Che batosta per il Taormina sconfitto 5-0 dal Città di Messina nel ritorno di Coppa Italia.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Tuesday
Oct 16th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Archivio Eccellenza 2011/12 Che batosta per il Taormina sconfitto 5-0 dal Città di Messina nel ritorno di Coppa Italia.

Che batosta per il Taormina sconfitto 5-0 dal Città di Messina nel ritorno di Coppa Italia.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Brutta “scoppola” per il Taormina che subisce un secco 5-0 nella gara di ritorno di Coppa Italia dal Città di Messina. La compagine taorminese si fa trittare dai giallorossi di mister Rando che dopo mezz’ora di gara si trovano sul punteggio di 3-0: Pirrotta, Frassica e Camarda i cecchini che mettono il sigillo al passaggio del turno.

Brutta gara per i ragazzi di mister Saro De Cento che sono crollati dopo cinque minuti, un gol a freddo che ha fatto perde la bussola ai taorminesi che si sono sciolti come  il burro sotto il caldo cocente di Messina. Gara da dimenticare per la compagine taorminese del Presidente Paolo Antonante che dopo la sconfitta della gara di andata al Valerio Bacigalupo (0-1), era chiamata al meno nel tentativo di riaprire il discorso qualificazione.

Qualsiasi velleità di ribaltare il risultato negativa dell’andata, si è interrotta nei primi minuti di gioco: siamo al 5’ perfetto traversone da sinistra di Camarda indirizzato sul secondo palo con la difesa biancazzurra impreparata , sulla sfera si avventa Pirrotta che in tuffo di testa insacca alle spalle di Panarello. Si aspetta la reazione degli ospiti che non arriva, anzi sono i padroni di casa a portarsi sul doppio vantaggio: siamo al 25’ Camarda dalla bandierina pesca al centro dell'area la testa di Emanuele Frassica perfetto stacco di testa e palla in rete. Dopo cinque minuti arriva la terza marcatura direttamente dalla bandierina: dal corner Camarda con una perfetta parabola sorprende il giovane Panarello che in maniera incredula non fa altro che vedere la palla insaccarsi in rete. Forte del vantaggio il Città di Messina allenta la presa cercano di approfittarne gli ospiti che cercano di impensierire la porta del giovanissimo portiere Mannino con Randazzo al 34’ di poco  e con Arena con un tiro dalla lunga distanza con conclusione alta. Nel finale di tempo ci prova Buda ma trova attento Panarello che devia in angolo.

Sotto di tre reti mister Saro De Cento si presenta con delle variante tattiche inserendo Puglisi e Gangi al posto di Scolaro e Randazzo. Anche il collega giallorosso apporta delle modifiche all’undici iniziale inserendo  Fugazzotto per Rosa e D'Arrigo per Giardina e La Rocca per Pirrotta. I nuovi innesti non portano nessun risultato per la compagine taorminese, anzi sono i padroni di casa che prima si fanno minacciosi con Pirrotta (bravo Panarello nella risposta), poi vanno in gol con Fugazzotto: 83’ traversone dalla destra di Buda per il neo entrato Fugazzotto appostato al centro dell'area di rigore con una spettacolare rovesciata volante porta il risultato sul 4-0. Nei minuti finali arriva la cinquina: Camarda mette in movimento Buda con una millimetrica palombella supera Panarello in uscita con la palla che finisce in rete per il definitivo 5-0.

Si conclude al primo turno il cammimo in Coppa Italia per il Taormina che nella scorsa edizione era giunto nelle semifinali, adesso l’eliminazione ad opera del Città di Messina che meritatamente accede al secondo turno. Adesso la testa è rivolta all’esordio in campionato: a Trecastagni il Taormina, mentre il Città di Messina con il Comiso.

Città di Messina 5 Taormina 0

  • Marcatori: 5' Pirrotta, 25' Frassica, 30' Camarda; 83' Fugazzotto, 45' Buda.
  • Città di Messina: Mannino, Cucè,  Russo, Giardina (16' st D'Arrigo), Cordima, Frassica, Pirrotta  (25' st La Rocca), Assenzio, Rosa  (16' Fugazzotto), Camarda, Buda . All. Rando.
  • Taormina: Panarello, Scolaro (6' st Puglisi), Laquidara, Arena, Filistad, Trovato, Adamo , Mannino, Totaro (45' st Nicocia), Catania, Randazzo (16' st Gangi). All. De Cento.
  • Arbitro: Pirrotta di Barcellona (Amante e Brancato di Messina).
  • Ammoniti:  Pirrotta, Assenzio e Mannino;
 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci