Un derby giocato correttamente

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Friday
Oct 19th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Eccellenza Archivio Eccellenza 2008/09 Un derby giocato correttamente

Un derby giocato correttamente

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Il dopopartita di Villafranca-Camaro è stato nel clima della cordialità e correttezza. Strette di mano,camaro calcio pacche sulle spalle e complimenti, soprattutto per Giannicola Giunta che ha saputo imporre il pari a una delle formazioni maggiormente accreditate del torneo come il Camaro, pur presentando parecchie lacune in formazione per le forzate assenze di quasi tutti i difensori.

Giunta è felicissimo e fa una disamina obiettiva della gara: «Sono contentissimo del pari, alla vigilia, l'avrei sottoscritto. Sono strafelice soprattutto per come ha giocato la mia squadra, la personalità mostrata, per l'approccio alla gara di molti ragazzi, soprattutto degli juniores: una citazione particolare per il centrale Travaglia che, messo all'ultimo minuto in campo al posto dell'infortunato Minutoli ha praticamente neutralizzato un attaccante del calibro di Nguini, bravo».

– C'era quasi riuscito a regalare il primo dispiacere alla sua ex squadra.

«Il pari credo sia il risultato più giusto. Quello che contava era la prova della squadra contro una grande del torneo e devo dire che c'è stata una risposta positiva da parte di tutti, soprattutto in un momento di emergenza, ho praticamente dovuto inventare la coppia centrale di difesa poco prima dell'inizio della gara».

Critico il tecnico del Camaro Gaetano Accetta che dopo aver fatto i complimenti al suo ex giocatore adesso collega Giannicola Giunta analizza la prova dei suoi ragazzi: «Abbiamo giocato al di sotto delle nostre possibilità, certamente non ai livelli delle precedenti gare. Colpa della giornata afosa, del terreno di gioco in terra battuta? non lo so, spero si tratti solo di un fatto episodico».

– Cosa salva di questa partita?

«Solo il risultato. Un pari fuori casa, soprattutto in un derby, è sempre da considerare positivo, ma devo riconoscere che non abbiamo disputato una grande partita».

– Un centrocampo sottotono e pochi rifornimenti dalle fasce per gli attaccanti.

«Siamo stati poco brillanti, quattro-cinque atleti hanno giocato sotto lo standard abituale; non voglio criminalizzare nessuno, ma c'è stato un evidente calo rispetto alle gare precedenti. Ne discuteremo in settimana insieme per trovare le cause».



 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci