Lucio Tosto: " La crisi economica il vero nemico delle Società. Vedo il Ragusa favorito".

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Friday
Oct 19th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Archivio Eccellenza 2011/12 Lucio Tosto: " La crisi economica il vero nemico delle Società. Vedo il Ragusa favorito".

Lucio Tosto: " La crisi economica il vero nemico delle Società. Vedo il Ragusa favorito".

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Dopo la 6ª giornata nel girone B continua la marcia trionfale del Ragusa e del Città di Messina, ancora a punteggio pieno, per avere violato i campi, rispettivamente, del Comiso e del Real Avola. Per la contestazione subita, il tecnico del Real Avola, Giovanni De Leo, ha presentato le dimissioni, ma la società le ha respinte. Cinque punti di distacco dalla coppia di testa dividono il Vittoria che, all'esordio di Ezio Raciti sulla panchina biancorossa, ha superato sul neutro di Caltanissetta l'Enna.

Clamorosa la defaillance interna (seconda consecutiva) dell'Acicatena contro un Misterbianco in grande spolvero (secondo successo consecutivo in rimonta). Sul terreno del Due Torri, buon pareggio dell'Atletico Catania, che non segna neanche "sparato", e prima vittoria del Trecastagni, targato Pier Paolo Alderisi, sulla Leonzio. Terzo successo del Taormina che non conosce mezze misure (tre anche le sconfitte). Pari e patta, in attesa di tempi migliori, tra Modica e Orlandina.

«Quello che sta emergendo - afferma l'esperto allenatore Lucio Tosto, attualmente senza panchina e qualche voce sussurra che potrebbe sedere presto sulla panchina dell'Enna - è che sta emergendo in maniera preponderante la crisi economica generale che si sta evidenziando anche nel calcio. Non ci sono quattrini, ma le società, anche quando non potrebbero, pretendono di fare calcio ugualmente con le conseguenze ovvie che poi non rispettano gli accordi».

Il livello tecnico? «Conferma che quelle società che si possono permettere seriamente di mantenere gli impegni raggiungeranno i loro obiettivi, tutte le altre, chi più chi meno, arrancano e potrebbe darsi pure che qualcuna non finisca il campionato».

Rimpiange di non esserci dentro? «In verità ho qualche amarezza per quanto mi è accaduto all'Acicatena all'inizio della stagione, ma ormai è acqua passata e guardiamo avanti, in attesa di eventi».

Allo stato attuale si possono indicare sorprese? «In negativo, sicuramente il Vittoria e il Real Avola, che per gli organici allestiti avrebbero dovuto fare di più, mentre per Leonzio, Enna e Modica i problemi societari si stanno riflettendo sulla classifica. Comunque, da quanto trapela, sembra che i problemi di carattere economico ci siano dappertutto, anche se si tenta di nasconderli».

Chi lo vincerà questo campionato? «Una bella lotta a due che potrebbe risolversi in favore del Ragusa. Se il pronostico risultasse esatto, il Città di Messina dovrebbe disputare i play off con Vittoria, Acicatena e Real Avola».

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci