1^ Categoria Joomla! - il sistema di gestione di contenuti e portali dinamici http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=category&id=87&layout=blog&Itemid=358 Thu, 21 Jun 2018 19:45:43 +0000 Joomla! 1.5 - Open Source Content Management it-it La Valdinisi già attiva sul mercato: primo colpo il forte centrocampista Goffredo Garthey. Nuovo Team Manager Carmelo Briguglio. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16311:la-valdinisi-gia-attiva-sul-mercato-primo-colpo-il-forte-centrocampista-goffredo-garthey-nuovo-team-manager-carmelo-briguglio&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16311:la-valdinisi-gia-attiva-sul-mercato-primo-colpo-il-forte-centrocampista-goffredo-garthey-nuovo-team-manager-carmelo-briguglio&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 La Valdinisi riparte con rinnovato entusiasmo per la nuova stagione sportiva 2018-19 che vede il sodalizio nissano ai nastri di partenza del campionato di Prima Categoria con l’obiettivo di puntare al salto di categoria sfiorata un mese orsono nell’amara finale play-off contro il Calcio S. Filippo.

Dal risultati della passata stagione (terzo posto finale nella regular season e disputa della finale play-off) riparte la programmazione del sodalizio del Presidente Mario Manoti che dà ampia fiducia allo staff tecnico che ben ha fatto l’ultimo campionato: mister Giacomo Parisi e il preparatore dei portieri Giuseppe Alllegra.

Per quanto riguarda altri quadri dirigenziali, troviamo nelle nuove vesti di Team Manager Carmelo Briguglio che sostituisce il direttore generale Salvo Basile, assente per questioni personali. Continuano anche nella carica di Vicepresidente Ciccio Basile e di direttore sportivo Stefano Briguglio, proprio quest’ultimi sono già al lavoro per rafforzare l’organico per la prossima stagione.

Ecco il primo acquisto per la stagione 2018-19, un lusso per la categoria a seguito di una trattativa discreta e certosina condotta da Carmelo Briguglio e  Francesco Basile il forte centrocampista Goffredo Ghartey proveniente dall'Atletico Messina e ambito da molte squadre, con convinzione ha scelto di vestire la casacca bianco/rossa, con grande soddisfazione del Presidente e dei vari dirigenti Giacinto Ruggeri Orlando Leo Giovanni Garufi e Giacomo Parisi.

Chi è Goffredo Garthey: Un centrocampista di  origine ghanese è cresciuto nel settore giovanile del Messina Presidente Emanuele Aliotta, per passare al Messina Sud del Presidente Lillo Trimarchi dove è protagonista della scalata dalla Terza alla Prima Categoria, poi l’esperienza in Seconda Categoria con l’Atletico Messina (stagione sportiva 2013-14), nel gennaio 2016 ritorna a vestire la maglia del Messina Sud che lo porta ad una breve parentesi con la maglia del Pistunina in Eccellenza per approdare nel Dicembre 2017 all’Atletico Messina dove ha disputato le ultime stagioni.

Gran parte della rosa riconfermata: Confermato, con grande entusiasmo da ambo le parti, il metronomo Danilo Munafò, considerato un vero e proprio acquisto, visto che per problemi di lavoro è stato utilizzato pochissimo e sarà utilissimo alla causa.

Sul fronte avanzato, la conferma dei forti attaccanti Davide Principato e Antonino Tavilla, il primo approdato a Dicembre nella scorsa stagione e che da subito si è conquistato la fiducia di compagni e allenatore, il secondo, doti tecniche di indubbio valore, che ha voluto fortemente il Valdinisi l'anno scorso e ancor di più ha deciso di sposare il progetto anche per questa stagione.

Resta solida l'ossatura composta dal capitano e bomber Ivan Briguglio, il forte centrale Agatino Riposo, i vari Giuseppe Lombardo, ottima stagione la sua, Antonino Briguglio, Natale Speranza, Giuseppe Sterrantino, Luca Triolo, Repici e Giovanni Mento, Martino Parisi.

Sul fronte Juniores: Fiorenzo Lo Giudice, Giosuè Pania, Alessio Triolo e alcuni giovani provenienti dal settore giovanile, daranno al Mister Parisi la possibilità di cambiare modulo in base alle esigenze.

Possibili partenze: Circa le partenze, quasi sicuramente il portiere Marco Papale, purtroppo, per problemi di lavoro, non vestirà più la maglia del Valdinisi, ancora incerto il futuro per Giancarlo Di Bartolo e Marco Costanzo che stanno valutando altre opzioni. Capitolo a parte per il giovane Carmelo Gaeta che, proprietario di cartellino, è deciso a rimanere, restano da definire alcuni aspetti.

Carmelo Briguglio – Team Manager: “Mancano alcuni tasselli per allestire una rosa competitiva, ma i presupposti per fare una grande stagione ci sono tutti, l'obiettivo, come già espresso in diverse occasioni da più esponenti della Società, rimane la conquista della Promozione e si farà di tutto per raggiungerla.

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") 1^ categoria Wed, 13 Jun 2018 12:52:45 +0000
L'Antillese affida il progetto giovanile a mister Carmelo Di Bella, un "manager" a tutto campo. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16309:lantillese-affida-il-progetto-giovanile-a-mister-carmelo-di-bella-un-qmanagerq-a-tutto-campo&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16309:lantillese-affida-il-progetto-giovanile-a-mister-carmelo-di-bella-un-qmanagerq-a-tutto-campo&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 Come cambia in poco tempo una realtà sportiva di un paese quando tutte le energie, le risorse umane ed economiche vanno indirizzate tutte nelle stessa direzione. Spesso fare sport, anzi creare una Società che permetta ai giovani di praticare le proprie attività ad inizio di ogni progetto è la base trainante dell’intero movimento.

La voglia dei vari dirigenti che hanno come obiettivo primario, in gran parte è rivolto solo alla prima squadra, con il passare del tempo il progetto “giovani” viene lasciato al proprio destino, anzi in certi casi il settore giovanile viene svolto senza nessuna programmazione né societaria che tecnica. La colpa di chi è? Assenza di tecnici preparati, ma soprattutto le carenze degli impianti sportivi (ancora la maggior parte delle nostre strutture della riviera jonica sono in “terra battuta”), un binomio che fa naufragare ogni bellicosa iniziativa, non è il caso di Antillo.

Qualsiasi pratica sportiva, nel nostro caso specifico è il “calcio” ma vale anche per gli altri sport dalla pallavolo, al basket, dal tennis, all’atletica leggera, ecc… il concetto non cambia: lo sport non è solo un semplice passatempo, qualche ora di svago, ma è un mezzo di crescita, un’attività educativa per eccellenza che permette ai “giovani” di crescere è raggiungere la maturità sportiva è personale.

Per fare tutto ciò occorre programmazione, un progetto educativo che consenta ai giovani di praticare sport nel segno del divertimento con una prospettiva futura di essere linfa vitale di ogni  prima squadra.

Una lunga premessa per introdurre il progetto ambizioso della Polisportiva Antillese del Presidente Claudio Bongiorno, compagine neo promossa in Prima Categoria che sin dal suo insediamento (esattamente un anno fa), il punto cardine di tutti i dirigenti dare spazio ai giovani “antillesi” farli crescere, maturare per poi lanciarli in prima squadra.

Per fare questo nell’ottica di crescita, i dirigenti antillesi hanno scelto una figura professionale idonea che ha un particolare feeling con i “futuri campioncini in erba”, ovvero mister Carmelo Di Bella che sarà il “manager” del progetto Antillese del Presidente Claudio Bongiorno.

Il santateresino Carmelo Di Bella per il suo ritorno nel pianeta calcistica antillese ha molti progetti in cantiere, come ci ha dichiarato: “tanti progetti tra questi una vera e sana rivoluzione del concetto di scuola calcio”.

Il progetto giovanile della Pol. Antillese sarà presentato Giovedi 14 Giugno 2018 alle ore 20.30 presso il centro sociale di Via Roma dove mister Di Bella incontrerà le famiglie dei giovani calciatori dove illustrerà nei minimi dettagli il progetto della Scuola Calcio.

Un progetto ambizioso mister Di Bella? Più che un progetto sarà un favoloso regalo per la comunità montana antillese. Infatti sono previsti corsi aggiornamento per istruttori e tecnici della scuola calcio. Durante la stagione i genitori incontreranno un psicologo scelto dalla socie e il responsabile della calcio. La scuola calcio non è rivolta solo ai maschietti è aperta anche alle bambine”

Giovedi 14 la presentazione, ma l’attività è già iniziata?Si, abbiamo già iniziato il 1 Giugno il nostro progetto che prevede un percorso per i bambini dai 5 a 8 anni, un’attività ludico motorio per avviamento allo sport, dall’età di 8 in poi specializzazione nell’attività calcistica. Inoltre la scuola calcio si avvarrà di istruttori e istruttrici per dare al bambino l’idea di essere in una grande famiglia dove c’è il papà e la mamma”.

Un progetto che vede la luce in quel di Antillo, ma non solo, l’ambizioso progetto prevede anche una effettiva collaborazione con la realtà della vicina Limina.

Chi è mister Carmelo Di Bella? Un giovane allenatore nel suo Dna un rapporto particolare con i giovani, inizia la sua carriera in quel di Torino, ritornato in Sicilia, prosegue la sua attività nel settore giovanile nello Sportinsieme con ottimi frutti.

Poi nella stagione 2012-13 accetta la panchina dell’Antillese, per lui si tratta della prima volta alla conduzione di una prima squadra, una stagione indimenticabile per il “mago Herrera” il nomignolo usato dai suoi ragazzi: mister Di Bella vince il campionato di Terza Categoria senza perdere una partita, si aggiudica la SuperCoppa Provinciale, oltre ad essere premiato come miglior allenatore della stagione.

Poi l’esperienza in quel di Savoca e con l’Agostiniana in Seconda Categoria (due esperienze non certe fortunate), ma il suo cuore batte sempre per i giovani, ecco la scorsa stagione fondare l’Fc Barracca che prende parte al campionato di Serie D di calcio a 5. Un’esperienza positiva, semifinale play-off e la vittoria della Coppa Provinciale.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 1^ categoria Sun, 10 Jun 2018 11:14:43 +0000
Per il suo ritorno in Prima Categoria, l'Antillese affida la panchina a Giancarlo Miuccio. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16279:per-il-suo-ritorno-in-prima-categoria-lantillese-affida-la-panchina-a-giancarlo-miuccio&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16279:per-il-suo-ritorno-in-prima-categoria-lantillese-affida-la-panchina-a-giancarlo-miuccio&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 Per il campionato di Prima Categoria stagione sportiva 2018-19 l’Antillese che si presenta da matricola affida la panchina al 44enne santateresino Giancarlo Miuccio. L’ufficialità è arrivata ieri sera in quel di Antillo da parte dei dirigenti antillesi con in testa il Presidente Claudio Bongiorno al termine dell’incontro  tra le due parti, alla fine è arrivata la fumata bianca con la stretta di mano finale tra il numero uno del sodalizio antillese e il benvenuto da parte del capitano Luca Crupi.

Chi è Giancarlo Miuccio? Professor Isef,  Allenatore di Base UEFA B nell’ultima stagione alla guida degli Allievi Provinciali del Valdinisi Calcio. Nel suo curriculum, oltre a conseguire il “patentino di allenatore”,  ha preso parte a diversi corsi di aggiornamento, possiamo dire è un veterano  del “pallone” nel suo curriculum vanta esperienze come tecnico e preparatore atletico di:  Interclub Barracca, Sportinsieme, Savoca, Jonica sia a livello giovanile che in prima squadra.

Tra le sue esperienze in passato è stato preparatore atletico di diverse Società joniche in fase di preparazione al campionato, nella stagione 2014-15 ha messo le basi al successo finale della Polisportiva S. Alessio promossa in Prima Categoria. Una carriera caratterizzata come allenatore giovanili vincendo diversi campionati regionali con lo Sportinsieme e ultimo con la Valdinisi.

Il suo sogno allenare una prima squadra, nella stagione 2015-16 fa parte dello staff tecnico della Jonica come vice di Mimmo Moschella nel campionato di Promozione, prima di accordarsi con il club santateresino Giancarlo Miuccio nel Maggio 2015 aveva trovato l’accordo proprio con l’Antillese guidata dal Presidente Guglielmo Mastroeni, poi è saltato il tutto. Altra possibilità di sedersi sulla panchina di una prima squadra lo scorso Giugno 2017  quando arriva la chiamata dell’Agostiniana da parte del duo Di Bella-Albino Saglimbeni per allenare in Seconda Categoria con la prospettiva della Prima Categoria da conquistare attraverso il ripescaggio, poi come tutti sappiamo il sogno è rimasto  tale…….l’Agostiniana alla fine dell’estate ha rinunciato a qualsiasi attività Figc.

Adesso la nuova opportunità con l’Antillese del Presidente Claudio Bongiorno reduce dalla vittoria nella finale play-off di Seconda Categoria  (4-1) sul campo dell’Akron Savoca che già programma il futuro partendo dalla guida tecnica base essenziale per poter intervenire sul mercato per rafforzare ulteriormente la rosa che ben ha fatto nella scorsa stagione.

Il progetto antillese è ambizioso parte su basi solide e programmatiche rispetto al passato, la Società si sta muovendo su più fronti, oltre a rafforzare il quadro dirigenziale e tecnico (i vari ruoli saranno resi noti nei prossimi giorni).

Restando in sede di programmazione oltre alla scelta dell’allenatore Giancarlo Miuccio, l’altra novità per il calcio antillese è per la prima volta dopo tanti anni, ci sarà una sola Società “Antillese” a rappresentare i colori sociali del paese che oltre a partecipare al campionato di Prima Categoria, ai vari campionati del settore giovanile e al campionato di Calcio a 5, la novità assoluta  prenderà parte anche al campionato di terza categoria (come fuori classifica), tutto sotto la stessa “bandiera”: unire le forze economiche e risorse nello stesso progetto, ecco la collaborazione fattiva con Egidio Mastroieni reduce nell’ultima stagione con l’esperienza del Città di Antillo.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 1^ categoria Tue, 29 May 2018 12:38:44 +0000
Tavilla fa gol, sfuma a 5' dalla fine il "sogno" della Valdinisi: Spadaro porta in "Promozione" l'Aci S. Filippo. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16203:tavilla-fa-gol-sfuma-a-5-dalla-fine-il-qsognoq-della-valdinisi-spadaro-porta-in-qpromozioneq-laci-s-filippo&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16203:tavilla-fa-gol-sfuma-a-5-dalla-fine-il-qsognoq-della-valdinisi-spadaro-porta-in-qpromozioneq-laci-s-filippo&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 Al Nino Bottino di Acicatena è grande festa al triplice fischio del direttore di gara per l’Aci San Filippo che è riuscito nell’impresa di centrare il salto in Promozione. Nella finale playoff del girone E di Prima categoria dopo 120 minuti di sofferenza l’undici allenato da Marco Costa, in virtù del pareggio contro il Valdinisi, ha usufruito della migliore posizione di classifica facendo impazzire di gioia i propri tifosi. Alla formazione del prossimo neo mister Parisi (in bocca al lupo per il conseguimento del patentino) non è bastato trovarsi in vantaggio e in superiorità numerica per riuscire a piegare gli avversari.

Primo Tempo: La prima occasione dell’incontro arriva al 9’ sull’asse Briguglio Antonino crossa da destra per Ivan che angola troppo il destro facendo finire la sfera addirittura in fallo laterale. Rispondono i padroni di casa due minuti dopo con un tiro telefonato di Anastasi. Al 16’ è Tavilla ad impegnare centralmente Messina. Occasionissima al 20’ sui piedi del solito Anastasi che, lanciato dalle retrovie, effettua un tocco sotto sull’uscita di Papale che finisce di poco a lato.

Il match si sblocca al 25’: azione corale del Valdinisi condotta a destra da Ivan Briguglio che serve dalla parte opposta Sterrantino il quale rimette in mezzo pescando Tavilla abile a centrare l’angolo scoperto. Al 36’ Papale allontana di pugni un corner a giro di Piuma. Un minuto più tardi un’azione offensiva ospite si conclude senza che nessuno riesca ad intervenire davanti la porta. A tempo scaduto un tiro sbilenco di Anastasi da buona posizione, su rimessa laterale di Sterrantino, chiude la prima frazione.

Secondo Tempo: Nella ripresa gli uomini di Parisi hanno la possibilità di raddoppiare dopo soli 120 secondi con Principato in volata che viene murato dal piede di Messina. L’espulsione di Arena al 29’ sembra compromettere definitivamente la gara dei sanfilippesi ma non sarà così. Al 33’ punizione alta di Lupo. Un minuto dopo intervento basso di Papale sulla conclusione in diagonale di Anastasi. Al minuto 37 Pistorio su punizione mette in mezzo un pallone ma la difesa spazza via. I

A 5' dalla fine il pareggio dell'Aci S. Filippo: Il forcing viene premiato al 40’ con il gol del pareggio firmato dal neo entrato Spadaro che manda nell’angolo lontano di opportunismo beffando il portiere in uscita. Al 44’ Lupo tenta di evitare i supplementari ma vola Papale con la mano aperta a salvare i suoi. Nell’extra time non accadrà nulla tranne un tentativo in rovesciata di Gaeta alto sulla traversa.

“Il nostro campionato sarebbe dovuto finire un paio di settimane prima – commenta a fine gara mister Costa – infatti il calcio ci insegna che non bisogna mai mollare. Noi abbiamo pensato di essere già arrivati in Promozione sottovalutando la situazione ma alla fine abbiamo raggiunto l’obiettivo nonostante le tante sofferenze. Faccio i complimenti ad un caparbio Valdinisi ma soprattutto ai miei ragazzi.

Pareggiare in dieci uomini e poi arrivare ai supplementari non è facile, devo fare un plauso a loro nonostante non sia stata una delle migliori partite della nostra stagione. Avevamo abituato i tifosi a vederci giocare in modo diverso, oggi si trattava di una partita con una storia a sé e in queste situazioni quello che conta è ottenere il risultato sperato. La Promozione è meritata e lo dimostrano i 60 punti che abbiamo conquistato in campionato.

Ci godiamo il salto di categoria che dedico al direttore sportivo Gabriele Orofino e al presidente Gaetano Giannetto che hanno creduto in me e nel progetto biennale che avevamo preparato facendo grossi sacrifici. L’anno prossimo, qualora la società vorrà, potremo fare qualcosa di ancora più bello e importante”.

ACI SAN FILIPPO    1          VALDINISI    1 dopo i tempi supplementari

Marcatori: 25’ pt Tavilla, 40’ st Spadaro

Aci San Filippo: Messina, Jelo, Castro, Pistorio, Lagona, Pezza, Arena, Grimaldi, Anastasi, Lupo, Piuma [9’ st Spadaro (50’ st D’Amico) ]. A disposizione: Caruso, Infantino, Portale. All. Costa

Valdinisi: Papale, Lombardo (14’ st Di Bartolo), Sterrantino, Speranza (22’ st Mento), Gaeta (6’ sts Pania), Riposo, G. Briguglio, Costanzo, Principato, Tavilla (28’ st Repici), A. Briguglio. A disposizione: A. Triolo, Lo Giudice, L. Triolo. All. Parisi

Arbitro: Franzò di Siracusa; assistenti Di Dio e Scannella di Caltanissetta

Note: espulso al 29’ st Arena (A) per fallo di reazione


]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Famà" ) 1^ categoria Mon, 07 May 2018 05:27:39 +0000
La Valdinisi cala un poker (4-1) all'Acicatena è conquista la finale play-off. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16192:la-valdinisi-cala-un-poker-4-1-allacicatena-e-conquista-la-finale-play-off&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16192:la-valdinisi-cala-un-poker-4-1-allacicatena-e-conquista-la-finale-play-off&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 La Valdinisi vola in finale play-off, lo fa con una gara perentoria sul terreno amico del Comunale  rifilando un secco poker (4-1) alla compagine etnea dell’Aci Catena. Adesso c’è l’Aci S. Filippo sulla strada che porta verso il salto di categoria, tra una settimana i ragazzi del Presidente Mario Manoti si giocheranno la chance “promozione” sul campo della seconda forza del torneo che ha disposizione due risultati in proprio favore, per i nisani un unico risultato per farli volare….la vittoria.

C’è tempo una settimana per preparare la gara che vale l’intera stagione, ieri i ragazzi di Parisi hanno compiuto un’impresa contro una forte squadra che alla fine è stata messa in ginocchio dai colori biancorossi dei padroni di casa che mettono in cassaforte il successo nei primi otto minuti di gara: nemmeno il tempo di prendere le misure la Valdinisi si porta in vantaggio con Agatino Riposo abile a sfruttare un suggerimento di Mento che dalla bandierina appoggia per l’accorrente difensore tocco vincente per Sangiorgio nulla da fare.

Brutto colpo per gli ospiti, arrivati al Comunale nizzardo con un unico risultato (la vittoria) per sperare di arrivare alla finale, cammino che si allontana dopo pochi minuti (8’) protagonisti Mento che chiama in azione Davide Principato che parte alla sua maniera, appena in area con furbizia tenta il tiro in porta, invece con la coda dell’occhio vede Mento in ottima posizione, prontamente serve il compagno che fa partire un bolide che fa esplodere i numerosi tifosi presenti sugli spalti.

Otto minuti è la Valdinisi ha in tasca il pass della finale play-off, non è dello stesso avviso il Città di Acicatena che superato lo choc dell’uno-due dei padroni di casa, reagisce prontamente con Catania il suo tiro a volo sfiora i legni di Papale, sempre con Catania al 28’ reclamano un presunto calcio di rigore.

Lo sforzo catanese viene premiato al 33’ da una magistrale punizione del solito Catania che indirizza la sfera nell’angolino alla destra di Papale che non ci può arrivare. Il gol galvanizza gli etnei che si rendono pericolosi al 40’ con un colpo di testa  di Fazio di poco sopra la traversa, poi prima dell’intervallo trovano i guantoni di Papale che devia in corner un tentativo su punizione di un scatenato Catania.

Si rientra in campo con i locali che prendono in mano le redini del gioco, sale in cattedra Davide Principato che prima chiama in causa Sangiorgio con un gran tiro fuori area devia in angolo, poi offre a Mento un perfetto suggerimento dopo una lunga cavalcata sulla corsia laterale, perfetta conclusione con il portiere ospite che fa gli straordinari.

La pressione dei padroni di casa porta al 3-1: in un’area affollata Tavilla mette al centro dove trova il guizzo vincente di Mento che fa gonfiare nuovamente la rete di Sangiorgio.

Gli ospiti cercano di reagire, la gara è intensa con gli ospiti che cercano di rientrare in partita, ma devono stare attenti alle ripartenze dei locali, intanto mister Parisi fa entrare il bomber Ivan Briguglio che ha deciso la gara contro l’Aci S. Filippo, dopo non aver sfruttato delle occasioni a tre minuti dalla fine mette il proprio sigillo alla gara: ottimo suggerimento di Tavilla (esemplare la sua prestazione) che dà inizio ad una micidiale ripartenza, la sfera arriva al neo entrato Ivan Briguglio che  infila il portiere in uscita…..ed iniziano i festeggiamenti…..ormai il sogno della finale play-off sul campo dell’Aci S.Filippo è diventata realtà subito dopo il triplice fischio finale.

Valdinisi Calcio   4     Città di Acicatena  1

Marcatori: 2’ Riposo, 6’ Mento, 32’ Catania, 55’ Mento, 87’ Ivan Briguglio

Valdinisi: Papale, Lombardo (80' Ivan Briguglio), Triolo (69’ Di Bartolo), Speranza (63’ Sterrantino), Gaeta (80’ Repici), Riposo, Mento (78’ Lo Giudice), Costanzo, Principato, Tavilla, N. Briguglio. All: Giacomo Parisi

Città di Aci Catena: Sangiorgio, Spampinato, Musumeci, Regalino (73’ Romeo), Fazio (79’ Finocchiaro), Russo, Catania, Grasso, Pafumi, Manuli, Sirna. All: Maurizio Romeo

Arbitro: Campisi di Siracusa. Assistenti: Saracino di Ragusa  e Donzello di Siracusa.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 1^ categoria Mon, 30 Apr 2018 19:22:52 +0000
Festival di gol all'Antonello Raiti: Piedimonte sconfitto (5-4) dal Pisano, http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16154:festival-di-gol-allantonello-raiti-piedimonte-sconfitto-5-4-dal-pisano&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16154:festival-di-gol-allantonello-raiti-piedimonte-sconfitto-5-4-dal-pisano&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 All’Antonello Raiti va in scena il festival del gol tra Piedimonte e Pisano. La formazione allenata da Pistarà, nonostante la vittoria, non è riuscita ad evitare il playout che disputerà in casa contro il Pompei con il vantaggio di avere il doppio risultato a disposizione.

Il match comincia subito in modo scoppiettante. Dopo 120 secondi Leonardi con un tiro da fuori porta avanti il Pisano e al minuto 8 realizza la sua doppietta personale sfruttando al meglio un cross di Pane. Da qui in poi la reazione dei padroni di casa è veemente. All’11’ Pagano serve il giovane classe 2001 La Rocca che accorcia le distanze. Al 18’ lo stesso Pagano pareggia con un tocco sotto a scavalcare il portiere. Ancora Pagano, scatenato, al minuto 28 si procura un penalty concesso dal direttore di gara per un fallo di mani in area. Il numero 10 dal dischetto spiazza Mammino e con la sua doppietta sigla il 3-2.

La Rocca potrebbe festeggiare nuovamente al 31’ ma il palo gli nega la gioia del gol. Ci pensa Vasta al 37’ a calare il poker per il Piedimonte. Spenta la luce gli ospiti si riversano avanti e si materializza la terza doppietta dell’incontro. E’ quella di Todaro che al 38’ spedisce alle spalle di Santamaria dopo un’azione insistita di Pistarà mentre al 40’ sfrutta un’ingenuità del portiere pedemontano.

Nella ripresa si segnala soltanto la rete decisiva al 18’, con un colpo di testa di Pistarà, che vale il 4-5 finale.

PIEDIMONTE ETNEO    4          PISANO    5

Marcatori: 2’ e 8’ pt Leonardi, 11’ pt La Rocca, 18’ pt e 28’ pt (r) Pagano, 37’ pt Vasta, 38’ pt e 40’ pt Todaro, 18’ st Pistarà

Piedimonte Etneo: Santamaria, Vasta, Patanè, Muratore (20’ st Turiano), Di Benedetto, Ferrara, La Rocca, Zappalà, Nassi, Pagano, Myshkin (5’ st Di Dio). A disposizione: Mirabelli, Guglielmino. All. Santamaria

Pisano: Mammino, Currò, Fichera, Pane, Sciacca, Romeo, Torrisi, Ferrone, Leonardi (42’ st Quattrocchi), Pistarà, Todaro. A disposizione: Samuele, Scordo, Quattrocchi. All. Pistarà

Arbitro: Armenia di Ragusa

Note: espulso al 32’ st Pagano (P)

]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Famà" ) 1^ categoria Sun, 22 Apr 2018 17:22:08 +0000
"Colpaccio" della Valdinisi sul campo della capolista Sporting Taormina, adesso vede i play-off. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16119:qcolpaccioq-della-valdinisi-sul-campo-della-capolista-sporting-taormina-adesso-vede-i-play-off&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16119:qcolpaccioq-della-valdinisi-sul-campo-della-capolista-sporting-taormina-adesso-vede-i-play-off&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 Per poter sperare ai play-off la Vadinisi Calcio doveva fare il “colpaccio” sul terreno della capolista Sporting Taormina neo promosso in Promozione per potersi giocare il tutto nell’ultima giornata di campionato (Domenica 22 Aprile) con la seconda forza del torneo l’Aci S. Filippo (60 punti) al Comunale di Nizza.

Alla vigilia l’impresa sembrava impossibile:  in casa i campioni taorminesi hanno conquistato ben  13 vittorie e 1 pareggio, oltre ad essere imbattuti in campionato, oltre al fatto volere festeggiare il salto di categoria con una vittoria davanti ai propri tifosi. Invece, la Valdinisi ha compiuto l’impresa di espugnare il Valerio Bacigalupo per 2-1 grazie  ad un colpo di testa del difensore-goleador Di Bartolo al 40’ del primo tempo e al gol-vittoria nella ripresa del bomber Antonio Tavilla, un diagonale che lascia senza scampo il portiere taorminese Saia. Nell’intermezzo dopo 4’ minuti del vantaggio  di Di Bartolo, lo Sporting riacciuffava il pareggio con Miceli.

Vince la Valdinisi che infligge la prima sconfitta stagionale alla capolista Sporting che è scesa in campo priva di diversi titolari, dopo qualche minuto dal fischio d’inizio è stata privata dalla prestazione di Charlie Famà. Tutto sommato una gara piacevole, equilibrata con gli ospiti che portano a casa un prezioso successo che fa morale per tentare il tutto per tutto nell’ultima gara di campionato, dove è essenziale la vittoria sull’Aci S. Filippo per accedere alla finale play-off che fino a qualche settimana fa sembrava un miraggio.

Sul fronte taorminese, a fine gare i ragazzi di mister Giovanni La Mela hanno festeggiato la vittoria del campionato.

Sporting Taormina    1     Valdinisi   2

Marcatori: 40’ Di Bartolo, 44’ Miceli, 61’ Tavilla.

Sporting Taormina: Saia (59’ Ciurcina), Torrisi, Cavallaro (70’ Guardione), Cariotti, Daidone, Bonanno, Cipolla, Mannino, Famà (11’ Bevacqua), Miceli (60’ Demestri), Costanzo. All: La Mela.

Valdinisi: Papale, Lombardo, A. Briguglio (63’ Triolo), Costanzo ( 55’ Mento), Riposo, Di Bartolo, I. Briguglio, Gaeta, Principato, Tavilla (88’ Lo Giudice), Sterrantino (46’ Speranza).

Arbitro: Russo di Acireale.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") 1^ categoria Mon, 16 Apr 2018 17:14:44 +0000
Lo Sporting Taormina ritorna in "Promozione", vince 3-0 sul campo della Russo Calcio. Mister La Mela: "Abbiamo meritato di vincere il campionato". http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16090:lo-sporting-taormina-ritorna-in-qpromozioneq-vince-3-0-sul-campo-della-russo-calcio-mister-la-mela-qabbiamo-meritato-di-vincere-il-campionatoq&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16090:lo-sporting-taormina-ritorna-in-qpromozioneq-vince-3-0-sul-campo-della-russo-calcio-mister-la-mela-qabbiamo-meritato-di-vincere-il-campionatoq&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 Con l’odierna vittoria esterna lo Sporting Taormina vince il campionato e vola in Promozione. L’undici di mister Giovanni La Mela espugna il “Luigi Averna” di Torre Archirafi, terreno di gioco della Russo Sebastiano, e accede al salto di categoria con due turni di anticipo. I padroni di casa già salvi hanno provato ad opporre resistenza, giocando la loro onesta partita, ma senza riuscirci.

Primo Tempo: La cronaca del match scatta al 9’ quando Famà lancia da sinistra per Costanzo che sul secondo palo calcia di pochissimo a lato. Al 16’ cambia il parziale: lancio di Mannino sull’esterno destro per Puglia che crossa a tagliare tutta l’area servendo Emanuele abile di testa a insaccare nonostante la disperata rovesciata di Salvo Pappalardo sulla linea. Due minuti dopo lo stesso Emanuele verrà sostituito per infortunio. Al 20’ Napoli effettua un tiro a giro che sorvola l’incrocio. Due giri di lancette alla mezzora e la Russo si fa male da sola con l’autorete di Salvo Pappalardo di testa, su cross di Costanzo, che beffa Cisterna. Al minuto 35 Pappalardo prova a reagire sfiorando il legno alla sinistra di Saia con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione. Tre minuti dopo Cisterna salva sul neo entrato Franco imbeccato da Costanzo.

Secondo Tempo: Nella ripresa dopo appena 30 secondi Charlie Famà cala il tris con un rasoterra dopo un lancio dalle retrovie. Lo stesso attaccante al 15’ viene servito in profondità sul filo del fuorigioco ma dopo un grande scatto trova sulla sua strada una super parata volante di Cisterna. Al 19’ Costanzo ci prova spalle alla porta dalla destra ma Cisterna alza sulla traversa. L’incontro andrà via via scemando fino al triplice fischio.

“Oggi abbiamo fatto una bella partita – commenta mister La Mela – e ovviamente questo è il giusto merito per il campionato che abbiamo fatto. Zero sconfitte, solo tre pareggi, siamo la squadra che in tutti i gironi di categoria ha fatto più punti e non ha mai perso. I numeri dicono quello che abbiamo fatto oggi quindi abbiamo meritato di vincere questo campionato. La nostra è stata una corazzata grazie alla società importante che abbiamo. Merita altri palcoscenici perché ha fatto sempre l’Eccellenza e quest’anno era soltanto di passaggio e di sofferenza. Ora ci concentriamo sulla semifinale di coppa. Dopo il primo obiettivo raggiunto speriamo di raggiungere anche il secondo”.

RUSSO SEBASTIANO    0      SPORTING TAORMINA    3

Marcatori: 16’ pt Emanuele, 28’ pt aut. S. Pappalardo, 1’ st Famà

Russo Sebastiano: Cisterna, Marino (37’ st Caltabiano), Vecchio, Malaponti, S. Pappalardo, A. Belfiore (32’ st E. Belfiore), Cartellone (25’ st D’Urso), P. Pappalardo (25’ st Di Bartolo), Sciuto (37’ st Galati), Dumitrascu, Napoli. A disposizione: Sgroi, Contarino. All. Musumeci

Sporting Taormina: Saia, Cariotti, Demestri, Puglia (25’ st Cipolla), Daidone, Bonanno, Emanuele (18’ pt Franco), Mannino, Famà, Miceli (43’ st Bevacqua), Costanzo (34’ st Cavallaro). A disposizione: Ciurcina, Torrisi, Scuderi. All. La Mela

Arbitro: La Verde di Caltanissetta

]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Famà" ) 1^ categoria Mon, 09 Apr 2018 06:45:06 +0000
Il Piedimonte va sul 2-0, poi si fa rimontare (4-2) dal Città di Villafranca. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16082:il-piedimonte-va-sul-2-0-poi-si-fa-rimontare-4-2-dal-citta-di-villafranca&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16082:il-piedimonte-va-sul-2-0-poi-si-fa-rimontare-4-2-dal-citta-di-villafranca&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 Sei reti e grande spettacolo all’Antonello Raiti tra Piedimonte e Villafranca nonostante le due compagini ormai non avessero più nulla da chiedere al campionato. Finisce 4-2 per i tirrenici che ribaltano le sorti dell’incontro dopo aver subìto due reti a freddo.

Primo Tempo: I padroni di casa passano al primo affondo: minuto 11, cross da sinistra di Di Dio sul secondo palo dove c’è appostato Nassi che non ha difficoltà a insaccare. Il raddoppio arriva al 25’ con Pagano che approfitta di un lancio dalle retrovie per scattare in contropiede e farsi 40 metri in volata prima di sparare una cannonata centrale che non lascia scampo a Parisi. Da qui in poi sarà un assedio della formazione ospite allenata da Accetta che rivoluziona l’undici con due sostituzioni.

Al 33’ Fugazzotto lavora un pallone in mezzo a tre avversari al limite dell’area e serve in profondità Affè che becca l’angolo in diagonale sull’uscita di Turiano. Cinque minuti dopo ancora Affè becca la traversa con un tiro al volo dopo un assist del neo entrato Mazzullo.

Al 40’ arriva il meritato pareggio con Affè che da destra crossa dal fondo un pallone con su scritto spingere per l’accorrente Fugazzotto il quale gonfia la rete. Nel finale Turiano respinge un tiro ravvicinato di Mazzullo.

Secondo Tempo: Nella ripresa il copione non cambia. Al 5’ Andrea Crimi prova a dare una scossa ai suoi ma trova sulla sua strada un attento Parisi. Due minuti dopo Turiano blocca in due tempi una conclusione velenosa di Capilli. Al 14’ il Villafranca mette la freccia con Affè che firma la sua doppietta personale approfittando di un errato disimpegno difensivo. Reazione del Piedimonte che sta nei piedi di Myshkin che da fuori impegna severamente il portiere tirrenico. A 60 secondi dal 90esimo Amendolia chiude la pratica calando il poker.

PIEDIMONTE ETNEO    2          CITTA’ DI VILLAFRANCA    4

Marcatori: 11’ pt Nassi, 25’ pt Pagano, 33’ pt Affè, 40’ pt Fugazzotto, 14’ st Affè, 44’ st Amendolia

Piedimonte Etneo: Turiano, Patanè (28’ st La Rocca), F. Giovane (12’ st Vasta), Mirabelli, Di Benedetto (39’ st Muratore), Ferrara, Di Dio, Zappalà, Nassi, Pagano (22’ st Myshkin), Andrea Crimi. A disposizione: Santamaria, G. Panebianco, A. Giovane. All. Santamaria

Villafranca: Parisi, Capilli, Affè, Cardaci (39’ st Auteri), Bonaccorso, Mazzeo, Brancati, Sottile, Fugazzotto (45’ st Presti), Tricomi (31’ pt Mazzullo), Verdura (31’ pt Amendolia). A disposizione: Costa, Palella, Mici. All. Accetta

Arbitro: Russo di Acireale

]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Famà" ) 1^ categoria Sun, 08 Apr 2018 14:11:11 +0000
Antonio Tavilla trascina alla vittoria (3-2) la Valdinisi a S. Domenica Vittoria. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16061:antonio-tavilla-trascina-alla-vittoria-la-valdinisi-a-s-domenica-vittoria-3-2&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16061:antonio-tavilla-trascina-alla-vittoria-la-valdinisi-a-s-domenica-vittoria-3-2&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 In quel di S. Domenica Vittoria passavano le speranze di  tenere ancora viva la speranza di poter disputare i play-off per la Valdinisi  in attesa del recupero di Mercoledi 11 Aprile sul terreno amico contro il Città di Villafranca.  A tre giornate dalla fine con l’Aci S. Filippo (seconda in classifica può vantare ben 15 punti di vantaggio sulla terza che possono diventare 12 in caso di vittoria dell’Acicatena sul Pompei), due punti da mantenere per gli etnei  nelle prossime gare che in virtù della regola del +10, vedono la “promozione” senza disputare la lotteria dei play-off.

Diciamo che il futuro della Valdinisi passa dalle mani dei cammino degli etnei, ma in attesa di qualche passo falso della corazzata Aci S. Filippo, i ragazzi del Presidente Mario Manoti, hanno l’unico imperativo vincere, come hanno fatto sul campo del S. Domenica Vittoria. Eppure le cose non si erano messe bene per i biancorossi che alla mezz’ora vanno sotto complice un colpo di testa di Modica. La reazione nisana si fa sentire, ma è solo nella ripresa che si vede un’altra Valdinisi, al 53’ arriva il pareggio:  Ivan Briguglio parte in velocità prendendo contro tempo la difesa locale, pronto il tiro insidioso dell’attaccante aliese che trova l’intercettazione di Polito che riesce solo a respinge la bordata, sulla ribattuta si butta come un falco Antonio Tavilla che gonfia la rete.

Adesso si vede un’altra Valdinisi che cerca il gol del sorpasso che arriva al 75’: ancora lui protagonista Antonio Tavilla, oggi in giornata di grazia, conquista la sfera breve scatto che lascia di sasso i difensori avversari, appena in area fa partire un fendente che s’insacca alla destra di Polito. Sembrava fatta, invece, il S. Domenica mai domo ristabilisce la parità con Ingo a 5 minuti dalla fine.

Un pari che fa sfumare i sogni della Valdinisi, i ragazzi di mister Parisi non mollano, con le ultime energie in corpo si proiettano in avanti, siamo al 91’ il pari sembrava ormai scritto, invece, i difensori locali non avevano fatto i conti con la vecchia volpe come Ivan Briguglio come un’arpione intercetta un errato disimpegno s’invola verso la porta con grande freddezza supera il portiere di casa è  regala tre punti preziosi alla Valdinisi che continua a sperare.

]]>
info@sportjonico.it (di "M.M.") 1^ categoria Sun, 01 Apr 2018 21:47:54 +0000
Lo Sporting Taormina impatta (0-0) con l'Aci S. Filippo....a tre punti dalla "Promozione". http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16060:lo-sporting-taormina-impatta-0-0-con-laci-s-filippoa-tre-punti-dalla-qpromozioneq&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16060:lo-sporting-taormina-impatta-0-0-con-laci-s-filippoa-tre-punti-dalla-qpromozioneq&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 Al Valerio Bacigalupo andava in scena la gara tra le due corazzate del campionato di Prima Categoria – Girone E – la capolista Sporting Taormina e Aci S. Filippo (sette punti di differenza)  che stanno facendo corsa a sé dove la terza in classifica è molto distante.

Alla fine è arrivato un risultato ad occhiali, una divisione della posta che lascia la distanza immutata e per lo Sporting ormai il salto di categoria è poco più di una formalità. Il temuto scontro diretto con la seconda in classifica si è risolto in un pareggio a reti inviolate che ha destato qualche interesse nel vivace ed aggressivo primo tempo, nel quale le due compagini hanno speso molto alla ricerca del gol. La ripresa inevitabilmente ha registrato un calo progressivo delle prestazioni e, malgrado ben nove sostituzioni, il gioco è diventato stantio e guardingo, interrotto da qualche sporadica iniziativa.

Primo Tempo: Parte forte lo Sporting Taormina che aggredisce l’avversario a tutto campo, con un pressing asfissiante nel quale gli ospiti non trovano varchi. Ugualmente motivati, gli acesi, oltre a marcare da vicino Costanzo e Famà, bloccano con marcature strette anche i centrocampisti, mettendo in difficoltà anche Emanuele. Le rare occasioni sfumano ed il primo tiro in porta è di Lupo al 38’, ma Saia devia in tuffo. Al 40’ replica Cariotti con un diagonale dal vertice dell’area bloccato da Messina. Al 45’ gran discesa sulla fascia di Famà che supera tre difensori e manda alto.

Secondo Tempo: Subito in avanti i padroni di casa con Famà al 49’ supera il portiere in uscita con un pallonetto che finisce sul fondo. Dopo un tiro di D’Aquino al 57’ su cui è bravo Saia ad intervenire, la partita perde mordente e, negli ultimi 20 minuti, il gioco sembra quello di una amichevole, con scarsa propensione offensiva e molta cautela nell’evitare rischi da entrambe le parti. Allo Sporting Taormina va bene così essendo a tre punti dal salto di categoria e Aci S. Filippo ad un distacco dalla terza che gli consentirà di evitare i playoff ed andare oltre. D’altra parte sono le due dominatrici del girone.

Sporting Taormina 0      Aci San Filippo 0

Sporting Taormina: Saia, Cipolla, Demestri, Puglia (87’ Miceli), Daidone, Bonanno, Emanuele, Mannino (60’ Bevacqua), Famà (73’ Franco), Costanzo (85’ Guardione), Cariotti (70’ Scuderi). All. La Mela.

Aci San Filippo: Messina, Jelo (46’ Garipoli), Castro, Pistorio (60’ Grimaldi), D’Aquino, Pezza, Arena (75’ D’Amico), Spadaro, Anastasi, Lupo, Piuma (46’ Portale). All. Rosta.

Arbitro: Galioto di Siracusa.

]]>
info@sportjonico.it (di "C. Restuccia") 1^ categoria Sun, 01 Apr 2018 20:56:46 +0000
Recuperi 1^ Cat. - Decise le date di recupero delle gare: Valdinisi - Città di Villafranca l'11 Aprile. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16052:recuperi-1-cat-decise-le-date-di-recupero-delle-gare-valdinisi-citta-di-villafranca-l11-aprile&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16052:recuperi-1-cat-decise-le-date-di-recupero-delle-gare-valdinisi-citta-di-villafranca-l11-aprile&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 Sono state rese note le date di recupero delle gare del campionato di Prima Categoria non disputate la scorsa domenica per maltempo.

Due le giornate scelte: Mercoledi 4  e Mercoledi 11 Aprile.

Si giocano Mercoledi 4 Aprile

GIRONE C

Pol. Torrenovese – Pol. Acquedolci – ore 17.00

Si giocano di Mercoledi 11 Aprile

GIRONE  C

S. Basilio – Futura – ore 16.00

Sfarandina – Proloco S. Ambrogio Cefalù – ore 16.00

GIRONE  E

Randazzo – Aci Bonaccorsi – ore 16.00

Valdinisi – Città di Villafranca – ore 16.00

GIRONE F

Armerina – Ciclope Bronte – ore 16.00

Nisiana FC – Palagonia – ore 16.00

GIRONE G

Vizzini – Cara Mineo – ore 16.00

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") 1^ categoria Wed, 28 Mar 2018 22:58:26 +0000
Manita della capolista Sporting Taormina sul campo del Pompei con Charlie Famà scatenato. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16041:manita-della-capolista-sporting-taormina-sul-campo-del-pompei-con-charlie-fama-scatenato&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16041:manita-della-capolista-sporting-taormina-sul-campo-del-pompei-con-charlie-fama-scatenato&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 Nessun calo mentale, massima concentrazione  anche contro la penultima della classe in cerca di punti per evitare la zona rossa della classifica, i ragazzi di mister La Mela risolvono la pratica Pompei, già nella prima frazione di gara: 4-0. Un risultato che consente allo Sporting Taormina a cinque gare dalla fine di avere ben sette lunghezze dalla più immediata inseguitrice l’Aci S. Filippo, due formazioni che hanno fatto il vuoto alle spalle.

Mancano cinque giornate dalla fine del campionato di Prima Categoria che vede i  taorminesi alla 19^ vittoria, ancora sono imbattuti, intanto il prossimo turno di fronte le due “corazzate” del torneo che si affronteranno sul terreno verde del Valerio Bacigalupo, tra le due “corazzate” ci sono ben sette punti di differenza: Sporting Taormina 60, Aci S. Filippo 53.

La gara di sabato pomeriggio ha avuto una sola protagonista la capolista Sporting Taormina che sblocca il risultato dopo alcuni: azione che parte dal sempre verde Emanuele che mette al centro area per l’accorrente Costanzo che gonfia la rete.  Cerca di reagire il Pompei, ma sono ancora i padroni di casa ad andare sul doppio vantaggio: ancora protagonista Emanuele che becca Famà che non lascia scampo al portiere di casa.

Si riparte, nemmeno il tempo di battere dal dischetto del centrocampo arriva il 3-0:  pallone manovrato dagli ospiti con la sfera che arriva a Charlie Fama che si presenta a tu per tu che si deve inchinare per la terza volta. Prima dell’intervallo arriva il poker firmato da Emanuele che sotto porta devia un traversone dalla destra.

Nella ripresa il ritmo cala, lo Sporting non preme più di tanto, ma all’89’ arriva la cinquina su azione di Guardione che dopo una lunga cavalcata lungo la corsia di sinistra , entra in area è si presenta tutto solo davanti a Basile con tocco all’angolino per il definitivo 5-0.

Pol. Pompei   0   Sporting Taormina   5

Marcatori: 3’Costanzo, 25’ e 39’  Famà, 45' Emanuele, 89’ Guardione.

Pompei: Basile, Privitera, Vento, Nocera, Spuria, D'Agostino, Boncordo (26' Idotta), P. Molonia (57’  Ferrara), Quartarone, Marino, Lattieri. All: Roberto Tuttobene.

Sporting Taormina: Saia, Cipolla, Bonanno (54’ Torrisi), Puglia, Daidone, Demestri, Emanuele (68’  Guardione), Bevacqua, Famà, Costanzo (46’ Scuderi), Cariotti  46’ Franco). All: Giovanni La Mela.

Arbitro: Naselli di Catania

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") 1^ categoria Sun, 25 Mar 2018 22:38:40 +0000
Alla fine termina in parità Russo Calcio - S. Domenica Vittoria gara ricca di rete: 3-3. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16038:alla-fine-termina-in-parita-russo-calcio-s-domenica-vittoria-gara-ricca-di-rete-3-3&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16038:alla-fine-termina-in-parita-russo-calcio-s-domenica-vittoria-gara-ricca-di-rete-3-3&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 Pareggio tra Russo Sebastiano e Santa Domenica Vittoria in un classico match da fine stagione nonostante ancora manchino quattro gare alla fine. Le due compagini sul terreno di gioco del Luigi Averna di Torre Archirafi non hanno, infatti, più nulla da chiedere al campionato.

Primo Tempo: Prima occasione di marca locale al 4’ con Malaponti che impegna Papa. Il portiere ospite si ripete al 10’ con un’uscita miracolosa su Dumitrascu lanciato a rete. L’attaccante ripostese ci riprova al 21’ ma ancora l’estremo difensore ci mette una pezza. Un minuto dopo il direttore di gara concede un penalty al Santa Domenica Vittoria per un fallo di Pietro Pappalardo su Montella. Lo stesso giocatore dal dischetto porterà in vantaggio i suoi. Da qui in poi l’assedio della Russo sarà estenuante. Al 30’ Sciuto ma la sua conclusione viene parata, tre minuti dopo clamorosa palla gol mandata fuori da Dumitrascu, al 35’ Cartellone ma ancora Papa respinge mentre al 37’ Sciuto colpisce il legno della porta ospite.

Secondo Tempo: Nella ripresa al pronti via il raddoppio del Santa Domenica con Caserta che sfrutta un errore difensivo. La riagguanta Sciuto in mischia due minuti dopo sull’assist di Pietro Pappalardo. Al minuto 8 ci prova sempre Dumitrascu ma senza fortuna. Al 16’ Salvatore Pappalardo di testa manda di poco a lato. Dopo il palo di Dell’Erba al 18’ la Russo aggancia il pareggio al 21’ con Antonio Belfiore. L’autorete di Spartà al 34’ sembra spalancare le porte della vittoria alla squadra di Musumeci ma a tempo scaduto Carmeni ristabilisce gli equilibri sigillando il finale.

RUSSO SEBASTIANO    3      SANTA DOMENICA VITTORIA    3

Marcatori: 23’ pt Montella (r), 2’ st Caserta, 4’ st Sciuto, 21’ st A. Belfiore, 34’ st aut. Spartà, 48’ st Carmeni

Russo Sebastiano: Cisterna, Marino (44’ st Falco), Vecchio, S. Pappalardo, Cartellone (35’ st Galati), Forzisi (31’ st D’Urso), Sciuto (14’ st A. Belfiore), Dumitrascu, P. Pappalardo, E. Belfiore (14’ st Napoli), Malaponti. A disposizione: Sgroi, Tornatore. All. Musumeci

Santa Domenica Vittoria: Papa, Carmeni, Spartà, Dell’Erba, Parrinello, Romano, Montella, Spitaleri, Caserta, Bonaccorso, Modica (14’ st Ingo). A disposizione: Spartà, Lo Presti.

Arbitro: Zaffora di Caltanissetta

]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Famà" ) 1^ categoria Sun, 25 Mar 2018 21:14:34 +0000
Il Piedimonte Etneo due volte in vantaggio si fa raggiungere dall'Atletico Messina: 2-2 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16037:il-piedimonte-etneo-due-volte-in-vantaggio-si-fa-raggiungere-dallatletico-messina-2-2&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=16037:il-piedimonte-etneo-due-volte-in-vantaggio-si-fa-raggiungere-dallatletico-messina-2-2&catid=87:prima-categoria&Itemid=358 Finisce 2-2 all’Antonello Raiti tra Piedimonte e Atletico Messina. Per l’undici di Santamaria una gara strana in cui il non aver dato il colpo di grazia alla formazione ospite ha influito sul risultato finale. I playoff rimangono un miraggio e a quattro giornate dal termine l’Aci San Filippo, distante dalle inseguitrici +14, sembra già lanciato ad accedere alla fase finale per il salto di categoria anche se nel sabato di Pasqua ci sarà la sfida diretta con la capolista Taormina.

Primo Tempo: Al primo affondo i padroni di casa passano in vantaggio: azione corale al 4’ con Nassi che prende palla sulla sinistra, crossa in mezzo trovando a rimorchio Federico Giovane che incrocia il destro e segna. Due minuti dopo Turiano alza sulla traversa una punizione dei messinesi deviata dai difensori. Il pareggio arriva al 19’ ad opera del classe 99 Mirulla che dal limite non ci pensa due volte e calcia trovando la gamba di un avversario che sporca la conclusione mettendo fuori causa il portiere.

Pagliaro al 27’ manda di poco fuori il suo diagonale. Risponde al 37’ Nassi, lanciato centralmente da Panebianco, calciando di potenza addosso a Interdonato che respinge. Un minuto dopo penalty concesso dal direttore di gara per un fallo di mano in area dell’Atletico Messina. Dal dischetto si presenta capitan Panebianco che la piazza all’incrocio riportando avanti il Piedimonte.

Secondo Tempo: Nella ripresa i padroni di casa hanno tre nitide occasioni da rete per arrotondare il punteggio ma verranno tutte sprecate. Al 9’ spizzata di testa di Nassi per La Rocca che da destra serve Di Mauro che spara alto. Al 18’ Nassi non approfitta di un errato disimpegno difensivo calciando debolmente con la sfera respinta di piede dal portiere. Al 33’ ancora Di Mauro, servito da Nassi, manda di poco fuori.

Due minuti dopo la legge del calcio colpisce: Cucinotta sfrutta la traversa colpita sugli sviluppi di un corner e di testa nel cuore dell’area in mischia riesce a indirizzare nel sacco pareggiando i conti. A tempo scaduto la quasi beffa per la formazione locale con il neo entrato Tavilla abile a crossare dalla sinistra pescando Calapaj che di testa sfiora il palo.

PIEDIMONTE ETNEO    2          ATLETICO MESSINA    2

Marcatori: 4’ pt F. Giovane, 19’ pt Mirulla, 38’ pt Panebianco (r), 35’ st Cucinotta

Piedimonte Etneo: Turiano, A. Giovane (1’ st La Rocca), Muratore (1’ st Di Dio), Vasta, Di Benedetto, Ferrara, F. Giovane, Zappalà, Nassi, Panebianco, Di Mauro. A disposizione: Santamaria, D. Giovane, Panebianco, Cavallaro. All. Santamaria

Atletico Messina: Interdonato, Insana, Cucinotta, Ghartey, Lo Nostro, Calapaj, Galletta (23’ st Siano), Nicocia, Cenci, Mirulla, Pagliaro (29’ st Tavilla). A disposizione: Bonsignore, Bonanno, Sfameni. All. Boemi

Arbitro: Tenio di Catania

]]>
info@sportjonico.it (di "Alessandro Famà") 1^ categoria Sun, 25 Mar 2018 20:59:50 +0000