Giandomenico Lo Re: il pilastro della difesa dello Sportinsieme una guida per i giovani della squadra.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Tuesday
Oct 23rd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Promozione Giandomenico Lo Re: il pilastro della difesa dello Sportinsieme una guida per i giovani della squadra.

Giandomenico Lo Re: il pilastro della difesa dello Sportinsieme una guida per i giovani della squadra.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Un punto di forza dello Sportinsieme targato 2011/12 che partecipa al campionato di Promozione è senz’altro l’esperto difensore furcese Giandomenico Lo Re. Un vero baluardo della difesa, un terrore per gli attaccanti avversari, un giocatore giunto all’età di 33 anni sembra ancora un ragazzino con tanta voglia di giocare, ma soprattutto una scomessa,  scommettere su se stesso, dopo l’infortunio al ginocchio e la sua “amica” pulbagia che lo ha costretto alla resa nella scorsa stagione con la maglia del Furci.

Questo il passato di Giandomenico Lo Re che come tutti i bambini ha iniziato a giocare a pallone nella strada del suo quartiere, poi è arrivata la sua prima maglia da giocatore con il suo primo campionato “esordiente” con la squadra del suo paese la gloriosa Indipendente, da lì la crescita sportiva con tutta la trafila nelle varie categorie del settore giovanile, con l’unico rammarico di non poter esordire in prima squadra.

Poi arriva l’esordio nel campionato di Promozione con la maglia dell’Inter Club Baracca allenato dal taorminese Manzi che credeva nei giovani, fra questi ampia fiducia nei confronti del giovanissimo Giandomenico Lo Re “ devo ringraziare mister Manzi che mi ha permesso di giocare è crescere calcisticamente – afferma Giandomenico -  dando spazio ai giovani, in un tempo dove il calcio era più competitivo di oggi.”

Dopo l’esperienza in Eccellenza Uisp con Carmelo Fasolo, poi arriva anche un momento di pausa, per ritornare alla grande nello Sportinsieme in Prima Categoria contribuendo alla vittoria del campionato di due anni orsono. Doveva essere un punto fermo dello Sportinsieme in Promozione, invece, le strade si sono divise con la scelta di giocare con la maglia del suo paese l’Asd Furci

“la mia scelta di andare via è maturata per il fatto che ho avuto dei problemi – sostiene Giandomenico Lo Re -  non sono stato trattato bene da una parte della dirigenza, quindi, ho preferito cambiare aria andando a giocare a Furci dove, purtroppo a causa della pulbagia ho giocato poche partite”.

La domanda sorge spontanea il tuo ritorno allo Sportinsieme? “ Intanto perché c’è una nuova atmosfera, ma soprattutto lo stimolo di poter giocare dopo tanti anni in un campionato di Promozione, possibilità svanita dopo aver vinto sul campo il campionato di Prima Categoria, questo è lo stimolo che mi ha fatto ritornare nella compagine santateresina”.

Un giocatore esperto come te che fa da “chiocciola” ai giovani dello Sportinsieme? “Per me è un onore, io insieme a Perrone, Prestipino o Sterrantino aiuteremo nella crescita calcistica un gruppo di ragazzi molto interessanti che nel tempo ci daranno molte soddisfazioni”.

Gli obiettivi personali è quelli dello Sportinsieme? “ Fare un ottimo campionato aiutare i compagni di raggiungere al più presto possibile la salvezza che è alla nostra portata”.

Sabato al Comunale di Bucalo arriva lo Scommettendo che voi avete incontrato in Coppa, una gara delicata anche perché loro arrivano da una brutta sconfitta? “ la nostra salvezza passa dai tre punti che noi dobbiamo conquistare sul nostro campo amico contro qualsiasi avversario, dobbiamo sempre puntare alla vittoria”.

In questo campionato pensate di cambiare il trend in trasferta dove lo Sportinsieme fa pochi punti? “ Domenica scorsa ci siamo andati vicini a cambiare questo trend, purtroppo, una nostra disattenzione nel finale ci è costato caro. Faremo il massimo per conquistare punti fuori casa.”

Il valore aggiunto dello Sportinsieme che può fare la differenza? “ Certamente Prestipino un giocatore di categoria superiore”.

Durante una stagione ci sono sempre dei momenti difficili che consigli dai ai tuoi compagni? “ non mollare mai alla prima difficoltà, siamo consapevoli che prima o poi le difficoltà arriveranno, bisogna stare uniti e con spirito di sacrificio possiamo raggiungere quello che è il nostro obiettivo la salvezza”.

Nella tua carriera hai avuto la gioia del gol? “ Innanzitutto il mio compito è quello di evitarli, ma ho avuto la gioia del gol”.

Ti piacerebbe segnare il gol che vale la salvezza dello Sportinsieme? “ Questo significa che il nostro obiettivo è stato raggiunto”.

Chiudiamo l’intervista con una domanda spiritosa: chi butteresti dalla Torre tra Prestipino e Perrone? Dopo una piccola risata Giandomenico Lo Re ci dà la risposta: “ butterei entrambi dalla Torre”, alla nostra richiesta di darci la motivazione: altra risata ………..”

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci