Un trio al comando: Akron Savoca esulta con Famulari, il Riposto passa a Letojanni, pari del Kaggi. Goleada del Casalvecchio.

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Thursday
Nov 15th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home 2 ^ Categoria Un trio al comando: Akron Savoca esulta con Famulari, il Riposto passa a Letojanni, pari del Kaggi. Goleada del Casalvecchio.

Un trio al comando: Akron Savoca esulta con Famulari, il Riposto passa a Letojanni, pari del Kaggi. Goleada del Casalvecchio.

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

La terza giornata del campionato di Seconda Categoria ha sancito al comando della classifica un trio, ovvero Akron Savoca che ha sfruttato il fattore campo, il colpo esterno del Riposto sul campo dell’ex capolista Robur e il pareggio esterno del Kaggi.  Frena il Calcio Furci due volte in vantaggio si fa rimontare dall’Acitrezza che conquista il suo primo punto stagionale.  Goleada di un determinato Casalvecchio, un poker secco al Librino, stesso dicasi per la Giovanile Mascali al primo successo sul campo del Lavinaio (4-2).

Cade la Robur al Mario Lo Turco…vince il Riposto nella ripresa: Arriva la prima sconfitta stagionale per la compagine letojannese nell’incontro casalingo con il Riposto che fa sua la gara a metà della ripresa, grazie a Di Natale che conquista un calcio di punizione perfettamente calciato da Virgitto per l’incornata vincente di La Piana che mette alle spalle di Sgroi. I ragazzi di mister Camarda cercano di reagire, il pressing è incessante nei minuti finale ma non riescono a sfondare lasciando i fianchi alle ripartenze degli etnei che sfiorano il raddoppio. Una battuta d’arresto per la Robur contro i favoriti al successo finale che si confermano in vetta a quota 7 punti insieme al Kaggi e Akron Savoca, in una gara combattuta con una prima frazione bloccata tatticamente, con una ripresa più vivace.

Ci pensa il giovane Stefano Famulari a far gioire l’Akron Savoca: Vince in rimonta l’Akron Savoca lo fa nella ripresa dove i ragazzi di mister Mangiò hanno giocato meglio, rispetto ad un mediocre primo  tempo dove la squadra etnea della Civitas Linguaglossa azzecca la punizione vincente con Lo Presti con Malino battuto.  Nei secondi 45’ mister Mangiò cambia assetto tattico alla squadra con l’inserimento di Rizzo determinante nella prima azione del pareggio, infatti parte dai suoi piedi l’assist per il bomber Carmelo De Luca al 66’ che vale il pareggio e l’entrata in campo di Famulari al posto di un spento Bercolli.  Il giovane talento savocese ripaga la fiducia del mister realizzando il gol-partita sfruttando pienamente il perfetto traversone di Santisi che vale il primo posto in classifica.  Il Linguaglossa deve rinviare alla prossime  gare l’appuntamento per la vittoria accarezzata per alcuni minuti in quel di Rina.

Pronto riscatto del Casalvecchio che cala il poker al Pro Librino: Rispetto alla gara persa nel derby con il Calcio Furci, la differenza è stata senz’altro la grinta, la determinazione, in poche parole “sete di vittoria”, diciamo i casalvetini sono ritornati con i piedi per terra. Assoluto protagonista dell’incontro l’autore della doppietta Marvin Costa che porta in vantaggio i giallorossi casalvetini al 10’ grazie all’iniziativa di Matteo Santoro che mette un’invitante pallone al centro per l’ex attaccante liminese ben posizionato in area avversaria non ha difficoltà ad insaccare nel sacco. Il raddoppio arriva quasi subito: siamo al 19’ corner per il Casalvecchio dalla bandierina il capitano Cosimo Cicala che calibra una perfetta traiettoria per il colpo di testa vincente di Crstian Chillemi.

Gara messa in archivio nei primi 20’ da parte dei ragazzi di mister Moschella  che allungano ad inizio ripresa: punizione di Cicala in area per la zampata vincente di Costa con il primo tiro a breve distanza calciato addosso al portiere. Il poker lo realizza il motorino del centrocampo, ovvero il neo sposino Onofrio Smiroldo: Spadaro penetra dalla sinistra appena in area conclude a rete con l’intervento prodigioso del portiere Catalano che respinge la minaccia ma la sfera arriva a Smiroldo che mette in fondo al sacco, per il definitivo 4-0.

Il Kaggi sfiora la vittoria a S. Venerina, non basta la rete di Mannino: Si vede sfumare una vittoria che meritava senz’altro, nulla da  togliere alla tosta formazione etnea del S. Venerina. Alla fine è 1-1, il tutto di decide nella ripresa quando i ragazzi di Currò si portano in vantaggio con il capitano Stefano Mannino con un gran tiro a volo.  Adesso la gara è intensa con il S. Venerina che perviene al pareggio con il suo giocatore di maggior classe, ovvero Alfio Spina che al 59’ con un tiro da fuori area sigla la parità che tale rimane fino alla fine. Tra i migliori in campo senz’altro il portiere ospite Valerio Manitta.  Il Kaggi conclude in nove la gara per l’espulsione di Tindaro Lo Iacono e Giuseppe Vaccaro.

Il Calcio Furci due volte in vantaggio..alla fine pareggia con l’Acitrezza: I furcesi frenano in quel di Acitrezza compagine etnea alla ricerca del primo punto stagionale. Alla fine al Comunale di San Gregorio si è potuti assistere a ben quattro reti, due per tempo alla fine è 2-2 con la squadra di Peppe Mancuso che poteva portare a casa l’intero bottino se nel finale prima Di Nuzzo e poi Lorenzo D’Amico potevano fare male all’Acitrezza che ha giocato una buona gara con intensità di gioco capace di rimontare per ben due  volte il risultato.

A sbloccare la gara è il Calcio Furci dagli undici metri al 6’ trasformato dal capitano Orazio Giannetto. Si mette subito sui binari giusti la gara per i furcesi, invece subiscono il pareggio poco prima del 15’  su calcio di rigore  ad opera di  Carlo Imperiale. Il nuovo vantaggio furcese arriva nella ripresa con un gran bolide del difensore Di Bartolo che piega le mani  a Castorina. I padroni di casa, non mollano, hanno la forza di reagire è riacciuffano nuovamente gli avversari con il giocatore di maggior classe, ovvero Carlo Imperiale con un tiro dalla distanza che non perdona il giovane Aloisi. Alla fine è 2-2 per la squadra allenata da mister Giordano è il primo punto stagionale, il Calcio Furci sale a quota 5.

Arriva la prima vittoria per la Giovanile Mascali sull’ostico campo del Lavinaio Calcio: E’ stata la vittoria del cuore per la compagine mascalese che s’impone per 4-2 sul campo del Lavinaio degli ex Roggio e Caramanna. A sbloccare il risultato è la Giovanile con Todaro che sfiora il raddoppio, ma la squadra di casa ad inizio della ripresa metto a segno uno-due con Coppola e Di Gregorio è si porta in vantaggio.

Proprio in questo frangente si sente lo spirito di gruppo della Giovanile che riacciuffa il pari con un colpo di testa di Castorina, poi portarsi in vantaggio con una punzione di Scandurra che trova una deviazione, poi il gol sicurezza siglato da Mauro per il 4-2 finale.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci