Spadaforese - Monforte. Parità tra i due fratelli.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Tuesday
Sep 18th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Promozione Archivio Promozione Spadaforese - Monforte. Parità tra i due fratelli.

Spadaforese - Monforte. Parità tra i due fratelli.

E-mail Stampa PDF

VILLAFRANCA - Finisce 0-0 l'atteso derby tra i fratelli Nino Miceli, presidente della Spadaforese e Felice (allenatore del Monforte) e forse è il risultato più giusto di una gara che "parentale" è stata solo sulla carta, perché sul campo le due formazioni hanno puntato al successo, specie nel secondo tempo.La prima frazione, da definire di studio, può essere stata povera di emozioni, ma è stata ricca di contenuti tecnico-tattici. Da una parte il complesso di Borelli pragmatico, impostato su un'attenta difesa che ha vissuto anche di interessanti duelli ingaggiati da un imperioso Cascio sull'insidioso Pino, da Fassiotti sul guizzante Aloe, da Lamacchia che incrocia sul suo versante nientemeno che Saya e Papalia; dall'altra il Monforte del presidente Pagano molto spigliato, capace di imporre ritmi alti e di fare tanto pressing sul portatore di palla, specie a centrocampo.
L'estratto, in fatto di occasioni, si concentra sull'affondo di Cuscinà all'8' messo in moto da Salpietro con un recupero in angolo della difesa rossoblù imperniata su Calderone, sulle insidiose punizioni in risposta di Checco Scibilia quando la Spadaforese si affida al fallo tattico, e si esaurisce al 27' quando Cuscinà avanza in dribbling scambiando con Mondello che lo pone a un passo da Soldino al quale il numero 11, giunto un po' in ritardo e un po' in affanno appoggia di testa.
Il secondo tempo si annuncia di maggior interesse. A provare con coraggio di forzare i tempi in fase offensiva ci pensa Felice Bisceglie che presenta ben due sostituzioni nell'intervallo. Checco Scibilia (54') con un gran tiro dalla distanza sfiora l'incrocio dei pali. La Spadaforese risponde (60') con Salpietro, il cui spiovente dal lato destro viene deviato corto da Soldino su Cuscinà che apre per Mangano che conclude fuori bersaglio dalla distanza.
Lo sgusciante Giorgianni (61') e Stramandino (74') insidiano la retroguardia locale che tiene a debita distanza dal suo portiere gli avanti con la triade Lamacchia, Cascio e Giglio ribaltando poi sul finire i rapporti di forza e sciupando la più clamorosa occasione della partita con Sindoni che a un metro, appostato sul secondo palo, alza incredibilmente sulla traversa una combinazione Cuscinà-Romeo. La Spadaforese invoca infine un rigore negli ultimi secondi del lungo recupero 5' concessi da Vaccaro.
Il fallo di mano di un difensore, giurano i tifosi locali che hanno fatto tanta coreografia con mortaretti tra i due tempi, c'era ma non per l'arbitro palermitano.

TABELLINO

SPADAFORESE 0
MONFORTE 0

Spadaforese: Caragliano, Lamacchia, Fassiotti, Cascio, Giglio, Mangano, Sindoni, Iorio, Mondello (68' Romeo), Salpietro (75' Vitale), Cuscinà. All. Borelli.

Monforte: Soldino, Lombardo, Amendolia, Bertano, Calderone, C. Scibilia, Aloe (59' Stramandino), G. Scibilia (46' Giorgianni), Papalia (46' Currò), Saya, Pino. All. Felice Miceli.

Arbitro: Vaccaro di Palermo.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci