Il Città di Messina cala il poker alla Leonzio: rimane da solo al comando.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Tuesday
Oct 16th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Archivio Eccellenza 2011/12 Il Città di Messina cala il poker alla Leonzio: rimane da solo al comando.

Il Città di Messina cala il poker alla Leonzio: rimane da solo al comando.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Il Città di Messina dice grazie all’Orlandina di aver imposto il pareggio 2-2 alla capolista Ragusa consentendo alla compagine peloritana vittoriosa 4-0 sulla Leonzio di rimanere per la prima volta da sola in vetta alla classifica distaccando di due punti gli ex compagni di viaggio.

Dopo 13 giornate di campionato si divide per la prima volta la coppia di testa nel campionato di Eccellenza – Girone B – che ha visto il netto dominio delle due formazioni, ma la tredicesima giornata è stata fatale alla compagine ragusana che non va oltre il 2-2 sul campo dell’Orlandina lasciando via libera ai diretti rivali. Il Città di Messina sfrutta pienamente il fattore campo rifilando un secco poker alla Leonzio: doppietta di Rosa ed un gol di Pirrotta e Buda che vale il primato solitario in classifica, la dodicesima vittoria stagionale su tredici gare.

Primo Tempo: Subito in avanti la formazione di casa che già al 5’ con Cucè  e al 8’ con Buda la cui conclusione di poco a lato. Segnali che il Città di Messina intenzionato subito a sbloccare il risultato che si verifica al 16’: splendida azione di Pirrotta che dalla destra  mette al centro per Rosa che calcia forte sul primo palo battendo il portiere avversario Meo. Sbloccato il risultato i peloritani cercano subito il raddoppio che viene sfiorato al 18’  cross di Pirrotta dalla destra per l’attaccante Rosa stoppa bene, poi sul pallone si fionda Assenzio che dal limite dell’area piccola calcia a lato. Al 26’ si fa  vedere per la prima volta la Leonzio con un tiro dalla distanza di Castiglia fuori dallo specchio della porta.  Al 32’ bella triangolazione Giardina e Pirrotta con il tiro di quest’ultimo che termina sull’esterno della rete. Al 39’ ancora Giardina lancia Buda che supera il portiere con un pallonetto, sulla sfera arriva Rosa che in rovesciata, a porta vuota, non riesce a colpire.

Secondo Tempo: Il tema tattico vede sempre il Città di Messina che detiene il pallino del gioco in mano che porta al 58’ al raddoppio: Buda riceve palla a sinistra e con un gran lancio trova dalla parte opposta Pirrotta che controlla il pallone e scarica alle spalle di Meo per il 2-0. Passano appena due minuti il Città di Messina porta sul 3-0: Buda lancia Bombara, travolgente sulla sinistra, palla dentro per Rosa che deposita in rete.  Gli ospiti si fanno vedere con un tiro telefonato al 63’ di Castiglia che l’estremo giallorosso controlla senza difficoltà.

Al 70’ calcio di rigore per il Città di Messina: Buda, lanciato da Assenzio, si presenta davanti al portiere avversario, lo dribbla e viene messo giù. Dal dischetto va lo stesso Buda che realizza il suo quinto gol in campionato. Sul punteggio di 4-0 la gara non ha più niente da dire anche se al 78’ la Leonzio va vicino al gol della bandiera con Emanuele serve Bognanni che va al tiro da distanza ravvicinata ma Di Dio è attento. In pieno recupero espulso per doppia ammonizione l’attaccante della Leonzio Bognanni.

Città di Messina – Leonzio 4-0

  • Marcatori : 16’ e 58’ Rosa, 56’ Pirrotta, 70’ Buda su rigore.
  • Città di Messina: Di Dio, Nicolò (35’ st Fragapane), Bombara (14’ st Cappello), Cucè, Cordima, Frassica, Pirrotta (27’ st D’Arrigo), Assenzio, Rosa, Giardina, Buda.  All: Pasquale Rando.
  • Leonzio: Meo, Curcuruto, Castiglia, Benedettino (1’ st Viglianesi), Patanè, Spataro, Nicotra (21’ st Toscano), La Rosa, Salafia (13’ st Aurora), Bognanni, Emanuele. All: Alfio Iapichello.
  • Arbitro: Daniele Rutella di Enna.
    Assistenti
    : Michele Gerbino e Luca Angelo Regolo di Acireale.
  • Ammoniti: 13’ Bognanni, 23’Castiglia, 63’Spataro, 69’Meo, 91’ D’Arrigo.
    Espulsi
    : 91’Bognanni per doppia ammonizione.
 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci