Il Castanea compie l’impresa. Supera lo Sporting S. Agata e adesso crede nei playoff

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Sunday
Jun 16th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Basket Il Castanea compie l’impresa. Supera lo Sporting S. Agata e adesso crede nei playoff

Il Castanea compie l’impresa. Supera lo Sporting S. Agata e adesso crede nei playoff

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

In una gara spartiacque i gialloviola di coach Frisenda con la novità Liksa nel pitturato superano un’indomabile S. Agata per 72-70 ed adesso vedono la zona playoff distante un solo successo. Match vibrante con continui sorpassi, sfida decisa dai numeri di Lungwana e Liksa. Ottimo spirito di squadra con un gruppo che adesso mostra tutto il proprio potenziale. Grande bagarre per la conquista delle piazze che valgono la post season.

Al PalaRitiro è grande festa gialloviola. Serata perfetta per il Castanea Basket 2010 di coach Filippo Frisenda che nel 2019 da tre settimane sta raccogliendo i primi frutti del proprio lavoro. Dopo due trasferte vittoriose i gialli di casa superano una diretta concorrente come lo sporting S. Agata, squadra che non si arrende ami ed in possesso di ottime qualità tecniche. Il 72-70 ribalta il meno uno dell’andata ed equivale al sorpasso in classifica tra due squadre che sino all’ultimo cercheranno l’accesso alla post season. Gioia incontenibile al termine della gara per un successo imporante al quale Banin e compagni proveranno a dare seguito continuando a giocare di squadra per come stanno facendo.

Sul parquet scendono in campo Calarese, Banin, Lugwana, Zaccone e Surace mentre S. Agata dell’esperto Max Fiasconaro con l’assente Rosposni oppone Bontempo, Kostov, strati, Valente e Urso. Al via due triple in un amen di Kostov e Lungwana, Strati e Valente danno il più quattro ospite ma Liksa (un 4 lituano del 1990) con un ottimo giro e tiro ricuce (8-11). Si lotta colpo su colpo, Banin ripresosi da noi muscolari da verve alla manovra, un ottimo Iannello si mette in luce tra gli ospiti ma Calarese e Liksa dimezzano il gap, al 10’ è 13-17.

Nel secondo quarto Ranalli apre i giochi, Valente lima il vantaggio che al 13’ con Carianni a seguito di un antisportivo di Zaccone tocca il 15-26. Banin esce per falli ma il Castanea non molla mai, si accende Calarese in regia, poi Surace si fa rispettare da sotto (22-29) prima della penetrazione di Bontempo.

Qui si infiamma il match con tre minuti incontenibili di Lungwana (25 per lui) che con l’aiuto di un gioco di Alu Diallo mette sei punti personali (tripla e gioco da tre punti), infiamma il pubblico perché il Castanea ribalta totalmente la gara sino al 36-31. Lo Sporting accusa il colpo ma chiude al 20’ sul meno tre con Sindoni.

Alla ripresa del gioco Strati mette un libero ma Lungwana riparte da dove aveva lasciato, lo sporting è più morbido in difesa. Il parziale locale è di 9-1 in questo avvio per il 45-36 (maxi break di 30-11 dal 15-25 iniziale) con schiaccione delll’ex colored di Ascoli che accende i tifosi. Dopo molta panchina a causa dei falli si rivede a segno il bulgaro Kostov sul quale la difesa di casa si è impegnata molto.

Lo sporting è sempre lì, risale la corrente con Urso che impatta a quota 45 con un gancio allo scadere dei ventiquattro. Kostov serve Valente che opera il sorpasso col castanea che si ferma per qualche minuto, la stoppata difensiva di Lungwana ha il merito di svegliare i compagni. Zaccone segna un libero, prende il rimbalzo e Liksa rida ai suoi il vantaggio, 48-47. Il finale è tutto ospite con Strati e Urso che al 30’ mandano lo Sporting sul 53-48.

Nell’ultimo quarto gara accesissima, Banin mette il meno due (51-53) e Liksa pareggia con buoni movimenti. Il lituano assistito dal play patavino e la guardia Lungwana danno nuova inerzia al Castanea (57-53). Iannello e Kostov pareggiano prima dell’espulsione di Valente reo di aver lanciato la palla ad un avversario. Dippio vaiggio ai liberi infruttuoso per i locali, Bontempo firma il più tre (57-60) prima di un controbreak di 8-0 determinante con Banin e Liksa (65-60 a 3’e40” dal termine). Ancora Liksa produce tanto gioco sporco (prova d’esordio da 19 punti e 9 rimbalzi con un solo allenamento con la sua nuova squadra). Poi la gara sembra chiusa da Banin, 69-62 ma lo Sporting non molla.

Viene espulso Diallo, Bontempo e Kostov riportano a meno tre i suoi dai liberi. Lungwana sigla il 71-66. Sembra fatta ma a 12” dal termine Urso mette due liberi. Calarese spedito in lunetta mette un libero, Strati prima segna il 72-70 poi nella confusione perde negli ultimi istanti il pallone che poteva portare anche al pareggio. Finisce qui, il Castanea centra il settimo successo, probabilmente quello più voluto contro un’ottima squadra che sino all’ultimo lotterà per i playoff. Il Castanea adesso aumenta le proprie possibilità ma la strada è ancora molto lunga, domenica si bissa in casa contro Marsala, altra gara da non fallire assolutamente.

Castanea-Sporting S. Agata 72-70

Parziali: 13-17; 36-33; 48-53.

Castanea: Calarese 10, Rizzo ne, Frisone ne, Zaccone 1, Liksa 19, Lungwana 25, Cardillo ne, Banin 10, Alu Diallo 3, Campanella, Surace 4. All. Frisenda.

S. Agata: Bontempo 9, Ranalli 4, Strati 11, Urso 11, Machì ne, Sindoni 2, Serio ne, Valente 10, Carianni 1, Iannello 10, Kostov 12. All. Fiasconaro.

Arbitri: De Giorgio e Foti.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci