Santucci presenta Oleggio-Torrenova «Sfida dura, intensità e freddezza chiave del match»

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Sunday
Jan 19th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Santucci presenta Oleggio-Torrenova «Sfida dura, intensità e freddezza chiave del match»

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Dopo l’impresa interna contro Alba tornerà in campo sabato sera la Levante Torrenova, ospite del Mamy.EU Oleggio sul campo neutro di Lonate Pozzolo (palla a due ore 21). Umore certamente più alto per la squadra di coach Trullo, che grazie alla vittoria di domenica scorsa hanno potuto preparare con più tranquillità una sfida che ad oggi è uno scontro diretto a tutti gli effetti per la salvezza: 6 punti per Oleggio, 4 per Torrenova. Non sarà, però, una partita semplice per la Levante.

A presentare la trasferta è l’ala Matteo Santucci: «Contro Oleggio sarà una partita molto dura, come tutte le trasferte di questo girone. Noi vogliamo provare a proseguire il percorso iniziato molto bene domenica scorsa. La Mamy.EU è una buona squadra, con elementi di grande esperienza. Sarà importante mantenere la lucidità per tutto l’arco del match senza farci intimidire dalla loro intensità, soprattutto nei momenti in cui l’inerzia sarà dalla loro parte».

14 punti messi a referto contro Alba, Santucci fa un’analisi di quel ch’è stato dal suo arrivo al PalaTorre: «Ci ho messo qualche giorno in più del previsto ad adattarmi, ma nell’ultima partita in casa sono riuscito a trovare le condizioni giuste. Tutta la squadra ha giocato una gran partita contro Alba, non solo io, ma quello che ha portato a vincere la partita è l’esserci aiutati l’uno con l’altro giocando con intensità».

In questo dicembre la Levante Torrenova affronterà tre scontri diretti importantissimi: Oleggio e Montecatini in trasferta intervallate dalla partita casalinga contro Alessandria. Santucci però non vuole pensare all’intero mese che attende la Cestistica: «Stiamo entrando sempre di più nei meccanismi di coach Trullo, mettendo dentro altre soluzioni che ci permetteranno di fare ancora uno step in più rispetto ad Alba. È inutile programmare o puntare una singola sfida, dobbiamo pensare e preparare una partita alla volta, allenandoci duramente tutte le settimane per arrivare pronti a questo finale di anno impegnativo».

 




Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci