BM - Va sotto poi in rimonta il Volley Letojanni vince sul parquet della Gupe Catania.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Tuesday
Nov 19th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Volley Maschile BM - Va sotto poi in rimonta il Volley Letojanni vince sul parquet della Gupe Catania.

BM - Va sotto poi in rimonta il Volley Letojanni vince sul parquet della Gupe Catania.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Vince dopo aver perso il primo set il Volley Letojanni al Pala “Sporting Center” di Sant’Agata Li Battiati contro  una squadra tosta,  la Gupe Catania, squadrata, ostica e ben amalgamata. Una gara infinita, strana e davvero incredibile, l’unione è stata l’arma vincente  che ha permesso ai letojannesi di sconfiggere in rimonta i catanesi di coach Petrone. Non è stato per niente facile avere la meglio su un campo del genere, soprattutto per l’ardore e la qualità che hanno messo in evidenza Petrone e compagni, alla fine è prevalso l’alto tasso tecnico dell’Asd Volley Letojanni.

Gupe Battiati Catania   1   Volley Letojanni  3

Parziali Set: 25-21, 17-25, 21-25, 23-25

GUPE BATTIATI CATANIA: Mollica 18, De Costa L1, Petrone 5, Scalisi 1, Chillemi 14, Blandini 2, Gulisano, Coppola T., Coppola E. 16, Amato, Belluomo 3. N.e. Di Paola, Trombetta L2. ALL.: Petrone

ASD VOLLEY LETOJANNI: Schifilliti 5, Boscaini 9, Nicolosi 4, D’Andrea 9, Torre 10, Saraceno 19, Cavalli L1, Germanà L2, Pappalardo 6. N.e. Mastronardo G., Mastronardo M., Pappalardo 6. ALL.: Bonaccorso

ARBITRI: Martorino e Grasso di Ragusa

Primo Set (25-21): Match spettacolare  che iniziava male per il Letojanni: i giocatori ospiti non ricevevano bene e sbagliavano in attacco (4 a 2 della Gupe). Poi con ottimi muri ed attacchi perfetti, gli ospiti si riportavano in vantaggio sul 9 a 5, complici anche degli errori sotto rete dei locali.

Questi ultimi non sembravano comunque mollare la presa avvicinandosi molto al Letojanni che conduceva però sul 13 a 12. I padroni di casa tentavano di pareggiare i conti ma non ci riuscivano, visto che gli ospiti si portavano sul 18 a 14 grazie alle stoccate vincenti di un super Saraceno (top scorer della giornata con 19 punti).

I locali non si disunivano e recuperavano con un break di 3 punti (18 a 17 per gli jonici), con coach Bonaccorso costretto a chiamare un time-out che non serviva a niente, visto che la Gupe pareggiava i conti sul 19 a 19 e si portava subito dopo sul 20 a 19. Da qui il 23 a 20 dei padroni di casa che chiudevano inaspettatamente sul 25 a 21.

Secondo Set (17-25): Iniziava con il Letojanni in difficoltà e con la Gupe che sembrava essere più energica, visto che andava sul 7 a 5. Su questo punteggio Bonaccorso si giocava la carta Boscaini che entrava al posto di Nicolosi. Da qui la pelle del Letojanni mutava completamente, visto che gli ospiti riuscivano a recuperare lo svantaggio e ad avanzare sul 10 a 8: Cavalli riceveva alla grande, Schifilliti alzava e Saraceno e Torre mettevano giù per il 12 a 9. Il set scorreva lentamente, con i letojannesi che arrivavano subito sul 20 a 14 con le buone ricezioni di Boscaini e Cavalli e gli attacchi dei centrali Pappalardo e D’Andrea. Quest’ultimo chiudeva il set con l’ace del 25 a 17 dopo un errore in battuta degli etnei.

Terzo Set (21-25): Il terzo round cominciava con un Letojanni abile a sfruttare le poche pecche della retroguardia avversaria e una Gupe che tentava di imprimere la marcia. Risultato: un punto a punto fino al 7 a 7, quando i letojannesi riuscivano ad andare sull’11 a 8 e poi sul 14 a 10 grazie a buone correlazioni difesa-attacco.

Ma i locali si rifacevano sotto e provavano ad impensierire seriamente gli avversari (18 a 17) e ci riuscivano pareggiando i conti sul 19 a 19 a causa di errori vistosi degli ospiti in ricezione. Poi il risveglio del Letojanni che, con un break di 5 punti, si portava sul 23 a 19, e grazie ad un attacco di Saraceno sul 24 a 21. Il set si chiudeva sul 25 a 21 grazie ad un errore di Mollica.

Quarto Set (23-25): Si gioca punto a punto almeno fino al 6 pari, quando gli jonici mettevano giù i palloni dell’8 e del 9 a 6. Poi recupero lampo dei catanesi sul 9 a 9 che ritornavano prepotenti sul pezzo sul 13 a 11. Partita infinita e di mezzo un cartellino rosso alla panchina. Ma dallo svantaggio il Letojanni risorgeva e andava avanti sul 14 a 13 grazie ad una bordata di Boscaini che andava a segno anche per il 16 a 14 e per il 19 a 16.

Gara che si faceva sempre più spigolosa, con la Gupe che pareggiava i conti sul 21 a 21 e che portava Bonaccorso a chiamare tempo. Si andava punto a punto fino al 23 pari, quando Pappalardo in primo tempo e Saraceno su muro portavano il Letojanni a chiudere sul 25 a 23 e quindi a vincere per 3 a 1.

 




Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci