Un Taormina caparbio sotto di un gol nei minuti finali ribalta il risultato: 3-2 all'Aci S. Antonio.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Sunday
Aug 19th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Archivio Eccellenza 2012/13 Un Taormina caparbio sotto di un gol nei minuti finali ribalta il risultato: 3-2 all'Aci S. Antonio.

Un Taormina caparbio sotto di un gol nei minuti finali ribalta il risultato: 3-2 all'Aci S. Antonio.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Il Taormina in dieci uomini ribalta il risultato con l’Aci S. Antonio in vantaggio fino a cinque minuti dal termine: nel finale al 40’  rigore di Puglia e nel recupero il gol-partita di Mancuso. Con un finale al cardiopalmo il Taormina vince la gara di andata dei sedicesimi di finale di Coppa Italia contro l’Aci S. Antonio per 3-2.

Eppure si era messa bene per i ragazzi di Saro De Cento che dopo quattro minuti si sono portati in vantaggio con il neo acquisto Alessandro: il giovane Blatti crossa dalla destra sorprendendo la retroguardia catanese che sbaglia la tattica del fuorigioco con la palla che arriva ad Alessandro completamente solo in area si coordina ed in sforbiciata supera il portiere Tasitano. La risposta ospite arriva subito dopo con un calcio di punizione dal limite che viene smorzata dalla barriera, raccoglie Santamaria con lo Monaco che devia la conclusione. E’ il preambolo al pareggio che arriva al 15’ in contropiede concluso con una tiro vincente dalla distanza di Ventura con Lo Monaco fuori dai pali.

Alla mezz’ora il Taormina rimane in dieci uomini: Fabrizio Filistad già ammonito è costretto al fallo per fermare un’azione di Occhipinti con conseguente cartellino giallo che lo manda negli spogliatoi. Il Taormina non demorde al 42’ ci prova con Catania su assist di Laquidara con un tiro dal limite manda la palla alto.

La ripresa vede subito in avanti gli ospiti forti della superiorità numerica cerca il gol del sorpasso che arriva dopo 12’ con Occhipinti: azione in velocità degli ospiti con Amico sulla fascia destra mette al centro per il compagno che insacca il pallone del vantaggio. Brutto colpo per i taorminesi che si rimboccano subito le maniche: al 66’ su azione di calcio d’angolo Blatti raccoglie dal limite con la palla di poco fuori. Al 85’ Catania in velocità entra in area al momento della conclusione viene messo giù con l’arbitro che indica il dischetto di rigore. Sulla sfera il taorminese Mauro Puglia non perdona l’estremo portiere ospite.

Sembrava fatta con il pareggio ma il caparbio Taormina non ci sta in pieno recupero arriva il gol della vittoria: Alessandro crossa dalla destra con il pallone che taglia tutta l’area avversaria arriva a Mancuso che insacca in rete facendo esplodere il Valerio Bacigalupo. Nemmeno il tempo di rimettere la sfera a centrocampo che arriva il triplice fischio finale.

Taormina – Aci S. Antonio  3 – 2

  • Marcatori: 4’ Alessandro, 15’ Ventura, 57’ Occhipinti, 85’ Puglia su rig., 91’ Mancuso.
  • Taormina: Lo Monaco, Bonaccorso, Laquidara (st 12’ Patanè), Ponzio ( 34’ Mannino), Giacalone, Filistad, Mancuso, Blatti, Totaro (st 7’ Puglia), Catania, Alessando. All: De Cento.
  • Aci S. Antonio: Tasinato, Coniglio, Orlando, S. Ricca (37’ Ricca), Ranieri, Cardona, Bonnici, Santamaria ( st 28’ Stoppa), Leopardi, Amico, Ventura ( 30’ Occhipinti). All: Caramel.
  • Arbitro: Rotella di Enna.
  • Assistenti: Ensabella e Cino di Enna.
  • Espulso: 30’ Filistad per somma di ammonizione.
 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci