Il taorminese Edoardo Lo Giudice: " un emozione indescrivibile l'esperienza alla Juventus Summer Cup di Vinovo".

SportJonico.it

lo sport della riviera jonica messinese

Thursday
Nov 15th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Calcio Giovanile Il taorminese Edoardo Lo Giudice: " un emozione indescrivibile l'esperienza alla Juventus Summer Cup di Vinovo".

Il taorminese Edoardo Lo Giudice: " un emozione indescrivibile l'esperienza alla Juventus Summer Cup di Vinovo".

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Dalla Sicilia al Piemonte, da Messina a Torino, da Taormina a Vinovo, dallo stadio Valerio Bacigalupo al Training Center di Vinovo, dai colori biancocelesti dello Sporting Taormina a quelli bianconeri della Juventus.

Questo l’itinerario di un giovane portiere Edoardo Lo Giudice,  classe 2001 di Taormina che ha preso parte per una settimana al Juventus Summer Camp 2018 di Vinovo qualche settimana fa dallo slogan “Rivoluziona la tua estate!

Un’emozione unica per il giovane Edoardo non solo indossare i colori bianconeri della squadra del suo cuore, ma mettere piede dentro il Training Center, calpestare il mante erboso, vivere l’atmosfera degli spogliatoi, della palestra dove fino a qualche mese fa “ i suoi idoli” i sette volte “Campioni d’Italia” si sono allenati, in poche parole essere nel cuore della società bianconera.

Un'esperienza che difficilmente dimenticherai? “Senz’altro , è stata un esperienza che sicuramente non dimenticherò”.

Cosa hai provato nel giorno dell'inaugurazione....avere i colori bianconeri addosso è sentire l'inno della tua squadra del cuore? “E’stata un emozione indescrivibile, essere negli stessi campi in cui si allenava la Juventus meno di un anno fa ed indossare i loro colori è stata un esperienza unica”

Uno stage coni i tecnici della Juve dove hai imparato non solo dal Punto di vista tecnico...ma anche morale e comportamentale? “ I tecnici della Juve hanno cercato di insegnarci tante cose sia dal punto di vista tecnico che da quello morale e comportamentale, pretendevano ordine e rispetto sia in campo che fuori.”

Due anni fa hai preso parte al Campus del Milan che si è svolto al Valerio Bacigalupo un'altra esperienza che ti ha arricchito? “Ho preso parte al campus del Milan che si è svolto a Taormina, anche quella è stata un’ esperienza  che mi ha formato sia come giocatore che come persona.”

Parliamo del tuo futuro per la prima volta non giocherai nella squadra del tuo paese lo Sporting Taormina, sei dispiaciuto? “Sono molto dispiaciuto, è una società a cui tengo moltissimo, non solo perché è quella del mio paese, ma perché è la squadra in cui sono cresciuto e con cui ho imparato ad amare a pieno il gioco del calcio, sia nelle vittorie che nelle sconfitte.”

La prossima stagione hai scelto di indossare la maglia del Città di Calatabiano di mister Eugenio Lu  Vito in Seconda Categoria? “La prossima stagione giocherò con la maglia del Città di Calatabiano, gli obbiettivi prefissati dalla società sono alti, soprattutto per i giovani, ed io spero di poter contribuire al raggiungimento di questi obbiettivi”.

Cosa significa prendere parte al Juventus Summer Cup 2018 di Vinovo? Un campus dove i futuri “campioncini” hanno avuto la possibilità di apprendere attraverso un programma ben dettagliato  suddiviso in esercitazioni tecniche: uso costante del pallone,  correzione ed attenzione al gesto, coinvolgenti gare tecniche, di abilità e precisione per migliorare il proprio bagaglio tecnico.

Esercitazioni tattiche  mirate al gioco di squadra con giochi e partite studiate appositamente per trasmettere ad ognuno la possibilità di imparare i segreti di ogni ruolo e di ogni reparto e,  strategie tattiche dei differenti moduli di gioco.

Programmi specifico anche per i portieri con esercitazioni mirate e studiate appositamente per affinare le caratteristiche specifiche e la tecnica del ruolo più complesso e difficile tra tutti.

Infine la giornata tipo: sveglia alle 8.00, 8.30 colazione, alle 9.30 in campo per il primo allenamento con l’ultima seduta alle 16.30, alle 22.30 tutti a dormire. Il tutto nel rispetto delle regole e dei ruoli.

 



Video - Primo Piano


Trasmissione Sportiva

Top menu

Contattaci