Alle vittorie della Robur e Calcio Furci, risponde con una "manita" il Kaggi. L'Akron Savoca al 90' dice addio ai play-off. Poker del Casalvecchio.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Tuesday
Oct 15th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home 2 ^ Categoria Alle vittorie della Robur e Calcio Furci, risponde con una "manita" il Kaggi. L'Akron Savoca al 90' dice addio ai play-off. Poker del Casalvecchio.

Alle vittorie della Robur e Calcio Furci, risponde con una "manita" il Kaggi. L'Akron Savoca al 90' dice addio ai play-off. Poker del Casalvecchio.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Non perdono colpi le prime tre in classifica che hanno conquistato “i tre punti” lasciando tutto invariato, la Robur sempre al comando (43 punti), nell’anticipo di sabato ha vinto sul terreno amico (2-1) con l’Acitrezza, ad inseguire il Calcio Furci a due lunghezze (41), i giallorossi furcesi riescono solo a metà della ripresa a passare sul terreno della Civitas Linguaglossa.  Sul terzo gradino il Kaggi che ha surclassato di reti, soprattutto nella ripresa il Giovanile Mascali (5-1), un successo che fa rimane in scia delle due battistrada i ragazzi di mister Giovanni Currò.

Sul fronte play-off, la terz’ ultima  giornata ha dato un suo primo verdetto, il pari a tempo quasi scaduto del Calcio S. Venerina, ha eliminato dalla possibilità di lottare fino all’ultimo all’Akron Savoca che aveva l’unico obiettivo la vittoria contro gli etnei, invece alla fine è stato 1-1.  Il pareggio  è utile al S. Venerina (34 punti)  che rimane agganciato al Riposto che ha vinto di misura (1-0) con il Pro Librino, con i ripostesi quarti con 36 punti e al Casalvecchio Siculo (quinto con 35 punti) che ha vinto sul campo del Calcio Lavinaio (4-1), tre punti che consentono ai ragazzi di mister Alessandro Moschella di scavalcare in classifica, il S. Venerina di un punto.  Prossimo turno lo scontro diretto proprio tra il S. Venerina e Casalvecchio, una gara spareggio per accedere alla griglia dei play-off.

Invariata la situazione per quanto riguarda la retrocessione: Due le squadre in lotta per non retrocedere in Terza Categoria, entrambe hanno perso con il minimo risultato, il Pro Librino (penultimo con 10 punti) ha perso (1-0) a Riposto e la Civitas Linguaglossa (9 punti) in casa (1-0) con il Calcio Furci.  Prossimo turno il calendario propone Pro Librino – Civitas Linguaglossa, una gara che vale un’intera stagione.

Per il resto la giornata ha visto come protagonista il bomber Fabio Castorina con la sua tripletta ha trascinato al successo il Kaggi, altro protagonista Emilio Iervolino che esulta con la maglia della Robur, un gol che lo ripaga dei sacrifici sostenuti in questi mesi  per ritornare, anzi di essere presente al rush finale di questo campionato che ogni domenica ci riserva emozioni, spettacolo in campo e sugli spalti.

Dalla citazione di due veterani del pallone, particolare menzione vanno a due giovani al giallorosso Luigi Di Nuzzo, una sua intuizione ha permesso al Calcio Furci di espugnare Linguaglossa e il biancoceleste savocese Colloca, mandato nel finale in campo da mister Peppe Mangiò, mette a segno la rete del vantaggio dell’Akron. Gioisce un altro giovane Francesco Currò (Kaggi) che mette a segno il gol del 5-1. (guarda la classifica marcatori)

Le gare del prossimo turno da brivido: La penultima giornata presenta due gare di cartello che interessa squadre che lottano per la promozione diretta e per conquistare un posto nei play-off, su tutti Kaggi – Casalvecchio (Sabato 30 Marzo) e S. Venerina – Robur, oltre al derby Calcio Furci – Akron Savoca con i savocesi ormai tagliati fuori da qualsiasi obiettivo, non è cosi per i padroni di casa.

La gare di domenica: Iniziamo dalla squadra terza in classifica, "manita" del  Kaggi nella ripresa contro un Giovanile Mascali che ha onorato l’impegno, basta pensare che fino al 53’ il risultato era sul 2-1 per i padroni di casa che si erano portati in vantaggio all’8’ con Fabio Castorina, il pareggio dei mascalesi arriva al 15’ ad opera di Sgroi, prima dell’intervallo il nuovo vantaggio dei padroni di casa  con Mannino.

Nella ripresa al 53’ il 3-1 siglato ancora una volta da Fabio Castorina che concede altra esultanza ai propri supportes siglando il gol della sicurezza al 68’.  Arriva il 5-1 a dieci minuti dalla fine a realizzarlo il giovane Francesco Currò.

In quel di Letojanni, si giocava al Mario Lo Turco la gara tra la capolista Robur e l’Acitrezza che ha visto la vittoria dei padroni di casa per 2-1. Sblocca il risultato alla mezz’ora Emilio Iervolino che si fa trovare pronto a colpire raccogliendo una corta respinta del portiere etneo che si era opposto all’insidioso tiro di Alessandro Monforte. La Robur molto cinica ed solida, ad inizio ripresa mette al sicuro il risultato, grazie al diagonale vincente di Ciocarlan. Nel finale arriva il gol degli ospiti con Bonaccorso che riapre la partita, ma il risultato alla fine rimane tale.

Sulla carta la gara apparentemente più facile era quella che vedeva il Calcio Furci e il fanalino di coda della Civitas Linguaglossa che ha affrontato con grande carattere e determinazioni i primi della classe che sono stati capaci di sbloccare la gara all’inizio della ripresa, grazie alla  rete Luigi Di Nuzzo.

Il Casalvecchio Siculo cala il poker in quel di Lavinaio, un secco 4-1 con protagonista con una doppietta Marvin Costa, sorridono anche Spadaro e De Clò. Per la squadra di casa in gol Rolando Coppola. Un successo arrivato in mattinata che ha permesso ai ragazzi di mister Moschella di superare in classifica i diretti rivali play-off del Calcio S. Venerina, obiettivo che si è confermato al termine della gara del pomeriggio finita in parità tra Akron Savoca ed etnei.

In quel di Rina, in una gara molto tattica è successo tutto nella fase finale della gara con il vantaggio dell’Akron Savoca sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla destra, lo spiovente arriva in area catanese, tra una selva di sagome, spunta il giovane Colloca che mette alle spalle di Musumeci facendo esplodere la curva savocese.

Sembrava fatta per la squadra di Mangiò, la vittoria sembra ormai acquisita, siamo alle battute finali con l’ultimo tentativo dei ragazzi di coach De Maria, azione dalla bandierina, lo spiovente arriva al centro dove Di Paola di testa anticipa i difensori locali indirizzando la sfera all’angolino alla sinistra di Sentineri. Esultano questa volta i sostenitori del S. Venerina, delusione sul versante opposto per una vittoria ormai acquisita, sfuggita di mano negli attimi finale di gara.

Unico obiettivo per il Riposto era la vittoria, da conquistare per continuare a sognare la qualificazione ai play-off, successo che è arrivato con il minino scarto, ma essenziale per gli obiettivi da raggiungere. A decidere l’incontro Russo.

 




Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci