Un Taormina decimato pareggia 1-1 sul campo del Giarre.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Saturday
Jul 21st
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Archivio Eccellenza Un Taormina decimato pareggia 1-1 sul campo del Giarre.

Un Taormina decimato pareggia 1-1 sul campo del Giarre.

E-mail Stampa PDF

Il Taormina esce indenne dal “Regionale” di Giarre, dopo il vantaggio di Peppe Stracuzzi al 22’ al rientro in squadra dopo un lungo infortunio arriva dopo quattro minuti  il pareggio dei gialloblu giarresi con Patti. Succede tutto nella parte centrale del primo tempo tra un  Taormina  a pezzi, a caccia della vittoria dopo quattro gare senza successi e il Giarre che cerca la vittoria per avvicinarsi nei quartieri alti della classifica. La compagine taorminse scende in campo senza l’ attacco titolare (fuori sia Borbone che Varrica), con Dardanelli squalificato e Mannino e Mondello indisponibili, mister Giuffrida deve inventarsi Fichera esterno destro in difesa Clienti ala, e portare in panchina una nidiata di 93. In queste condizioni, comunque, la formazione peloritana tiene bene il campo, anche se è il Giarre a fare la partita per tutti i 90’senza riuscire a trovare il colpo vincente.

Cronaca: Sono i padroni di casa che partono subito forte al 10’ la prima occasione: cross dalla destra con intervento di Bonanno di testa che finisce a lato non di molto. Passano cinque minuti tocca a Leone  che entra bene in area, poi però tira altissimo. La foga iniziale giarrese viene smorzata al primo affondo dei taorminesi al 22’ punizione dalla sinistra che imbecca Stracuzzi. Il capitano, alla sua prima presenza in campionato dopo il lungo infortunio, di testa non lascia scampo a Bonaccorsi. Pronta la reazione dei padroni di casa con un colpo di testa al 25’ di Leone che, ostacolato da un difensore, manda a lato. Era il preludio al pareggio che arriva dopo un minuto: cross in area di rigore , Sanfilippo sbaglia l’uscita e Patti ha buon gioco a scavalcarlo con un colpo di testa per il goal dell’1-1.

Raggiunto il pareggio, il Giarre  continua nel suo pressing sfiorando il vantaggio dopo due minuti con Santo Torre  che dal vertice dell’area piccola tenta il diagonale, ma la palla attraversa tutto lo specchio della porta e finisce sul fondo. Altra opportunità per il Giarre al  30’ con la sfera colpita da un colpo di testa di Parisi ferma la sua corsa sul palo, poi si accende una mischia fermata dall’arbitro che fischia fallo in attacco. Prima dello scadere ci sono ancora due occasioni per il Giarre, che prima si vede regalare dall’arbitro una punizione a due in area: sul tiro di Privitera, palla sulla barriera, poi Bonanno manda a lato; poi su punizione dal limite ci prova Torre, palla che sibila di poco sul fondo.

Nella ripresa, noia per metà tempo, poi al 68’ buona palla per Patti che dal vertice dell’area tenta il rasoterra, ma Sanfilippo è sulla traiettoria e manda in corner. Al 71’ quindi ci prova da lontano il neo entrato Napoli, ma alza la mira; lo stesso Napoli ci prova otto minuti dopo, la conclusione esce ancora sul fondo alla destra di Sanfilippo. Il Giarre insiste in avanti, al 81’ Patti cerca Torre, tiro dal limite da buona posizione, ma sbilenco; lo stesso numero 10 ci riprovaSanfilippo si deve distendere per respingere. qualche minuto dopo, questa volta

Giarre   1   Taormina 1

Marcatori: 22’ Stracuzzi, 26’ Patti.

Giarre: Bonaccorsi, Spataro, Balsamo, Caggegi, Privitera, Parisi, Bonanno (82’ Sangrigoli), Patti, Leone (67’ Napoli),  Torre, Gentile. Allenatore: Gaetano Mirto

Taormina: Sanfilippo, Fichera, Trovato, Caruso, Stracuzzi, Filistad, Catania, Mannino, Clienti, Prestipino (89’ D’Antoni), Emanuele, Randazzo (71’ D’Amico). Allenatore: Santo Giuffrida.

Arbitro: Caruso di Messina

Ammoniti: Bonanno (Giarre), D’Amico, Filistad, Trovato, Catania, Clienti (Taormina).

Interviste del Dopo Gara:
Giuseppe Stracuzzi (Taormina): Il Capitano è tornato. Dopo essere rimasto fuori per quasi tutto il girone d’ andata, Stracuzzi è di nuovo in campo, e tocca proprio a lui segnare la rete  che illude per 4’ il Taormina di fare il colpaccio a Giarre. E dopo il goal, il  gesto “liberatorio” di togliersi la polvere di dosso. E qualche sassolino dalle  scarpe: “Qualcuno fuori dall’ambiente insinuava che non fossi più utile alla  causa del Taormina, voci che mi hanno dato fastidio – sbotta – Grazie a Dio
è  sempre il campo, poi, a dare le risposte, e spero oggi di aver fatto capire che  in questo gruppo c’è ancora posto per me”. “Fa piacere aver fatto un buon risultato – continua Stracuzzi – ci mancava  gente importante, ma è andata bene. Siamo contenti per questo punto rimediato a  Giarre, che è sempre un campo difficile”.
Santo Giuffrida (Allenatore Taormina): Si accontenta del punto anche mister Santo Giuffrida, che oggi ha dovuto  davvero fare i salti mortali per schierare una formazione degna di questo nome:  “Prendiamo questo punto e mettiamolo in cascina in attesa di tempi migliori –  spiega il tecnico biancazzurro – Oggi eravamo in emergenza, non è facile  giocare con giocatori fuori ruolo, e poi su un terreno di gioco disastroso come  quello del Regionale il livello tecnico va a farsi benedire. Spero che, se non  fra sette, almeno tra quindici giorni potrò avere più giocatori a disposizione,  perché è anche con la panchina che si vincono le partite…”  “La gara di oggi – conclude il mister – E’ stata comunque una bella gara, con  un Giarre che ha fatto molto bene nel primo tempo. Nella ripresa siamo stati  bravi noi a concedere di meno. Ma va bene così, questa è una squadra che
sta  crescendo”.


Ultimo aggiornamento ( Giovedì 23 Giugno 2011 07:03 )  



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci