Dopo garaTaormina - Trecastgni: mister Giuffrida "siamo stati ingenui, bisogna essere più cattivi..."

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Saturday
Jul 21st
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Archivio Eccellenza Dopo garaTaormina - Trecastgni: mister Giuffrida "siamo stati ingenui, bisogna essere più cattivi..."

Dopo garaTaormina - Trecastgni: mister Giuffrida "siamo stati ingenui, bisogna essere più cattivi..."

E-mail Stampa PDF

Il Taormina vince in rimonta contro un forte Trecastagni che si era portato in vantaggio dopo 8 minuti di gioco con Femiano su calcio di rigore.  L’analisi di mister Giuffrida della gara vinta dal “suo” Taormina col  Trecastagni parte dalle cose che ancora vanno aggiustate, da quell’ottavo  minuto in cui l’ennesima disattenzione difensiva ha mandato in goal gli etnei:

“E’ la terza volta che regaliamo un goal – sbuffa – questa volta da azione di  rimessa laterale, ed è la terza volta che ci facciamo infilare in maniera  ingenua. Questo non va. Dobbiamo essere più cattivi, anche sottoporta, dove,  sul 2-1, Randazzo ha mancato la palla che poteva chiudere l’incontro: ci  avrebbe evitato la sofferenza nei minuti finali”.

Detto di ciò che va ancora corretto, Giuffrida non può che essere contento del  primo successo dei suoi in campionato: “Questa volta abbiamo vinto e abbiamo  meritato. Esagerando, anche, a volte, perché nei primi 20’ della ripresa  abbiamo tenuto un ritmo troppo alto – spiega – Comunque, rimaniamo con i piedi  per terra: ci mancano 41 punti per salvarci. Conquistati quelli, poi si vedrà”.

Non si esalta anche Alessio Emanuele, che con la sua provvidenziale capocciata  (secondo goal in altrettante partite di campionato) ha rimesso in equilibrio le  sorti del match prima che Borbone ne facesse virare l’inerzia in favore dei  peloritani: “Ho visto che il difensore era incerto, e mi sono buttato nello  spazio sperando che non colpisse quella palla al volo – spiega, raccontando la  dinamica del goal – Mi è andata bene, poi sono stato bravo io a metterla  dentro. Oggi abbiamo giocato una splendida partita contro un avversario molto  forte, ma non perdiamo la testa: il nostro obiettivo resta il mantenimento  della categoria”.

.

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 23 Giugno 2011 06:50 )  



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci