2009/10 Joomla! - il sistema di gestione di contenuti e portali dinamici http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=category&id=172&layout=blog&Itemid=598 Sat, 18 Nov 2017 21:14:51 +0000 Joomla! 1.5 - Open Source Content Management it-it Il Limina per la prossima stagione punta sulla riconferma di mister Gigi D'Alessandro. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2870:il-limina-per-la-prossima-stagione-punta-sulla-riconferma-di-mister-gigi-dalessandro&catid=172:200910&Itemid=598 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2870:il-limina-per-la-prossima-stagione-punta-sulla-riconferma-di-mister-gigi-dalessandro&catid=172:200910&Itemid=598 Politica e sport vanno spesso a braccetto, ed il Limina non è una eccezione. La società del presidente Joe Puglia è ferma ai box, in attesa che si concludano le elezioni amministrative. Difatti ogni discorso per la nuova stagione lascia il passo alla campagna elettorale che in un paese di mille abitanti è il momento clou, atteso da cinque anni, per gli sconfitti di sperare nella rivincita, per i vincitori di sperare nella riconferma.

Chi, invece, è già certo della riconferma sulla panchina della squadra rosanero è il capitano Luigi D'Alessandro, che la scorsa stagione ha ricoperto il doppio ruolo di giocatore e allenatore, con risultati assolutamente soddisfacenti. Suo, tra l'altro, ciliegina sulla torta, il gol che ha dato la certezza della permanenza in Promozione, sua la carica e la grinta che hanno contagiato tutto il team facendolo uscire dal tunnel della crisi nel momento di maggiore appannamento.

D'Alessandro gode della fiducia della famiglia Saglimbeni che gli ha affidato il compito di assemblare la squadra anche per la prossima stagione di concerto, è appena il caso di dirlo, con Albino Saglimbeni che di questa società è elemento insostituibile. Pensate che il pensionato Albino dedica il suo tempo alla cura del campo di calcio, un vero e proprio gioiellino nell'arido contesto della Valdagrò, con la sua erbetta sempre verde eà sempre innaffiata, con la tribunetta sempre in ordine. Albino Saglimbeni con Gigi D'Alessandro sembra avere trovato la quadratura del cerchio, per questo, seguendo il motto che squadra vincente non si cambia, nulla sarà mutato per l'anno prossimo. A cominciare dal preparatore atletico prof. Nunzio Bertano.

Campagna Acquisti:La rosa verrà impinguata, ci vorrà un attaccante di peso che possa raccogliere un bottino maggiore dei sette gol a testa di La Valle, Filosa e D'Alessandro. Cinque a testa li hanno infilati Gugliotta e Ponzio, uno ciascuno Romano, Nava, Ruggeri, La Vecchia, Libro, Puglisi, Lo Surdo, Comandè, Furnari. Bisognerà anche cercare qualche difensore che possa far respirare gli uomini di reparto, e, naturalmente, migliorare qualche cosa a centrocampo.

Juniores: Un problema a parte è quello degli juniores: Gugliotta, Puglisi, Lo Surdo, Aricò, Gambuzza la prossima stagione avranno un anno in più e bisognerà pescare nei vivai delle squadre consorelle. Il Limina, per scelta, la scorsa stagione ha rinunciato al settore giovanile, ma è una scelta che alla distanza non paga per cui Saglimbeni confida sulla disponibilità del preparatore Nunzio Bertano.

]]>
info@sportjonico.it (di " Pippo Puglisi") Promozione 2009/10 Mon, 31 May 2010 14:51:49 +0000
Il Taormina con 72 reti miglior attacco in Sicilia. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2864:il-taormina-con-72-reti-miglior-attacco-in-sicilia&catid=172:200910&Itemid=598 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2864:il-taormina-con-72-reti-miglior-attacco-in-sicilia&catid=172:200910&Itemid=598 È stato del Taormina l'attacco-mitraglia. Nessuno come gli ionici tra tutte le 96 squadre siciliane di Eccellenza e Promozione; il Monforte, invece, la formazione peggiore in assoluto, che ha battuto tutti i record negativi, la Tiger quella abbonata ai pareggi. Appartengono a tre messinesi i primati assoluti in senso positivo e, in quello, negativo.

TAORMINA. Sono 72 i gol realizzati in 30 gare di campionato. Un attacco davvero micidiale, quello taorminese che, tra l'altro, ha laureato il bomber Totaro (20 centri) vincitore della speciale classifica dei cannonieri. Una media di ben 2,4 reti a partita per una squadra che è giunta al terzo posto nel girone C di Promozione. Una prima linea terrificante che, però, non è stata sufficiente a far compiere il salto di categoria. Alle spalle del Taormina, si sono piazzate, Ribera (69 gol), Giallo Blu (66), Noto, Vittoria, Acireale e Valderice, tutte con 62.

MONFORTE. Nessuno peggio del Monforte nei due massimi tornei dilettantistici regionali. Ha avuto la peggiore difesa di tutte le 96 compagini, incassando ben 94 reti, -76 in media inglese ed è la compagine che ha vinto meno di tutte: una sola volta (in 30 gare). Ha battuto per 3-2, il 29 novembre 2009, solo il Misterbianco. Guarda caso, l'altra squadra retrocessa direttamente. A conferma che, le classifiche, rispecchiano sempre, e in ogni caso, il reale valore delle compagini.

TIGER. Ha ottenuto ben 14 pareggi su 30 gare. Quella brolese è stata (dall'Eccellenza alla Prima Categoria compresa) la squadra che ha più volte centrato il segno X (insieme al Riviera dei Marmi). Pareggi che, di fatto, hanno frenato la marcia dei gialloneri, a cui, sarebbero bastati 2 pari in meno e 2 successi in più per centrare i playoff.

]]>
info@sportjonico.it (di "Salvatore Accordino") Promozione 2009/10 Fri, 28 May 2010 17:48:25 +0000
Albino Saglimbeni: raggiunta la salvezza, adesso si pensa alla prossima stagione. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2847:albino-saglimbeni-raggiunta-la-salvezza-adesso-si-pensa-alla-prossima-stagione-&catid=172:200910&Itemid=598 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2847:albino-saglimbeni-raggiunta-la-salvezza-adesso-si-pensa-alla-prossima-stagione-&catid=172:200910&Itemid=598 Dopo la permanenza in Promozione conquistata con merito attraverso lo spareggio-salvezza con l'Agira Nissoria, il Limina di Albino Saglimbeni e Gigi D'Alessandro stila bilanci e programmi. Ad agosto rientra dagli Usa il presidente Joe Puglia e chissà che non decida di puntare ai playoff, sfiorati quest'anno nella prima parte della stagione.

«Alla fine del girone di andata pensavamo più ai playoff che alla salvezza, invece una serie sfortunata di dieci partite senza punti ci hanno fatto precipitare nel baratro. Non si è trattato di scadimento di forma o di scarsa applicazione, I ragazzi hanno dimostrato attaccamento, si sono dimostrate persone serie, hanno lavorato con dedizione, nonostante òe difficoltà logistiche per gli allenamenti».  «Era solo vera sfortuna - continua - per liberarcene c'è stato bisogno di un calcione e l'abbiamo dato in questo spareggio. È stata una partita difficile, ce lo aspettavamo, ma l'avere toccato con mano le fiamme della retrocessione ci ha come rinsavito ed il finale di partita è stato un crescendo. Il gol capolavoro di Gigi D'Alessandro ha coronato un sogno». 

A parlare è Albino Saglimbeni, ufficialmente direttore sportivo ma anima e cuore di questa società che ha nel presidente Joe Puglia la punta di diamante, il mecenate che rende possibile la prosecuzione di una avventura che per un paesino di mille abitanti è veramente un traguardo ambizioso.  Saglimbeni ha vinto anche un'altra scommessa. Era quella di affidare la squadra a due giovani di 28 anni, Gigi D'Alessandro come allenatore-giocatore e Nunzio Bertano, il "professore", come preparatore atletico. Mossa rivelatasi vincente.

«E' stata una esperienza gratificante – dice Nunzio Bertano – che è stata resa importante dalla fiducia dei mie compagni dai veterani Furnari, La Valle, Romano, Libro, Filosa, Rizzo, Cardullo, Mazzeo, agli juniores Gugliotta, Puglisi, Lo Surdo, Aricò, Gambuzza. Hanno dimostrato grande serietà anche nel momento di maggiore difficoltà. Desidero ringraziare la famiglia Saglimbeni per avere dato a me ed a Gigi la opportunità di provare una nuova esperienza».

Una stagione va in archivio consegnando alla piccola storia di casa nostra alcune rivelazioni e qualche conferma. Tra i giovani, Ponzio e Puglisi su tutti, ma anche Lo Surdo, Aricò, Gugliotta, La Vecchia, il portiere Gambuzza. Una citazione merita La Valle, recuperato appieno dopo il lungo infortunio e uomo squadra assieme a Gigi D'Alessandro.  Il futuro è già delineato, arriveranno quattro rinforzi, uno per reparto, e dare più consistenza alla panchina. Lo staff resterà invariato.

]]>
info@sportjonico.it (di "Giuseppe Puglisi") Promozione 2009/10 Mon, 24 May 2010 17:15:44 +0000
Il Taormina pensa già al futuro: confermato Giuffrida. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2820:il-taormina-pensa-gia-al-futuro-confermato-giuffrida&catid=172:200910&Itemid=598 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2820:il-taormina-pensa-gia-al-futuro-confermato-giuffrida&catid=172:200910&Itemid=598 Non è stata ancora smaltita l'amarezza per l'eliminazione della finale playoff, ma Taormina si guarda già alla prossima stagione. Subito dopo la partita di Villafranca a Taormina sono riprese le riunioni per il famoso avvicendamento nella dirigenza, annunciato più volte nel corso della stagione ma mai attuato. Gli attuali dirigenti, con il presidente Zuccalà in testa, annunciano che tutto è ormai ad un passo dalla conclusione, ma nulla di ufficiale viene comunicato.

Lo stesso Zuccalà ha confermato di voler lasciare la presidenza, mentre è incerto sull'eventuale permanenza nel direttivo e sul ruolo da assumere. Dirimente sarà l'eventuale acquisto in toto della società da parte del gruppo di nuovi soci o piuttosto l'ingresso con una quota minoritaria di azioni.

Nella prossima settimana se ne saprà di più, mentre per ora ci sono le dichiarazioni di Nicola Sciglio, direttore generale, che guarda con ottimismo al futuro. «Siamo a buon punto per la definizione dei programmi – ci ha detto Sciglio – e credo che entro fine mese potremmo arrivare a definire il nuovo organigramma. La possibilità che Zuccalà lasci del tutto esiste, ma ad oggi non è stato formalizzato alcun accordo».  Sciglio parla anche degli aspetti tecnici: «La stagione è stata soddisfacente, comunque siamo arrivati al nostro traguardo, anche se qualche risultato ci fa rammaricare per come è finita. Avessimo concluso davanti al Villafranca, il vantaggio di giocare in casa poteva cambiare l'esito dei playoff». 

Mister Giuffrida confermato: “ Siamo soddisfatti del suo del suo operato  - sostiene Sciglio -  siamo pronti a confermarlo per la prossima stagione, insieme alla maggior parte dei giocatori di quest'anno. Ci saranno sicuramente degli avvicendamenti, qualcuno andrà via, ma l'organico in buona parte sarà confermato”.

Dello stesso parere è Salvatore Puglisi, altro dirigente in prima linea nella programmazione. «L'idea di confermare Giuffrida ad oggi è condivisa, anche perché – dice Puglisi – una volta iniziato un percorso, che tra l'altro ha prodotto ottimi risultati e buon gioco, bello a vedersi come ci confermano i nostri tifosi, sarebbe un peccato abbandonare tutto e ricominciare da zero».  Insomma, malgrado i possibili cambiamenti societari, il Taormina sembra intenzionato a ripartire da dove è finita l'attuale stagione, mentre in città sono in molti a chiedere di presentare la documentazione per un eventuale ripescaggio in Eccellenza

]]>
info@sportjonico.it (di "Cino Restuccia") Promozione 2009/10 Tue, 18 May 2010 21:12:30 +0000
Il Villafranca perde la finale 1-0: niente Eccellenza. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2813:il-villafranca-perde-la-finale-1-0-niente-eccellenza&catid=172:200910&Itemid=598 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2813:il-villafranca-perde-la-finale-1-0-niente-eccellenza&catid=172:200910&Itemid=598 Sul neutro di Belpasso il Santa Croce conquista per la prima volta nella sua storia la promozione in Eccellenza avendo battuto il Villafranca nella finale tra le due squadre vincitrici i gironi C e D della Promozione. Dopo due tentativi andati a vuoto il Santa Croce, che era arrivato per ben due volte nei due ultimi campionati alla stessa finale, spezza il tabù e approda meritatamente nel massimo campionato regionale. Il Villafranca, che non ha demeritato, è costretto a rinviare il ritorno in Eccellenza alla prossima stagione.

La partita tra Santa Croce e Villafranca non è stata particolarmente interessante sotto l’aspetto tecnico, ma senza dubbio vivace, intensa e sostanzialmente corretta, nonostante l’alta posta in palio. Purtroppo, a dirigerla, è stato chiamato un arbitro non all’altezza del compito per avere interpretato a modo suo i falli da tergo e soprattutto i falli di mano nelle due aree di rigore. Il Santa Croce orchestrato a centrocampo dall’intramontabile Saro Russo e da Nasello ha fatto rimarcare, soprattutto nel primo tempo, una marcata supremazia territoriale, ma senza farsi particolarmente pericoloso verso la porta avversaria, tanto è vero che il portiere Ceci è stato chiamato a svolgere soltanto lavoro ordinario. Nel secondo tempo, la squadra di Andrea Di Giacomo, dopo avere sfiorato il gol all’8’ con Ruscica, sul quale ha salvato in extremis De Salvo, è passata in vantaggio, al 10’, grazie al gol di Zuppardo, ma a termine di una stupenda azione in profondità di Guarino che, dopo aver superato un nugolo di avversari, ha fornito un assist prezioso a Guastella il cui tiro è stato respinto da Ceci, ma è stato ripreso dal centravanti, che ha realizzato il gol-promozione.

La reazione del Villafranca è stata, inizialmente, piuttosto blanda, ma negli ultimi 10’ di partita ha stretto d’assedio la porta di Di Giacomo, ed ha avuto modo di reclamare due volte il calcio di rigore, all’80’ per un atterramento di Cucinotta e all’85’ per un fallo di mani in area iblea. Bisogna comunque sottolineare che al 41’ del primo tempo proprio Cucinotta aveva commesso fallo di mani nella propria area di rigore. L’arbitro ha sempre sorvolato. Alla fine della partita, sconforto nelle file peloritane e festa dei giocatori iblei con i loro sostenitori. L’allenatore-giocatore Andrea Di Giacomo ha dedicato la promozione al custode del campo “zio Orazio”, recentemente scomparso, e al presidente Marco Agnello.

Santa Croce 1 Villafranca 0

Marcatore: 55’ Zuppardo.

SANTA CROCE: Di Giacomo; Fazio, Basile; Russo, Guarino, Iurato; Guastella (75’ Stefano Scifo), Nasello, Zuppardo, Rizzo (85’ Davide D’Agosta), Ruscica (58’ Fabio D’Agosta). All. Andrea Di Giacomo.

VILLAFRANCA: Ceci; Pergolizzi, Amendolia; Mento, De Salvo, Cucinotta; Buda, Monaco, Di Blasi, Piccolo, Lisa (72’ Spidalieri). A disposizione Frazzica, Benone, Fleres, Minutoli. All. Santino Errante.

ARBITRO: Capone di Palermo

Ammoniti: Ammoniti Fazio, Nasello e Di Giacomo del Santa Croce, Di Blasi e Piccolo del Villafranca.

Note: la bella giornata di sole è stata disturbata da un forte vento che non ha impedito lo svolgimento regolare della partita. Meno di 300 spettatori in larga rappresentanza della formazione iblea.

Calci d’angolo 13-5 per gli iblei. (primo tempo 11-1)


]]>
info@sportjonico.it (di "Franco Anastasi") Promozione 2009/10 Mon, 17 May 2010 14:47:03 +0000
Limina: una salvezza conquistata con il cuore. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2809:limina-una-salvezza-conquistata-con-il-cuore&catid=172:200910&Itemid=598 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2809:limina-una-salvezza-conquistata-con-il-cuore&catid=172:200910&Itemid=598 Permanenza in Promozione conquistata con merito anche se il Limina di Albino Saglimbeni e Gigi D’Alessandro ha dovuto aspettare la conclusione dei 120’ dello spareggio con l’Agira Nissoria per festeggiare. “Alla fine del girone di andata pensavamo più ai play off che alla salvezza, invece una serie sfortunata di dieci partite senza punti ci hanno fatto precipitare nel baratro. Non si è trattato di scadimento di forma o di scarsa applicazione, I ragazzi hanno dimostrato attaccamento, si sono dimostrate persone serie, hanno lavorato con dedizione, nonostante òe difficoltà logistiche per gli allenamenti. Era solo vera sfortuna Per liberarcene c’è stato bisogno di un calcione e l’abbiamo dato in questo spareggio. E’ stata una partita difficile, ce lo aspettavamo, ma l’avere toccato con mano le fiamme della retrocessione ci ha come rinsavito ed il finale di partita è stato un crescendo. Il gol capolavoro di Gigi D’Alessandro ha coronato un sogno”.

A parlare è Albino Saglimbeni, ufficialmente direttore sportivo ma anima e cuore di questa società che ha nel presidente Joe Puglia la punta di diamante, il mecenate che rende possibile la prosecuzione di una avventura che per un paesino di mille abitanti è veramente un traguardo ambizioso.  Saglimbeni ha vinto anche un’altra scommessa. Era quella di affidare la squadra a due giovani di 28 anni, Gigi D’Alessandro come allenatore – giocatore e Nunzio Bertano, il “professore”, come preparatore atletico. Mossa rivelatasi vincente. “

E’ stata una esperienza gratificante – dice Nunzio Bertano – che è stata resa importante dalla fiducia dei mie compagni dai veterani Furnari, La Valle, Romano, Libro, Filosa, Rizzo, Cardullo, Mazzeo,  agli juniores Gugliotta, Puglisi, Lo Surdo, Aricò, Gambuzza. Hanno dimostrato grande serietà anche nel momento di maggiore difficoltà. Desidero ringraziare la famiglia Saglimbeni per avere dato a me ed a Gigi la opportunità di provare una nuova esperienza”. Una stagione  va in archivio consegnando alla piccola storia di casa nostra alcune rivelazioni e qualche conferma.  Tra i giovani, Ponzio e Puglisi su tutti, ma anche Lo Surdo, Aricò, Gugliotta, La Vecchia, il portiere Gambuzza. Una citazione merita La Valle, recuperato appieno dopo il lungo infortunio e uomo squadra assieme a Gigi D’Alessandro.

]]>
info@sportjonico.it (di "Giuseppe Puglisi".) Promozione 2009/10 Sat, 15 May 2010 15:25:53 +0000
Domenica il Villafranca cerca il pass per l'Eccellenza. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2806:domenica-il-villafranca-cerca-il-pass-per-leccellenza&catid=172:200910&Itemid=598 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2806:domenica-il-villafranca-cerca-il-pass-per-leccellenza&catid=172:200910&Itemid=598 Domenica prossima il campionato di Promozione sosterrà il suo ultimo atto. Si disputeranno, infatti, le due finali che promuoveranno in Eccellenza le rispettive squadre vincenti. Si ritroveranno di fronte il Ribera e il Casteldaccia sul campo neutro di Pian del Lago di Caltanissetta (alle 16) e, sempre alle 16, sul campo neutro S. Gaetano di Belpasso, il Villafranca e il Santa Croce. Si tratta delle formazioni che arrivano a questo decisivo appuntamento dopo avere ottenuto il pass, vincendo i play off dei rispettivi gironi.

Sarà il neutro di Belpasso, come accennato, il campo che ospiterà la sfida tra il Villafranca di Santino Errante e il Santa Croce di Andrea Di Giacomo. La formazione tirrenica peloritana, che per lunghi tratti del campionato aveva contrastato, nel girone C, il cammino della promossa formazione Gialloblù di Giarre, si è classificata al secondo posto. Nella semifinale dei play off del girone C aveva seppellito sotto una valanga di gol lo Sporting Viagrande, mentre in finale, domenica scorsa, ha superato il Taormina al termine di una gara avvincente e molto combattuta, ma ben oltre il punteggio del risultato di 4-3, di misura.

Il Santa Croce dell'allenatore-portiere Andrea Di Giacomo è al suo terzo tentativo di conquistare l'Eccellenza mediante la finalissima tra le vincenti i play off dei rispettivi gironi. La formazione del piccolo centro del Ragusano aveva contrastato per lunghi tratti del girone D la formazione etnea Ragazzini Generali che l'ha «bruciata» proprio sul traguardo. Nella semifinale del suo girone il Santa Croce aveva battuto l'Atletico Catania e in finale il Real Avola, a termine di due gare molto equilibrate e assai combattute.

C'è da aggiungere, per onor di cronaca, che l'escluso Real Avola tifa Ribera poiché si tratta della squadra che affronterà nella finalissima di Coppa Italia «Memorial Orazio Siino», in quanto se il Ribera sarà promosso, conquisterebbe l'Eccellenza anche il Real Avola, a prescindere dall'esito della finale di Coppa.

]]>
info@sportjonico.it (di "Franco Anastasi":) Promozione 2009/10 Fri, 14 May 2010 07:08:08 +0000
Il Taormina perde la finale: vince 4-3 il Villafranca. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2789:finale-play-off-il-taormina-sconfitto-4-3-dal-villafranca&catid=172:200910&Itemid=598 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2789:finale-play-off-il-taormina-sconfitto-4-3-dal-villafranca&catid=172:200910&Itemid=598 Villafranca – Taormina come Genoa – Milan. La finale dei play-off di Promozione si è disputata a porte a chiuse concon tanto di forze di polizia all’ingresso, la si è svolta dal primo al novantesimo minuto ed oltre sui binari della massima correttezza. Il Villafranca vince lo spareggio Promozione con il Taormina ed accede alla finalissima per il salto in Eccellenza contro i ragusani del S. Croce Camerina. Il Taormina ancora una volta esce sconfitta da una finale Play-Off perdendo sul campo dei  tirrenici  che si confermano la bestia nera per i colori biancoazzurri.

Non basta la reazione nel finale (doppietta di Totaro) per  sperare in una rimonta. Il Villafranca, anche in questo spareggio si è dimostrato superiore ai taorminesi  che in tre partite disputate in questa stagione hanno perso sempre.  Non hanno nulla da recriminare i ragazzi di Giuffrida  che sotto di due reti, nel finale del primo tempo con Celso accorciano le distanze. Hanno  lottato fino alla fine ma il Villafranca ha dimostrato di avere una marcia in più,  abile nel sfruttare nel momento decisivo della gara con Di Blasi, l’amnesia generale della difesa taorminese  chiudendo definitivamente l’incontro. Al triplice fischio finale esplode la gioia dei ragazzi di mister Santino Errante, delusione e polemiche nel Taormina Calcio con il Presidente – Giovanni Zuccalà che critica l’operato del suo allenatore Giuffrida.

La partita: I padroni di casa partono forte e già al 1’ c’è un tiro di Lisa che va di poco fuori. Al 7’ Tonino Mento prova la botta dalla distanza, ma la sfera termina alta sulla traversa. Al 9’ ci prova il corazziere Di Blasi, ma l’ex Vittorio si fa trovare pronto alla ribattuta. Al 15’ pallonetto di Buda che non inganna il portiere ionico. Al 20’ ancora Buda tenta la bordata dalla distanza, ma non inquadra la porta. Al 29’ arriva la prima segnatura: ottima incursione di Di Blasi che vede al centro liberissimo Lisa che di precisione insacca. Gli ionici accusano il colpo e dopo alcuni minuti subiscono il raddoppio. È il minuto 37 e Buda furbescamente approfitta di un marchiano errore della difesa taorminese e con un preciso fendente beffa Vitttorio. A 43’ consueta amnesia difensiva che regala un corner agi avversari sugli sviluppi del quale Celso è lestissimo ad insaccare il gol che riapre la partita.

Secondo Tempo: Al 53’ Cucinotta approfitta di un batti e ribatti in area ionica e ristabilisce le distanze. Tre minuti dopo lo squilibro si affievolisce ancora una volta grazie ad una grande conclusione dalla distanza di Totaro che mette dentro la palla del 3-2. Al 58’ la frittata la combinano gli uomini diGiuffrida che si autoeliminano in maniera definita, consentendo a Di Blasi di toccare a pochi passi la sfera in maniera perfida sulla quale non riesce ad opporsi Vittorio. Gli ospiti non si arrendono ed all’86’ accorciano ancora le distanze con Totaro che insacca su un perfetto assist di Foresta. Ma non basta . Il Villafranca accede meritatamente alla finale.

DOPO GARA:

Giovanni Zuccalà – Presidente del Taormina: “Il fattore campo è stato decisivo in quanto noi siamo abituati a giocare sul sintetico ed oggi abbiamo patito il terreno di gioco. Bisognava reagire prima – sostiene Zuccalà – ci si è accorti tardi che bisognava inserire una punta veloce e le sostituzioni sono state oltremodo tardive”

Stefano Sciacca – Vicepresidente del Taormina: “  Il presidente è dimissionario  non ha titolo ha rilasciare dichiarazioni ufficiali. Mister Giuffrida ha la nostra stima ed è confermato anche per la stagione prossima. Complimenti al Villafranca che ha meritato la vittoria.”.

Santino Errante – mister del Villafranca: “Abbiamo sofferto fino all’ultimo. Avevamo in pugno la partita che abbiamo riaperto per il solito calo di concentrazione . Purtroppo in una squadra di giovani questo ci può stare. La mancanza di personalità ci è costata la vittoria diretta del campionato. Pazienza, vorrà dire che dopo tanta sofferenza la vittoria della finalissima sarà più bella. Ho sempre detto che il nostro obiettivo era il raggiungimento dei playoff non la vincita del torneo, anche se la meritavamo ampiamente e l’ abbiamo gettata alle ortiche tra le mura amiche al contrario dei Gialloblu che invece l’ hanno ottenuta vincendo in casa”.

Villafranca 4  Taormina 3

Marcatori: 29’ Lisa,  37’ Buda,  43’ Celso,  53’ Cucinotta,  56’ Totaro,  58’ Di Blasi,  86’ Totaro.

Villafranca: Celi,  Pergolizzi,  Amendolia, Mento, De Salvo, Cucinotta,  Buda, Monaco, Di Blasi (80’ Minutoli), Piccolo), Lisa. All. Errante.

Taormina: Vittorio, Pezza, Celso, Mannino, Stracuzzi, Spataro ( 81’ Foresta), Emanuele, Mondello, D’amico ( 75’ Morsa) , Caruso, Totaro. All. Giuffrida.

Arbitro: Madonia di Palermo .

Ammoniti Totaro e Morsa del Taormina e Mento e Lisa per il Villafranca;

Espulso Morsa per doppia ammonizione

]]>
info@sportjonico.it (di "Giuseppe Cavallaro") Promozione 2009/10 Mon, 10 May 2010 07:59:30 +0000
Finale Play-Off: Villafranca favorito sul Taormina. Si gioca a porte chiuse. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2782:finale-play-off-il-villafranca-favorito-contro-il-taormina&catid=172:200910&Itemid=598 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2782:finale-play-off-il-villafranca-favorito-contro-il-taormina&catid=172:200910&Itemid=598 Domenica in campo il Villafranca e Taormina per la finalissima dei play-off del campionato di promozione  - Girone C.  La gara  si disputerà al "Terre Forti" di Villafranca, alle ore 16, a porte chiuse, senza l’apporto delle rispettive tifoserie. Il match si disputerà a porte chiuse, e il pubblico locale sarà costretto ancora una volta a non poter assistere all'incontro. Intanto la Società  ha rivolto un appello ai tifosi ospiti di  non intraprendere un viaggio inutile poiché non vi sarà alcuna deroga e nessuno, tranne i tesserati iscritti nella distinta, potrà accedere allo stadio.

Dalle statistiche e dai numeri usciti dalla stagione regolare, indicano la Pol. Villafranca favorita nei confronti del Taormina: innanzitutto il fattore campo grazie alla conquista del secondo posto in classifica che consente un grande vantaggio al Villafranca, quello di giocare in casa. Il secondo punto in favore del Villafranca  il terreno dove si disputerà l'incontro è in terra battuta, mentre i ragazzi allenati da Giuffrida sono abituati alla superficie in erba sintetica. Il terzo punto in favore del Villafranca  che nei due incontri disputati in campionato, la squadra di Errante ha battuto il Taormina sia all'andata (secco 3-0) che al "Bacigalupo" (2-3 in rimonta). nel ritorno Al Bacigalupo la squadra di Giuffrida, in vantaggio per 2-0, fu raggiunta e superata solo dopo la contestatissima espulsione del portiere Vittorio e la conseguente sostituzione di Totaro. Una gara di fondamentale importanza per poi accedere alla finalissima fra dieci giorni contro la vincente del Gir. D (Real Avola-Santa Croce Camerina).

Ad analizzare il match ci pensa Minutoli (Villafranca)  “Dobbiamo vincere a tutti i costi ed andare a giocarci il tutto per tutto nella finale, ancora non abbiamo digerito il pari contro il Giarre, però adesso è acqua passata – continua Minutoli – speriamo di far bene come abbiamo fatto in campionato e di arrivare al triplice fischio con il risultato a nostro favore. Dispiace per quei tifosi che ci seguono, speriamo sia una bella partita. Da quest'anno è cambiato il regolamento, è il fatto che la squadra meglio piazzata in campionato disputi la partita in casa è sicuramente un vantaggio, speriamo che riusciamo a coglierlo a pieno. Non conta chi andrà in campo, l'importante è che tutti diamo il cento per cento, per portare a casa quel sogno che tutti abbiamo".

Appare molto sereno nel valutare le difficoltà dell'impegno l’allenatore del Taormina – Santi Giuffrida -  “Non sarà una partita facile, così come quella di domenica scorsa – esordisce l'allenatore –. Avremo di fronte una squadra importante che nel campionato ha fatto più di noi, quindi sappiamo che l'impegno non può essere sottovalutato. Ma proprio per questo, considerando anche il fattore campo, dovremo dare il massimo fino al fischio di chiusura ed accettare il risultato, qualunque esso sia”.

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazionale") Promozione 2009/10 Sat, 08 May 2010 07:40:49 +0000
Continua l'entusiasmo a Giarre per la Promozione, Il Futuro? http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2770:continua-lentusiasmo-a-giarre-per-la-promozione-il-futuro&catid=172:200910&Itemid=598 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2770:continua-lentusiasmo-a-giarre-per-la-promozione-il-futuro&catid=172:200910&Itemid=598 Si respira ancora un clima di grande entusiasmo a Giarre. E non potrebbe essere diversamente. L'impresa della compagine gialloblù di Gaetano Mirto, fresca di promozione in Eccellenza, è stata davvero straordinaria. Una galoppata incontrastata, soprattutto tra le mura amiche, visto che proprio allo stadio Regionale il Gialloblù di Gaetano Mirto non ha lasciato agli avversari nemmeno la miseria di un punto, avendo vinto tutte le partite disputate. Archiviata la delusione dell’eliminazione dalla Coppa, il pensiero non può non tornare allo strepitoso campionato di Torre e compagni.

“E' stato premiato il lavoro di un gruppo straordinario - ha detto Alfio Nicolosi - guidato da un tecnico estremamente preparato, come Gaetano Mirto, capace di tirare fuori il meglio, al livello tecnico, tattico e caratteriale, da ogni giocatore”. Un calciatore gialloblù che ha fatto la differenza? No, la vittoria è stata di squadra e tutti, ma proprio tutti, hanno fatto il massimo e dimostrato di tenere a questa squadra, società e città”

.
Intanto, si comincia a parlare di futuro nel prossimo campionato di Eccellenza: “Abbiamo intenzione di riunire lo staff dirigenziale per provare a gettare le basi della prossima stagione - ha ammesso il numero uno giarrese - valuteremo il da farsi, come sempre per il bene del calcio a Giarre che, anche in Eccellenza, non potrà non vantare una squadra assolutamente competitiva».

]]>
info@sportjonico.it (di "Fabio Bonanno") Promozione 2009/10 Tue, 04 May 2010 07:15:26 +0000
Il Villafranca conquista la finale. Sconfitto 6-0 il Viagrande. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2763:il-villafranca-conquista-la-finale-sconfitto-6-0-il-viagrande&catid=172:200910&Itemid=598 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2763:il-villafranca-conquista-la-finale-sconfitto-6-0-il-viagrande&catid=172:200910&Itemid=598 Sfrutta nei modi migliore il fattore campo il Villafranca che non dà scampo allo Sporting Viagrande che esce sconfitto dal Comunale tirrenico con un secco 6-0. Un punteggio tennistico non prevedibile alla vigilia, invece, i ragazzi di mister Ferrante hanno dominato per tutto l’arco dei 90’ di gara la formazione catanese che chiude la prima frazione di gara sotto di due reti. Ad inizio della ripresa arriva la terza rete locale che chiude praticamente la gara. Per il resto inutile l’arrembaggio dei catanesi alla ricerca di un impensabile rimonta, anzi nella loro offensiva hanno lasciato ampi spazi al contropiede della squadra di mister Errante.  Con questa vittoria il Villafranca accede alla finale play-off contro il Taormina, con il vantaggio di giocarsi il tutto sul proprio campo (per la miglior posizione in classifica), una gara che sfugge a qualsiasi pronostico, guidate da due tecnici  Errante e  Giuffrida che si conoscono abbastanza bene, anche se nelle gare di campionato il Villafranca  ha avuto meglio sui rivali. In caso di parità al termine dei 90’ regolamentari, bisognerà proseguire con i tempi supplementari, ed eventualmente i calci di rigore per stabilire il vincitore.

La partita: Al 14’ una perfida punizione di Mento viene deviata sul palo dal portiere ospite. AL 16’  Di Blasi si invola su una azione di rimessa e con un perfetto pallonetto apre le marcature beffano il pipelet ospite. Al 21’ Il nuovo entrato Piccolo tira a botta sicura dal vertice sinistro dell’area piccola con Mazzola che devia in angolo. Al 23’ un calibrato corner di Mento pesca la testa di Buda che raddoppia. Al 38’ timida reazione del Viagrande che impegna in due minuti Celi con due prodigiosi interventi su conclusioni di Galiano e La Piana.Nella ripresa in seguito ad una incornata di Monaco ribattuta da Mazzola, il bomber Di Blasi è il più lesto ad insaccare oltre la linea bianca. Al 61’ Ancora il centravanti di rimessa dà a Buda la palla del 4-0. Lo stesso attaccante al 70’ dimostra di essere molto altruista dando gloria anche a Piccolo che di piatto gonfia la rete. Al 72’ gli ospiti restanoin dieci per via del doppio giallo sventolato a Grasso per un plateale fallo su Minutoli. Un minuto dopo la sestina sicompleta ancora con Buda che con un assolo sigla la sua tripletta personale.

Villafranca 6  Viagrande 0

Marcatori: 16’ Di Blasi, 23’ Buda, 47’ Di Blasi, 61’ Buda, 70’ Piccolo, 73’ Buda (rigore).

Villafranca: Celi, Pergolizzi , Amendolia, Mento  (75’ Andronaco ) , De Salvo, Cucinotta, Buda, Monaco, Di Blasi (61’  Minutoli), Fleres (dal 6’ Piccolo), Lisa. Allenatore: Errante.

Viagrande: Mazzola, Dugo, Salvo ( 55’ Romano ), Russo, Caliò, Grasso E., Di Giacomo, Galiano, Grasso G., La Piana (49’ Leotta, Wanausek. Allenatore: Romeo.

Arbitro:Riggio di Palermo.

Note: ammoniti: Galiano del Viagrande, espulso Grasso G. per doppia ammonizone.

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazionale") Promozione 2009/10 Mon, 03 May 2010 13:03:04 +0000
I tempi supplementari regalano la salvezza al Limina: 3-2 all'Agira. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2762:i-tempi-supplementari-regalano-la-salvezza-al-limina-3-2-allagira&catid=172:200910&Itemid=598 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2762:i-tempi-supplementari-regalano-la-salvezza-al-limina-3-2-allagira&catid=172:200910&Itemid=598 Il gol di Compagnone ad inizio della ripresa fa sprofondare la tifoseria liminese che vedevano all’orizontel’ombra della retrocessione, invece il cuore e la paura di buttare allo ortiche un campionato in 90’, dà la molla ai  giocatori guidati dal loro condottiero capitano-allenatore Gigi D’Alessandro di ribaltare il risultato giocando la grinta giusta senza cadere nella trappola delle provocazioni della squadra ennese. Al triplice fischio finale l’urlo liberatorio dei giocatori del Limina e dei numerosi tifosi presenti sugli spalti del “F. Saglimbeni” il dodicesimo uomo in campo per aver conquistato una sofferta ma meritata salvezza. 

Il merito del successo è di tutta la squadra, la copertina della gara – salvezza, va senz’altro a Gigi D’Alessandro che nella triplice veste di giocatore-capitano-allenatore (alla sua prima esperienza) ha regalato aprendo e chiudendo le marcature al popolo liminese la permanenza in Promozione, ripagando i sacrifici sostenuti dal Presidente Joe Puglia , senza dimenticare il lavoro dietro le quinte di Albino Saglimbene. Nel momento peggiore della gara, la compagine liminese ha dimostrato il proprio carattere dimostrando di essere un gruppo compatto e di tenere alla maglia che indossavano tanto cara alla passionale tifoseria liminese e al club degli Ultrà. 

La partita si decide all’inizio del primo tempo supplementare: 3’ palla manovrata da D’Alessandro che dal vertice sinistro dell’area di rigore fa partire una precisa parabola che si insacca sul palo opposto dopo aver scavalcato il portiere ospite Maritato. Una rete pesante quella messa a segno dal centrocampista liminese che fa esplodere di gioia il Comunale di Limina. L’entusiasmo saliva alle stelle, anche se mancavano tanti minuti alla fine con il vantaggio da difendere a tutti costi, anche giocando gran parte dei supplementari con un uomo in meno per l’espulsione di Ponzio per doppia ammonizione. Momento critico superato brillantemente dai giocatori in campo sostenuti dall’energica carica dei sostenitori presenti sugli spalti.

La cronaca: Limina più intraprendente, ospiti votati al contropiede. 20’ vantaggio Limina con D’Alessandro che raccoglie un rinvio della difesa dopo una incursione di Gugliotta e una girata di Ponzio. Al 21’ pareggiano gli ospiti con Calì che gira di testa un servizio di Compagnone infilatosi sulla sinistra. Al 55’ Romano scivola sul rinvio, ne approfitta Compagnone  che infilza Cardullo. Al 75’ pareggia Furnari in mischia. Al 3’ del primo tempo supplementare, l’eurogol di D’Alessandro.

Limina  3   Agira Nissoria 2  dopo i tempi supplementari.

Marcatori: 20’ e 93’ D’Alessandro, 21’ Calì, 55’ Compagnone, 75’ Furnari.

Limina: Cardullo (60’ Gambuzza), Aricò , Lo Surd , Bertano  (74’ Lavecchia), Romano, Furnari, Gugliotta (60’ Filosa), D’Alessandro, La Valle, Ponzio, Libro. All: D’Alessandro.

Agira Nissoria: Maritato, Melfa (101’ Garofano N.), Arena, Scardilli F. (76’ Pagano), Garofalo F., Travagliato, Scardilli V., Fiorenza, Calì (62’ Di Gaudio), Compagnone, Inganno. All: Milladoro.

Arbitro: La Vaccara di Acireale (collaboratori: Giuffrida e Todaro).

Espulsi: Ponzio 100’, 117’ Scardilli V.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") Promozione 2009/10 Mon, 03 May 2010 12:55:06 +0000
Il Taormina conquista la finale Play-Off: battuta la Spar 2-1. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2761:il-taormina-conquista-la-finale-play-off-battuta-la-spar-2-1-&catid=172:200910&Itemid=598 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2761:il-taormina-conquista-la-finale-play-off-battuta-la-spar-2-1-&catid=172:200910&Itemid=598 Sofferta e conquistata a caro prezzo la vittoria del Taormina che accede al turno successivo. La Spar ha offerto una prestazione maiuscola, ha combattuto fino all’ultimo e ha dimostrato di meritare quanto i taorminesi di andare avanti. La fortuna e qualche episodio hanno giocato a favore dei ragazzi di Giuffrida, che hanno saputo lasciare giocare l’avversario, pur correndo qualche rischio di troppo, senza mai perdere lucidità e concretezza. La formula di una sola partita in cui giocarsi una stagione ha reso ancora una volta incandescenti i nervi dei giocatori, con il risultato di un gioco spesso frammentato e poco fluido. Alla fine il migliore in campo è stato comunque il portiere taorminese Vittorio, autentica saracinesca che ha capitolato solo in una occasione, mentre più sporadiche ma ugualmente efficaci le sortite offensive taorminesi si sono spesso concluse fuori area

La cronaca. In tribuna circa 200 spettatori, una folta rappresentanza di tifosi ospiti e molti tesserati del Trappitello, assenti dal giocare i playoff che pure avrebbero meritato. Terreno in perfette condizioni e all’8’ D’Amico prova un pallonetto da fuori area ma Strano rientra fra i pali e devia in angolo. Al 28’ Ardizzone riceve in area ma Vittorio gli si tuffa nei piedi e neutralizza. Il tempo sembra concludersi senza sussulti e invece al 42’ Emanuele riceve sulla destra, supera un avversario e batte a rete da posizione angolata. Neanche il tempo di festeggiare ed il Taormina deve subire la reazione degli etnei. Al 45’ Ardizzone entra in area e Vittorio si ripete fermandolo, ma nel recupero lo stesso attaccante ci riprova e questa volta il portiere taorminese non riesce a parare.

La ripresa vede i catanesi partire con veemenza. Al 3’ Russo, appena entrato, riesce pure a segnare ma il gol viene annullato per fuorigioco. Al 4’ Ardizzone in area conclude ma Vittorio respinge, mentre all’8 è Caruso a cercare il vantaggio e Strano blocca a terra. La sfuriata dei catanesi si conclude poco dopo il 15’ ed è il Taormina a riprendere il controllo del gioco. Al 22’ Caruso si porta verso il limite dell’area e conclude a fil di palo. In contropiede al 32’ Mondello supera il portiere uscitogli incontro ma manda sopra la traversa. Al 33’ Briguglio, appena entrato, finisce a terra in area. L’arbitro concede un dubbio rigore fra le proteste dei giocatori ospiti. Mondello dal dischetto è glaciale e fa esplodere la parte taorminese dello stadio. Intanto viene espulso Anastasi per proteste e per gli ospiti sembra finita. Invece la loro reazione non si fa attendere, ma l’esperienza del Taormina non concede più nulla. Finisce con una brutta reazione di Di Benedetto S. che spintona l’arbitro a tempo scaduto e con la festa del Taormina.

Taormina  2    Spar   1

Marcatori: 42’ Emanuele, 45’ Piuma, 80’ Mondello su rigore.

Taormina: Vittorio, Pezza, Celso, Mannino, Stracuzzi, Spataro, Emanuele, Mondello, D’Amico, Caruso (76′ Briguglio), Totaro. All. Giuffrida.
Spar Calcio: Strano, Scuto (51′ Russo), Di Benedetto Santo, Viglianisi, Di Rienzo, Anastasi, Monaco, Fassari, Ardizzone, Di Benedetto Gabriele (24′ Messina), Piuma (70′ Arena). All. Anastasi.
Arbitro: Guddo di Palermo (collaboratori Runza e Floridia di Siracusa).
Espulsi: 80’  Anastasi, 93’Di Benedetto S..

]]>
info@sportjonico.it (di "Cino Restuccia") Promozione 2009/10 Mon, 03 May 2010 12:50:08 +0000
Play-Out: L'Atl. Riposto conquista la salvezza 2-1 all'Inessa. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2760:play-out-latl-riposto-conquista-la-salvezza-2-1-allinessa&catid=172:200910&Itemid=598 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2760:play-out-latl-riposto-conquista-la-salvezza-2-1-allinessa&catid=172:200910&Itemid=598 Le mani di Savoca che bloccano il rigore di Fiammetta al 32’ d e lla ripresa, lo splendido eurogol di Russo (tocco corto di Reale dalla destra al limite dell’area, stop e tiro al volo che gira in prossimità del palo sinistro e beffa il portiere Ardizzone), lo spirito di sacrificio di Nirelli e del reparto difensivo tutto, le percussioni sulle fasce di Finocchiaro e De Carlo. Sono questi i fotogrammi della vittoria più importante per l’Atletico Riposto di mister Miano sulla neopromossa Inessa, che lascia la Promozione a testa alta, dopo una gara che è rimasta incerta fino al triplice fischio finale dell’arbitro Tilano.

Atletico Riposto    2  Inessa  1

Marcatori: 38’ Russo, 42’ Lav enia A., 45’ Carbonaro (rig.).

Atletico Riposto: Savoca, Bonanno, Zappalà , Cartella, Demestri, De Carlo, Nirelli,  Finocchiaro, Carbonaro, Russo.

Inessa: Ardizzone (7’ st Patti), Petralia, Pesce, Sciacca, Rizzuto, Quaceci,, Longo (20’ st Di Perna), Arona  (25’ st La Venia), Lavenia A. Fiammetta, Lavenia F..

Arbitro: Tilaro di Enna .

]]>
info@sportjonico.it (di "Corrado Petralia") Promozione 2009/10 Mon, 03 May 2010 12:41:31 +0000
Taormina in finale play-off. Salvezza per il Limina. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2758:taormina-in-finale-play-off-limina-conquista-la-salvezza&catid=172:200910&Itemid=598 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2758:taormina-in-finale-play-off-limina-conquista-la-salvezza&catid=172:200910&Itemid=598 Sarà Villafranca – Taormina la finale dei play-off del campionato di Promozione che hanno superato rispettivamente il Viagrande (6-0) e la Spar Calcio (2-1). Salvezza per l’Atl. Riposto che ha vinto per 2-1 contro l’Inessa e del Limina che ha vinto 3-2 ai tempi supplementari contro l’Agira Nissoria con  un gran eurogol del capitano-allenatore Gigi D’Alessandro.

Play- Off:

Taormina – Spar Calcio: Dopo 25’ passa in vantaggio il Taormina con Emanuele. Il pareggio dei catanesi al 45’ di Piuma. Al 80’ il gol vittoria messo a segno da Mondello su calcio di rigore.

Villafranca – Viagrande: Punteggio tennistico per la formazione del Villafranca che ha messo a segno la bellezza di 6 reti contro un frastornato Viagrande. Tripletta di Buda, doppietta di Di Blasi e Piccolo.

Play-Out:

Limina – Agira Nissoria: Il Limina conquista la permanenza in promozione con una rete dei tempi supplementari del capitano – allenatore Gigi D’Alessandro. Vantaggio del Limina con D’Alessandro. Poi la rimonta dell’Agira Nissoria che si porta sul 2-1. Nella ripresa il pareggio del Limina di Furnari. La gara si conclude sul punteggio di 2-2. Nei tempi supplementari il gol salvezza del Limina.

PROMOZIONE C SEMIFINALI

PLAYOFF
Villafranca – Sporting Viagrande 6-0
Taormina – Spar Calcio 2-1
PLAYOUT
Limina – Agira Nissoria 3-2 dopo i tempi supplementari.
Atletico Riposto – Inessa 2-1

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazionale") Promozione 2009/10 Sun, 02 May 2010 17:43:48 +0000