Alì Terme batte 1-0 l'Anjali è si laurea "Campione d'Inverno".

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Thursday
Jun 21st
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home STORIA CLUB Alì Terme batte 1-0 l'Anjali è si laurea "Campione d'Inverno".

Alì Terme batte 1-0 l'Anjali è si laurea "Campione d'Inverno".

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

L’Alì Terme supera grazie ad un calcio di rigore l’Anjali Team e al momentaneo pareggio dell’Akron Sport Savoca sul campo del Mongiuffi Melia si laurea “Campione d’Inverno”. La squadra aliese allenata da Salvo Basile, impegnata nella sedicesima giornata di campionato, si è aggiudicata il titolo di campione d’inverno con una giornata di anticipo grazie ad un rigore trasformato da Ivan Briguglio al 30’di gioco il quale ha all’attivo sette reti su sette partite giocate. Continua quindi la marcia irrefrenabile della capolista aliese del Presidente Piero Mosca che si aggiudica quest’altra gara casalinga contro l’Anjali Team volando così a quota 42.

Non è stata una vittoria facile quella ottenuta dalla compagine aliese che ha faticato parecchio per domare la resistenza furcese piegata solamente dagli undici metri. Proprio questo episodio ha deciso la gara che ha visto unico protagonista la direzione arbitrale del sig. Antonio Picciolo in giornata negativa che per certi versi ha condizionato la gara. Partiamo dall’episodio che ha sbloccato il risultato che poi ha deciso l’incontro: azione di gioco con palla  che va fuori, rimessa laterale in favore dei furcesi, invece, il direttore di gara indica che la battuta è in favore dei padroni di casa. Dagli sviluppi della rimessa laterale la sfera arriva ad Ivan Briguglio che difende la palla con il braccio nel destreggiarsi viene messo giù per l’arbitro il contatto è in area nell’incredulità generale indica il dischetto di rigore.

Pronta la reazione dei furcesi che non accettano la decisione della giacchetta nera che rimane inamovibile. Sul dischetto si presenta il giocatore di maggior classe della squadra aliese Ivan Briguglio che mette a segno il suo settimo sigillo stagionale. Fino a quel momento la gara non aveva riservato particolari emozioni con le due formazioni bloccate a centrocampo con una capolista un po’ in difficoltà dal gioco vivace ed spumeggiante dei furcesi che dopo aver subito il vantaggio, soprattutto nella ripresa hanno dettato il ritmo del gioco costringendo i ragazzi di Basile ad alzare le barricate davanti alla porta difesa da Tringali, il fine giustifica i mezzi, per l’Alì forte del vantaggio  l’unico obiettivo era salvaguardare il risultato con qualsiasi mezzo. Diciamo che la capolista, non ha giocato una delle sue migliore gare, ma è riuscita a portare a termine l’unico obiettivo la vittoria ben 13 su 16 gare che vale il primato in classifica, oltre ad essere ancora imbattuta.

Nella ripresa il tema tattico della gara vedeva i padroni di casa arretrati nella propria metà campo pronti a ripartire grazie all’ottima visone di gioco del centrocampista Onofrio Smiroldo (il migliore in campo per i padroni di casa) con i furcesi a fare la partita: al rientro in campo la formazione allenata da Pasquale Prestia mette il piede sull’acceleratore creando diverse palle-gol non sfruttate a dovere dagli attaccanti o per la bravura del portiere di casa Tringali. Ci prova Giannetto con un tiro da fuori area che mette i brividi alla porta aliese, poi tocca a Prestia da fuori il bolide viene intercettato da Tringali, poi Peppe Roma salva in extremis sul lanciatissimo Silvio Di Bella. L’Alì soffre cerca di rompere il gioco ospite con un’azione di ripartenza con Briguglio che filtra un ottimo pallone per Tilenni che manda la sfera sull’esterno della rete.

Mister Basile cerca di cambiare l’assetto tattico della gara buttando nella mischia il giovane Muzio al posto di Maccarrone.  L’entrata di Muzio porta più vivacità alla manovra aliese creando scompigli in area furcese. Si tratta solo di sporadiche azioni offensive dei padroni di casa che subiscono il pressing dell’Anjali che cerca in tutte le maniere di perforare il bunker aliese. Allo scadere opportunità di pareggiare per il Furci: Di Bella dalla destra crossa per Franchina che da ottima posizione non trova il guizzo vincente. Puntuale il triplice fischio finale che decreta la vittoria per l’Alì Terme che lascia l’amaro in bocca per i furcesi che pur giocando bene devono lasciare l’intera posta in palio ai “Campioni d’Inverno”  che fanno tredici.

Interviste del Dopo Garadi Carmelo Tringali.

Peppe Ciulla, capitano dell’Alì Terme: Vittoria e titolo di campione d’Inverno? “Debbo dire che sono stati quattro mesi di duro lavoro ma con altrettanta soddisfazione posso dire che ci siamo aggiudicati il primo verdetto stagionale. Il nostro è un gruppo stupendo continuiamo con la serietà e la determinazione che ci ha contraddistinto in questa prima parte di campionato”.

Un giudizio sulla gara di oggi contro l’Anjali Team? “La vittoria di oggi l'abbiamo raggiunta con il cuore. Siamo imbattuti e questo traguardo dobbiamo difenderlo a tutti i costi fino alla fine. Ringrazio i tifosi la dirigenza e soprattutto Mister Salvo Basile per tutto quello che è stato fatto finora. Ai miei compagni di squadra voglio dire Forza Ragazzi continuiamo così che ce la possiamo fare”.

Pasquale Prestia – allenatore dell’Anjali Team: “Noi abbiamo fatto un ottima partita la nostra squadra non meritava la sconfitta perché ha giocato molto bene. Purtroppo abbiamo fallito due occasioni da goal mentre loro sono stati fortunati perché gli è stato concesso un rigore che secondo noi non c’era comunque le decisioni degli arbitri sono queste e dobbiamo accontentarci.”

ACSD ALÌ TERME 1  ANJALI TEAM 0

Marcatori: 30’ Ivan Briguglio su rigore

Acsd Alì Terme: Tringali, Trimarchi, Ciulla, Roma Peppe, Tilenni, Santoro, Smiroldo, Maccarrone ( 68’ Muzio), Marino, Riparare ( 78’ Raffa), Briguglio I. All: Salvatore Basile.

Anjali Team: Andronaco, Danto, Fleri, Marisca, Giannetto M, Basile, Franchina, Leo (70’  Spinella), Di Bella, Prestia ( 67’ Nicita), Giannetto O. All: Pasquale Prestia.

Arbitro: Antonio Picciolo di Messina

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci