Al 95' Missale fa esultare lo Sporting Taormina (2-1) al Milazzo.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Tuesday
Apr 07th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Al 95' Missale fa esultare lo Sporting Taormina (2-1) al Milazzo.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Uno Sporting Taormina che non ti aspetti, al Bacigalupo nella “partitissima” decide un gol al 95’ Gianluca Missale. Cade sul sintetico taorminese la seconda forza del campionato promozione,  l’SS Milazzo che subisce la seconda sconfitta consecutiva che può far perdere la seconda posizione in classifica (ndr in caso di vittoria della Jonica in campo oggi pomeriggio contro il Villaggio S. Agata).

Per lo Sporting, una vittoria che rilancia le quotazioni in ottica play-off, riguardo al presente un successo che la squadra a dedicato al proprio Presidente Mario Castorina “diventato” nonno. Protagonisti del successo contro i rossoblù di Caragliano sono stati due volponi come Davide Ardizzone un ragazzino 40enne mai domo per l’intera gara, suo il suo zampino ad inizio ripresa a portare in vantaggio lo Sporting, invece a decidere la partita il capocannoniere del girone  subentrato a 10’ dalla fine Gianluca Missale manda in estasi il Bacigalupo quando ormai tutti aspettavano il triplice fischio finale, mette a segno il 2-1 che vale la vittoria.

Sporting Taormina   2    SS Milazzo   1

Marcatori: 47' Ardizzone, 80' Shpellzaj, 95' Missale.

Sporting Taormina: Di Benedetto, Caltabiano, Cavallaro, Puglia, D'Arrigo, Villani  (90' Franco), Emanuele, Mannino (75' Missale), Ardizzone, Castorina, Zagami. All. Di Mauro.

SS Milazzo: Ragusa, Ferlazzo, Laquidara, Aloe, Shpellzaj , Matinella, Bartuccio  (75' Bellamacina ), La Spada (49' Genovese),  Rasà, Calcagno (64' Ancione), Sciliberto  (78' Sterrantino). All. Caragliano.

Arbitro: Alberto Natale Amore di Ragusa. Assistenti: Pablo Vasques di Siracusa e Antonino Spanò di Messina.

La gara: Non è stata una gara facile, con le due squadre che si sono affrontate a viso aperto, più grinta e determinazione da parte dei ragazzi di Di Mauro, di contro una maggior tecnica e organizzazione di gioco per i mamertini che sin dall’avvio di gara subiscono la partenza sprint dei padroni di casa. Lo Sporting fa capire subito le proprie intenzioni, Davide Ardizzone ha la possibilità da ottima posizione di sbloccare il risultato, invece, manda fuori.  A chiamare in causa il portiere ospite Ragusa è Salvo Zagami con una conclusione centrale.

Gli ospiti sorpresi dalla partenza decisa dei padroni di casa, superato il momento iniziale  al primo vero affondo in area taorminese vanno vicini al vantaggio con una conclusione di Aloe che supera il portiere Di Benedetto con la sfera che va a sbattere sul palo, sulla ribattuta è Calcagno a tirare, magistrale l’intervento di Calatabiano in recupero.  Poi la gara vive una fase di equilibrio, gioco spezzettato, tatticamente bloccato, anche se alla mezz’ora un colpo di testa di Ardizzone viene parato da Ragusa. Si va all’intervallo sul punteggio di 0-0.

In avvio di ripresa Sporting Taormina in vantaggio: Le due squadre si presentano sul terreno di gioco con lo stesso undici iniziale, al primo giro dell’orologio arriva il gol che porta in vantaggio lo Sporting Taormina sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti che vede la respinta di Ragusa sulla sfera si tuffa come un falco il bomber Davide Ardizzone che gonfia la rete.

Da questo momento la gara prende un’altra piega con il Milazzo che cambia atteggiamento nel tentativo di recuperare il risultato al 58’ ci va vicino con il neo entrato Genovese che si vede respingere la sua conclusione da Di Benedetto. Il pressing ospite si fa incessante, lo Sporting c’è si fa pericoloso al 65’ quando Ardizzone in versione assist-man filtra un pallone per Mario Castorina il cui diagonale termina di poco fuori.

A dieci minuti dalla fine arriva il pareggio rossoblù: con gli ospiti in pressing dalla destra arriva un cross in area taorminese, si crea una mischia che trova la zampata vincente di Shpellzaj. Il pareggio non accontenta le due formazioni che cercano la vittoria, la gara diventa più dura, si accende poco prima del 90’ in seguito ad un fallo commesso ai danni di un giocatore taorminese, reazione da parte di giocatori e panchine, alla fine a farne le spese i due allenatori Di Mauro e Caragliano mandati anzitempo negli spogliatoi.

La gara riprende, si va oltre il 90’, ci sono da recuperare i minuti persi “nel nervosismo generale”, recupero che decide il destino delle due squadre che hanno avuto l’occasione di portarsi in vantaggio, sfruttata adeguatamente dallo Sporting.

Prima però era stato il Milazzo ad avere sui piedi il gol-vittoria su un contropiede finalizzato da Aloe che trova la parata di piede di Di Benedetto, siamo a l 93’.

Due minuti più tardi, nell’ultima azione della gara arriva il gol che vale la vittoria per lo Sporting Taormina: Gianluca Missale dal vertice dell’area, fa partire un preciso sinistro che va ad infilarsi all’incrocio dei pali con Ragusa battuto. Esultano i taorminesi, doccia fredda per i rossoblù.

Arriva il triplice fischio finale che regala un successo importante per lo Sporting che guarda con più fiducia alla prossima trasferta sul difficile campo del Real Aci, per la squadra tirrenica, un brusco stop chiamata subito al riscatto nella prossima gara casalinga contro la Valdinisi in cerca di punti salvezza.

 




A mag created with Madmagz.

Top menu

Contattaci