Al debutto in Coppa lo Sportinsieme costretto a giocare a "porte chiuse."

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Friday
Nov 16th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Promozione Archivio Promozione 2010/11 Al debutto in Coppa lo Sportinsieme costretto a giocare a "porte chiuse."

Al debutto in Coppa lo Sportinsieme costretto a giocare a "porte chiuse."

E-mail Stampa PDF

Lo Sportinsieme inizia la stagione agonistica 2010/11 con una vittoria sul Garden Sport, ma i tifosi non hanno potuto gioire con la squadra, perché la partita si è giocata a porte chiuse. La Questura, infatti, con un'ordinanza, ha diffidato il presidente del sodalizio jonico, Domenico Saglimbene, ad aprire le gradinate del Comunale di Bucalo, in quanto «nessuna licenza di pubblico spettacolo (ex art. 68 Tulps) era stata rilasciata» alla società santateresina per lo svolgimento di incontri di calcio.  Così, prima dell'incontro, sono intervenuti i carabinieri della locale stazione, al comando del luogotenente Maurizio La Monica, per vigilare e fare rispettare l'ordinanza del Questore. 

Disagi per i numerosi tifosi che, tra mugugni e velate proteste, sono stati costretti a rispettare la legge, dopo la chiara esposizione da parte del comandante dei carabinieri La Monica.

«Abbiamo ricevuto la comunicazione di questa nuova normativa solo qualche giorno prima dell'incontro di Coppa, in questa settimana appronteremo tutta la documentazione necessaria - afferma rammaricato il presidente Saglimbene - in modo che, per l'inizio del campionato di Promozione (12 settembre), il pubblico potrà assistere alle partite».

La cronaca sportiva ha visto la vittoria dello Sportinsieme sul Garden Sport per 2-1 con reti, tutte nella ripresa, di Loria (Garden) e dei giovanissimi Papale e Riposo (Sportinsieme).

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci