Al 92' il Taormina con un euro gol di Messina supera l'Atletico Catania che contesta la direzione di gara.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Tuesday
Oct 23rd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Archivio Eccellenza 2011/12 Al 92' il Taormina con un euro gol di Messina supera l'Atletico Catania che contesta la direzione di gara.

Al 92' il Taormina con un euro gol di Messina supera l'Atletico Catania che contesta la direzione di gara.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

In piena zona Cesarini con un spettacolare gol di Paolo Messina conquista tre importanti punti contro un ostico Atletico Catania che già pregustava di uscire indenne dal “Valerio Bacigalupo”. Invece non ha fatto i conti con il giocatore biancazzurro Messina  in pieno recupero compie una prodezza personale: conquistata palla sulla trequarti avanza verso l’area catanese senza che qualcuno lo contrasti giunto al limite finta per due volte la conclusione, ma la terza volta decide di tirare in porta con una bordata, un vero missile che conclude la sua corsa sotto l’incrocio dei pali della porta difesa da Caruso che si deve inchinare all’euro-gol che consente al Taormina di brindre al suo primo successo casalingo della stagione.

Vittoria meritata per i ragazzi di mister Saro De Cento arrivata contro un blasonato Atletico Catania costretto a giocare la parte più delicata della gara in inferiorità numerica per due decisioni contestati dalla dirigenza catanese, soprattutto la seconda all’80’ quella di Signorelli (reo di aver strappato di mano la bandierina al primo assistente) di cui fa seguito l’espulsione anche dell’allenatore Richichi per proteste.  Al 77’ invece era stato mandato anzitempo negli spogliatoi Privitera per proteste. Non è stata certamente una gara spettacolare anche se agonisticamente ben giocata da due squadre che hanno cercato con tattica diversa per portare a casa l’intera posta in palio di una partita piuttosto nervosa.

Primo Tempo: Sin dalle prime battute sono i padroni di casa a dettare la manovra del gioco, al 3’ primo acuto con Filistad su calcio di punizione che trova pronta la parata di Caruso. Con il passare dei minuti la gara diventa spigolosa. Al 22’ al primo vero affondo dell’Atletico Catania i padroni di casa rischiano grosso:  Privitera dalla mediana effettua un lancio sulla destra per Signorelli, che stoppa il pallone entra in area, salta una avversario e conclude in porta, Billè non trattiene il pallone che sta per insaccarsi in rete, ma Filistad salva sulla linea.  Al 24' Laquidara non riesce a respingere un lancio in profondità, ne approfitta Palazzolo che controlla in area e viene fermato a pochi passi dalla linea di porta dai difensori taorminesi. . Al 28' Chiaramonte conquista palla sulla trequarti e lascia partire un bolide indirizzato all'angolino basso, ma Billè riesce a deviare la palla in corner con una gran parata.

L’Atletico Catania continua la sua offensiva al 32’ Privitera crossa dalla destra un pallone invitante per Signorelli, quest'ultimo colpisce al volo con un tiro ad incrociare, ma la palla si perde di poco a lato. Al 35’ si rivede il Taormina con un cross di Licandri, Alex Randazzo ci prova da pochi passi, ma il suo tiro è fuori di poco. Al 36’ e al 37’ il Taormina contesta due decisioni del direttore di gara: prima ferma Totaro lanciato a rete da Filistad (posizione irregolare), poi Nicefora tocca la palla con le mani proprio al limite dell'area di rigore: i ragazzi allenati da Saro De Cento chiedono il penalty, ma per il direttore di gara è solo punizione.

Al 41'  ghiotta occasione per i padroni di casa per sbloccare il risultato: errato retropassaggio della difesa etnea, si inserisce Randazzo che arriva davanti al portiere ma si allunga troppo la palla e l'azione sfuma sul fondo.  Allo scadere  del primo tempo altro sussulto pericoloso del Taormina con una insidiosa punizione dal limite di Licandri  supera la barriera ma trova il portiere pronto alla deviazione in angolo. Un minuto dopo ancora Licandri in avanti ma controlla male tira debolmente.

Secondo Tempo: Al rientro in campo l’Atletico Catania non è quello del primo tempo, abbassa i ritmi di gioco con la conseguenza subisce la manovra taorminese. Al 56' bella discesa di Adamo sulla fascia destra salta Reale entra in area cross per   l'inserimento di Totaro che incredibilmente manda alto. Continua la pressione del Taormina che non porta alcun risultato positivo.

Sale in cattedra l’arbitro: Al  71' Reale subisce fallo a centrocampo, l'arbitro non fischia nell’azione seguente invece accorda un fallo ai taorminese, il giocatore catanese Privitera si fa espellere per reiterate poteste, poi tocca a  Signorelli già ammonito lasciare il campo per aver colpito la bandiera del guardalinee che fa notare il gesto al direttore di gara che non fa altro che mostrare il rosso facendo scatenare le proteste della squadra ospite. Dopo cinque minuti il gioco riprende All'86' Gangi ci prova da 30 metri: fuori. All'87' tiro di Luigi Catania da 20 metri: sfera a lato. Scadono i 90’ con l’arbitro che concede oltre sei minuti di recupero che sono stati fatali per la formazione etnea: con il gol capolavoro di Paolo Messina.

A fine gara con mister Richichi (Atl. Catania)"Abbiamo perso dei punti importanti a causa di un arbitraggio che a dir poco è stato scandaloso. Abbiamo giocato per mezz'ora in 10 e dall'80' in poi in 9 uomini per un espulsione inventata dall'arbitro. Sulla sua espulsione? Non ho detto nulla, l'arbitro è venuto da me e mi ha detto di uscire fuori dal campo, a dimostrazione che quest'arbitro non è in grado di gestire un incontro del genere. Spero che la lega ne prenda atto. Alla mia squadra non posso rimproverare niente, abbiamo sfiorato più volte la rete nel primo tempo senza però segrare un gol, nella ripresa ci siamo difesi bene per poi subire un gol dalla distanza che purtroppo nel calcio ci può stare

Taormina    1    Atletico   Catania  0

  • Marcatori: 92’ Messina
  • Taormina: Billè, Adamo, Laquidara, Messina, Trovato, Filistad, Catania (93' Proteggente), Blatti, Totaro, Licandri (72' Arena), Randazzo (72' Gangi). All. De Cento.
  • Atletico Catania: Caruso, Cucè, Cutrufello (25' Niceforo), Privitera, Reale, Nobile, Chiaramonte, Signorelli, Palazzolo (67'Passanisi), Calì (60' Pidatella), Bagnato. All. Richichi. A
  • Ammoniti: Catania, Licandri e Filistad per il Taormina. Chiaramonte e Passanisi per l'Atletico Catania.
  • Espulsi: 71' Privitera  per proteste,  80' Signorelli e l'AllenatoreAntonio Richichi per proteste.
  • Arbitro: Michelangelo Mirrione di Barcellona Pozzo. Assistenti: Prolettini Pantò di Siracusa.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci