Vittoria esterna e conquista del primato per il Milazzo contro il Rosolini.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Friday
Oct 19th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Archivio Eccellenza 2008/09 Vittoria esterna e conquista del primato per il Milazzo contro il Rosolini.

Vittoria esterna e conquista del primato per il Milazzo contro il Rosolini.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Salvatore Balastro - giocatore del MilazzoAci Bonaccorsi - Una trasferta temuta alla vigilia. Giustamente. Il Milazzo s'impone sul neutro di Aci Bonaccorsi sul Rosolini grazie ad un calcio di rigore del solito Mirco Camarda, giunto al 17' della ripresa. I mamertini privi di Michele Di Napoli, squalificato e con Peppe Orioles a mezzo servizio hanno sudato le proverbiali sette camicie per venire a capo di un Rosolini compatto e ben messo in campo da mister Zarbano. Il Milazzo, diciamolo subito, ha meritato il successo. Di Dio è rimasto praticamente inoperoso tranne una conclusione del granata Di Mauro al 6’ che ha impegnato il numero uno rossoblù. Mister Antonio Venuto conferma Davide Pettinato, dopo la buona prova fornita ad Acireale mercoledì, in mezzo alla difesa insieme con Emanuele Frassica. Per il resto è il solito Milazzo. Dopo pochi minuti Calabrese (un po’ sotto tono) a tu per tu con Brafa non riesce a superarlo sprecando una ghiotta opportunità. E’ la formazione mamertina a fare la partita per tutto il primo tempo, ma Brafa non corre grossi rischi, in quanto di veri e propri tiri verso la porta granata il Milazzo non ne effettua. Il Rosolini, dal canto suo, pensa a difendersi e a pungere di tanto in tanto. Si capisce che sarà partita difficile. I tifosi rossoblù, una cinquantina circa, lo avvertono e non smettono mai di incitare i ragazzi. Da sottolineare, anche nella prima frazione, la strepitosa prova di Peppe Torcivia. La scheggia rossoblù fa letteralmente impazzire la retroguardia di casa che in più di un’occasione lo perde di vista. Rapido, scaltro e sempre pronto al sacrificio, il ragazzo di Catenanuova è davvero l’uomo in più in questa fase per i tirrenici.

Nella ripresa non cambiano gli scenari. Milazzo sempre alla ricerca del gol e Rosolini attento a non scoprirsi troppo. E poco dopo il quarto d’ora arriva il vantaggio milazzese. Orioles “vede” Torcivia, il quale scatta sul filo del fuorigioco, effettua un perfetto pallonetto che si stampa sul palo alla destra di Brafa, riprende Balastro e mette in mezzo, ma il braccio alto di un difensore ferma la sfera. Rigore ineccepibile. Dal discetto freddissimo capitan Camarda fa centro. Il Rosolini accusa il colpo anche se prova a reagire. Il Milazzo centuplica forze e concentrazione. D’Arrigo – che nel frattempo aveva rilevato Santamaria – come di consueto dà qualità al centrocampo e al 28’ con un bel fendente dai 30 metri impegna Brafa. Verso la fine anche Calabrese, con una conclusione dal limite dell’area, mette i brividi ai granata. I mamertini stringono i denti e riescono a conquistare un successo a dir poco importante. Terza vittoria consecutiva. Due successi su tre ottenuti lontano dal “Grotta Polifemo” e, per questo, ancora più pesanti. Sette gol fatti e nessuno subito. Questi i numeri del Milazzo nel girone di ritorno. Numeri da grande.

TABELLINO

ROSOLINI – MILAZZO 0-1

Marcatore 62’ Camarda su rig.

Rosolini: Brafa, Randazzo, Purpura, Monaco, Toro (61’ Trombatore), Nicolosi, Vilardo (83’ Cannavò), Pizzo, Di Mauro, Scatà, Restuccia. A disposizione: Di Lorenzo, Ortisi, Tina, Nuzzarello, Scala. All. Zarbano.

Milazzo: Di Dio, Lo Presti, Fleri, Balastro, Pettinato, Frassica, Santamaria (51’ D’Arrigo), Orioles, Calabrese, Camarda, Torcivia (77’ Venuti). A disposizione: Frazzica, Molino, Ceraolo, Cipriano, Impalà. All. Venuto.

Arbitro: Piccinini di Forlì. Ass. Calì e Marano di Catania.

Note. Circa ottanta spettatori presenti quasi tutti di fede rossoblù. Ammoniti: Nicolosi, Di Mauro e Restuccia fra i granata, Orioles e Torcivia fra i mamertini. Allontanato, a metà ripresa, l'allenatore granata Pippo Zarbano per proteste.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci