L'Acireale pareggia a Trecastagni.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Friday
Oct 19th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Archivio Eccellenza 2008/09 L'Acireale pareggia a Trecastagni.

L'Acireale pareggia a Trecastagni.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

 

 

TRECASTAGNI - Cala la nebbia sullo stadio "La Carlina" di Trecastagni e piovono copiosi i fischi su un Acireale capace di rimediare soltanto il secondo pareggio consecutivo lontano dalle mura amiche. Primo tempo scialbo ed avaro di azioni. Le due squadre s'intonano perfettamente con il colori grigiastri e cupi di questa umida giornata.L'Acireale ha un lampo iniziale, ma alla fine si rivelerà soltanto un fuoco di paglia. Al 3' Delle Vedove lancia Costanzo sulla destra. Palla al centro per l'accorrente Corbino che in scivolata non trova l'impatto con la sfera. I granata sonnecchiano ed al 9' sono i padroni di casa a suonare la sveglia. Errore difensivo di Mastronardi, palla filtrante per l'ex Antonucci che, da buona posizione, colpisce il palo alla sinistra di Greco.La mediocrità regna sovrana, da una parte e dall'altra. Il gioco latita e subentra quel pizzico di nervosismo che porta alle ammonizioni, nel breve volgere di qualche secondo, di Privitera, Antonucci e Delle Vedove. Al 32' Cannizzaro prova dalla distanza sugli sviluppi di un calcio piazzato. Palla fuori.La prima frazione di gioco si chiude con un diagonale velleitario di Delle Vedove bloccato centralmente dall'ex Liotta. Le squadre vanno negli spogliatoi.Ad inizio ripresa Zampollini presenta in campo Villè al posto di Grosso. Non cambia nulla nello schieramento tattico. L'Acireale sembra essersi svegliata dal torpore giornaliero, ed al 5' colleziona tre occasioni nitide per portarsi in vantaggio. Il solito instancabile Delle Vedove suggerisce per la testa di Costanzo. Liotta riesce in extremis a respingere d'istinto. Sulla ribattuta si avventa come un falco il giovane Cutugno, ma ancora una volta Liotta - questa volta con i piedi - dice no spedendo in angolo. Sugli sviluppi del corner, colpo di testa di Privitera che si perde di poco a lato.L'Acireale insiste, ed al 9' l'evanescente Costanzo mette in corridoio un suggerimento per Corbino. L'attaccante, solo davanti a Liotta, spreca malamente la più ghiotta delle occasioni sparando sul corpo dell'estremo difensore. La spinta dei granata si esaurisce. Gli acesi tengono palla, ma non riescono più a rendersi seriamente pericolosi. Al 14' Cannizzaro raccoglie una ribattuta e costringe Greco alla respinta. La nebbia si fa sempre più fitta ed al 23' il direttore di gara sospende l'incontro per un minuto circa.Consoli intanto prende il posto di Cutugno (anonima la sua prova) ed Orofino di Privitera. L'Acireale ha a disposizione ancora un'ultima cartuccia, ma questa volta è la sfortuna a negare la gioia della rete. Il solito Delle Vedove suggerisce al centro dell'area di rigore. Colpo di testa ravvicinato di Corbino che s'infrange sulla traversa della porta difesa da Liotta. Nell'occasione si fa male lo stesso Delle Vedove che verrà soccorso e trasportato al vicino nosocomio di Acireale. Per fortuna - si apprenderà in serata - non dovrebbe trattarsi di nulla di grave, ma si aspettano ulteriori accertamenti.

TABELLINO

TRECASTAGNI 0
ACIREALE 0
TRECASTAGNI: Lotta; Caponnetto (77' Alessandrino), Emanuele; Strano, Vezzosi, Calà Campana; D. Condorelli, Cacciola, Cannizzaro (77' Carbonaro), Puglisi (82' Russo), Antonucci. A. All. Gaspare Cacciola.
ACIREALE: Greco; Grosso (46' Ville), Bognanni; Privitera (83' Orofino), Scalia, Mastronardi; Cutugno (75' Consoli), Calascibetta, Corbino, Delle Vedove, Costanzo.All. Mauro Zampollini.
ARBITRO: Bianchi di Como (Iapichino e Moncada di Siracusa).
NOTE: la nebbia l'ha fatta da padrone e alcuni minuti di sospensione nel s.t. Ammoniti Caponnetto (T), Privitera (A) e Mastronardi (A). Calci d'angolo: 3-3. Recupero 2' e 5'.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci