Arrivano le prime dimissioni in casa dello Sportinsieme: Carmelo Saglimbene non ha gradito il colpo di mano dei nuovi dirigenti.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Saturday
Jun 23rd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Promozione Archivio Promozione 2011/12 Arrivano le prime dimissioni in casa dello Sportinsieme: Carmelo Saglimbene non ha gradito il colpo di mano dei nuovi dirigenti.

Arrivano le prime dimissioni in casa dello Sportinsieme: Carmelo Saglimbene non ha gradito il colpo di mano dei nuovi dirigenti.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

E’ con immenso rammarico e con profondo dispiacere, ma nel contempo con l’orgoglio di aver sempre ottemperato al proprio dovere e di aver contribuito alla riuscita di tre splendide stagioni, che rassegno le mie inderogabili “dimissioni” sia da socio che dal Consiglio Direttivo dall’Asd Sportinsieme”.

Con queste parole inizia la lettera di dimissioni da parte di Carmelo Saglimbene che lascia lo Sportinsieme del neo Presidente Paolo Turiano. Arrivano le prime dimissioni da parte dei dirigenti che non hanno condiviso il modo in cui la nuova dirigenza dello Sportinsieme ha estromesso dalla carica l’ex Presidente Mimmo Saglimbene. Nella sua lettera di dimissioni Carmelo Saglimbene spiega anche le motivazioni che lo hanno indotto ad intraprendere tale decisione

“l’azione indecorosa ideata dal singolo, ma perpetrata dalla risicata maggioranza (e non all’unanimità, come sostiene erroneamente qualcuno) nel Consiglio Direttivo del 15 Giugno u.s. nei confronti del Presidente Domenico Saglimbeni, cambiando con un colpo di mano, all’inizio dell’assemblea l’o.d.g., è l’ultimo atto di una stagione denigratoria, iniziata nel mese di Novembre contro un preciso obiettivo, ma continuata e conclusa nei confronti di colui che per anni aveva onorato il nome della Società in tutta la provincia ed oltre. E’ evidente che non posso condividere – continua nella sua lettera Carmelo Saglimbene – fra le altre cose, questo atto finale, sia dal punto di vista etico-morale, sia dal punto di vista sportivo, in quanto non fa parte del mio stile concepire in modo sleale i rapporti in una società, fra individui che si rispettino, e che dovrebbero portare avanti idee comuni, utili per la riuscita di programmi prefissati.

Ma ciò che mi rincresce – continua Carmelo Saglimbene – enormemente è il fatto che l’azione è stata pensata e portata a termine con una logica perversa, in modo da annientare e distruggere in un attimo un saldo rapporto che durava oramai da 18 anni. In tutta questa teoria programmata quello che ha perso è senz’altro – conclude la sua lettera Carmelo Saglimbene – lo sport che deve essere gestito da persone serie che abbiano soprattutto la saggezza e le qualità idonee a non far risaltare l’arrivismo e l’egocentrismo. Concludo, inviando un saluto a tutti gli atleti con cui ho condiviso un rapporto puro, sincero e genuino, ed infine colgo l’occasione per dire a tutti quanti, auguri di un buon lavoro”.

Questo il contenuto della lettera delle dimissioni di Carmelo Saglimbene che apre per  certi versi la strada ad altre dimissioni che nelle prossime ore saranno presentate da altri “soci dello Sportinsieme”ad iniziare dall’ex presidente Mimmo Saglimbene.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci