che ancora una volta è riuscito a tenere a galla la sua creatura che in estate era stata affidata a mister Alessio Camarda che ha accettato l’incarico pur consapevole di non aver “un organico” adeguato,  lo dimostrano le prime gare di campionato con i roburini ultimi in classifica a zero punti ( predistinata alla retrocessione), invece, il lavoro, ma soprattutto la pazienza del duo Laganà-Camarda bravi a far ritornare a Letojanni Francesco Donato, Filippo Saglimbeni e altri “figli roburini” ecco che la blasonata squadra della Robur Letojanni  nelle ultime quattro gare di campionato ha conquistato nove punti (tre vittorie e una sconfitta) di cui due fuori casa (Francavilla e Roccalumera), facendo un netto balzo in avanti in classifica.

Numeri del girone di andata: In tutto sono state disputate 78 partite in tredici giornate di campionato con ben 215 reti segnate, media per partita 2.76. di cui 124 dalle formazioni di casa e 91 fuori casa.

Miglior attacco è quello del Nike Giardini (25) il peggior del Città di Roccalumera (7). Miglior attacco casalingo con 16 reti è quello del Nike Giardini,  il peggior con 3 reti Calcio Furci. Miglior attacco esterno è quello dell’Akron Savoca (10 reti), il peggiore (2) Città di Roccalumera.

Miglior difesa del girone di andata (10) dell’Akron Savoca,  la peggiore con 26 reti quella della Robur Letojanni. Miglior reparto difensivo in casa con soli due reti è quello del Fasport Itala, il peggior quello della Robur (12). E’ del Limina la miglior difesa esterna solo 5 reti incassate,  la più bucata quella del Città di Calatabiano (18).

Imbattibilità casalinga: Non hanno mai perso Fasport Itala e Akron Savoca (4 vittorie e 2 pareggi) e Limina (3 vittorie e 3 pareggi).  Non hanno mai pareggiato in casa il Nike Giardini e Città di Calatabiano (5 vittorie e 1 sconfitta).

Non hanno mai vinto fuori casa: Tre sono le compagini ancora all’asciutto: Cità di Roccalumera, Itala e Città di Calatabiano. Mentre la Robur è l’unica squadra che non conosce il segno “X” fuori casa.

La miglior vittoria casalinga (Fasport Itala – Robur 5-0), invece migliore vittoria fuori casa (Città di Calatabiano – Nike Giardini 2-5).

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 2^ categoria Mon, 15 Jan 2018 22:24:45 +0000
Il Calcio Furci passa in vantaggio con Rapisarda, sbaglia il raddoppio, nella ripresa La Guzza pareggia per la Giovanile Mascali. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15653:il-calcio-furci-passa-in-vantaggio-con-rapisarda-sbaglia-il-raddoppio-nella-ripresa-la-guzza-pareggia-per-la-giovanile-mascali&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15653:il-calcio-furci-passa-in-vantaggio-con-rapisarda-sbaglia-il-raddoppio-nella-ripresa-la-guzza-pareggia-per-la-giovanile-mascali&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Il Calcio Furci non sa vincere in casa, il  terreno del Luigi Papandrea ha fruttato in sei gare disputate nel Girone di Andata solo una vittoria (2-1 all’Itala), poi due pareggi e tre sconfitte. Ma ieri la gara , contro la seconda forza del torneo in lotta per il titolo d’Inverno,   si era messa bene per i ragazzi di Ucchino che al 3’ sbloccano il risultato con Rapisarda abile a  sfruttare a dovere un’indecisione del portiere e del  centrale ospite,  che si sono scontrati al limite dell’area di rigore,  lasciando via libera al centravanti di casa  di mettere in rete a porta vuota.

Al 15’ occassione per il 2-0 furcese: Passano un paio di minuti,  al 15’ ancora una indecisione dei due centrali lasciano via libera ancora a Rapisarda che questa volta con il portiere in uscita fa un pallonetto che va fuori di poco sopra la traversa.

La reazione ospite: Al 17’  è il Mascali ad avere la palla-gol con un diagonale che taglia fuori la difesa locale, è il laterale Castorina che non approfitta è manda alto sopra la traversa. La squadra di mister Barbagallo, seconda in classifica non riesce a prendere le misure ai furcesi che  si rendono pericolosi con rapide ripartenze.

Ancora il Furci fallisce il raddoppio: Sono ancora i giallorossi furcesi che potrebbe passare sul 2-0 con Agnone che dal calcio d’angolo colpisce la traversa a portiere battuto la palla ritorna  in campo a due passi dalla linea, nessuno è in grado di metterla dentro.  Si va al riposo con un primo tempo che sta molto stretto ai furcesi mentre il Mascali non è mai  stato  pericoloso.

Nella ripresa si vede un altro Mascali che fa capire subito l’intenzione di volere ristabilire la parità,  il suo gioco comincia ad essere più produttivo che porta al 60’ al pareggio: dagli sviluppi di un calcio d’angolo la sfera arriva al capitano La Guzza che da solo appostato sul secondo palo mette dentro con un colpo di testa che trafigge Lundi.

Dopo il pareggio ospite, la paritta è scivolata fino al 94’ senza più occasione da una parte è dall’altra, forse il Mascali già provato di portare a casa il successo,  ma  le sue azioni si sono fermati sul muro che coach Mimmo Ucchino a posto agli avversari.  Si arriva al triplice fischio finale che si dividono la posta.

Il migliore in campo Giuffrida sermpre attento ad intervenire su ogni pallone con eleganza, senz’altro di  categoria superiore. Arbitraggio ottimo del signor Bucalo della sezione di Catania è stato sempre attento ed ha saputo calmare gli animi nei momenti cruciali della gara.

Calcio Furci  1      Giovanile Mascali   1

Marcatori: 3’  Rapisarda, 60’  J. La Guzza

Calcio Furci: Lundi, A. Proteggente, D’Urso, Giannetto, Ingegneri, Giuffrida, Fleres, Agnone, Rapisarda, C. Cutroneo, Bitto. All: Mimmo Ucchino.

Giovanile Mascali: Maccarrone, Raciti,  La Guzza   , Fichera, Foresta, Castorina, Scuto, Mazza, Samuele Finocchiaro,Aiello, Sgroi. All: Leonardo Barbagallo.

Arbitro: Bucalo di Catania.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mi.Rig.") 2^ categoria Sun, 14 Jan 2018 19:29:28 +0000
2^ Cat. - Cinque squadre per il titolo di "Campione d'Inverno": favorite Akron Savoca, Giovanile Mascali e Nike Giardini. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15643:2-cat-cinque-squadre-per-il-titolo-di-qcampione-dinvernoq-favorite-akron-savoca-giovanile-mascali-e-nike-giardini-&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15643:2-cat-cinque-squadre-per-il-titolo-di-qcampione-dinvernoq-favorite-akron-savoca-giovanile-mascali-e-nike-giardini-&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Tra Sabato 13 e Domenica 14 Gennaio si disputa l’ultima giornata di andata  (13^ turno) del campionato di Seconda Categoria. Un primo traguardo della stagione dove si assegna il platonico titolo di “Campione d’Inverno” per poi arrivare a quello conclusivo di Maggio con i verdetti del campo che decreterà la squadra promossa in Prima Categoria.

Nel Girone D quello con tutte le squadre della riviera jonica messinese con le due catanesi Giovanile Mascali e Città di Calatabiano, gli ultimi 90’ saranno decisivi per assegnare il titolo d’inverno 2017-18. In lizza ben cinque squadre dalla capolista Akron Savoca (21), alla coppia al secondo posto Nike Giardini e Giovanile Mascali (20), dal Limina (19) all’Antillese (18).

Chi è la squadra favorita? Un bel rebus anche se la palma d’inverno se la giocheranno le prime tre della classifica (Akron, Giovanile Mascali e Nike Giardini), tra le tre squadre la gara più difficile è quella dell’Akron Savoca che renderà visita al Fiumedinisi che occupa il sesto posto (17 punti) quindi in piena lotta per le posizioni che contano (Diego Buda di Messina). Più agevoli sulla carta gli impegni della Giovanile Mascali che cercherà i tre punti al Luigi Papandrea contro il Calcio Furci (10 punti) arbitrerà Roberto Bucolo di Catania,  mentre i ragazzi di mister Andrea Cerra riceveranno la visita dell’Itala (9 punti) arbitro Jacopo Doddis di Messina.

Poi lo scontro diretto il derby Limina – Antillese ( Giuseppe Garzo di Messina) ,  sia la compagine di mister Filippo Ragusa che quella di Guglielmo Mastroeni oltre a vincere la propria gara, devono sperare in un passo falso delle prime tre in graduatoria: il Limina può diventare Campione d’Inverno vittoria con l’Antillese:  se l’Akron pareggia o perde, se Giovanile Mascali e Nike Giardini perdono o pareggiano.

Percentuali minime, ma matematicamente possibile anche per l’Antillese diventare “Campione d’Inverno”: conquistare i tre punti a Limina, sperare in una sconfitta dell’Akron Savoca, di un pareggio o sconfitta per Giovanile Mascali e Nike Giardini.

Di queste cinque squadre in lizza per il titolo d’Inverno, solo Akron Savoca, Limina e Giovanile Mascali sono state almeno una settimana in testa alla classifica, Nike Giardini e Antillese in queste prime dodici giornate non sono state mai prime della classe.

La squadra che è rimasta più al comando in classifica è l’Akron Savoca allenata da Peppe Mangiò ben 10 giornate:  dalla prima alla nona, per riconquistare la vetta alla dodicesima.  Poi segue il Limina per cinque giornate: in testa alla prima e seconda giornata, poi di nuovo al comando per tre turni consecutivi (8-9-10). Una sola volta al comando la Giovanile Mascali all’undicesima giornata. Restando in tema di statistiche, per una giornata sono state in testa alla classifica anche l’Itala, Città di Calatabiano e Fiumedinisi (alla prima giornata).

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 2^ categoria Fri, 12 Jan 2018 10:17:00 +0000
E' parità (2-2) tra Nike Giardini e Robur: i giardinesi accedono ai Quarti di Finale della Coppa Trinacria. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15639:e-parita-2-2-tra-nike-giardini-e-robur-i-giardinesi-accedono-ai-quarti-di-finale-della-coppa-trinacria-&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15639:e-parita-2-2-tra-nike-giardini-e-robur-i-giardinesi-accedono-ai-quarti-di-finale-della-coppa-trinacria-&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 E’ il Nike Giardini a continuare il cammino nella Coppa Trinacria 2017-18 grazie al pareggio ottenuto nella seconda gara del Triangolare N. 3 contro la Robur Letojanni. Raggruppamento che vedeva impegnata anche il Città di Roccalumera.

Ieri pomeriggio le due compagini sono scese in campo con tre punti a testa grazie alla vittoria sul Città di Roccalumera, quindi per decretare il passaggio del turno per la Robur di mister Alessio Camarda era imperativo vincere, per miglior differenza reti dei giardinesi.

Alla fine è arrivato il pareggio che consente alla formazione di mister Andrea Cerra di ottenere il passaggio al secondo turno, : prima frazione  che ha visto il vantaggio dei padroni di casa con Riccina. La reazione della squadra ospite arriva con il pareggio di Viky Ciorcolan. Nella ripresa Marco Calì riporta in vantaggio il Nike, la squadra di mister Camarda c'è, arriva il gol di Filippo Saglimbeni che riporta il risultato sul 2-2.   Arriva il triplice fischio finale con la divisione della posta con la classifica finale di quattro punti per Robur e Nike che per miglior differenza reti accede alla fase successiva.

Nike Club Giardini 2    Robur 2

Nike Club Giardini: Scuderi, Corica, Campagna (56’ Nocera), Spartà (80’ Lombardo), Barresi, Manitta, Cantarella, Riccina, D’Allura (74’ Sciacca ), Oliveri, Calì  (69’ Patanè ). All. Cerra.

Robur: T. Cirino, Saglimbeni, Bucalo (65’ Donato), Ciorcolan, Diouf, D’Agostino, Tamà  (88’ Tornatore), Mobilia, Barca (7’ Saglimbeni), D. Cirino, Iervolino. All. Camarda.

Arbitro: Salpietro di Catania.

Le gare del Triangolare.

Robur – Città di Roccalumera: 3-1 (6-12-17)

Città di Roccalumera – Nike Giardini: 0-4 (20-12-17)

Nike Giardini – Robur : 2-2 /( 10-01-18).

Classifica Finale: Nike Giardini e Robur 4 punti, Città di Roccalumera 0

Oltre alla Nike Giardini hanno ottenuto il passaggio ai Quarti di Finale: Calatafimi Don Bosco, Chiaramonte, Muxar, Nasitana e Resuttana San Lorenzo (dagli accoppiamenti). Real Trabia e Zafferana (dai Triangolari).

I Quarti di Finale prevedono Accoppiamenti con gara di andata e ritorno ad eliminazione diretta. Risulterà qualificata (o vincente) la squadra che nei due incontri avrà ottenuto il maggior numero di reti nel corso delle due gare. Qualora risultasse parità nelle reti segnate, sarà dichiarata vincente Ia squadra che avrà segnato il maggior numero di reti in trasferta; verificandosi ulteriore parità, l’arbitro procederà a fare eseguire i calci di rigore secondo le modalità previste dai vigenti regolamenti, al termine della gara di ritorno.

Ricordiamo che la vincente della manifestazione acquisisce il diritto di prendere parte al prossimo campionato di Prima Categoria 2018-19. Inoltre  la finale del “Memorial “Salvatore Sajeva” si disputerà sul campo comunale di Santa Flavia.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 2^ categoria Thu, 11 Jan 2018 16:04:09 +0000
Fermati Cardone e Sturiale (Antillese), Saccà e Puglisi (Città di Roccalumera), Riccina (Nike), Vasta e Peditto (Fasport). http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15638:fermati-cardone-e-sturiale-antillese-sacca-e-puglisi-citta-di-roccalumera-riccina-nike-nasta-e-peditto-fasport&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15638:fermati-cardone-e-sturiale-antillese-sacca-e-puglisi-citta-di-roccalumera-riccina-nike-nasta-e-peditto-fasport&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Gli squalificati in Seconda Categoria del Girone D riguardanti l’ultimo turno di campionato

Giocatori squalificati

Una Giornata: Di Natale (Atletico Francavilla), Riccina (Nike Club Giardini), Carmelo Cardone (Antillese), Francesco Vasta e Lorenzo Peditto (Fasport), Santi Saccà (Città di Roccalumera).

Squalifica per recidiva in ammonizione

Una Giornata: Gianluca Sturiale (Antillese), Salvatore Puglisi (Città di Roccalumera),

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") 2^ categoria Wed, 10 Jan 2018 20:50:57 +0000
Robur-Limina tutto regolare:respinto il reclamo della Robur. Multe al Calcio Furci e Itala. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15571:robur-limina-tutto-regolarerespinto-il-reclamo-della-robur-multe-al-calcio-furci-e-itala&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=15571:robur-limina-tutto-regolarerespinto-il-reclamo-della-robur-multe-al-calcio-furci-e-itala&catid=89:seconda-categoria&Itemid=364 Il Giudice Sportivo ha respinto il reclamo presentato dalla Società Robur riguardante la gara casalinga contro il Limina disputata il 2 Dicembre con la vittoria per 3-2 degli ospiti.

Il motivo del reclamo: la Società Robur chiede l'assegnazione della perdita della gara alla Società Limina avendo quest'ultima impiegato, nel corso della stessa, il calciatore D'Amico Lorenzo; quest'ultimo avrebbe utilizzato per il proprio riconoscimento una Carta d'Identità diversa da quella che la Società reclamante ritiene essere "l'unico documento in corso di validità"; inoltre viene ipotizzata la partecipazione alla gara di "calciatori squalificati o che comunque non abbiano titolo per prendervi parte";

La Tesi del Limina:….. il D'Amico ha utilizzato una nuova Carta d'Identità, emessa in sostituzione di una precedente smarrita, e che la relativa correzione è stata apportata sulla distinta di gara; a conferma, la Società convenuta allega le copie dei due diversi documenti di riconoscimento e la denuncia di smarrimento di quella poi sostituita; su quanto poi ulteriormente ipotizzato dalla Società avversaria, sostiene la regolare posizione di tesseramento e disciplinare di tutti i propri calciatori impiegati nella gara;

Il parere del Giudice Sportivo:……i documenti rimessi dalla Società Limina ed espletati gli opportuni accertamenti, si rileva come nelle distinte di gara, per il calciatore D'Amico Lorenzo, sia stata riportata sino alla gara disputata il 26/11/2017 una Carta d'Identità che sarebbe stata smarrita l'1/08/2017 e, dalla gara di cui al presente reclamo e successivamente alla stessa, un'altra emessa il 16/08/2017;  Nel merito, circa la prima richiesta, appare del tutto evidente la regolare partecipazione alla gara del calciatore D'Amico Lorenzo (07/12/1996), regolarmente tesserato per la Società Limina, mentre è da sanzionare quest'ultima per avere ripetutamente indicato nelle proprie distinte di gara per tale calciatore un documento di riconoscimento non più valido, distinte probabilmente non adeguatamente controllate dagli arbitri designati;  Circa la seconda richiesta avanzata dalla Società Robur, la stessa è da ritenersi inammissibile in quanto assolutamente generica ai sensi dell'art. 33, comma 6, del C.G.S.;

La sentenza del Giudice Sportivo: Di respingere il reclamo proposto dalla Società Robur, addebitando alla stessa la relativa tassa; Di dare atto del risultato conseguito in campo;  Di infliggere alla Società Limina l'ammenda di Euro 150,00; Di rimettere gli atti al CRA Sicilia per quanto di competenza.

Per quanto riguarda gli altri provvedimenti dell’ultima giornata:

Giocatori Squalificati

Una Giornata: Giuseppe Viscuso (Giovanile Mascali), Luigi Freni (Itala)

Squalifca per recidiva in ammonizione

Una Giornata: Giovanni Bonfiglio (Fasport)

Multe Società

100,00 Euro al Calcio Furci e Itala: Per avere, propri tesserati, dato luogo ad una rissa con tesserati avversari, a fine gara.

Multa Massaggiatori

Vittorio Chillemi (Città di Roccalumera) fino al 15 Gennaio 2018 “Per contegno irriguardoso nei confronti dell'arbitro”.

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") 2^ categoria Thu, 21 Dec 2017 20:44:49 +0000