Amante su rigore e La Speme regalano la prima vittoria stagionale al Pistunina (2-0) alla Fiumefreddese.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Tuesday
Oct 16th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Promozione Archivio Promozione 2011/12 Amante su rigore e La Speme regalano la prima vittoria stagionale al Pistunina (2-0) alla Fiumefreddese.

Amante su rigore e La Speme regalano la prima vittoria stagionale al Pistunina (2-0) alla Fiumefreddese.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Arriva la prima vittoria in Promozione per il Pistunina che sul sintetico di Mili Marina con il classico risultato di 2-0 infligge la prima sconfitta in  trasferta alla compagine catanese della Fiumefreddese. Non è stata una partita facile per i ragazzi di mister Nello Miano espulso dal direttore di  gara alla fine del primo tempo per proteste, dimostrazione di una gara agonisticamente valida ma ricca di ammonizioni e due espulsioni: la mediocre direzione dell’arbitro Frasca ha usato il cartellino giallo per ben sette volte ( Grioli, Utano, Loria e L. Di Pietro per i padroni di casa e Lo Nardo, Arcolia e Russo per gli ospiti), due volte il rosso (Arcolia e Lo Nardo) diciamo in un certo senso a condizionato l’incontro con la Fiumefreddese costretta a giocare quasi tutta la ripresa in inferiorità numerica: al 47’ veniva espulso Arcolia per fallo di rigore su Loria e al 67’ il capitano catanese Lo Nardo lascia anzitempo il campo per proteste.

I rossoneri di Velardo non hanno rubato nulla anzi hanno cercato con più convinzione il successo avendo per la maggior parte dell’incontro il pallino del gioco in mano fatto da ottimi fraseggi, nonostante ciò non sono riusciti nei primi 45’ di avere la meglio della retroguardia di mister Aiello che chiudeva bene gli spazi agli avanti messinesi. Nella ripresa i ragazzi di mister Nello Miano riescono in apertura a sbloccare il risultato su calcio di rigore, vantaggio difeso egregiamente dalla squadra di casa che poi mette a sicuro i tre punti che seguono i due punti conquistati in trasferta a Battiati e nel derby con i cugini del Piero Mancuso. Discorso inverso per la Fiumefreddese che esce sconfitta dal “Garden Sport” dimostrando di essere un’ottima squadra ma incassa la seconda sconfitta consecutiva, prima in trasferta che ridimensiona la partenza lanciata delle prime due giornate.

Primo Tempo Dopo una fase di studio sono i padroni di casa che prendono in mano l’iniziativa del gioco il primo brivido per Sommese al 7’ quando una punizione calciata da Santo Torre conclude la propria corsa sull’esterno della rete. La risposta ospite arriva al 14’ con Russo abile a raccogliere una respinta del portiere locale Di Pietro su punizione battuta da Garozzo, il direttore di gara su segnalazione dell’assistente annulla la rete per posizione irregolare del numero 10 ospite.

Scampato il pericolo il Pistunina riprende a macinare gioco si fa sentire al 23’ con Amante con un tiro da fuori che non sorprende il numero uno ospite che concede il bis al 40’ salvando di piede un rasoterra di Loria. Prima del riposo i padroni di casa reclamano un presunto calcio di rigore: iniziativa di Santo Torre che parte in velocità dribbla alcuni avversari dalla sinistra mette al centro la sfera  viene  intercettata da  Trippiedi con il braccio sembrava rigore non per il direttore di gara. Ultimo sussulto prima del riposo.

Secondo Tempo: Al rientro in campo gli ospiti si presentano con la novità La Guzza al posto di Arrabito, stesso undici iniziale per i padroni di casa che dopo due minuti sbloccano il risultato:  lancio di Restuccia per Loria che appena dentro l'area al momento della conclusione viene strattonato da Arcolia punito da calcio di rigore ed relativa espulsione. Dagli undici metri si presenta Amante che fa gonfiare la rete di Sommese. Brutto colpo per la Fiumefreddese che replica subito con un’azione di Coletta  in verticale per il bomber Garozzo che fa partire un perfido rasoterra che viene bloccato in tuffo dall’attento Di Pietro.

Nel tentativo di ristabilire la parità la squadra ospite si sbilancia consentendo al Pistunina di colpire con rapide ripartenze, proprio in una di queste al 65’ arriva il raddoppio: azione iniziata dal solito Torre che dalla trequarti con un perfetto lancio mette in movimento La Speme che controlla la palla mette fuori causa il portiere in uscita e deposita in rete il pallone del 2-0. Il raddoppio del Pistunina viene contestato dal capitano catanese Lo Nardo per posizione irregolare di La Speme non segnalata dal secondo assistente Cusumano, già ammonito viene espulso dal direttore di gara.

Un brutto colpo per la Fiumefreddese sotto di due reti ed in inferiorità numerica (in nove uomini) cerca il tutto per tutto per riequilibrare le sorti con il Pistunina che tira le remi in barca, nonostante ciò sfiora il 3-0 in due circostanze con La Speme su suggerimento di Torre, manda la sfera di poco fuori. In pieno recupero fiammata degli ospiti con Garozzo che colpisce la traversa su calcio di punizione che in pratica chiude la gara.

Pistunina  2     Fiumefreddese  0

  • Marcatori: 47’ Amante su rigore, 65’ La Speme.
  • Pistunina: Di Pietro P., Centorrino (39’st Ferrara), Di Bella, Grioli, Utàno (16’st Bonùra D.), Di Pietro L., Lorìa, Restuccia, La Speme, Torre, Amante (33’st Cutaia). All. Miano.
  • Fiumefreddese: Sommese, Lo Nardo, Arcolìa, Forzisi (40’st Trapanese), Vecchio, Trippiedi, Coletta, Anastasi (23’st La Guzza G.), Arrabito (1’st La Guzza S.), Russo, Garozzo. All. Aiello.
  • Ammoniti: Grioli, Utano, L. Di Pietro, Loria, Lo Nardo, Arcolia e Russo.
  • Espulsi: 47’ Arcolìa, 65’ Lo Nardo (seconda ammonizione), 40’ Miano (mister Pistunina).
  • Arbitro: Frasca di Ragusa.  Assistenti: Chillemi e Cusumano di Barcellona.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci