Il Palagonia impone il pareggio casalingo (1-1) alla Russo Calcio.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Tuesday
Jan 22nd
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home 1^ Categoria Il Palagonia impone il pareggio casalingo (1-1) alla Russo Calcio.

Il Palagonia impone il pareggio casalingo (1-1) alla Russo Calcio.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Primo pareggio in campionato per la Russo Sebastiano che rallenta la corsa della capolista Palagonia. Match di cartello con pienone al Luigi Averna di Torre Archirafi in cui le due compagini non si sono risparmiate prima di un commiato finale con un punto a testa sostanzialmente giusto nel complesso. Per l’undici di mister Sapienza rimane addirittura qualche rammarico per aver sprecato alcune occasioni nel finale di gara, in superiorità numerica, che avrebbero potuto consegnare i tre punti ai ripostesi. Dal canto loro i biancorossi hanno protestato parecchio, superata la mezzora della ripresa, per un gol annullato dal direttore di gara per fuorigioco.

Primo Tempo: La cronaca regala subito un sussulto al 4’: punizione di Favara respinta male da Cisterna in area piccola su cui si avventa come un falco Carmelo Costanzo che insacca portando in vantaggio i suoi. Strada subito in salita per i padroni di casa che attaccano a testa bassa. All’8’ tiro debole e centrale di Dumitrascu. Risponde all’11’ Gentile a fil di palo.

Stesso minuto ma dalla parte opposta con il neo acquisto ex Calcio Giarre Antonio Di Dio che da lontano calcia a spiovere impegnando in un colpo di reni il portiere in angolo. Al 35’ corner di Sciuto, sbuca nel mucchio la testa di Di Dio che manda alto. Tre minuti dopo Carmelo Costanzo in area conclude verso la porta, Cisterna c’è ma sulla testa di Costanzo sfera altissima.

Secondo Tempo: Nella ripresa ritmi sempre frenetici. Dumitrascu al 4’ appoggia a Di Dio che tira a botta sicura facendo la barba al palo con Gulizia immobile. Al 14’ Libro sfonda in area ma ostacolato molto bene da D’Angelo non trova lo spazio giusto e manda sul fondo. Episodio chiave al 20’: lancio lungo di D’Angelo a pescare Suman sul filo del fuorigioco in contropiede con Cocuzza che lo stende in area.

Calcio di rigore ed espulsione per fallo da ultimo uomo. Dal dischetto si presenta Dumitrascu che pareggia mandando all’angolino sinistro nonostante il portiere avesse intuito la traiettoria. Sulle ali dell’entusiasmo la Russo si riversa in avanti. Malaponti calcia troppo centrale al 28’.

Alla mezzora è insidiosa la punizione di Favara con Cisterna che si allunga bene. Vibranti proteste subito dopo per un gol non convalidato al Palagonia per un fuorigioco fischiato dal direttore di gara. Al 39’ Di Dio in azione solitaria conclude a lato. Minuto 41’ Malaponti crossa da destra per Dumitrascu che di testa manda fuori senza accorgersi che in mezzo era pronto a staccare il neo entrato Cartellone. Clamorosa l’occasione finale con Dumitrascu che a tu per tu con Gulizia invece di tirare mette al centro per Cartellone e Suman con nessuno dei due giocatori che riescono a spingere il pallone nel sacco.

“La partita purtroppo i ragazzi l’hanno sentita più del dovuto – commenta mister Sapienza – infatti nel primo quarto d’ora siamo stati un po’ più contratti e dovevamo approcciarla in modo differente. Loro hanno trovato subito quel gol fortunoso perché abbiamo sbagliato noi il movimento su palla inattiva però ci sta. Abbiamo reagito bene giocando un buonissimo calcio, cercando di far girare la palla al cospetto di una formazione quadrata che merita il primo posto e che probabilmente riuscirà fino alla fine a mantenere.

Lavoriamo dall’inizio dell’anno per raggiungere l’obiettivo di far crescere il gruppo e mantenere una condizione mentale tale da non perdere partite come questa. Abbiamo provato anche a vincerla rischiando di farcela come nell’ultima occasione. Sono soddisfatto di questa prestazione e con questa mentalità potremo fare grandi cose, anche puntare al vertice nel girone di ritorno se il Palagonia dovesse perdere qualche punto.

E’ stato bello vedere oggi gli spalti pieni con un grande tifo, ringrazio il pubblico. L’anno potrebbe finire benissimo se mercoledì riuscissimo a passare il turno di coppa Sicilia contro il Santa Domenica”.

RUSSO SEBASTIANO    1          PALAGONIA    1

Marcatore: 4’ pt C. Costanzo, 23’ st Dumitrascu (r)

Russo Sebastiano: Cisterna, Catania (38’ st Caltabiano), Parisi, D’Urso, Di Dio, D’Angelo, Napoli (7’ st Suman), Bonaccorsi (7’ st Trignano), Sciuto (40’ st Cartellone), Dumitrascu, Malaponti. A disposizione: Sgroi, P. Pappalardo, Falco, Belfiore, Costanzo. All. Graziano Sapienza

Palagonia: Gulizia, Caniglia, Arena, Cocuzza, Cucchiara, Favara, Gentile, C. Costanzo (41’ st Moschetto), Nicotra (11’ st Calcagno), Libro, Casaccio (31’ st Castorina). A disposizione: Joseph, S. Costanzo, A. Costanzo, Catanzaro, Sampieri. All. Samuele Costanzo

Arbitro: Orlandi di Siracusa

Note: espulso al 20’ st Cocuzza (P) per fallo da ultimo uomo

Alessandro Famà

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci