Saro De Cento mister del Taormina Calcio: " Noi la rivelazione del torneo di Eccellenza....."

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Tuesday
Oct 23rd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Archivio Eccellenza 2011/12 Saro De Cento mister del Taormina Calcio: " Noi la rivelazione del torneo di Eccellenza....."

Saro De Cento mister del Taormina Calcio: " Noi la rivelazione del torneo di Eccellenza....."

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

“Noi, la rivelazione, l'Orlandina la delusione”. Così, il bravo Saro De Cento, allenatore del brillante Taormina, con cui, abbiamo parlato brevemente del torneo di Eccellenza appena conclusosi con la vittoria del Ragusa e del Città di Messina approdato in Serie D grazie alla trafila dei play-off.

Il tuo Taormina ha sorpreso tutti? “Il Taormina ha fatto bene e siamo molto contenti di questo. Siamo partiti con un manipolo di ragazzi, con diversi elementi che venivano da annate trascorse in panchina come Laquidara, Blatti o dalla Prima Categoria come il portiere Billè e altri, inizialmente è stata dura però abbiamo creato il gruppo, ho inculcato in tutti la giusta mentalità, la voglia di sacrificarsi, di lavorare, di allenarsi intensamente e i risultati sono arrivati, a onor del vero sono sorpreso anch'io”.

In questo campionato splendido del Taormina, c'è molto di Saro De Cento? “Diciamo di si, ma, non per vanto. Ribadisco, inizialmente, ho avuto un impatto particolare, con ragazzi che, chi veniva, chi no, chi aveva impegni, chi altre distrazioni, però, poi, ho "inquadrato" tutto, con il sostegno del ds Salvo Puglisi e abbiamo condotto in porto questa brillante stagione."

La vittoria del Ragusa è meritata? “Direi di si. Il Ragusa ha meritato la promozione, ma, purtroppo a scapito di un ottimo Città di Messina che, anch'esso avrebbe meritato la Serie D, ma, nonostante gli investimenti e l'organico, i peloritani di Rando sono stati condannati a disputare i play-off nazionali che rappresentano un terno al lotto, perché ti misuri con formazioni di altre regioni che hanno caratteristiche tecniche diverse, però il Città di Messina è riuscito a fare il salto di categoria vincendo meritatamente la finale play-off.

Con queste differenze abissali di punti, sei d'accordo sulla mancata disputa dei play-off in ambito regionale? “No. I play-off vanno giocati sempre e con qualsiasi scarto di punti. Non ha senso questa regola. Se 2-3 partite mi vanno male, non posso essere tagliato fuori da tutti i giochi. Perché sa cosa succede? Succede che a gennaio-febbraio determinate squadre, raggiunti i 40 punti, mandano a casa i giocatori, schierano gli juniores e i campionati sono falsati. Che senso ha tutto ciò? Invece gli impegni vanno mantenuti, i play-off vanno disputati sempre e in ogni caso”.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci