Battuto l'Acireale. Il Milazzo conquista la finale di Coppa Italia.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Friday
Jan 19th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Archivio Eccellenza 2008/09 Battuto l'Acireale. Il Milazzo conquista la finale di Coppa Italia.

Battuto l'Acireale. Il Milazzo conquista la finale di Coppa Italia.

E-mail Stampa PDF

L'autore del gol - Giovanni Cipriano.MILAZZO - Un Milazzo mai appagato piega anche l’Acireale al termine di un match combattuto e molto spigoloso (1 a 0). Il gol, giunto sul finire della prima frazione, porta la firma di Giovanni Cipriano e permette ai mamertini di raggiungere la finale regionale di Coppa Italia che si disputerà ad Adrano. L’avversario uscirà dalla sfida fra Akragas e Città di Bagheria, gara non disputatasi nel pomeriggio per impraticabilità di campo. Ormai questa squadra non finisce più di stupire. Il Milazzo si conferma formazione di rango pronta a lottare su tutti i fronti. E non è stato facile mettere sotto l'Acireale, sul solito terreno fanghiglia del “Grotta Polifemo”, diciamolo subito. I granata hanno disputato un buon secondo tempo e hanno provato a raggiungere il pari (che avrebbe voluto dire qualificazione) in tutti i modi, nonostante fossero rimasti in dieci causa l'espulsione di un nervosissimo Privitera, già ammonito e inviperito contro le decisioni del signor Pillitteri di Palermo.
Ma cominciamo dall'inizio. Tra i padroni di casa non c'è lo squalificato Di Napoli, dentro Molino a far coppia centrale con Frassica con Pettinato a sinistra e Lo Presti a destra a completare il pacchetto arretrato. In mezzo Santamaria, Balastro, D'Arrigo e un ottimo Ceraolo, davanti il duo Venuti-Cipriano. L'Acireale deve rinunciare allo squalificato Bognanni e agli infortunati Bonarrigo e Delle Vedove, mister Bellinvia si affida a Rametta e Antonucci sul fronte offensivo e cammin facendo anche a Lo Coco, subentrato ad Amico infortunatosi al 38'. Per vedere un tiro verso lo specchio della porta bisogna attendere 14' quando Frassica su punizione non inquadra lo specchio. L'Acireale tiene bene il campo, ma è il Milazzo dopo la mezz'ora a trovare il vantaggio. Show di Venuti che evita in dribbling tre avverasari e “spara” addosso a Greco. Sugli sviluppi del corner Totò Ceraolo tira verso la porta, irrompe Giovanni Cipriano e fa centro. Subito dopo gli ospiti rispondono con Regalino, ma al 38' è una punizione di D'Arrigo ad impegnare il sempre attento Greco. Un minuto dopo ci prova Santamaria e Greco si salva con i piedi.
Nella ripresa dopo 6 minuti Privitera si rende protagonista di un battibecco con l'arbitro che lo ammonisce per la seconda volta e lo manda anzitempo negli spogliatoi. Dopo una conclusione di Cipriano all'8' è l'Acireale in due minuti a sfiorare il pareggio. Prima Rametta manda alto sulla traversa e poi è Lo Coco di testa, su assist di Antonucci, a sfiorare il palo alla sinistra di Di Dio. Scampato il pericolo, il Milazzo si rende pericoloso al 13', ma Pettinato da due passi non aggancia. Al 37' gli sopiti reclamano il penalty per un contatto in area rossoblù fra Lo Presti e Lo Coco, ma l'arbitro lascia continuare. Al 42' contropiede micidiale orchestrato dai neoentrati Torcivia e Calabrese, ma la mira di quest'ultimo non è precisa.
Finisce, quindi, con il consueto abbraccio fra il pubblico e i calciatori, autori ancora una volta di una prova al di sopra delle righe. In finale (che si disputerà ad Adrano presumibilmente nel mese di  febbraio) il Milazzo attende la vincente dello scontro fra l'Akragas e il Città di Bagheria. La gara non si è disputata per l'impraticabilità dell'”Esseneto”. Il Bagheria, ricordiamo, ha vinto la gara d'andata 2 a 0. Per quanto riguarda la Coppa Italia calabrese, invece, la finale la disputeranno sul neutro di Lamezia l'Omega Bagaladi e il Praia, rispettivamente seconda e terza forza del campionato.

TABELLINO

MILAZZO-ACIREALE 1-0
Milazzo
: Di Dio, Lo Presti, Pettinato, Balastro, Molino, Frassica, Santamaria, D'Arrigo, Cipriano (56' Fleri), Ceraolo (66' Calabrese), Venuti (69' Torcivia). A disposizione: Frazzica, Camarda, Bitto, Impalà. All. Venuto.
Acireale: Greco, Grosso, Mastronardi, Privitera, Perricone, Cipolla, Regalino, Lunetto, Rametta (69' Consoli), Amico (38' Lo Coco), Antonucci. A disposizione: Plastini, Ville, Calascibetta, Scalia, Leotta. All. Bellinvia.
Arbitro: Pillitteri di Palermo. Ass. Purpi e Zicchinolfi di Palermo.
Rete: 32' Cipriano.
Note. Espulso al 6' del secondo tempo l'acese Privitera per somma di ammonizioni.

 




Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci