Calcio a 5 Joomla! - il sistema di gestione di contenuti e portali dinamici http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=category&id=116&layout=blog&Itemid=445 Wed, 23 Jan 2019 00:12:54 +0000 Joomla! 1.5 - Open Source Content Management it-it L'Akron Savoca si riprende il primato "Campione d'Inverno". Va al Roccalumera C5 la stracittadina. In parità il derby Sporting Bucalo-Jonica. Vittorie esterne per Alias e Valdinisi. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17344:lakron-savoca-si-riprende-il-primato-qcampione-dinvernoq-va-al-roccalumera-c5-la-stracittadina-in-parita-il-derby-sporting-bucalo-jonica-vittorie-esterne-per-alias-e-valdinisi&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17344:lakron-savoca-si-riprende-il-primato-qcampione-dinvernoq-va-al-roccalumera-c5-la-stracittadina-in-parita-il-derby-sporting-bucalo-jonica-vittorie-esterne-per-alias-e-valdinisi&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 Giro di boa per il campionato di Serie D di calcio a 5 maschile della Delegazione di Messina per la stagione sportiva 2018-19, nel Girone B a tagliare il primo traguardo stagionale è stato l’Akron Savoca che chiude il girone di andata in testa  alla classifica con 24 punti, una coppia ad inseguire la rivelazione del torneo il Casalvecchio Siculo e la Valdinisi Calcio (22 punti), chiude in quarta posizione l’Alias (18), occupa l’ultimo posto utile per la griglia dei play-off la Jonica Fc (16).

Questa la prima parte di troncone della graduatoria dopo nove gare disputate, mentre apre il Roccalumera C5 (12 punti) il secondo troncone, segue con 10 punti lo Sporting Bucalo (10), il Città di Roccalumera (6),  penultimo posto la Pol.Antillese (3 punti), chiude la graduatoria il Mongiuffi Melia, ancora a quota zero.

Dicevamo Akron Savoca il team che si è aggiudicato anche se platonico, ma sempre fa piacere vincere, il “titolo di Campione d’Inverno”. La compagine savocese allenata da mister Natale Briguglio supera (7-3) nello scontro diretto l’ex capolista Casalvecchio Siculo, con 8 vittorie, 1 sconfitta, 51 gol fatti e 25 subiti si è laureata “Campione D’Inverno”. Un cammino vincente con la parentesi della sconfitta di una settimana fa con la Valdinisi che ha fatto perdere la leadership, riconquistata dopo una settimana vincendo lo scontro diretto con il Casalvecchio per la prima volta sul tetto più alto.

I numeri del girone di andata: In nove giornate si sono giocate ben 45 gare con 433 gol realizzate di cui 215 dalle formazioni di casa e 218 da quelle in trasferta. La miglior vittoria in casa: Valdinisi – Mongiuffi Melia (11-3), la miglior vittoria in trasferta Jonica – Alias (3-12). La giornata dove si sono realizzate più reti è stata la nona (61 gol), segue con (57) la quinta giornata.

Miglior attacco è quello della Valdinisi (65) segue la Jonica Fc (53),  il peggior quello del Mongiuffi Melia (22). Miglior attacco casalingo (34) Valdinisi). A primeggiare fuori casa è l’attacco della Jonica con 33 reti,  seguita con 31 dalla Valdinisi.

Miglior reparto difensivo quello del Casalvecchio siculo 21 reti,  segue l’Akron con 25. La difesa più perforata quella del Mongiuffi Melia (77).  Fra le mura amiche primeggia la difesa giallorossa del Casalvecchio (7) segue l’Akron Savoca (8). Miglior difesa esterna quella della Valdinisi (10) seguita dalla coppia Casalvecchio-Alias (14).

Imbattibilità casalinga: Non hanno mai perso sul terreno amico Akron Savoca e Casalvecchio Siculo. Mentre Akron Savoca e Valdinisi sono le due squadre che hanno fatto più punti (12).

Imbattibilità in trasferta: La compagine biancorossa della Valdinisi è l’unica squadra ha non aver perso una gara: 3 vittorie e 1 pareggio.

Mai segno “X”: Diverse le compagini che non hanno mai pareggiato: Akron Savoca, Alias, Roccalumera C5, Città di Roccalumera, Antillese e Mongiuffi Melia che conosce solo sconfitte (9).  Restando in casa del Mongiuffi è l’unica squadra senza una vittoria. In casa non conoscono il segno “X” Valdinisi, Akron Savoca, Alias, Jonica, Roccalumera C5, Città di Roccalumera, Antillese e Mongiuffi.  Mentre fuori casa, solo due squadre hanno fatto un pareggio: Valdinisi e Jonica, il resto delle squadre non hanno mai pareggiato.

Dura una settimana la leadership del Casalvecchio che cede lo scettro all’ex capolista Akron Savoca (7-3): L’ultima di andata metteva di fronte Akron Savoca e Casalvecchio gara che si è giocata al Polivalente di Alì Terme, in palio non solo i tre punti, in gioco il primo posto in classifica con conseguente “Titolo d’Inverno”. Due squadre che sono arrivate al derby della Valle dell’Agrò con due stati d’animo diversi con obiettivi diversi da raggiungere:  i padroni di casa riconquistare il primato tenuto per ben (sette giornate), perduto nell’unica gara persa, la settimana scorsa, proprio sul parquet aliese con la Valdinisi, scivolone che ha permesso alla “rivelazione” di questa prima parte del torneo il Casalvecchio per la prima volta nella sua storia del futsal casalvetino di essere in testa alla classifica.

Obiettivo dei ragazzi di mister Natale Briguglio riconquistare il primo posto, il Casalvecchio difendere la leadership. Alla fine di un’incontro, con tutti gli ingredienti di un derby e di un match di alta classifica ha visto primeggiare l’Akron Savoca per 7-3 con protagonista in assoluto Giovanni Alidò, un casalvetino, un ex giocatore ed allenatore ha castigato la squadra del suo paese.  A sbloccare il risultato è stato il savocese Cristian Rizzo, poi inizia lo show di Alidò che mette a segno ben quattro reti consecutive, il sesto lo realizza Vollino chiude il tabellino con il settimo gol, Alidò. Il Casalvecchio Siculo è andato in rete con Antonino Chillemi, Carmelo Chillemi e Giuseppe Picciotto.

Va al Roccalumera C5 il derby della Valle del Dinarini, battuti i cugini del Città di Roccalumera (8-9): Stracittadina nell’ultima giornata di andata al polifunzionale di Roccalumera, di fronte la formazione di casa il Città di Roccalumera e gli ospiti i cugini del Roccalumera C5.

Una gara con tutti gli ingredienti di un derby, sempre in bilico, con ben 17 reti segnate alla fine ad esultare sono stati i ragazzi del Roccalumera C5. Un derby all’insegna della “manita”, da un lato Giuseppe Carpo (Città di Roccalumera), dall’altro Mario Sindoni (Roccalumera C5) i mattatori in assoluto, poi scrivono il proprio nome nel  tabellino, con una rete Saija, Savoca e Pellizzeri (Città di Roccalumera), con una doppietta Carrolo, un gol Cicciò e Criso (Roccalumera C5). Alla fine ad esultare è la matricola Roccalumera C5 che si aggiudica il primo derby della storia, conquista la quarta vittoria stagione, la terza di fila.

Il derby santateresino si conclude in parità (5-5) tra Sporting Bucalo e Jonica: E’ stata la prima volta di un derby che vede di fronte due compagini dello stesso paese, in questo caso di S. Teresa di Riva, anche se lo scenario è stato lo Stadium di Lacco. Né vinti, né vincitori, alla fine un pareggio di una gara intensa, con tutti gli ingredienti di un derby con diversi ex in campo soprattutto nelle file dello Sporting. La prima rete in assoluto della stracittadina è stato messo a segno da Simone Savoca che porta in vantaggio lo Sporting Bucalo, il pareggio ospite lo firma Camelia, poi è Currenti che porta in vantaggio la Jonica. Ad inizio ripresa arriva il pareggio (2-2) di Mazzeo.

Di nuovo in vantaggio i ragazzi di mister Roberto Nicotra con Massimo Cannata, poi allunga sul (2-4) con Francesco Carciotto. Lo Sporting Bucalo non molla ed accorcia con Gianluca Finocchio (3-4) riaprendo la gara, però arriva la stoccata vincente di Camelia (3-5), sembrava fatta per la Jonica, ma la determinazione, il carattere di non mollare ha portato lo Sporting Bucalo a riacciuffare il pareggio, prima accorcia con Finocchio, poi esulta per la rimonta con Mazzeo per il 5-5 finale.

Il Mongiuffi Melia si porta in vantaggio, rimane in gara, poi cede sotto l’urto dell’Alias (1-7): I ragazzi di mister Simone Cesareo c’è l’hanno messa tutta per vincere la loro prima gara, addirittura si sono portati in vantaggio dopo due minuti sugli sviluppi di un corner con Lo Po’.

Momento di gioia che dura poco, infatti la formazione ospite quarta forza del torneo  allenata da mister Gaetano Di Vieste prende in mano le redini del gioco è va per ben cinque volte in rete: doppietta di capitan Carmelo Rao, un gol di Pietro Andronaco e dei due nuovi acquisti Francesco Coglitore e Lorenzo Trimarchi (ex Valdinisi).

Prima di prendere il largo, l’Alias in vantaggio per 2-1 ha rischiato il pareggio, solo una prodezza del portiere Emanuele Monaco che ha intercettato l’insidioso tiro rasoterra destinato in rete “fatale la manina sinistra a salvare la propria porta”. Nella ripresa forte del vantaggio l’Alias controlla senza pericoli la partita, arrivano altri due reti con Francesco Puglisi e Marco Andronaco.

La Valdinisi fa “dodici” in quel di Antillo, con un Burrascano che fa poker (4-12): Dopo la brillante vittoria della settimana scorsa sulla capolista Akron Savoca, l’unico obiettivo dei ragazzi di Giovanni Pinto era non farsi sorprendere dall’Antillese che pur essendo in penultima posizione non era da sottovalutare. Sin dal fischio d’inizio i biancorossi ospiti fanno valere la loro maggior espressione tecnica andando per ben 4 volte in rete con Claudio Burrascano, poi una tripletta a testa di Antonio Vera  e Nicolò Randisi, in gol anche Mazzaglia e Aloisi. Per la squadra di casa in gol con una doppietta Danilo Santoro, in rete anche Brancato e Tomas Mastroeni.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") Calcio a 5 Tue, 22 Jan 2019 19:48:09 +0000
Successo in rimonta della Siac Messina: 3-2 al Città di Leonforte. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17350:successo-in-rimonta-della-siac-messina-3-2-al-citta-di-leonforte&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17350:successo-in-rimonta-della-siac-messina-3-2-al-citta-di-leonforte&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 Successo in rimonta della SIAC, che, nella seconda giornata di ritorno del campionato di serie C1 di calcio a 5, ha superato, sul parquet del "PalaNebiolo", il Città di Leonforte per 3-2. Grande prova di carattere dei ragazzi allenati da Massimiliano Fede, bravi nel ribaltare una situazione complicata, conquistando, così, tre punti fondamentali per la corsa ad un posto nei playoff.

Dopo il primo tempo terminato a reti inviolate con diversi ottimi interventi di entrambi i portieri, quello ospite si erge ad assoluto protagonista in avvio di ripresa con alcune prodigiose parate che negano, insieme al palo centrato da Nanni Piccolo, il meritato gol ai peloritani. Passano in vantaggio, invece, gli ennesi con Castro (8’), sugli sviluppi di una punizione, e raddoppiano al 13’ grazie al tiro da lontano di D’Alessandro.

Sotto di due reti, Bruno e compagni si esaltano, ribaltando l’inerzia del match in appena 7’, tra il 20’ ed il 27’, con la realizzazione del mai domo Piccolo e la doppietta di Antonio Colavita, andato entrambe le volte a bersaglio da "quinto di movimento".

In virtù di questa preziosa vittoria, la SIAC ha rafforzato il quinto posto, rimanendo attaccata al “trenino” delle migliori squadre del torneo.

GIOVANILI: Imprevista battuta d’arresto della formazione Under 19, sconfitta in casa dal Real Cefalù con il punteggio di 6-2. Prestazione sottotono dei messinesi, andati a bersaglio sullo 0-4 con i soli Tumino ed Esposito. Nella graduatoria del girone V nazionale, i messinesi sono rimasti in sesta posizione con 25 punti all’attivo.

RISULTATI 15^ GIORNATA: Futsal Gela-Città di Sortino 3-3; Gear Sport-Mortellito 8-1; Inter Club Villasmundo-Catania C5 3-4; Acireale C5-Kamarina 2-5; La Madonnina-Pgs Luce; SIAC-Città di Leonforte 3-2; Meriven C5-Augusta C5 5-2.

CLASSIFICA: Gear Sport 35; Catania C5 32; Meriven C5 31; Città di Leonforte 29; SIAC 28; Augusta C5 22; La Madonnina 21; Inter Club Villasmundo 18; Acireale C5 e Mortellito 17; Kamarina 16; Pgs Luce 13; Città di Sortino 12; Futsal Gela 4.  (Messina, 21 gennaio 2019)

]]>
info@sportjonico.it (di "Comunicato Stampa") Calcio a 5 Tue, 22 Jan 2019 11:04:32 +0000
Serie C/2 - Risultati e Marcatori della 13^ giornata di campionato 2018-19. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17327:serie-c2-risultati-e-marcatori-della-13-giornata-di-campionato-2018-19&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17327:serie-c2-risultati-e-marcatori-della-13-giornata-di-campionato-2018-19&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 Sabato   19 Gennaio 2019   - 13^ Giornata del campionato di Serie C/2 maschile del Comitato Siculo – Girone C stagione sportiva 2018-19, risultati e marcatori degli incontri di oggi.

Ludica Lipari -  Gagliano (13-5): 7 Gianluca Re, 3 F. Puglisi, 2 Restuccia, 1 Zanca (Ludica Lipari), 2 M. Corrente, 1 F. Corrente, Tomasi e C. Scardilli (Gagliano).

Futsal Giarre - Domenico Savio (10-5): 4 Russo,  3 Chillari,  2 La Piana,  1 Spartà (Futsal Giarre),  2 Giuseppe Carbone e Gianluca Capizzoto, 1 Francesco Libro (Domenico Savio).

Libertas Zaccagnini - Unione Comprensoriale (4-9): 2 M. Bellinvia e Barbaro (Libertas Zaccagnini), 3 Toscano, 2 G. Puglisi e Ant. Puglisi, 1 Ales. Puglisi,  1 Cento (Unione Comprensoriale).

Melas - Città di Nicosia (6-3): 2 Francesco Bruno e M. Romagnolo, 1 Santamaria e Stramandino (Melas), 1 Castiglia, Leanza e Gurgone (Città di Nicosia).

Montalbano - Sporting Club Villafranca (9-2): 2 Iacovacci Giulio e Ravidà Simone, 1 Puglisi Alessandro, Puglisi Peppe, Costa Francesco, Casella Claudio e 1 autogol (Montalbano), 1 Macrì e Mastroeni (Sporting Villafranca).

San Nicolo - Meriense (2-5): 2 Raneri (San Nicolò), 2 F. Barca, 1 F. Interdonato, C. Piccolo, R. Mendolia (Meriense).

GUARDA LA CLASSIFICA

GUARDA LA CLASSIFICA CAPOCANNONIERE

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") Calcio a 5 Sat, 19 Jan 2019 21:36:56 +0000
Serie C/1 - Risultati e Marcatori della 15^ giornata di campionato 2018-19. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17326:serie-c1-risultati-e-marcatori-della-15-giornata-di-campionato-2018-19&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17326:serie-c1-risultati-e-marcatori-della-15-giornata-di-campionato-2018-19&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 Sabato 19 Gennaio 2019   - 15^ Giornata e 2^ di ritorno del campionato di Serie C/1 maschile del Comitato Siculo – Girone B stagione sportiva 2018-19, risultati e marcatori degli incontri di oggi.

Meriven 5-2 Augusta Calcio (5-2): 2 Carmelo Gitto e Walter Giordano, 1 Gambino (Meriven).

Futsal Gela - Città di Sortino (3-3):2 A. Ferrigno, 1 Cauchi (Futsal Gela)

G.E.A.R. Sport - Mortellito (8-1): 3 Suffia, 2 M. Russo e Tamurella, 1 Castronovo (Gear Sport).

Inter Club Villasmundo - Catania C5 (3-4): 2 Baudo, 1 Cormaci (Villasmundo), 2 G. Marchese e D. Guglielmino (Catania C5).

La Garitta Acireale - Kamarina (2-5): 3 L. Gulino  2 Incorvaia (Kamarina)

La Madonnina - P.G.S.Luce (3-1): 1 Blangiforti, Arena e Carmeci (La Madonnina),  1 Irrera (Pgs Luce).

Siac - Città di Leonforte (3-2): 2 Antonio Colavita, 1 Nanni Piccolo (Siac Messina), 1 Castro Angelo e D’Alessandro Claudio (Città di Leonforte).

GUARDA LA CLASSIFICA GENERALE

GUARDA LA CLASSIFICA MARCATORI

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") Calcio a 5 Sat, 19 Jan 2019 21:32:32 +0000
Sfida da alta quota per la Siac Messina, al PalaNebiolo arriva il Città di Leonforte. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17325:sfida-da-alta-quota-per-la-siac-messina-al-palanebiolo-arriva-il-citta-di-leonforte&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17325:sfida-da-alta-quota-per-la-siac-messina-al-palanebiolo-arriva-il-citta-di-leonforte&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 Sfida d’alta quota domani pomeriggio (sabato 19 gennaio, ndr) per la SIAC, che ospiterà al “PalaNebiolo”, il Città di Leonforte nella seconda giornata di ritorno del campionato di serie C1 di calcio a 5. Si troveranno di fronte, con fischio d’inizio del match fissato alle ore 17, le attuali seconda e quinta forza del torneo in un incontro importante in chiave playoff.

I padroni di casa dovranno fare a meno dello squalificato capitano Andrea Consolo e dell’infortunato Emanuele Di Nuzzo. Alcune assenze pure tra gli ospiti, che intendono difendere, nella città dello Stretto, la piazza d’onore in graduatoria. All’andata, gli ennesi si imposero di misura (4-3). Arbitreranno il confronto i signori Monaco di Acireale e Catania di Catania.

GIOVANILE: L’esaltante corsa dell’Under 19 si è fermata nella semifinale nella Coppa Italia regionale. La squadra allenata da Salvatore D'Urso è stata superata, sul parquet del "PalaRescifina", dal Real Parco per 6-2 (primo tempo 1-1). I peloritani sono andati a bersaglio con Francesco Corrieri ed un autogol. Messa da parte questa sconfitta, Tumino e compagni cercheranno di riscattarsi domenica, sempre al “PalaNebiolo”, nel match casalingo (ore 11) contro il Real Cefalù, valido per il 17esimo turno del campionato nazionale di categoria. Giuliano Fallico è stato convocato, infine, nella rappresentativa siciliana Under 17, che svolgerà domenica a San Cataldo un allenamento di preparazione in vista del prestigioso “Torneo delle Regioni”. Una chiamata che conferma il positivo lavoro portato avanti dal club dello Stretto con il proprio vivaio.

PARTITE 2^ GIORNATA SERIE C1 (girone B): Futsal Gela-Città di Sortino; Gear Sport-Mortellito; Inter Club Villasmundo-Catania C5; Acireale C5-Kamarina; La Madonnina-Pgs Luce; Meriven C5-Sporting Catania; SIAC-Città di Leonforte.

]]>
info@sportjonico.it (di "Comunicato Stampa") Calcio a 5 Fri, 18 Jan 2019 20:45:24 +0000
Una super Vigor Itala ferma la corsa della capolista Meligunis. Il Camaro in vetta alla classifica. Parità tra Giovanni Paolo e Atene. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17304:una-super-vigor-itala-ferma-la-corsa-della-capolista-meligunis-il-camaro-in-vetta-alla-classifica-parita-tra-giovanni-paolo-e-atene&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17304:una-super-vigor-itala-ferma-la-corsa-della-capolista-meligunis-il-camaro-in-vetta-alla-classifica-parita-tra-giovanni-paolo-e-atene&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 Con la prima del nuovo anno, cambia il vertice della classifica del campionato di Serie D – Girone A -  di calcio a 5 maschile della delegazione di Messina.  La Vigor Itala del nuovo corso Simone Mattina ferma la marcia della capolista Meligunis Lipari (8-4), scivolone che permette al Camaro (6-1) all’Ulisse Eventi Rometta di balzare in testa alla classifica con 18 punti.

Ad una giornata dalla fine del giro di boa, è la squadra con più chance di tagliare il traguardo di “Campione d’Inverno”. Titolo che può essere contrastato appunto dall’ex capolista Meligunis e dalla Vigor Itala che inseguono a due punti.

Domenica 13 Gennaio si è disputata l’ottava giornata, prima di parlare dei verdetti maturati in campo,  facciamo un passo indietro, ovvero durante la sosta natalizia si sono disputati “tre recuperi”: Giovanni Paolo II – Meligunis Lipari: 5-2 (1^ Giornata), Atletico Messina – Camaro: 3-2 (2^ Giornata),  e Tirrenia- Atene: 4-7 (5^ Giornata).

Gli occhi degli sportivi per la ripresa del campionato erano senz’altro sul big-match tra Vigor Itala e la capolista Meligunis. I ragazzi del neo mister Simone Mattina compiono l’impresa di battere i primi della classe con una grande prestazione, senza perdersi d’animo dopo essersi trovati sotto di due gol.

E’ la capolista che si porta in vantaggio con G. Lo Schiavo su calcio di rigore, il numero dieci eoliano concede il bis mettendo a segno il 2-0. Qui si è vista la forza di carattere dei padroni di casa che prima accorciano con Muscolino, poi riacciuffano il pari con Bagnato. La gara è intensa, emozionante con il Meligunis che ha dimostrato di essere una grande squadra, si riporta nuovamente in vantaggio con lo scatenato Lo Schiavo nei minuti finali della prima frazione che porta all’intervallo con il vantaggio ospite per 3-2. Al rientro, una determinata Vigor cambia registro alla gara, arriva il pareggio (3-3) su rigore di Bagnato. Ancora gli ospiti si portano sul 4-3 con Lo Schiavo che fa poker personale.

Ancora una volta la Vigor è costretta a rimontare, ci riesce con uno –due di La Fauci e Orazio Stracuzzi ribalta il risultato. Una strepitosa punizione dello squalo Orazio Stracuzzi permette all’Itala di allungare (6-4), la capolista sembra accusare il colpo, ci pensa il giovane La Fauci a mettere al sicuro il risultato (7-4). L’apoteosi arriva con il bolide di Stracuzzi che mette a segno una tripletta personale per il risultato finale di (8-4).  Immaginabile l’euforia a fine gara che vale l’aggancio al secondo posto all’ex capolista Meligunis che perde il primato, grazie alla vittoria del Camaro che approfitta prontamente dello scivolone della squadra di Lipari.

Il Camaro blinda il successo (6-1) mai messo in discussione nella gara casalingo con l’Ulisse Rometta. Apre le marcature con una doppietta Antonio Costa, il 3-0 porta la firma di Pancaldo. Ad inizio ripresa arriva il gol dei tirrenici con Li Mura. Nessuna distrazione per i locali che vanno a segno con Teresano (4-1), poi la doppietta di Michael Costa per il (6-1), un successo che vale il primato in classifica.

Continua la risalita in classifica dell’Atletico Messina che espugna Villafranca superando (6-4) lo Sportiamo. Protagonisti della vittoria in una gara a tratti spettacolare, con le loro triplette Cucinotta e Andronico. I locali ribattono con la tripletta di Scibilia e con il gol di De Meo. Un successo importante che fa seguito a quello ottenuto nel recupero contro il Camaro che fa salire l’Atletico a 10 punti agganciando lo Sporting Atene che ha impattato (2-2) sul parquet nel derby cittadino con il Giovanni Paolo II.

Doppietta di Russo per la compagine salesiana, doppietta di Delia per l’Atene.  Un pareggio che rallenta il  cammino del Giovanni Paolo che viene raggiunto in quarta posizione (13 punti) dalla Pro Mende che supera sul parquet amico (6-3) la Tirrenia.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") Calcio a 5 Wed, 16 Jan 2019 18:34:11 +0000
Cambio sulla panchina della Vigor Itala: il nuovo mister è Simone Mattina. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17303:cambio-sulla-panchina-della-vigor-itala-il-nuovo-mister-e-simone-mattina&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17303:cambio-sulla-panchina-della-vigor-itala-il-nuovo-mister-e-simone-mattina&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 Cambia la guida tecnica dell’Ascd Vigor Itala compagine alla sua prima esperienza nel campionato di Serie D di calcio a 5 stagione sportiva 2018-19. Con l’inizio dell’anno nuovo, la Società ha annunciato il nuovo tecnico Simone Mattina che già ha esordito nell’ultima gara di campionato contro la compagine eoliana la capolista Meligunis Lipari.

"L’Ascd Vigor Itala dopo un lungo corteggiamento è lieta di annunciare l’ingaggio di Simone Mattina (già direttore generale nella prima fase di campionato) – si legge nel comunicato della Società -  a cui sarà affidata la guida tecnica della squadra a partire dalla data odierna sino al termine della stagione calcistica.  Allenatore giovane e preparato, è un tecnico duttile che grazie alle sue qualità sa esaltare le caratteristiche della rosa a disposizione”.

Per Simone Mattina si tratta, quindi di un ritorno con la Società Vigor Itala, in quanto nella prima fase della stagione aveva ricoperto il ruolo di Direttore Generale, con l’inizio del 2019  con la nuova veste di allenatore. La “prima” in panchina è stata vincente, un debutto con successo (8-4) alla capolista Meligunis che vale il secondo posto in classifica a -2 dalla capolista Usd Camaro (18 punti).

]]>
info@sportjonico.it (di "Giuseppe Carpo") Calcio a 5 Wed, 16 Jan 2019 17:29:36 +0000
La Vadinisi ferma la corsa dell'Akron Savoca. Il Casalvecchio Siculo batte lo Sparagonà è festeggia al primo posto. Bene l'Alias e Jonica. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17302:la-vadinisi-ferma-la-corsa-dellakron-savoca-il-casalvecchio-siculo-batte-lo-sparagona-e-festeggia-al-primo-posto-bene-lalias-e-jonica&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17302:la-vadinisi-ferma-la-corsa-dellakron-savoca-il-casalvecchio-siculo-batte-lo-sparagona-e-festeggia-al-primo-posto-bene-lalias-e-jonica&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 La terz'ultima giornata del Girone di andata del campionato di Serie D – Girone B – del Comitato di Messina ha dato uno scossone alla classifica: arriva la prima sconfitta piuttosto pesante della capolista Akron Savoca che è costretta a cedere la leadership alla rivelazione, ma a questo punto del torneo, è diventata invece, una certezza, al Casalvecchio Siculo che per la prima volta “assapora” la gioia del primato solitario.  I  casalvetini vincendo il derby con lo Sporting Bucalo con un super Picciotto (5-3) scavalcano di un punto l’Akron Savoca, è conquistano il primo posto con 22 punti, allo stesso tempo la nuova capolista è l’unica squadra ancora imbattuta del girone: 7 vittorie e 1 pareggio, oltre ad avere anche la miglior difesa con soli 14 gol subiti.

Per il resto la giornata, oltre alla sconfitta dell’Akron Savoca ad opera di una Valdinisi (8-2)  con uno scatenato Carmelo Ruggeri (sei reti), biancorossi adesso sono terzi (19 punti), non ha riservato particolari sorprese,  punteggio tennistico dell’Alias (6-3) all’ Antillese  e della Jonica (6-4) al Città di Roccalumera.

L’ottava giornata proponeva il big-match tra la capolista Akron Savoca e la Valdinisi di mister Pinto. Gli occhi degli appassionati erano rivolti al parquet del Polivalente di Alì Terme. I savocesi si sono presentati allo scontro diretto tra le due squadre favorite alla vittoria finale, ma tra le due contendenti si è inserito a sorpresa il Casalvecchio, con ben 5 punti di vantaggio con un cammino fatto di sette vittorie su altrettante gare.

Viceversa la squadra di casa allenata da mister Pinto, attardata in classifica (fatali le due gare a cavallo tra fine Novembre, sconfitta interna con la Jonica, ed inizio Dicembre con il pareggio subito dal Casalvecchio nei secondi finali di gara), con queste premesse, la Valdinisi per non compromettere ulteriormente il proprio cammino verso il primo posto, unico risultato era la vittoria.

Successo che alla fine è arrivato, ma non è stato facile, determinante l’atteggiamento nei momenti in cui la squadra di mister Natale Briguglio era in vantaggio. Infatti sono stati i savocesi a sbloccare il risultato con Natale Briguglio, il pareggio lo firma  Carmelo Ruggeri. La gara è intensa, l’Akron si riporta nuovamente in vantaggio con il suo capitano-allenatore Natale Briguglio, in entrambe le occasioni Vavassori è apparso un po’ incerto.

Si ritorna in parità, ancora lui Carmelo Ruggeri. E’ proprio il messinese Ruggeri, il vero mattatore del successo della Valdinisi, un gara da incorniciare la sua, davvero scatenato una giornata di grazia che è risultata fatale alla capolista che subisce altri quattro gol dal bomber di casa che fissa il risultato sul 6-2. L’Akron pur sotto, non demorde, pressa crea occasioni, niente da fare, arriva il gol dell’ex di turno Peppe Mazzaglia (7-2) con Claudio Burrascano che chiude definitivamente la gara (8-2).

La giornata si era aperta con la gara tra Roccalumera C5 e il fanalino di coda Mongiuffi Melia, alla fine i tre punti sono stati conquistati dai padroni di casa al loro terzo successo stagionale. Risultato di 7-1 con i gol di Mario Sindoni e Brancato (doppietta), di Lazzaro, Carrolo e Cicció.

Per la formazione ospite in gol Gianpaolo Lo Conti. Una vittoria che vale il sesto posto in classifica ed l’aggancio allo Sporting Bucalo (9 punti).

Alle 18.00 allo Stadium di Lacco il derby tra Casalvecchio Siculo e Sporting Bucalo, una gara delicata con la possibilità dei padroni di casa in caso di vittoria di conquistare la vetta della classifica, di contro per la squadra dello Sporting era imperativo vincer per poter rientrare in ottica play-off. Sin dalle prime battute il Casalvecchio imprime il suo gioco si porta sul 2-0 grazie ai gol di Picciotto e Carmelo Chillemi. Lo Sporting Bucalo rientra in gara con il gol di Gianluca Finocchio.  Ancora Casalvecchio che va sul 3-1 con Francesco Trovato, allunga sul 5-1 grazie alle zampate vincente di Picciotto. Lo Sporting Bucalo mai domo sigla il 5-2 con Carnabuci e si porta sul 5-3 con Savoca. Nell’intermezzo il rigore sbagliato da Ninnì Mazzeo e la grandissima prestazione del portiere casalvetino, senz’altro il migliore in campo, decisivo nei momenti cloù della gara. Alla fine arriva l’esultanza dei giocatori del Casalvecchio che festeggiano il primato in classifica.

L’ultima gara in programma Sabato 12 Gennaio si giocava alle ore 19.00 in quel di Alì, in campo l’Alias contro l’Antillese.  Il 2019 si apre con una convincente vittoria per i padroni di casa che sbloccano il risultato dopo qualche minuto con il capitano Carmelo Rao, il raddoppio è opera di Piero Andronaco (2-0) che sigla anche il (3-0), mentre fa poker Gabriele Briguglio.

Prima dell’intervallo arriva il gol dell’Antillese con Saglimbeni. Al rientro in campo, l’Alias subisce il gioco dell’Antillese più determinata in fase offensiva ed arrivano i gol di Brancato e Danilo Santoro che portano gli ospiti sul 4-3. L’Alias intuisce il pericolo con Piero Andronaco prima e Gabriele Briguglio dopo porta il risultato sulla sicurezza (6-3).

Un successo che conferma gli aliesi in quinta posizione (15 punti) insieme alla Jonica che nel pomeriggio di Domenica supera con un punteggio tennistico il Città di Roccalumera.  I ragazzi di mister Roberto Nicotra vanno a segno con Massimo Cannata (tripletta la sua), con Giovanni Santoro (doppietta) e il sempre presente Rosario Galeano. Per la compagine del Città, doppietta di Celona ed un gol di Isaia e Ciatto.

Questo in sintesi lo scenario dell’ottava giornata di campionato, dove ormai la classifica è spezzata in due tronconi, il primo vede le prime cinque squadre Casalvecchio (22), Akron (21), Valdinisi (19), Alias e Jonica (15), nel secondo nettamente distaccate (-6) il resto del plotone aperto dalla coppia Sporting Bucalo e Roccalumera C5 (9), Città di Roccalumera (6), Antillese (3) e Mongiuffi Melia (0).

Prossimo turno: Venerdì al Polifunzionale di Alì Terme il big-match Akron Savoca – Casalvecchio Siculo.

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") Calcio a 5 Tue, 15 Jan 2019 21:10:36 +0000
La Siac Messina vince (2-1) sul campo dell'Augusta. L'Under 19 vince a Mascalucia. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17300:la-siac-messina-vince-2-1-sul-campo-dellaugusta-lunder-19-vince-a-mascalucia&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17300:la-siac-messina-vince-2-1-sul-campo-dellaugusta-lunder-19-vince-a-mascalucia&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 Fine settimana da incorniciare per le formazioni della SIAC, che hanno conquistato due importanti vittorie esterne; il modo migliore per festeggiare i 20 anni del club messinese, fondato il 15 gennaio del 1999.

La prima  squadra si è imposta sul campo dell’Augusta C5 per 2-1 nella giornata d’apertura del girone di ritorno di serie C1. I ragazzi allenati da Massimiliano Fede sono stati bravi ad indirizzare la sfida dalla propria parte nei minuti iniziali grazie alle reti di Giuseppe Bruno ed Antonio Colavita. Una tenuta difensiva quasi impeccabile ha permesso a Morabito e compagni di limitare i rischi nonostante il continuo impiego del “quinto di movimento” da parte degli avversari. Nella ripresa, i padroni di casa hanno dimezzato le distanze, ma, al triplice fischio, i peloritani ha potuto esultare per tre punti preziosi nella corsa ad un posto nei playoff.

GIOVANILE: Convincente affermazione (6-1) dell’Under 19 nella partita in trasferta contro l’Agriplus Mascalucia, caduta sotto i colpi di: Francesco Corrieri, Damiano Di Rosa, entrambi autori di doppiette, Andrea Nicolosi e Mattia Tumino. L’incontro era valido per il 16esimo turno del torneo nazionale di categoria.  Domani (martedì 15 gennaio, ndr) la compagine guidata in panchina da Salvatore D’Urso se la vedrà, sul parquet del “PalaRescifina” (ore 19), con il Real Parco nella semifinale regionale ad eliminazione diretta di Coppa Italia.

RISULTATI 14^ GIORNATA SERIE C1: Augusta C5-SIAC 1-2; Catania C5-La Madonnina 3-2; Città di Leonforte-Inter Club Villasmundo 3-2; Città di Sortino-Gear Sport 1-6; Kamarina-Meriven C5 3-3; Mortellito-Acireale C5 4-4; Pgs Luce-Futsal Gela 3-1.

CLASSIFICA: Gear Sport 32; Città di Leonforte e Catania C5 29; Meriven C5 28; SIAC 25; Augusta C5 22; La Madonnina ed Inter Club Villasmundo 18; Mortellito e Acireale C5 17; Pgs Luce e Kamarina 13; Città di Sortino 11; Futsal Gela 3.  (Messina, 14 gennaio 2019)

]]>
info@sportjonico.it (di "Comunicato Stampa") Calcio a 5 Tue, 15 Jan 2019 17:27:39 +0000
Colpo esterno del Montalbano in casa del Domenico Savio. L'Unione Comprensoriale doma la resistenza del Futsal Giarre. Perde la Ludica Lipari, facile vittoria della capolista Meriense. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17295:colpo-esterno-del-montalbano-in-casa-del-domenico-savio-lunione-comprensoriale-doma-la-resistenza-del-futsal-giarre-perde-la-ludica-lipari-facile-vittoria-della-capolista-meriense&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17295:colpo-esterno-del-montalbano-in-casa-del-domenico-savio-lunione-comprensoriale-doma-la-resistenza-del-futsal-giarre-perde-la-ludica-lipari-facile-vittoria-della-capolista-meriense&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 Il 2019 si apre con delle novità importanti per il Girone C del campionato di Serie C/2 di calcio a 5 giunto alla penultima giornata, con il prossimo turno si conclude il girone di andata dove si assegna il primo traguardo stagionale, anche se platonico, quello del titolo di Campione d’Inverno. Chi sarà la squadra a mettere in tasca tale prestigioso “traguardo” il team favorito è la Meriense (22 punti), anzi possiamo dire che a 60’ dalla fine è già “Campione”, ma può essere raggiunta dal Montalbano (19) che insegue al secondo posto.

Una vittoria o un pareggio sul campo del San Nicolò, la compagine del Presidente Nicola Cicciari “diventerebbe” anzi taglierebbe il traguardo in solitario. In caso contrario una sconfitta ed l’eventuale vittoria casalinga del Montalbano con lo Sporting Club Villafranca, il “titolo di Campione d’Inverno” sarà condiviso con i ragazzi di mister Genovese.

Altra novità del Girone C, dopo il ritiro del Real Taormina, la classifica cambia volto soprattutto nella zona calda, dove perdono punti il Città di Nicosia (passa da 11 a 8 punti) e la Libertas Zaccagnini (passa da 9 a 6 punti). Questo capovolgimento è in favore del Melas a quota 11 che  lascia la i play-out, adesso vede coinvolti il Città di Nicosia terz’ultimo e Libertas Zaccagnini (penultino). Già nel prossimo turno scontro salvezza tra Melas – Città di Nicosia.

Il ritiro della squadra del Presidente Paolo Bucceri, ha tolto 3 punti non solo al Città di Nicosia e alla Libertas, pure alla Meriense, Unione Comprensoriale, Domenico Savio, Montalbano, Futsal Giarre, S. Nicolo, un solo punto al Gagliano.

Cosa è successo alla ripresa del campionato? Il 2019 non ha portato fortuna al Domenico Savio che perde la prima gara sul parquet amico dove aveva sempre vinto (3 vittorie e 1 pareggio).  Ad espugnare il Palarescifina è stato il Montalbano (6-3), grazie alle reti di Alessio Di Luca (doppietta) ed i gol di Peppe Puglisi,  Giovanni e Gianluca Genovese e Dario Forzano.

Tre punti importanti che consentono ai ragazzi di Genovese di scavalcare i rivali portandosi al secondo posto, rimanere in scia della capolista Meriense.  Per il Savio, un scivolone che li allontana dalla vetta, una sconfitta che lo fa scivolare in terza posizione (18 punti).

Dicevamo Montalbano in scia della Meriense che ha superato facilmente il fanalino di coda (8-1) la Libertas Zaccagnini, anche se gli ospiti si erano portati in vantaggio con Crupi dopo due minuti di gara.  Poi non c’è stata gara prima arriva il pareggio di Francesco Barca, poi l’allungo (3-1) grazie alla doppietta di Cristian Piccolo. Nella ripresa stesso spartito con la doppietta di Raffaele Mendolia con l’esultanza di Claudio Salmeri e quella di Gianfranco Schepis.

Si apre con un successo il nuovo anno di un rinnovato Unione Comprensoriale che si aggiudica un’importante scontro diretto in ottica play-off con il Futsal Giarre (9-2).  Grande prestazione frutto di gioco di squadra nonostante l’assenza di capitan Alessandro Puglisi e di mister Cento. Sblocca il risultato con un spettacolare colpo di tacco Peppe Toscano, risponde con uno-due Antonio Puglisi, il 4-0 porta la firma di Toscano con una delle sue “bombe” da fuori. Il 5-0 viene siglato dal giovane Dario Cicala, ancora Toscano per il (6-0).

Il Giarre interrompe la serie con Coco (6-1), ancora Toscano, poi D’Arrigo spettacolare il suo gol con una palombella da fuori (8-1). Il Giarre accorcia di nuovo con Patanè, c’è il tempo prima del triplice fischio finale per la terza rete personale di Antonio Puglisi. La nota curiosa della gara è in casa dell’Unione Comprensoriale che ha giocato gli ultimi sette minuti di gara con ben cinque Under senza subire un gol.  Un successo che proietta l’Un.co ad un solo punto dal quinto posto occupato proprio dai giarresi.

Si conclude in parità (5-5) la gara tra Gagliano e San Nicolò, un incontro equilibrato che vede la frenata del San Nicolò reduce da tre vittorie consecutive, non sono stati sufficienti i gol di capitan Laudani, del bomber Raneri e di Toscano che si scatena nella ripresa realizzando una splendida tripletta. Per i padroni di casa del Gagliano, doppietta di Christian Scardilli,  in rete anche Michele Scardilli, Mirko Corrente e Carmelo Marsiglione.

Ritorna con una sconfitta da Nicosia la Ludica Lipari che chiude in svantaggio la prima frazione di gara (8-4), poi ad inizio ripresa gli eoliani sembrano rimontare la gara portandosi  a solo due lunghezze per arrivare nei minuti finale sul 12-11, però lo sforzo della Ludica con un scatenato Gianluca Re (autore di ben sette reti),  viene frenato da Castiglia che mette a segno una doppietta per il 14-11 (tripletta personale),  regalando alla propria squadra la seconda vittoria stagionale. In gol per il Nicosia, con quattro reti Granata e Smantello, doppietta di Pirrello e Gurgone. Per la Ludica Lipari, oltre a Re, in gol con una tripletta Felice Puglisi ed un gol di Mirko Taranto. Un successo importante per i padroni di casa in ottica salvezza, per la Ludica un passo falso che rallenta la corsa verso i play-off.

Hanno osservato un turno di riposo lo Sporting Club Villafranca come da calendario e il Melas in seguito al ritiro del Real Taormina.

GUARDA LA CLASSIFICA

GUARDA LA CLASSIFICA CAPOCANNONIERE

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") Calcio a 5 Mon, 14 Jan 2019 22:12:53 +0000
Al giro di boa il campionato provinciale Aics di calcio a 5: con 21 punti in testa La Bufera e Planet Win 365. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17275:al-giro-di-boa-il-campionato-provinciale-aics-di-calcio-a-5-con-21-punti-in-testa-la-bufera-e-planet-win-365&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17275:al-giro-di-boa-il-campionato-provinciale-aics-di-calcio-a-5-con-21-punti-in-testa-la-bufera-e-planet-win-365&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 E’ giunta al fatidico “giro di boa” la regular season del campionato provinciale AICS di calcio a 5. Il girone "all'italiana" della manifestazione, organizzata dall’AICS Messina del presidente Lillo Margareci, prevede settimanalmente quattro match nel campo in sintetico "Punto Verde" di Contrada Faraone a Camaro Superiore e sul gommato della palestra di Montepiselli.

In testa vi è La Bufera, che si è aggiudicata tutte le sette partite disputate, realizzando ben 51 reti e subendone appena 13. Sempre a 21 punti troviamo la Planet Win 365, che ha giocato, però, un confronto in più rispetto a Martelli e compagni. Sul gradino più basso del podio, appaiate a quota 16, AICS Calcio e Polveriera ‘92. A seguire Acsst Messina, Internetmania, Messina Table Soccer e Pgs Luce.

Nell’ultimo turno, la Polveriera ‘92 guidata in panchina da Pasquale Spanò ha avuto agevolmente ragione della Pgs Luce, mentre abbastanza combattuta è stata la sfida Acsst Messina-Internetmania, terminata 9-6. Nella prossima settimana, sono in programma gli incontri: Polveriera ‘92-AICS Calcio, PGS Luce-Acsst Messina, Messina Table Soccer-Planet Win 365, Internetmania-La Bufera ed il recupero La Bufera-Messina Table Soccer.

Il regolamento prevede che la squadra vincitrice del torneo peloritano si aggiudicherà l'ambito titolo AICS, la partecipazione alla kermesse nazionale, in programma dal 23 al 26 maggio a Cervia, ed un bonus di 250,00 euro per la rassegna Tricolore. Le formazioni dal secondo al settimo posto disputeranno i playoff con la seguente formula: seconda e terza accederanno direttamente alle semifinali, le altre quattro si incroceranno. La migliore dei playoff viaggerà anche lei per l'Emilia Romagna, dove potrà usufruire di un incentivo di 150,00 euro.

CLASSIFICA ANDATA: La Bufera* e Planet Win 365 21; AICS Calcio e Polveriera ‘92 16; Acsst Messina 12; Internetmania 9; Messina Table Soccer* 6; Pgs Luce 3. *una gara in meno

]]>
info@sportjonico.it (di "Comunicato Stampa") Calcio a 5 Sat, 12 Jan 2019 22:42:41 +0000
Serie C/1 - Risultati e Marcatori della 14^ giornata di campionato 2018-19. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17271:serie-c1-risultati-e-marcatori-della-14-giornata-di-campionato-2018-19&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17271:serie-c1-risultati-e-marcatori-della-14-giornata-di-campionato-2018-19&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 Sabato 12 Gennaio 2019   - 14^ Giornata e 1^ di ritorno del campionato di Serie C/1 maschile del Comitato Siculo – Girone B stagione sportiva 2018-19, risultati e marcatori degli incontri di oggi.

Catania C5 - La Madonnina (3-2): 1 Abate, Nicotra e F. Di Bendetto (Catania C5), Carmeci e Musumeci (La Madonnina).

Città di Leonforte - Inter Club Villasmundo (3-2): 2 F. Ipsale, 1 L, Ipsale (Città di Leonforte), 1 Commendatore e Barraco (Villasmundo)

Città di Sortino - G.E.A.R. Sport (1-6): 1 M. Bonanno (Sortino), 4 L. Tamurella, 1 Suffia e Russo (Gear Sport)

Kamarina - Meriven (3-3): 2 L. Gulino , 1 Alessandrà (Kamarina), 1 Giordano, Gambino, Accetta (Meriven).

Mortellito - La Garitta Acireale (4-4): 1 Mandanici, Pellegrino e De Luca (Mortellito),

P.G.S.Luce - Futsal Gela (3-1): 2 G. Abate, 1 S. Pannuccio (Pgs Luce), 1 V. Consiglio (F. Gela).

Augusta C5 - Siac (1-2): 1 G. Bruno e A. Colavita (Siac Messina).

GUARDA LA CLASSIFICA GENERALE

GUARDA LA CLASSIFICA MARCATORI

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") Calcio a 5 Sat, 12 Jan 2019 21:59:32 +0000
Serie C/2 - Risultati e Marcatori della 12^ giornata di campionato 2018-19. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17270:serie-c2-risultati-e-marcatori-della-12-giornata-di-campionato-2018-19&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17270:serie-c2-risultati-e-marcatori-della-12-giornata-di-campionato-2018-19&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 Sabato   12 Gennaio 2019   - Dodicesima giornata del campionato di Serie C/2 maschile del Comitato Siculo – Girone C stagione sportiva 2018-19, risultati e marcatori degli incontri di oggi.

Città di Nicosia - Ludica Lipari (14-11): 4 Granata e Smantello, 3 Castiglia, 2 Pirrello, 1 Gurgone (Nicosia), 7 Gianluca Re, 3 F. Puglisi, 1 Mirko Taranto (Ludica Lipari).

Domenico Savio - Montalbano (3-6): 2 G. Carbone, 1 A. Boccaccio (Domenico Savio), 2 A. Di Luca e Genovese, 1 P. Puglisi e Forzano  (Montalbano).

Gagliano - San Nicolo (5-5): 2 Christian Scardilli, 1 Michele Scardilli, 1 Mirko Corrente e Carmelo Marsiglione (Gagliano), 3 Toscano, 1 Laudani, Raneri (S. Nicolò).

Meriense - Libertas Zaccagnini (8-1): 2 Raffaele  Mendolia, Cristian Piccolo, 1 Francesco Barca, Angelo Spadaro, Claudio Salmeri, Gianfranco Schepis (Meriense), 1 F. Crupi (Libertas Zaccagnini).

Unione Comprensoriale - Futsal Giarre (9-2): 4 Toscano, 3 Ant. Puglisi, 1 Cicala e D’Arrigo (Unione), 1 Coco e Patanè (Futsal)

Riposano: Sporting Club Villafranca e Melas

GUARDA LA CLASSIFICA

GUARDA LA CLASSIFICA CAPOCANNONIERE

]]>
info@sportjonico.it (di "Redazione") Calcio a 5 Sat, 12 Jan 2019 21:52:48 +0000
Trasferta per la Siac Messina per la prima di ritorno, in quel di Augusta. http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17268:trasferta-per-la-siac-messina-per-la-prima-di-ritorno-in-quel-di-augusta&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17268:trasferta-per-la-siac-messina-per-la-prima-di-ritorno-in-quel-di-augusta&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 Scatterà in trasferta per la SIAC il girone di ritorno del campionato regionale di serie C1 di calcio a 5. La squadra dello Stretto affronterà, infatti, domani (sabato 12 gennaio, ndr) lontano da casa l’Augusta C5 in una sfida importante nella corsa per le posizioni d’alta quota. Le formazioni sono appaiate, infatti, al quinto posto con 22 punti all’attivo, totalizzati all’andata.

Entrambe sono reduci, inoltre, dalla Final Four di Coppa Italia, svoltasi a Caltanissetta. La SIAC si è allenata con lodevole impegno, al “PalaRescifina”, per questo incontro, nel quale il tecnico Massimiliano Fede dovrà fare a meno del capitano Andrea Consolo, fermato dal giudice sportivo, e dell’infortunato centrale Emanuele Di Nuzzo. L’Augusta C5 è compagine di grande blasone, che può contare su un organico valido in ogni reparto; si assisterà, quindi, al “PalaJonio” ad un match particolarmente interessante, che sfugge ad ogni pronostico. Designati per la direzione della gara (fischio d’inizio ore 17) i signori Pancrazi di Ragusa e Cannaò di Catania.

GIOVANILI: Dopo la netta vittoria (8-2) del “PalaNebiolo” contro l’Arcobaleno Ispica, conquistata nel giorno dell’Epifania, l’Under 19 se la vedrà domenica a Mascalucia con l’Agriplus (ore 12) nel sedicesima turno del torneo nazionale di categoria. L’obiettivo dei peloritani è conquistare un risultato positivo per agganciare il “trenino” dei playoff, lontano adesso soltanto due lunghezze.

PROGRAMMA 1^ GIORNATA RITORNO SERIE C1: Augusta C5-SIAC; Catania C5-La Madonnina; Città di Leonforte; Città di Sortino-Gear Sport; Kamarina-Meriven C5; Mortellito-Acireale C5; Pgs Luce-Futsal Gela.

]]>
info@sportjonico.it (di "Comunicato Stampa") Calcio a 5 Fri, 11 Jan 2019 19:09:58 +0000
Antonio Gullotta a ruota libera...l'Uni.co "abbiamo un modo nostro di vedere il calcio" http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17258:antonio-gugliotta-a-ruota-liberalunico-qabbiamo-un-modo-nostro-di-vedere-il-calcioq&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 http://sportjonico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=17258:antonio-gugliotta-a-ruota-liberalunico-qabbiamo-un-modo-nostro-di-vedere-il-calcioq&catid=116:calcio-a-5&Itemid=445 Fermo il campionato di Serie C/2 di calcio a 5 (si riprende sabato 12 Gennaio), si riprende a parlare di futsal con un personaggio, anzi un ragazzo dalle idee chiare, caratterialmente forte, nel senso quando si mette in testa un dato progetto, lo deve portar al termine, ma nello stesso tempo consapevole che certi traguardi, certi obiettivi non si raggiungono in poco tempo, bisogna lavorare, sudare, ma soprattutto essere umili ma soprattutto realistici.

Un personaggio, al dire il vero, ogni volta che lo incontro, è  un vulcano in eruzione, un fiume in piena, un dirigente nonostante la giovane età d’avaguardia. Un dirigente la cui passione nasce all’età di 17 anni quando accompagnava suo fratello ed altri amici a fare provini in giro per il Sud Italia, lui cercava di carpire i segreti del mestiere, di volta in volta conosceva direttori sportivi e procuratori, diciamo  una “fase di studio”.  Inizia la sua carriera dirigenziale nel 2011 con il Real Taormina in Terza Categoria dove faceva il dirigente accompagnatore. Il salto di categoria nel 2013 nelle vesti di Direttore Organizzativo dell’Asd Taormina Calcio della Finale Play-Off Eccellenza.

Nella stagione successiva sempre nel Taormina nelle vesti di Segretario. Nel Settembre 2014 passa ai cugini dello Sporting Taormina come responsabile del settore giovanile. In tre stagioni vince,  un titolo provinciale allievi, due coppe disciplina, oltre alla disputa di una finale play-off giovanissimi provinciali, una finale play-off Allievi Regionali, poi terzo posto “scudetto” siciliano Allievi Provinciali.

Nell’estate 2017 il passaggio alla Jonica Calcio Riposto come responsabile settore giovanile, Società affiliata alla Juventus Academy.  Nel Dicembre 2017 decide di dedicarsi a tempo pieno come Direttore Sportivo all’Unione Comprensoriale, stiamo parlando del taorminese Antonio Gullotta “anima e core” dell’Uni.co con il quale ci siamo fatti una lunga chiacchierata analizzando il presente, con uno sguardo anche al passato,  con un occhio al futuro.

La prima domanda non può essere quella come da tradizione ci è stata la cena sociale per le feste natalizie tra dirigenti, staff e giocatori? “Naturalmente si, nella nostra società siamo molto legati a queste sorta di tradizioni. È stata una bellissima occasione per passare una serata insieme, farci gli auguri e compattare ancor di più il gruppo”.

Una curiosità cosa ha detto ai suoi ragazzi, oltre a fare gli auguri di buone feste?  Sia sincero....!!! “Ma ti dirò, niente di nuovo rispetto a quello che gli dico praticamente ogni giorno, oltre che naturalmente dare la carica per quello che sarà il girone di ritorno, visto che devo essere sincero, chi mi conosce sa che io ho una vera e propria fissa con le regole e con i comportamenti da tenere all’interno di questa società, e sono felice che sto riuscendo a trasmettere questa cosa a quasi tutti i dirigenti (ride), di conseguenza ogni volta sfrutto queste occasioni per ricordarle a tutti, oltre che ricordargli a cosa appartengono e a quanto loro siano importanti per noi”.

Passiamo ad analizzare il 2018, facciamo un bilancio tutto sommato positivo, per una Società piuttosto giovane? “Penso di parlare a nome di tutti, quando dico che il bilancio è più che positivo, ancora è passato troppo poco tempo per dimenticare quando a proposi a due miei amici oggi, presidente e vice di fondare una società. Tanta voglia, tante idee, entusiasmo, ma siamo partiti davvero da zero, dal loro “si” però, le idee sono state molto chiare, e abbiamo lavorato duramente per svilupparle, per il resto un terzo posto raggiunto con una squadra praticamente fatta di Under, questa stagione siamo in C2, in una zona tranquilla con uno dei migliori Mister in circolazione, come non dare un bilancio positivo”.

Prima di parlare dell'attuale campionato, facciamo un passo indietro, ovvero alla scorsa stagione, dove l'Unione da matricola è stata protagonista per tutto il girone di andata, poi il crollo...? L’anno scorso è stato l’anno zero per tutti noi, dirigenza, staff, giocatori, siamo entrati in un mondo che può sembrare simile al calcio, ma in realtà con molte differenze ed è strano che malgrado non avendo neanche un giocatore d’esperienza nel Futsal, come lo stesso mister siamo riusciti come dici tu a chiudere l’andata da primi in classifica, quello che è che accaduto dopo sono convinto che sia stato per tre motivi, la mancanza d’esperienza, probabilmente un mio non ottimo lavoro nel mercato invernale, visto il primo posto e gli impegni lavorativi che hanno costretto il mister a fare molte assenze. Ma ti dirò che malgrado quello, non ci siamo mai persi d’animo, anche perché sono abituato a guardare molto oltre e questa cosa cercavo di trasmetterla ai ragazzi, facendogli capire, che dovevano concentrarsi sulla loro crescita più che sul risultato finale, non ti nascondo che io da dicembre cominciavo a pensare alla prossima stagione”.

Forse nel momento cruciale è venuta meno l'esperienza, ma tutto ciò vi ha fatto disputare il play-off? “Si avevamo fatto tanti punti all’andata, i play off erano al sicuro, proprio per questo come ti dicevo, ho fatto di tutto per far capire ai ragazzi che il risultato nel breve periodo per quanto bello, non è importante quanto quello nel lungo periodo”.

Tu Antonio sei un ragazzo ambizioso dalle idee chiare, l'esperienza della Serie D ti è servita per valutare la possibilità di fare un passo importante, quello di tentare il ripescaggio in Serie C/2? Ti ringrazio per il complimento, diciamo che vivo questa passione, nella maniera più costruttiva possibile, anche se negli ultimi due anni anni ho deciso di mollare un po’ la presa, rispetto al passato, prima dedicavo quasi tutto il mio tempo a passione. Detto questo si! Come ti dicevo la scorsa stagione è stata una stagione conoscitiva, ma conoscendo le regole federali non appena ho visto che con tutti i fattori che ti dicevo prima, nel girone di andata eravamo già qualificati ai play-off, ho cominciato a pensare che se non fossimo saliti direttamente, dovevamo puntare al ripescaggio”.

Dimmi la verità pensavi nel buon esito del ripescaggio in C/2? “Sono sincero, in cuor mio ero molto speranzoso, ma non ne avevo la sicurezza, perché comunque conosco le dinamiche federali e sapevo che noi avevamo un buon punteggio, però la realtà dei fatti è che quando noi presentammo domanda, ancora la Nike Club e Il Città di Letojanni non avevano dichiarato nessun fallimento ed inoltre c’era il Real Taormina, nel nostro stesso comune, cosa che in termini di punteggio, ci toglieva qualcosa, unico nostro punto a favore che eravamo stati gli unici in tutta la provincia a presentare domanda e questo non ti dava aimè nessuna sicurezza”.

A distanza di qualche mese, dimmi la verità è valsa la pena fare questo salto di categoria? Come dirti di no, sono molto orgoglioso di avere dei soci che hanno avuto il coraggio di fare la domanda di ripescaggio, a chi non ne capisce di calcio, può sembrare una cosa semplice, ma in realtà sia economicamente che logisticamente è stata davvero un’azione di coraggio sopratutto per quello che eravamo come società e sono felice di poter dire oggi, che è stata la cosa più intelligente da fare per i tanti motivi che tutti sanno”.

Secondo me l'ambiente intorno all'Unione Comprensoriale alla notizia del ripescaggio in Serie C/2, era piuttosto scettico, ma tu hai risposto con l'ingaggio di coach Cento, una garanzia, oltre ad essere una figura professionale? Sicuramente lo era, ma lo sarei stato anche io, obiettivamente, avevamo una rosa non pronta, troppo giovane per la categoria e di base non avevamo nemmeno un mister appunto, ti posso dire che prima ancora della domanda di ripescaggio, ovviamente abbiamo parlato con diversi allenatori, ma non appena si è creata l’occasione di Mr Cento sono passati tutti in secondo piano, non per demeriti di altri allenatori ma perché avevo individuato il lui la figura perfetta per noi, e sono felice di dire che la prima volta che lo incontrammo la sintonia è stata totale, abbiamo un modo molto simile di vedere il calcio anche se siamo costretti a vederlo da due ruoli diversi e credimi quanto ti dico che mi auguro davvero che questo progetto tecnico possa andare avanti per un po’ di tempo, anche se sono consapevole di come funziona il calcio e che magari le sue ambizioni siano più veloci delle nostre, anche se un giorno io e lui ci siamo detti una cosa, che mi fa ben sperare per il futuro (ride)”.

Vorrei chiederti tante cose....come per esempio, sei contento del cammino in campionato della squadra, secondo le tue previsioni? Ovviamente sono molto contento, personalmente vedo miglioramenti giornalieri, vedo tanti Under che fanno sempre più loro questo sport, vedo un gruppo unito, un’attimo piazzamento in campionato e la qualificazione al turno successivo di Coppa, questo più che quello che prevedevo era quello che speravo, ma ancora il cammino è lungo ed i conti si fanno sempre alla fine”.

Mi togli una curiosità.....il segreto dell'Unione Comprensoriale che adesso è diventata la "bandiera" del futsal della riviera jonica messinese? Segreti potrebbero essercene tanti come nessuno d’altronde, quello che so è che abbiamo un nostro modo di vedere il calcio, la gestione di una società e tutto quello che ne concerne e facciamo di tutto per portalo avanti. Sicuramente l’essere diventati la bandiera di questo sport ci aiuta a comprendere quanto bene stiamo facendo, in quanto l’obbiettivo è migliorarsi sempre più, sopratutto perché praticamente quasi mai abbiamo fatto azioni di disturbo alle altre società, quindi di conseguenza l’esserci ritrovati in questa situazione con le nostre forze, senza chiedere nulla a nessuno, e avendo sopratutto quest’estate deciso di non fare nessuna fusione ma puntando ad andare avanti con le nostre sole forze, ci riempie di belle emozioni, ma non ti nascondo che per il nostro modo di vedere il calcio, questa situazione, ci dà molto senso di responsabilità che però sono sicuro sarà da stimolo per portare avanti tutti i progetti che abbiamo in mente”.

Ultima domanda come possiamo definire l'Unione Comprensoriale, una squadra, un team, un gruppo di ragazzi, oppure una "famiglia"? Credo tu sappia già la risposta, ormai il brand famigliaunico è conosciuto da tutti (ride) però c’è da dire che più il progetto crescerà più sarà difficile riuscire a portare avanti questo concetto, ma per fortuna la società è diventata molto numerosa e solida e tutti remiamo dalla stessa parte, quindi di conseguenza ci godiamo quello che si è creato e sono sicuro che faremo il massimo per far sì che resti una famiglia anche nel tempo”.

Prima di salutarci un piccolo giochino: cosa butteresti giù dalla torre del 2018? Ma probabilmente non c’è niente che butterei, anche le più grandi difficoltà o errori ci è mi sono servite per crescere, anche se pensandoci bene butterei la nostra convinzione di aver potuto giocare in una struttura, cosa che all’ultimo minuto ci è venuta a mancare, senza poi avere pronto un piano B cosa che ci è costata economicamente tanto, e poi butterei chi avrebbe il dovere di aiutare le associazioni sportive del territorio, ma in maniera totalmente selettiva decide a chi dare il proprio contributo e a chi no e su questo mi ci soffermo, perché mi rattrista vedere l’indifferenza verso alcune associazioni che danno un grosso contributo sociale al nostro territorio, senza aver il minimo sostegno da chi dovrebbero averlo”.

Stessa domanda, però al contrario cosa salveresti? “Senza dubbi salvo tutti quelli che fanno è che hanno fatto parte di questa famiglia e allo stesso tempo chi con tanto affetto settimanalmente ci sostiene ed ha a cuore il futuro di questa società.”

Infine cosa ti proponi per il 2019 per la "famiglia " Uni.co"?Le cose che mi propongo sono troppe, mi conosci (ride) tra le tante mi propongo di poter avere usufruire di una struttura che ci dia la possibilità di portare avanti tutti i progetti che abbiamo in mente in maniera un po’ più serena”.

L'Uni.co è partito con una rosa composta da giovani alla loro prima esperienza in Serie C/2. A Dicembre il cambio di rotta, ovvero l'arrivo di  giocatori esperti o di giocatori di prospettiva....perchè questa scelta? Partiamo dicendo che già da inizio stagione abbiamo dovuto per forza di cosa aumentare l’età media del gruppo e fortunatamente l’abbiamo fatto con giocatori veramente validi come i Puglisi, Toscano,Cicala ma allo stesso tempo abbiamo preso tantissimi Under di grande prospettiva per via l’under 21, poi a dicembre siamo riusciti a far riallacciare le scarpette ad un valore assoluto come Giuseppe Puglisi e sulle ali di questo “colpo” per la prima volta abbiamo deciso di trattare un giocatore tesserato con un’altra società cosa che seppur lecita non avevamo mai fatto, ma abbiamo pensato che per una volta, visto che alla società in questione, non interessasse avere il nostro rispetto, non dovevamo preoccuparcene ed essere un po’ più egoisti e di conseguenza abbiamo preso uno dei migliori portieri del comprensorio che è Melita, anche oggi penso che l’avremmo potuto prendere forse dal mercato degli svincolati, e proprio da lì che si è creata l’occasione di prendere anche quello che per me è il miglior 97 della riviera Jonica, d’altronde quando scopri che un under così valido decide di svincolarsi non puoi non trattarlo.

Sai che sul mercato ti parlerei per ore, visto che è il mio campo specifico (ride) ma concludo dicendoti che ogni scelta dalla prima all’ultima è stata fatta con enorme ponderatezza e confronto tra me il mister e gli altri soci, riuscendo sempre a fare la scelta giusta, avendo oggi una rosa che ci soddisfa sia calcisticamente ma sopratutto umanamente.

 

Di Mimmo Muscolino

]]>
info@sportjonico.it (di "Mimmo Muscolino") Calcio a 5 Wed, 09 Jan 2019 19:48:44 +0000