Un gol di Assenzio sul campo della Gladiator nella ripresa fa volare il Città di Messina in Serie D.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Wednesday
Aug 15th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Archivio Eccellenza 2011/12 Un gol di Assenzio sul campo della Gladiator nella ripresa fa volare il Città di Messina in Serie D.

Un gol di Assenzio sul campo della Gladiator nella ripresa fa volare il Città di Messina in Serie D.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Il sogno della vigilia si è concretizzato per il Città di Messina che vince la gara di ritorno in terra campana è vola in serie D. La squadra di Pasquale Rando, dopo la vittoria dell’andata (1-0) , si impone  con l'identico punteggio anche sul campo di  Santa Maria Capua Vetere contro la formazione locale del Gladiator ed centra finalmente quell’obiettivo inseguito per un’intera stagione. A decidere l’incontro è il capitano Assenzio nella ripresa.

La cronaca della partita fornita  dal portale sportivo sportcasertano.it)

Primo Tempo:

  • 1′: l’arbitro fischia il calcio d’inizio, grande tifo sugli spalti
  • 2′: il bomber Russo vicinissimo al gol, è bravo Di Dio a proteggere la porta
  • 6′: ancora Russo vicino al gol, miracolo del portiere messinese
  • 8′: primo angolo per i nerazzurri, la squadra ancora vicina al gol con Russo
  • 10′: calcio di punizione per il Gladiator, Bizzarro trova il muro della difesa avversaria
  • 11′: pericoloso Città di Messina con Pirrotta vicino al gol
  • 15′: ammonizione di Bombara per un fallo su Rima, calcio di punizione per il Gladiator
  • 33′: Noviello di tacco pericoloso, buona azione di Di Dio
  • 39′: colpo di testa di Russo, blocca Di Dio
  • 42′: calcio di punizione per il Gladiator, Bizzarro ci prova, confusione in area
  • 44′: angolo di Bonavolontà, occasione gol per il Gladiator con la palla che sfiora la traversa
  • 45′: termina il primo tempo sul risultato dello 0-0.

Secondo Tempo:

  • 1′: fischio d’inizio dell’arbitro: è cominciato il secondo tempo al “Piccirillo” di Santa Maria Capua Vetere
  • 3′: primo angolo per il Città di Messina girata di testa di Assenzio pericoloso per la difesa nerazzurra
  • 5′: nuova occasione per il Città di Messina con Assenzio che sbaglia la conclusione
  • 7′: ottimo intervento di Iafullo su nuova azione di Assenzio
  • 8′: azione di Rima che non preoccupa l’estremo difensore messinese
  • 8′: trattenuta su Russo, l’arbitro lascia proseguire il gioco
  • 9′: prima sostituzione per il Città di Messina: esce Rosa entra Luce
  • 12′: primo cambio per il Gladiator: Rima fuori, dentro Di Pietro
  • 23′: fallo di Assenzio su Bizzarro, reazione di Bizzarro che gli costa il cartellino rosso
  • 25′: nuova sostituzione per il Città di Messina: esce D’Arrigo entra Cammarota
  • 26′: gol di Assenzio che coglie impreparata la difesa nerazzurra
  • 27′: partita sospesa per qualche minuto per intemperanza dei tifosi

Si gioca poco, e alla ripresa Iafullo e Pirrotta vengono alle mani, col portiere sammaritano che rifila una manata al giocatore ospite. L’arbitro espelle entrambi, con Panariello che va in porta per i sammaritani. Il Gladiator ci prova anche in 9, ma non succede più nulla, con l’arbitro che non concede nemmeno un secondo di recupero.

Gladiator – Città di Messina 0-1

  • Marcatore: 28′ st Assenzio.
  • Gladiator: Iafullo, Criscuolo, Panariello, Martone, Noviello, Caiazza (20′ st Leone) Bizzarro, Bonavolontà (30′ st Piscitelli), Russo, Rima (12′ st Di Pietro), Di Palma. Allenatore: Roberto Carannante.
  • Città di Messina: Di Dio, Cappello, Bombara, Munafò, Cordima, Frassica, Pirrotta, Assenzio, Rosa (10′ st Cucè), D’Arrigo (26′ st Cammaroto), Buda (42′ st Giacobbe). Allenatore: Pasquale Rando (squalificato, in panchina Nino Panarello).
  • Arbitro: Stefano Bortoluzzi di San Donà di Piave
    Assistenti
    : Damiano Margani e Pasquale Lombardo di Latina.
  • Ammoniti: 14′ Bombara, 21′ pt Criscuolo, 8′ st Noviello.
    Espulsi
    : 22′ st Bizzarro, 44′ st Iafullo e Pirrotta.

Interviste del dopo gara:

Pasquale Rando – allenatore Città di Messina:La Promozione è merito di tutti. Lo staff e i ragazzi sono stati straordinari”. Cosi descrive il successo del Città di Messina il tecnico Pasquale Rando – nell’intervista rilasciata all’emittente Radio dello Stretto -   l’ambiente era indescrivibile e noi siamo riusciti a fare qualcosa di straordinario. Ringrazio davvero tutti. La svolta l’abbiamo avuta dopo la partita contro il Ragusa, non abbiamo mai smesso di guardare i numeri che abbiamo sempre fatto. Oggi siamo stati bravi a vincere sul campo, contro tutti. In questo campionato hanno giocato ben 25 messinesi e questo è un dato importantissimo. Abbiamo vinto noi contro tutti ed è una soddisfazione incredibile».

Roberto Assenzio: “La squadra ha meritato tantissimo. Tutti abbiamo dimostrato di avere carattere e di meritare la promozione. Loro volevano sfruttare il fattore campo, ma la nostra retroguardia è stata brava ad evitare il peggio. Espulsione Bizzarro? Mi ha dato una testata ed è stato giusto così».

Lazzaro Luce – Presidente del Gladiator: Mi rialzo sempre dopo le batoste ma questa volta sarà più difficile poiché ero convinto che avremmo conquistato la serie D – ha dichiarato a Sportcasertano.it - . La prestazione grandiosa della squadra nella prima frazione, al contrario dell’ostruzionismo peloritano, mi aveva illuso che avremmo fatto nostra la partita e la promozione, ed invece l’espulsione giusta di Bizzarro ed la pugnalata di Assenzio mi hanno svegliato bruscamente dal sogno. Peccato per aver fallito nella prima frazione tante ghiotte occasioni, ma il portiere avversario Di Dio ha dimostrato tutto il suo valore e non ci ha aperto le porte del paradiso

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci