STORIA CLUB Joomla! - il sistema di gestione di contenuti e portali dinamici http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=category&id=190&layout=blog&Itemid=685 Fri, 19 Oct 2018 03:51:52 +0000 Joomla! 1.5 - Open Source Content Management it-it La capolista Alì Terme chiude con nove gol allo Scaletta. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4408:la-capolista-ali-terme-chiude-con-nove-gol-allo-scaletta-&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4408:la-capolista-ali-terme-chiude-con-nove-gol-allo-scaletta-&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 L’Acsd Alì Terme del presidente Piero Mosca sabato scorso, nell’ultima giornata di campionato, ha incontrato al comunale di Nizza di Sicilia il Team Scaletta di Nino Cucinotta. Entrambe le squadre hanno dimostrato fino all’ultimo di voler onorare il campionato anche se nessuna delle due ambiva a qualcosa.

La prima rete arriva già all’11’ minuto: rinvio del portiere Tringali, la palla supera il centro campo intercetta Briguglio che tira in diagonale e segna. Al 13’ Fiumara riceve palla a centro campo la porta in area e quando si trova a tu per tu con il portiere tira e sbaglia mettendo a lato. Tre minuti dopo Maurizio Fiumara si riscatta dell’errore grazie anche a Ivan Briguglio che, in area con la palla ai piedi, anziché segnare preferisce imbeccare Fiumara che marca la rete del 2-0. Al 20’ Smiroldo serve bene Villari che però spara alto sopra la traversa. Al 24’ lo Scaletta realizza la prima marcatura con Pantò che servito da Mento tira deciso e insacca.

Al goal di Pantò risponde Ivan Briguglio che dopo tre minuti, sul un passaggio di Stefano Foti, insacca la palla rasoterra all’angolino basso. Al 36’ sono ancora i padroni di casa a battere a rete con Saro Marino il quale lanciato da Enrico Santoro arriva sotto porta, scavalca anche il portiere e mette la palla nella rete. Al 37’ doppietta di Pietro Pantò il quale, servito da Di Ciuccio, entra in area e segna battendo l’incolpevole Tringali. Al 40’ fallo in area da parte degli ospiti su Briguglio e l’arbitro decreta il calcio di rigore che viene trasformato da Onofrio Smiroldo ed è 5-2. Si chiude così la prima frazione di gioco.

Nella ripresa la musica non cambia in quanto al 58’ gli aliesi pervengono alla sesta rete.

A realizzarla è sempre Ivan Briguglio che firma la rete del 6-2 che è anche la numero 100 di questo campionato. Con questa tripletta odierna Briguglio si porta a quota 42 divenendo capocannoniere assoluto. Intanto mister Basile fa entrare sul terreno di gioco Muzio, La Via e Andronaco.

Trascorrono appena 11 minuti esattamente al 69’ quando Omar Riparare, servito dal neo entrato Andronaco, segna il goal del 7-2. Nove minuti dopo Dario Cifalà accorcia le distanze mettendo a segno la rete del 7-3. Al 80’ ancora l’Alì Terme che va in rete con Ciccio Muzio, il quale servito molto bene da Santoro, infila la sfera nel sacco. Ci prova ancora lo Scaletta che riesce a realizzare il quarto goal della gara sempre con Dario Cifalà che al 84’ batte il portiere Tringali. Intanto all’85’ mister Salvo Basile fa esordire in campo Roberto Nucita “U Bidduzzu” che allo scadere, su assist di Briguglio, segna la rete del 9-4 chiudendo definitivamente la gara.

ACSD ALÌ TERME  9 TEAM SCALETTA  4

Marcatori: 11’ 27’ e 58’ I. Briguglio, 16’ Fiumara, 24’ e 37’ Pantò, 36’ Marino, 40’ Smiroldo (su rigore), 69’ Riparare, 80’ Muzio,  78’ e 84’ Cifalà D., 90’ Nucita.

ALÌ TERME: Tringali, Roma G. (64’ Andronaco), Maccarrone, Smiroldo (46’ Muzio), Villari, Ciulla, Briguglio, Foti, Fiumara (15’ Santoro), Riparare (85’ Nucita), Marino (46’ La Via). Allenatore: Salvo Basile.

TEAM SCALETTA: Picciotto, Fleres, Di Ciuccio, Pantò, D’Angelo, Cifalà Domenico, Zouhir,  Cifalà Dario, Mento, Sanfilippo, Summa. Allenatore: Antonino Cucinotta.

ARBITRO: Scardino di Messina.

AMMONITI: 30’ Riparare, 41’ Picciotto.

]]>
info@sportjonico.it (di "Carmelo Tringali") ALI' TERME Wed, 01 Jun 2011 21:24:17 +0000
L'Anjali Team batte (1-0) la capolista Alì Terme. Spera ancora nei Play-off. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4382:lanjali-team-batte-1-0-la-capolista-ali-terme-spera-ancora-nei-play-off&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4382:lanjali-team-batte-1-0-la-capolista-ali-terme-spera-ancora-nei-play-off&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 L’Alì Terme del presidente Piero Mosca sabato scorso, nella penultima gara di campionato, è stata battuta al Luigi Papandrea di Furci Siculo dall’Anjali Team di Pasquale Prestia per 1-0. La capolista aliese, allenata da Salvo Basile, dopo aver perso l’imbattibilità in casa contro il Gescal perde così anche l’imbattibilità esterna. Ad onor del vero quella dell’Anjali è stata una vittoria meritata in quanto ha disputato un ottima partita sin dal primo minuto di gioco con diversi tiri in porta impegnando l’ottimo Ernesto Sigillo. Dal canto loro gli ospiti hanno giocato la loro partita.

L’inizio sembrava favorevole all’Alì che parte bene con Omar Riparare che nei primi cinque minuti per ben due volte tenta il tiro ma senza risultato in quanto la palla finisce sopra la traversa. Ancora al 10’ La Via cerca la rete del vantaggio ma l’attento Andronaco devia la palla. Sono i padroni di casa, dieci minuti dopo, a portarsi in vantaggio con Carmelo Basile che realizza la rete dell’1-0 grazie ad un assist di Andrea Leo.

Rigore  sbagliato dall'Anjali: Al 25’ Salvo Trimarchi in area di rigore, nel tentativo di sventare un’azione pericolosa dei furcesi, tocca involontariamente la palla con le mani e l’arbitro concede la massima punizione. A battere dagli undici metri si presenta Massimo Giannetto che tira ma Sigillo intercetta la traiettoria si tuffa e respinge la palla in calcio d’angolo. A dieci minuti dalla fine del primo tempo l’Alì Terme per ben due volte tenta di ristabilire la parità. La prima volta con Biagio La Via che però colpisce il palo alla destra del portiere e la seconda con Foti che però calcia male non riuscendo a centrare lo specchio. Si conclude così la prima frazione di gioco.

Nella ripresa l’Alì Terme si spinge in avanti cercando disperatamente la rete del pareggio. Al 46’ sempre Stefano Foti, su calcio di punizione, tenta il tiro ma la sfera finisce alta sopra la traversa. Al 49’ mister Basile tenta una strategia: fa uscire Maccarrone e La Via e mette in campo Muzio e Santoro. Questo scambio non fa mutare il risultato però serve a bloccare i padroni di casa che non riescono più a creare occasioni da goal. Intanto gli ospiti continuano a pressare nel tentativo di pareggiare i conti,  ma non riescono a finalizzare.

Padre e figlio in campo: Al 70’ mister Basile fa esordire in campo uno dei dirigenti, Antonino Riparare, inteso Franco, il quale giocherà per più di venti minuti insieme al figlio Omar. Riparare, oltre a fare un’ottima prestazione tenta persino di battere a rete: su un calcio di punizione, tira ma il pallone si piazza a lato. I restanti minuti di gioco non cambiano il risultato finale. A questo punti l’Anjali Team con questa vittoria può sperare per i play off. Tutto però si saprà la prossima settimana nell’ultima partita di campionato di terza categoria.

ANJALI TEAM 1 ACSD ALÌ TERME 0

Marcatori: 20’ Basile C.

ANJALI TEAM: Andronaco G., Rinà, Fleri, Manganaro, Giannetto M, Mondello, Basile C. (80’ Prestia R.), Cutroneo, Leo, Giannetto O., El Kaoukabi (90’ Ingegneri). All. Prestia P.

ACSD ALÌ TERME: Sigillo, Roma, Maccarrone (49’ Muzio), Smiroldo (75’ Ciulla), Tilenni, Trimarchi, La Via (49’ Santoro), Foti, Riparare O. Basile F. (70’ Riparare A.), Marino (75’ Riganello). All. Basile S.

ARBITRO: Saija di Messina

]]>
info@sportjonico.it (di "Carmelo Trinagali") ALI' TERME Wed, 25 May 2011 07:07:33 +0000
L'Alì Terme vince al 90': decide il "Solito" Ivan Briguglio. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4341:lali-terme-vince-al-90-decide-il-qsolitoq-ivan-briguglio&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4341:lali-terme-vince-al-90-decide-il-qsolitoq-ivan-briguglio&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685

L’Acsd Alì Terme del presidente Piero Mosca si è aggiudicata ancora una volta per 3-2 la gara casalinga riguardante la trentaduesima giornata di campionato, (terzultima gara), di terza categoria contro un buon Messinaudace che ha dato agli aliesi filo da torcere. La compagine allenata da Salvo Basile vince quindi sul filo di lana al 90’ minuto di gioco grazie ad una tripletta dell’ormai capocannoniere, di questa stagione calcistica, Ivan Briguglio che, a onor del vero, ha dato lustro a questa squadra.

La gara: Già al 16’ Ivan Briguglio in possesso di palla tira ma la palla finisce nelle mani del portiere. Al 24’ sempre Briguglio scatta, arriva davanti al portiere e anziché tirare preferisce servire Peppe Roma che però manda la palla sul fondo. Al 27’ arriva il vantaggio dell’Alì Terme: Briguglio, su una bella azione del terzino Maccarrone che mette la palla al centro con un passaggio invitante, finalizza in rete. Al 28’  Biagio La Via, servito da Briguglio, ha l’occasione di  battere a rete ma il portiere respinge.

La Via la intercetta di nuovo e tira ma un difensore messinese manda la palla in angolo. Al 32’ arriva la rete del pareggio con Andrea Carbonaro: Su una ribattuta di Di Veto il portiere Tringali respinge su due tempi e Carbonaro ne approfitta e insacca di testa. Al 35, Stefano Foti, su un calcio da fermo, tira ma il pallone colpisce la traversa. Al 38’ è ancora l’Alì Terme a portarsi in vantaggio con Ivan Briguglio che, sul filo del fuorigioco, scatta e a tu per tu con il portiere mette la sfera in rete. Al 43’ calcio di punizione battuto da Foti per salvo Trimarchi che tenta di testa ma Arcadi intercetta e blocca. Al 44’ Biagio La Via mette al centro una bella palla per Briguglio che mette in rete ma il signor Picciolo dice che è offside. Il primo tempo si chiude con il vantaggio aliese.

Nella ripresa trascorrono diciotto minuti di gioco quando proprio al 62’ un errore di Maccarrone, che nel tentativo di sventare mette la palla al centro, impegna il portiere Tringali che riesce a mandare la palla in calcio d’angolo che viene subito battuto da Romano che mette al centro per Quattrocchi che segna ristabilendo la parità. Al 67’ ancora gli ospiti che tentano di segnare la terza rete con Salvatore Romano che tira ma la palla si piazza di poco a lato. Al 76’, su un bell’assist di Riganello, Ciccio Basile tira in porta ma il portiere intercetta e manda la palla in calcio d’angolo.

Al 80’ mister Basile fa esordire al comunale di Nizza di Sicilia il decano Mario Roma che ha disputato gli ultimi dieci minuti di gara dimostrando, nonostante l’età, di non essere da meno dei suoi compagni. Buoni anche i 45 minuti di gara disputati dal giovane Ivan Riganello il quale si è elevato due volte a protagonista: all’81’ quando, su un dai e vai con Enrico Santoro, manda la palla sopra la traversa e all’87’ quando in area di rigore tenta il tiro ma senza fortuna mancando la rete del 3-2. Siamo al 90’, tutti pensano che la gara è finita sul 2-2, quando arriva la terza rete firmata Briguglio: Francesco Basile serve Ivan Briguglio il quale con un bel fendente  trafigge l’incolpevole Arcadi e la gara finisce così.

ACSD ALÌ TERME  3 MESSINAUDACE  2

Marcatori: 27’ 38’ 90’ Ivan Briguglio; 32’ Carbonaro  62’ Quattrocchi.

ALÌ TERME: Tringali, Trimarchi (45’ Riganello), Maccarrone (80’ Roma M.), Villari, Roma (53’ Basile F.), Ciulla, Briguglio, Foti, La Via (60’ Andronaco A.), Raffa (45’ Santoro), Roma Peppe. All. Basile S.

MESSINAUDACE: Arcadi, Galtieri, Iovine, Maugeri, Romano, Di Veto, Parisi, Fucile (71’ Passalacqua), carbonaro, Quattrocchi, Battaglia.                  

ARBITRO: Picciolo di Messina.

]]>
info@sportjonico.it (di "Carmelo Tringali") ALI' TERME Mon, 16 May 2011 20:42:55 +0000
Vittoria esterna della capolista Alì Terme in casa dello Zafferia. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4338:vittoria-esterna-della-capolista-ali-terme-in-casa-del-riviera-dello-strett&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4338:vittoria-esterna-della-capolista-ali-terme-in-casa-del-riviera-dello-strett&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 Continua, nonostante la vittoria del campionato, la marcia inarrestabile dell’Alì Terme del Presidente Piero Mosca che domenica scorsa, si è aggiudicata la trasferta in casa dello Zafferia. I ragazzi di Salvo Basile hanno disputato un’ottima gara andando per ben cinque volte in rete. Anche la squadra di casa ha fatto una buona gara anche se è riuscita a fare un solo goal. Questo grazie all’impeccabile difesa composta dal duo Trimarchi – Roma che non hanno permesso ai padroni di casa di infierire altre reti agli ospiti ma anche al portiere Emilio Di Bella, al suo esordio tra i pali il quale più volte si è reso protagonista.

La prima rete arriva già al 10’ minuto. A realizzarla è Ivan Briguglio che viene servito da Stefano Foti. Due minuti arriva il pareggio dello Zafferia: cross in mezzo di Munafò e rete di Di Lorenzo che di testa batte l’incolpevole Di Bella. Gli aliesi ci riprovano al 20’ sempre con Briguglio che riceve la palla, tenta il tiro ma il portiere Voccio esce in anticipo e blocca la palla bloccando la conclusione di Briguglio. Al 26’ Calcio di punizione battuto da Basile ma l’attento Voccio lo intercetta e lo devia sopra la traversa. Al 29’Ciccio Muzio, su un’azione personale, tenta la conclusione ma la palla finisce sopra la traversa. Al 36’ sono di nuovo gli ospiti a andare in vantaggio: Muzio mette in mezzo per Francesco Basile che incorna di testa. Il primo tempo si chiude per 2-1 a favore degli aliesi.

Nella ripresa sono ancora gli ospiti a dominare la gara. Al 54’ calcio di punizione battuto da Enrico Santoro che si stampa sull’incrocio dei pali. Al 57’ l’Alì Terme manca per ben due volte la terza rete prima con Muzio e poi con Riparare che tentano la conclusione ma una prodezza di Voccio sventa la pericolosa azione. Al 70’ Massimo Di Lorenzo nel tentativo di mandare a monte un azione pericolosa di Stefano Foti commette fallo in area e il signor Gemellaro si vede costretto ad assegnare il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Peppe Ciulla, in campo da dieci minuti, che trasforma in rete tirando la sfera alla destra del portiere. Non passano neanche due minuti che sempre Ciulla in area tocca la palla con le mani costringendo il fischietto messinese a decretare la massima punizione a favore dello Zafferia. A battere ci pensa Giuseppe Di Lorenzo, ma Emilio Di Bella intercetta la traiettoria e respinge la palla mandandola in angolo. Al 78’ Paolo Villari segna il goal del 4-1: Calcio d’angolo con passaggio centrale, scarico di Marino e gran botta dalla distanza di Villari. Siamo all’80’ quando l’Alì Terme chiude la gara con una percussione solitaria di Stefano Foti da centro campo che scarta quattro avversari e va in rete. Passano ancora 10 minuti ed il signor Gemellaro manda tutti negli spogliatoi.

ZAFFERIA 1 ACSD ALÌ TERME 5

Marcatori: 10’ Ivan Briguglio, 12’ Di Lorenzo, 36’ Basile F., 70’ Ciulla (su rigore), 78’ Villari, 80’ Foti.

ZAFFERIA: Voccio, Di Lorenzo, Gangemi Abate (59’ Ruggeri), De Luca, Denaro, La Malfa, Munafò, Di Lorenzo, Grioli (67’ Giamporcaro).

ACSD ALÌ TERME: Di Bella, Roma Peppe, Trimarchi, Andronaco (51’ Villari), Tilenni, Foti, Briguglio I., (37’Riparare), Gugliotta (52’ Maccarrone) Santoro (65’ Marino), Basile (60’ Ciulla), Muzio. All. Basile S.

ARBITRO: Rosario Gemellaro di Messina.

]]>
info@sportjonico.it (di "Carmelo Tringali") ALI' TERME Tue, 10 May 2011 22:34:02 +0000
L'Alì Terme festeggia la "Promozione" al Circolo di Cultura preso d'assalto dai tifosi. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4333:lali-terme-festeggia-la-qpromozioneq-al-circolo-di-cultura-preso-dassalto-dai-tifosi&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4333:lali-terme-festeggia-la-qpromozioneq-al-circolo-di-cultura-preso-dassalto-dai-tifosi&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 È stata una festa in grande stile quella organizzata dal presidente Piero Mosca, assieme a tutta la dirigenza, per festeggiare la promozione in seconda categoria della squadra da lui presieduta. La cerimonia si è svolta nel salone delle conferenze, Giuseppe Maggiore, del Circolo di Cultura. Quella di sabato scorso, è stata una piacevole serata all’insegna del divertimento e dello stare insieme ma soprattutto una bella occasione per festeggiare il primato assoluto della compagine aliese allenata da mister Salvo Basile.

Per festeggiare la capolista è stato preparato un ricco e gustosissimo buffet dalle sapienti mani del grande chef  Mimmo Triolo. Ai grandi festeggiamenti c’erano tutti dai vincitori del campionato, ai ragazzi della seconda squadra, che militano nel campionato juniores, a quella femminile di calcio a 5 e le rispettive dirigenze. Dopo la cena giocatori, dirigenti e persino il presidente si sono scatenati ballando con la musica del grande dj Ivan Pika che ha animato la serata facendo divertire i giovani ma anche i meno giovani.

Nel corso del ricevimento il presidente Piero Mosca ha tagliato la torta augurale, fatta a forma di campo sportivo dal maestro pasticcere Carmelo Todaro, che è stata accompagnata da una nota marca di champagne. “Abbiamo disputato un ottimo campionato sono soddisfatto – ha detto il numero uno aliese – per il risultato ottenuto. Ringrazio tutti i componenti della squadra per l’impegno, la dirigenza, in modo particolare il mister, Salvo Basile che con tanta professionalità e amore ha guidato questa formazione portandoci in seconda categoria”.

La tifoseria aliese, che è stata sempre presente alle gare sia interne che esterne, vuole dire grazie ai propri beniamini: Giovanni Tringali, Ernesto Sigillo, Nunzio Conte, Salvo Trimarchi, Giuseppe Roma, Onofrio Smiroldo, Stefano Foti, Giuseppe Ciulla, Ivan Briguglio Peppe Roma, Omar Riparare, Biagio La Via, Enrico Santoro, Francesco Basile, Rosario Marino, Francesco Muzio, Mirko Maccarrone, Sebastiano Tilenni, Tonino Raffa, Salvatore Andronaco, Giovanni Gugliotta, Paolo Villari, Salvatore Repici, Sergio Campagna,  Salvatore Interdonato, Andrea Andronaco, Giovanni Briguglio, Antonio Cinturrino, Nicolò Randisi, Andrea Riganello e Antonio Vera.


Un grande sogno raggiunto perché no anche al massaggiatore Roberto Nicola Nucita. Un plauso particolare va, oltre naturalmente a mister Basile, alla dirigenza formata da Franco Riparare, Mario Roma, Fabrizio Conte e Maurizio Fiumara che in questo campionato hanno dato l’anima trascurando, a volte, anche i propri impegni personali.





]]>
info@sportjonico.it (di "Carmelo Tringali") ALI' TERME Sat, 07 May 2011 10:05:14 +0000
Una tripletta di Ivan Briguglio fa volare l'Alì Terme: 3-1 allo Sparagonà. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4316:una-tripletta-di-ivan-briguglio-fa-volare-lali-terme-3-1-allo-sparagona&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4316:una-tripletta-di-ivan-briguglio-fa-volare-lali-terme-3-1-allo-sparagona&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 Il sogno è diventato realtà. L’ Acsd Alì Terme del presidente Piero Mosca è in seconda categoria. La compagine aliese del tecnico Salvo Basile, sabato scorso nella gara interna disputatasi al comunale di Nizza di Sicilia, ha battuto lo Sparagonà per 3-1 guadagnando così la promozione con quattro giornate di anticipo. A decidere il risultato finale è stato l’ormai capocannoniere Ivan Briguglio, neo acquisto aliese in questa stagione calcistica 2010 – 2011, il quale realizzando una tripletta ha regalato all’Alì Terme il sogno “Promozione”. Ad assistere al match c’era anche il delegato provinciale della FIGC di Messina, Carmelo Alfieri che al termine della gara ha raggiunto la squadra negli spogliatoi per congratularsi personalmente per il risultato ottenuto. Vista l’importanza, la partita ha richiamato anche tantissimi spettatori, tifosi e simpatizzanti che hanno riempito le gradinate del comunale nizzardo presentandosi allo stadio con striscioni, trombe, tamburi e petardi.

La gara: La partita è stata abbastanza equilibrata anche se nel primo tempo i padroni di casa non hanno mostrato in campo il meglio di se contro uno Sparagonà in piena forma, in piena lotta per i play off, che a tutti i costi ha tentato di portare a casa quantomeno il pareggio grazie all’ottimo Enrico Casablanca. Ottima anche la direzione di gara del signor Iannello  il quale, anche se giovane di età, ha dimostrato di avere quella esperienza giusta per potere dirigere una gara di tale livello. Il vantaggio aliese arriva quasi subito ed esattamente al 10’ minuto di gioco: Stefano Foti per Peppe Roma che serve Ivan Briguglio il quale, sul filo del fuorigioco, calcia un bel tiro di sinistro sorprendendo l’incolpevole Ripano. Al 37’ arriva la rete del pareggio con Enrico Casablanca il quale crossa da fuori area tira a botta sicura centrando la rete alla sinistra di Tringali. Al 40’ Enrico Santoro effettua un bel tiro in porta ma la palla finisce alta sopra la traversa.  Al 43’ calcio di punizione per la squadra ospite ma è nulla di fatto in quanto il pallone finisce di poco a lato. La prima frazione di gioco si chiude con le due squadre in parità.

Nella ripresa, proprio a tre minuti dall’inizio, Saro Marino parte in contropiede, smarca tre avversari e tenta il tiro in porta quando la difesa dello Sparagonà, nel tentativo di sventare, commette fallo e il signor Iannello concede un calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Ivan Briguglio che magistralmente trasforma in rete la massima punizione. Al 64’ Lo Sparagonà ci prova con Andrea Casablanca che batte una punizione tirando direttamente in porta ma la sfera si piazza alta sopra la traversa. Al 66’ Ciccio Muzio porta palla e serve con un bell’assist Riparare che tira in porta ma l’attento Ripano respinge con i pugni. Al 67’ sono  gli ospiti a mancare la rete. L’azione parte da un calcio di punizione battuto da Stefano Silvio che tira a rete impegnando il portiere Tringali il quale grazie ad una prodezza blocca la palla a piene mani. Al 75’ l’arbitro espelle il santateresino Cannata ma al contempo anche Mario Roma, dirigente accompagnatore dell’Alì Terme, il quale è costretto a lasciare la panchina per godersi il resto della gara dalla tribuna. La gara prosegue con gli aliesi in possesso di palla.

Questa volta è Francesco Basile che scambia con Briguglio che tira ma questa volta non riesce a centrare lo specchio. Siamo all’85’ quando l’arbitro Iannello estrae dalla tasca un altro cartellino rosso. Questa volta a lasciare il terreno di gioco sarà Andrea Casablanca. A questo punto lo Sparagonà rimane in nove uomini ma tenta il tutto per tutto infatti un minuto dopo la seconda espulsione Enrico Casablanca, che si trova in area con la palla ai piedi, tira in porta ma Tringali si tuffa e riesce a bloccare la palla lasciando l’amaro in bocca agli ospiti. Siamo in pieno recupero quando  l’Alì Terme in contropiede chiude la gara: Ciccio Basile, in possesso di palla, lancia Briguglio il quale segna il goal del 3-1 tirando definitivamente i remi in barca. È qui che il signor Iannello emette il triplice fischio e gli aliesi trionfano per l’obiettivo raggiunto

Carmelo Alfieri – Presidente Figc di Messina:Voi siete i primi vettori e dovete veicolare, e l’avete fatto secondo me bene, anche se ancora mancano per voi quattro giornate alla fine del campionato, dovete continuare su questa strada perché una partita deve essere ricordata per una partita di calcio e non per una rissa con tutti gli errori che vengono da parte dell’arbitro e da parte dei calciatori; perché l’errore dell’arbitro ha la stessa valenza del giocatore. Però siccome il gruppo fa gruppo, l’arbitro è solo e quindi rimane come un povero capro espiatorio. Io vi auguro le cose più belle dal punto di vista umano, quindi nel vostro lavoro, nelle vostre attività, nella vostra scuola, per chi va a scuola, con le vostre famiglie. Comunque la cosa più bella è continuare il campionato, perché ancora mancano quattro giornate alla fine, e poi sicuramente fare un ottimo campionato di seconda categoria”.

ACSD ALÌ TERME  3 SPARAGONà 1

Marcatori: 10’ e 48’ (rigore), 92’ Briguglio I., 32’ Casablanca E.

ALÌ TERME: Tringali Trimarchi (53’ Muzio) Roma G., Smiroldo, Foti, Ciulla, Briguglio Ivan, Roma Peppe, Riparare (77’ La Via), Santoro (68’ Basile F.), Marino. All. Basile S.                           

SPARAGONà : Ripano, Savoca, Sciarrone A., Silvio, Crisafulli, Casablanca A., Santoro O. (68’ Carnabuci A.), Leo (51’ Santoro V.), Cannata, Casablanca E., Carnabuci S.

ARBITRO: Alfredo Iannello di Messina.

AMMONITI: 30’ Trimarchi, 42’ Roma G., 60’ Casablanca, 63’ Briguglio I.

ESPULSI: 75’ Cannata e Roma Mario (dalla panchina), 85’ Casablanca A.

]]>
info@sportjonico.it (di "Carmelo Trinagali") ALI' TERME Mon, 02 May 2011 21:07:21 +0000
Dopo una lunga cavalcata l'Alì Terme conquista la "Seconda Categoria". http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4314:dopo-una-lunga-cavalcata-lali-terme-conquista-la-qseconda-categoriaq&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4314:dopo-una-lunga-cavalcata-lali-terme-conquista-la-qseconda-categoriaq&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 L’Alì Terme si laurea “Campione” 2010-11 del campionato di Terza Categoria. Dopo la gloriosa Vigor Alì, la cittadina aliese si trova a calcare un’altra volta i campi della Seconda Categoria, un traguardo programmato sin dall’estate messo in pratica ad inizio campionato, durante un lungo ed difficile torneo, raggiunto con quattro giornate d’anticipo.

Un successo che possiamo definire “straordinario” per non parlare di un’impresa che ha tanti protagonisti, dal Presidente Piero Mosca per finire al massaggiatore Roberto Nucita, da mister Salvo Basile al preparatore atletico Omar Riparare, infine dal direttore sportivo Mario Roma ai “giocatori” un gruppo di ragazzi  che con umiltà ed sacrifici guidati dall’esperto ed veterano capitano Peppe Ciulla con sinergia sin dalla prima giornata hanno combattuto per l’unico obiettivo la “vittoria” del campionato che è diventata realtà con l’arrivo di un giocatore “un lusso per la categoria” Ivan Briguglio nel mercato dicembrino con i suoi 35 gol hanno fatto volare l’Ascd Alì Terme.

Foto realizzate da "Carmelo Tringali" - in caso di utilizzo citare la fonte e l'autore delle fotografie.




Un vittoria che ha diversi protagonisti: dirigenti, staff tecnico, giocatori, ma soprattutto la “meravigliosa” tifoseria che ha seguito per tutto l’arco del campionato in casa ed in trasferta i propri “beniamini” il dodicesimo uomo in campo. L’unica nota stonata di un fantastico campionato  quello di non poter giocare ed festeggiare la “Promozione” nel proprio campo, ma costruire mattone su mattone la vincente cavalcata al Comunale di Nizza.

Numeri da record: Un campionato condotto sempre in vetta dai grandi numeri:  vantaggio sulla diretta inseguitrice l’Akron Sport Savoca +14, miglio attacco del campionato con 86 gol, di cui 41 segnati in casa ed 45 fuori casa. Altro primato la difesa meno battuta con 17 gol: 7 subiti in casa e 10 fuori casa. Numeri da record come le vittorie 25, una sola sconfitta arrivata fra le mura amiche con il Gescal, imbattibilità esterna e solo 4 pareggi. Dulcis in fundis la vena realizzativa del cannoniere di razza come Ivan Briguglio capocannoniere del torneo con 35 reti.

In ricordo di “Pippo”: In un momento di festa, la grande famiglia “aliese”ha ricordato con uno striscione Pippo Giunta, al timone della squadra all’esordio nel campionato di Terza Categoria tre anni orsono “ se stiamo vivendo questo sogno è  anche merito tuo! Grazie Pippo.  Ormai fa parte del passato la delusione della finale play-off persa a Limina nel maggio 2009 contro l’Atletico Roccalumera per 1-0, oggi si festeggia l’approdo in Seconda Categoria arrivata matematicamente nella gara interna con il Calcio Sparagonà con una netta vittoria per 3-1.

Protagonista non c’è bisogno di dirlo: Ivan Briguglio autore di una tripletta: il primo gol che sblocca il risultato al 13' quanto un ottimo Santoro offre un perfetto assist per Briguglio che piazza di precisione alle spalle di Ripano. Al 40’ la capolista subisce il pareggio dei santateresini con la splendida azione Cannata – Enrico Casablanca con quest’ultimo con un gran tiro a volo ristabilisce la parità. Nella ripresa arriva il vantaggio aliese sempre con Briguglio che trasforma una calcio di rigore assegnato per fallo su Marino.

Il 3-1 arriva nelle battute finali sempre con Ivan Briguglio che finalizza un contropiede iniziato da Basile dando il via ai festeggiamenti che esplodono davanti al numero uno della Figc di Messina – Carmelo Alfieri -  sceso al termine della gara negli spogliatoi per congratularsi con i “vincitori” al triplice fischio finale per poi proseguire negli spogliatoi. Con quattro giornate d’anticipo l’Alì Terme viene promosso in “ Seconda Categoria”.

Foto realizzate da "Carmelo Tringali"



]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino e Carmelo Tringali") ALI' TERME Sun, 01 May 2011 22:25:40 +0000
L'Alì Terme vince 5-1 a Motta: ad un punto dalla "Promozione" http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4297:lali-terme-vince-a-motta-5-1-ad-un-passo-dalla-qpromozioneq&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4297:lali-terme-vince-a-motta-5-1-ad-un-passo-dalla-qpromozioneq&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 L’Acsd Alì Terme, del presidente Piero Mosca, sabato prossimo nella gara contro lo Sparagonà potrebbe festeggiare già la promozione in seconda categoria. Alla compagine aliese, allenata da mister Salvo Basile, manca infatti soltanto un punto per poter fare festa in quanto nella gara infrasettimanale di mercoledì, disputatasi al comunale di Motta, gli aliesi hanno battuto la squadra di casa per 5-1 salendo così a quota 76. La partita è apparsa da subito carica di tensione in quanto l’Alì Terme voleva portare a casa i tre punti mentre il Motta, dal canto suo, non voleva perdere in quanto lottava per i play off.

La gara: Al 7’ Rosario Marino per Ciccio Basile che tira ma il portiere si tuffa e blocca Al 10’ arriva la rete del vantaggio per l’Alì Terme in contropiede con Francesco Basile che serve bene Briguglio il quale piazza la palla alla destra del portiere. Al 20’ ci prova il Motta con Manitta che tira in porta mandando la palla sul fondo. Al 22’ Biagio La Via manca la rete del 2-0 quando solo davanti al portiere tira mandando la palla fuori alla sinistra del portiere. Al 33’ ancora gli aliesi sfiorano la rete con Marino: La Via scambia con Basile che da a Marino che tira in porta ma non riesce a centrare lo specchio. Al 37’ ancora Marino che da la palla a La Via il quale tira con incertezza la palla direttamente nelle mani del portiere Corvaia.

Attorno al 40’ minuto di gioco, succede un piccolo inconveniente: un giocatore del Motta tentava di scavalcare la rete per potersi scagliare contro la tifoseria aliese per una parola detta ad un giocatore del Motta, e soprattutto contro il sottoscritto corrispondente che stava annotando la cronaca sull’accaduto. A questo punto  il signor Bruschetta sospende la gara per 5 minuti in attesa che la situazione tornasse alla normalità.

Ripresa la gara rimanevano soltanto pochi minuti da giocare dove ci sono da registrare tre azioni a favore dell’Alì Terme: nella prima Ivan Briguglio serve in area Saro Marino che tira e manda la palla fuori; nella seconda azione è sempre Briguglio che crossa per La Via il quale cerca di finalizzare ma la difesa del Motta manda la sfera in corner. L’ultima azione, prima della chiusura della prima frazione, è di La Via il quale, in possesso di palla, tira ma Corvaia devia in calcio d’angolo che viene subito battuto da Foti ma è nulla di fatto in quanto il pallone va a finire sul fondo.

Nella ripresa è il Motta cerca la rete del pareggio e ci prova al 54’ con un calcio di punizione di Tatì, si inserisce Calabrò che ci prova di testa ma la palla finisce fuori. Trascorrono appena tre minuti quando al 57’ è l’Alì Terme ad andare in rete. Ad apporre la firma è il neo entrato Omar Riparare il quale servito da Basile segna il goal del 2-0. Nemmeno il tempo di riprendere fiato che gli ospiti vanno di nuovo in rete. Siamo al 59’ quando Ivan Briguglio, servito da Stefano Foti, firma la rete del 3-0. Siamo al 68’ minuto di gioco quando il Motta rimane in 9’ in quanto il signor Bruschetta, nel giro di un minuto, espelle Fabio Caruso e il capitano Daniele Tatì.

A tre minuti dalla doppia espulsione il Motta, in inferiorità numerica, segna il goal della bandiera. A realizzarlo è  Sebastiano Calabrò che, sfrutta una punizione e la trasforma in rete sorprendendo l’incolpevole Tringali. La squadra ospite, per nulla intimorita per la rete subita, torna all’attacco quando al 78’ il mottese Fontanarosa, nel tentativo di sventare un azione pericolosa dell’Alì Terme, commette un errore e manda la palla nella propria porta. Siamo all’84’ a sei minuti dalla fine quando il solito Ivan Briguglio, servito da Onofrio Smiroldo, chiude definitivamente la gara realizzando una splendida tripletta.

MOTTA 1   ACSD ALÌ TERME 5

STADIO: Comunale Motta.

Marcatori: 10’, 59’ 84’  Ivan Briguglio 57’ Riparare 71’ Calabrò 78’ (Autorete di Fontanarosa).

MOTTA: Corvaia, Orlando (69’ Fontanarosa), Lo Giudice (60’ Tatì A.), Caruso, Lando, Donato, Tatì Domenico, Calabrò, Manitta, Tatì Daniele, Marano.

ACSD ALÌ TERME: Tringali, Roma Peppe, Maccarrone (57’ Muzio), Smiroldo, Tilenni, Roma, Briguglio, Foti, La Via (52’ Riparare), Basile F. (64’ Andronaco S.), Marino (69’ Randisi). All. Basile S.

ARBITRO: Bruschetta di Messina.

AMMONITI: 18’ Manitta, 49’ Tatì Domenico, 69’ Smiroldo.

ESPULSI: 66’ Caruso 67’ Tatì Daniele per doppia ammonizione.

]]>
info@sportjonico.it (di "Carmelo Tringali") ALI' TERME Thu, 28 Apr 2011 14:32:27 +0000
Il Francavilla manca il gol della vittoria, poi viene punito dall'Alì Terme al 90'. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4292:il-francavilla-manca-il-gol-della-vittoria-poi-viene-punito-dallali-terme-al-90&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4292:il-francavilla-manca-il-gol-della-vittoria-poi-viene-punito-dallali-terme-al-90&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 L’ Acsd Alì Terme del presidente Pietro Mosca, ha battuto sul filo di lana il Francavilla per 1-0. La squadra allenata da mister Salvo Basile, già la prossima settimana, nella sfida con il Motta, in caso di vittoria potrebbe festeggiare la promozione in seconda categoria. La gara di sabato scorso, disputatasi al comunale di Nizza di Sicilia, nel primo tempo è apparsa un po’ scialba. Soltanto due azioni, infatti, da parte dell’Alì Terme hanno fatto si che la gara si animasse. Al 10’ azione solitaria di Peppe Roma che calcia in porta ma la palla finisce alta sopra la traversa. Al 20’ rimessa in gioco di Foti per Riparare che tira mandando la palla sul fondo. Per ben 22’  non  c’è stata nessuna azione degna di nota. Soltanto nel finale tre azioni da segnalare.

La prima a favore dell’Alì Terme: al 42’ Enrico Santoro mette al centro per Raffa che tira in porta ma Consalvo para facilmente. Due minuti dopo è il Francavilla che per ben due volte sfiora la rete del vantaggio: al 44’calcio d’angolo del Francavilla, arriva sulla palla Di Natale che ci prova di testa ma non riesce a centrare lo specchio della porta. Al 45’ azione pericolosa su una ripartenza del Francavilla sulla fascia destra cross in mezzo per Abbate che di testa sfiora l’1-0. Il primo tempo si conclude a reti inviolate. Nella ripresa l’Alì Terme riparte alla ricerca del vantaggio. Mister Basile inserisce in campo il fratello Francesco che si rende protagonista già a nove minuti dal suo ingresso. Al 59’ Basile riceve palla, tira in porta ma colpisce il palo alla destra del portiere. Al 61’ Foti porta il pallone da centro campo, entra in area, tira ma il portiere si tuffa e blocca la palla. Al 69’ ancora Ciccio Basile che batte una punizione e tira diretto in porta ma Consalvo respinge con le mani.

Rigore per il Francavilla: Al 69’ gli ospiti hanno l’occasione di andare in vantaggio in quanto l’arbitro assegna un calcio di rigore per un fallo in area di Trimarchi ai danni di Giovanni Tosto. Sulla sfera si presenta lo stesso Tosto che tira ma un attento Sigillo intercetta la traiettoria e devia la palla sopra la traversa. Trascorrono così circa 20’ e la gara sembra dovesse chiudersi sul risultato di 0-0.

Rigore per l’Alì Terme: all’89’, a un minuto dalla fine, su un cross di Tilenni, Ciccio Muzio incorna di testa, la palla supera il portiere ma dietro c’è Giuseppe Tosto che nel tentativo di salvare il goal prende la palla con le mani e la mette fuori ma il signor Cilione vede tutto e estrae dalla tasca il cartellino rosso espellendo quindi Tosto e concedendo agli aliesi la massima punizione. Per batterla si presenta Francesco Basile che illude il portiere e mette in rete chiudendo così la gara sul risultato di 1-0.

Interviste del dopogara:

Francesco Basile (Alì Terme): Una partita vinta sul filo di lana? “Si per noi è stata una vittoria molto importante contro una buona squadra veramente che ci ha messo, anche a sprazzi, in difficoltà. Anche loro hanno avuto la possibilità di portarsi in vantaggio con un rigore che il nostro portiere ha parato e quindi anche da li ci ha dato la scossa, quella cosa in più, per poter vincere la partita meritatamente”.

Giuseppe Tosto (allenatore Francavilla): Un rigore da parte vostra sbagliato uno da parte loro messo a segno. Tutto sommato però avete disputato una buona gara? “Si. Abbiamo fatto una buona partita abbiamo avuto quattro occasioni goal, due nel primo tempo e due nel secondo, abbiamo avuto anche l’occasione del rigore peccato che l’abbiamo sprecata. Al 90’ abbiamo cercato di difenderci, di spingere, di partire però è arrivata la punizione giusta, cioè il rigore contro, e abbiamo perso. Però tutto sommato abbiamo fatto una buona partita complimenti ai miei ragazzi”.

ACSD ALÌ TERME  1 FRANCAVILLA 0

Marcatori: 89’ Basile F. su rigore.

ALÌ TERME: Sigillo, Trimarchi (75’ la Via), Roma G., Foti, Tilenni, Ciulla Roma Peppe, Santoro (65’ Muzio), Raffa (50’ Basile F), Riparare, Marino. All. Basile S.                            

FRANCAVILLA: Consalvo, D’Aprile, Zullo, De Francesco, vaccaro, Tosto Giuseppe, Di Natale, Piliero, Tosto Giovanni, Abbate, Ciancio. All. Tosto Giuseppe.

ARBITRO: Antonio Cilione di Messina.

AMMONITI: 21’ Foti, 21’ Di Natale, 57’ Roma G., 65’ D’Aprile, 66’ De Francesco, 69’ Basile F., 73’ Zullo.

ESPULSI: Giuseppe Tosto per aver preso la palla in  area con le mani.

]]>
info@sportjonico.it (di "Carmelo Trinagali") ALI' TERME Tue, 26 Apr 2011 19:24:12 +0000
La Liminese tiene testa alla capolista Alì Terme che passa per 5-3. Gara sospesa per 5' nella ripresa. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4271:la-liminese-tiene-testa-alla-capolista-ali-terme-che-passa-per-5-3-gara-sospesa-per-5-nella-ripresa&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4271:la-liminese-tiene-testa-alla-capolista-ali-terme-che-passa-per-5-3-gara-sospesa-per-5-nella-ripresa&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 La capolista passa con sofferenza sul difficile campo della Liminese in una gara emozionante, ricca di gol che ha fatto gioire i numerosi supporters presenti sugli spalti. Alla fine dei 90’ di gara si aggiudica l’intera posta in palio la formazione aliese di mister Salvo Basile che approfittando della contemporanea sconfitta del Gescal sul campo del Motta porta il suo vantaggio sulle immediate inseguitrici a + 13 un punteggio considerevole che apre le porte (manca ormai la certezza matematica) alla Seconda Categoria. La Liminese sostenuta dai calorosi tifosi ha cercato  il  successo per confermarsi l’ammazza grandi ma alla fine deve inchinarsi alla prima della classe, nonostante l’ottima prestazione dei ragazzi di mister Alibrandi.

La gara: Partono subito forti i padroni di casa che nei primi venti minuti di gioco impromono un forcing impressionante con la creazione di diverse palle – gol colpendo per tre volte i legni della porta di Tringali: ad aprire la serie è stato Tamà, poi è stata la volta di Intelisano, chiude la serie Costa. Al quarto tentativo arriva il vantaggio liminese al 28’ con Intelisano che finalizza una splendida combinazione della coppia Costa- Occhino. Nemmeno il tempo di godersi il vantaggio che arriva il pareggio aliese: protagonista  Ivan Briguglio che infila la palla alle spalle di  Gallina. Il pareggio esalta la capolista che al 35’ ribalta il risultato portandosi in vantaggio con colpo di testa di  Trimarchi che finalizza in rete gli sviluppi di un calcio d’angolo. La prima frazione di gara si conclude con il vantaggio degli aliesi lasciando l’amaro in bocca alla formazione di casa.

Al rientro in campo l’allenatore liminese Alibrandi ridisegna la squadra inserendo Puglia e Cannavò al posto di Saglimbeni e Intelisano. Mossa azzeccata che porta al pareggio al 53’ di Costa su un pregevole assit di Tama. La gara diventa vivace, combattuta con i padroni di casa sospinti dai propri tifosi cercano il vantaggio. Ma l’esperienza della capolista li porta al 70’ nuovamente  in vantaggio  con il solito Ivan Brigulio lesto a riprende la respinta del palo su conclusione di Roma che sfrutta un errore in difesa di Cannavò. I ragazzi di Alibrandi non si demoralizzano passano solo tre minuti ed ristabiliscono la parità con Cannavò che si fa perdonare l’errore in occasione della rete ospite.  Il pareggio non accontenta i padroni di casa che cercano la vittoria,  gli animi si surriscaldano, tensione ed agonismo fanno da padrone in campo tra i giocatori, ma soprattutto sugli spalti  tra le due tifoserie tanto da costringere il direttore di gara Rosario Gemellaro di sospendere per cinque minuti la partita.

Ritornata la calma alla ripresa della gara dopo qualche minuto arriva il vantaggio degli aliesi ancora una volta con Ivan Brigulio che mette il sigillo alla sua tripletta personale sfruttando un errore del portiere Gallina. La Liminese mai doma si riversa in area aliese alla ricerca del pareggio che non arriva quando al 93’ con una micidiale ripartenza l’Alì Terme va di nuovo in gol con La Via chiudendo praticamente la gara. Nemmeno il tempo di riprendere che arriva il triplice fischio finale che regala tre preziosi punti,  un successo pesante su un difficile campo che con molta probabilità consegna la “promozione” all’Alì Terme. Un plauso alla Liminese che ha tenuto testa agli avversari che alla fine esce a testa alta dal difficile confronto, andando vicino all’impresa dell’”ammazza grandi”.

Asd Liminese     3     Alì Terme  5

Marcatori: 28’ Intelisano, 29’, 70’ e 78’ Ivan Briguglio, 35’ Trimarchi, 53’ L. Costa, 73’ Cannavò, 93’ La Via.

Asd Liminese:  Gallina, Tamà, Sterrantino (38’ Noto), Restifo, Bartolotta, Lo Giudice C., Occhino, Saglimbeni (45’ Puglia), Costa, Lo Giudice G. (65’ Palella), Intellisano (45 Cannavò). All: Alibrandi.

Alì Terme: Tringali, Trimarchi, Roma, Smiroldo, Foti, Ciulla, Briguglio (88’ Basile), Raffa, Muzio (68’ Roma P.), Riparare (54’ Santoro), Marino. All: Basile.

Arbitro: Rosario Gemellaro

]]>
info@sportjonico.it (di "Filippo Zaccaria") ALI' TERME Mon, 18 Apr 2011 12:05:25 +0000
L'aliese Andrea Andronaco: " dedico il gol a chi ha creduto in me" http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4251:laliese-andrea-andronaco-q-dedico-il-gol-a-chi-ha-creduto-in-meq&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4251:laliese-andrea-andronaco-q-dedico-il-gol-a-chi-ha-creduto-in-meq&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 Nella goleada della capolista Alì Terme contro il fanalino di coda del Chianchitta che esce dal Comunale di Nizza con undici reti sul groppone uno dei marcatori è stato l’attaccante Andrea Andronaco. Entrato a partita iniziata al 32’ del primo tempo al posto di Stefano Foti dopo sette minuti dal suo ingresso in campo realizza la settima rete dell’Alì Terme. Esplode la gioia dell’attaccante aliese che per festeggiare il “gol”  esulta insieme alla tifoseria  togliendosi la maglietta beccandosi  naturalmente il cartellino giallo.

“Sono moto contento di aver fatto questo goal – ci dichiara Andrea Andronaco -  una rete che la  dedico a chi ha sempre creduto in me, alla squadra, alla società, al mister e a tutti i tifosi che vengono ogni settimana ad incitarci. Continuiamo così e raggiungeremo l’obiettivo. Siamo un bel gruppo e siamo tutti uniti”.

Che effetto fa giocare con Ivan Briguglio in piena lotta per il titolo di capocannoniere? “ Io da Ivan ho soltanto da imparare  un giocatore di categoria superiore. È un ottimo compagno di squadra e anche un grandissimo amico quindi io negli allenamenti prendo esempio da lui e cerco di migliorare giorno dopo giorno”.

]]>
info@sportjonico.it (di "Carmelo Tringali") ALI' TERME Tue, 12 Apr 2011 15:03:25 +0000
L' Alì Terme vince 11-0 con il Chianchitta: Briguglio otto volte a segno. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4245:liali-terme-con-ivan-brigulio-rifiila-11-reti-al-chianchitta&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4245:liali-terme-con-ivan-brigulio-rifiila-11-reti-al-chianchitta&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 L’Acsd Alì Terme del presidente Piero Mosca continua la marcia solitaria, verso la promozione in seconda categoria, in vetta alla classifica con 67 punti. La squadra allenata da mister Salvo Basile, nella gara casalinga contro il Chianchitta 1994, ha fatto incetta di goal. La compagine aliese, infatti, ha inflitto ben 11 reti ad un incolpevole Chianchitta che, a corto di organico, ha disputato una gara con 10 uomini in campo. A fare la differenza è stato sempre il solito Ivan Briguglio che ha messo a segno ben 8 reti portandosi così a quota 27, alla pari con il francavillese Giovanni Tosto. Da oggi sarà quindi un testa a testa Briguglio – Tosto per quanto riguarda il titolo di capo cannoniere.

La gara: La partita, giocata al comunale di Nizza di Sicilia, appare da subito favorevole ai padroni di casa che vanno in rete già al 2’ minuto di gioco. Briguglio batte punizione e tira in porta. Il portiere tenta di acciuffarla ma non ci riesce perché il pallone lo supera e si mette nella rete. Dieci minuti dopo esattamente al 12’ Francesco Basile batte calcio d’angolo, Gugliotta anticipa e insacca di testa. Al 14’ azione solitaria di Ivan Briguglio che salta tre avversari e mette la palla alla destra del portiere. Al 23’ dai e vai Gugliotta Briguglio che salta due avversari e segna. Al 27’ è Omar Riparare che va in rete su assist di Mirko Maccarrone. Al 29’ su passaggio in profondità di Ciccio Basile Briguglio, sul filo del fuori gioco, scatta e mette in rete. A questo punto Giorgio Marino, del Chianchitta, abbandona il terreno di gioco per infortunio e la compagine del presidente Leonardi rimane per più di cinque minuti in nove uomini. A dare man forte arriva al 30’ Massimo Brunetto così la squadra del tecnico Franco Puglia torna a giocare in dieci.

Al 32’, su incitazione della tifoseria aliese, mister salvo Basile mette in campo Andrea Andronaco che andrà a sostituire Stefano Foti. Andronaco disputerà un’ottima gara e soprattutto a 7 minuti dal suo ingresso va in rete. Siamo al 39’ quando Briguglio porta la palla in area la serve per Andronaco che magistralmente firma la rete del 7-0. A questo punto Andronaco esulta per il goal fatto e toglie la maglietta ma l’arbitro, subito pronto, lo punisce con un cartellino giallo. Al 51’ cross al centro di Riparare per Briguglio che se ne va sulla fascia tira in porta la palla finisce di poco a lato. Al 53’ ancora Briguglio dribbla sei avversari, compreso il portiere, e mette la sfera nel sacco. Al 56’ ennesima rete di Briguglio. Su passaggio in profondità di Villari Briguglio stoppa e tira ed è 9-0. Al 73’ da registrare una bella azione da parte del Chianchitta: Chillemi, su un bell’assist di Massimo Brunetto, tira in porta ma una prodezza del portiere Sigillo manda la palla in calcio d’angolo. Al 80’ Briguglio va ancora in rete su un errore del portiere Russo il quale nel tentativo di rinviare la palla la da a Briguglio il quale solo davanti alla porta ne approfitta e insacca. Siamo al 91’ quando Briguglio, a tempo scaduto su un sospetto fuori gioco, segna la rete dell’11-0 e il signor Calderone dice che può bastare così.

INTERVISTA A GIUSEPPE LEONARDI, PRESIDENTE CHIANCHITTA 1994

Presidente dopo questa sconfitta contro la capolista Alì Terme a questo punto qual è il vostro scopo? Il nostro scopo è sempre lo stesso e rimarrà fino all’ultimo e comunque sarà la continuazione di un progetto ben preciso: quello di fare sport onesto veramente fare una squadra che abbia rispetto di tutti a differenza di qualcuno che effettivamente tutto questo rispetto non lo mette per nessuna ragione.

Oggi ce l’avete messa tutta ma la carenza di organico vi ha penalizzati? Oggi noi purtroppo giocavamo in dieci per diversi impegni di lavoro, impegni di salute, di infortunio che purtroppo sicuramente se avessimo avuto gli elementi che ci hanno seguito con molta intensità in questo periodo sicuramente avremmo avuto un risultato differente. Certo è anche da notare gli errori madornali che l’arbitro oggi ha commesso in modo veramente strano. Io non riesco assolutamente a valutarli. Gliel’ho detto anche personalmente. Non credo assolutamente in una cosa fatta apposta ma sicuramente scarsa e poca attenzione a quelle che sono le problematiche. Questo chiaramente ha fatto si che il risultato fosse un po’ più rotondo. Anche l’ultimo goal testimoniato da chiunque nettamente in fuori gioco lui si è ostinato a non fischiarlo mentre magari ha fischiato qualche fuori gioco inesistente e quando ci sono state delle situazioni decisive, dove noi abbiamo preso tre goal, è chiaro che lui è stato determinante a favore dell’Alì Terme.

INTERVISTA A FRANCESCO URSO (CHIANCHITTA 1994)

Francesco Urso. Un 11-0 pesante al comunale di Nizza contro la capolista Alì Terme? Naturalmente abbiamo subito l’ottima squadra dell’Alì Terme che ha giocato con i suoi migliori giocatori. Nulla da eccepire su questo. Noi abbiamo, purtroppo, subito anche le nostre carenze: infortuni, ragazzi che non si sono presentati. Comunque sulla partita non c’è niente da dire, nulla da obiettare. Abbiamo provato con le nostre possibilità a fare quello che potevamo; ci siamo battuti per l’onore della nostra squadra e poi il resto verrà da se.

ACSD ALÌ TERME  11 CHIANCHITTA 1994  0

Marcatori: Ivan Briguglio 2’, 14’, 23’, 29’, 53’, 56’, 80, 90’ Ivan Briguglio,  12’ Gugliotta, 27’ Riparare, 39’ Andronaco A.

ALÌ TERME: Sigillo, Trimarchi, Maccarrone, Andronaco S. (55’ Riganello), Roma G., Ciulla (30’ Randisi), Briguglio, Foti (32’ Andronaco A.), Riparare, Basile F. (50’ La Via), Gugliotta (45’ Villari). All. Basile S.                           

CHIANCHITTA: Russo, Marino, Curcuruto, Puglia G., Rigano, El Allaoui, Brunetto, Urso, Parlavecchio, Palumbo, Chillemi. All. Puglia F.

ARBITRO: Calderone di Messina.

AMMONITI:  Andronaco A.

]]>
info@sportjonico.it (di "Carmelo Trinagali") ALI' TERME Sun, 10 Apr 2011 22:14:43 +0000
La capolista va ... la parola ai protagonisti di Alì Terme - Aria Preziosa. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4228:la-capolista-va-la-parola-ai-protagonisti-di-ali-terme-aria-preziosa&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4228:la-capolista-va-la-parola-ai-protagonisti-di-ali-terme-aria-preziosa&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 La capolista va….. con i gol di Ivan Briguglio e Omar Riparare. La compagine aliese di mister SalvoBasile rimane saldamente in prima posizione potendo vantare un cospicuo vantaggio di 10 punti sulla più immediatea inseguitrice il Gescal sconfitto sul difficile campo di Limina per 2-1 dalla Liminse. Al termine della gara vinta dall’Alì terme per 3 -0 contro l’Aria Preziosa abbiamo intervistato il secondo portiere aliese Ernesto Sigillo, il giocatore Giovanni Sterrantino e l’allenatore Salvatore Santoro dell’Aria Preziosa

Ernesto Sigillo – secondo portiere dell’Alì Terme: “E’ stata una partita più dura di quelle che erano le nostre aspettative. L’Area Preziosa è una squadra che è venuta qui, al comunale di Nizza, che voleva ben figurare e sicuramente l’ha fatto. Io penso che, oltre a me, la buona gara l’abbiamo disputata tutti. Siamo entrati con intensità, loro sono stati bravi ad arginare. Anche il forte vento ha condizionato la partita ma l’importante è che al 90’ l’Alì Terme risulti vincente e i 3 punti sono i nostri.

Salvatore Santoro – allenatore Aria Preziosa:Ho visto il primo tempo dei ragazzi molto compatto e una partita molto equilibrata in cui noi abbiamo preso pure una traversa e secondo me era giusto lo 0-0. Nel secondo tempo è uscita la classe dell’Alì Terme. Giustamente quando hai i singoli così buoni, alla fine, la partita la porti a casa. Ivan Briguglio  come al solito fa la differenza? “In questa categoria se non la fa Ivan Briguglio la differenza credo la faranno in pochi. Comunque non è solo lui. C’è una squadra che gioca bene, giocano a calcio e non sono certo degli sprovveduti. Comunque la nostra squadra ha giocato bene, ce l’abbiamo messa tutta, ma la partita era difficile. Comunque meritatamente ha vinto l’Alì Terme senza discussioni”.

Giovanni Sterrantino -  attaccante dell’Aria Preziosa:In effetti l’Alì Terme è molto ma molto più forte di noi. Noi ci abbiamo provato, ce l’abbiamo messa tutta però la differenza si è vista. Sono molto più forti di noi".

.

]]>
info@sportjonico.it (di "Carmelo Tringali") ALI' TERME Wed, 06 Apr 2011 19:32:32 +0000
La capolista Alì Terme piega 3-0 l'Aria Preziosa. +10 il vantaggio sulla seconda. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4224:la-capolista-ali-terme-piega-3-0-laria-preziosa-10-il-vantaggio-sul-gescal&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4224:la-capolista-ali-terme-piega-3-0-laria-preziosa-10-il-vantaggio-sul-gescal&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 L’Acsd Alì Terme, del Presidente Pietro Mosca, continua a mietere successi e prosegue la marcia solitaria, in testa alla classifica, verso la promozione in quanto il Gescal cade in casa della Liminese per 2-1. Sabato scorso, infatti, al comunale di Nizza di Sicilia, la compagine aliese, allenata da Salvo Basile, ha battuto, tra le mura amiche, l’Aria Preziosa Rimiti, di Salvatore Santoro, per 3-0 salendo cosi a quota 64 a ben dieci lunghezze della squadra di Nino Giordano. Anche se la gara ha offerto agli spettatori una partita molto corretta,.

L’Alì Terme è apparsa nettamente superiore alla compagine avversaria dimostrando di essere una squadra compatta che sa giocare a calcio. La prima rete arriva al 9’ minuto su calcio di rigore. L’arbitro, infatti vede un fallo, al di là del limite dell’area su Stefano Foti e concede la massima punizione. Sulla palla si presenta Ivan Briguglio che tira ad incrociare e la palla si insacca alla destra del portiere. Al 15’ il Casalvecchio cerca di reagire con Giliberto che tira però colpisce la traversa. Al 22’ Rosario Marino riceve palla e tira in porta ma Curcuruto manda la sfera in calcio d’angolo.

Al 30’ Ivan Briguglio, solo davanti alla porta, tira ma ancora Curcuruto che esce in anticipo chiudendo lo specchio della porta. Al 31’ ancora l’Alì Terme in contropiede con Briguglio che serve Saro Marino il quale tenta di finalizzare ma il pallone finisce sul fondo. Ancora un azione da parte dei padroni di casa prima di chiudere la prima frazione di gioco. Protagonista è Omar Riparare che su un bell’assist di Briguglio tira in porta ma lalla termina sopra la traversa.

Nella ripresa l’Aria Preziosa attacca alla ricerca disperata della rete del pareggio ma è al 50’, a cinque minuti dalla ripresa, che Stefano Foti, su un’azione solitaria salta due avversari, mette al centro e Omar Riparare, a porta sguarnita, firma la rete del 2-0. Al 52’ su un’azione dell’Alì Terme, il portiere Curcuruto nel tentativo di neutralizzare esce e prende la palla fuori area. Gli aliesi pensano ad un espulsione diretta ma il signor La Rocca, invece, la pensa diversamente e punisce il portiere con una semplice ammonizione ed estrae il cartellino giallo. Al 56’ prodezza di Ernesto Sigillo: Rizzo serve bene Sterrantino che tenta di testa ma il brillante Sigillo si tuffa bloccando l’azione sul nascere.

Al 58’ ancora fallo in area da parte degli ospiti e l’arbitro concede l’ennesimo calcio di rigore. A battere la massima punizione è sempre Ivan Briguglio che tira, il portiere intercetta e ribatte ma l’esperto Briguglio riprende la palla e la mette in rete. Al 60’ il Casalvecchio ha la possibilità di andare in rete con Carlo Smiroldo che però non riesce a finalizzare. Passano ancora venti minuti di gioco. Siamo all’82’ quando l’Alì Terme va in contropiede con Salvatore Repici entrato in campo da circa un quarto d’ora, che serve la palla in area ma il portiere esce e blocca. La gara può dirsi ormai chiusa in quanto negli ultimi 8 minuti rimanenti non non si assiste a nessuna azione degna di nota.

ACSD ALÌ TERME 3  ARIA PREZIOSA RIMITI 0

Marcatori: 9’ e 58’ Briguglio Ivan (su rigore) 48’ Riparare

ACSD ALÌ TERME: Sigillo, Roma Peppe, Maccarrone (56’ Muzio), Smiroldo (75’ Villari), Tilenni, Roma G., Briguglio I. (65’ Repici), Foti, Riparare (80’ La Via), Raffa (56’ Basile F.), Marino. Allenatore: S. Basile

ARIA PREZIOSA RIMITI: Curcuruto, Cicala, Giliberto, D’Amico (71’ Abate), Villari, Carpo (71’ Trimarchi), Smiroldo (71’ Parisi), Bertuccelli, Chillemi (71’ Arpa), Sterrantino , Rizzo. Allenatore: S. Santoro

ARBITRO: La Rocca di Messina.

AMMONITI: 45’ Raffa, 52’ Curcuruto, 56’ Tringali (dalla panchina), 80’ Muzio.

]]>
info@sportjonico.it (di "Carmelo Tringali") ALI' TERME Mon, 04 Apr 2011 23:12:06 +0000
L'Antillo Val D'Agrò fa tremare la capolista Alì Terme che poi dilaga nella ripresa. Spettacolare l'azione del 4-1. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4183:lantillo-val-dagro-fa-tremare-la-capolista-ali-terme-che-poi-dilaga-nella-ripresa-spettacolare-lazione-del-4-1&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4183:lantillo-val-dagro-fa-tremare-la-capolista-ali-terme-che-poi-dilaga-nella-ripresa-spettacolare-lazione-del-4-1&catid=190:acireale-calcio&Itemid=685 Dopo la sconfitta della scorsa settimana con il Gescal l’Alì Terme si riscatta e torna a vincere. La squadra del presidente Piero Mosca, ieri pomeriggio, ha espugnato il comunale di Antillo rifilando cinque reti alla squadra di casa con doppietta del solito Ivan Briguglio.

Sotto di una rete la capolista reagisce, il merito sicuramente è di mister Salvo Basile, detto il mago, che è riuscito ad indovinare le sostituzioni ed ha quindi risistemato la squadra. Inoltre grazie a Salvo Basile la compagine aliese quest’anno è in discesa e sta offrendo ai suoi tifosi un calcio spumeggiante.

La matricola antillese ha tenuto testa alla più quotata avversaria per i primi 45’ portandosi in vantaggio con il solito Sebastiano Mastroeni, si è trattao solo di un illusione poi è prevalsa la caricatura maggiore degli aliesi.

La gara: La prima azione degna di nota al 18’ con una punizione di Francesco Basile che tira in porta ma Mirko Mastroieni respinge con i piedi. Al 23’ ancora gli aliesi con Briguglio che batte punizione e ancora Mastroieni che manda in calcio d’angolo.

Vantaggio Antillese: Al 32’ minuto di gioco l’Antillo Val D’Agrò si porta in vantaggio con Sebastiano Mastroieni che batte una punizione da destra, la palla passa la barriera e s’infila all’angolino basso.  Al 35’ ancora Ciccio Basile alla battuta ma il portiere antillese ancora una volta sventa con i piedi.

Il pareggio aliese: Siamo al 41’ quando finalmente l’Alì Terme ristabilisce la parità con Stefano Foti. Su una rimessa laterale Foti riceve il pallone, tira da 35 metri e la palla s’insacca all’incrocio trafiggendo l’incolpevole Mastroieni. Al 43’ Riparare serve Muzio che lancia Briguglio che prova di testa ma la palla finisca di poco a lato.  La prima frazione di gioco si conclude in parità.

Nella ripresa l’Antillo appare un po’ più stanco della compagine avversaria in quanto nel primo tempo ha retto bene la gara per ben 40 minuti senza subire. Intanto la partita riprende e si gioca per venti minuti che però non offrono al pubblico presente in tribuna grandi occasioni.

Il vantaggio della capolista: Al 62’ arriva per gli aliesi il goal del vantaggio di Ivan Briguglio batte una punizione dal limite ad incrociare e la palla si insacca in rete. Intanto tra le fila dell’Antillo Val D’Agrò c’è qualche modifica. Mister Mastroieni fa cambiare la casacca al figlio portiere e lo manda in attacco sostituendolo con  Sepe e lui stesso indossa la maglia numero 12 e si mette tra i pali.

Passano ancora dieci minuti e l’Alì Terme si ripete con Rosario Marino. L’azione parte da una punizione a sorpresa battuta da Smiroldo per Marino che di sinistro incrocia il secondo palo e segna. A questo punto la squadra di casa cerca di correre ai ripari ma quattro minuti dopo esattamente al 81’ Ivan Briguglio segna la rete del 4-1 definita da tutti la più bella azione della partita.  Su un dai e vai Santoro – Briguglio quest’ultimo finalizza in rete rasoterra a incrociare sull’angolo.

Dopo questa rete mister Basile fa uscire il bomber Briguglio e fa entrare Salvatore Repici fermo da quasi sei mesi il quale sorprende un po’ tutti sul modo di giocare. È proprio il neo entrato che dopo sei minuti dal suo ingresso in campo segna la rete del 5-1 chiudendo definitivamente la partita.

Il ritorno di Repici: La palla arriva a Repici dopo un giro palla a centro campo, cross da destra, Repici controlla di destro, tira di sinistro e la palla s’infila sotto la traversa. Passano ancora due minuti esatti e il signor Cilione dice che è finita.

- Salvo Basile, riporta il sereno in casa Alì Terme.

Salvo Basile (mister dell’Alì Terme): Dopo la sconfitta della scorsa settimana con il Gescal oggi vi siete riscattati?. “ La partita scorsa contro il Gescal è stato solo un semplice incidente di percorso che dopo 22 vittorie ci può stare. Comunque la squadra si è ripresa bene, è viva ed oggi si è visto. Dedico questa vittoria alla squadra, a chi ci vuole bene e soprattutto a Mario Roma, Franco Riparare, Fabrizio Conte e Maurizio Fiumara che mi collaborano in maniera esemplare”.

Rosario Trischitta (Antillo Val d’Agrò): Una pesante sconfitta che brucia? “ È una sconfitta che brucia soprattutto per come è venuta. Il risultato è quantomeno bugiardo anche se la sconfitta contro l’Alì Terme ci sta tutta perché loro erano tatticamente e tecnicamente superiori a noi e lo hanno dimostrato nel campo. Per come si era messa la partita, dopo che eravamo andati in vantaggio, loro hanno pareggiato con un eurogol della domenica. Nel primo tempo loro un po’ di timore lo hanno avuto infatti l’esultanza è stata molto vivace, molto effervescente come se avessero vinto già il campionato quindi sta a significare che loro stavano soffrendo e hanno sofferto parecchio nel primo tempo. Nel secondo tempo la partita si è un pochino aperta, e nel momento in cui loro hanno trovato un goal su punizione noi ci siamo sbilanciati giusto per poter cercare il pareggio anche se sappiamo che era difficile contro la capolista fare il punto oggi. Noi inevitabilmente ci siamo scoperti e loro hanno approfittato dei nostri spazi per infliggerci un 5-1 molto ma molto pesante per quello che si è visto in campo”.

Antillo Val D'Agrò    1     Alì Terme  5

Marcatori: 32' S. Mastroeni, 41' Foti, 62' e 81' Ivan Briguglio, 77' Marino, 88' Repici.

Antillo Val D'Agrò: M. Mastroieni ( 73' E. Mastroieni), Nipo, Rigneri, Di Ciuccio, G. Mastroeni (60' R. Smiroldo), Sepe (73' M. Mastroieni), Clari, Lo Giudice, Maimone, Bongiorno (60' Trischitta), S. Mastroieni. All: Egidio Mastroieni.

Alì Terme: Sigillo, Trimarchi, Peppe roma, Smiroldo, Foti, Ciulla (55' Tilenni), Ivan Briguglio (82' repici), Muzio (79' Maccarrone), Riparare, F. Basile (55' Santoro), Marino (84' Riganello). All. Salvatore Basile.

Ammoniti: 44' S. Mastroieni, 51' G. Mastroeni, 54' M. Mastroieni.

Arbitro: Cilione di Messina.




]]>
info@sportjonico.it (di "Carmelo Tringali") ALI' TERME Sun, 27 Mar 2011 12:28:58 +0000