2012/13 Joomla! - il sistema di gestione di contenuti e portali dinamici http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=category&id=244&layout=blog&Itemid=731 Sat, 25 May 2019 22:13:11 +0000 Joomla! 1.5 - Open Source Content Management it-it Dario Cannata: diversi Club gli fanno la "corte". http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=8281:dario-cannata-diversi-club-gli-fanno-la-qcorteq&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=8281:dario-cannata-diversi-club-gli-fanno-la-qcorteq&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 Tra gli svincolati dello Sportinsieme compagine che ha militato nel campionato di Promozione 2012/13 troviamo un giovane calciatore al centro dell’attenzione di diversi club della riviera jonica messinese ma non solo, su di lui anche due sodalizi di Lega Pro.

Stiamo parlando dell’attaccante Dario Cannata sul taccuino dei direttori sportivi di diverse Società, al centro del calcio mercato estate 2013. L’ex gialloblù dello Sportinsieme compagine in cui Dario Cannata ha militato compiendo i suoi primi passi nel settore giovanile fino al debutto in prima squadra contribuendo al raggiungimento della salvezza.

Questo il passato, il presente che poi sarà il futuro della carriera calcistica di Dario Cannata  sul tavolo ha diverse opzioni di scelta per affrontare una nuova esperienza al di fuori del club in cui è cresciuto. Essendo un Juniores su di lui hanno puntato gli occhi la neopromossa in Serie D la compagine tirrenica dell’Orlandina.

Due Società del versante catanese: lo Sporting Viagrande compagine che sarà ai nastri di partenza nel campionato di promozione che può diventare “Eccellenza” tramite domanda di ripescaggio. Un’altra catanese sulle tracce di Dario è la Fiumefreddese sempre in Promozione. Non mancano le richieste di squadre di Prima Categoria su tutte quelle della Jonica Football Club dai grandi progetti. Sirene arrivano anche da Letojanni da parte della Robur di Carmelino Laganà.

Lasciamo per ultimo la ciliegina sulla torta: la possibilità di giocare nel campionato di Prima Divisione, indossando la casacca di una compagine lombarda dal passato prestigioso: il Varese Calcio. Le richieste non mancano, adesso la palla passa al giovane Dario Cannata scegliere la nuova maglia.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") Promozione 2012/13 Sun, 04 Aug 2013 12:05:52 +0000
Daspo per un calciatore e l'addetto al servizio d'ordine del Pistunina. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=8062:daspo-per-un-calciatore-e-laddetto-al-servizio-dordine-del-pistunina-&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=8062:daspo-per-un-calciatore-e-laddetto-al-servizio-dordine-del-pistunina-&catid=244:promozione-201213&Itemid=731

Si è conclusa con due divieti d’accesso ai luoghi dove si tengono manifestazioni sportive la zuffa che nel pomeriggio dello scorso 3 marzo ha coinvolto i giocatori che stavano disputando l’incontro di calcio Pistunina – Sporting Viagrande, valevole per il campionato di “Promozione” vinta dai padroni di casa per 3-1.

L’incontro, disputato nel campo sportivo di Mili Marina, al 43’ del primo tempo si era interrotto per ben sette minuti  per una rissa scoppiata a centrocampo quando alcuni giocatori delle due compagini sportive si erano azzuffati a causa di un fallo di gioco il tutto davanti alla presenza di un commissario di campo.  Ad avere la peggio un calciatore della squadra catanese che, a causa di un pugno in pieno volto sferrato da un giocatore della squadra avversaria, aveva dovuto fare ricorso alle cure mediche.  Non pago dei disordini scoppiati in campo un addetto al servizio d’ordine, alla fine del primo tempo, si era scagliato contro il pubblico ospite minacciandolo.

Il resto dell’incontro si era svolto alla presenza degli agenti delle Volanti, intervenuti sul posto a seguito della segnalazione giunta sull’utenza 113, che avevano garantito il regolare proseguimento della gara impedendo, di fatto, il verificarsi di altri episodi di violenza. Alla luce dei fatti il Questore della Provincia di Messina ha disposto il DASPO (divieto di accedere alle manifestazioni sportive), nei confronti del calciatore del Pistunina responsabile dell’aggressione al giocatore avversario, e dell’addetto al servizio d’ordine della stessa società che aveva minacciato i sostenitori avversari.

Entrambi non potranno accedere agli impianti sportivi in cui si disputano incontri di calcio di qualsiasi categoria, in tutto il territorio dello Stato e degli stati membri dell’Unione Europea, per la durata di un anno dalla notifica dell’atto.In precedenza era stato il Giudice Sportivo ad emettere i propri provvedimenti disciplinari, ammenda alla Società,  squalifica per  un dirigente. Puniti cinque giocatori (tre del Pistunina e due dello Sporting Viagrande).

 

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") Promozione 2012/13 Wed, 22 May 2013 06:59:05 +0000
Dopo la salvezza arriva la "Coppa Disciplina" per lo Sportinsieme. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=8001:dopo-la-salvezza-arriva-la-qcoppa-disciplinaq-per-lo-sportinsieme&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=8001:dopo-la-salvezza-arriva-la-qcoppa-disciplinaq-per-lo-sportinsieme&catid=244:promozione-201213&Itemid=731

Dopo aver conquistato la salvezza, un altro traguardo è stato conquistato dallo Sportinsieme: la Coppa Disciplina stagione sportiva 2012-13 per quanto riguarda le Società del campionato di Promozione del Comitato Sicilia. Primo posto assoluto nella classifica generale su 64 squadre suddivise nei quattro gironi siciliani.

Un importante riconoscimento arrivato con un punteggio di 14,85, piazza d’onore per il Montemaggiore (Girone B) con 15,70, al terzo posto un’altra Società del Girone C il Troina con 17,10, segue la Real Belpassese con 17,90, Sacro Cuore Milazzo 18, 65, Real Calcio 19,45. Al settimo posto la prima Società del Girone D l’Hellenika con 20,10. Chiudono questa speciale classifica lo Scommettendo con punteggio di 1345,7 e l’Enna fanalino di coda con 1539,0.

Lo Sportinsieme di S. Teresa mette in bacheca un prestigioso riconoscimento “Coppa Disicplina”, i punti vengono calcolati tenendo conto delle ammende  alle Società , squalifiche ai dirigenti e allenatori, ammonizioni e squalifiche ai giocatori, soltanto in quest' ultima voce, la Società santateresina ha totalizzato il punteggio di 14,85, rimanendo essente dalle altre voci. Questo dimostra la serietà e la professionalità di una classe dirigente matura in un campionato dove non era facile mantenere la calma.

Per quanto riguarda le altre messinesi, il Pistunina occupa la 37^ posizione con 59, 15 cosi suddiviso 15,00 ammende Società, 12,00 dirigenti, 2,30 tecnici, 29,85 giocatori. Al 58^ posto della graduatoria il Riviera dello Stretto con 158,85 punti frutto di 82,00 consegueti a carico della Società, 41,00 dirigenti e 35,85 parco giocatori.

La Graduatoria Generale della Coppa Disciplina stagione sportiva 2012-13.

 

  1. SPORTINSIEME - C - 14,85
  2. MONTEMAGGIO   B - 15,70
  3. TROINA                 C -  17,10
  4. REAL BELPASSESE  - C 17,90
  5. SACRO CUORE MILAZZO  - B 18,65
  6. REAL CALCIO -  B 19,45
  7. HELLENIKA -   D 20,10
  8. FIUMEFREDDESE -  C 22,65
  9. GYMNICA SCORDIA - D 22,85
  10. CALCIO CANICATTI -  A 24,30
  11. SALEMI -  A 24,70
  12. NICOSIA -  C 24,90
  13. S.PIO X -  D 25,90
  14. TORREGROTTA -  B 25,95
  15. CIANCIANA 2000 -  A 27,55
  16. SPORTING BATTIATI -   D 28,45
  17. SPADAFORESE -  B 30,25
  18. ENZO GRASSO -  D 31,25
  19. SPORTING VIAGRANDE -  C 32,55
  20. RANDAZZO -  C 32,60
  21. DATTILO -  A 33,75
  22. PRO FAVARA 1984 -  A 36,50
  23. MUSSOMELI -  A 42,15
  24. C.U.S. PALERMO -  B 43,40
  25. ATLETICO CATANIA -  D 44,05
  26. BELPASSO -  C 44,35 4,00
  27. AQUILA CALTAGIRONE D 44,75
  28. S.SEBASTIANO -  C 45,80
  29. REAL GIARRE -  C 45,95
  30. ROCCA DI CAPRILEONE -  B 48,55
  31. S. ANGELO LICATA -  D 49,85
  32. S. AGATA CALCIO -  B 51,70
  33. DELFINI VERGINE MARIA -  B 54,15
  34. AGIRA NISSORIA -  C 56,35
  35. STRASATTI -  A 56,60
  36. ARAGONA -  A 58,65
  37. PISTUNINA -  C 59,15
  38. CEFALU CALCIO -  B 60,75
  39. SCICLI -  D 62,95
  40. SERRADIFALCO -  A 63,10
  41. REAL RAGUSA CALCIO -  D 65,15
  42. COLLESANO -  B 65,35
  43. CIAPPAZZI -  B 70,10
  44. IGEA VIRTUS BARCELLONA -  B 71,40
  45. SANTA CROCE -  D 78,30
  46. CAMPOBELLO -  A 80,15
  47. CITTA DI CARINI -  A 84,35
  48. REAL S. VENERINA -  C 90,20
  49. CITTA DI AUGUSTA -  D 91,65
  50. MAMERTINA - . B 93,50
  51. A.LIBERTAS RARI NANTES -  D 95,95
  52. SCIACCA -  A 100,70
  53. EQUIPECOMPRENSORIO -  B 103,65
  54. CALCIO ACI S.FILIPPO -  D 105,10
  55. CITTA DI MASCALUCIA -  D 105,95
  56. ATLETICO CORLEONE -  A 115,25
  57. PARTINICAUDACE -  A 133,35
  58. RIVIERA DELLO STRETTO -  C 158,85
  59. REAL NISCEMI -  D 173,10
  60. SKANDERBERG PIANA -  A 205,31
  61. PATTI CALCIO -   B 224,11
  62. CITTA DI TERRASINI -  A 1245,4
  63. SCOMMETTENDO -  C 1345,7
  64. ENNA CALCIO -  C 1539,0

 

 

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") Promozione 2012/13 Fri, 10 May 2013 13:03:07 +0000
Play-out: Il Riviera dello Stretto batte 2-0 il Nicosia conquista la salvezza. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7955:play-out-il-riviera-dello-stretto-batte-2-0-il-nicosia-conquista-la-salvezza&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7955:play-out-il-riviera-dello-stretto-batte-2-0-il-nicosia-conquista-la-salvezza&catid=244:promozione-201213&Itemid=731

La salvezza del Riviera dello Stretto passa attraverso tre nomi: Denaro, La Vecchia e Zanghì. La compagine messinese del Presidente Massimo De Domenico vince la gara play-out 2-0 con il Nicosia ed acquisisce il diritto di partecipare nella prossima stagione sportiva al campionato di Promozione.

Una vittoria messa in cassaforte già nella prima frazione di gara grazie ad uno scatenato Denaro , dai suoi piedi partono le azioni che portano alle due marcature: al 7’ quando dalla sinistra penetra in area avversaria è viene trattenuto dalla maglia da D’Amico con l’arbitro che indica il dischetto di rigore. Sulla sfera si presenta La Vecchia che non lascia scampo a Nisi.

Al 37’ arriva il raddoppio pennellato di Denaro per Zanghì che si libera dalla resistenza di un difensore avversario dal limite fa partire un bolide che stende per la seconda volta il portiere Nisi. Nell’intermezzo delle due marcature, sempre Denaro una vera spina nel fianco del Nicosia al 28’ con dal vertice destro dell’area fa partire un tiro a giro che va a colpire l’incrocio dei pali alla destra di Nisi.

Una gara mai messa in discussione sempre in mano ai ragazzi di Nino Naccari che sin dall’avvio si sono resi pericolosi con Alessio Naccari che spreca mandando la conclusione addosso al portiere, fallendo la ghiotta occasione. Si aspettava la reazione del Nicosia che non arriva, tanto che nella ripresa il Riviera dello Stretto si limita a controllare la gara per la cronaca un calcio di punizione di La Vecchia che sfiora la traversa. Nel finale unico sussulto del Nicosia con maggiore fortuna poteva riaprire la gara con Carastro che su calcio di punizione colpisce la traversa della porta di Salvatore.

Puntuale arriva il triplice fischio finale che consegna la salvezza al Riviera dello Stretto che può liberare la gioia per il traguardo raggiunto dopo una stagione non molto esaltante.

Riviera dello Stretto     2   Nicosia   0

  • Marcatori: 7 ‘ rig. La Vecchia, 37’ Zanghì.
  • Riviera dello Stretto: Salvatore 6.5, Saporoso 6, Morabito 6 (54’ Arena), Salpietro, Furnari G., Caristi, Zanghì (64’ Picciotto), La Vecchia, Naccari, Donato (81’ Pastura), Denaro.
  • Nicosia: Nisi, D’ Amico G., D’ Amico F. (36 ’Li Volsi), Conticello, Carastro, Lorillo, Carlisi  (58 ‘ Pidone), Smantello, Prestifilippo, Giangrasso M.  (52’ Giangrasso G.), Battaglia.
  • Arbitro: Grasso di Acireale .

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") Promozione 2012/13 Sun, 28 Apr 2013 10:23:05 +0000
Carmelo Rigano: Il futuro dello Sportinsieme è tutto da "scrivere". http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7934:carmelo-rigano-il-futuro-dello-sportinsieme-e-tutto-da-qscrivereq&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7934:carmelo-rigano-il-futuro-dello-sportinsieme-e-tutto-da-qscrivereq&catid=244:promozione-201213&Itemid=731

Si è conclusa positivamente la stagione sportiva dello Sportinsieme con una giornata d’anticipo ha conquistato la tanto sofferta salvezza. Un  traguardo raggiunto senza passare dalla lotteria dei play-out, obiettivo raggiunto grazie all’attaccamento alla maglia da parte dei giovani cresciuti nel settore giovanile che si sono caricati sulle spalle quasi tutto il Girone di ritorno, dopo la rinuncia da parte della dirigenza di continuare il cammino (problemi economici) iniziato in estate con l’arrivo di giocatori di un certo calibro (Pietro Di Blasi, Roberto Cambria, Thomas Crementi o Gaetano Crementi) per citare alcuni nomi.

Un percorso iniziato con Sebastiano Perrone con il passaggio di testimone al preparatore atletico Paolo Cicciò, per finire con il terzo allenatore della stagione Carmelo Rigano, abituato a lavorare con i giovani che lo hanno seguito nell’unico intento di portare alla salvezza lo Sportinsieme, significativo il gol-salvezza messo a segno dal giovane Giuseppe Sterrantino il “cucciolo” della squadra. Una salvezza arrivata nella stagione più delicata senza passare dai play-out: “ contro ogni pronostico ci siamo salvati evitando i play-out – ci ha dichiarato l’allenatore Carmelo Rigano – pur avendo una squadra formata 9/11 di giocatori juniores e da due classe ’90 e ‘92”.

Una stagione difficile quando hai capito che lo Sportinsieme si sarebbe salvato? “ Con la vittoria a Nicosia con in campo quattro giocatori della categoria Allievi, una gara vinta meritatamente”.

Un grazie per aver raggiunto la salvezza? “ Innazitutto ai ragazzi, all’intera squadra oltre  ai pochi dirigenti che fino alla fine hanno creduto come il Presidente, Salvo Crisafulli e Vincenzo Speranza”.

Tu sei arrivato in un momento particolare del campionato cosa hai detto alla squadra nel tuo primo allenamento? “ Di aver tranquillità, non aver paura di nulla, nessun timore alla fine si gioca 11 contro 11”.

Al momento che hai accettato l’incarico credevi nella salvezza? “Lo speravo, i ragazzi erano motivati, anche se il mio intento era quello di salvare lo Sportinsieme non la categoria.”

Il fiore all’occhiello della squadra? “ Senza dubbio Peppe Sterrantino, il cucciolo della squadra, nonostante l’età un ’96 è stato decisivo in diverse partite cambiando l’andamento delle gare.”

Inizio stagione con lo Sportinsieme, la parentesi sulla panchina del Mongiuffi Melia,  il ritorno allo Sportinsieme: rifaresti il tutto? “ Se potesse ritornare indietro, mi sarei occupato dello Sportinsieme facendo sin dall’inizio tutto quello che ho fatto da Gennaio ad oggi, sono sicuro che molte cose non sarebbero successe”.

Una stagione che tutti pensavano che sarebbe stata disastrosa? “ Doveva essere la stagione della ritrovata  tranquillità sia di Società che di squadra, invece, nessuno avrebbe scommesso un centesimo sulla nostra salvezza, addirittura senza passare dalla lotteria dei play-out, la salvezza  è stata una grande risposta a tutti coloro che hanno remato contro che hanno creato disagi alla Società, di conseguenza alla squadra.”

La domanda sorge spontanea chi ha remato contro? “ Non tutti avevano lo Sportinsieme nel cuore, perciò hanno pensato bene di creare scompiglio, mettere il bastione fra le ruote fino alla fine del campionato. La salvezza anticipata è stata la risposta migliore a tutti questi personaggi che speravano che lo Sportinsieme retrocedesse o ancora fino a scomparire.”

Ti posso fare tre nomi: Sebastiano Perrone, Pippo Settimo e Paolo Turiano? “Sebastiano un grande amico, un allenatore preparato ma sfortunato per vari vicissitudini. Pippo, un grande personaggio del panorama calcistico messinese, profondo conoscitore di molti giocatori. Paolo Turiano, presidente-tifoso, troppo buono, a volte avrebbe dovuto usare maniere forti, lasciando perdere la signorilità che lo contraddistingue facendo valere quella che è la figura del presidente che in qualche circostanza è stata calpestata da qualche personaggio che si intendeva grande conoscitore di pallone ma in fondo non conosceva nemmeno le basi del calcio”.

Tra i problemi dello Sportinsieme quelli economici? “ Visto il periodo che stiamo attraversando, posso dire che qualche problema economico c’è stato, ma ci sono stati amici veri che ci hanno aiutato riuscendo a portare al termine il campionato.”

In questa fase delicata le istituzioni sono stati vicino? “ Come contributo no, ma ci sono stati vicini in modo diverso”.

Il tutto ormai fa parte del passato, il futuro dello Sportinsieme? “ Iniziare a scrivere una nuova pagina di questa “gloriosa” società che nei prossimi mesi festeggia i suoi vent’anni lasciandosi dietro successi, sofferenze, ma tante soddisfazioni, l’ultima in ordine di tempo l’impresa che il gruppo attuale è riuscito a portare al termine.”

Su quali basi? “ Innanzitutto ripotenziare la scuola calcio, il settore giovanile fino alla prima squadra, affinché questa Società posa far parlare di sé ancora per tantissimi anni”.

In futuro ci può essere una fusione con il S. Teresa Calcio? “ Quest’anno di fusione c’è né stata tanta, l’apice si è raggiunto all’interno dello spogliatoio nell’ultima gara di campionato. Ci saranno tempi è persone che tratteranno questo argomento.”

A chi dedichi questa salvezza? “ ci sono più persone a cui voler dedicare questa salvezza ad iniziare dal Presidente, il vicepresidente, Vincenzo Speranza, gli allenatori, il settore giovanili, Ausilia e Salvo Principato, alla Comunità di S. Teresa anche al di fuori , perché lo Sportinsieme mi permetto di dire è la Società che rappresenta il comprensorio jonico.”

Chi è stato determinante nella vita sportiva e privata dello Sportinsieme? “Molti meriti vanno a mia moglie, perché sopportare tutto quello che è successo quest’anno, stare sempre al campo a seguire la Società non era cosa semplice per gli equilibri di una famiglia. Fortunamente lei aveva, è ha a cuore lo Sportinsieme molto più di quelli pseudo mini dirigenti, tutto questo ha fatto si che lei avesse un ruolo fondamentale nell’organizzazione societaria”

Chi è Irene Turiano? “La prima tifosa dello Sportinsieme”.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") Promozione 2012/13 Tue, 23 Apr 2013 07:41:53 +0000
Il San Sebastiano prepara la festa. Salvo lo Sportinsieme. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7919:in-promozione-s-sebastiano-prepara-la-festa-salvo-lo-sportinsieme&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7919:in-promozione-s-sebastiano-prepara-la-festa-salvo-lo-sportinsieme&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 Ultimo turno del campionato Promozione del Girone C: la prima in classifica, cioè il S. Sebastiano, ha un vantaggio di tre punti sul Real Giarre e di quattro su Real Belpassese e Sporting Viagrande.

Domenica il S. Sebastiano giocherà in trasferta contro il Pistunina, che ha una remota possibilità di entrare da 5° nei play off, posto che con ogni probabilità sarà appannaggio del Randazzo. Questo significa che il Real Giarre, vincendo sul terreno della Real Belpassese, in caso di contemporanea sconfitta del S. Sebastiano, farebbe lo spareggio.

Già salvi il Belpasso, Fiumefreddese, Troina, Sportinsieme e Agira. Quest'ultimo anche perdendo a Randazzo, vanta più di dieci punti dal Real S. Venerina, matematicamente retrocesso insieme con i già cancellati Enna e Scommettendo. L'altro play out vedrà opposti Riviera dello Stretto e Nicosia.

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") Promozione 2012/13 Sat, 20 Apr 2013 11:41:29 +0000
Mazzata per Riviera dello Stretto e Real Giarre: squalificati tre dirigenti e dodici giocatori. Gara persa ad entrambi. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7814:mazzata-per-riviera-dello-stretto-e-real-giarre-squalificati-tre-dirigenti-e-dodici-giocatori-gara-persa-ad-entrambi&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7814:mazzata-per-riviera-dello-stretto-e-real-giarre-squalificati-tre-dirigenti-e-dodici-giocatori-gara-persa-ad-entrambi&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 Puntuale è arrivata la spada di Damocle sulla gara Riviera dello Stretto – Real Giarre sospesa domenica scorsa al 36’ della ripresa sul punteggio di 0-1 per gli ospiti. Squalificati tre dirigenti del Riviera dello Stretto e sei giocatori, sul fronte Real Giarre fermati sei giocatori.

Ecco le decisioni intraprese dal Giudice Sportivo: respinto il reclamo presentato dal Real Giarre, data gara persa ad entrambi per 0-3 con un’ammenda di1.000,00 al Rivera dello Stretto e di 200,00 al Real Giarre.

Squalifiche Società Riviera dello Stretto:

A carico dirigenti:

  • Squalificato fino al 30 Giugno 2013 Antonino Naccari “Per avere, prima dell'inizio della gara, assunto contegno offensivo e minaccioso nei confronti di un calciatore avversario e spintonato lo stesso; nonchè per atto di violenza nei confronti di un calciatore avversario che dava origine ad una rissa che portava alla sospensione definitiva della gara ed ancora per atti di violenza nei confronti di  calciatori avversari. (Rapporti A. e C.C.)

  • Fermati fino al 10 Aprile 2013 Alessandro De Domenico “Per contegno offensivo nei confronti dell'arbitro” e Tommaso Di Pietro “Nella qualità di addetto al servizio d'ordine, assumeva contegno irriguardoso nei confronti dell'arbitro”.

A carico dei giocatori:

Sette giornate:

  • Dario Cannistraci: “Per contegno offensivo e minaccioso nei confronti di un calciatore  avversario; nonchè per grave atto di violenza nei confronti di un avversario che dava origine ad una rissa che portava alla sospensione definitiva della gara”.

Cinque giornate:

  • Paolo Molonia “Per grave atto di violenza nei confronti di un calciatore avversario”.

Tre Giornate:

  • Simone Ancione e Vincenzo Bonanno: “Per grave atto di violenza nei confronti di un calciatore avversario”.

Due Giornate:

  • Affe Felice e Matteo Zanghì: Per atto di violenza nei confronti di un avversario”.

Una Giornata: Roberto Picciotto.

Squalifiche alla Società Real Giarre

Cinque giornate:

  • Carmelo Licciardello “Per grave atto di violenza nei confronti di un calciatore avversario”.

Tre Giornate:

  • Daniel Aleo “Per condotta scorretta; nonchè per atto di violenza nei confronti di un avversario, dopo l'espulsione”.
  • Francesco Sottile: “ per ripetuti atti di violenza nei confronti di un avversario”

Due Giornate:

  • Mirko Aiello: “Per avere partecipato ad una rissa con tesserati avversari. (Rapporto C.C.)
  • Francesco Galiano e Pietro Grasso: Per atto di violenza nei confronti di un avversario.

Cosa è successo al 36’ del secondo tempo? Riportiamo integralmente il comunicato ufficiale:

Reclamo Real Giarre: Con reclamo ritualmente proposto la Società Real Giarre chiede l'assegnazione della perdita della gara per 0-3 alla Società Riviera dello Stretto evidenziando il clima minaccioso,  indotto, sin da prima che iniziasse la gara, dai tesserati della Società avversaria; evidenzia poi l'aggressione subita dal proprio calciatore Aleo Daniel, dopo l'espulsione dello stesso, da parte dei suddetti tesserati e da sostenitori introdottisi all'interno del terreno di gioco attraverso un buco mimetizzato nella rete di recinzione, che ha portato a nuove aggressioni nei confronti di propri calciatori, tre dei quali costretti a ricorrere  alle cure mediche; chiede, infine, l'eventuale risarcimento dei danni fisici e psichici subiti dai calciatori e l'autorizzazione ad adire le vie legali nei confronti dei responsabili delle aggressioni; Si osserva in via preliminare che in relazione a queste ultime  richieste formulate dalla  Società Real Giarre, la competenza  non è di questo Organo di Giustizia;

Esaminati gli atti ufficiali, dagli stessi, tra l'altro, si rileva che:  Al 36' del 2° tempo, dopo l'espulsione del calciatore Aleo Daniel (Real Giarre), lo stesso subiva le violenze da parte del dirigente Naccari Antonino (Riviera dello Stretto) e dal calciatore della  stessa, Cannistraci Dario, anch'egli precedentemente espulso; A seguito di ciò scoppiava una rissa che coinvolgeva  dirigenti e calciatori delle due squadre; tra i "protagonisti"  della rissa l'arbitro individuava i calciatori Bonanno Vincenzo,  il suddetto Cannistraci Dario, Molonia Paolo, Ancione Simone, Zanghì Matteo e Affè Felice, nonché ancora il dirigente Naccari Antonino (Riviera dello Stretto) e, per la Società Real Giarre, il già citato Aleo Daniel, Sottile Francesco, Grasso Pietro Mauro, Licciardello Carmelo e Galiano Francesco;

Nel contempo, l'Aleo veniva inseguito per il campo da calciatori avversari e da sostenitori della Società Riviera dello Stretto che, dopo averlo raggiunto, lo colpivano ripetutamente al capo, alle spalle, alle  gambe ed alla zona lombo-sacrale con violentissimi calci e pugni; A seguito di ciò l'arbitro, considerato che  l'espulsione dei  partecipanti alla rissa, individuati e non, avrebbe comunque  determinato per le due Società la presenza in campo di calciatori  in numero inferiore a quello minimo prescritto per la prosecuzione della gara, decideva di sospenderla definitivamente;

Condivisa la suddetta decisione e sancita la responsabilità delle  Società Riviera dello Stretto per quanto attiene al comportamento dei propri tesserati e sostenitori e Real Giarre per quanto attiene al comportamento dei propri calciatori;  Considerato che tutti i suddetti, sia pure con responsabilità diversa, hanno determinato con il proprio comportamento il venir  meno delle condizioni per il proseguimento della gara e che nel caso  in esame non possono individuarsi ruoli defilati o di minore rilievo nella origine del fatto illecito;

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") Promozione 2012/13 Thu, 21 Mar 2013 20:32:09 +0000
Confermato il risultato del campo: respinto il reclamo dello Sporting Viagrande per la gara con il Pistunina. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7813:confermato-il-risultato-del-campo-respinto-il-reclamo-dello-sporting-viagrande-per-la-gara-con-il-pistunina&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7813:confermato-il-risultato-del-campo-respinto-il-reclamo-dello-sporting-viagrande-per-la-gara-con-il-pistunina&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 Il Giudice Sportivo ha respinto il reclamo dello Sporting Viagrande riguardo la gara disputata il 3 Marzo scorso in casa del Pistunina confermando il risultato di 3-1 acquisito sul campo.

Nel reclamo presentato dalla Società dello Sporting chiedeva la vittoria a tavolino o in subordine la ripetizione della gara, in campo neutro ed a porte chiuse. La motivazione presenta dalla Società catanese: “  il clima ostile e intimidatorio, indotto dai tesserati di quest'ultima, sfociato nell'aggressione subita dal proprio calciatore Pacini Giuseppe, oggetto delle violenze commesse dal calciatore Bonura Daniele e costretto a ricorrere a cure ospedaliere e quindi ad essere sostituito all'inizio del s.t.; la reclamante evidenzia come l'accaduto abbia inciso sullo stato d'animo dei propri calciatori tanto da risultare influente sul risultato della gara sino a quel momento in parità

Come al solito il Giudice Sportivo tiene conto di quanto scritto nel referto del direttore di gara, in subordine del commissario di campo. Nel comunicato si legge che “  si rilevano episodi,  certamente censurabili, che sono accaduti, quasi alla fine del primo tempo, tra partecipanti alla gara e che sono stati puntualmente rilevati e sanzionati dall'arbitro; sfuggiva alla terna arbitrale l'atto di violenza, segnalato dal C.C. nel proprio rapporto, sia pure non nei termini evidenziati dalla reclamante, commesso dal calciatore di riserva  Bonura Daniele della Società Pistunina;

Per quanto esposto non viene accolto il reclamo dello Sporting Viagrande “non consente di accogliere il reclamo: per stessa ammissione della suddetta Società, a compiere gli atti di violenza citati dalla stessa sono stati calciatori della Società Pistunina e tale circostanza esclude la possibilità di invocare la subita alterazione del proprio potenziale atletico”;

Per quanto riguarda la seconda richiesta della ripetizione della gara, anche qui viene respinta dal Giudice Sportivo. La ripetizione va disposta eccezionalmente qualora sussistano fattispecie da addebitare all'operato dell'arbitro o non ricorrano responsabilità specificatamente addebitabili alle parti in causa; nel caso in esame, per stessa ammissione dell'arbitro, la gara ha comunque avuto regolare svolgimento e conclusione;

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") Promozione 2012/13 Thu, 21 Mar 2013 20:26:49 +0000
Riviera dello Stretto - Real Giarre sospesa (0-1) per tafferugli: il Riviera chiede la ripetizione della gara. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7784:riviera-dello-stretto-real-giarre-sospesa-per-tafferugli-il-riviera-chiede-la-ripetizione-della-gara&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7784:riviera-dello-stretto-real-giarre-sospesa-per-tafferugli-il-riviera-chiede-la-ripetizione-della-gara&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 Quando mancavano poco meno nove minuti dalla fine, con il Real Giarre in vantaggio grazie alla rete siglata tre minuti prima da Licciardello, al campo sportivo “Nicola Bonanno” è successo quello che nessuno si sarebbe aspettato tanto che la terna arbitrale è scappata negli spogliatoi. Sul posto sono arrivati subiti le volanti della polizia ed un’ambulanza del 118 (l’allenatore Naccari si è sentito male).

Cosa è successo per fare scatenare un parapiglia generale in una gara fino al quel momento tranquilla? Il tutto sarebbe partito in seguito alla doppia espulsione di Cannistraci (Riviera) e Aleo (Real Giarre), nonostante il rosso i due giocatori continuavano nei loro atteggiamenti nervosi, tra il parapiglia generale sembra che sia volato qualche schiaffo colpendo mister Nino Naccari, con la conseguente reazione dei giocatori di casa.

Sulla vicenda interviene con una nota sul profilo facebook della Società del Riviera dello Stretto, il Presidente Massimo De Domenico“Per la prima volta nella nostra storia una partita del Riviera viene sospesa.  Non ho chiare le motivazioni, poiché  ero assente per accompagnare all'ospedale il mio giocatore Carmelo Bonasera che in un solo colpo conquista 16 punti nel ginocchio destro questa e' la cosa che piu' mi rattrista. Da quanto mi è stato raccontato – dichiara il numero uno del club messinese -  riconosco che non abbiamo assunto un comportamento in linea con la nostra filosofia e di questo chiedo scusa a nome della società a tutti i presenti, certamente le reazioni sono assolutamente da condannare, ma le provocazioni chiare volgari e manesche valgono alla stessa maniera o si pensa che siamo tutti cattolici e porgiamo l'altra guancia.

Per quanto riguarda la partita – continua Massimo De Domenico - aspetteremo la sentenza del giudice sportivo, avendo parlato con il commissario di campo gia' domani chiedero' la ripetizione della partita. “

Decisione del Giudice Sportivo: Adesso il pallino dell’intera situazione passa nelle mani del Giudice Sportivo che prenderà le sue decisioni, facendo sempre fede a quello che l’arbitro scriverà sul referto arbitrale, vediamo delle possibile ipotesi, confermare il risultato acquisito sul campo, ho accettare la ripetizione della gara (visti i precedenti sembra una cosa inverosimile) o dare persa ad entrambe la gara, oltre ai provvedimenti disciplinari. In settimana sapremo il tutto.

La gara: A questo punto parlare della gara, ci sembra inopportuno: la prima frazione di gara ci racconta in apertura un tentativo di Aleo con il portiere peloritano che devia in angolo. I padroni di casa rispondono con un colpo di testa di Picciotto con Nicotra che non si fa trovare impreparato. Ha partire dal 26’ la ruota inizia a girare male in casa messinese che rimangono in dieci uomini per l’espulsione di Picciotto, poi la dea bendata colpisce Bonasera cadendo sul terreno si procura una grossa ferita al ginocchio tanto da essere trasportato all’ospedale (diagnosi 16 punti di sutura).

Nella ripresa con qualche accorgimento tattico, il Riviera dello Stretto sembra tenere a bada gli avversari che si  fanno vivi con il neo entrato Grasso con Salvatore che salva la sua porta. Al 76’ il Riviera va vicino al vantaggio con un rasoterra di Cannistraci che taglia l’intera area piccola senza trovare un compagno per la deviazione vincente. All’81’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo in area peloritana si crea una mischia che trova il guizzo vincente di Licciardello.

Riviera dello Stretto   0    Real Giarre   1 – gara sospesa all’81’.

  • Marcatore: 78’ Licciardello.
  • Riviera dello Stretto: Salvatore, Bonanno, Affè, Picciotto, Morabito, Furnari, Molonìa, Cannistraci, Bonasera (76'  Zanghì), Ancione, Denaro (60' Parisi). All. Naccari.
  • Real Giarre: Nicotra, Sciacca (46'  Grasso), Zappalà, Messina, Licciardello, Costa, Romano ( 67' Galiano), Aiello ( 51' Sottile), Aleo, Milazzo, Villani. All. Romeo
  • Arbitro: Scarciotta di Caltanissetta.
  • Ammoniti: 16’ Picciotto, 75’ Zanghì
  • Espulsi: 26’ Picciotto per doppia ammonizione,  81’Cannistraci e Aleo per scorrettezze.
]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") Promozione 2012/13 Sun, 17 Mar 2013 01:00:47 +0000
Promozione: Stop per Loria (Pistunina) e Calogero (Sportinsieme). http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7771:promozione-stop-per-loria-pistunina-e-calogero-sportinsieme&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7771:promozione-stop-per-loria-pistunina-e-calogero-sportinsieme&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 Sono arrivati i provvedimenti disciplinari del Giudice Sportivo riguardanti l’ultimo turno del campionato  di Promozione.

Giocatori Espulsi dal campo:

  • Cinque Giornate: Signorelli (S.Pio X)
  • Due Giornate: Sanzo ( EquipePalermo), D’Agosta e Vasile (S. Croce), Nicotra (S. Pio X),
  • Una Giornata: Milano (Cus Palermo), Cimino (Aquila Caltagirone), Ponzio (Città di Mascalucia), Fazio (Rocca di Caprileone), Ranno (S. Pio X), Russo (Sacro Cuore Milazzo), Mirabella (Battiati)

Giocatori non espulsi dal campo:

  • Due Giornate: Aversa ( Città di Mascalucia)

Squalifica per recidiva in ammonizione:

  • Una giornata: Loria (Pistunina), Plumari (Troina), Ojeda (Aragona), Li Castri (Atll. Corleone), Unniemi (Serradifalco), Smeraldi (Equipe), Gennaro (Real Belpassese), Alberti, Alessandro, Russo e Saraniti (S. Sebastiano), Fazio (Troina), Luminario (Rari Nantes), Sottile (Aquila Caltagirone), Di Benedetto (Aragona), Pandolfo ( Atl. Catania), Hien Sansan (Atl. Corleone), Di Matteo (Collesano),Adamo (Igea Virtus), Curasi (Rocca di Caprileone), Micalizzi (Sacro Cuore), Arena (Battiati), Platania e Viola (Sporting Viagrande), Calogero (Sportinsieme).
]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") Promozione 2012/13 Thu, 14 Mar 2013 16:57:27 +0000
Arbitro nisseno per lo Sportinsieme nella gara con il Troina. per il Pistunina Runza di Siracusa http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7740:arbitro-nisseno-per-lo-sportinsieme-nella-gara-con-il-troina-per-il-pistunina-runza-di-siracusa&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7740:arbitro-nisseno-per-lo-sportinsieme-nella-gara-con-il-troina-per-il-pistunina-runza-di-siracusa&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 Nel c ampionato di Promozione siamo giunti all’undicesima giornata di campionato con le gare in programma Sabato 9 e Domenica 10 Marzo. La gara Troina – Sportinsieme sarà diretta da Salvatore Mazzarisi di Caltanissetta.

Il Pistunina con la gara interna con il Real S. Venerina sarà diretto da Salvatore Runza di Siracusa. Il Riviera dello Stretto in casa dello Sporting Viagrande il fischietto prescelto Salvatore Riso di Caltanissetta.

Ecco le designazioni Girone C

Fiumefreddese – Agira Nissoria:

  • Arbitro: Enrico Gemelli di Messina.
  • Assistenti: Calogero Bottaro e Claudio Raffa di Messina.

Pistunina – Real S. Venerina:

  • Arbitro: Salvatore Runza di Siracusa.
  • Assistenti: Luca Agnello e Vincenzo Mangione di Ragusa.

Real Belpassese – S. Sebastiano:

  • Arbitro:Claudio Iapichino di Siracusa.
  • Assistente: Alessio Calderone e Ignazio Milici di Messina

Real Giarre – Nicosia:

  • Arbitro: Fabio Pirrotta di Barcellona P.G.
  • Assistenti: Francesco D’Anna e Alessandro Cusumano di Barcellona P.G.

Sporting Viagrande – Riviera dello Stretto:

  • Arbitro:Salvatore Riso di Caltanissetta.
  • Assistenti: Marco Salsetta e Gaetano Aquilino di Caltanissetta.

Troina – Sportinsieme:

  • Arbitro: Salvatore Mazzarisi di Caltanissetta.
  • Assistenti: Cristina Anastasi e Alessandro Avolio di Catania.
]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") Promozione 2012/13 Fri, 08 Mar 2013 22:50:07 +0000
Che stangata per il Pistunina: gara con il Viagrande subjudice. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7738:pistunina-sporting-viagrande-la-stangata-del-giudice-sportivo&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7738:pistunina-sporting-viagrande-la-stangata-del-giudice-sportivo&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 Che stangata per il Pistunina nell’ultima gara di campionato giocata sul terreno di Mili Marina contro la compagine catanese dello Sporting Viagrande conclusa al termine dei 90’ con la vittoria dei rossoneri del Presidente Salvatore Velardo.

Una vittoria subjuidce in quanto la Società dello Sporting ha presentato reclamo. Per quanto riguarda il resto il Giudice Sportivo ha emesso le sue senteze nei confronti dei protagonisti in campo: Società, dirigenti, allenatori e giocatori. Vediamo nel dettaglio i  provvedimenti adottati:

Società: multa di 50,00 Euro al Pistunina “Per non avere, proprio dirigente, adempiuto ai propri doveri di addetto al servizio d'ordine”.

Dirigenti: Squalificato fino al 10 marzo 2013 il dirigente Angelo Saija (Pistunina) “ Nella qualita' di addetto al servizio d'ordine, assumeva contegno offensivo e minaccioso nei confronti di sostenitori avversari”.

Allenatori: Squalificato fino al 20 Marzo 2013 l’allenatore Nello Miano (Pistunina) “Per contegno irriguardoso nei confronti dell'arbitro”.

Giocatori:

  • Cinque giornate +1: Danilo Munafò (Pistunina) “Per ripetuti atti di violenza nei confronti di avversari”.
  • Quattro Giornate: Santino Munafò (Pistunina) “Per grave atto di violenza nei confronti di un calciatore avversario”.
  • Tre Giornate: Angelo Pafumi (Sporting Viagrande) “Per grave atto di violenza nei confronti di un calciatore avversario” e Stefano Strano (Sporting Viagrande” Per grave atto di violenza nei confronti di un avversario”

Giocatori non espulsi dal campo

  • Quattro Giornate: Daniele Bonura (Pistunina) Per grave atto di violenza nei confronti di un calciatore avversario. (Rapporto C.C.).
  • Una giornata: Giuseppe Pacini (Sporting Viagrande) “Per contegno irriguardoso nei confronti di ufficiali di gara, alla fine della stessa. (Rapporto A.A.).
]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") Promozione 2012/13 Fri, 08 Mar 2013 16:00:09 +0000
Filippo Alessandro fa sognare il S. Sebastiano: "Vogliamo l'Eccellenza". http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7726:filippo-alessandro-fa-sognare-il-s-sebastiano-qvogliamo-leccellenzaq&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7726:filippo-alessandro-fa-sognare-il-s-sebastiano-qvogliamo-leccellenzaq&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 Tre gol del 4-1 finale con cui la S. Sebastiano ha battuto la Fiumefreddese sono stati realizzati da Filippo Alessandro, non nuovo a questi exploit in quanto più volte, anche a Troina in questo campionato, è riuscito in passato a segnare non solo triplette ma perfino una cinquina di gol tutti nella stessa partita.

La carriera: Filippo Alessandro, classe ‘82, nativo di Piazza Armerina, fa della velocità il suo pezzo forte; grazie alla sua statura brevilinea (cm 169 d'altezza) gli riesce con estrema facilità il dribbling. Nato calcisticamente trequartista, ha iniziato nelle giovanili del Catania del presidente Angelo Massimino, guidato da mister Mei e poi da Piero Cucchi, giungendo fino alla squadra Berretti.

Nello schieramento a tre punte predilige giocare da esterno sinistro. L'ha fatto quando giocava nell'Enna, ma anche nel Piazza Armerina e nel Valguarnera, vincendo il campionato di Promozione. Quella in corso è la sesta stagione consecutiva in cui indossa la casacca del S. Sebastiano. In carriera Filippo ha realizzato sistematicamente 20-25 gol a campionato, a esclusione della stagione con il Valguarnera quando ha messo a segno «soltanto» 12 reti.

«La partita contro la Fiumefreddese - afferma Filippo, fidanzato da 13 anni con Daniela - è stata molto difficile, basti pensare che fino al 30' della ripresa il risultato era ancora fermo sull'1-1. Loro si sono dimostrati una buona squadra e ci hanno affrontati a viso aperto, poi sono arrivati i gol della liberazione, che ci consentono di restare al comando della classifica».

Quali sono le tue aspettative? «Continuare a giocare e a divertirmi ancora per qualche anno per poi appendere le scarpe al chiodo. Naturalmente vorrei conquistare la promozione in Eccellenza con la mia squadra e giocare nella massima categoria regionale con il mio S. Sebastiano. Dopo mi dedicherò al lavoro che spero di trovare non appena conseguirò a Messina la laurea in scienze infermieristiche».

Mancano cinque giornate alla fine del campionato? «E per noi saranno altrettante finali. Non dobbiamo assolutamente abbassare la guardia perché il Giarre e il Viagrande, che al pari con noi possono vincere il campionato, sono due ottime squadre».

La lotta per i play off? «Per carità, non ne voglio nemmeno accennare perché oltre le due promozioni conquistate ho disputato una decina di volte i play off perdendoli sistematicamente».

Sabato prossimo sarete ospiti della Belpassese. «Loro sono una buona squadra, che sta cercando un piazzamento negli spareggi, sarà un impegno difficile e delicato che comunque cercheremo di vincere».

A chi dedichi i tuoi gol? «Al presidente del S. Sebastiano, Giuseppe Buscemi».

Il tuo idolo? «Senza dubbio il grande Roberto Baggio».

La tua squadra del cuore? «Sono tifoso del Catania e simpatizzante dell'Inter, ma domenica scorsa confesso che ci sono rimasto male per la sconfitta dei rossazzurri anche perché del tutto immeritata dopo un primo tempo favoloso».

]]>
info@sportjonico.it (di "Franco Anastasi") Promozione 2012/13 Wed, 06 Mar 2013 01:16:05 +0000
Lo Sportinsieme cade nella tana della Real Belpassese. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7665:lo-sportinsieme-cade-4-0-nella-tana-della-real-belpassese&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7665:lo-sportinsieme-cade-4-0-nella-tana-della-real-belpassese&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 Lo Sportinsieme versione trasferta perde con un secco 4-0 sul campo catanese del Real Belpassese. Come nelle passate trasferte dopo aver tenuto testa ai padroni di casa, subisce un gol nei minuti finale del primo tempo per poi crollare nel finale della ripresa. Leggendo il risultato sembra che i ragazzi di mister Rigano siano stati dominati dai più quotati avversari in piena lotta play-off, non è stato così, anzi hanno affrontato la compagine allenata da Stella a viso aperto

cercando di contrastare gli etnei sul piano del gioco che per certi versi a sorpreso gli avversari con rapidi contropiedi. La gara è stata piacevole con le redini in mano della Real Belpassese che sblocca il risultato prima dell’intervallo con il neo entrato Aiello subentrato all’infortunato Condorelli:  siamo al 40’ quando una bordata di Anastasi viene intercettata dall’attento Gianluca Trimarchi (buona la sua prestazione nonostante i quattro gol incassati) sulla respinta è più lesto Aiello che insacca alle spalle del numero uno santateresino. Peccato davvero si va al riposo con i padroni di casa in vantaggio.

Nella ripresa il tema tattico della gara non cambiava con lo Sportinsieme sotto di un gol cercava di ristabilire la parità, al 60’ mister Rigano opera un cambio tattico richiama Carmelo De Luca in panchina al suo posto Sterrantino. Passano pochi minuti che arriva la prima palla –gol per i santateresini: inserimento in velocità di Thomas Paratore che fa partire un insidioso diagonale che attraversa tutto lo specchio della porta  etnea con nessun compagno pronto alla deviazione vincente.

Fallita la favorevole occasione, ha svegliato i ragazzi di Stella che hanno cambiato registro alla gara, capiscono che i ragazzi dello Sportinsieme non hanno nessuna intenzione di mollare, all’81’ mettono al sicuro il risultato sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Russo per il colpo di testa vincente di Licciardello. Il raddoppio locale ha tagliato le gambe allo Sportinsieme che subisce il terzo gol dopo quattro minuti sempre su respinta di Trimarchi questa volta è Anastasi a mettere alle spalle, il mumero undici di casa si ripete al 91’ fissando il risultato sul 4-0.

Real Belpassese  4   Sportinsieme  0

  • Marcatori: 40’ Aiello, 81’Licciardello, 85’ e 91’Anastasi.
  • Real Belpassese: Ventura, Cannizzo, Gennaro, Russo G, D’Aidone, Mignemi, Licciardello, Giuffrida, Terranova (64’Lauria), Condorelli(30’ Aiello), Anastasi. All.: Stella.
  • Sportinsieme: Trimarchi, Di Bella, Lombardo, Brancato, Riposo, Sanfilippo, Calogero, Speranza  (89’Restifo), Paratore, Ginagò (84’ Saccà), De Luca (60’ Sterrantino). All.: Rigano.
  • Arbitro: Orlandi di Siracusa.
]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") Promozione 2012/13 Thu, 21 Feb 2013 09:23:49 +0000
Il Pistunina crolla: perde 3-1 a Randazzo. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7664:il-pistunina-crolla-a-randazzo-3-1-si-allontana-dal-vertice&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=7664:il-pistunina-crolla-a-randazzo-3-1-si-allontana-dal-vertice&catid=244:promozione-201213&Itemid=731 Il Pistunina torna a casa a mani vuote dalla trasferta di Randazzo nello scontro diretto per un posto play-off con una diretta inseguitrice la formazione locale allenata da Petrullo. Al termine dei 90’ sono i catanesi ad aggiudicarsi i tre punti che valgono l’aggancio in classifica raggiungendo propri i messinesi al quinto posto.

Una gara dai due volti quella giocata dai ragazzi di mister Nello Miano, un primo tempo giocato sottotono che poi risulta essere decisivo per le sorti dell’incontro con i padroni di casa che sbloccano il risultato dopo 15’:  traversone perfetto di Daniele D’Amico per la testa di Giarrizzo con deviazione vincente con la palla alle spalle di Fazio. Il raddoppio prima del riposo quando dalla destra Vaccaro mette al centro per Saccullo che abilmente si libera dei difensori rossoneri conclude a rete per il 2-0.

Nella ripresa il Pistunina scende in campo con un’altra carica agonistica, mister Miano manda in campo il sempre giovane, nonostante l’età Giuseppe Ficarra che lo ripaga nel finale siglando la rete della bandiera: siamo allo scadere il vecchietto del Pistunina supera il portiere locale Scrivano con un preciso pallonetto.  Prima della rete di consolazione, il Pistunina nonostante sotto di due reti hanno cercato di riaprire la gara, tentativo bloccato subito dal Randazzo che al  66’ mette al sicuro la gara siglando il 3-0  con un’azione personale di Daniele D’Amico che fa tutto da solo con palla al piede fa fuori i difensori messinesi con conclusione vincente che non lascia scampo a Fazio.

Termina qui in pratica la gara che regala tre punti ai padroni di casa abili ad sfruttare le disattenzioni del Pistunina che ha sua volta si allontana dal vertice della classifica.  Per la formazione di Nello Miano è chiamata al pronto riscatto  in un’altra gara impegnativa a Mili Marina arriva la capolista Viagrande.

Randazzo    3     Pistunina   1

  • Marcatori: 16’ Giarrizzo, 45’ Saccullo, 66’ D. D’Amico, 90’ Ficarra.
  • Randazzo: Scrivano, Silvestro, Turnaturi,Caggegi, Alessandro D’Amico, Giarrizzo, Vaccaro,Romano (81’ Davide), Luvito (71’Lanza),Daniele D’Amico, Saccullo (82’Nicita). All.:Petrullo.
  • Pistunina: Fazio, Bonura, Di Bella, Mangano,Foresta, De Maria, Briguglio(46’ Ficarra), Munafò, Loria, Ristuccia,Angerame. All.: Miano.
  • Arbitro: Matarazzo di Siracusa.
]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") Promozione 2012/13 Thu, 21 Feb 2013 09:21:08 +0000