Dopo due gare un terzetto al comando PGS Luce, I Bruchi e Villasmundo. Vince il Mortellito.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Wednesday
Oct 16th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Calcio a 5 Dopo due gare un terzetto al comando PGS Luce, I Bruchi e Villasmundo. Vince il Mortellito.

Dopo due gare un terzetto al comando PGS Luce, I Bruchi e Villasmundo. Vince il Mortellito.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Un  terzetto al comando dopo due giornate nel campionato di Serie C1 – Girone B – di calcio a 5, a punteggio pieno I Bruchi Augusta, Pgs Luce Messina e Inter Club Villasmundo.  Rimangono a quota a zero un altro trio composto da Città di Leonforte, La Garitta Acireale e Meriven.

Una giornata che ha visto ben 68 reti realizzati con il bomber A. Sacco protagonista in assoluto autore di un bel poker ai danni, protagonisti con tre reti anche Privitera (Garitta Acireale), Domenico Pasqua (I Bruchi), Walter Giordano (Meriven) e Federico Ilardo (Città di Leonforte) dove ha prevalso il fattore campo ( sei vittorie su sette gare, solo il Catania C5 è uscito vittorioso vincendo sul parquet del Meriven C5).

P.G.S.Luce - Meriense 3-2: Esordio vincente nella prima in casa per la Pgs Luce Messina che supera la neopromossa Meriense in rimonta. Una gara che ha visto subito in avvio il palo degli ospiti con Vieira che colpisce al 5’ con un gran gol con un tiro a incrociare. I locali reagiscono con Valerio Bucca e le conclusioni di Regner e Sergio Pannuccio. Il pareggio arriva ad inizio ripresa con Antonino Boccaccio dopo una triangolazione perfetta con Costanzo. Al 40’ arriva il vantaggio dei padroni di casa su punizione di Benny Costanzo. Gli ospiti cercano il pareggio, adottano la tattica del portiere in movimento, a cinque minuti dalla fine arriva il 3-1 della PGs Luce che porta la firma di Davide Vita. A tempo scaduto arriva il secondo gol ospite con Spadaro abile su una palla messa al centro da Regner a trovare la rete del definitivo 3-2.

I Bruchi – Kamarina 3-0: Seconda vittoria è primato in classifica per la compagine dei Bruchi Augusta, “L'importante era raggiungere i tre punti e continuare piano piano passo dopo passo ad andare sempre avanti , ritrovandoci addirittura in testa alla classifica”, questo il commento a fine gara di mister Blandino dopo il 3-0 rifilato al Kamarina grazie alla tripletta di un scatenato Domenico Pasqua, giovane promettente e dalle grandi potenzialita'.

Inter Club Villasmundo - La Garitta Acireale 6-3: Tre punti che valgono la conferma in prima posizione per il Villasmundo, ma non è stato facile domare la compagine della Garitta Acireale, gli acesi si portano in vantaggio al 2’ con un tiro di Privitera. Il pareggio locale arriva dopo 5’ con Urso che mette la palla a fil di palo. Al 10’ ancora in vantaggio gli ospiti con Privitera dopo lo scambio con Siracusa. Ci pensa Tomasello al 15’ con un diagonale a mette il risultato sul 2-2 pari. Al 26’ il Villasmundo si porta in vantaggio: fallo laterale battuto da Urso che imbuca al centro dell'area per l'accorrente Cairone che  appoggia in rete. Dopo tre minuti arriva il quarto gol: errato disimpegno in uscita degli ospiti con Cairone che conquista palla serve Fedele sottoporta va in rete.

Nella ripresa è la squadra acese a spingere sul ritmo gara che porta al 48’ al gol di Privitera su calcio di punizione, per il giocatore acese tripletta personale. La Villasmundo sente il pericolo, al 54’ si porta sul 5-2: Cairone di testa libera Tomasello che di sinistro mette sotto l'incrocio. Il sesto gol arriva al 57’ in superiorità numerica con una bella triangolazione Tomasello-Cairone-Fedele.

Meriven - Catania C5 4-7: Perde il Meriven sul parquet amico, vince la squadra etnea che espugna Santa Lucia del Mela grazie alla doppietta di Di Prima, i  gol di Russo, Finocchiaro, Di Benedetto e Maccarrone. I padroni di casa vanno a segno con una tripletta di Walter Giordano e un gol di Carmelo Gitto.

Mortellito - Città di Leonforte 6-5: Arrivano i tre punti per il Mortellito che ha rischiato grosso nel ritorno degli avversari che avevano chiuso la prima frazione sul 6-1. Nella ripresa è iniziata la rimonta del Città di Leonforte con uno scatenato Federico Ilardo (tripletta) e i gol di Luca Ipsale e Fortunato Ipsale. Per il Mortellito in gol con Marchetta, Massaro, Abate, Costantino, De Luca e Mandanici.

I Calatini - Montalbano 5-4: Incredibile la squadra di mister Gianluca Genovese in vantaggio di tre gol  (doppietta di Gangemi e il gol Claudio Casella) si fa rimontare  dai Calatini di Caltagirone. Una gara dai due volti. Primo tempo di marca messinese con il Montalbano che prima colpiscono la traversa, un minuto dopo all’11’ sblocca il risultato su calcio di rigore per fallo di mano di Salerno con Cangemi. Il raddoppio arriva dopo due minuti con una ripartenza micidiale sempre con Cangemi. Al 25’ su calcio d’angolo arriva il 3-0 di Casella.

Il gol di Sacco (3-1)  dà l’inizio alla rimonta locale, al 27’ palo di Marchese, al 29’ il gol di Salerno (3-2), allo scadere il (3-3)  di Scacco, abile a insaccare dopo una bella palla intercettata da Intonato. Ad inizio ripresa al 38’ arriva il vantaggio locale: calcio d'angolo battuto da Salerno porta Scacco alla conclusione vincente che vale la tripletta personale.  I ragazzi di  Genovese trovano la forza di pareggiare al 47’ (4-4), sembrava cosa fatta, invece a due minuti dalla fine arriva il gol-partita  di Gallo.

La Madonnina - Megara Augusta 6-4: Subito il gol in avvio di Mura con gli ospiti che sfiorano il raddoppio in più di un’occasione subiscono il pareggio su una bella azione concretizzata da Dario Pellegrino. I locali si portano in vantaggio  su un'azione insistita di Giuseppe Licciardello (2-1), sul finire del primo tempo arriva la doppietta di Alessio Blangiforti portava il parziale sul 4 a 1. La ripresa si vede la reazione del Megara che riduce lo svantaggio grazie alle reti di Marletta e Nuno. Con il pressing ospite porta alla ripartenza vincente dei locali con capitan Paolo Di Perna (5-3). I neroverdi non ci stanno accorciano con Ranno (5-4), ci pensa Daniele Carmeci a chiudere ogni velleità di rimonta del Megara.

Guarda: Risultati e Classifica Generale

Guarda la classifica marcatori

 




Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci