Pari della Meriense a Belpasso. Super PGS Luce. Va al Meriven il derby con il Montalbano.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Saturday
Jan 18th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Pari della Meriense a Belpasso. Super PGS Luce. Va al Meriven il derby con il Montalbano.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

In campo le squadre di Serie C di calcio a 5 maschile per la prima giornata di ritorno ferma ai box la capolista I Bruchi (giocherà Mercoledi 8 Gennaio) contro la Garitta Acireale, ha visto le vittorie delle squadre peloritane solo il Montalbano non ha sorriso perdendo il derby con il Meriven. I biancorossi hanno vinto (5-3), tre punti importanti in ottica salvezza, un successo che permette di agganciare a quota 16 punti la Garitta Acireale (una gara da giocare) che fa ben sperare per il proseguo del campionato che vede attualmente invischiata in piena lotta play-out.

Bocca d’ossigeno per il Mortellito (5-2) sulla quinta forza del torneo il Kamarina, una vittoria che dà fiducia per poter risalire la china che vede attualmente la compagine barcellonese in piena lotta salvezza. Arriva il quarto successo di fila per la Pgs Luce che supera (4-3) un ostico Leonforte è sale in terza posizione (25 punti). Pari esterno per la Meriense di mister Campo (3-3) in quel di Belpasso contro la Madonnina che si conferma in seconda posizione (27 punti) a due punti dalla capolista.

Si giocherà Sabato 18 Gennaio 2020 alle ore 17 la gara Inter Club Villasmundo – Catania C5. Si è giocata ieri , Mercoledi 8 Gennaio alle ore 21.00 I Bruchi – La Garitta Acireale (3-2 per i locali doppietta di Pasqua e gol di M. Sparagnini).

GUARDA LA CLASSIFICA GENERALE

GUARDA LA CLASSIFICA MARCATORI

Le gare di Sabato 4 Gennaio 2020.

I Calatini - Megara Augusta (5-6): Apre con un successo il Megara Augusta che va ad espugnare il difficile campo di Caltagirone, i ragazzi di mister Chillemi s’impongono grazie alla tripletta di Antonio Mura, alla doppietta di Almeida Nuno e al gol di Giuseppe Passanisi. Per la squadra di casa Pedi, Anastasi, Marchese e Intonato.

La Madonnina - Meriense (3-3): Alla fine è pareggio, al vantaggio dei padroni di casa in gol con Carmeci, risponde la formazione di mister Antonello Campo che ribalta il risultato portandosi sul 3-1, grazie alle reti di Vieira (doppietta) e Occhiuzzo, due gol su tiri liberi, chiudendo la prima frazione in vantaggio. Nella ripresa la compagine etnea recupera lo svantaggio grazie alla doppietta di Campisi. Nel finale la Madonnina sfiora la vittoria, ma il palo nega la gioia.

Meriven - Montalbano (5-3): Vince la compagine dei fratelli Venuto il derby della prima giornata di ritorno contro un buon Montalbano che alla fine si deve arrendere ai padroni di casa di uno scatenato Giuseppe Bruno autore di una tripletta e alla doppietta di Gianfranco Schepis. Per la formazione di Genovese, vanno a segno Pantano e Puglisi (doppietta).

Mortellito - Kamarina (5-2): Inizia con un successo il nuovo anno per il Mortellito che doma la resistenza del Kamarina, grazie alle reti di De Luca, Costantino, Abate e Massaro che esulta dai tiri liberi. Per la squadra ospite Occhipinti e Puccio.

P.G.S.Luce - Città di Leonforte (4-3): Arriva la quarta vittoria consecutiva per la compagine di mister Martelli che inizia il 2020 con una convincente vittoria. Sblocca il risultato Bucca dopo una perfetta triangolazione con Costanzo. Il raddoppio è opera di Sergio Pannuccio su assist di Boccaccio. Gli ospiti riducono lo svantaggio approfittando di uno svarione difensivo,  Paolo Ipsale da fuori supera Forestiere.  La Pgs Luce cerca il 3-1 che arriva grazie all’inventiva di Costanzo per Vita che insacca.

Al rientro in campo, arrivo il secondo gol degli ospiti con Luca Ipsale.  Ci pensa Boccaccio sugli sviluppi di un corner a portare il risultato sul 4-2. Poi la traversa dice no a Foti, intanto gli ospiti pressano, ci pensa Forestiere a tenere a bada la squadra avversaria fino a cinque minuti dalla fine, dove nulla può al tiro di Rosano (4-3). Gara che si riapre, il palo dice di no a Boccaccio che poteva chiudere la contesa, minuti finali giocato con intensità fino al triplice fischio finale.

 




Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci