Il Taormina vince in casa della Spadaforese: adesso è primo in classifica.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Tuesday
Sep 25th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Archivio Eccellenza Il Taormina vince in casa della Spadaforese: adesso è primo in classifica.

Il Taormina vince in casa della Spadaforese: adesso è primo in classifica.

E-mail Stampa PDF

La coppia Varrica – Borbone regala il primato al Taormina che vincendo sul  terreno di  gioco della Spadaforese (2-1) è balzato al comando del campionato di Promozione – Girone B. Un traguardo impensabile alla vigilia del torneo, invece, dopo cinque giornate i ragazzi di mister Santo Giuffrida guidano la testa della classifica con 12 punti, frutto di quattro vittorie e un pareggio. In questo inizio di  torneo mister Giuffrida ha sempre parlato di punti salvezza, adesso dopo aver vinto due volte in pochi giorni in quel di Spadafora, sei punti tra Coppa e Campionato, non era facile, i biancazzuri taorminesi con una grande prestazione riescono ad vincere è conquistare il quarto successo consecutivo.

La partita: La gara al dire il vero non è stata esaltante, i primi 45’ minuti sono stati decisamente brutti, con due squadre attente a non perdere che raramente si sono affacciate dalle parti dei portieri: unica fiammata, quella del  Taormina che alla mezz’ora si vede annullare un goal per fuorigioco di Varrica: Borbone se ne va sulla destra, tiro respinto dal portiere Caragliano, sulla palla si avventa Varrica; che segna: l’arbitro dapprima concede il goal, poi lo annulla, su segnalazione dell’assistente, per fuorigioco dello stesso Varrica.

Prima della rete annullata, i padroni di casa della Spadaforese si erano fatti vivi in area taorminese al 18’ con Fugazzotto la cui conclusione va fuori dallo specchio della porta e al 23’ su calcio piazzato di D’Arrigo, il portiere taorminese Sanfilippo non trattiene la sfera, ma nessun attaccante giallonero riesce ad intervenire per mettere in fondo al sacco. Nel finale del primo tempo al 38’ sono ancora gli ospiti ad sfiorare il vantaggio: ottimo suggerimento di Varrica che mette in mezzo per Catania, ma il centrocampista manca l’impatto per questione di centimentri.

Al rientro in campo il tema tattico della gara cambia con i ragazzi di Giuffrida che spingono sull’acceleratore: primo pericolo verso la porta dei padroni di casa al 55’ Dardanelli direttamente su punizione, palla a spiovere che pizzica la  parte alta della traversa  e al 60’ occasione per il rientrante Sturiale, il difensore biancazzurro va al tiro, Caragliano risponde deviando sopra la traversa. Al 75’ la  Spadaforese  va vicinissima al goal: lancio in profondità per Fugazzotto, che  si presenta a tu per tu con Sanfilippo. Il portiere peloritano respinge di  piede il tiro a botta sicura. Dalla ghiottisima occasione per portarsi in vantaggio i ragazzi di Contestabile subiscono la rete del Taormina: minuti finali che portano bene agli ospiti, entra in scena l’attaccante Cristian Varrica.

Gol: A 9’ dal termine il bomber taorminese si riprende il goal annullatogli nel primo tempo:  punizione dal limite che Caruso tocca per la botta  di Varrica, che scarica un diagonale imparabile alle spalle di Caragliano.

Passano tre minuti il Taormina spreca la palla del raddoppio: cross sul secondo palo per Borbone,  tiro del capitano che si stampa sul palo. Sulla respinta si avventa  il giovane Porto,  Caragliano però fa un miracolo e salva.

Gol: Il raddoppio biancazzurro è nell’aria è arriva allo scoccare del 90’:  ennesimo cross dalla destra di Varrica, Borbone di testa questa volta non sbaglia.

Gol:Sembrava fatta, invece, al 92’ la Spadaforese ha sette vite e in pieno recupero si riporta in partita:  palla respinta corta dalla difesa, e tiro al volo di Broccio da appena dentro l’ area che non lascia scampo a Sanfilippo. In pieno recupero al 94’ l’ultima occasione è però per il Taormina: Mannino, entrato da meno di  cinque minuti, va alla conclusione, ma Caragliano ancora una volta riesce a  metterci una mano.

L’intervista del DopoGara:

Cristian Sanfilippo – portiere del Taormina:  “E’ stata una partita in cui abbiamo cercato di imporre il nostro  gioco, mentre loro ci hanno messi in difficoltà sul piano dell’agonismo - ci spiega l’estremo difensore peloritano – Quando però siamo riusciti ad attaccare  in veolcità, li abbiamo messi in crisi perché avevano una difesa molto lenta.  Siamo stati bravi a colpire al momento giusto, e poi a raddoppiare; peccato per  quella disattenzione difensiva che ci è costata il goal”. A quota 12 si potrebbe anche sognare, ma il portierino biancazzurro dimostra  di avere la testa sulle spalle: “Sognare non è peccato – spiega – ma il nostro  obiettivo resta quello di raggiungere la salvezza il prima possibile”.

Santo Giuffrida – allenatore del Taormina: “Altre volte abbiamo giocato meglio – afferma il tecnico  biancazzurro – ma oggi avevamo davanti un avversario che voleva fare punti a  tutti i costi. Certo, con questi tre punti siamo in alta quota, ma in questo  momento io la classifica non la guardo neanche: pensiamo a preparare al meglio  ogni partita, per capire prima di che pasta siamo fatti. L’ultima cosa a cui  pensiamo è al fatto che siamo in testa dopo 5 partite”. Anche perché il cammino del Taormina sembra costellato da infortuni: oggi s’è  fatto male anche Trovato, vittima di un incidente alla caviglia: “Nel secondo  tempo – spiega Giuffrida – mi sono ritrovato senza difensori, ho dovuto  inventare giocatori in ruoli diversi. Ma finché la squadra avrà voglia di  giocare, le avversità serviranno solo per darci più forza. Certo, meglio avere  una rosa in cui poter scegliere, che 18 giocatori contati…”
Spadaforese  1   Taormina  2
Marcatori: 81’ Varrica, 90’ Borbone, 92’ Broccio.
Spadaforese: Caragliano, Pagliarin, Fleri, Durante, Chimirri, Foresta (78’  Giglio), La Macchia, D’Arrigo (68’ Broccio), Fugazzotto, Platania (60’Buda),  La Spada. All:: Contestabile
Taormina: Sanfilippo, Sturiale, D’Amico (83’ Porto), Dardanelli, Trovato (50’ Clienti), Filistad, Catania, Caruso, Borbone, Mondello (90’ Mannino), Varrica.  All: Santo Giuffrida.
Arbitro: Raciti di Acireale




Ultimo aggiornamento ( Giovedì 23 Giugno 2011 06:56 )  



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci