Seconda sconfitta casalinga per il Taormina: a tre minuti dalla fine il gol del K.O.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Monday
Sep 24th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Archivio Eccellenza Seconda sconfitta casalinga per il Taormina: a tre minuti dalla fine il gol del K.O.

Seconda sconfitta casalinga per il Taormina: a tre minuti dalla fine il gol del K.O.

E-mail Stampa PDF

A tre minuti dalla fine l’Aquila Caltagirone espugna il Valerio Bacigalupo di Taormina, grazie ad un calcio di rigore realizzato da Santangelo che infligge la seconda sconfitta stagionale ai ragazzi di mister Santino Giuffrida. Rinviato il ritorno alla vittoria per i biancazzurri taorminesi che non vincono in casa dal 2 ottobre scorso quando hanno battuto per 1-0 il Ragusa.

Nelle successivie partite due pareggi (Acicatena e Santa Croce) e due sconfitte (Palazzolo e Aquila Caltagirone), su dodici punti a disposizione sono arrivati due soli punti in classifica. Molte le attenuanti per i risultati negativi al Bacigalupo, molti infortuni hanno condizionato le scelte di Mister Giuffrida che proprio nella gara odierna poteva contare sul rientro di Stracuzzi (che inizia in panchina) gli consente di poter schierare una formazione accettabile. Ma è in avanti, con il perdurare degli infortuni di Varrica e Borbone, che il tecnico ha i maggiori problemi, e si ritrova quindi costretto a schierare il duo Clienti-Prestipino.

Cronaca: Parte subito in avanti il Taormina con Prestipino la cui conclusione velleitaria dalla distanza finisce a lato di poco con il portiere ospite che fa buona guardia. Al 13’ lancio per Catania che si coordina per il cross, ne esce una traiettoria che si spegne sull’esterno della rete all’altezza dell’incrocio dei pali. Due minuti più tardi ci prova Emanuele  la cui girata debole e facile da parare per Parlabene.  Il Taormina continua nel suo pressing al 18’ Prestipino controlla e tiro con Parlabene deve bloccare in tuffo. Appena il Taormina abbassa i ritmi di gioco al 26’ si vede l’Aquila Caltagirone con Famà recuperata palla si accentra, poi conclude verso Sanfilippo che deve accosciarsi per bloccare. Al 35’ bel diagonale di Sturiale con il portiere ospite para senza alcuna difficoltà.   Gli ospiti nel finale tentano di sorprendere i locali con due incursioni al 36’ Brancacci devia verso Sanfilippo un cross dalla destra, anche in questo caso la palla è centrale e il portiere blocca e al 39’ tiro dalla distanza di Greco, troppo debole, Sanfilippo può bloccare in tuffo. Nei minuti finali della prima frazione di gara due grosse opportunità per il Taormina per portarsi in vantaggio al 42’ bella combinazione dei padroni di casa con palla allargata verso Emanuele, il cui diagonale si stampa sulla traversa. Passano pochi minuti percussione di Emanuele, palla che arriva a Prestipino la cui girata è angolata ma debole e Parlabene può recuperare la posizione e bloccare in tuffo.

Al ritorno in campo parte con maggiore furore l’Aquila Caltagirone: al 58’ con una conclusione di Pardo alta da buona posizione e al 75’ ancora Pardo  non raccoglie un cross pericoloso dalla sinistra. Risponde al 76’ il Taormina con Trovato che pennella per la testa di Prestipino che di testa in mezzo all’area di rigore si divora un goal mandando la sfera a lato. Al 79’ rischia però il Taormina in contropiede, con una triangolazione che libera al tiro Fiore, che però da due passi ciabatta a lato. Ancora pericolo per Sanfilippo su un colpo di testa di Brancacci centrale, ma il goal arriva due minuti dopo: Trovato sbaglia l’intervento, Pardo va in fuga, Sturiale lo contiene in area. L’arbitro vede fallo e fischia rigore ed espulsione. Dagli 11 metri Santangelo non sbaglia per il vantaggio ospite. Inutile l’assedio nei minuti finali del Taormina alla ricerca del pareggio che non arriva per il triplice fischio finale.

Taormina    0   Aquila Caltagirone   1

Marcatore: 87’ Santangelo su rigore.

Taormina: Sanfilippo, Sturiale, Trovato, Dardanelli, Fichera, Filistad, Catania, Caruso, Prestipino, Emanuele, Clienti (82’ D’Amico). Allenatore: Santo Giuffrida.

Aquila Caltagirone: Parlabene, Famà (46’ Maddione), Martini, Santangelo, Alma A., Sciacca, Greco (90’ Testa), Fiore, Pardo, Brancacci, Alma G (84’ Nobile). Allenatore: Ivan Di Dio

Arbitro: Azzaro di Ragusa

Espulso:  41’ Sturiale (Taormina).

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 23 Giugno 2011 07:04 )  



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci