Daspo per un calciatore e l'addetto al servizio d'ordine del Pistunina.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Friday
Oct 19th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Promozione Archivio Promozione 2012/13 Daspo per un calciatore e l'addetto al servizio d'ordine del Pistunina.

Daspo per un calciatore e l'addetto al servizio d'ordine del Pistunina.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Si è conclusa con due divieti d’accesso ai luoghi dove si tengono manifestazioni sportive la zuffa che nel pomeriggio dello scorso 3 marzo ha coinvolto i giocatori che stavano disputando l’incontro di calcio Pistunina – Sporting Viagrande, valevole per il campionato di “Promozione” vinta dai padroni di casa per 3-1.

L’incontro, disputato nel campo sportivo di Mili Marina, al 43’ del primo tempo si era interrotto per ben sette minuti  per una rissa scoppiata a centrocampo quando alcuni giocatori delle due compagini sportive si erano azzuffati a causa di un fallo di gioco il tutto davanti alla presenza di un commissario di campo.  Ad avere la peggio un calciatore della squadra catanese che, a causa di un pugno in pieno volto sferrato da un giocatore della squadra avversaria, aveva dovuto fare ricorso alle cure mediche.  Non pago dei disordini scoppiati in campo un addetto al servizio d’ordine, alla fine del primo tempo, si era scagliato contro il pubblico ospite minacciandolo.

Il resto dell’incontro si era svolto alla presenza degli agenti delle Volanti, intervenuti sul posto a seguito della segnalazione giunta sull’utenza 113, che avevano garantito il regolare proseguimento della gara impedendo, di fatto, il verificarsi di altri episodi di violenza. Alla luce dei fatti il Questore della Provincia di Messina ha disposto il DASPO (divieto di accedere alle manifestazioni sportive), nei confronti del calciatore del Pistunina responsabile dell’aggressione al giocatore avversario, e dell’addetto al servizio d’ordine della stessa società che aveva minacciato i sostenitori avversari.

Entrambi non potranno accedere agli impianti sportivi in cui si disputano incontri di calcio di qualsiasi categoria, in tutto il territorio dello Stato e degli stati membri dell’Unione Europea, per la durata di un anno dalla notifica dell’atto.In precedenza era stato il Giudice Sportivo ad emettere i propri provvedimenti disciplinari, ammenda alla Società,  squalifica per  un dirigente. Puniti cinque giocatori (tre del Pistunina e due dello Sporting Viagrande).

 

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci