Prima Giuffrida, poi Scivano firmano la vittoria 1-0 del Trappitello sul Città di Acireale.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Friday
Nov 24th
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Promozione Archivio Promozione 2010/11 Prima Giuffrida, poi Scivano firmano la vittoria 1-0 del Trappitello sul Città di Acireale.

Prima Giuffrida, poi Scivano firmano la vittoria 1-0 del Trappitello sul Città di Acireale.

E-mail Stampa PDF

Due episodi decidono la delicata gara del Trappitello impegnata nella lotta per la salvezza e il Città di Acireale in piena corsa promozione. Il primo episodio che poi deciderà l’incontro dopo due minuti di gioco quando l’attaccante taorminese Giuffrida con una intuizione personale mette a segno il gol del vantaggio difeso con gran determinazione e grinta dai ragazzi del Presidente Felice Munafò e al 68’ quando il Città di Acireale ha il jolly per poter ristabilire la parità su calcio di rigore sbagliato da Cordova, anzi sale in cattedra il numero uno del Trappitello Scrivano che ipnotizza l’avversario salvando il vantaggio di vitale importanza per le sorti dei taorminesi. Alla fine il Trappitello di mister Aiello porta all’incasso tre punti preziosi sia ai fini della classifica e  sia del morale della squadra.

Una vittoria risicata nel numero di reti, ma poi difesa a denti stretti fino al triplice fischio finale dell’arbitro Bertè. Un  risultato insperato alla vigilia contro il Città di Acireale, quarto in classifica e in lotta per i play off, ma con sei titolari squalificati per le vicende col Troina.  Su questa scia positiva, il Trappitello ha costruito una bella vittoria interna anche se il rigore assegnato frettolosamente dal direttore di  gara agli ospiti, è stato sbagliato da Cordova tirato addosso al portiere Scrivano, apparso tra l ‘altro in buona forma fisica. La gioia dei padroni di casa, si è miscelata con la delusione dei granata che hanno percepito che la giornata non  era certo quella giusta.

Il Trappitello, comunque, fa un grosso passo in avanti in graduatoria generale del girone C di Promozione, e torna alla vittoria in casa al “Valerio Bacigalupo”, dove nelle ultime gare aveva preso non poche delusioni.  Mister Roberto Aiello, sta tenendo  assieme un collettivo di buon valore in un’annata da dimenticare al più presto, mentre si giocherà il tutto per tutto, cioè la permanenza, in queste due ultime gare. Con i play out  alle porte.

La gara: Appena le due formazioni si schierano e iniziano le prime battute di gioco con  lo studio degli avversari, i taorminesi hanno un lampo di genio con Giuffrida, al 2’ minuto. L’attaccante dopo aver superato in dribbling il portiere depone la sfera in fondo al sacco.  Scoppia l’urlo di gioia del Bacigalupo. Per il  Trappitello, un vantaggio inatteso soprattutto in questi termini. Al 7’, gli acesi ci provano  con Occhipinti che sfiora la porta con un tiro ravvicinato. Al 14’, sono ancora i biancoazzurri a riproporsi sotto porta avversaria con Foresta  che dalla fascia di pertinenza crossa al centro per il compagno Aleo che non riesce a tuffarsi per colpire la palla. Raddoppio, mancato. Al 23’ l’infortunio muscolare di Patanè costringe l’allenatore a mettere in campo Pennisi. Al 26’ il pericolo lo produce il Città di Acireale con  Occhipinti che colpisce il palo alla destra di Scrivano.

Nella ripresa, gli affondi  dei catanesi sono neutralizzati da portiere di casa. L’azione più pericolosa è al 68’, quando, l’arbitro assegna un calcio di rigore dubbio.  Dal dischetto  s’incarica di battere Cordova, il tiro però viene neutralizzato da Scrivano. Stavolta la gioia dei tifosi  del Trappitello è davvero incomesurabile. Al 70’, Foresta, costruisce una bella azione che per un soffio non si conclude in fondo al sacco.

Trappitello      1        Città di Acireale    0

Marcatori: 2’ Giuffrida.

Trappitello: Scrivano 7, Scalia 6, Giglio 6, Monforte 6, Micali 6, Tavilla 6,5, Patanè s.v. (23’Pennisi 6), La Guzza 6, Aleo 6, Giuffrida 6,5 (61’ Trefiletti  5,5), Foresta 6. All. Aleo.

Città di Acireale: Pappalardo 6, Sorbello 6,5 (76’ Maugeri s.v.), Tomarchio 5, Bonnici 6, Capriglione 6, Pistorà 6, Occhipinti 5,5, Rizzo 6, Amico 5 (63’ Leotta  5), Cordova 5,5, Recalbuto 5 (86’ D’Agostino s.v.). All. Marchetti.

Arbitro: Bertè di Barcellona P.G 5,5. Ass. Nania e  Pirri.

 




Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci