Un ottimo Città di Messina perde a pochi minuti dalla fine (su calcio di rigore), la Palmese espugna il Franco Scoglio.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Wednesday
Jun 19th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Calcio News Un ottimo Città di Messina perde a pochi minuti dalla fine (su calcio di rigore), la Palmese espugna il Franco Scoglio.

Un ottimo Città di Messina perde a pochi minuti dalla fine (su calcio di rigore), la Palmese espugna il Franco Scoglio.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Il rigore di Bonadio nei minuti finali vanifica l’ottima prestazione della formazione giallorossa che recrimina per più di un episodio arbitrale discutibile.  Il Città di Messina stecca alla prima del girone di ritorno e incamera la seconda sconfitta consecutiva dopo il tonfo di Castrovillari. Quella odierna però, è una prestazione diametralmente opposta rispetto a quella che aveva chiuso il 2018, infatti Berra e compagni impongono il proprio gioco per tutta la durata dell’incontro, annullando totalmente gli avversari e così il penalty calabrese siglato a pochi minuti dal triplice fischio sa tanto di beffa.

Nel mezzo ci sarebbe tanto da raccontare, dal rigore richiesto dal Città di Messina per un evidente tocco di mano in area Palmese, al secondo giallo sventolato per simulazione a Fragapane quando probabilmente sarebbe stato più corretto decretare un rigore in favore dei giallorossi, alla decina di episodi dubbi dove l’arbitro Luca Calvi e gli Assistenti Conti e Collavo hanno preso la scena scatenando le proteste di Giuseppe Furnari, anch’esso allontanato dal rettangolo verde dopo l’atterramento a limite dell’area su Fofana su cui la terna ha preferito lasciar correre. Il rigore e l’espulsione di Paterniti rimangono ineccepibili. Almeno quelle.

Pre-gara: Primo impegno ufficiale del 2019 per il Città di Messina che ospita la Palmese su un terreno di gioco, quello del “Franco Scoglio”, sempre più in pessime condizioni.  Giallorossi con qualche problema a centrocampo, privi di Cannino, Cangemi, Bonamonte e Calcagno. Mister Furnari conferma il 3-5-2 con Paterniti in porta, Berra, Bombara e Dama in difesa; in mezzo Nicosia, Ferraù, Quintoni, Fragapane e Fofana, oggi capitano come segnale da parte della società contro ogni forma di discriminazione razziale o territoriale. In attacco, invece, coppia Galesio-Codagnone. Stesso modulo per i calabresi che, in avanti, si affidano a Leonardi e Ouattara.

Primo tempo: Prima azione offensiva del Città di Messina con Fragapane, messo giù sui 20 metri. Punizione di Galesio che, però, finisce alto. Primi minuti di studio anche perchè il campo non aiuta ed è anche difficile stare in piedi. All'11' ottima chance per i locali: lancio di Dama per Codagnone che libera Galesio, che supera un uomo e, con il sinistro, lambisce il palo. Città di Messina vicinissimo al vantaggio. Al 18' due angoli consecutivi di Quintoni e, per due volte, i giallorossi reclamano per un tocco con la mano ma l'arbitro lascia correre.

Nei primi venti minuti costante la pressione dei padroni di casa, che gestiscono il possesso e provano a condurre le operazioni. Al 21' mister Franceschini opera un doppio cambio: dentro Macagnone e Mistretta per Lavilla (infortunato) e Leonardi. Al 26' prima conclusione della Palmese, ma il tiro di Trentinella è bloccato a terra da Paterniti.

Al 38' il Città di Messina in dieci: contatto dubbio su Fragapane che va a terra ma l'arbitro lo ammonisce per simulazione ed è secondo giallo con conseguente cartellino rosso. Al 43' ancora locali pericolosi e vicini al gol con Fofana che salta Gambi e con un tiro-cross colpisce il male. Cinque di recupero nella prima frazione. Al 47' si fa vedere la Palmese con Ouattara che entra in area e calcia, ma in precario equilibrio manda fuori da buona posizione. E' l'unica occasione negli ultimi minuti: 0-0 all'intervallo. Buon avvio dei giallorossi che, nonostante il terreno, cercano di fare la partita, che comunque regala poco. L'espulsione di Fragapane complica i piani dei padroni di casa.

Secondo tempo: Si ricomincia con un altro cambio della Palmese, il terzo: esce Gambi per Lucchese. Al 4' angolo di Quintoni, Nicosia gira di testa ma colpisce la traversa, poi Berra manda alto. Dopo un quarto d'ora la gara non si accende: gioco spezzettato e nessuna occasione dopo la traversa di Nicosia. La Palmese prova a farsi vedere con i lanci per Ouattara, ma Berra è stato fin qui perfetto a chiudere tutti gli spazi. Al 20' cross da sinistra di Quintoni che raggiunge sul lato opposto Fofana, stop e tiro di destro ma l'esterno colpisce male e sfera sul fondo.

Al 26' ancora Quintoni da sinistra, cross in mezzo per Galesio che arriva alla deviazione sotto misura ma non basta per superare Barbieri che si salva. Al 28' Fofana entra in area e viene messo giù da Guglielmi, ma l'arbitro lascia giocare tra molti dubbi e le proteste dei giallorossi. Al 35' cross di Occhiuto da destra e girata al volo di Bonadio che spara alto. Al 38' ancora Bonadio ci prova dal limite: destro centrale e Paterniti blocca.

Vantaggio calabrese: Al 39' Bonadio per Ouattara, travolto da Paterniti in uscita ed è rigore: dal dischetto va Bonadio e non sbaglia, 0-1. Poco dopo ingenuità di Paterniti che, ammonito in occasione del rigore, va a protestare per perdita di tempo e l'arbitro gli mostra il rosso: Città di Messina sotto di una rete e di due uomini.

Berikashvili prende il posto di Paterniti. Sei i minuti di recupero ma dopo il gol ospite non si è praticamente giocato. Al 50' punizione di Ferraù, Barbieri para ma non trattiene e poi subisce fallo di Galesio. Finisce dopo 7 di recupero (uno in più) la gara del "Franco Scoglio": la Palmese porta via i tre punti battendo 1-0 un Città di Messina che avrebbe meritato anche il pari ma ingenuo in alcune occasioni, soprattutto nel finale con la seconda ammonizione di Paterniti. Inizia male il 2019 della squadra di Furnari, che subisce il secondo ko consecutivo.

CITTA’ DI MESSINA-PALMESE 0-1
Marcatori: 42' st (rig.) Bonadio

Città di Messina: Paterniti, Fofana (30' st Crucitti), Fragapane, Dama, Berra, Bombara (45' st Berikashvili), Nicosia (41' st Silvestri), Quintoni (33' st Princi), Galesio, Ferraù, Codagnone (10' st Costa). A disp.: Bellopede, Grasso, Mannino, Cafarella. All.: Furnari

Palmese: Barbieri, Lavilla (21' Macagnone), Gambi (1' st Lucchese), Guglielmi, Bruno, Brunetti, Calivà, Trentinella (24' st Bonadio), Ouattara, Leonardi (21' Mistretta - 43' st Colica), Occhiuto. A disp.: Zoccali, Piras, Chidichimo, Basile, Bonadio. All.: Franceschini

Arbitro: Calvi di Bergamo. Assistenti: Conti di Lecco e Collavo di Treviso

Ammoniti: Occhiuto (P), Fragapane (CdM), Macagnone (P), Trentinella (P), Costa (CdM), Paterniti (CdM)

Espulso: 38' Fragapane (CdM - doppia ammonizione), Paterniti (CdM - doppia ammonizione)

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci