Il dopogara con De Cento (Taormina) e Alacqua (Due Torri).

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Sunday
Aug 19th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Archivio Eccellenza 2012/13 Il dopogara con De Cento (Taormina) e Alacqua (Due Torri).

Il dopogara con De Cento (Taormina) e Alacqua (Due Torri).

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Atmosfera molto tesa nello spogliatoio taorminese, dove Luciano Dardanelli, vice allenatore ieri in panchina preferisce lasciare parlare De Cento. Il tecnico catanese è furioso perché, tra decisioni arbitrali ed errori dei suoi, si trova con un solo punto dopo tre giornate.  Le dichiarazioni del dopo gara rilasciate dai due allenatore al giornalista Ciro Restucca per la Gazzetta del Sud.

Saro De Cento – Allenatore Taormina: «Abbiamo fatto una buona partita, abbiamo segnato e bloccato l’avversario. Poi commettiamo errori ed ingenuità e regaliamo punti agli avversari. Abbiamo peccato anche di presunzione – dice ancora De Cento – e questo non ce lo possiamo proprio permettere». L’allenatore non ha ancora parlato con i ragazzi, ma sicuramente avrà molto da dire nei prossimi giorni.

«E dire che abbiamo avuto anche altre occasioni in contropiede, che ci avrebbero consentito di aumentare il vantaggio, senza poi doverci affannare come è accaduto». De Cento è furibondo anche per le decisioni arbitrali: «C’era almeno un giocatore in netto fuorigioco nella direzione del lancio in profondità, anche se poi la palla l’ha recuperata Isgrò. Noi ci siamo fermati ma non so quanto fosse passiva la posizione di Matera».

Molto più sereni giocatori e staff del Due Torri Alacqua non fa mistero della soddisfazione per il punto guadagnato in extremis.

Salvatore Alacqua – allenatore Due Torri: « Avevamo di fronte un avversario agguerrito, ma siamo stati sempre in partita. Abbiamo cercato e fortemente voluto il pareggio e alla fine lo abbiamo ottenuto. C’è da recriminare – dice il tecnico del Due Torri – sui gol subiti, frutto di ingenuità, ma alla fine devo dire che va bene così. Rimaniamo in alta classifica, come è nostro obiettivo».

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci