Cade in casa il Rivera dello Stretto: decide Nicosia per il Viagrande.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Monday
Jun 18th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Promozione Archivio Promozione 2012/13 Cade in casa il Rivera dello Stretto: decide Nicosia per il Viagrande.

Cade in casa il Rivera dello Stretto: decide Nicosia per il Viagrande.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Con un gol al 54’ di Nicosia lo Sporting Viagrande esce vittorioso dal Nicola Bonanno ed infligge la prima sconfitta al nuovo tecnico messinese Nino Naccari. Il Riviera non sfrutta il secondo appuntamento consecutivo casalingo frutto di ingenuità difensive e dalla manovra troppo macchinosa e confusionaria.

Gli ospiti hanno dimostrato di meritato i tre punti, mettendo in mostra un’ottima organizzazione di gioco, una difesa impeccabile ed abili ad sfruttare le corsie laterali. L’allenatore del Riviera, privo di due pedine fondamentali per lo scacchiere gialloblù Cannistraci e Cicciarelllo, oltre a qualche giocatore acciaccato come Molonia. A tutto questo nel momento topico della gara l’espulsione di Arena e l’infortunio a Oro, con i cambi già effettuati,  il Riviera chiude in nove uomini.

La gara: L’ avvio vede in palla i ragazzi del Presidente De Domenico che si fa subito sentire con l’attaccante Romeo che dalla destra in velocità conclude a rete con la palla che colpisce l’esterno del palo della porta di Sciacca.  Risponde lo Sporting con Nicosia con un perfido diagonale con l’attento Salvatore devia in angolo. Al 30’ ancora gli ospiti pericolosi con Riolo abile ad sfruttare un errore di Barone ma ancora una volta l’estremo numero uno messinese ci mette una pezza. Si va al riposo con il risultato ad occhiali.

Si ritorna in campo che vede il vantaggio dello Sporting Viagrande: protagonista il difensore Bonanno che non riesce ad allontanare il pallone, arriva Licciardello assist per l’accorrente Nicosia che penetra dalla sinistra mandando la sfera nell’angolino opposto di Salvatore. I ragazzi di Naccari accusano il colpo ed rischia in più di una volta di subire il raddoppio prima con Licciardello che ruba la sfera al limite a Caristi con un difensore che sbroglia la matassa rinviando sui piedi di Riolo che tira con Salvatore che  intercetta ma non trattiene con il pallone che arriva a Licciardello che colpisce la traversa.

Il Riviera va in bambola: a distanza di tre minuti Caristi si fa rubare palla al limite dell’area, il tentativo di Licciardello è rintuzzato da un difensore ma la palla finisce sui piedi di Riolo che tira debolmente; Salvatore non trattiene e ancora Licciardello va a cogliere una clamorosa traversa. Dal 67’ il Riviera in dieci uomini per l’espulsione, dovuta a fallo da ultimo uomo, di Davide Arena che era subentrato da soli tre minuti. Al 68’ una punizione dell’etneo Basile viene deviata in corner da Salvatore. Inutile il tentativo di forcing finale della squadra di casa. La sagra degli errori continua, di contro gli attaccanti catanesi non riesco a maturare in rete le opportunità avute. Per la cronaca il Riviera gioca la seconda parte di gara in inferiorità numerica per l’espulsione di Arena entrato sul terreno di gioco da pochi minuti.

Riviera dello Stretto  0   Sporting Viangrande  1

  • Marcatori: 54’ Nicosia
  • Riviera dello Stretto: Salvatore, Saporoso (46’ Bonanno), Barone, Caristi, Furnari A., La Vecchia (64’ Arena), Bonasera, Oro, Romeo, Ancione  (46’ Molonia P.), Gugliotta. All. Naccari.
  • Sporting Viagrande: Sciacca, Viola, Mauro, Pacini, Platania, Caliò, Riolo (64’ Puglisi), Basile, Privitera, Licciardello (77’ Reitano), Nicosia  (86’ Fascetto). All. Buttò.
  • Arbitro: Spadaro di Ragusa. Assistenti Nania e Raimondo di Barcellona.
 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci