L'Atletico Pagliara può "virtualmente" festeggiare la "Promozione"in Seconda Categoria. Spadaro fa esultare il Città di Roccalumera. Il Riviera Nord alla fine doma il Pompei.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Monday
May 20th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home 3^ Categoria L'Atletico Pagliara può "virtualmente" festeggiare la "Promozione"in Seconda Categoria. Spadaro fa esultare il Città di Roccalumera. Il Riviera Nord alla fine doma il Pompei.

L'Atletico Pagliara può "virtualmente" festeggiare la "Promozione"in Seconda Categoria. Spadaro fa esultare il Città di Roccalumera. Il Riviera Nord alla fine doma il Pompei.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

L’Atletico Pagliara è virtualmente in Seconda Categoria, a tre giornate dalla fine il vantaggio sull’immediata inseguitrice l’Atletico Aldisio è di ben 12 lunghezze, ma pende il rincorso dei peloritani contro la gara persa con la Virtus Rometta, in caso di parere favorevole il distacco passerebbe a - 9, solo una formalità il tutto sarebbe rinviato di una settimana nella gara contro il fanalino di coda del Pompei, basta non perdere ed è matematicamente Seconda Categoria.

Risultato storico per la giovanissima Società paglierina che dopo due anni di attività approda per la prima volta in Seconda Categoria, sfiorata la scorsa stagione, fatale la sconfitta nei play-off, adesso è diventata realtà con un cammino impressionante fatta di ben 51 punti conquistati, con 17 vittorie e due sconfitte (guarda caso entrambe con l’Atletico Aldisio), con la miglior difesa solo 15 reti incassati con un enorme vantaggio sulle rivali.

In quel di Pagliara si brinda al salto di categoria voluta con un’attenta programmazione fatta dai quei “pazzi sognatori” che nell’estate del 2017 dopo tanti anni di assenza hanno riportato il calcio giocato a Pagliara. Il sogno di quell’estate è diventato realtà, grazie all’impegno di tutti ancor più unito dopo l’amarezza di un anno fa, adesso la gioia in attesa di dare ufficialmente il via ai festeggiamenti dopo la gara con il Pompei (salvo sorprese!!), poi la grande festa per festeggiare il  prestigioso risultato raggiunto davanti ai propri tifosi nella gara casalinga contro il Città di Francavilla.

L’Atletico Pagliara brinda al successo, ma le prossime tre gare saranno decisive per quanto riguarda la lotteria dei play-off, ben cinque squadre sono in lotta per occupare uno dei quattro posti che permettono di entrare dalla finestra nel campionato di Seconda Categoria.

Una bagarre che vede coinvolte sei compagini racchiuse nell’arco di tre punti, dall’Atletico Aldisio (39 punti), al Città di Roccalumera (38) alla coppia Antillese – Riviera Nord (37), infine il Città di Francavilla con 36 punti. In caso di provvedimento favorevole da parte del Giudice, l’Atletico Aldisio metterebbe quasi al sicuro il secondo posto che vale la disputa delle due gare play-off sul terreno amico.

Tutto può succedere, anche perché nelle prossime tre gare ci sono in calendario anche degli scontri diretti: ad iniziare da domenica (Città di Francavilla – Riviera Nord), alla penultima (Città di Roccalumera – Antillese), per finire all’ultima giornata (Antillese – Atletico Aldisio). Quindi tutto è ancora in gioco, dal secondo al quinto posto.

Le gare di domenica: Ovviamente iniziamo dalla gara della capolista Atletico Pagliara vinta in rimonta su un’ottima Antillese, proprio gli ospiti sbloccano il risultato con Andrea Leo (18^), la reazione dei padroni di casa arriva alla mezz’ora con Omar Omettere che sigla il momentaneo pareggio. Nemmeno il tempo di esultare che l’Antillese si riporta nuovamente in vantaggio, grazie ad un calcio di rigore assegnato e trasformato da Sebastiano Mastroeni. Gara vivace con rapidi rovesciamenti di fronte, prima dell’intervallo arriva il pareggio della capolista grazie al sinistro vincente di Briguglio. Si va al riposo sul punteggio di (2-2).

Nella ripresa l’Atletico Pagliara ha un’altra marcia, inizia a macinare gioco rendendosi pericoloso con La Rocca che vede la risposta del palo.  Il pressing dei padroni di casa viene premiato al 75’ quando Leo calibra un perfetto lancio per capitan La Rocca, nonostante l’età ancora è duttile, stop a seguire con conclusione di destro vincente per il 3-2 che rimane fino al triplice fischio finale.

Entusiasmo alle stelle per la capolista per il successo che vale la Seconda Categoria, invece, una frenata per l’Antillese reduce da ben sette risultati utili consecutivi (cinque vittorie e due pareggi), imbattuta nel 2019. Una sconfitta che frena la rincorsa verso il secondo posto all’Antillese che viene superata in graduatoria dal Città di Roccalumera ed raggiunta dal Riviera Nord.

Il Città di Roccalumera vince ed indirettamente fa un favore ai cugini dell’Atletico Pagliara, superano per 4-3 l’Atletico Aldisio, la compagine del Presidente Antonio Sterrantino è in piena lotta per un posto play-off, ma non solo nel mirino anche il secondo posto che dà la possibilità di disputare le gare di semifinale ed finale sul terreno amico.  Una gara emozionante, con alternanza di reti, sono gli ospiti a sbloccare il risultato con Biodun, poi arriva l’uno-due di Davide Sparacino. Gara equilibrata, sempre aperta, l’Atletico perviene al pareggio con Franceschino, ecco salire in cattedra l’esperto attaccante Gianluca La Speme che riporta il Città di nuovo in vantaggio. L’Atletico non molla, ci pensa Pollina a riequilibrare il risultato.  Il pareggio sembrava cosa fatta, invece arriva l’eurogol di Giuseppe Spadaro che fa volare il Città di Roccalumera in terza posizione.

Appena fuori dal podio  il Riviera Nord che ha dovuto faticare più del dovuto per avere la meglio sul fanalino di coda Pompei che cede ai padroni di casa solo nel finale, apre le marcature al 22’ Antonio Licata, il raddoppio arriva al 38’ con Marcello Ruello.

Ad inizio ripresa accorcia le distanze per gli ospiti Di Blasi, poi tocca a Carreri portare sul 2-2 il Pompei. I locali ripartono nuovamente all’assalto riuscendo a perforare il reparto difensivo a 10’ dalla fine grazie alla rete di Romeo, a tempo scaduto arriva il 4-2 di Marcello Ruello per lui doppietta personale.

Parità con la divisione della posta nella gara tra Olivarella e Città di Francavilla (1-1), un pari sostanzialmente giusto tra due compagini che hanno giocato a viso aperto alla ricerca del risultato pieno. E’ il Città di Francavilla a sbloccare il risultato sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Di Natale.La reazione dell’Olivarella non si fa attendere, non riesce a colpire l’attenta retroguardia ospite che crolla su calcio di punizione di Cambria per il meritato pareggio (1-1) dei bianconeri di casa che non vincono da ben sei  partite.

Colpo esterno della Sc Sicilia (1-0) sul campo della Virtus Rometta che interrompe la striscia positiva di ben quattro risultati utili consecutivi, decide un calcio di rigore nella ripresa trasformato da Castellano.

Nella gara che sembrava a portata di mano, dopo aver battuto l’Atletico Aldisio e Città di Roccalumera, i giallorossi di Rometta crollano sul terreno amico con i peloritani della Sc Sicilia.

Ultima gara in calendario ha visto la larga vittoria dello Sportiamo Villafranca (7-1) sul campo del Rometta: a timbrare il derby tirrenico la tripletta di Abatriatico, la doppietta di La Maestra ed i gol di Bombaci e Mangano.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci