Eccellenza 2010/11

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Wednesday
Jun 20th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Archivio Eccellenza

Eccellenza 2010/11

Un Taormina decimato si presenta con i giovani nella difficile gara contro il Giarre.

Un Taormina decimato si presenta con i giovani nella difficile gara contro il Giarre.

Gli infortuni di Varrica e Borbone, l’indisponibilità di Vittorio e Mannino, la squalifica di Dardanelli, costringono mister Giuffrida a una formazione imbottita di giovanissimi (ben quattro del ‘93 tra i convocati) con risorse limitatissime in attacco. Con queste credenziali il Taormina del Presidente Paolo Antonante si presenta nell’incontro di domenica contro il Giarre in piena emergenza.

Nella trasferta in terra catanese, una formazione in piena emergenza cercherà di portre a casa un risultato positivo nel difficile incontro contro il Giarre che cerca di risalire la china in classifica. Per la delicatissima trasferta di Giarre, il tecnico del Taormina Calcio Santo Giuffrida, in vista della gara valida per la decima giornata del Campionato di Eccellenza, Girone B,  in casa del Giarre, ha convocato 18 giocatori. Si tratta dei seguenti atleti:

Portieri: Sanfiloppo e Andolina.

Difensori: Costanzo, Fichera, Filistad, Stracuzzi, Sturiale, Trovato.

Centrocampisti: Campo, Caruso, Catania, D’Amico, D’Antonio, Emanuele, Schiera.

Attaccanti: Clienti, Prestipino e Randazzo.

Formazione: Questa quindi una ipotesi dell’undici che scenderà al Regionale di Giarre: Sanfilippo, Sturiale, Fichera, Filistad, Trovato, Catania, Caruso, Emanuele, Schiera, Prestipino, Randazzo.

Giarre: Sul fronte giarrese, oltre alla presenza di mister Gaetano Mirto, assente da due settimane ritorna sulla panchina gialloblu. Per quanto riguarda l’undici  problemi seri per il settore avanzato. Fuori Barbagallo e Scandurra, guai muscolari per entrambi. Tante ipotesi sui possibili sostituti che dipenderanno anche dal modulo ritenuto più adeguato alla gara. Senza Messina né Curcuruto, per il ruolo di terzino sinistro è ballottaggio tra Patané e Balsamo. A destra dovrebbe andare Spataro

 

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 23 Giugno 2011 07:03 )

Ecc. - Respinto il reclamo del Città di Messina; Accolto quello dell'Acicatena.

Ecc. - Respinto il reclamo del Città di Messina; Accolto quello dell'Acicatena.

Il Giudice Sportivo, Ing. Pietro Accurso, ha accolto il reclamo presentato dall’Acicatena in merito alla gara del 31 ottobre scorso contro l’Aquila Caltagirone finita sul campo 1-1. Respinto, invece,  quello del Città di Messina relativo alla gara con il Ragusa Calcio finita con la la vittoria dei ragusani per 1-0. Vediamo di cosa si tratta:

Ragusa Calcio – Città di Messina: La Società del Città di messina ha proposto reclamo per la posizione irregolare del calciatore Giovanni Gona, schierato  - secondo i peloritani – dalla Società Ragusa sebbene fosse squalificato. Secondo i dirigenti messinesi, il Gona doveva scontare un turno di squalifica rimediata nella gara juniores Ragusa /Spar della scorsa stagione. Nel controdicazioni , invece, il Ragusa afferma che “il calciatore in questione non abbia cambiato Società al  termine della stagione 2009/2010 e come lo stesso sia ancora in età per potere partecipare al campionato Juniores Regionali 2010/2011 al quale  peraltro la Società Ragusa risulta iscritta; Il reclamo del Città di Messina per questa motivazioni viene respinto.

Aquila Caltagirone – Acicatena: La gara finita 1-1 sul campo viene vinta a tavolino per 3-0 dall’Acicatena per la posizione irregolare di Angelo Maddiona schierato dall’Aquila sebbene squalificato per recidività in ammonizione. Il Giudice dà ragione all’Acicatena: vittoria per 3-0 ai catanesi, squalifica fino al 10 dicembre al dirigente dell’Aquila Caltagirone – Antonino Romano – mentre il giocatore Angelo Maddiona deve scontare una ulteriore giornata d squalifica.

Per quanto riguarda gli altri provvedimenti:

Giocatori espulsi dal campo:

Due Giornate: Fabio Campo     (Due Torri)

Una Giornata:Salvatore Rappa(Parmoval), Sebastiano Catania(Real Avola), Marco Crisafulli(Trecastagni), Salvatore Balastro (Due Torri), Daniele Rizzo (Santa Croce), Luciano Dardanelli (Taormina).

Giocatori squalificati per recidiva in ammonizione IV infrazione:

Una Gara: Giuseppe Di Domenico e Onofrio Tripoli ( Città di Casteldaccia), Simone D’Arrigo e Mario Foresta (Spadaforese), Alessandro Agate (Valderice), Giuseppe Nasca ( Alcamo), Enrico Maniscalco (Sancataldese).

Ammenda Società:

  • 100,00 Euro alla Spadaforese “Per contegno offensivo, da parte di propri sostenitori, nei confronti dell'arbitro”.
  • 100,00 Euro al Trecastagni “Per avere, persona non identificata, assunto contegno offensivo e minaccioso nei confronti dell'arbitro”.
  • 100,00 Euro al Kamarat “ Per avere, persone non identificate, assunto contegno offensivo e minaccioso nei confronti dell'arbitro, a fine gara”.

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 23 Giugno 2011 07:03 )

Coppa: Taormina - Real Avola 0-0: Il Dopogara.

Coppa: Taormina - Real Avola 0-0: Il Dopogara.

Sembra che il Taormina si esalti nelle difficoltà. Con una squadra più che rabberciata (Dardanelli in veste di centrale difensivo dice tutto), i ragazzi di mister Giuffrida strappano uno 0-0 che lascia anche un po’ di amaro in bocca, perché se qualcuno meritava di portare a casa il successo, quello era proprio il Taormina. E poco importa che il Real Avola capolista sia sceso a Taormina con una squadra imbottita di seconde linee (anche in vista delle sette partite in tre settimane che attende i rossoblù: tra campionato, coppe e recuperi giocherà in pratica ogni tre giorni fino a fine mese). Alla fine, è solo questione di centimetri se la capolista non è tornata a casa con la qualificazione compromessa.

“C’è rammarico per i due pali colpiti – afferma a fine gara mister Santo Giuffrida – Potevamo vincere 2-0 invece siamo qui a parlare di un risultato a reti bianche. Ci è mancata un po’ di quella concentrazione che, inevitabilmente, viene a mancare in un torneo come questa Coppa Italia: resta la soddisfazione di essercela giocata a viso aperto contro la capolista del nostro girone e di aver fatto divertire il pubblico. Per la qualificazione, ne riparleremo ad Avola: si gioca sui 180 minuti, e queste sono due squadre che possono dare adito a qualsiasi risultato. Alla fine, chi si sarà qualificato, meriterà gli applausi”

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 23 Giugno 2011 07:02 )

Andata di Coppa Italia: il Taormina fermato sullo 0-0 dal Real Avola e da due pali.

Andata di Coppa Italia: il Taormina fermato sullo 0-0 dal Real Avola e da due pali.

Non si presenta nelle migliori condizioni il Taormina contro il Real Avola capolista, nella gara d’andata dei Quarti di Finale di Coppa Italia di Eccellenza “Memorial Provenzano”. Orfano dei vari Filistad, Sturiale, Mondello,  Borbone, tutti più o meno acciaccati, e con in panchina Varrica e Stracuzzi, reduci dai rispettivi infortuni e ancora disponibili solo per qualche minuto, mister Giuffrida deve improvvisare Dardanelli centrale difensivo.

Nonostante questo, dopo un colpo di testa alto di Ricca, è proprio il Taormina ad avere l’occasione migliore, con Emanuele che serve Catania che di testa colpisce il palo esterno. La capolista del girone B si fa vedere ancora con due conclusioni dalla distanza, ma fuori misura, di Casisa e Costa, però è ancora il Taormina ad andare vicino al goal, con una mischia in seguito a corner in cui tre giocatori biancazzurri mandano la palla a sbattere sul muro del Real a un passo dalla linea di porta. La risposta del Real è in un colpo di testa di Ricca ancora alto.

Ripresa. Il Real Avola parte aggressivo, ma il Taormina risponde colpo su colpo e al 10’ sfiora il goal: assist di Prestipino per Catania, che guadagna il fondo e va al cross. Sulla palla si avventa lo stesso Prestipino che angola bene l’incornata, ma Tarantino ci arriva con la punta delle dita e manda sul palo. La partita vive una fase di stanca, si ravviva intorno al 20’ quando il Real Avola costruisce la sua più nitida palla goal con i nuovi entrati Intagliata e Saraceno: il primo pennella sul secondo palo, l’altro, piazzato a due metri dalla porta, messo fuori tempo dal mancato intervento di un compagno vede la palla rimbalzargli addosso e finire sul fondo. Il Real Avola cresce alla distanza, ma il Taormina tiene bene. Non succede altro: finisce 0-0 e la qualificazione si deciderà nella gara di ritorno ad Avola.

TAORMINA 0    REAL AVOLA 0

TAORMINA: Sanfilippo, Costanzo, Trovato (84’ Schiera), Caruso, Fichera, Dardanelli, Catania (73’ D’Antonio), Mannino, Prestipino, Emanuele, Clienti (33’ Randazzo). Allenatore: Santo Giuffrida.

REAL AVOLA: Tarantino, Mangiameli (46’ Montalbano), Tamburella, Casisa, Ulma, Ricca, Catania, Sciannimanico (63’ Intagliata), Sirugo, Costa (65’ Saraceno), Unniemi. Allenatore: Giovanni De Leo

ARBITRO: Schillaci di Enna

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 23 Giugno 2011 07:02 )

Il Taormina oggi in campo per i Quarti di Finale contro il Real Avola.

Il Taormina oggi in campo per i Quarti di Finale contro il Real Avola.

Oggi pomeriggio nuovamente in campo il Taormina che sarà impegnato nel turno di andata di Coppa Italia contro il Real Avola.  Il tecnico del Taormina Calcio Santo Giuffrida, in vista della gara odierna  valida per i quarti di finale della Coppa Italia di Eccellenza, Memorial Provenzano, al “Bacigalupo” contro la compagine siracusana Real Avola, ha convocato 18 giocatori.

Si tratta dei seguenti atleti: Portieri: Sanfilippo e Vittorio. Difensori: Costanzo, Fichera, Stracuzzi, Trovato. Centrocampisti: Campo, Caruso, Catania, D’Antonio, Dardanelli, Emanuele, Mannino e Schiera. Attaccanti: Clienti, Prestipino, Randazzo e Varrica. Scelte obbligate quelle operate da mister Giuffrida che ha gli uomini contati. Mancheranno per la gara di andata contro il Real Avola, Borbone, Filistad, Mondello e Sturiale.

Nella lista dei convocati sono stati inseriti gli infortunati Varrica e Stracuzzi  per arrivare a 18 giocatori. L’undici che molto probabilmente scenderà in campo per il turno infrasettimanale di Coppa dovrebbe essere: Vittorio, Costanzo, Fichera, Trovato, D’Antonio, Emanuele, Dardanelli, Mannino, Catania, Prestipiono e Cliente.

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 23 Giugno 2011 07:02 )

"un punto che fa morale e classifica" questa l'opinione del Taormina Calcio dopo il 2-2 contro il Santa Croce.

Non fa drammi l’allenatore del Taormina Santo Giuffrida  per il pareggio casalingo nell’ultima gara di campionato ottenuto in rimonta sulla compagine del Santa Croce. Un Taormina dai due volti, sbadato nel primo tempo, rabbioso nella ripresa. Ne viene fuori un 2-2 che, per com’è arrivato, può anche andar bene.

- Santo Giuffrida:  “Sapevamo che il Santa Croce è una buona squadra non posso neanche rimproverare granché ai miei giocatori: in questo momento basta che arrivi un pallone in area e pendiamo goal, oggi su due errori tutto sommato veniali. Rimontare dallo 0-2 non era facile, specie per una squadra come la nostra che ha un organico ridotto all’osso per via dei tanti infortuni”.

A proposito di infortuni, Filistad si è fermato durante il riscaldamento, per un dolore muscolare? “Mi sono ritrovato costretto a spostare Sturiale in mezzo e Catania in difesa – conclude Giuffrida – Ma comunque, è andata così: prendiamo questo punto speriamo di riavere al più presto l’organico al completo”.

Se la partita si è riaperta il merito è anche dell’intuizione di Giuffrida che ha messo dentro Prestipino, bravo a servire a Emanuele l’assist dell’1-2.

- Il centrocampista Emanuele: “Marcantonio ha fatto un gran lavoro sulla fascia, sulla palla che ha messo in mezzo sono stato bravo io a bruciare sul tempo il difensore e fare goal – spiega il numero 10 peloritano – Ma è stata brava tutta la squadra a credere nella rimonta, abbiamo avuto una grande reazione nella ripresa. Peccato, perché per come s’era messa la partita, alla fine pensavamo anche di poterla vincere”.

- L’attaccante Borbone:  “Sono stato molto fortunato – spiega il bomber biancazzurro – non capita spesso di sbagliare un rigore e avere subito l’opportunità di rimetterla dentro. Se non ci fossi riuscito, sarebbe stata una bruttissima domenica. Abbiamo fatto una grande ripresa, meritando il pareggio. Dal dischetto ho sbagliato io, tirando a metà strada tra il centro e l’angolo: al portiere è bastato alzare una mano per toccarla”.

- Adriano Mannino: “Siamo entrati in campo più convinti, nel primo tempo eravamo rimasti nello spogliatoio, l’ingresso di Prestipino ha cambiato gli equilibri in campo. Prendiamoci questo punto che fa morale e classifica”.

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 23 Giugno 2011 07:01 )

Il Taormina da 0-2 a 2-2 con il Santa Croce.

Il Taormina da 0-2 a 2-2 con il Santa Croce.

Sotto di due reti alla fine del primo tempo, il Taormina trova la forza nella ripresa di riagguantare il pareggio che arriva a pochi minuti dalla fine grazie alla rete di Borbone.   Un punto pesante per la compagine taorminese del Presidente Paolo Antonante che nelle due gare casalinghe consecutive raccoglie solamente un punto, sconfitta una settimana  fa dal Palazzolo, ieri il Santa Croce è andato vicinissimo all’impresa di uscire con l’intera posta in palio dal Valerio Bacigalupo,  invece i biancazzurri di Giiuffrida con  una formidabile ripresa hanno riacciuffato una gara,  per certi versi nata sotto la  cattiva sorte,  che  si era messa malissimo contro un ottimo Santa Croce. Un’attenuante per i ragazzi di Giuffrida: prima ancora di iniziare la partita, devono fare a meno di Filistad che, già inserito in distinta, si fa male e non va in campo. Il mister allora arretra Catania in difesa, sposta Sturiale centrale e inserisce in mezzo al campo Mondello.

Cronaca: Si può cominciare, e comincia bene il Santa Croce, che cerca di sorprendere i padroni di casa: al  7 bella triangolazione al limite dell’area  la palla arriva a Basile che cerca il primo palo, ma Sanfilippo si fa trovare pronto e devia in calcio d’angolo: Il Taormina risponde al 14’ con Borbone entra in area e dalla destra pesca in mezzo Randazzo che però sbuccia la palla.

Gol: Cinque minuti e a sorpresa il Santa Croce passa, con un perfetto colpo di testa di Rizzo, servito da un traversone dalla tre-quarti.

Pronta la reazione dei ragazzi di Santo Giuffrida che si buttano in avanti alla  ricerca del pari, ma si scoprono e rischiano sul contropiede finalizzato da Costa con un tiro che Sanfilippo devia in corner. Sull’altro fronte, non ha fortuna il colpo di testa di Borbone al 27’  su azione di corner da buona posizione, palla alta.

Gol: Al 28’ arriva il raddoppio del Santa Croce:  Sul capovolgimento di fronte gli ospiti con  Incardona in posizione dubbia riceve palla, si accentra e tira. La palla viene respinta da un difensore, ma il più lesto a intervenire sulla palla è Stefano Scifo che a porta quasi vuota non sbaglia: 0-2. Il Taormina non si arrende, e nel giro di un minuto va due volte al tiro: al 32’  gran tiro al volo di Fichera dalla distanza, il portiere ospite Giuseppe Scifo respinge in corner. Dalla bandierina, testa ancora di Fichera, sulla linea respinge un difensore e al 33’ tiro da fuori di Mondello, forte ma centrale, Scifo blocca. Nel finale di tempo tocca a Caruso con una potente staffilata grande risposta di Scifo che manda in angolo.  La ripresa comincia sulla falsariga del primo tempo: il Taormina attacca, gli ospiti sono pericolosissimi in contropiede. Al  53’     il Santa Croce vicinissimo al 3-0: la difesa si spalanca sull’incursione di Costa, sul suo tiro è monumentale Sanfilippo, sulla respinta arriva prima Incardona, ma ancora Sanfilippo in qualche modo salva.

Gol: Dal possibile 0-3 si passa al 1-2: al 68’ il Taormina riapre la partita: cross basso dalla destra, sul quale interviene Emanuele che trafigge centralmente Scifo. Il Taormina ora ci crede al 76’  controllo e tiro di Dardanelli da dentro l’area, palla alta.

Gol: al 87’ arriva il meritato pareggio:   Emanuele, su un rimpallo si trova a tu per tu col portiere: lo salta e viene messo giù. Rigore netto affidato a Borbone, il cui tiro dal dischetto viene toccato da Scifo che lo manda sulla traversa, sul rimpallo il più pronto è ancora Borbone che di testa pareggia: 2-2

Taormina   2   Santa croce   2

Marcatore: 19’ Rizzo, 27’ Scifo S. , 68’ Emanuele, 87’ Borbone.

Taormina: Sanfilippo, Sturiale, Trovato (75’ Mannino), Dardanelli, Fichera, Mondello, Catania, Caruso (67’ Prestipino), Borbone, Emanuele, Randazzo (67’ Costanzo). Allenatore: Santo Giuffrida.

Santa Croce: Scifo Giuseppe, De Maria, Basile, Romeo, Buoncompagno, D’Iapico, Incardona (90’ Picano), Russo, Costa (62’ Gambino), Rizzo, Scifo Stefano (83’ Fazio). Allenatore: Andrea Di Giacomo

Arbitro: Saggio di Siracusa

Note: Espulsi per il Santa Croce Rizzo e per il Taormina Dardanelli, entrambi per doppia ammonizione (la seconda per proteste)

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 23 Giugno 2011 07:01 )

Taormina: nella lista dei convocati contro il Santa Croce il difensore Trovato.

Taormina: nella lista dei convocati contro il Santa Croce il difensore Trovato.

Dopo la sconfitta di sette giorni fa  contro il Palazzolo che si è impostato per 2-0 violando il sintetico del Valerio Bacugalupo, il Taormina cerca il ritorno alla vittoria nel secondo turno consecutivo in casa contro il Santa Croce. Il tecnico del Taormina Calcio Santo Giuffrida, in vista della gara valida per  la nona giornata del Campionato di Eccellenza girone B, al “Bacigalupo” contro il Santa Croce, ha convocato 19 giocatori. Si tratta dei seguenti atleti:

Portieri: Sanfilippo e Vittorio. Difensori: Costanzo, Fichera, Filistad, Sturiale e Trovato. Centrocampisti: Caruso, Catania, D’Antonio, Dardanelli, Emanuele, Mannino, Mondello e Schiera. Attaccanti: Borbone, Clienti, Prestipiono, Randazzo.
Dalla lista dei convocati torna il nome di Trovato che ha smaltito prima del previsto l’infortunio di
qualche settimana addietro, mentre resta ancora fuori Stracuzzi. Ai box anche  Chrisitan Varrica, ancora alle prese con i postumi dell’infortunio patito  domenica scorsa.

Secondo l’ufficio stampa del Taormina Calcio questa la probabile formazione che scenderà in campo all’inizio della gara: Sanfilippo, Sturiale, Filistad, Fichera, Trovato, Emanuele, Dardanelli, Caruso, Catania, Borbone, Randazzo.


Ultimo aggiornamento ( Giovedì 23 Giugno 2011 07:00 )

Altri articoli...
Pagina 10 di 18



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci