Tonfo casalingo (2-5) del Limina: show di Catania trafigge per tre volte la difesa del Limina.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Saturday
Jul 21st
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Promozione Archivio Promozione 2010/11 Tonfo casalingo (2-5) del Limina: show di Catania trafigge per tre volte la difesa del Limina.

Tonfo casalingo (2-5) del Limina: show di Catania trafigge per tre volte la difesa del Limina.

E-mail Stampa PDF

C’era una volta la roccaforte del Comunale di Limina, molto temuto dagli avversari quasi inespugnabile dove era difficile per ogni squadra fare punti, quando accadeva usciva con gli applausi dei tifosi. Invece adesso il nuovo manto erboso liminese è diventato preda di conquista per tutti, soprattutto in questa stagione sportiva 2010/11, ultimo in ordine di tempo la formazione catanese dell’Aci S. Filippo grazie alla sua tenacia, impegno soprattutto voglia di lottare ha impartito una sonora lezione comportamentale onorando la maglia.

Dopo la brillante vittoria esterna nel derby con il Trappitello, si aspettava la replica in casa davanti a propri tifosi, invece, al Saglimbeni di Limina i ragazzi del Presidente Joe Puglia prendono una batosta ad opera di un tenace Aci S. Filippo che lottava su ogni pallone e con il proprio numero 7 (Catania)  ha perforato per tre volte la difesa liminese superando come i birilli i vari Morgante, Alibrandi e nel secondo tempo anche il veterano Bertano. Insomma una partita senza storia visto con l’aggressività degli ospiti e la lentezza e la fragilità dei locali. Un Limina dai due volti , quello visto a Taormina contro il Trappitello dove ha giocato una memorabile partita e quello di oggi dove i ragazzi, ma soprattutto la difesa ed alcuni elementi del centrocampo erano nulli cioè perdevano ogni contrasto, arrivano secondi sui ogni palloni e si facevano superare come dei birilli dagli ospiti.

Un undici irriconoscibile cosa è successo ragazzi? Si tratta di una giornata storta oppure….? Se prevale la seconda ipotesi allora ragazzi passatevi una mano per la vostra coscienza, fate un mea culpa sulla prova odierna perché così non si può andare avanti da nessuna parte ( è ancora prematuro dirlo ma la porta per retrocedere in Prima Categoria è già aperta) se avete un può di orgoglio tiratelo fuori già dalle prossima partita contro l’Atletico Riposto.

Cronaca: Il Limina passa in vantaggio all’ 11 con La Valle che dal dischetto segna il momentaneo 1-0, nel frattempo Bracciolano impegna  Trimarchi in due occasioni preludendo al pareggio degli ospiti che arriva al 27’ con una rete di Pavone A. lasciato solo in area. Il Limina cerca di reagire ma non c’è nulla da fare tanto che sale in cattedra Catania con le proprie percussioni sulla fascia destra (prima) e sulla sinistra(dopo) perfora la difesa dei locali superandoli come birilli portando la propria squadra sul 1-3. Sul finire del primo tempo ghiotta occasione per Miano e Rizzo con un tiro da lontano.

Nella ripresa per rimontare lo svantaggio il Limina si presenta conBertano e Briguglio per La Monica e Sfameni, per dare una maggiore sicurezza in difesa, ma ciò non accadde, ed aggressività in attacco, dove Briguglio cerca di mettere in ansia la difesa degli ospiti creando degli spazi e trovando la rete del momentaneo 2-3; nel frattempo Trimarchi para un calcio di rigore a Bracciolano. Al 77’ l’ala del Aci San Filippo, Catania, si fa un’altra discesa facendosi fuori la coppia centrale (come birilli)  centrando la porta il momentaneo  2-4, al 84’ arriva il definitivo 2-5 con la rete di Bracciolano che mette in rete un assist  di Blancaldo, superando la difesa del Limina che rimane immobile per un presunto fuorigioco(inesistente). Per finire in bellezza il cartellino rosso del neo entrato Arena subentrato a Miano. Una pagina sportiva recente da dimenticare al più presto.

Limina 2 Aci San Filippo 5

Marcatori: 11' La Valle su rigore, 22' A. Pavone, 41', 43' e 77' Catania, 70' Briguglio, 84' Bracciolano.

Limina: Trimarchi, Morgante, Pistone, Romano, Alibrandi,  Sfameni (46' Bertano), Messina, La Monica (46' Briguglio), La Valle, Rizzo, Miano (87' Arena). All. D'Alessandro.

Aci S. Antonio: Mazzola, Alì, O. Pavone, Sambini, D'Aquino, Toscano, Catania (81' Marino), Puglisi, Bracciolano, Blancaldo, A. Pavone (85' Romeo). All. Pecorino.

Arbitro: Urzì di Catania.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci