Il Limina annuncia i colpi di mercato: preso Trimarchi dal S. Alessio.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Monday
Jul 23rd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Promozione Archivio Promozione 2010/11 Il Limina annuncia i colpi di mercato: preso Trimarchi dal S. Alessio.

Il Limina annuncia i colpi di mercato: preso Trimarchi dal S. Alessio.

E-mail Stampa PDF

Si alza il sipario sul nuovo Limina assemblato da Albino Saglimbeni. Sono cinque, finora, i nuovi innesti, a fronte di altrettante partenze. E’ stato preso il portiere juniores che tanto si cercava, ed ironia della sorte, non c’è stato bisogno di fare molti chilometri.

Acquisti: Gianluca Trimarchi, classe 1992, ha militato per due stagioni nel Sant’Alessio, in seconda categoria, facendo vedere di che pasta è fatto, nonostante i suoi diciottanni. Ed un altro juniores è tornato alla corte di Saglimbeni, quell’Agatino Pistone, difensore di grandi qualità, classe 1991 che l’anno scorso ha vinto con il Furci il campionato di seconda categoria. Accanto a questi due giovani, il Limina ha messo tre uomini di esperienza, in difesa ed a centrocampo, in grado di non fare rimpiangere i partenti. Irrera (ex Camaro), Alibrandi (ex Due Torri), i due difensori, e Morgante (ex Trappitello) per puntellare il centrocampo.

Prestipino preferisce il Taormina: Era stata anche trovata e presa la punta da affiancare a La Valle, era Marco Prestipino, l’anno scorso in forza al Trappitello, che all’ultimo momento anzicchè ritornare a Limina dove due anni fa aveva giocato una mezza stagione, ha preferito fare rotta verso Taormina e provare il campionato di Eccellenza. Andata a vuoto questa trattativa, il direttore generale Saglimbeni non ha battuto ciglio e si è subito rituffato alla ricerca di quello che cerca.

Cessioni: Sul fronte dei partenti, i due juniores Gugliotta (punta) e Aricò (difensore) che sono stati aggregati al Città di Messina, mentre anche Bertano e Furnari sembrano con la valigia in mano. Allo Sportinsieme è stato ceduto il secondo dei gemelli Pistone,  Tindaro, punta dal gol facile, che dopo l’esperienza di Furci ha deciso di provare questa sulla sponda opposta del torrente Savoca, visto che a Limina sarebbe stato destinato alla panchina.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci